prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

mercoledì, 11 gennaio 2017
FRANCESCA E GIULIA

 

La prima sensazione che ho avuto tornando in Italia è stata che qui da noi tutti si lamentano… e non solo per il freddo polare che da qualche giorno si sta abbattendo senza pietà sul nostro paese.

È un qualcosa che va oltre e che chi come me è particolarmente ricettivo alle energie, per sensibilità ed acutezza di osservazione, non può non cogliere immediatamente.

Ho trascorso un mese in un paese meraviglioso che conosco piuttosto bene, avendolo visitato negli ultimi quasi dieci anni, varie (per non dire molte) volte.

Ho incontrato una moltitudine di italiani, di vecchia e nuova generazione, approfondendo svariati aspetti dell’emigrazione verso questa parte del mondo, che hanno profondamene arricchito la mia “valigia cognitiva” in tema italiani nel mondo.

Ho trovato un popolo veramente multiculturale, con una sempre più forte presenza asiatica. Basti pensare che in aeroporto e non solo, molte indicazioni oltre che in inglese sono in cinese.

Multiculturalità che forse, dal mio punto di vista fa perdere una parte d’identità, tanto è vero che alla mia domanda “Chi è a parte l’aborigeno, il vero australiano?” in pochi mi hanno risposto e chi lo ha fatto non sapeva chiaramente cosa dire.

A proposito di aeroporti… ho volato in lungo ed in largo per l’Australia con voli interni puntualissimi, sale d’attesa bellissime, personale cortese e sorridente, persone sempre garbate pronte a darti un aiuto.

Ho abbracciato e riabbracciato moltissimi telespettatori che da anni mi seguono su Rai Italia e nelle loro parole ho trovato il dono più grande, poichè mi hanno fatto capire che il mio impegno televisivo di tutti questi anni e soprattutto la mia “visione” di linea editoriale del canale dedicato ai nostri connazionali nel mondo è vicina ai loro gusti ed esigenze.

Rimanendo in tema di gusti ed esigenze, in molti mi hanno espresso con chiarezza i loro punti di vista che, ripeto, corrispondono esattamente ai miei, ma l’aspetto che più mi ha colpito di questo approfondimento in tema di televisioni italiane fatto direttamente sul campo, è stato quello  di avere la conferma di quanto poco (per non dire nulla) conosciuti siano dai giovani italiani in Australia i nostri canali televisivi visibili non in streaming via internet ma in televisione.

A proposito di streaming, a quanto sembrerebbe sta prendendo piede l’abbonamento ad un dispositivo che attraverso computer, collegato poi a schermo televisivo, può trasmettere tantissimi canali tra cui in diretta tutti i canali italiani, nazionali e privati.

Mi domando se sarà questo il futuro considerato quanto velocemente tutto intorno a noi si sta trasformando.

Tornando ai giovani italiani, in molti alla mia domanda se guardavano televisione in lingua italiana mi hanno risposto “Perché esiste una televisione italiana qui in Australia?” e questa è stata per me l’ennesima conferma che i giovani italiani all’estero usano per lo più altri strumenti per informarsi e fruire a piacimento di programmi.

Giovanni italiani che in Australia sono tantissimi. Credetemi, veramente tantissimiiiiiiii. Non erano così tanti quando sono venuta qualche anno fa. Ne ho incontrarti centinaia e centinaia, soprattutto impiegati come camerieri (anche se laureati) in ristoranti di tutti i tipi, non solo italiani.

Un esempio? In un ristorante giapponese di Sydney lavoravano ben tre giovani italiani.

Moltissimi di loro arrivano con il working holiday visa, alcuni per rimanere il secondo anno fanno i famosi ottantotto giorni nelle “farm” raccogliendo fragole, mango o quant’altro.

Questo è quanto richiede il governo australiano, attentissimo alle leggi di immigrazione.

Tantissimi giovani italiani, le nostre “intelligenze” che emigrano in massa verso questa parte del mondo ed a quanto sembra dai dati del Rapporto Italiani nel Mondo, spesso sono sottoutilizzati rispetto alla formazione avuta in Italia.

Ho conosciuto tantissimi backpackers italiani di cui ignoravo l’esistenza fino a poco fa.

Un giorno poi, incontro Giulia e decido di intervistarla, ad un bar, in riva all’oceano in questo paese dove nessuno si lamenta: l’Australia!

 

31 Commenti a “ FRANCESCA E GIULIA ”

  1. Roberto Giordano ( Woodbridge,Ontario , Canada )

    Francesca Ben tornata in Italia.Francesca purtroppo debbo comunicarti una brutta notizia,una dei Vesuviani,Lorenzo Migliore (il fotografo) mentre era in Messico in vacanza ci ha lasciato,penso ti faccia piacere sapere questa notizia.Ciao


  2. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Complimenti Francesca!!!! Molto bella questa pagina……..che ci mostra come una grandissima quantitá di giovani sceglie di andare in giro per il mondo…….Prego specialmente per Giulia!!!!!! Baci a tutti in salotto


  3. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Che brille per Lorenzo la luce che non ha fine……Condoglianze alla famiglia


  4. Maria ( Montreal , Canada )

    Come primo pensiero lo rivolgo alla famiglia di Lorenzo Migliore,tante condoglianze ,sono con voi in preghiera,una preghiera per Lorenzo che adesso si trova tra le braccia di Dio.
    Francesca mi fa piacere che hai trascorso un meraviglioso mese con i nostri connazionali Australiani,immagino come sono stati contenti di abbracciarti,un abbraccio di affetto te lo mandimao io e Giorgio.
    Un saluto a tutti voi del blog.
    Maria


  5. Giuseppe Pampena (Stati Uniti)

    Ciao Francesca, Bellissima l’intervista con Giulia.
    22enne ancora giovane e ha già fatto un bel po’ di tappe mondiali.
    Gli auguro un Happy Touring nel mondo. Vedo che ti sei divertita tantissimo in Australia.
    Ben tornata in Italia.
    Ti auguro un presto ritorno sullo schermo.
    Che il 2?17 ti porti felicità e successo!
    Ciao a presto!


  6. gaetana ( melbourne , australia )

    Brava Francesca hai lasciato il caldo adesso tremi dal fraddo, allora ritorna fra noi , ti aspettiamo Gaetana.


  7. Ida De Vincenzo ( Buenos Aires, , Argentina )

    cara Francesca ti invio un forte abbraccio con affetto, dall Argentina
    http://www.idadevincenzo.com.ar


  8. Pietro Novi ( Union City , USA )

    Cara Francesca,
    wow!. Un mese intero in Australia, Bentornata nella tua Italia, che e’ un po’ anche mia. Bella l’intervista alla Giulia, la quale possiede di certo un grande spirito d’avventura, possibile anche data la sua giovane eta’. Io mi immagino con quello zainone sulle mie spalle e al solo pensarlo mi viene la stanchezza. Devo dirti che mi hai trovato d’accordissimo sul fatto che in Italia tutti si lamentano. Ormai lo vado dicendo da svariati anni. E la ragione, penso, sia per il fatto che oggi non vi sono piu’ persone che hanno sofferto vere ristrettezze, economiche ed altro. Tanto e’ vero che al recente referendum sono arrivati a rigettare la possibilita’ di eliminare ben 315 sfruttatori noti con il nome di Senatori. Oltre ad alter cose che pure sarebbero stati positive per il miglioramento del funzionamento della cosa pubblica. Assurdo! Non volevo sconfinare in quella cosa orribile che e’ la politica ma il particolare degli italiani lamentosi mi ci ha in un certo senso costretto. Allora, a quando il tuo ritorno in TV? Spero presto. Auguri in tal senso e soprattutto auguri di buona vita, di felice 2017. Mi ha un po’ sorpreso la misura di certo notevole della presenza asiatica in Australia al punto che le insigne sono spesso bilingue. A proposito, tra te e la Giulia non v’e’ storia tra chi sia la piu’ bella, anche se l’altra puo contare su un’eta’ molto piu’ giovane. Bene, tempo di salutarti e lo faccio col solito forte abbraccio.
    Pietro


  9. Gianni ( Bostonia , USA )

    Esssiiii…carino il tuo abbigliamento, ma direi che somigli a Captain Jack Sparrow


  10. Amparo Margarita Morales Feria ( Ibagué , Colombia )

    Cara Francesca, veramente tutto quello che fai ti impegni in farlo in maniera eccellente. Nel testo hai descritto talmente bene quello che hai provato facendo paragone sull’animo dei ragazzi che vivono Australia & quelli che vivono in Italia, che ho provato la stessa sensazione con il comportamento che hanno certi ragazzi nel mio paese. Ho fatto il confronto fra quelli che sempre hanno avuto tutto, ma si lamentano di tutto & quelli che devono darsi da fare per raggiungere i loro sogni, i primi sempre sono scontenti i secondi si vedono sempre felici. Poi è certa la riflessione sul fatto che molte volte le “intelligenze” che emigrano ad altri paesi sono sottoutilizzati d’accordo agli studi che hanno avuto nel loro paese d’origine. Abbraccio


  11. Tonia Flego ( Melbourne , Australia )

    Ciao Francesca, sono contenta saperti in Italia nonostante il freddo e` il posto migliore dove tutti noi desideriamo essere. Mi e` piaciuta l’intervista fatta a Sydney con la bella Giulia a sua volta in arrivo a Melbourne che spero incontrare per le strade di Lygon street… (la piccola Italia).
    Ti auguro che il 2017 faccia in modo che tu possa ritornare ad essere parte della nostra vita anche da lontano… Un forte abbraccio Tonia ed Angelo Flego. <3


  12. Stefano Mollo ( Perth , Australia )

    …. l’ Australia, questo paese dove nessuno si lamenta :-)

    Hehehehe … eppure, Cara francesca alcuni Australiani si lamentano!
    P.es., se l’ autobus arriva con due minuti di ritardo …
    Per mettere le cose in prospettiva; da noi a Roma siamo fortunati SE PASSA l’ autobus ….. e se passa QUANDO PUÒ ovviamente (e se non c’ e sciopero!).
    Come fai a far capire ad un’ australiano questo ???? Io me la rido quando sento questo genere di “lamentele”.
    Comunque si, l’ Australia e’ un posto fantastico quasi perfetto.
    Giulia: ” e’ nata una Stella” si potrebbe dire ….
    Si, Giulia e’ una delle tante “Backpackers”, ovvero “Quelli dello Zaino” se vogliamo dirlo in Italiano, che vengono e si sentono cittadini del Mondo e vogliono viaggiare, esplorare. Quando uno ha 20 anni (io per primo, chi mi conosce lo sa bene) la voglia di esplorare e’ un motore irrefrenabile. non ti ferma NESSUNO!
    Personalmente sono molto contento che ci sia quest’ ondata di Giovani Italiani.
    E si’, i “Giovani” hanno le loro “usanze”: pubblicano lo “stato” su FB, e si tengono informati con il Telefonino. Del resto, quando loro hanno raggiunto l’ eta’ della Ragione, la TV come l’ abbiamo vissuta e conosciuta “Noi” era già obsoleta.
    La TV classica esiste e resiste ancora solamente perche’ “Noi” la vediamo.
    Oramai e’ tutto digitale, viaggia comunque sia attraverso la Rete ed e’ cosi’ che i Giovani la usano. Per “Noi”, vedere la TV di un’ altro Paese Europeo era pura fantasia. Per loro, oggi, sta a portata di click, sul telefonino (che ai nostri 20 anni esisteva solo nei telefilm di Star Trek).
    Io penso che tu Francesca dovresti costituire una TV streaming tua, incentrata sui Giovani Italiani all’ Estero.
    E’ questo il media del futuro; qualunque altro media andrà a scomparire come la carta stampata gia’ oggi sta scomparendo.
    Tu Francesca “sei la mejio” come diciamo a Roma e sarai sempre, digitale o analogica, la Nostra migliore Ambasciatrice nel Mondo.
    Un caro abbraccio alla distanza, Stefano


  13. Lena Marino ( Melbourne , Australia )

    Ciao Francesca, che bellissima intervista con Giulia, spero che dio la protegga con tutto questo che succede nel mondo.
    Francesca, ben tornata nella tua Bella Italia, Ciao della Australia,
    Un abbraccio Lena & Michele

    Buon Anno a tutti in salotto


  14. José Roberto Cersosimo ( San Paolo , Brasile )

    Francesca bentornata alla nostra Itália. Meravigliosa l intervista co`n Giulia.
    Perquanto riguarda all`Australia rippeto quello che ho appena scritto in Face e aggiungo condoglianze alla famiglia di Lorenzo.
    Abbraccio.
    José Roberto


  15. Gianni ( Bostonia , USA )

    Da chiarire il precedente e-mail:
    Jack Sparrow capitano di pirati,
    e’ un personaggio fittizio della serie di films Pirati dei Caraibi, con l’attore Jonny Depp


  16. Nanda ( Hamilton , Canada )

    Ciao Francesca,
    Eh si’ eccomi qui, finalmente scrivo dopo tanto tempo.

    Mi fa piacere vederti in gran forma. Che bel viaggio che avrai fatto in Australia!
    Immagino che un altro lato BELLO dell’Australia sara’ il clima. In Canada, i canadesi sono sempre “easy going” – e’ vero, ci lamentiamo anche noi ma quando ci ripensi, sono per sciocchezze – perche’ siamo abbastanza fortunati. Se c’e’ una sola cosa che cambierei e’ proprio il clima – ma questo e’ solo perche’ io non amo l’inverno.

    Detto questo – voglio dire che bella ragazza che e’ la Giulia!
    Si’ e’ bello poter viaggiare e girare senza meta, esere liberi – ed e’ bello che lei lo faccia adesso.

    Una cosa pero’ la devo dire:
    Ora e’ ancora molto giovane, ma fare questa vita per molti anni, sinceramente a me sembra un po’ strana, triste. Anche se sara’ “fuori moda” per i giovani di oggi, e’ sempre bello avere una famiglia, farsi una casa, avere un bel lavoro che ti da soddisfazioni…e magari, non escludere Dio. Trovo veramente difficile sentire questi ragazzi quando dicono di non credere in Dio. Accetto che non vanno a Messa (magari ci vanno due volte l’anno) ma mai smettere di credere in Lui.

    Non e’ mia intenzione fare una predica – ma come tutti, ho voluto esprimere il mio parere.

    Ok – allora quand’e’ che torni in TV? Guarda che io sto cercando di spaccare ****** scrivendo alla pagina di Rai Italia perche’ sono completamente disgustata con il palinsesto ed e’ per me, inaccettabile. Non so quali siano le tue intenzioni ma ti auguro tutto il bene possibile!!!! Tanto – tu ce la farai anche se solo usando internet!

    Un abbraccio forte, Nanda


  17. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Ciao Francesca, eccoti sei pronta sempre al rinnovo… mi compiace leggere quello che scrivi, e la tua visione osservativa di Australia… auguro per te e per che no? tante cose buone per tutti in salotto… in questo anno appena incominciato.. un caro abbraccio e saluti a tutti nei 5continenti, Nicolina.


  18. Sam & Debbie Peluso ( Melbourne , Australia )

    Ciao Francesca,
    E sempre bello a vedere le tue notizie.

    Su la storia del Multiculturalita, l`australia come tante altre erano, ma ora e come hai trovato, più Cinese.
    I governi, invece di aiutare a svilupare le sue Industrie, si vendono per un dollaro.
    Fra poco, o quando ritorni, l`Australia sara Cina#2.
    La storia e cosi anche in Canada & USA.
    Speriamo che il cambiamento di governo nel USA , cambierà strada.

    Io / Noi non facciamo discriminazione, ma come hai detto. Se si continua in questo passo, si perderà la cultura l`individualità della nazione.
    Anche in Italia, abbiamo visto questo problema, con i clandestini, l`Euro, con i confini della unione Europa aperte.
    Ci vuole un controllo più rigorosa per proteggere le culture, le tradizione, e il popolo delle nazioni.

    Allora ritorniamo alla storia del`Australia.
    In Australia, L`Italiani sono stati primi Europei in presenza & integrazione.
    L`anno; 1616
    La Nave; Endracht
    Il Capitano; Dirk Hartog
    Locale; Shark Bay (West Australia)
    L`Italiano; Mario Sega (un marinaio su Eendracht) , sbarcato e si accoppiato con una ragazza aborigena e avuto la sua famiglia. Questo fatto e stato molto più prima del arrivo o la nascita Capitano Cook.

    Allora

    Un abbraccio

    Sam & Debbie


  19. Giuseppe ( Melbourne , Australia )

    Ciaoo Francesca
    Certo vestita di quel modo sei una bellissima Dea (Apolla o Venere) non fa il caso.
    bellissima la tua intervista con un’altra ragazza giovane italiana in certa di avventura
    e fare la giramondo come sono i giovani Italiani.Comunque la vita e cosi ai giorni nostri Bentornatain Italia che fa freddo mentre qui fa molto caldo,
    Saluti alla giovanissima Giulia, e un grande abbraccio per te’Dea Francesca
    Giuseppe.xxx


  20. Fátima Cipolletta ( Jundiaí , Brasile )

    Brava Francesca!!!
    sai che mio sogno è veramente viaggiare con uno zaino…
    Ti auguro un 2017 stupendo
    baci
    Fátima


  21. nella santo ( Adelaide , sud.australia )

    Carissima Francesca ben tornata nella nostra bella Italia.E stata indimenticabile la tua gradita visita in Adelaide mi aguro che sia stata tutto quello che tu ti aspettavi.
    Che dire della intervista con Giulia molto bella lei e tu vestita per loccasione fantastico.
    Mi aguro che tutto quello che cercavi in questa tua visita nella lontana Australia lai trovato e ti aspetto con ansia per sapere il tuo futuro itenerario.
    Un fortissimo abraccio da Gino e da me .Saluti agli amici in salotto a presto ciao

    Nella Santo


  22. Iolanda ( Melbourne , Australia )

    Ciao Francesca sei stata brava e speriamo che sei rimasta contenta del tuo viaggio in australia e speriamo che con un po di tempo e fortuna qualcosa vera buona Fortuna un abbraccio da me Iolanda&Nicola


  23. Giuseppe Pampena ( Er Mondo Intero , United States )

    Ciao Francesca Dea degli Italiani nel Mondo,

    Un’abbraccio di cuore a tutti.

    R.I.P. a coloro che ci hanno lasciato per migliore vita.

    Happy Weekend


  24. Vito Giarrusso ( Melbourne , Australia )

    Cara Francesca,
    Innanzitutto , ti rinnovo il bentornata nella nostra Amata Italia. Spero che il tuo viaggio in Australia , ha soddisfatto le tue aspettative. Sicuramente sarai rimasta contenta del grande affetto e del calore che hai ricevuto da tutti noi italiani residenti in Australia. Nel corso delle tue visite nei vari continenti d’Australia : Sydney, Paerth,Adelaide, Melbourne , e Bsibane.
    Sembra ieri, ma e’ passato un mese dalla tua visita nella citta’ di Melbourne. Dove hai incontrato tantissimi italiani presso la Sede del Solarino Social CLub, grazie alla disponibilita’ e la gentilezza da parte del Presidente Santino Gervasi e di tutto il Comitato . Nonche’ anche validissima collaborazione del nostro amico Francesco Pascalis, Presidente del COmites per lo Stato della Victoria e della Tasmania. Riuscitissimo anche l’incontro , con pochi intimi, presso il Caffe’ Brunetti.
    Da parte mia ti rinnovo gli auguri di un Tuo Rientro in TV. Spero che il mio messaggio, insieme a quello ddi centinaia di migliaia di italiani sparsi nel mondo venga recepito positivamente. Perche’ tu sei una persona speciale , hai dato , e continui a dare l’anima per tutti noi. Lo fai con cuore, e con molta umilta’. Ho appena visto il video della ragazza (che hai intervistato a Sydney, il 26/12/2016) di nome Giulia. Ragazza intelligentissima piena di vita. Alla quale auguro buon proseguimento con la sua esperienza di esploratrice del mondo! Peccato che i nostri Politici fanno poco, o quasi nulla , per questi giovani che lasciamo il nostro Paese , per mancanza di lavoro, che vanno all’estero in cerca di un lavoro e di un futuro migliore.
    Concludo augurandoti di “vero cuore” un tuo ritorno in TV. Perche’ lo meriti, perche’ sei una persona speciale, una vera PROFESSIONISTA, e sopratutto sei dodata di una grandissima umilta’.Dote che pochi hanno. Hai dimostrato e continui a dimostrare, tantissimo affetto verso tutti gli italiani sparsi nel mondo, Che , da anni ti seguono, e che ti stimano


  25. Vito Giarrusso ( Melbourne , Australia )

    Un grande abbraccio
    Vito Giarrusso


  26. Vito Giarrusso ( Melbourne , Australia )

    continuazione del commento:

    Cara Francesca,
    termino il mio commento
    inviandoti sinceri saluti

    Vito Giarrusso


  27. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Carissima Francesca ben tornata in Italia,

    bellississima lintervista che hai fatto a Giulia,

    e propio cosi per il momento vivere in una terra come L’Australia,

    siamo propio fortunati,ma auguro a tutto il monto tanta pace e serenita,

    un grande abbraccio a te, e un saluto a tutti in salotto.

    Francesca.


  28. claudia ( buenos aires , argentina )

    Oramai penso che conoscerai tantissimo l’Australia, come tu ben dici perche sei stata parecchie volte!
    E vero ci sono tanti italiani ora in giro alla ricerca di varie opportunita, di esperienze diverse, anche da noi arrivano tanti giovani, a fare una esperienza di lavoro, di ricerca, per a studiare, per lavorare, o per viaggiare, vedo i giovani con tanta voglia di fare cose, di farsi una vita diversa, provano, se non se la sentono poi tornano in paese, i giovani sono in continuo movimento e ci sono paesi adeguati per ricevere ed offrire tante posibilita.
    Penso che l’Australia é un paese moderno, con tutti i mezzi a disposizione e la comodita al ordine del giorno. Cose che vanno aprezzate.

    Sei tornata al freddo europeo, da noi con tanto calddo in questa estate che ci da come sempre temperature che salgono fino a 32 gradi o di piu.

    Ora l’Italia sta soffrendo i disastri della natura che colpisce con il terremoto e mettono in ginocchio il centro italia, con la catastrofe del hotel Rigopiano, quanto tristezza e sofferenza in questi giorni nei quali siamo stati attacati alla tv per vedere se c’e qualche novita positiva in quanto ai superstiti.
    Anche da noi con danni di alluvione, inondazione e incendi purtroppo che si ripettono e che a volte non ci danno sosta.

    un saluto a tutti,
    claudia


  29. Alberto Chirone ( Boa Vista , Brasile )

    L’Australia sta diventando sempre più italiana. Mi pare che circa un milione di residenti ha sangue italiano. È molto, anche considerando che l’Australia ha poco più di 20 milioni di abitanti!!


  30. Tiziana Grassi ( Roma , Italia )

    Bentornata in Italia e sempre tanti tanti affettuosi e sinceri complimenti Francesca!! Ammiro profondamente la tua avvolgente passione e l’affetto che hai per gli Italiani nel mondo, i nostri meravigliosi connazionali con cui tu – e pochissimi altri – mantieni solidi e preziosi legami. In questo nostro Paese spesso distratto verso il patrimonio umano costituito dagli Italiani nel mondo,
    TU Francesca, resti un punto fermo straordinario, un modello valoriale di coerenza. Ti auguro sempre il MEGLIO, COME MERITI, PER QUELLO CHE FAI,
    PER COME SEI!!!
    Sei una persona speciale, una grande professionista, una stella polare per chi – dentro e fuori l’Italia – ha bisogno di respirare aria pura, fresca, vitalizzante e soprattutto incoraggiante!! Un abbraccio a te e ai nostri connazionali, a cui sono anche io profondamente legata sin dai tempi in cui lavoravamo insieme a “Sportello Italia”, esperienza strepitosa e indimenticabile, che manca nel suo ruolo fondamentale di PONTE, ORIZZONTE E LEGAMI
    Tiziana


  31. roy ( sydney , australia )

    Carissima Francesca,

    eccomi qui con un po di ritardo per augurar’ti un buon rientro in Patria, dopo un mese di ‘vero lavoro’ che hai portato a buon fine, dall l’australia. per poi concludere con un intervista fantastica con la bellissima Giulia, che ci ha aperto la porta al suo viaggio…. come credo sia per tantissimi altri giovani che stanno sfuggendo l’Italia ora,… e di nuovo un esempio di quell che riesce fare..’l’Italiano quando viene liberato da la ‘gabbia’..!!! esattamente come hanno fatto(avete fatto) milioni di altri Italiani, nei anni passati…!!!!
    complimenti Francesca, un lavorone portato a la fine,… a la grande…!!!!!
    nessun’ altro…(credo io ) sarebbe stato capace di riuscire completare un tour dell genere. cndivido in pieno le parole di Tiziana (chi piu di lei ti conosce )ed aggiungo che qualsiasi altre parole, detto verso di te, con affetto…. e sempre poco….!!!
    non puoi mai capire quanto mi e dispiaciuto non poter incontrar’ti… per quell cafe, sara’ per la prossima….!!!!!!
    un saluto a tutti in salotto, ed ancora Francesca…. grazie sempre per chi sei TU,.. per noi.

    roy.


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili