prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

giovedì, 16 gennaio 2014
LA GRANDE BELLEZZA

Sinceramente non so come funziona la distribuzione di un film italiano all’estero.

Mi spiego meglio, non so se un film relativamente recente, uscito nelle sale cinematografiche italiane alcuni mesi fa, venga in qualche modo reso visibile nel mondo attraverso associazioni ed Istituti di Cultura.
Questo lo chiedo a voi, sarebbe interessante avere un vostro parere a riguardo…

Una cosa la so ed anche molto bene avendo visto questo film per ben tre volte e non essendone ancora “sazia”: LA GRANDE BELLEZZA E’ UN FILM BELLISSIMO! Potente, magistrale.

Un film che tocca (almeno per me è stato così) corde intime e sentimentali, un film che incanta per la luce della città di Roma, ma non è un film a mio avviso solo su Roma e sui romani.
Si, certamente la storia è contestualizzata in questa città ed i personaggi la vivono facendone parte, ma non è solo questo…
LA GRANDE BELLEZZA, se visto e “letto” con un occhio più profondo, porta ben oltre… molto lontano.
E’ un film che parla della Vita e dell’Amore.

Sono andata a vedere questo film appena uscito da sola di pomeriggio allo spettacolo delle quattro.
Vado a cinema quasi sempre da sola, anche perché di pomeriggio in pochi vogliono e possono venire ed io in questo momento della mia Vita, purtroppo o per fortuna (questo solo Dio lo sa) ho molto più tempo rispetto a quando trascorrevo le mie giornate in uno studio televisivo.

Tornando alla mia “prima volta” è stata un’emozione molto forte tanto che da lì a pochi giorni sono voluta riandare a vederlo nuovamente per coglierne in modo più attento il significato.

E’ un film molto ricco di tutto, immagini, scene, musiche.
Un film probabilmente non facile da seguire per tutti… ho visto chi ha sbadigliato, chi e per fortuna siamo in molti, si è commosso, molto commosso…

Quando il film è uscito in dvd, l’ho rivisto a casa…e l’emozione è stata ugualmente forte.

Ne ho parlato poi con molti amici e la cosa che mi ha colpito è che i pareri a riguardo sono stati molto discordanti.

Oggi che LA GRANDE BELLEZZA è entrata nella cinquina delle cinque pellicole selezionate per concorrere all’Oscar come migliore film straniero, ho sorriso felice.
Felice nel sentire Sabrina Ferilli al TG1 dedicare questo traguardo a chi non si arrende.

Allora ho deciso di scrivere questa pagina, perché se c’è una persona (e voi lo sapete bene) che non si arrende anche quando sembra che sono apparentemente in letargo, quella sono io!

Un aneddoto divertente…
Al cinema un gruppo di signore pensionate mi hanno scambiato per Sabrina Ferilli, cosa che a Roma mi accade spesso, salutandomi simpaticamente pensando che fossi andata a vedermi sul grande schermo e per non essere riconosciuta avessi scelto lo spettacolo pomeridiano.

Ahahahahah Ho dovuto fare notare loro che ho gli occhi verdi e non castani, allora si sono convinte che non fossi lei bensì me.

Aneddoti a parte, se avete la possibilità di vedere questo film, fatelo, ma non per il fatto (come faranno in molti) che molto probabilmente vincerà l’Oscar, ma perché è un film unico nel suo genere e soprattutto perché è un bel film italiano.

Io sinceramente l’ho guardato “di pancia e di cuore” senza troppi tecnicismi, anche se a detta di molti richiama le atmosfere oniriche dei film di Federico Fellini.

Oggi sono fiera e felice, molto felice, che l’America abbia capito ed apprezzato questo capolavoro.
Possibile che solo in Italia si fatichi così tanto a valorizzare e soprattutto riconoscere le nostre doti?!?

Vabbuò, questo è un discorso a parte…

Per ora complimenti al regista Paolo Sorrentino, che guarda caso è napoletano ed al cast, in primis il bravissimo Toni Servillo, anche lui di Napoli.

La mia scena preferita recita così:
“Lei sa perché mangio solo radici? Perché le radici sono importanti!”

144 Commenti a “ LA GRANDE BELLEZZA ”

  1. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Francesca,

    Riguardo la prima domanda, sò che in Argentina i film italiani vanno molto più rapidamente che qui, ma alla fine arrivono anche in Brasile. Se poi è candidato a qualche premio, allora certamente arriva più presto.

    Divertente che devi dimostrare che non sei quella che pensano sei, farò attenzione alla somiglianza, non la conosco bene oppure, forse, non ci ho fatto caso, ma sarà un motivo a più per vederlo.Essere o non essere.

    Quanto ad andare a cinema, io ci vado pochissimo, e sempre da sola, secondo me è il tipo di divertimento che è auto-sufficiente, parla da sè, quindi non credo sia necessaria la compagnia. A volte ci sono andata con amiche ma il guaio è che commentano tutto il tempo, almeno le mie amiche, e mi fanno perdere alcuni pezzi. Quando c’era Wladimir allora, anche, siccome a lui piacevano le commedie ed a me no, e qui ci sono varie sale nello stesso posto, io andavo in una sala e lui nell’altra e poi ci trovavamo a film ultimato.
    Insomma, almeno non è fortuna o sfortuna, ahahahha.

    Da quel poco che hai fatto vedere mi ha ricordato i film di Visconti, di Pasolini, di Ingmar Bergman, dico, per il personaggio un poco tetrico e un poco surreale la figura di quella donna, dei passeri.Non andrò di certo a vederlo la notte…anche eppirichè qui la notte non si può uscire, è pericoloso.

    Se è così bello il film avevi dubbi che ci fosse qualche napoletano di mezzo????
    Quanto al resto dei tuoi pensieri, goditi questo momento di libertà, di poter vedere un film alle quattro, poi non ne avrai tanto di tempo per poter disporre della tua vita così…

    baci e grazie
    Anna


  2. gaetana ( melbourne , australia )

    CAra Francesca,a melbourne, credo che esiste solo un cinema, dove danno films italiani, personalmente non sono amante d`andare al cinema,una cosa da quando ero giovane, posso contare sulle punte delle dite, quanto films ho visto in vita mia,io non poso stare seduta per 2 ore in una sedia, anche a casa , quardo la tv,ma ogni 10 minuti mi devo alzare, ho le spine nel sedere, ( scusa la parola ).
    Ti racconto un anetodo, quando ci siamo sposati ( con mio marito ) eravamo in viaggio di nozze, siamo andati a vedere un film al drivein,
    era estate, non potevo piu` stare seduta, le ho detto a mio marito, vado a casa , tu stai, ma pensi che lui mi ha lasciato andare?no cosi e finita la serata, fine del cinema e dei film Gaetana


  3. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Manca tanto la atmosfera surreale di Federico Fellini e di Peter Greenaway, di una Roma mágica, di un “tempo” cosi sottile, e tu, FRANCESCA la hai trovato…
    E bellissimo vedere tante volte un film, se puo imparare tante cose.
    La fotografía e molto interesante. La passeggiata per il fiume al alba, e arrivare al Caste Sant Angelo , pura poesía.
    Sei molto eloquente, sai scrivere benissimo. Grazie per compartiré, me hai fatto felice una settimana brutta.
    Saluto circolare.
    Lujan


  4. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,

    ti confesso che non so assolutamente nulla di come vengono distribuiti i film , qui negli Stati Uniti come nel resto del mondo percio’ non ti posso essere di grande aiuto in questo caso.

    Io sono uno di quelli che non ama passare troppo tempo davanti ad uno schermo cinematografico. Non che i film non mi piacciano – ed ho anch’io qualche preferenza (come Avatar per esempio) – ma per me deve esserci l’occasione giusta, il film giusto, l’umore giusto, In altre parole, il firmamento deve essere in sintonia e perfettamente allineato per convincermi a guardare un film e gustarlo.

    Ho appena finito di guardare il provino dello stesso film in inglese The Great Beauty e prometto di andare a vederlo se capita a tiro.

    Ti hanno scambiata per un’altra!!!!….ed io che credevo che tu fossi unica.

    Un abbraccio,

    Giorgio


  5. Mario González ( Buenos Aires , Argentina )

    Vi raccomando di visitare questo sito:

    http://www.vita-cultura.de
    sito web degli italiani a Weilheim, Germania


  6. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Per Mario Gonzales

    Scusa ma non ho capito, sono entrata nelsito, è in tedesco, non solo, ma anche così non ho trovato niente che possa essere profittato.
    Per piacere, salvo la frase di divertirci, vorrei sapere come, io non ci sonoo riuscita, grazie

    Anna


  7. Luis Romagni C. ( Miami Fl. , Usa. )

    Bella dagli occhi Verdi ! Interessante la pubblicazione ! Complimenti! Io non ti scambio,ne ti cambio ! Ciao .


  8. Matias Marini ( Buenos Aires , Argentina )

    Ho visto il film, cara Francesca, e condivido pienamente la tua soddisfazione per questa nuova creatura del geniale Sorrentino. La sigla finale del film, che hai messo all’inizio di questo tuo post, è, forse, l’epilogo più meraviglioso, che ci lascia sospesi nell’immensità dell’eternità romana. Ho però notato che il film sia molto più apprezzato all’estero che dentro l’Italia stessa. (Ancora il tipico autolesionismo italiano?). Una mia cara amica italiana, intellettuale brillante, mi dice che La Grande Bellezza è il film più necrofilico che lei abbia mai visto. Beh, anche nella natura morta (oggi l’Europa è ridotta a museo) c’è della bellezza dirompente; della grande bellezza, appunto. Certo, da non sottovalutare i 4 milioni di dollari che Berlusconi con la sua Medusa ha investito per agevolare i migliori auspici dell’Academy. A parte questo, ho trovato il film incantevole perché scopro in esso i tratti esistenzialisti e cinici della felliniana “Dolce vita” e de “Gli indifferenti”, di Moravia. E poi, la fotografia del film, mozzafiato. Lo consiglio vivamente a tutti.


  9. Mario González ( Bueno Aires , Argentina )

    Egregia Sig.ra Anna:

    Siccome in Germania sono emigrati anche tanti giovani, il sito di Vita e Cultura Italiana è stato pensato per la loro piena integrazione nella società tedesca, almeno è quanto posso vedere.Tu devi cliccare dove si trova l’icone KONTAKT, per metterTi in contatto con Anna Anzile, chi ha una pagina su Facebook, che si trova sotto il nome di ITALIENISCHE WOCHE IN WEILHEIM(SETTIMANA ITALIANA A WEILHEIM).Lì puoi chiedere di unirti al gruppo.Non te ne pentirai!!!!.La mia pagina si trova sotto il nome ITALIANISSIMO2013, ed invito tutti a visitarla!!


  10. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Una meraviglia il film, tanti auguri !!!
    Buon finesettimana FRANCESCA, LEA, AMICI.
    PS: Argentina ama il cinema italiano…
    Lujan


  11. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Cara FRANCESCA……..certo che i film non sono la mia specialitá…….come GAETANA io non sono capace di fermarmi due ore a vederli!!!!!!!
    H0 visto ben pochi……..ma mi complimento per la nominazione per il Oscar!!!!!!
    Tanti baci a te ed a tutti


  12. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    BAMBINELLA: Auguri e forte abbraccio. Vedrò il filmato appena potrò. Grazie mille.

    MARIO GONZALEZ: Quando giovane ho studiato la bella lingua Tedesca soltanto alcuni mesi, ma poi non ho potuto continuare.


  13. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissima Francesca e tutti voi, per la prima volta il mio commento non avrà alcuna validità , giacché dovrei vedere tutta la pellicola perché ho letto alcune recensioni giornalistiche che non sono state molto favorevoli per il soggetto e non per la realizzazione , Ma tutti d’accordo per la magnifica presentazione di Roma da sotto i suoi Ponti che mi ha suggestionata e commossa e mi ha riportata alla mente una simile passeggiata in barca con uno dei mie fgli sullo stesso percorso in una bella serata estiva di 15 anni addietro .
    Ccon questo ricordo nel cuore saluto Francesca e tutti voi cari amici e
    ai prossimi Commenti .

    Nonna Lea l’ EstroVersiana


  14. Giuseppe Pampena ( Balocchi , United States )

    Ciao Francesca,
    per me il cinema e’ un sonnifero. Anche i film interessanti mi fanno addormentare…e mentre insunsulito nella poltrona sogno a quel che sento, e mi sembra di partecipare nell’avventura cinematografica, e quando mi sveglio vedo solo la parola FINE,
    Percio’ non vado mai al cinema, o guardi molta televisione, anche quando sul computer viaggio volentieri nel paese dei Balocchi…

    Preferisco guardarli sul DVD, almeno se mi addormento posso rivederli a tappe.
    Se riesco stare sveglio per 15 minuti e’ un traguardo!!!

    Credo che hanno unventato i “re run” per persone come me!!!

    Un SALUTONE a tutti!


  15. Giuseppe Pampena ( United States )

    Un abbraccio speciale al Trio romano: Nonna Lea, Francesca e Fabrizio!


  16. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Signor Mario Gonzales,

    Scusi se Le ho dato del tu, è tacito qui nel salotto che ci trattiamo tutti col tu, con uguale rispetto che con il Lei. È difficile elencare l’età di ognuno e la situazione in cui si trova per sapere quale trattamento deva avere, per questo ci diamo tutti del tu, ci sono regole precise per uno autorizzare il tu, dico, per chi lo può autorizzare, diffiicle seguirle in questo spazio.

    Sono andata su Fbook come da lei indicato e di nuovo è quasi tutto in tedesco, non lo capisco quindi non mi posso associare al gruppo…quanto al suo profilo su Fbook, non è un gruppo, è suo personale, quindi continuo a non capire un invito a noi che parliamo in maggioranza italiano e inglese.

    Comunque la ringrazio per la Sua cortesia
    Anna


  17. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Ciao Francesca, io sono molto appassionato di film, e ne vedo molti, quando posso, la grande bellezza , non lo ancora visto, perchè credo che è troppo presto per la rai, di mandarlo in onda all’estero.
    Ma devo dire che anche noi vediamo, molti film e belle storie con personaggi famosi e bravi, che sia la rai, ed anche la media set, e ed altri canali, li trasmettono.
    La Ferilli è una bravissima attrice, ed anche molto bella, ma devo dire che la Francesca, è molto più bella della Ferilli.
    Francesca tanti saluti, a te e tutti….
    Francesco


  18. Straffo ( Agerola , Italia )

    Nel film, tra i protagonisti, ci sta l’attore Carlo Buccirosso, un tipo piccoletto e simpatico che porta sempre i baffetti, il quale da qualche anno vive in Agerola.
    Una volta l’ho anche incontrato, era una mattina presto, e in strada a piedi ci stavamo solo io e lui. Fu scena muta.

    Da un intervista trovata sul web del 19 novembre 2006
    ( http://static.repubblica.it/napoli/speciali/volti_archivio/precedenti/191106.html ) ho estrapolato questo trafiletto:

    …Da alcuni mesi l´attore è “in ritiro” nella sua casa di Agerola, «dove mi sveglio con l´odore della legna nel camino, c´è aria sana, la gente ha un altro modo di salutarmi, insomma è il posto ideale per scrivere “Vogliamoci tanto bene…”: una commedia dei nostri giorni (debutterà il 20 dicembre al teatro Acacia, ndr) con cui voglio esprimere le difficoltà a ritrovare quei valori ormai persi».

    Ecco… lui dice: la gente ha un’altro modo di salutarmi!
    Tornado al film, sono rimasto colpito da:
    «Siamo tutti sull’orlo della disperazione, non abbiamo altro rimedio che farci compagnia, prenderci un po’ in giro».
    Ecco… non aggiungo altro, scena muta.
    Io solo per questa frase gli darei la statuetta… in testa a chi si ostina a privilegiare “i contenuti” alle cose “frivole”.


  19. Giacomo ( Laval , Canada )

    Ciao Carissima Francesca,
    Durante le Feste di Natale e durante una cena, un amico francese mi ha suggerito di vedere quel film. Ecco come questo francese ha descritto il film di Sorrentino: Film bellissimo, raccontato attraverso lo sguardo dissacrante, ironico del protagonista Tony Servillo che offre una magistrale interpretazione. Le fotografie, le riprese perfette e scene di una Roma di grandissima suggestività e bellezza. Fellini docet.
    La descrizione del film da parte di questo amico mi ha incuriosito tanto che, ancora non si parlava di “nomination” agli Oscar, il 2 Gennaio ho ordinato una copia del film da Amazon, dovrei ricevere il prezioso pacco verso 20/21 Gennaio. Poste Italiane permettendo…!
    (L’Amazon mi conferma la spedizione laconicamente così:1 package via Poste Italiane with tracking number….)
    Un grandissimo abbraccio a te Cara Francesca e a tutti gli amici del Salotto.
    Giacomo


  20. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao cara Francesca!
    Grazie per aver condiviso con noi qualcosa a cui dài molto valore, cioè la condivisione dei tuoi sentimenti e in questo caso ciò che ha suscitato in te la visione del film La Grande Bellezza.

    Una delle tue domande, è su come avviene la distribuzione dei film nei diversi paesi.

    Per quel che si riferisce all’Argentina, ci sono delle grandi ditte che si occupano della distribuzione dei film, cosa in cui sono molto attenti, e non appena c’è una novità di qualsiasi nazionalità, ne curano la diffusione nei circuiti commerciali. I film italiani sono molto seguiti e apprezzati dal pubblico argentino, quindi ogni novità di rilievo viene diffusa con prontezza.

    Le cerimonie con la consegna dei Golden Awards, oppure gli Oscar, sono trasmessi in tempo reale alla Televisione, quindi l’attività cinematografica internazionale e tutto ciò che si muove intorno è seguito con molto interesse.

    D’altra parte, come saprai, a Buenos Aires c’è un’intensissima vita culturale e in fatto di cinema si è fra i primi. Spesso la prima visione di film importanti, avviene prima in Argentina che non in Italia. Per esempio, Blue Jazmine di Woody Allen, qui l’abbiamo visto alla fine di settembre/inizio ottobre 2013, mentre in Italia era programmato per dicembre.

    Tornando al film La Grande Bellezza ho sentito alcune voci discordanti e ho letto l’opinione di un lettore sul Corriere della Sera che si lamentava dicendo che era l’ennesimo film sulla decadenza dei costumi italiani, molto lesivo e dissacrante per l’immagine dell’Italia, e che i paragoni con l’opera di Fellini non reggevano.

    Io, personalmente, dai pochi stralci video che hai pubblicato, non ho potuto farmi un’idea di cosa avviene nel film, ma l’atmosfera scura e un ritmo lento non mi hanno entusiasmata.

    In quanto alla tua somiglianza con Sabrina Ferilli, devo dire che in effetti avete alcune cose in comune, gli zigomi alti, le forme rotonde “mediterranee”, anche il tuo modo di ballare quando stavi al Gran Sportello Italia con Agostino, era molto simile ad alcuni balletti che ho visto fare a Sabrina Ferilli in qualche vecchia trasmissione della RAI e poi, anche tu come lei, non ti arrendi mai, ma a parte tutto, tu sei molto più fine di lei.

    Grazie di tutto e un abbraccio a te e agli amici del salotto.

    lucia


  21. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca

    Ho appena finito di guardare i video.
    Per quello che ho capito, e a rischio di sbagliare, mi è sembrato che riguarda alle vicende quotidiane che accadono nella vitta, e che cercando e cercando la bellezza piutosto incontra i diffetti e il lato scuro della condotta umana,…¿dei romani?. ….In un certo momento “nel ordine sparso” quando l’attore gli risponde alla donna scritrice che si vanagloria del Suo percorso, che scrive, alleva i figli etc etc., più che una risposta gli da un bachettazo, gli toglie tutte le ilusioni, e poi per farla completa, anche Lui si critica a se stesso, è come sè alla fine, niente pare avere un valore?…e quello che vuole dire?,…lascia una sensazione di vuoto,….pare un nichilista, uno che non crede a niente, cuasi depreso.., poi dice che soltanto gli rimane farci compagnia fra di loro?…gli mancò dire e andiamo a prendere una birra con una pizza, li sicuro gli tornava l’anima al corpo, jajjaaaa
    Anche non può mancare nei film italiani le scene dei funerali, dei morti .
    Mi è piaciuto quando dice “quanta bellezza” guardando le opere d’arte e la grandezza di Roma e lo compara con la volgarità del chiaccheraccio.., credo averlo capito cosi.
    Ad ogni modo , e per capirlo bisognerebbe guardarlo completo, a me piaceno i film che riguardano a quello che accade al essere umano, però non tanto quando sono scuri e lenti.
    La musica bellissima!

    Coincido con Lucia riguardo alla ‘esatta descrizione che ha fatto della divolgazione dei film in Argentina.
    Aggiungo , che anni fà nella città di Mar del Plata si faceva il Festival Internazionale del Cinema, e grande attrice e attori sono venuti da queste parti a partecipare, credo sìa anche venuta Sofia Loren , Lolobrigida, Mastroiai, Alain Delon e tanti altri. Anche abbiamo un vincitore del Oscar al migliore Film di Lingua non Inglese, “El secreto de sus ojos” con l’attore Ricardo Darin del Regista Campanella.
    Grazie cara Francesca per condividere con noi i Tuoi sentimenti ed emozioni
    Un abbraccio
    Adriana


  22. Antonio Gabriele Fucilone ( Roncoferraro (MN) , Italia )

    E’ una bella recensione fatta su un valido film.
    Finalmente, abbiamo qualcosa che può ridare lustro all’Italia.
    Per questo, mi auguro che il film di Sorrentino possa vincere l’Oscar.
    Ne ho parlato anche sul mio blog http://thecandelabra.blogspot.it/2014/01/la-grande-bellezza-in-bocca-al-lupo.html.
    Cordiali saluti.


  23. Saverio Di Poce ( Fountain Hills , Usa )

    Ciao Francesca,

    Leggo spesso il tuo blog,e spesso ci proponi cose molto interessanti.Questo di dare un occhiata-vedere un bel film,e’ tale.

    Questa sera ( sabato sera 18 gen ) in compagnia di amici, ci vedremo on line questo bellissimo film.

    Ho dato gia un occhiata al trailer,un Capolavoro,come si dice a Napoli.

    Grazie di tutto,e un Abbraccio,

    Saverio Fountain Hills Arizona


  24. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Carissima Francesca,
    il film ancora non l’ho visto, ma, ora che sono in vacanza, e che, avendo gli imbianchini in casa, non posso fare molto (che bella scusa!), ho una lista di film da vedere che include anche “La Grande Bellezza”.
    Sono sicura che non mi deluderà, se è un film premiato col Golden Globe come migliore pellicola straniera e se è stato scelto dalla Academy, un motivo ci sarà!
    Purtroppo in Italia c’è la cattiva abitudine di criticare tutto e tutti a prescindere… Penso che avrai letto della reazione di Tony Servillo, intervistato telefonicamente da una giornalista che, invece di focalizzarsi sull’eccezionalità dell’evento, ha preferito sottolineare che le critiche non erano state del tutto positive… Se l’è meritata tutta (compresa la “finta” di Servillo che, per sbarazzarsene, e chiudere la conversazione, ha simulato la mancanza di segnale a causa di un tunnel)!! Ed ora tutti giù a criticare Servillo e la sua “gaffe”.
    Gli Italiani purtroppo non sanno godere delle eccellenze che hanno, è sempre meglio “comprare” all’estero (dove, per carità, ci sono altrettante eccellenze!). Questo accade anche con le risorse umane, come ben sappiamo… ma è un altro discorso.
    Anche io, come te, guardo i film “di pancia e di cuore”, i tecnicismi servono solo a impoverire le opere d’arte, che invece vanno fruite secondo la sensibilità di ognuno.
    Qui a Santa Rosa a volte ci sono dei brevi cicli di cinema Italiano e Francese, spero di vedervi incluso prossimamente anche “La Grande Bellezza”, anche se me lo sono già procurato.
    Una curiosità: in questi giorni abbiamo il primato di città più calda dell’Argentina, ieri con 44,2 gradi abbiamo sfiorato la liquefazione e l’evaporazione di massa!
    Un grande abbraccio a te, Francesca, a Nonna Lea e a TUTTI gli Amici del Salotto!
    Elvira


  25. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    per prima cosa, bentornata per iniziare l’anno con noi, e proprio come solo tu sai fare, hai scelto di tornare condividendo un tuo momento ‘personale’ con noi. grazie…!!!
    per quanto riguarda ‘La Grande Bellezza’, purtroppo ancora non ho visto,…e neanche ancora avuto tempo per vedere i video che tu gentilmente hai aggiunto qui in salotto,… pero prometto che le guardero’…..anche perche, gia da 6-7 mesi fa, una mia carissima amica mi ha consigliato di vedere proprio questo film….ansi, dovevamo andare insieme vederlo,… e come mi disse lei,… condividere due risate e tante lacrime insieme. tempo non ce l’ha permesso…..io dopo (prima di Natale) alcune volte ho cercato di vedere il film via pc…tramite ‘streaming’ (figuratevi se ci sono riuscito,… ancora sto cercando di capire come si ‘copia e incolla’…. e su facebook mi sono bloccato con la password, e mai tornato….!!!! ) cmq,.. ora sembra che me lo devo veramente vedere. qui a sydney, ci sono alcune sale cinematografiche dove si puo vedere il film in lingua originale, come vengono esportate e poi vendute qui,…. storia lunga,…e si tratta sempre di soldi e di conoscenze,… percio meglio lasciare perdere qui…!!
    Francesca,… per quanto riguarda la Ferilli,….. lei e veramente una ‘bellissima donna Italiana’, per tutti i sensi,…. e sicuramente quei signori in sala hanno visto bene,… pero ti assicuro Francesca, che quei signori hanno fatto un ‘grandissimo complimento a la Ferilli….!!! ‘ e cosi, vedo che lei… come Tu, Francesca, non si arrende mai,… ed ha dedicato a i tanti Italiani….in Italia,… che nell loro proprio paese non venite mai apprezzati per il vostro vero valore….e ci vuole solo un premiazione o riconoscimento all’estero, prima che venite finalemente apprezzati in “casa vostra”. anche io sono fiero e felice che in America sia stato capito ed apprezzato questo lavoro ,… pero lo saro’ ancora sempre in piu,…. quando sara per prima cosa,…. apprezzato e premiato in madre patria… sia questo film,… che tanti altri talenti in Italia,.. che si devono trasferire altrove, prima di essere valorizzati.
    ora,… una saluto a tutti in salotto, Francesca,.. un grande abbraccio e grazie di aver’mi ricordato …. (mentre che scrivo ora, c’e proprio la Ferilli in tv,… parlando di questo film,….!!!telepatia…!!??)
    roy.


  26. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Cara Francesca, e tutti, io misuro il mio interesse nella storia.. e spero che presto verrà proiettata in qualche rete privata…. anche se casco dal sonno, e la storia è interessante, mi sveglio….a Sabrina Ferilli l’hò vista in altri film… molto brava…..mi piacerebbe che alcun regista li dia un ruolo che sia breve a Francesca…….ci sono tanti capolavori di attori e registi italiani!!!!! nominarli tutti è molto estenso… anni fà ne vidi una che mi fece piangere,( l’albero degli zoccoli… non ricordo al regista e nemmeno gli attori ma rimane nella mia mente……. dunque mi auguro che ottenga l’Oscar… ma all’esser nominata gia è promisorio…complimenti Francesca, non arrenderti mai…. un saluto caro alla Nonna Lèa, a Francesca, ed a tutti i partecipanti del blog, Nicolina.


  27. hercules ruben Martinoli ( Bernal - Bs. Aires , Argentina )

    Cara Francesca
    Oggi con la Internet, possiamo vedere da tutto.
    Io, ho visto molte film.
    Se la pellicola, è raccomandata da te, la vedremo.
    A punto da vedere. E un caldo terribile a Bs. As.
    A Epifania o visto cualcosa, ma non era una
    Befana, senza scopa e scarpe rotte, ne anche toppe.
    all` mattino.
    Era un angelo disteso al sole.

    Un abracio e Salutone per tutti.
    Grazie – Hercules Ruben


  28. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Cara Francesca:

    Grazie per condividere con noi un’altra volta le tue sensazioni ed emozioni !!!

    Anche nella mia città ci sono cicli di cinema italiano, spagnolo e francese…quindi spero poter vedere questo bel film sia in cinema come sull’internet.

    Mi auguro che ne possa vincere il premio Oscar !!!

    Un caro abbraccio a tutti…da noi fa un caldo afoso, 40º …

    Marta.


  29. liliana ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca,
    ho appena dato uno sguardo veloce alla schermata dei video che hai mandato e che vedrò fra poco , ma dopo aver letto il tuo messaggio , ho voluto prima di tutto ringraziarti per aver mandato questo materiale. Sapevo del film e mi auguro che vinca l’Oscar , ti ringrazio della tua sensibilità , di ciò che hai provato vedendolo e il fatto che vuoi trasmetterlo a tutto il blog .
    Grazie ancora , spero di vedere il film al cinema e che possa trasmettermi tutto ciò che hai sentito tu nel vederlo.
    Un grande abbraccio e a presto ,
    Liliana


  30. Stefano Mollo ( Perth , Australia )

    Cara Francesca ….
    …. qui a Perth l’ hanno mostrato nella giornata di apertura del Festival del Cinema Italiano.

    Io sono di Roma, ed essere identificato con quel tipo di vita, di gente che spende tutta la giornata (e la nottata) facendo un dolce far niente, annoiata pure perché essendo ricchi non hanno nulla da fare …. e spendono soldi in Coca e “divertimenti” quanto meno opinabili …. Beh, a me da Romano ben diverso da quel tipo di gente, ha dato fastidio e pure parecchio; alla fine della proiezione, più di uno mi ha commentato (sapendo che io ero di Roma) “Beh, certo, Roma non ci fa una gran bella figura …. “.
    Poi sulla bravura degli attori (tutti) e del regista e della troupe, non si discute.

    E’ un film profondo, certo, ma con scene di nudità che non sono certo adatte ad un pubblico familiare, ossia Genitori più bambini, quale era il pubblico presente quella sera in sala.

    Io non sono un vittoriano conservatore, ma qui molta gente e’ cosi’; ed inoltre, se si vuole presentare al mondo “la grande bellezza” della città di Roma, secondo me non e’ davvero necessario includere scene non adatte alle persone più’ sensibili o a bambini.

    In ogni caso. tecnicamente ha una fotografia stupenda/incredibile.

    Ma e’ un film di indubbia difficile digestione.

    “Not my cup of tea”, come dicono qui …..

    Un caro saluto,

    Stefano.


  31. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Fellini nel 1960 con la “Dolce Vita” e nel 65 con “Giulietta degli spiriti” ha fatto
    un bravo racontto della romanita. No sono films per bambini…
    E… sotto i vestiti, tutti siamo nudi.
    Buona domenica.


  32. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    buona Domenica a te, e tutti in salotto. ed e’ proprio per questo motivo,…(che sia Domenica) che rientro in salotto,… chiedendo anche scusa , perche cio che vorrei scrivere non entra nell discorso proposto qui da te Francesca, pero mi sembra un argomento che appartiene a tutti n questo salotto oggi.
    sono da poco tornato a casa da lavoro, e con t.v. accesa, (sempre naturalemente su Rai Internazionale) ed ho visto l’ultima meta de la santa Messa, poi seguito dall discorso di Papa Francesco da San Pietro,….. e vorrei solo che ripetere ,.. se posso,
    il suo augurio,… Oggi, per tutti gli emigranti nell mondo,… essendo oggi la giornata dedicata alla festa dell’ emigrato. questo salotto,.. essendo (per lo meno) quasi tutti emigrati, (chi no,.. come me…figli d’emigrati)credo che come sempre, grazie a Francesca, che ci tiene questo spazio sempre dedicato proprio per l’emigrato, mi sembra veramente il luogo migliore per festeggiare proprio questa festa,.. “nostra”
    e con questo, anche ringraziare il Santo Padre Francesco, per le sue bellissime parole riguardo tutti gli emigrati. percio,… auguri a tutti qui in salotto.. e per le vostre, (nostre) famiglie. Francesca, come sempre,.. grazie per questo spazio.
    roy.


  33. Giuseppe ( Melbourne , Australia )

    Ciaoo Dear Francesca
    Bentornata,come stai?Per la grande bellezza e un bel film da vedere e gioire .
    Pero’ io ti preferisco con gli occhi verdi,sei speciale e non confonderti con la Ferilli,tu’ sei piu’ brava!!(una curiosita’ vai da sola al cinema.)
    Un carissimo saluto a te’ e a tutti gli amici del salotto.
    Giuseppe.


  34. Teresa Fantasia ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao carissima Francesca
    ho guradato attentamente tuti video che hai pubblicato su questo film, sarà perchè siamo reduci di settimane di fuoco ,sarà perché lunedi…mi ha depresso proffondamente al punto che non volevo scrivere nessun commento ,poi ho letto tutti i commenti e ho visto che piu di una delle amiche ha avuto dell senzazioni simili ,
    mi dispiace e addolora vedere la bellissima Roma ridotta a un immagine del italietta del bunga bunga che tanto male ha fatto al immagine del italia nel mondo ,
    Dal proffondo del cuore spero che Papa Francesco riesca a cambiare questa tristissima immagine!

    Il cinema mi piace moto peró non vado mai da sola , da quando Eduardo non cè piú, ci vado con una carissima amica quasi sempre sceglie lei i film , abbiamo gusti molto simili quindi non credo proprio che andremmo a guardare questo ,
    Susi è una donna molto coraggiosa nonstante sia stata colpita dalla poliomielitis a sue splendidi 18 anni!
    La sua storia di vita merita un film per dare coraggio a tanti e un esempio di vita a tanti vanitosi inutili come alcuni dei personaggi del film.
    un forte abbraccio a te a nonna Lea un caro saluto e auguri di buon anno a tutti amici e amiche del blog.


  35. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    “Roma dappertutto.Chi vive a Roma, anche se su questo argomento forse non ha mai riflettuto, sa istintivamente che Roma, come nessun altra città al mondo, conserva il tempo. È abituato, e insieme stupito, ogni giorno, per il tempo che a Roma si conserva e non muore. Sa anche che chi viene da lontano sarà toccato da questo mistero del tempo. E che il tempo è il vero mistero della sua inesauribile belleza”.


  36. anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Maria Teresa Fantasia,


  37. anna ( sao paulo , Brasile )

    Cara Teresa Fantasia,

    Mi há strabiliato il tuo post su questo film, dovevi stre próprio depressa.
    Certo meglio che non lo vai a vedere il film, non lo capiresti e se ancora pensi alla belíssima Roma, l’Italia magnifica di non sò quanto tempo fà, meravigliosa terra senza miséria, senza venditori ambulante, senza tristezza per le strade e viottoli, se non conosci Napoli ed i suoi vicoli, pittoreschi ma triste, cara Teresa, non conosci l’Italia.
    Se fosse la meraviglia che dici te, non ci sarebbero state le emigrazioni, nessuno esce da um paradiso per volontà própria, uno esce dalla miséria, dalla mancanza di vita decente, come hanno fatto le nostre famiglie, o tu vivresti li, o no?

    Non ti piacciono i film di Charles Chaplin? Perchè, sono allegri per caso? Non ti piace Fellini, Visconti, Pasolini?
    I bei film, ancora non ho visto questo, si misurano per la loro plasticità e messaggi, non per la bellezza dei suoi luoghi per questo su internet fai um turismo fantástico.

    Insomma, non ho capito questa critica a metà, perchè non hai visto il film, ma l’hai detto, eri depressa e lo chapisco, ma uma critica a priori non credo sia valida, bisogna aver il tutto in mano

    E che c’entra Papa Francesco? Non l’ho capita, perchè potrebbe lui cambiare l’Italia intera, há um carico publico per caso? Non lo sapevo. Al massimo può aggiustare la chieesa e lo farà, e il Vaticano, credo che confondi religione con il resto e non mi sembra sia il cammino giusto, non bisogna essere cattolici per essere giusti. Povero Papa Francesco, già há molto da fare nel suo mondo.

    Comunque io andrò a vedere il film prima di parlare, come dovresti aver fatto te.

    Um abbraccio
    Anna


  38. Teresa Fantasia ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Anna
    innazitutto mi chiamo Teresa ,Maria è mia sorella maggiore , tornado al film
    non sono una critica cinematografica ,il film sarà tecnicamente perfetto ,magari vincerà l’Oscar
    ho descritto le senzazioni che mi ha casusato vedere quelli stralci del film ,tristezza a deppresione ,anche il viso del protagonista e la sua espresione trasmete e contaggia la sua disperazione

    Penso che in questo momento che “siamo al orlo della disperazione” ho ,e credo tutti ,abbiamo bisogno di speranza!

    il tittolo “La Grande bellezza” mi aveva fatto pensare a tutto altro che ha vedere l’immagine di una Roma decadente,
    mi causa soltanto tristezza.

    un abbraccio
    Teresa


  39. anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Teresa, ho rivisto il mio scritto, mi sono rivolta a Teresa Fantasia, non ho próprio scritto Maria, non sò che sucede.

    Quanto al film, neanche io sono critica certo, e non ho detto di sserlo, sono solo spettatrice. Ma il titolo del film potrebbe essere irônico, non sò, i titoli dei film sono scelti dall’autore e forse ci sarà uma ragione.

    Se stiamo all’orlo dela disperazione, perchè illuderci? Ti ricordi i film della Magnani? Erano tutti il ritratto dell’epoca, io almeno la vedo così, guerra, miséria, disperazione, eppure fino ad oggi hanno il loro valore.

    Comunque io credo che più di speranza abbiamo bisogno di soluzioni e che vengano presto, ed in tutto il mondo, anche nella nostra América, in questo hai ragione, é tutto molto triste, non sò dove sono le soluzioni e neanche tocca a me.

    Teresa, ma solo per ridere um poco, ma dove l’hai vista la MARIA


  40. Paolo Bacigalupo ( Valparaiso , Cile )

    Ciao Francesca

    Grazie per farci atterrare un po’ sul meraviglioso cinema italiano, con questa nuova puntata del tuo Salotto Mondiale.
    Sfortunatamente, se il film “La Grande Bellezza” non vince l’Oscar, molto probabilmente non verrá distribuito qui in Cile, e magari saremo costretti a vederlo tra alcuni anni, se tramite qualche istituto o associazione decide di farci il favore di portarlo a queste lontane terre…

    Pensa che film vincitori dell’Oscar come la geniale “Mediterraneo” non si sono mai visti commerciale e masivamente in Cile… non so la realtá degli altri paesi di questo quartiere sud americano… spero sia migliore .

    Un piccolo consiglio per Anna e per Teresa :
    Non rischiare di farvi idee maggiori su quest’opera ne di polemizzare sul suo fondo, o significato, se solo avete potuto vedere le poche immagini selezionate da Francesca. Francesca ha scelto dei pezzi, per darci un’idea, per avvicinarci al film, ma credo che non lo si possa interpretare da questi soli brani , furi del suo contesto generale . Per poter capire il messaggio dell’autore dovremo avere la possibilitá di vedere l’opera completa… speriamo che ci arrivi !!

    D’altra parte, ho cercato su internet immagini della Ferilli, perche non la conoscevo… ne ho viste un sacco… di tutti i colori… e devo dire che in effeto ti somiglia molto… ma la tua faccia e figura sono abbastanza piú eleganti !!

    Allora, in bocca al lupo per “La Grande Bellezza” !!
    Che vinca l’Oscar per prestigiare, un’altra volta l’arte italiano… e per avere cosí qualche possibilitá in piú di vederlo nei nostri paesi !!

    Un saluto affettuoso a tutti

    Paolo Bacigalupo


  41. José Roberto Cersosimo ( San Paolo , Brasile )

    Cara Francesca

    Io, purtroppo, non ho ancora visto questo film.

    Allora, per i trailler che ci ha inviato, mi pare che sia una storia molto ermetica e di difficile comprensione.

    Lo vedrò, poi torno a scrivere.

    Grazie e abbracci,

    José Roberto


  42. anna ( sao paulo , brasile )

    Caro Paolo,

    Certo che bisogna vederlo per commentare, ma ancora non è arrivato e solo parlavamo dei pezzi che ci há dato Francesca.

    Poi certo si potrà parlare, ognuno com le sue sensazioni certo, ma come disse José Roberto, sono sicura che non è um film facile da digerirsi. Vedremo.

    Um abbraccio
    Anna

    Teresa Fantasia, anche a te um abbraccio, il mio messaggio a te, l’ ultimo è volato senza i saluti. Scusa. Anzi, stò avendo um sacco di problema col computer e stò appunto aspettando il técnico che deve arrivare, per metterlo a posto.


  43. Teresa Fantasia ( Buenos Aires , Argentina )

    cara Anna ho visto che hai problemi con il compiuter per `+e volato soltanto il Maria Teresa Fantasia senza testo hahahan
    vedi anche Adriana tra altre cose ha scritto ” è come sè alla fine, niente pare avere un valore?…e quello che vuole dire? ascia una sensazione di vuoto,….pare un nichilista, uno che non crede a niente, cuasi depreso.., poi dice che soltanto gli rimane farci compagnia fra di loro?”

    i film di Anna Magnani sono splendidi anche se raccontavano shene drammatiche di guerra. l’Italia è riuscita a rinacescere da quella stragge arrivando a un grande benessere por poi finire cosi un una decadenza assai orribile , mancanza di ideali e di valori mafia droga corruzione e tanto altro questa è la cosa piu triste di vedere!

    certo che oltre alla speranza abbiamo bisogno di soluzioni!
    un grande abbraccio
    teresa


  44. Paolo Bacigalupo ( Valparaiso , Cile )

    Cara Anna

    Grazie per il tuo messaggio e riflessione.

    Dai brani che ci ha proposto Francesca, devo dire che anche se non sembra qualcosa di facile, “La Grande Bellezza” veramente attira la mia attenzione, precisamente nel senso di poter ritrovare in questo film, qualcosa di quel immaginativo onirico Felliniano, ormai scomparso…

    “La Vita É Bella” di Benigni ha ottenuto l’Oscar, ma puntando su un’altro bersaglio, offrendo piú sentimento-storia, invece della “Grande Bellezza” che sembra proporci piú sentimento-arte… si vedrá.

    Un saluto affettuoso e… boa noite !!

    Paolo Bacigalupo


  45. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Ahahaha, Teresa, adesso ho visto, uno senza testo e con il nome sbagliato che poi, sinceramente, non sapevo avessi una sorella, meno ancora il nome, ehehhe

    Ma il tecnico è stato due ore qui e mi ha giurato che stà ora in ordine. Naturalmente i problema sorgono solo dopo che sono usciti, almeno a me, ma ci spero tanto, sono stanca persino di legare il computer, si perde la voglia.

    Comunque circa il film, solo vedendolo, a me quei sprazzi non dicono molto, ma `certo un film non allegro e non da vedere la notte, come ho detto, e magari prendendosi un bel gelato dopo. Bè vedremo, qui ci mette per arrivare. Quanto alla Magnani hai ragione per il dopo, ma come si poteva sapere quando si vedevano quelle scene, e così ben fatte, era come rivivere.

    memoria il film di Benigni, è stato uno dei film più tristi che ho mai visto, anche perchè quella storia è vera ed è stata per me la maggior tragedia nel mondo, come la bomba di Hiroshima e simili.
    Non sò se tra sentimento storia o arte c’è molta differenza, scondo me tutti e du possono essere arte, e tutti e due possono essere niente. È la stessa cosa con
    i libri, leggere un bel libro un brutto libro, non sò, poi veramente ognuno è ognuno, i gusti cambiano, per questo anche è bello il mondo, per la varietà di tutto.

    Boa noite para você também.

    Un abbraccio a tutti e due, oggi faccio economia di mails, almeno devo mettere i dati solo una volta, ma il tecnico a me stanca anche se solo guardo!

    Anna


  46. Saverio Di Poce ( Fountain Hills , Usa )

    Cara Francesca,

    Abbiamo gradito molto il film.Un Capolavoro.Non esitare a proporci altri film come questi.

    Un Caloroso Saluto from Sunny Arizona


  47. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Carissima Francesca,
    rieccomi, ora che ho visto, finalmente, “La Grande Bellezza”.
    Che dire… è un film bellissimo, molto forte, amaro e dolce al tempo stesso. Un film non facile: inutile passare tutta la vita alla ricerca della grande bellezza, pensando che chissà cosa sia e dove risieda, quando ce l’abbiamo nel quotidiano, sotto gli occhi, e non la sappiamo riconoscere.
    Bellissimo il personaggio della Ferilli, una bellezza più che visibile, ma che tuttavia nasconde quella più autentica ed importante ancora, ovvero la bellezza interiore.
    Si potrebbe parlare all’infinito degli innumerevoli spunti di riflessione che questo film offre, e questa credo sia anche la sua “bellezza”: suscitare in ogni spettatore emozioni diverse e contrastanti.
    Come Roma, città in cui è ambientato, amata, ma anche odiata, e che alle bellezze indiscutibili e universalmente conosciute aggiunge quelle intime, celate nei palazzi nobiliari, negli angoli più nascosti, sotto i ponti…
    Ecco, questo è ciò che a me il film ha fatto sentire.
    Un abbraccio a te, a Nonna Lea e a TUTTI.
    Elvira


  48. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Ho ben guardato, il mio e-mal ed è perfettamente giusto, anche ieri era giusto,
    peró non è partito.
    A me, succede spesso che non partono, e mi dicono sempre che c’è un errore nel e mail, ma questi errori io non li vedo , perchè prima che invio, guardo attentemente, se l’indirizzo è giusto.
    Ora non só, se la colpa è del mio comp. oppure scherzi del sistema ..
    Comunque qui anche oggi siamo a meno 20, e quando si esce si sente quel bel fresco….
    Per questo preferisco guardare, la tv almeno dentro si sta bene, e guardo quello che la tv. ci manda in onda….
    Saluti Francesca, e tutti..
    Francesco


  49. Ann ( São Paulo , Brasile )

    Certo, quando dico che vado poco a cinema, almeno non dico bugie…

    È già arrivato il film citato da Francesca, ho letto stamattina la critica sul giornale e parla solo dell’attore principale, non nomina per niente gli altri, nessuno, ed in riassunto dice che la bellezza del film é più la bellezza di Roma, come, dice lui, tutti i film di Fellini.

    Dice che è un film lungo e che lascia in aria la domanda e non arriva la risposta.

    Insomma, mica ho la capacità di riassumere un professionista, andrÓ a vederlo e poi le impressioni di ognuno.

    Ma comunque confesso la mia ignoranza in fatto di distribuzione, è arrivato.

    Un abbraccio circolare

    Anna


  50. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    carissima Francesca, ed amici del blog; leggo le diverse opinioni sul film “la grande bellezza” io ancora no hò avuto l’occasione di vederlo il film, certo che devesser interessante, siccome distende sul tappeto idiosincrazie di una città inportantissima, Roma,ma adesso voglio far menzione ad un direttore d’orchestra, noto internazionalmente, pochi anni fa lessi un reportage, che gli concesse se non sbaglio, o xlo meno ad un giornalista del corriere della sera, faccio riferimento a Claudio Abbado,dunque il fatto è che lui offriva dei concerti gratuiti se a cambio piantavano degli alberi nella città di Milano, ma secondo un’altro riferimento il direttore ammalò e tutto rimase sospeso, oggi leggendo il giornale sù nominato Il presidente Napolitano espressa che Abbado gli hà dato onore all’Italia, e xche non gli fanno l’onore postumo e gli piantano gli alberi da lui chiesti? sarebbe un gran onore e magari sul cielo di Milano, Claudio dirige un’orchestra di angeli, magari, ascoltando il silenzio………desidero a tutti voi un buon fine settimana, saluti cari alla nonna delle belle poesie, a Francesca un abbraccio amichevolee saluti alla sua famiglia, Nicolina.


  51. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    con l’augurio di un buon fine settimana per Te, Nonna Lea e tutti in salotto, volevo solo che informarti,… che solo oggi ho visto la pubblicita per l’appertura in sale cinematografiche, da oggi, per La Grande Bellezza, qui a Sydney. che cmq, da come ho gia letto, Elvira (Arg.) e anche Stefano(Perth, Aus.) il film e’ gia stato distribuito,… forse solo una tatica commerciale che viene rilassatto in questi giorni, approffitando de la pubblicita per le nomine per l’Oscar.
    Anna,…. per quante volte entri e esci con commenti,…. sembrava quasi come il film l’avevi gia visto 10 volte…!!!… poi, in fondo, ancora non l’hai visto….
    allora,.. ti propongo,…. tu fai una volata,….qui…!!,.. e io ti accompagnio al cinema per veder’lo insieme. ..!! solo una cosa,… se tu prometti di non chiacchierare durante il film,… io prometto di non russare,…!!! dai,… ci metto anche il gelato..
    offerta da non riffiutare,…poi, ce’ la veduta di mezza notte….(si risparmia il 50% dell biglietto),… un vero affare,… allora, ti aspetto…?? Francesca,… dai… vieni anche te e porti anche Nonna Lea,… visto che ci sto,…. offerta aperta per tutti in salotto,… solo una cosa… Danila,…. tuoi amici(alligatori), li lasci a casa.. va bene…!!
    Francesca,… grazie sempre per i tuoi pensieri,… e riflessioni,…un super abbraccio
    roy.


  52. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Roy,

    Certo sono a nche entrata l’ultima volta perchè ho letto la critica, hai ragione, ma io in verità entro per chiaccherare…
    Ma tu in compenso non mi leggi…ho detto che non vado in compagnia al cinema perchè parlano il tempo intero, io invece lo sento in silenzio.
    Quindi la promessa è ovvia e tu non russi…ehehehe ci mancherebbe solo questo e addio film.

    La grande attrazione è il gelato, ma tu furbone fai tante offerte generose perchè sai di essere al sicuro. Il Signore quando ci ha fatto, si è dimenticato di darci le ali…quindi la volata non la riesco a fare, peccato!

    Allora perchè non fai tu la volata qui? Ci sono giornate che il prezzo è dimezzato, anche di giorno, così c’è meno pericolo che russi…

    Ma grazie, io non sono andata ancora a vederlo perchè al pomeriggio ci stanno essendo temporali che veramente bloccano la cittá, anche ora con il caldo ed il sole che ci sono, al fondo le nuvole sono nere come il carbone, poi non entri a casa. Non fanno altro che tirare gente dalle strade con lacqua alla vita, tirando persone dagli autobus dalle finestre, questo quando i pompieri arrivano nei vari posti, barchette…c’è di tutto. Quest’anno….

    Prometto che nella prossima solo scrivo se l’ho visto. Un abbraccio
    Anna


  53. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Amici, buona giornata…Ho trovato questo link e voglio condividere:

    http://www.giraffplus.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=187%3A2014-01-22-italian-woman-blogs-about-giraffplus&catid=1%3Alatest-news&Itemid=85&lang=it

    Complimenti a Francesca e Lea, un saluto circolare.

    Lujan


  54. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Grazie Lujan, per la segnalazione! E complimenti alla nostra Nonna Lea ormai internazionale!
    Saluti a TUTTI!


  55. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Grazie LUJAN……..NONNA LEA sei INTERNAZIONALE……come la nostra FRANCESCA……complimenti!!!!!!! BUONA DOMENICA A TUTTI!!!!!!


  56. claudia ( buenos aires , argentina )

    Ho visto La grande bellezza in DVD ma non mi ha colpito.
    Secondo me la storia non c’è, e questo é il motivo per il quale non lo ritengo interessante, mi manca il soggetto della storia. Ho sentito dire che Sorrentino ha fatto questo film per gli stati uniti e si vede che ci é riuscito.
    Posso dire che mi e piaciuta la fotografia, le inquadrature che mostra una Roma che nonostante la crisi a me piace, e una roma archeologica, che va apprezzata, gli attori anche mi sono piaciuti sopratutto Tony Cervillo, la musica pure e anche i silenzi, ascoltare i suoni della strada, della natura, il vento.
    Non mi e piaciuta la immagine della suora o finta madre teresa calcuta.
    Questa e la mia opiniones personale, la visione di un film e sempre soggettiva, ci sono cose che ogniuno di noi proggetta su cio che vede: tutto é un mondo di illusioni che ne vale la pena nonostante poter guardare per poter aproffondire su alcuni nuovi o Vecchio argomenti come lo e la societa nella quale viviamo e siamo participi.

    Anche a me piace andare al cinema da sola, perche cosi io scelgo l’orario e la poltrona, mi piace andare al pomeriggio e mai alla sera (perche mi addormento).
    Sono amante del cinema e del teatro e mi piace parlare di questo argomento con gli amici. I film ti fanno pensare, riflettere, discutere. Anche con i libri sucede lo stesso, arrichiscono il nostro vocabulario, la visione della vita, la immaginazione e cosi via.
    A buenos aires, come ha detto Lucia, i film italiani arrivano, sopratutto questi importanti con delle nominazioni, ci sono durante l’anno anche festival di cinema europeo e arrivano i nuovi film italiani, piccole mostre, l’istituto italiano di cultura e la assoc. Dante Alighieri di buenos aires progettano i nuovi film con ingresso gratuito, questa e una bella cosa perche non tutti (a volte) se lo possono permettere.
    Poi alla tv via cabo passano i film italiani, europei, americani.
    Anche se la industria americana e quella che arriva in primo piano, c’e una grande quantita di pubblico che come me preferisci i film europei, asiatici: che per fortuna arrivano e ci danno la possibilita di poterli godere.

    Un caro saluto,
    da baires, claudia.


  57. MESSAGGIO DI FRANCESCA

    Nel salutarvi affettuosamente ed augurarvi buona domenica o buon inizio di settimana per chi è avanti con il fuso orario, desidero ringraziarvi per l’attenta partecipazione a questa nuova pagina del blog dedicata al film italiano in concorso agli Oscar ” LA GRANDE BELLEZZA”.

    A quanto sembra questo film, oltre che a dividere la critica, divide anche il pubblico.

    Proprio per avere un quadro più completo e dare il tempo a chi di voi magari vedrà questa opera cinematografica nei prossimi giorni, ho pensato di lasciare ancora aperta per un po questa pagina.
    Con l’occasione vi invito a specificare nei prossimi commenti se questo film all’estero è stato presentato in lingua originale con sottotitoli oppure doppiato.

    Aldilà dei gusti personali, è secondo me comunque motivo di orgoglio che un film italiano concorra alla statuetta dell’Oscar dopo la vittoria nel 1999 con “LA VITA E’ BELLA” di Roberto Benigni.

    Un grande abbraccio ed a presto
    Francesca


  58. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara FRANCESCA, in Argentina i film arrivano in sua lingua originale e sono sottotitolati in spagnolo.
    A volte, un film per bambini e doppiato. A me, piace la lingua, e la voce del protagonista, e un valore aggregato…
    A mi eta, pensó che il cinema e come il profumo, no e moneta d´oro per piacere a
    tutti.
    Ma Sorrentino, Roma, la atmosfera, il “tempo”, la música, la fotografía sono una equazione che mi sembra molto atrattiva. E il tipo di film che merita andaré al cinema. Spero vinca l´ Oscar…
    La gara e con:
    The Broken Circle Breakdown
    The Great Beauty
    The Hunt
    The Missing Picture
    Omar

    Io ho una videoteca personale e li guardo a casa mia piu di una volte,
    In Italia credo che i film arrivano doppiati e la gente no sa come e la voce di
    Marilyn Monroe, per essempio. Te ringrazio compartiré con noi e ti mando un abbraccio cara.
    Buona settimana.
    Lujan


  59. claudia ( buenos aires , argentina )

    Tutti i film in argentina arrivano in lingua originale e vengono sottotitolati tranne quello che dice Lujan, per bambini c’e la opzione di poter capirlo doppiato allo spagnolo, ma anch’io preferisco la voce in lingua originale.

    ricordo alcuni anni che amici miei italiani veniva al cinema perche volevano sentire la voce degli attore come lo sono, per loro era una vera emozione,

    certo che e meglio vedere il film per giudicarlo altrimenti si vedono soltanto i pezzi e non si puo conoscere la totalita del movie.

    claudia


  60. Giuseppe Pampena ( Norwalk , United States )

    Ciao Francesca,

    ho appena fatto ricerche su “La Grande Bellezza” dove si puo’ vedere negli USA, ed e; un peccato che da me solo in una casa cinematografica si puo’ vedere, ma dovrei guidare 1 ora per arrivarci, ed e; difficile trovare parcheggio. e siccome sono pigro, aspettero’ che esca sui DVD!
    Un Salutone dall’America glaciale!

    Colgo l’occasione per augurare ai nostri amici Downunder un Buon Australia Day!


  61. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Cara Francesca ed amici del blog; sono contenta dell’omaggio fattogli a Claudio Abbado, meritevole di tant’aLTRO… ANCHE DEGLI ALBERI CHE LUI AVEVA CHIESTO SPERIAMO CHE GLI DARANNO L’ONORE POSTUMO, E COSI RIMARRÀ UN RICORDO PERENNE, BUONA NOTTE AMICI… FRANCESCA UN CARO ABBRACCIO AMICHEVOLE…..nICOLINA.


  62. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Il 2014 a incominciato, come è finito il 2013, con molto freddo e tanti guai, qualche settimana fà, abbiamo avuto il problema con l’acqua che era bianca come il latte, ma non era latte, e questo è durato un paio di giorni, mentre questa mattina, mi si è rotta la porta del garace, insomma un problema dopo l’altro, con questo freddo glasciale, credevo che il motore della porta si era congelato, mentre credo che il motore si è bloccato, secondo come mi a detto il
    meccanico che instolla le porte, che domani mattina dovrebbe venire per vedere dov’è il problema, e forse dovrà cambiare il motore…
    Questo è solo per raccontare, una stupida storia, ma vera, questa mattina, la temperatura era a meno 25, senza vento…
    Saluto Francesca e tutti.
    Francesco


  63. claudia ( buenos aires , argentina )

    Cari amici del blog

    Vi comunico la scomparsa del sig. Donato Guglielmucci, abbiamo ricevuto alla posta elettronica della nostra associazione (centro umbro di buenos aires) il comunicato da Fediba e Feditalia (entrambe federazioni di assoc.italiane a buenos aires dove Donato era molto impegnato).

    E stato Donato Guglielmucci a consegnarmi a casa mia il libro giramondo.
    Le mie condoglianze alla sua famiglia.

    claudia


  64. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Mi dispiace questa notizia……una preghiera alla memoria di Donato e condoglianze alla sua famiglia!


  65. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissima Claudia, di tutte le persone che ci lasciano per sempre resta il ricordo , ma anche il rimpianto grandissimo se hanno preso parte alle attività sociali e questo sicuramente avverrà per Donato Guglielmucci , sperando che qualcuno , meritevole come Lui , continui con la stessa capacità gl’impegni a cui si è sempre dedicato .
    Sentite condoglianze alla sua famiglia e tante preghiere per la sua bella Anima.

    Nonna Lea


  66. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Le mie condoglianze ala famiglia ed amici di Donato.

    Come dice Nonna Léa le persone che ci lasciano con bei ricordi staranno certamente in un bel posto e speriamo che altri continuino il loro cammino, che non vada perso il loro esempiol;

    un abbraccio
    Anna


  67. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Condoglianze alla sua famiglia e il ricordo de tanta gente che lo ha conosciuto…
    Il ricordo e un omaggio a sua vita..,
    Una preghiera per Donato
    Lujan


  68. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Carissima Francesca ben trovata a te e tutti gli amici di questo salotto,
    mi piace tanto largomento che stai tratanto,io sono unamante del cinema,
    La Grande Bellezza sara il mio prossimo film che andro a vedere,
    si a Melbourne ce un cinema che fa vedere il film Italiano.

    Condoglianze alla famiglia di Donato,certo che per la famiglia e gli amici che lanno conosciuto e una grande perdita,
    un abbraccio grande a te, e un sauto a tutti in alotto.
    Francesca.


  69. hercules ruben Martinoli ( bernal-Bs. Aires , Argentina )

    Cara Francesca:
    Ho visto il film, E artistico e complesso, da possibilita da
    vedere più 2 volte, ma mi hai piaciutto; e adulto e molto
    bella la fotografía da Roma neanque a parlare.
    Oggi, la gente alla abitudine del cinema Americano che e
    Industriale no artistico.
    No so si se ha capito lo che ho detto.
    Speriamo di si.

    Grazie e saluti per tutti – Hercules Ruben


  70. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Mi dispiace la scomparsa di Donato, a chi ho inviato il nostro Libro Giramondo…giungano le mie condoglianze alla sua cara famiglia e mi unisco in preghiera per la sua Anima.

    Marta.


  71. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Ciao Francesca e tutti.
    Mi dispiace della scomparsa di Donato, e Condivido anch’io le mie condoglianze, con il resto del blog.
    Per tutta la sua famiglia….
    Francesco


  72. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Caro FRANCESCO, spero che il guasto della porta del garaje sia a lietto fine. Del freddo glaciale manca soltanto un po di pazienza.
    Un saluto di una Buenos Aires canicolare…

    Lujan


  73. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    anche noi , tutti in famiglia, offriamo le nostre sentite condoglianze per la famiglia di Donato, siamo uniti con tutti in salotto, con le nostre preghiere per la sua anima.

    Francesca, per quanto riguarda ‘La Grande Bellezza’,… qui a Sydney viene trasmesso in inglese….doppiato… purtroppo…!!! purtroppo, perche anche io sono d’accordo che cambia il film,… pero anche qui, credo che questo film e stato fatto con USA in mente….!!! cmq… per la bandiera tricolore,….. me farebbe molto piacere di veder’lo vincere almeno un Oscar.
    qui, ci sono alcune sale cinematografiche, piccole private(che non fanno parte de le multi-sale) che sempre trasmettono tantissimi film da tutti paese, in lingua originale.
    abbiamo solo ora finiti di vedere la saga continua di ‘amanda e raffaelle’
    speravo veramente che con questo si chiudeva la storia,…..e lasciare in pace
    una famiglia che non riesce trovare pace,…. nemeno dal camposanto…!!!
    povera Italia,… ancora una volta alluvione da per tutto,…..
    Francesca,…. Nonna Lea,… spero veramente che sia voi, che vostre famiglie non avete subiti danni….!!!
    un abbraccio in salotto,….Francesca,… grazie….
    roy.


  74. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Cara Lujan, la porta del garage è stata aggiustata, ed anche il freddo glaciale da qualche giorno si è calmato, in questo momento sta nevigando, e la temperatura è salita un pó supra lo zero.
    Mi dispiace molto del problema delle alluvioni in Italia, spero che anche questo si risolverà.
    Lujan ti ringrazio del pensiero, e spero che da voi, non fa troppo caldo come prima…
    Ti saluto molto, a te Francesca, e tutti…
    Francesco


  75. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Mi unisco nel porgere alla famiglia di Donato le mie più sentite condoglianze.
    Elvira


  76. nella santo ( adelaide , sud.australia )

    carissima Francesca,
    mi voglio unire con tutti in salotto per porgere i miei piu sentite condoglianzi alla famiglia di Donato che il buon Dio gli da forza a tutti in famiglia con le mie preghiere di conforto e amore.
    saluti e abracci a te Francesca e tutti gli amici in salotto.

    ciao da nella


  77. Giacomo ( Laval , Canada )

    Carissima Francesca,
    Speravo di condividere, già, le mie impressioni con te e gli amici del salotto, sul film di Sorrentino ” LA GRANDE BELLEZZA” ma purtroppo non ho ancoro ricevuto la mia copia su DVD. Ho cercato di avere qualche informazione richiedendo lo status attuale della spedizione, purtroppo il messaggio di risposta dell’Amazon è invariato: Shipped from Italy. Estimated Delivery Date: 21-Jan-14 to 17-Feb-14. Fra le Poste Italiane e Poste Canadesi non so di chi sia la colpa…!! Quindi non c’è altro da fare che aspettare…!!! La pazienza è la virtù dei forti… In questi casi mi pare si dica così.
    Veniamo al tuo messaggio del 29 gennaio, dove proponi giustamente di tenere ancora un po aperta questa pagina, concordo con te. E’ una ottima idea.
    Per quanto riguarda la tua altra domanda: “se questo film all’estero è stato presentato in lingua originale con sottotitoli oppure doppiato. In Canada ancora non ho visto circolare versioni su DVD” Suppongo che sarà come “LA VITA E’ BELLA” di Roberto Benigni, che in Canada abbiamo avuto una versione doppiata in francese e un’altra parlata in italiano ma con i sottotitoli in inglese. Io penso che il formato DVD sarà la stessa cosa anche per il film di Sorrentino. Sulla rete delle sale Cineplex invece, il film viene pubblicizzato in questa maniera: (The Great Beauty (Italian w/e.s.t.) in Italiano son sottotitoli in inglese. Ottima scelta della distribuzione, offrire il film in lingua originale.
    Un forte abbraccio,
    Giacomo


  78. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carisimi tutti,

    Prima di tutto a tutti quelli che sono oppressi dal freddo e quelli dal caldo (come noi in brasile, dicono i giornali il più gran caldo degli ultimi 71 anni), auguro che le condizioni climatiche migliorino. Chi non può aprire il garage, chi non può uscire di casa, chi soffoca…insomma.

    Anzi, volevo aggiungere che allora visto che ne abbiamo aavuto di episodi del genere attraverso gli anni, i secoli non só fino a che punto darne la colpa all’uomo, 71 anni fà le città non erano come oggi, insomma, io personalmente ho i miei dubbi che la colpa sia dell’uomo. Non c’è uomo che possa provocare un tsunami e neanche un eruzione del Vesuvio, non credo.

    Bè, ho visto finalmente il film, in italiano con la scritta in portoghese. Non sono una critica, nemmeno una grande cinofila, quindi solo posso parlare da laica.

    Bè, comincio col dire che non l’ho capito molto, non la lingua, il film, credo che si deve vedere due, tre volte, almeno per me, per capirne il significato.

    È molto bello plasticamente, è molto felliniano come film, le immaggini di Roma fantastiche e suggetive, un fiume che sembra che sia lui il personaggio in certe scene, e credo lo sia.Il Tevere, il fiume di Roma.

    Ma sono d’accordo con non ricordo chi scrisse che non ha un fine, nel senso che resta una domanda nell’aria, a dire il vero secondo me non si sà neanche quale sia la domanda solo si capisce che c’è o ci dovrebbe essere. Ma la risposta realmente, niente.
    Ah, credo lo diceva Claudia Rossi, non voglio far mie le parole di altri.

    Sarbbe bello se qualcuno che se ne intenda possa analizzarlo e spiegarcelo, io non ci riesco, ma pretendo vederlo un altra volta, forse ci arrivo.

    Per me è enigmatico, volutamente scuro, volutamente lento, ma cosa si propone. Cosa è la Grande Bellezza? Roma? Non sò mi dispiace, neanche il titolo sono riuscita a collocare dentro del film…
    Se vincerà l’Oscar? Non sò..è come quelle bellissime musiche che eprò non sono orecchiabili e quindi non fanno successo imediato e poi scoppiano in un dato momento, ma non vincono al primo ascolto…certo, per i savi, che lo colgono al volo, avrà anche l’Oscar, ma anche il grande Fellini per me non era comprensibile al primo sguardo, a volte neanche dpo.

    Ma si sà, l’ho detto, non sono una che se ne intende molto.

    Un abbraccio
    Anna


  79. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Carissima ANNA interesante tua riflessione… un film e come una persona en certo modo, puo essere gradevole, bella, simpática, ma un mistero en altri sensi…
    Tu puoi capire il significato della “Guernica” di Picasso??? e quasi tutti pensano che e una meraviglia.
    La posmodernita e diversa… e piu surreale. Fellini nel 1950 era un pioniero non sempre capito. Io soltanto guardando molte volte sua creazione la ho aprezato tantissimo e anche ho in mia videoteca quasi tutti sua opera, che per me e geniale.
    Onica, sensa lógica, ma con molto mistero. Il sogno e cosi, grazie a Dio.
    Hai preso il gelato ???
    L´Arte e come l´Amore, si sente, ma non si puo spiegare.
    Il freddo, il caldo…anche questo passara.
    Buona settimana a tutti e un bacione per te.
    Lujan


  80. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Ciao a tutte/i, buona serata, o buona notte… in Australia gia è il mattino del 3febbraio… insomma…… al leggere il riferimento sul (guernica) di Pablo Picasso mi è venuto in mente cosa gli rispose lui ai critici d’arte, quando gli domandarono come aveva dipinto tale disastro, lui rispose: io? io non sono stato, sono stati loro che lo hanno fatto, riferendosi ai militari, che di fatto avevano fatto le prove, che poi hanno perfezionato xla seconda guerra mondiale… ma ora voglio riferirmi ad altro, non hò letto molto o cuasi niente della scomparsa del Maestro Claudio Abbado….. diceva un giornalista di qui….. poche lagrime si son versate per il maestro… ma per lo meno gli hanno fatto l’omaggio Alla Scala… a volte gli si dà poca notorietà ai talenti. per esempio; nel 1983, negli albori della democrazia, uno scrittore noto internazionalmente fece rientro al paese dopo tanto tempo in esilio, certo che lui era venuto per l’ultimo incontro con la sua mamma, non era venuto per onori o medaglie, un giuornalista gli chiese un’intervista… gliela concesse ma sul momento, altrimenti no avrebbe potuto, le persone riconoscendolo lo salutavano per strada, poi ritornò a Parigi e a febbraio del 1984, mori Julio Cortazar, il grande scrittore Argentino, dunque desidero a tutti voi una buona sera, notte o giorno, saluto caramente Francesca ed ai suoi affetti,, non manca un saluto per La nonna delle poesie, affettuosamente, Nicolina.


  81. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Lujan,

    No, non ho preso il gelato, ho fatto i conti senza l’oste…non mi è venuta la voglia del gelato!

    Certo sono d’accordo con te su quanto dici, ma un Visconti che io adoro, per esempio, è meno enigmatico, le sue storie se non raccontano una sequenza di una storia ce l’hai lo stesso. Dà un messaggio ben chiaro .

    Bè, ma comunque è valsa la pena.

    Quanto al testo di Nicolina, io personalmente penso che non é una mancanza di riconoscimento perchè queste persone tutt ala vita ci danno della loro arte, della loro produzione, e quindi fanno parte di noi. Andiamo ai concerti, leggiamo i libri insomma, gli diamo il riconoscimento se apprezziamo il loro lavoro.

    Quando muoiono non ci potranno dare quel che ci davano e questa é la vera perdita, ma lasceranno sempre la loro impronta, ed è ciò che importa.

    Un bacione
    Anna


  82. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Ahhh… ANNA tu parli di Visconti, e un genio mondiale, il “Gattopardo” e considerato il film piu importante de tutti i tempi. L´Italia e rica en tante cose che no la potrano opacare mai.
    Il cinema e il testimonio piu dinamico dei tempi. A volte, guardo il vecchio cinema argentino, che e molto cariño, per vedere l´stilo di vita di altri tempi . E un viaggio al passato molto interesante.
    Buona settimana e che a Sao Paulo vada tutto bene. Ciao.


  83. Giacomo ( Laval , Canada )

    Carissima Francesca,
    Con mia grande sorpresa ho scoperto che “LA GRANDE BELLEZZA” era in proiezione in italiano, con sottotitoli in inglese, in una sala di un Megacomplesso cinematografico di Montreal.
    Per non perdere ulteriormente tempo, in attesa di ricevere a casa la versione in DVD, mi sono precipitato ad assistere a questo film, da tanti osannato e da tanti criticato.

    Molti hanno visto nel film di Sorrentino somiglianze e influenze felliniane. Se vogliamo parlare di una certa idea felliniana in generale, sarei forse d’accordo, ma non oltre.
    Fellini aveva la collaborazione di pilastri che non si lasciavano certo influenzare dal regista, scrittori quali Pasolini e Flaiano, oltre alla collaborazione di un compositore come Nino Rota.
    Sorrentino si affida alla collaborazione di un Umberto Contarello, per scrivere una scenografia a quatto mani, che forse nelle intenzioni voleva descrivere delle situazioni surreali, ma non riesce assolutamente a dare profondità e senso al racconto che in fin dei conti si limita a fare delle scene del film un bozzetto incompiuto, in una Roma surreale.
    Vorrebbe descrivere una umanità in disfacimento che si diverte in una bolgia infernale, con snobismo, cocaina, botox, ma che se ne va per mille rivoli senza senso sotto lo sguardo stordito di una Roma senza dubbio bellissima, quasi indifferente e che sembra commiserare questi che dovrebbero essere artisti e intellettuali o presunti tali, attori e nobili decaduti, alti prelati e criminali, donne dell’alta società che si raccontano rapporti vuoti e inconsistenti :
    « Un’atonia morale da far venire le vertigini».
    Ecco il tutto va avanti sotto gli occhi indolenti di Jep Gambardella, (Bravissimo come sempre e superlativo Toni Servillo), giornalista scrittore che però ha scritto un solo libro, onnipresente alle feste ed eternamente con una sigaretta in bocca e un bicchiere in mano: personaggio malinconico, affascinante ed enigmatico.
    Dopo avere visto il film mi sono chiesto se la Grande Bellezza è la scenografica terrazza affacciata sul Colosseo, oppure sono i bellissimi palazzi antichi, le splendide ville, i ponti sul Tevere, e le più belle terrazze della città eterna valorizzate con grande poesia dalla maestria del direttore della fotografia Luca Bigazzi, Oppure l’amore tanto desiderato e ricercato, ma fuggito e perduto per sempre, del giovane Gambardella ?

    Che dire poi della colonna sonora : Le musiche sono di Lele Marchitelli, in parte, in realtà non saprei dare molti meriti a questo compositore. Egli non fa altro che accompagnare il film con musiche di grandi compositori classici e contemporanei che vanno da Georges Bizet, con il tema dell’Adagio della Sinfonia in do maggiore, fino ai compositori quali John Taverner, Arvo Pärt, Zbigniew Preisner, Henryk Górecki, ed altri. Grandi compositori che poco o nulla c’entrano con Roma. Praticamente un collage di pagine di musiche corali, sinfoniche e popolari. Le composizioni di Marchitelli, invece, non mi hanno impressionato per nulla.

    “Il film è una metafora sullo sbandamento della società, ma non certo romana o italiana”, così si esprime Carlo Verdone, che nel film purtroppo ha un ruolo assai marginale.
    Fra gli altri attori, una Isabella Ferrari, che di mestiere fa la ricca, una patetica Serena Grandi, una Anita Kravos che “vive di vibrazioni ma non sa che cosa sono”, una Sonia Gessner molto brava nel ruolo della Suora Santa che dice “Mangio soltanto radici, perché le radici sono importanti” Bravo anche Luca Marinelli nell’impersonificare un personaggio come Andrea, un giovane impegnato che dice “mette paura Proust”.
    Veniamo ora alla brava e bella Sabrina Ferilli, che interpreta il ruolo della Ramona, una enigmatica e sofferente spogliarellista, che passeggia per Roma, con Jep ed ha pienamente ragione quando dichiara :
    “Per me la soddisfazione più grande è stata di sapere che Sorrentino ha scritto il ruolo mio e di Verdone pensando a noi due, simboli della romanità”.

    La regia di Sorrentino, senza dubbio, è magistrale anche se si lascia prendere la mano con le numerose citazioni, pretestuose e forse anche pretenziose. Peccato che il film non goda di una solida sceneggiatura. Qualcuno ha scritto che Sorrentino dipinge più che girare il film.

    Jep Gambardella, che non volevo essere semplicemente un mondano, ma voleva diventare il Re dei mondani, arrivato al suo 65esimo compleanno, attraverso una mondanità deprimente in una Roma che, immersa ancora nei fasti del passato, vive la tristezza vuota di un presente vuoto. Una vita la sua, trascorsa tra feste, follie e forse inganno. Ecco quindi un Gambardella cinico, disilluso e con sofferenza testimonia la crisi di una società che sembra aver trasformato gli uomini in mostri, fa il bilancio di una vita con il solo e intimo ricordo del unico amore innocente della sua giovinezza e perduto per sempre.

    La kermes di questa follia umana si conclude con questo monologo di Jep:
    « Finisce sempre così, con la morte. Prima però c’è stata la vita, nascosta sotto i bla bla bla bla. È tutto sedimentato sotto il chiacchiericcio e il rumore, il silenzio e il sentimento, l’emozione e la paura, gli sparuti incostanti sprazzi di bellezza e poi lo squallore disgraziato e l’uomo miserabile. Tutto sepolto nella coperta dell’imbarazzo dello stare al mondo, bla bla bla bla. Altrove c’è l’altrove. Io non mi occupo dell’altrove, dunque che questo romanzo abbia inizio. In fondo è solo un trucco, sì, è solo un trucco.»

    La grande bellezza di Paolo Sorrentino è tra i cinque film stranieri selezionati per gli Oscar 2014. Sedici anni sono passati da quando La vita è bella di Roberto Benigni venne candidato a 7 premi Oscar, vincendone tre.
    Ora « tecnicismi a parte », come dici tu Cara Francesca, anche se questo film non gode l’unanimità dei consensi degli spettatori, ovviamente «è un film unico nel suo genere ».
    Il solo fatto di essere fra i film nominati agli Oscar dovrebbe farci incrociare le dita e dire un grandissimo In Boca al lupo , soprattutto perché è un bel film italiano interpretato da un grande attore e diretto da un altrettanto bravo regista.
    Giacomo


  84. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Mi rivolgo a Giacomo dicendo : Bravissimo e e grazie per la spassionata e attenta critica che ha resa visibile questa pellicola, tanto dscussa nel bene e nel male , pure a chi ancora non ha avuta la possibilità di visionarla … come la sottoscritta .

    E soffermandomi sull’ultimo paragrafo , mi associo alle sue parole e spero che i tanti meriti da lui descritti valgano per l’assegnazione dell’Oscar .

    A Te , cara Francesca un grazie di cuore poiché proponi sempre argomenti che rendono viva la partecipazione a questo tuo Salotto mondiale
    A tutti un caro saluto .

    Nonna Lea
    l’EstroVersiana


  85. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Giacomo,

    ma per caso sei un critico? Ora, avendo letto la tua precisa e seria analisi del film sotto tutti gli aspetti, ti dico una cosa, devo andarlo a vedere di nuovo.
    E spiego il perchè, tutte queste sensazioni ed analisi che tu hai descritto tanto bene sono, credo, le ensazioni indefinite che provoca a noi laici di tutte le tecniche e tanti altri dettagli.

    A me i dialoghi sono parsi inconclusivi, non sono arrivata a niente, questa famosa frase “mangio le radici…” fino ad ora mi domando cosa voglia dire, per me anche la figura della suora non aveva senso.

    Insomma, per farla breve, ora dovró rileggere ciò che hai scritto, ed in potere di tutto questo, andare a edere il film di nuovo, spero di vederlo con altri occhi.

    Quanto all’Oscar, io ho sempre pensato che appunto, è più una questione di vanità Patria che altro, quindi per me non fà la minima differenza, sapendo anche che non sempre l’oscar é aggiudicto a quelli che se lo meritano.

    Grazie Giacomo ed hai ragione cara Nonna Léa, è bello sentire le varie opinioni, ed è bello sempre imparare qualcosa.

    bacioni e spero Nonna Léa che il tempo sia migliorato da te.

    Ciao Giacomo
    Anna


  86. Giacomo ( Laval , Canada )

    Cara Anna,
    grazie per i complimenti e chiedo scusa se mi sono lasciato andare e sono stato prolisso nel parlare della pellicola La Grande Bellezza. Ho voluto rivedere anch’io una seconda volta il film, anche perché volevo vedere di nuovo le immagini di Roma: Il Tempietto di Bramante, il Fontanone del Gianicolo e gli interni dei Musei Capitolini, il Palazzo Barberini, dove il regista ci fa ammirare la splendida Fornarina di Raffaello, dipinto raffigurante Margherita Luti, figlia di un fornaio di Trastevere, la sua amante a seno nudo, Palazzo Spada. Confesso che l’impatto emotivo è stato lo stesso della prima volta.

    Per rispondere alle tue perplessità, penso che non si dovrebbero fare ragionamenti complicati per capire i vari personaggi del film . Mi spiego : hai presente la scena dove una tela bianca viene imbrattata da una ragazzina con coloratissimi secchi di vernice sotto gli sguardi di uomini e donne che esprimono, con una stupidità stupefatta, ammirazione per un nonsenso? Sembrerebbe il « libro sul Niente » di Gustave Flaubert. La scena sì è demenziale, ma anche fortemente drammatica. Assistendo a quella scena, Ramona, alias Sabrina Ferilli, esclama : “Ma quella ragazzina, hai visto , piangeva”, Jep risponde: “Ma che piangeva, che stai dicendo, quella ragazzina guadagna milioni!” Quella tela imbrattata dalla ragazzina che guadagna e fa guadagnare milioni, fotografa perfettamente i personaggi del film. Una fiera di assurdità e indifferenza, una metafora di machiette in una società in immiserimento. Altro esempio, la conversazione fra Stefania, alias Galatea Ranzi, e Jep seduti sulla terrazza affacciata sul Colosseo : Che cos’è l’Analisi, alla fine, di quella discussione? L’onnipresente «niente» flaubertiano.

    Ora cerchiamo di analizzare alcuni dei personaggi del film dall’apparenza assurdi : Esempio la suorina che fa il botox, il cardinale che esalta le sue ricette, la suora santa che dice “Mangio soltanto radici, perché le radici sono importanti”. Oppure la misteriosa domanda spirituale che il nostro Jep vuole fare al cardinale, senza riuscirci. Per un momento mi sono chiesto; ma quale quesito teologico costui vorrà porgere con quel suo fare ironico e misterioso? Finalmente al secondo incontro con il cardinale Jep fa questa sua domanda : Vero che lei è stato un famoso esorcista? Con lo sguardo di un imbarazzante silenziosità, il cardinale come risposta dà a Jep una benedizione in latino, prima di uscire di scena. Si direbbe il trionfo del nonsenso, oppure un momento dove il sacro si mescola al blasfemo, fra virgolette. Per essere sinceri personalmente non credo fosse l’intenzione di Sorrentino di essere blasfemo, ma piuttosto di fare una descrizione caustica del degrado etico e morale, nonché religioso del «Paese» e lo fa, a mio avviso, con intelligente ironia e grande eleganza e rispetto.

    Ovviamente nel film frasi apparentemente senza senso sono moltissime, delle assurdità e quindi metafore. Ho espresso le mie riserve sulla solidità della sceneggiatura che gioca molto con le parole, che sembrano avere significati acuti ma in realtà sono sciocche, basate su ossimori linguistici che producono questi concetti e significati contraddittori. In fondo è l’immagine di oggi di una società in scadimento piena di contraddizioni. Il protagonista vive queste contraddizioni, con il suo cinismo narcisistico, ma riesce a cogliere anche la bellezza nelle pieghe della quotidianità e non nello splendore dei palazzi. Nei candidi volti infantili, nelle voci gentili, negli spensierati giochi infantili . Bellezza sempre presente, ma che resta silenziosa, e che abbiamo smesso di cercare. Ecco che in quel mondo surreale, l’apparizione dei fenicotteri rosa sulla terrazza, uccelli che simboleggiano la contrapposizione fra buio e luce, la suora santa che dice “La povertà non si può raccontare, va vissuta!”, sono le immagini che raffigurano la spiritualità in una società allo sbando etico, politico e religioso, che ha perso le sue « radici ». Proprio questo incontro con la Suora Santa sembra essere il movente per Jep che lo porta a fare il bilancio di una vita inutile e imbrattata da tutta quella volgarità mondana, che si contrapone alle immagini della santa suora ultracentenaria che sale in ginocchio la “Scala Santa” di San Giovanni in Laterano. E Jep ricomincia un nuovo capitolo o un nuovo romanzo della sua vita, dove raggiungere quella « Grande Bellezza » tanto bramata e desiderata, ma perduta sullo scoglio e sotto quel faro. L’amore che torna dentro un ricordo. La Grande Bellezza !

    E in fine per risponderti in confidenza, di mestiere non faccio il critico cinematografico, ma amo l’ARTE in tutte le sue forme, sono un semplice spettatore di cinema e teatro, ascoltatore di musica classica e lettore di buoni libri, quando posso, amo tantissimo ragionare su quello che vedo, ascolto e leggo. Ma essendo anche un pochino polemico di natura, mi piace mettere in discussione tutto quanto. Un gioco forse un po’ presuntuoso, ma divertente.
    Un grazie anche alla Sig.ra Lea per le sue belle parole e finalmente GRAZIE Carissima Francesca per questa bellissima e gratificante opportunità.
    Un grande abbraccio,
    Giacomo


  87. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Caro GIACOMO, grazie per tuo comenti, e veramente interesante. Sembra un film onírico e come il sogno sensa nessuna lógica…Una pittura dei tempi.
    Ma ROMA, sempre e una gioa vederla. E la “grande belleza” sicuramente e in gli occhi di ogniuno di noi, ne la percezione dello bello…
    Tu scrivi molto bene, grazie.
    Un saluto circolare…
    Lujan


  88. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissimo Giacomo,


  89. Anna ( São Paulo , Brasile )

    È scappato il mail…

    Carissimo Giacomo, meno male che, per ragioni varie,ancora non sono tornata a vedere il film…
    A me anche piace sentire la musica, mi piace anche sentire le belle canzoni, sono solo allergica (lo diceva mio marito che l’adorava) all’opera…ehehehehe
    Mi piace leggere moltissimo e leggo, non dico di tutto perchè ho le mie prferenze che vanno verso il classico. Per esempio non leggo fantascienza.

    Ma insomma, questo poco importa, ma se non sei critico cinematografico, come si dice in Brasile, inganni molto bene…le risate che mi hai fatto fare, cioè, mi dici che non si puó ragionare troppo sul significato delle frasi, di un pÒ di tutto del film, e poi…altro che ragionamento tu fai con tutti i dettagli!

    Naturalmente andrò a vederlo con tutte le spiegazioni ricevute, ma sono incapace di, come dici te, non pensare a cosa vuol dire ogni cosa, ogni frase e, persino ognni dettaglio, anche se paisagistico nel film.
    Perchè quando vedo un film, oltre alla storia, ai messaggi che sempre mi aspetto, anche se creati da me stessa, penso al direttore a ciò che lui vuole dire con il suo film.

    Bè. poi scriverò quando lo rivedrò.

    Lujan, è vero, la bellezza stà negli occhi di ognuno, ma io cercavo la bellezza del direttore….bacioni

    Anna


  90. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Mia cara ANNA “non e bello chi e bello, e bello, chi piace”
    Bacione
    Lujan


  91. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Ciao Francesca, ieri abbiamo avuto un altra bella nevicata, non sono sicuro quanti cm. di neve a fatto, ma ne a fatta abbastanza, ma questa volta senza ghiaccio, certo che il problema di Roma e del’Italia, è molto più grave, e spero che le cose si aggiusteranno al più presto.
    Mi piace molto leggere tutti i commenti dei nosti amici del blog, ed è bello vedere anche i nomi delle nazioni e dei paesi da dove srivono, per me è una cosa molto bella.
    Sarebbe molto bello anche se a presto la RAI, ti darebbe quello che ti spetta.
    Francesca Saluti a te, e tutti.
    Francesco


  92. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Complimenti a Giacomo!


  93. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Buona sera a tutte/i, desidero a tutti voi un buon fine settimana… qui a Buenos Aires nei giorni scorsi ci è stato un gran incendio nel quartiere di Barracas, Capitale.. una tragedia, hanno perso la vita 10 persone.. affliggente … poi ieri la pioggia torrenziale hà causato disagi in molte zone.. dove l’acqua è penetrata nelle case… oggi si annuncia nubifragio.. speriamo che sia mite… nella zona dove io abbito xfortuna solo e arrivata al marciappiede, si è interrotto anche il traffico degli autobus, senno altrimenti nel suo passaggio l’ondata mandava l’acqua nelle case.. spero che tanto a Roma come qui siano finiti i disagi… buon fine settimana ovunque siate,Nicolina.


  94. hercules ruben Martinoli ( Bernal - Buenos Aires , Argentina )

    Signore Giacomo:

    Pido scusa, voglio dire.
    Me piace, la gente, che parla o fa uno scritto, di qualcosa,
    con passione. Ma però, il regista fa uno sguardo della vita.
    E poi lo esprime, e se a noi fa dire questo o quel altro, il
    suo lavoro e buono e penso finito.
    La “Vita e Bella” e pelicola da vedere tutta la vita, come
    “Cinema Paradiso” ma il argomento e chiaro. Piacevole a
    tutti. Questo e altra cosa. Ma la belleza a molte forme per
    stupire a noi.
    Grazie per ascoltarmi. Una abbraccio.

    Ciao – Un bacio per tutti. – A presto – Hercules Ruben


  95. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Ucciso un cucciolo di Giraffa in buona salute, per una questione di eugenetica…
    In Dinamarca, hanno seminato la crudeltá e la impunitá, e nessuno ha difeso la vita. E una barbarie…

    “La grandezza di una nazione ed il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui essa tratta gli animali». Questa la celebre frase di Gandhi


  96. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Lujan,

    Hai ragione in questo, ma pensa a come la grandezza dell’umanità e dil suo progresso morale dipenda dal modo in cui tratta i suoi somiglianti…

    Ho pena del cucciolo di Giraffa, adoro gli animali, ma pensa a quanti bambini muoiono di fame senza una ragione, ed adulti anche, e questo é un cucciolo di giraffa, uno, i bambini ed adulti sono tanti, milioni, e stanno vicino a noi.

    Scusa, ma quando sento queste cose un poco mi ricordo sempre come ci amiamo poco noi e come oggigiorno, almeno qui in Brasile, si amino tanto gli animali…non è un poco un iversione di valori?

    baci, non te la prendere, ma per e è triste cosí.

    Anna


  97. Giuseppe Pampena ( Norwalk , United States )

    Oggi sto’ guardando “LA GRANDE NEVICATA” 33cm e altra fioccata durante la notte.

    Speciale: GRANITA NATURALE!!!!!


  98. MESSAGGIO DI FRANCESCA

    Carissimi amici di ProntoFrancesca, eccomi qui pronta con il Cuore pieno di affetto grande e sincero per voi tutti ad augurarvi un felice San Valentino!

    Ovunque voi siate W l’AMORE!

    Francesca


  99. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Grazie carissima FRANCESCA buon giorno di San Valentino per te LEA, FABRIZIO

    e tanti, tanti auguri a tutti.

    Lujan


  100. nella santo ( adelaide , sud.australia )

    CARISSIMA FRANCHESCA,BUON VALENTINO A TE INSIEME A TUTTI I NOSTRI CARI AMICI DEL NOSTRO GRANDE SALOTTO COME PURE ALLA CARA NONNA LEA ABRACCI A TUTTI
    DA NELLA CIAO


  101. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Grazie, Francesca!
    Ricambio di cuore gli auguri e li estendo a TUTTI gli amici del Salotto, in particolare a Nonna Lea… che secondo me a breve ci delizierà con una bella poesia sull’Amore…
    Elvira


  102. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Per me questo giorno, è un giorno come tutti gli altri, per quello che ricordo, ai miei tempi tante cose non esistevono, ma i tempi e le usanze sono cambiate, ed ho sempre fatto il mio dovere con mia moglie ed tutti, quando si tratta di giorni di ricordi come oggi…
    E oggi visto che tutti i giovani festeggiono, S. VALENTINO, festa degli innammorati, perchè credo che la festa di oggi è più dei giovani, ma certo è anche degli anziani….
    Comunque sia, auguro a Francesca, ed a tutti i bloghisti, un buon S.Valentino.
    E spero che porterà fortuna a tutti….
    Francesco


  103. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Cara Francesca ed amici :

    L’amore è il motore della nostra vita..

    FELICE SAN VALENTINO !!!

    Marta.


  104. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Buona sera, buona notte, e buon giorno in Australia, con un pò di ritardo invio i miei buoni desideri per il giorno di S. Valentino… io penzo che tutto l’anno lo è, in che modo? volendoci bene, dando affetto ai nostri cari… insomma L’amore è plurale… intanto desidero a Francesca ed a tutti quelli che partecipano del blog, felice S. Valentino!!!!!1


  105. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Cari Amici , la giornata di San Valentino ha per me un ricordo doloroso perché è la data di nascita del mio quarto figlio Marcello che morì prematuramente 23 anni orsono e a lui dedico questo

    NOTTURNO

    Notte che parli
    di desii d’amore
    e rechi effluvi
    di dolcezze arcane
    mi fai sentire
    il core adolescente
    mentre la mente
    spazia all’infinito.

    Oh! Notte chiara,
    colma di mistero,
    rattieni nel tuo grembo
    ogni respiro
    e mentre son qui sola
    che sospiro
    l’eco del mio dolor
    porta lontano.

    Nonna Lea


  106. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Carissima Nonna Lea: ammiro la tua fermezza d’ animo !!!

    Marta.


  107. hercules ruben Martinoli ( Bernal - Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca:

    Grazie, a tutti e per tutti. Ovunche sei.
    E per te tutti i fiori Francesca.
    Felice San Valentino.

    Hercules Ruben Martinoli


  108. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Mia carissima LEA sonno vicina a te, e ti voglio tanto bene. Baci

    Lujan


  109. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Francesca Grazie degli auguri


  110. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Nonna Léa,

    grazie della bella melanconica poesia…
    Certo quando una data è marcata da un avvenimento così pesante, perde il suo valore e ne acquista un altro, il valore dell’amore di una mamma per suo figlio.
    Ma sempre stiamo comemorando il giorno dell’amore, vuoi giornata più bella per ricordare il tuo caro figlio?
    Le assenze che sono eterne presenze sono la maggior dimostrazione che il vero amore esiste.

    bacioni, ti penso
    Anna


  111. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Carissima Nonna Lea
    mi dispiace tantissimo, un avvenimento del genere, soltanto si supera con grande spiritualità, quella che tu esprimi attraverso le Tue belle poesie.
    Un forte abbraccio
    Adriana


  112. Lea Mina Ralli ( Roma , italia )

    Carissimi Amici, vi ringrazio per le affettuosità che sempre dimostrate verso me e , soprattutto, verso la nostra amata Francesca che con questo suo Salotto ha dato modo di riunire tante care persone.

    E la bella giornata di Roma dove oggi sfolgora il sole , mi ha fatto pensare che i prati e giardini ben presto saranno ricoperti dalle marghetitine spontanee bianche e gialle che per prime annunzieranno la Primavera ed io voglio offriirvene uno che è modesto , ma pieno di amore.. .seppure virtuale.

    IL FIORELLINO GIALLO

    Un fiore giallo semplice e carino
    Non fu divelto tra i fiori d’un giardino
    Ma fu spiccato dal ciglio d’una siepe
    Mentre ondeggiava al vento fra le crepe.

    Quel fior di campo solitario e mesto
    Giunse come sollievo a un triste cuore
    E lo rasserenò d’ogni cupezza.
    Scacciandone ogni sorta di tristezza.

    Poi posto avanti un quadro tanto amato
    Divenne messaggio d’ imperituro amore
    Spazzando dal presente ogni dolore.

    Contento di quel compito assegnato
    Il fiore si sentì fiero ed onorato
    E quasi quasi un po’ glorificato.

    Nonna Lea


  113. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca, ogni tanto torno a dare una guardatina al salotto mondiale per vedere se ci sono novità e vedo che non ci hai fatto mancare il tuo saluto per il giorno dell’amore, il giorno di San Valentino.

    Mando un saluto affettuoso a tutti gli amici di prontofrancesca, ma uno specialissimo alla meravigliosa Nonna Lea che sempre ci regala profonde emozioni attraverso il suo genio e le sue stupende poesie.

    Lucia


  114. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Io lo sapevo, che la cara Nonna Lea non poteva farci mancare un suo personale messaggio sull’Amore… Questa volta mostrandocene una sfaccettatura malinconica, ma colma di dolcezza… Grazie!
    Un abbraccio.
    Elvira


  115. nella santo ( adelaide , sud.australia )

    carissima Francesca i miei piu cari e afettuosi salute a te, e ai nostri cari amici del nostro salotto internazionale.Non potevi fare cosa piu bella per tutti noi a creare questo salotto mondiale anche se tutti noi non ci conosciamo di presenza sembra che siamo una inmensa famiglia con te come nostra reverenza personale e amichevole sempre pronta a dare consigli e afetto a tutti noi GRAZIE DI VERO CUORE PER QUESTO FRANCESCA.

    E non posiamo dimenticare la mostra cara e afetuosa Nonna Lea pure lei sempre pronta con le sue meravigliose poesie anche le occasione triste le fa sembrare molto meno amare da potere soportare che rende la vita un poco piu bella da vivere.GRAZIE DI CUORE ANCHE A VOI NONNA LEA.

    CON ABRACCI DA NELLA


  116. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    “Continua la corsa agli Oscar de La Grande Bellezza. Il film di Paolo Sorrentino è stato premiato a Londra come miglior film straniero ai Bafta Awards 2014.”
    Complimenti al cinema italiano !!! E a FRANCESCA che lo ha guardato “di pancia e di cuore” .
    Vedremo se il 2 marzo prossimo vince il Oscar… Magari
    Un saluto circolare.
    Lujan


  117. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    FRANCESCA…..cara, grazie del saluto…….ed auguri in ritardo a tutti, sono appena tornata delle vacanze…….NONNA LEA come sempre grazie!!!!!!!!
    Baci a tutti!!!!


  118. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissime,

    Almeno questo film è stato eletto il miglior film del festival. Non capisco come mai non abbia avuto altri premi se é così.

    Ma Giacomo ha fatto un resoconto completo assieme alla critica, quindi non ho altro da aggiungere. Però per me continua ad essre un film molto enigmatico, lento, sofferto in certo modo.

    Nonna Léa, grazie per quest’ultima poesia, trovi sempre come farci convivere con questo tuo modo di esprimerti.

    Carissima Caravella, scusa ma io non capisco cosa vuoi dire quando hai scritto “Nonna léa, grazie come sempre”, hai un modo di esprimerti molto carino ma un poco da indovinare…mi sforzeró, ahahahahahha

    bacioni a tutti

    Anna


  119. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Guarda GIACOMO anche LONDRA ha fatto omaggio al cinema italiano e La Grande Bellezza e il miglior film straniero ai BAFTA AWARDS 2014. Un grande onore !!!
    Siamo un po piu vicino al Oscar…magari


  120. mariagrazia giannelli ( Homer Glen , United States )

    Ciao a tutti e un abbraccio a Francesca,
    Sono arrivata in ritardo, e i video non sono visibili per copy right, mi dispiace.
    Tanti commenti divertenti e interessanti. Vedo come l’idea di andare al cinema sia diversa nei diversi continenti. Sfortunatamente nelle grandi citta’ americane e’ quasi pericoloso andare al cinema, per via di scambi di droga, sesso, e altre cose disgustose. Inoltre il prezzo e’ alto. Qui con l’arrivo di RED BOX, si affittano per $1.25 i DVD, e per comodita’ tra amici ed in famiglia si guarda insieme. I nuovi film escono dopo circa un mese. Ricordatevi che in USA la macchina e’ una necessita’, non un comodo. I trasporti non sono convenienti e sono poco pratici, non come in Italia che puoi vivere anche senza macchina. Se poi vivi in piccole citta’, trasporti pubblici sono quasi invisibili, e taxi rari e pericolosi per ragazze sole. Per quanto riguarda i film Italiani e serie italiane TV, ci sono molti sites per streaming a cui puoi accedere e vedere cose dell’ultimo minuto.
    A tutti un ciao in allegria!


  121. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Da giovedì scorso il film LA GRANDE BELLEZZA è in Argentina.

    Ho letto la recensione sul giornale EL DIA , della città di La Plata : ECCELLENTE.

    Spero poter visionarlo pronto nella mia città.

    Buon fine settimana.

    Marta.


  122. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Grazie MARTA, anche in Spagna si parla benissimo del film, e una buona segnale
    per il lavoro di Sorrentino…
    Tanti auguri !!! il 2 marzo alle 20,30 ora locale, in diretta per latinoamerica sara la trasmissione del Oscar. Per l´Italia credo che sia doppo mezza notte.
    Buona domenica !!!
    Abbraccio circolare.
    Lujan


  123. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Ahhh…parlando di belleza la CARRA e una grande Artista e una Bella Persona e

    lo ha mostrato in suo piccolo discorso per la liberta dei Maro. Grande

    RAFFAELLA!!!


  124. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Finalmente la GRANDE BELLEZZA potremo vederlo tutti sul canale 5 Mediaset il 4 marzo e anche questa informazione sarà gradita a quanti ancora non hanno avuta questa possibilità .

    Per quanto concerne Raffaella Carrà , credo che sia stato piacevole per tutti rivederla al Festival . Lei che è stata sempre un mito per Francesca ed anche per me che al tempo in cui ci rallegrava e ci commuoveva coi suoi Programmi , scrissi pure una poesia su di lei che le inviai ma non ho mai saputo se la ricevette .

    Ma siccome è pobblicata nel mio libro delle DEDICHE , oggi l’ho riesumata e la ripropongo nel nostro Salotto .
    E chissà che forse , a distanza di anni , possa leggerla a che Lei… come tutti voi cari Amici che saluto unitamente alla nostra cara Francesca.

    RAFFAELLA = SIMPATIA

    Tutto il mondo hai saputo conquistare
    con le canzoni e con il tuo danzare
    ma soprattutto per la cordialità

    che con la verve e il dolce tuo sorriso
    fa sprigionare anche l’altrui sorriso
    che culmina nell’ovazione generale.

    Ciò si riscontra in ogni tuo Programma
    sempre improntato a dar soddisfazione
    a chi negletto non ha altra soluzione.

    Inoltre la gioia che provi nell’aiutare
    da tutta la tua persona ognor traspare
    unitamente a tanta professionalità .

    Ogni tuo gesto e ogni tuo dire e fare
    denota che l’affetto e la disponibilità
    deriva dal ricevere e dal dare.

    Lea Mina Ralli
    alias Nonna Lea
    l ‘EstroVersiana


  125. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Nonna Léa,

    Spero adesso, con calma, la Carrà possa leggere la bella poesia che gli hai dedicata.

    Io l’ho letta solo oggi, non stò partecipando molto in nessuna parte perché stò facendo molte cose a casa inquanto stò senza l’aiuto che stà in vacanza, e siccome il disordine mi dà fastidio, ho molto d fare, anche se con calma.
    Ma a Marzo fnisce.

    Spero tu stia bene, ho sentito che state quasi in primavera, pazzo tempo, noi invece stiamo in un onda di caldo che è tornata, con meno intensità grazie a Dio. Quest’anno è stata dura…

    Spero stiano bene anche tutti i salottieri, nonostante il tempo che stà matto dappertutto, ma dopo Noè e la sua arca, niente più ci può strabiliare, lo sappiamo che la natura è ed é stata sempre così.

    Un bacione
    Anna


  126. nella santo ( adelaide , sud australia )

    come stai Franchesca e tuuti gli amici in salotto.cosa avete pensato dal festival di san remo perchi la sequito vorei sapere le vostre opinioni.
    parlando delle poesie sempre molto belle di Nonna Lea vorei dire che qi in adelaide ci sono anche delle persone che srivono delle poesie e in occasione del nostro 40th anniversario di matrimonio il mese scorso anno scritto per noi 2 bellissime poesie.
    vi aguro un mondo di bene per tutti voi cari amici e come pure a te bellissima Francesca a presto da
    Nella


  127. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao cara Francesca
    Riguardo al film La Grande Bellezza, è arrivato a Buenos Aires !
    La domenica scorsa ho sentito alla radio in un programma che parla di teatro, film, artisti ec ec, l’opinione di un un critico d’arte invitato al programma, raccontò che è un bellissimo film è lo ha raccomando tanto, da non perdere ! ha detto.

    Cara Nonna Lea
    Molto bella la poesia dedicata a Carrà. Qui in Argentina ha avuto molto successo , e giratto per diverse città.

    E parlando della Carrà, ..un chiaccheraccio,..jajaaa. Sempre ho avuto un dubbio con una delle Sue canzoni chiamatta “Pedro” , la qui lettera e parla ed è dedicata a un tale Pedro che ha trovato a “Santa Fe”,…cantata in spagnolo, e gli promette ritornare . Intendo che sia la Provincia di Santa Fe in Argentina, ¿o mi sbaglio?… molto sugestiva la canzone…
    Un saluto a tutti voi


  128. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca,
    con un certo ritardo riesco a fare il mio commento sul film LA GRANDE BELLEZZA che dal 20 febbraio si puo’ vedere in molte sale cinematografiche argentine.
    Ieri finalmente sono andata a vedere questo film candidato all’Oscar per il miglior film straniero. Stasera sapremo se vincerà.

    Come succede con ogni film le opinioni sulla sua validità sono diverse e io a priori sentivo un certo rifiuto di andare a vederlo perchè avevo sentito dire che non faceva un favore all’Italia mostrando molti suoi difetti, insomma metteva in pubblico i suoi panni sporchi e io trovo disdicevole questo sport nazionale italiano…

    Invece ho trovato che è un film che parla di argomenti universali, parla dell’inconsistenza di un certo tipo di umanità che si trova a vivere una mondanità vuota e senza senso, ma che certamente non è solo italiana. Solo che in questo caso viene mostrata in uno scenario di grande bellezza quale è la città di Roma.

    Guardando le immagini ho pensato che ROMA È TANTO BELLA CHE NON SEMBRA VERA.

    Il film vuole mostrare quella gente che cerca di stordirsi vivendo una vita vuota di contenuti e focalizza alcune situazioni specifiche attraverso delle metafore molte significative: l’inconsistenza di alcuni rappresentanti della religione (il cardinale che solo parla di ricette culinarie), quella dell’arte moderna (la bambina che crea delle banali opere d’arte attraverso l’incidentalità. in contrasto con l’arte classica, mostrando una meravigliosa opera di Raffaello, La Fornarina), l’inconsistenza del dolore di un lutto dove primeggia una superficiale teatralità, l’uso e abuso del botox da parte di tutte le fasce sociali, il grande commercio che se ne fa, la schiavitù dell’apparenza, e tanto altro…

    L’attore Toni Servillo è perfetto, ha il viso giusto, le espressioni perfette: anche solo con il leggero movimento di un sopracciglio puo’ raccontare con ironia il suo pensiero.

    Carlo Verdone ci dà la chiave del film: per lui (e penso per tutti) l’unica cosa valida è IL RITORNO ALLE ORIGINI, all’essenzialità, al paesello natio, fuggendo da quella Roma frenetica e senza senso. E si conclude con il riferimento alle radici in una frase pronunciata dalla vecchissima suora. Le radici sono importanti, dice.

    E io penso che LE RADICI SONO LA VERITÀ DI QUELLO CHE SIAMO.

    Ecco cosa mi ha fatto pensare il film “La Grande Bellezza”.
    Se questo film merita l’Oscar non lo so, ma sicuramente è un bel film.

    Buona domenica a te e atutti gli amici del salotto.
    Lucia


  129. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Buona domenica a tutti.

    E bellissimo tuo comento cara LUCIA, ieri ho visto 8 1/2 di

    Fellini che ha un Oscar e ha l´ stesso nihilismo, la “noia di vivere”, la mancanza d´

    amore vero, d´ empatía… Hai raggione che e un tema universale, per fortuna il

    contesto favorisce “La grande belleza”. La passeggiata per il fiume e geniale…

    Le auguro il Oscar sta notte. Buona visione a tutti !!!

    Nostra amata FRANCESCA e la carissima LEA la guarderano per la TV a presto.

    Lujan


  130. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    È «La Grande Bellezza» a Hollywood
    Paolo Sorrentino vince l’Oscar

    Tanti, tanti auguri !!!


  131. Maria Brogan ( Westbury , United States )

    Tanti auguri!!!! Sorrentino il nuovo Fellini.


  132. Mariella Brogan ( Westbury, New York , United States )

    La Grande Bellezza….tanti auguri. Sorrentino il nuovo Fellini.


  133. giuseppe pampena

    La Grande Bellezza vince l’OSCAR


  134. Giuseppe Pampena ( Norwalk , USA )

    LA GRANDE BELLEZZA….vince L’OSCAR PER IL MIGLIORE FILM STRANIERO!!!


  135. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Cara Francesca,
    “La Grande Bellezza” ce l’ha fatta! Viva l’Italia e le sue tante cose belle!
    Un abbraccio a te, a Nonna Lea e a tutti gli amici del Salotto.
    Elvira


  136. MESSAGGIO DI FRANCESCA

    EVVIVA! EVVIVA! EVVIVA!
    http://www.youtube.com/watch?v=NlG8w72M-0M
    http://www.youtube.com/watch?v=w1E6wA7OseA

    È «Grande Bellezza» a Hollywood: Paolo Sorrentino vince l’Oscar.

    Dopo 15 anni l’Italia torna a vincere una statuetta d’oro .

    Il regista: «Grazie a Maradona e Fellini»


  137. Lea Mina Ralli ( Rpma , Italia )

    Carissima Francesca, mi rallegro anche io per questa vittoria italiana e tu avevi previsto giusto quando ci hai presentato il film in quanto meritevole di vincere l’Oscar americano .
    Domani sera avrò pure io la possibilità di visionarlo attraverso la TIVU e penso che vi riscontrerò le stesse impressioni che ci hai descritto tu per prima ed altri Amici e amiche, compresa Lucia che ne è stata, l’ultima Commentatrice di questo tuo Salotto
    che saluto unitamente a te e a tutti gli altri .

    Nonna Lea


  138. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Finalmente………………….ci rallegriamo tutti!!!!!!!! Complimenti al direttore e tutto il gruppo di lavoro!!!!!!!
    FRANCESCA…….fai sempre centro!!!!!!!!! tvtb………Baci a tutti


  139. Giorgio Turri ( Middletown , United States )

    Cara Francesca,
    complimenti per le tue doti da veggente. E’ motivo di grandissimo orgoglio per noi italiani all’estero vedere riconosciuto il talento di un nostro connazionale con l’Oscar per il miglior film straniero. Sarebbe bello se anche la RAI riconoscesse il tuo talento e ripristinasse la tua posizione in TV.
    Un abbraccio a te, a Nonna Lea e a tutti gli amici di questo meraviglioso salotto.
    Giorgio


  140. nella santo ( adelaide , sud.australia )

    carissima e bravissima Franchesca.
    mi voglio agiungere pure io a fare gli aguri per la vittoria del Oscar per il migliore film straniero LA GRANDE BELLEZZA AUGURI AUGURI per tutti coinvoti nel presentare questo capolavoro che fa orgogliosi a tutti noi emigrati nel mondo come pure raprenta litala con tutte le sue BELLEZZE.
    Abracci cari per te Francesca la cara Nonna Lea e gli amici del nostro grandioso salotto.

    NELLA CIAO


  141. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Che gioia FRANCESCA, ho tornato a casa a 4 pm e ho letto del trionfo di “nostro”

    bravo film. Tu sai scegliere bene cara. Sono contenta del trionfo e del bon ton di

    Sorrentino per ringraziare la statuetta.

    Saluto circolare.

    Lujan


  142. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Ciao Francesca, e ciao a tutti.
    Io il film della grande bellezza non lo visto, ma sono condentissimo, di aver visto la consegna del’ OSCAR, per il miglior film straniero, ieri sera a LOS ANGELES, LA GRANDE BELLEZZA ( THE GREAT BEAUTY )
    un grande onore per l’Italia, e per lo staff dei signor Sorrentino ed altri prodagonisti…
    So che Francesca è molto contenta, ed orgogliosa dei suoi film master, che hanno fatto questo capo lavoro…
    Ora tocca a RENZI, di fare altrettanto, per l’ITALIA che ne à tanto bisogno.
    Saluto Francesca e tutti….
    Francesco


  143. Gil Manigrassi ( São Paulo , Brasile )

    Ciao,
    vai avanti !
    Vedrai un mondo migliore !
    Auguri,
    Gil


  144. Fatima ( São Paulo , Brasil )

    Cara Francesca, infatti, ci hanno datto prima che vincesse l’Oscar.
    L’ho già visto due volte, son rimasta stupita come quell turista, all’inizio, che è svenuto la prima volta che vede Roma, la Grande Bellezza.
    Ieri, ci hanno datto un programma sulle musiche del film alla radio Cultura:

    http://culturafm.cmais.com.br/super-8/a-grande-beleza
    Cliccate su “ouça”.
    Certo, in portoghese. Bellissimo. Buon ascolto.

    Vi abbraccio.


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili