prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

giovedì, 24 ottobre 2013
UN PANINO…SUL RED CARPET DELLA COLUMBUS DAY PARADE

Tornata a casa, in Italia, la sensazione  mai come questa volta, è veramente strana. Molto strana…

Da una parte la felicità nel ritrovare il mio paese, quello dove sono nata e cresciuta, quello che in tutto il mondo conoscono ed apprezzano, dall’altra parte la sensazione di non riuscire, proprio qui dove è il mio cuore, ad esprimermi per ciò che sono e sento ed avere riconosciuta l’esperienza che in questi anni ho acquisito.

Mai come questa volta, pur essendo tornata solo da pochi giorni, provo una sorta di confusione, come quando a fatica ci si orienta per capire la direzione verso la quale indirizzare la propria energia e volontà. La propria Vita. Vi è mai capitato?

Un discorso questo che certamente non vi aspettavate, ma che mi sento in dovere di esternarvi, certa che ciò che io provo è comune a molti altri di voi.

Un amore misto ad un senso di rabbia.

Amore, grande Amore per l’Italia, paese unico, culla di storia e cultura, paese di una genialità creativa che non ha uguali e di questo si ha conferma quando di va all’estero e si tocca con mano cosa vuol dire Made in Italy.

Credetemi è un grandissimo valore aggiunto. Riconosciuto all’unisono.

Rabbia per la situazione in cui il nostro paese si trova, perchè non è ciò che meritiamo. Perchè non è ciò che siamo.

Persone sempre più spesso arrese e la rassegnazione a mio avviso è uno dei sentimenti più disarmanti che si possa provare, perchè ci rende immobili, fermi, impotenti.

A distanza di qualche giorno, dopo avere partecipato all’ennesima parata del Columbus Day di New York, dopo essere stata accolta anche questa volta con enorme affetto e stima da parte dei telespettatori, dopo avere ricevuto attenzione e seguito anche da parte dei media americani,  mi ritrovo di nuovo qui ad aspettare che qualcosa avvenga…

Allora nascono dentro di me spontanee tante domande a cui  non riesco a dare una risposta immediata, perchè il mio è un modo di ragionare semplice e pratico, senza meccanismi contorti e dietrologie di sorta.

Difficile spiegare chi sono in Italia (qui nessuno mi conosce) a chi come la giornalista LISA COLAGROSSI che mi ha intervistato in diretta sulla televisione americana ABC7 dal red carpet della più grande parata al mondo dedicata alla cultura italiana, mi presenta ed accoglie come una grande star vedendo gli applausi del pubblico.

Difficile da spiegare come mai nel mondo tutti gli italiani mi conoscono ed acclamano ed in Italia nessuno sappia nulla del mio percorso professionale che, considerato il fatto che appaio da anni in televisione, mi dovrebbe avere dato notorietà anche e soprattutto nel mio paese.

Un concetto veramente astruso tanto è vero che, come potrete vedere ed ascoltare voi stessi in questa intervista, l’intervistatrice da per scontato vedendo la reazione del pubblico, che in Italia io sia famosissima. Intervista Francesca ABC7

Lì per lì preferisco non pensarci troppo e sorridere al gesto di un signore che si vede dietro di me e che mi offre un panino.
Lo avevo incontrato in aereoporto a Roma alla partenza per New York.

Avendomi riconosciuto, mi ha chiesto se ero diretta alla parata del Columbus Day. Al mio si mi ha detto che avrebbe portato i panini e così è stato.

Come allora non riempirsi il cuore di gioia nel vedere che mentre ero lì, con il mio bel vestito verde a richiamare uno dei colori del nostro tricolore, quel signore si è ricordato di me ed ha pensato che anche le conduttrici televisive (seppur non note in Italia) dopo una lunga parata a piedi e per giunta con i tacchi, hanno fame, magari di un qualcosa di semplice e buono come un bel panino.

Grazie Felice per avere capito che a volte basta ben poco per regalare un sorriso a qualcuno ed io lì sul red carpet della Fifth Avenue, con il mio buon panino, mai come quest’anno mi sono sentita al settimo cielo!

 

52 Commenti a “ UN PANINO…SUL RED CARPET DELLA COLUMBUS DAY PARADE ”

  1. LUIS ROMAGNI C. ( MIAMI.FL. , USA. )

    con i saluti a tutti! a te CARA FRANCESCA HO LETTO IL TUO SCRITTO..SEMPRE BELLO ,ELEGANTE ELOQUENTE, PERO’ QUESTA VOLTA CE’ QUALCOSA CHE MAI AVEVI SCRITTO….si capisce il tuo stato di animo,il tuo giustissimo sfogo….la tua nostalgia..e come tu dici e io ribadisco ‘LA TUA RABBIA” ed e’ giusto..e io lo comparto..lo condivido..ce’ troppa discriminazione nel embiente TV..non si apprezza il curiculum vitae di Francesca,ma di spinte,,di raccomandazioni..e poi si spende milioni per interviste ..ma e’ meglio dire NO COMMENT! le piu’ belle parole sono quelle che non si dicono e in questo caso non si scrivono!!!! CONOSCO IL TUO CARATTERE E SO CHE NON MOLLERAI!!! SEMPRE AVANTI..E COME SI DICE IN CASTELLANO PARA ATRAS NI PARA COJER EMPULSO!!!!AUGURI SONO SICURO CHE SI APRIRA UN PORTONE E TU TE LO MERITI!AUGURONI E UN ABBRACCIO DESDE MIAMI! LUIS!!!!


  2. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Carissima……..quanta ragione ai nelle tue parole……..nei tuoi sentimenti……..chi come noi che ti vogliamo tanto bene capiranno tuo scritto………quando sono stata in Italia tutto il tempo ho parlato di te……incredibile non ti conoscevano……ma……non si sa mai…….io aspetto un giorno RAI si sveglie!!!!!
    Finisco con le tue parole…….. a volte basta ben poco per regalare un sorriso a qualcuno, e tu di sorrisi…..le regali sempre!!!!!!!!ti voglio tanto bene!!!!!!!!!! Baci a tutti in salotto


  3. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Bellissime le foto e che dire dell´intervista……..complimenti cara, credo che finirai lavorando in USA…….


  4. Maria D'Alessandro ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao Francesca!
    Sono addavero fortunati i nostri connazionali degli States per la tua partecipazione al Columbus Day e godere della tua simpatia e vitalitá!!!
    Speriamo che la RAI si illumina e avvenga il momento del tuo ritorno e cosí tutti felice e la nostra Italia all’Estero riprenda la comunicazione e il dialogo che tu, cara Francesca, eri la ” protagonista”
    Maria


  5. Sueli franco ( San Paolo , Brasilie )

    Ciao Francesca!
    Che belle foto, che emozione ho sentito con tanta gente con la tricolore!!! tu hai visto come l’Italia è cara nell”estero per gli italiani e discendenti…
    Per questo, forza Francesca!!! Io capisco il tuo stato di animo, ma va avanti sempre con Dio nel cuore, e vedi la parte bella e cara della nazione italiana, lo so che un giorno sarà vitoriosa. Tu hai tutto per questo.
    Um saluto
    Sueli


  6. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Buon giorno a tutte/i, tanta emozione veder la parade a New York, veramente ammirevole l’entusiasmo dei connazionali partecipando ad una festa così commemorativa… e sento un rammarico verso quello accaduto qui… che per capriccio se la prendono con Colombo….. insomma….. poi complimenti a Francesca per il riconoscimento all’estero, lei hà conquistato con merito proprio l’udienza televisiva, a volte leggo che non si è profeta nella propria terra… questo è un’ingiustizia verso Francesca, spero di cuore una correzione al riguardo; lei lo merita e tanto…..con il forte desiderio di un suo ritorno… saluto tutti.. alla Nonna Lea, a francesca un sentito abbraccio, avanti!!!!!!! Nicolina.


  7. Stefano Mollo ( Perth , Australia )

    Cara Francesca,

    …. comprendo benissimo questa tua sensazione mista, di amore per la tua patria e terra natia e rabbia per il fatto di non poter esprimere la propria creatività e non venire apprezzati proprio nel Paese che tanto si ama.

    La comprendo, perché io come tanti altri, l’ ho sentita anni fa …. ed addirittura decisi di partire per l’ Ecuador, paese che anche allora sapevo bene non mi avrebbe offerto quel che mi poteva (o cosi’ io credevo dovesse essere …) la mia Patria. Ed in effetti trovai che li ero più apprezzato e considerato che nella mia stessa Patria.

    Nel 1996 presi quella decisione perché addivenni alla conclusione che benché io amassi la mia città, il mio Paese e soprattutto la mia famiglia ed i miei amici, in Italia non avrei mai potuto conseguire il futuro professionale al quale io invece ambivo; ed era cosi’ radicato questo convincimento, che preferii l’ Ecuador all’ Italia.

    Ecuador il quale, inizialmente, in effetti mi diede la possibilità di fare la vita ed il lavoro che non ero riuscito a fare in Italia.

    Con gli anni poi pero’ purtroppo la situazione degenero’, sia dal punto di vista Paese che personale.

    Ecco che cosi’ mi ritrovai in una selva oscura, che la diritta via era smarrita …. perché me ne volevo andare dall’ Ecuador (dove un lavoro almeno l’ avevo) ma non volevo tornare in Italia, perché sapevo che sarei andato a fare il disoccupato ……

    Poi la Dea Bendata ebbe pietà di me tapino e mi tocco’ ….. Ed il resto e’ storia.

    In tutti questi anni, anche quando vivevo in Ecuador, quando tornavo a Roma per vacanze, sempre mi domandavo … “Ma perché io qui non ho prospettive? Perché a *me* non vengono riconosciute le competenze che so di avere (nel campo informatico, nel mio caso)?

    Insomma, le tue sensazioni sono comuni a molti. Arriva, pero’ ad un certo punto, il momento di prendere una decisione. Io ci pensai molto. Ma una volta presa, partii per la mia nuova direttrice e non mi guardai mai indietro.

    So di aver preso la decisione giusta per me e per le mie figlie. Una volta tanto.

    Un caro abbraccio, Stefano.


  8. Stefano Mollo ( Perth , Australia )

    … odDio che commentone che ho scritto ….

    Ok, solo 2 righe per aggiungere che mi sono piaciute tantissimo le foto e soprattutto il tuo vestito Verde!.

    Ciao!!!

    Stefano.


  9. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissima Francesca, capisco il tuo stato d’ animo odierno e mi arrabbio anch’io perchè so bene quanto tu abbia dedicata la più grande parte del tuo essere alle questioni degli Italiani lontani . Mi viene da paragonarti a Garibaldi e tu mi sembri l’ Eroina dei Due Mondi ,Battagliera e Vincitrice anche perché i tuoi Mondi sono più di due giacché i nostri fratelli italiani che ti conoscono e ti amano sono in ogni terra del mondo e ti danno la fiducia che meriti.
    E non posso credere che le Intelligenze che programmano ciò che deve andare loro non abbiano ancora capito quanto tutti siano in attesa di vederti riprendere il filo diretto che hai avuto per tanti anni .
    Ti chiedo scusa se dacché sei rientrata a Roma non ti ho cercata, ma è stato per rispettare il tuo meritato riposo dopo questo, viaggio favoloso, ma oltremodo stancante , l’ho capito da tutti i video della Parata che ho visti dove hai data una nota di Patriottismo Particolare e ti dico solo BRAVA .
    Saluto e te e tutti quelli che apprezzano ciò che fai con tanto amore .
    A presto Nonna Lea


  10. Giacomo ( Laval , Canada )

    Carissima Francesca,
    Comincerei, dunque, da una frase scritta dall’amica Maria Rosa “credo che finirai lavorando in USA …..” Parole chiare e precise che non lasciano spazio ad altro dire che rassegazione.

    Permettimi Cara Francesca di citare la GRANDE Rita Levi -Montalcini:

    “Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella “zona grigia” in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva.” ( La clessidra della vita, 2008), quindi quando scrivi “provo una sorte di confusione” è forse il tuo cercare di uscire da quella zona grigia che come ben dice la grande scienziata, arrendersi alla mediocrità… Noi Cara Francesca che abbiamo imparato a conoscerti ed amarti in questi anni sappiamo bene che non ti arrenderai; sappiamo, purtroppo, il nostro paese non sà valorizzare i suoi figli di TALENTO anzi incredibilmente gli respinge pure… Le TV pubbliche e private non sono diverse, da questa triste realtà. Ho letto da qualche parte che qualcuno diceva “nell’aurea mediocrità che pervade la Tv come in un grande e variegato acquario possono convivere pacificamente le ‘ciapett’ delle Veline, le miss in costume da bagno e le corteggiatrici di Uomini e Donne. E di straforo può imbucarsi anche qualche ragazza sbarcata direttamente dall’Olgettina allo spettacolo con un semplice e comprensibile obiettivo: tirare a campare col minimo sforzo e la massima resa.”
    Purtroppo questa è la realtà apparente, ma noi sappiamo che esiste un’altra ITALIA quella dell’eccelenza delle creatività della genialità e chi sà, promuovere e premiare questa “l’Italia delle Eccellenze”.

    Io inviterei tutti i nostri connazionali e soppratutto tutti gli amici di questo blog a bombardare con lettere ed e-mail i dirigenti della RAI comminciando dalla Presidente Anna Maria TARANTOLA, il Direttore Generale Luigi Gubitosi che a noi Italiani all’estero non interessano, anzi ci annoiano i vari Ballarò, Porta Porta, Ballando con le stelle con quella insopportabile giuria, ecc. ecc., che ci costano anche, questi programmi raffazonati nel palinsesto della RAI-Italia!!!
    Diciamo loro di non insultare la nosta intelligenza.
    Riccordiamo loro questa locuzione latina: «Ignorantia iuris neminem excusat» cioè «L’ignoranza della legge non scusa nessuno». ma noi traduremmo questo detto latino “L’ignoranza non scusa il non riconoscere i TALENTI”
    Diciamo loro che noi non amiamo la mediocrità, diciamo loro che quest’altra Italia crede e difende “l’ITALIA DELLE ECCELENZE”.
    Diciamo loro che rivogliamo il nostro SPORTELLO ITALIA, vogliamo la nostra Francesca di nuovo sugli schermi!!! (con il tuo permesso naturalmente CARA NOSTRA FRANCESCA).
    Un abbraccio
    Giacomo


  11. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Francesca, sembra strano che nel mondo sei la stella di tutti gl’italiani, e in Italia non sei conosciuta, di chi è la colpa?
    Comunque ti ringrazio molto per il bellissimo video, che con la tua presenza la parata del C. DAY è sempre piú brillante, e sei sempre la benvenuta in tutto il mondo.
    Il tuo vestito verde ha portato una parte della nostra bandiera, a NEW YORK, ed sei stata come al solito molto apprezzata come sempre….
    Francesca sei bravissima, la RAI ti dovrebbe riconoscere, per quello che ai fatto e stai facendo per gli italiani nel mondo, e ti dovrebbe premiare aprendo le loro porte per te!!!
    Io mi auguro semprte che qualche giorno, ti rivrdremo in TV, anche per l’Italia….
    Ciao Francesca, ciao a tutti.
    Francesco


  12. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    Bambinella FRANCESCA: Nuovamente auguri perche mantieni sempre l’intusiasmo e l’allegria.

    NONA LEA: Mi prepari un paninho con mortadella bolognese?

    Forte abbraccio a tutti.


  13. Antonio Gabriele Fucilone ( Roncoferraro (MN) , Italia )

    Qui in Italia, si festeggia Halloween e non il Columbus Day.
    Noi prendiamo tutte le cose brutte dell’America mentre trascuriamo quelle belle.
    Io preferirei che qui in Italia si festeggiasse il Columbus Day che non Halloween.
    Tra l’altro, il Columbus Day è legato a noi italiani.
    Francesca sta facendo un lavoro egregio nel fare conoscere a noi le realtà delle comunità italiane nel mondo.
    Ho commentato anche sul mio blog http://thecandelabra.blogspot.it/2013/10/feste-come-il-columbus-day-vanno.html.
    Un caro saluto.


  14. GIULIANA FERRI ( PORTO ALEGRE , BRASIL )

    CIAO FRANCESACA, ECCOMI QUI DI NUOVO A LEGGERTI E A SCRIVERTI , SEMPRE MERAVIGLIATA NEL VEDERE QUESTA IMPORTANTE PARATA, UNICA AL MONDO, DOVE L’ITALIANITÁ SPICCA DA TUTTI I PORI , QUESTO AMORE SVISCERATO PER L’ITALIA CHE SOLO SI PRPOVA STANDOCI LONTANO , INFELICEMENTE – LO PROVO IO QUANDO TORNO A ROMA E LASCIO TUTTI UN PO SBALORDITI QUANDO DICO CHE SOLO A ROMA C’É UN CIELO COSÍ AZZURRO, COME SONO BELLI I PINI ROMANI E POI I PIOPPI CHE QUANDO LI VEDI SAI CHE É L’ITALIA, E LE FONTANE POI? E I MIEI CUGINI E AMICI MI GUARDANO UN PO STRANAMENTE, SENZA CAPIRE MOLTO IL MIO ENTUSIASMO, E CHE QUI IN BRASILE LE PERSONE DELLA QUARTA E ANCHE PIÚ GENERAZIONE DICONO CON ORGOGLIO CHE SONO ITALIANE – É VERO DISPIACE VEDERE I PROBLEMI CHE STA ATRAVERSANDO L’ITALIA – CIAO FRANCESCA


  15. Maria ( Montreal , Canada )

    Carissima e bellissima Francesca !
    Mentre tutti commentano sulla tua bravura che condivido al 100×100
    io commento sul tuo bellissimo corpicino,sui tuoi meravigliosi vestiti e i capelli al vento,sei meravigliosamente bella.
    Complimenti per tutto quello che riesci a fare per gli Italiani all’Estero sperando che un giorno ti vedremo in Rai..mai dire mai.
    Hai ragione cara Francesca quando dici che tutti gli italiani all’Estero ti conoscono e ti ammirano per quello che sei,in Italia c’e` troppa ipocresia e favoritismi ed e` quello che manda in rovina la bellissima Patria,scusa se mi sono permessa ma io la penso cosi e spero di vero cuore che tutto questo cambiera` un giorno altrimenti saranno i giovani a pagare le spese,e che finalmente si possono accorgere che ci sono persone brave e intelligenti come te che possono dare tanto.
    Un saluto va alla nostra dolce nonna Lea.
    Un saluto a Fabrizio….un saluto a tutti voi amici ovunque vi trovate.
    Maria


  16. Rodolfo Cesarini ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara amica del blog, non c’é dubbio che hai ragione la tua riflessione è la pura verità, lontano della nostra bellissima Italia, noi italiani siamo gli eredi di tutta la storia cominciando da Romolo e Remo. Io non mi posso lamentare dal 1950 l’amore verso la patria mia è stato sempre in aumento di forma tale che ho contaggiato a mia figlia, infatti oggi per la prima volta è in Italia, a Roma e nella toscana nel Val D’orcia, La gioia e l’allegria contagiosa che trasmette mia figlia e i cugini cuando si comunicano con me e la mia moglie è fantastica. Mi fa moltissimo piacere ricevere le note che scrivi nel blog, mi spingono a pensare e scrivere quello che penso, e non disperare la tua attività svolta attraverso tanti anni ritornerà come un boumerang, sei una gran persona.


  17. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    Cara Bambinella FRANCESCA: oggi sono riuscito a vedere la bella e intusiasmante intervista. Ed ho letto tutti i commenti, e non c’è chi non è solidário con le tu giudizione parole.

    LA GIUSTIZIA TARDE MA NON MANCA…

    E auguri a Antonio Gabriele Fucilone (Roncoferraro (MN) , Italia )
    24 ottobre 2013 alle 16:40, perchè ho visitato il suo sitio, che è molto interessante.


  18. salvatore ( caracas , venezuela )

    Carissima Francesca….sei GRANDE con la G maiuscola…. avanti, avanti e sempre avanti…
    Ci sarai sullo schermo tra poco ..tra pochissimo
    Un abbraccio Grosso!!!


  19. Giuseppe ( Melbourne , Australia )

    Ciaoo Dear Francesca
    Le foto son bellissime e anche il video ,Il verde e il colore che ti si adatta e si una bellissima donna.Pero’ ce il rancore che in Italia nessuno ti conosce pero’ ela propia Patria dove uno e nato,Pero quando vai o vieni all’estero tutti ti accogliono a braccia aperte,basta sentire il tuo nome,sei molto conosciuta all’estero,continua cosi’ sei molto apprezzata del tuo lavoro che fai!
    Un grosso abbraccio affettuoso e tanti saluti a presto..
    Giuseppe xx


  20. claudia ( buenos aires , argentina )

    Gli abbracci veri e pieni di affetto che hai ricevuto alla parade sicuramente ti faranno dimenticare l’amarezza del quotidiano, il non poter continuare a fare cio che avevi deciso e al quale hai dedicato tanti anni, gli italiani all’estero ti conoscono tantissimo e sei apprezzata,

    avrai modo di trovare il “come” rientrare nell’ambito che hai saputo sviluppare, forse si deve voltare pagina e riproporti per le nuove sfide che l’italia oggi con la sua crisi sicuramente riinventerá…

    quando si tocca fondo si riesce a vedere come indirizzare nuovamente un’altra strada, altri progetti, nuovi proposte, porte che si aprirano, altro sguardo verso il futuro, nuova gente, nuovi formati.

    della crisi si esce, ci si rifa!
    e un mondo in continuo movimento, con tanti sbalzi ma prendiamo questa sfida, non mollerai Francesca.
    claudia


  21. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca
    Bellissima la parata, come bellissima sei in tutto il Video !, splendorosa e anche molto fotogenica. Auguri per aver partecipato con il solito entusiasmo per rappresentare a tutti gli italiani al’estero, in questo caso negli Stati Uniti di America, un grande Paese
    In Argentina c’e stato un ricordo che adesso si chiama “giorno della diversità culturale”,…con il Monumento di Cristoforo Colombo buttato a terra , ingabiatto con ferri, e rimani li, abandonato, davanti alla casa di governo, si racconta che dal’ufficio della Presidentezza, lo vede, li sdraiatto…….che tristezza!.

    Detto questo, è in riguardo alla puntata, credo che tutti rimaniamo rammaricati, specialmente quegli che ti seguimo con costanza e senza sosta, veramente ti comprendo e auguro che presto abbi quello che ti meriti.

    Cara Francesca, dal mio punto di vista , non vivendo in Italia, e soltanto per quello che vedo nella TV, leggo o ascolto, credo che sarebbe il momento di sincerarzi, ma non per quello che accade in Italia, senò che occorre in cuasi tutto il mondo!..la rassegnazione e un camino verso la mediocrità.
    Ed è ora che si parli a viva voce di quello che risulta un discorso politicamente incorretto: l’Italia, non e soltanto culla della più grande cultura del Occidente, del riconosciuto marchio italiano, dei grandi lavoratori, della gente che ha fatto e fa dei più grandi sacrifici, delle innovazioni, invenzioni, delle più grande fantasie e creatività, della creazione del grande diritto Romano,… lamentevolvemente, la nostra cara Italia ne ha anche un lato negativo, del cui poche volte si parla, cominciando per la grande divisione,,..ne ha gli inciucci politici più scuri proprio perche dal altro lato ha le leggi più virtuose, ha gli inciucci economici, ha delle caratteristiche delle persone più note, ma anche gli stereotipi negativi culturali più forti, ha i furboni che si accomodano nel lavoro perche sono figli di… o sono amici delle caste…, anche se non ne hanno meritocrazia, ha una parte della popolazione che si crede essere una casta superiore talmente chiusa dove gli altri cittadini gli devono offrire pleitesìa, (deliri di un passato), un paese dove si può incontrare sia la eccelenzza più eximia, come una ignoranza cuasi medioevale. ..veramente l’Italia e per quello che uno puo informarsi , e un paese fuori del comune, che si distaca, sia nel bene più profondo che nel male. E dipendendo delle circonstanze in cui uno si trova, vai avanti o indietro, o emigri cercando un futuro migliore, con malapena, la mia famiglia e emigrato

    Io vedo la Rai, tanto per dire perchè in realtà la sbircio..¿como si può soportare tante ore con quel programma del ballo che stupidice a tutti con scenografie costossisime?, non perche non deva esistire un programma di ballo, ma veramente e seccante e impalagoso al massimo!, o quel programma dove gioccano tutto il tempo per ore? ¿ o tanti animatori o conduttori che fanno il ridicolo sia con le petinature, come pure volendo essere scherzosi, veramente alcuni programmi sono un insulto alla inteligenzia….. E poi ¿ non ti danno mezza ora col SPORTELLO ITALIA DOVE RENDEVI UN SERVIZIO PIÙ CHE UTILE per tantissimi italiani?…allora, ¿come si può dire grande l’Italia?,…no!, forze l’Italia era grande…ma il mondo cambia, la gente cambia.
    Quella rassegnazione di qui parli, che veramente e disarmante, la si sta soffrendo anche nei paesi meno virtuosi che la nostra Italia, e come se tutto stia prendendo una direzione dove si livella al di sotto. ..Credo una crisis morale e mondiale dei valori e per colpa non valorizare la meritocrazia
    In fine cara Francesca, non so se sono stata politicamente incoretta, ma è quello che sento.
    Soltanto dirti di non arrenderti, che tutti noi ti appoggiamo con fermezza e convinzioni.
    Un forte abbraccio
    Adriana


  22. LUIS ROMAGNI.C. ( MIAMI.FL. , USA. )

    con la buona giornata a tutti!!! io ho visto e rivisto i video.e li ho ben guardadi…non li ho accenati nel mio anteriore intervento per lasciare la curiosita e la voglia a tutti gli amici del BLOG di vederli! sono stupendi! poi chi visita il FB di Francesca ci sono foto e video che dimostra il gran affetto che circonda la nostra Francesca!!! buona visione!


  23. José Roberto Cersosimo ( San Paolo , Brasile )

    Carissima Francesca, innazitutto bentornata!

    Voglio dire che capisco perfettamente il tuo sentimento, perché sei umana ed una persona per bene.

    Comunque ti dico di cuore di non arrabiarti neppure rammaricarti, giacché questa crise purtroppo è universale.

    Mi piacerebbe moltissimo che tornassi a sorridere spontaneamente, che cose molte peggiore cose accadono in questo pazzo mondo in cui viviamo.

    Non dimenticare mai che tu sei la nostra amatissima FRANCESCA ALDERISI,lúnica che esiste.

    Grinta cara!!!

    Tu, cosi come Nonna Lea, sei una italiana vera, come dice quella bellissima musica di Toto Cutugno.

    Abbracci e felicità.

    Jose Roberto


  24. Elvira ( Santa Rosa (La Pamp)a , Argentina )

    Carissima Francesca,
    prima di tutto complimenti per il video e l’intervista.
    Come si potrebbe darti torto? Hai perfettamente ragione su tutto!
    La fuga di cervelli dal nostro Paese è la riprova di quanto stai sperimentando in questo momento in prima persona…
    La tua caparbietà, la dedizione, la passione, sono qualità importantissime che, unite alla tua preparazione e alla tua esperienza, non devono assolutamente restare in “standby” e rimanere senza dare frutti. Ascolta bene il tuo cuore e il tuo cervello, se senti che all’Estero potresti realizzarti, non ci pensare due volte.
    Noi da qui possiamo solo appoggiarti perché tutti sappiamo bene quanto vali e che Persona sei, ma in concreto, più che mandare mail e scritti di protesta alla Rai affinché “aprano gli occhi” nei tuoi confronti, non possiamo fare.
    Comprendo questo tuo momento di confusione, ma prendilo come necessario per capire bene dove vuoi arrivare.
    Sai che ti vogliamo e ti vorremo sempre bene, e che ci stanno a cuore la tua felicità e la tua realizzazione sia professionale che personale!
    Un abbraccio e… “NON MOLLARE”!
    Elvira


  25. MESSAGGIO DI FRANCESCA

    ARTICOLO AMERICA OGGI

    http://www.media2work.net/2013/10/calorosi-saluti-per-francesca-alderisi.html


  26. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Quanta gioia e ammirazioni !!! Complimenti cara…
    Siamo piu millioni d´italiane all estero che in Madre Patria. E tu sei nostra única
    ambasciatrice.
    Grazie per tua tenacia.
    Abbraccio circolare
    Lujan


  27. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca, guardare il video della parata è una cosa che riempie il cuore. Sei un splendore e la tua bellezza mi hai fatto ricordare la “Primavera di Botticelli”. Ma oltre l’esteriorità, c’è in te quella qualita indefinibile e straordinaria che ti ha fatta amare da tutti.

    Solo mi dispiace sapere della tua incertezza e confusione in questo momento e ti capisco.
    Il nostro paese è in una situazione molto difficile, inaccettabile, però ci contentiamo col dire che c’è crisi, che è mondiale… ecc. ma questo non basta.
    Non vorrei entrare nel merito, ma condivido molto di quello che ha scritto Adriana e comunque non posso evitare di sentire molta tristezza per come stanno andando le cose in questi ultimi tempi nella nostra Italia.

    Solo rimane la speranza, sia per l’Italia, sia per quanto riguarda la tua personale realizzazione.

    La tua intervista, il cui link hai messo qualche ora fa, è molto importante e spero che qualcuno “che conta” possa leggerla e agire in conseguenza per mettere a frutto tutta la tua esperienza.

    Lucia


  28. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Carissima Francesca, bentornata in casa !!!

    Dopo aver visto il video fotografico della tua partecipazione alla Parata di N.Y. si conferma un’altra volta l’ammirazione e l’amore che tu susciti in ogni Paese che tu visiti…

    Tu hai fatto durante ben 11 anni un minuzioso lavoro di servizio a favore della comunità italiana all’estero, e non solo indirizzato agli anziani, anzi , anche ai giovani che con la laurea in mano si sono spostati fuori l’Italia, favorendo sempre la diffusione della lingua, la cultura e il MADE IN ITALY.

    Mi dispiaciono i sentimenti di incertezza e tristezza che tu provi in questi ultimi tempi… tu non meriti questa sconsideratezza dalla RAI, mentre sullo schermo guardiamo programmi senza contenuti, frivoli e costosi.

    Coincido con Lucia, solo rimane la speranza e che le cose migliorino , sia in Italia come nel tuo agire personale.

    Un forte abbraccio.

    Marta.


  29. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    A chi si domanda il perché della popoarità di Francesca Alerisi all’Estero , rispondo
    in questo modo poiché da sempre il lavoro che ha fatto presso la Rai e non solo è stato spassionato e sincero. …

    Il mio commento all’Articolo di cui sopra è questo : Francesca Alderisi ha rappresento sempre gli Italiani nel Mondo ed è stata per tutti loro l’Avvocato Civile che , tramite gli Esperti giusti per ogni loro richiesta, ha dato risposte PRECISE , finalizzate alla risoluzione di molti problemi. E vi è riuscita !
    Per questo, la fiducia e la riconoscenza la segue ovunque si trovi . E lei risponde con il suo sorriso chiaro e comunicativo .

    In fede Lea Mina Ralli
    Nonna Lea l’EstroVersiana


  30. Lea Mina Ralli ( roma , Italia )

    Per la fretta con cui sempre esterno le mie idee , sono costretta a pubblicare questa
    Errata Corrige :

    Il mio commento all’ ultimo Articolo che la riguarda e che ho letto proprio stamane è il seguente :
    ” Francesca Alderisi ha rappresentato sempre gli Italiani nel Mondo ed è stata per tutti loro l’Avvocato Civile che , tramite gli Esperti giusti , per ogni richiesta pervenutale, ha dato risposte precise, finalizzate alla risoluzione di molti problemi.
    E VI E’ RIUSCITA !
    Per questo la fiducia e la riconoscenza la seguono ovunque si trovi .
    E lei risponde con il suo sorriso chiaro e comunicativo. ”

    fede.
    Lea Mina Ralli
    alias Nonna Lea l’EstroVersiana


  31. Gianni ( Toronto , Canada )

    Carissima Francesca Stupenda come sempre. Hai portato. Allegra alla parata. Grazie a nome Di tutti noi. Per il resto continua a perseverare avrai quello che meriti. Ti abbraccio. Gianni


  32. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,

    io, come credo tutti gli italiani all’estero, capisco il tuo stato d’animo. Moltissimi italiani di talento hanno ricevuto riconoscimento delle loro capacita’ prima all’estero e poi, grazie al mal di esterofilia italiano, in Italia.

    Non e’ un caso che Cristoforo Colombo abbia dovuto chiedere alla corona di Spagna il finanziamento di un’avventura che l’ha portato alla scoperta di un nuovo mondo.

    La madrepatria – e la RAI per essa – non e’ esattamente una “madre” buona e compera “balocchi” solo per i figli prediletti (i soliti quattro tanto per intenderci). L’ostracismo di cui sei stata vittima tu l’hanno subito e lo subiscono tuttora molti connazionali all’estero che non a torto si sentono cittadini italiani di seconda classe nonostante il successo personale di molti di essi.

    Come tu hai gia’ fatto notare, sono molto pochi coloro che in Italia conoscono quanti siano i connazionali all’estero e quanta strada abbiano gia’ fatto. Il fatto che vi sia un programma RAI solo per gli italiani all’estero e di cui gli italiani di madrepatria non conoscono nemmeno l’esistenza, la dice lunga sulle vere intenzioni di chi e’ al potere: e’ il modo piu’ semplice per tenerci separati. Cosi’ siamo piu’ controllabili.

    Il vecchio “divide et impera” degli antichi romani funziona ancora egregiamente: “Teniamo quei quattro straccioni nella loro riserva, usando magari i loro voti quando ne avremo bisogno”. Mi sembra questo il succo del loro operato. Non e’ certo edificante e quanto meno costruttivo visto che gli italiani all’estero, malgrado tutto, sono sempre stati e sono tuttora i porta-bandiera del made in Italy ed in momenti di crisi come questo la direzione opposta dovrebbe essere intrapresa: l’unita’ delle due Italie diverrebbe una forza inoppugnabile.

    Per dirla chiara e tonda a molti di noi italiani all’estero sono cascate le braccia. Speriamo solo che il buon senso prevalga in un prossimo, molto prossimo futuro.

    Un abbraccio,

    Giorgio


  33. Alfonso Ronca ( Montreal , Canada )

    Carissima Francesca, non sei la sola a sentirti sconcertata, e con ragione. La tua popolarità all’estero ha raggiunto un punto che non può essere ignorato dai promotori Rai. Spero di vero cuore che ben presto si apri una via. Salutoni


  34. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    si, e stato gia detto da tutti,…. pero io devo sempre aggiungere una parola per te,….
    PERCHE TU,…. QUALSIASI COSA CHE VIENE SCRITTO PER TE,…. NE MERITI SEMPRE PIU CHE DOPPIO….!!!! non bastano mai,…. le parole, superlative che vengono espresso nell tuo merito…!!!! come ha detto proprio la ‘ragazza ‘ di ABC7 Lisa Colagrassi,…….che gli sembrava che per tutta la ‘quinta strada’…. urlavano sempre tutti il tuo nome,…..per me…. lei stessa credeva che questa parata era….”non per il Columbus Day …ma bensi per la ‘Festa di Francesca’….!!!!! ”
    “Infatti,…. Lei stessa ha detto,… che TU SEI UNA Conduttrice FAMOSA IN ITALIA,e seguittissima per tutto il mondo….!!!!! ( “aveva ‘quasi ragione’….ha solo che sbagliato del ‘nostra madre patria’…!!! )
    Francesca,…. noi, i tuoi fans….. che io credo ormai ti conosciamo come “AMICA”
    sentiamo con te,…. la tua delusione, la tua rabbia, pero ancora in piu…. sono sicuro parlo per tutti in salotto,… condividiamo la TUA speranza di poter tornare in tutte le nostre case a piu presto… PROPRIO PER IL MOTIVO CHE TU L’HAI MERITATAMENTE GUADAGNATA,…. E NOI, FORTEMENTE TI VOGLIAMO …”IN CASA NOSTRA…..!!!!!… come conduttrice,..Super Show Girl,… pero ancora sempre in piu,…. come nostra ‘AMICA’……!!!!!
    Maria Rosa…. quasi quasi hai ragione te…!!!
    un grande saluto a tutti in salotto,…. Francesca,…ancora sempre in piu,..GRAZIEE
    sempre per chi sei sempre TE, per noi….!!!!
    roy.


  35. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    ROY……grazie a DIO quello che mai potrá togliere la RAI é la amicizia nostra con FRANCESCA!!!!!!……..e dimmi quasi quasi???? jajajajajajja


  36. Giuseppe ( Melbourne , Australia )

    Dear Francesca
    Quello che non ci da la Rai,e un peccato perche’ tutti vogliamo ammirare il bel sorriso ,la personalita’,la bellezza,dei Lady Francesca.Pero’ abbiamo l’oppurtunita di collaborare tutti insieme nei nostri discorsi in tutto il salotto,della nostra divina Francesca. i fiori fioriscono e anche Lei presto tornera’In Tv,
    Un grande saluto a tutto il salotto e un abbraccio ealla Lady Francesca.
    Giuseppe


  37. Roberto Varisco ( Milano , Italia )

    In qualità di Attivista Movimento 5 Stelle, sarà per me onore incontrarti a Milano o sentirti, per meglio rispondere a tutte quelle “domande strane” che nascono dentro di te. Sempre a disposizione,


  38. javier tomasini ( chivilcoy , argentina )

    Cara Francesca, complimenti per il tuo viaggio, il riconoscimento della gente intorno a te, sìa dove sìa, il tuo sorrisso che porti da per tutto, ecc,ecc.
    in un brano parli della direzione che si deve prendere e la confusione che tutti noi sicuramente abbiamo provato una volta…..minimo, e ti dico, “non ci sarà mai il vento a favore per quella persona che no sà dove và” (tradotto dal spagnolo)- no existirá jamás el viento a favor para aquel que no sabe a donde vá.
    Preghiamo di avere la fortuna di prendere la strada giusta, che i politici prendano le decizioni giuste e che la RAI riprenda quella strada che per tutti noi era la giusta!!!!!, un abbraccio forte


  39. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Carissima Francesca condivito per tutto quello che estato detto anche io ti posso capire come ti senti,ma so anche che sei una donna forte e con tanta grinda si vede con questo bel vidio che dai sempre il piu meglio di te in qualunque cosa fai,
    mia cara hai ragione quando dici che L’Italalia e una culla di storia,ma ti posso assicurare che L’Italia e anche una culla per i stranieri e si dimendica della sua gente,
    spero che mi hai capito per il resto ce tanta amarezza nel mio cuore per te,
    ti penso sempre,
    ti abbraccio tanto. (un saluto a tutti in salotto)
    Francesca


  40. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Ciao Francesca, vorrei dire a Roberto Varisco, che il suo movimento non a mantenuta la promessa del cambiamento come loro si sono espressi.
    Mi dispiace, ma io credo che dovevono fare il governo con il PD quando sono stati invitati di farlo, in Italia ci vuole il cambiamendo, ed anche subito.
    Quello che mi sorprende è, che con tutti i problemi che ci sono, dei poveri ed gente che hanno perso il lavoro. sono mesi e mesi che tutti, si preoccupano di Berlusconi, e si dimenticono dell’Italia e degl’italiani.
    Io credo che come me, moltissimi italiani, fuori dell’Italia, soffriamo molto per come vanno le cose nel nostro bellissimo amatissimo paese.
    Francesca, sò che anche tu stai soffrendo, per tutte le cose storte che si stanno facendo, io spero sempre che un giorno tutto si aggiusta, ed anche la RAI, fará quello che è giusto .
    Francesca tanti saluti a te, ed tutti.
    Francesco


  41. Giuseppe ( Toronto , Canada )

    Ciao Francesca!


  42. Pina ( Mississauga/Toronto , Canada )

    Carissima Francesca il fatto e` che noi amiamo l’Italia per quello che ci ha dato anche poco, pero` gli italiani che vivono in italia sono egoisti che pensano solo a se stessi, non al bene di tutti. Moltissimi di loro sono diventati pessimisti perche`hanno avuto molto oppure hanno rubato molto ora che devono stringere la cinta e che dovrebbero alzarsi le maniche e farsi che l` Italia risplenda, cosa fanno si deprimano. Cosa avrei dovuto fare io dopo la morte di mio padre, dopo aver lasciato tutto, scuola, macchina, casa, amici e una vita felice che molti mi invidiavano;sono la piu` grande di 5 figli il piu` piccolo aveva 7 anni, dopo 3 giorni ho incomimciato a lavorare in una fabbrica per biscotti con il sorriso sulle labra ma con il desiderio di ritornare in Italia ma piu` forte era il desiderio di dare un aiuto alla mia famiglia. Sono passati 45 anni pero` sono orgogliosa di essere Italacandese. Tutti ci siamo sistemati anche benino ma abbiamo lavorato e sudato per avere questo, quello che gli italiani non capiscono.

    Tu non sei una Star in Italia colpa della burograzia italiana che ha sulle televisioni, perche` non far vedere quello che la RAI fa per gli italiani, cosi molti italiani forse cambbierebbero la loro vita e anche l’Italia.

    Non ti preoccupare tu sei una STAR nel cuore di quasi tutti gli italiani nel mondo, continua la tua strada e se vuoi postresti vevire bene in qualsiasi parte del mondo( ma son sicura che hai le fondamenti in Italia) un abbraccio Pina


  43. grillo parlante ( somewhere..... , ..over the rainbow )

    di tutti i commenti quello che piu condivido e\ quello di pina da toronto-canada…francesca potrebbe vivere benissimo grazie alla sua esperienza professionale in qualunque parte del mondo sopratuto in usa canada e australia ….ma di fatto ha le fondamenta in italia ahahahah :-) si proprio le fondamenta !


  44. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissima Francesca e tutti gli Amici del Salotto , qualcuno di voi avrà visto l’articolo che oggi ho pubblicato sul mio Blog e vorrebbe saperne qualcosa di pù.
    Ed ecco come è iniziata questa avventura in cui adesso sarò coinvolta che mi è apparsa , proprio come uno dei miei racconti di Fantascienza, mentre invece, è la messa a punto di un Progetto scientifico nato dalla collaborazione di di tre Paesi Europei che sono l’Italia, la Svezia e la Spagna
    che sono venuti incontro alle esigenze dei tanti anziani che non vogliono lasciare la loro casa per andarsi a curare altrove , quando incappano in qualche infortunio o lunghe malattie .
    Ebbene per dare loro un’assistenza continua e valida senza spostarli dalla propria abitazione hanno creato Il Robot Giraff Plus che fungerà da vero salvavita in caso di bisogno sempreché lo abbiano istalllato in casa .
    Basterà un semplcie tocco ad un telecomando e il Robot teleguidato dai suoi sensori farà scattare un immediato
    allarme presso una Equipe di sanitari sempre pronti a
    prestare le cure del caso giacché il paziente sarà loro visibile da uno scherm, Come lo sarà anche ai suoi familiari che potranno assisterlo da lontano fino a che sarà neecessario.
    Inoltre i medici potranno fare subito ECG e analisi per poter emettere una precisa diagnosi , e apprestare le cure adatte .
    E dato che di questi portentosi Robot dovranno esserne istallati 15 per ogni Stato membro , fra poco anche io ne avrò uno al mio fianco perché una Commissione di esperti mi ha contattata, essendo anziana , sola e invalida da 10 anni. Dopo aver avuta la mia disponibilita per sapere se fossi stata disponiblile a sperimentare questa Novità , mi è stato fatto un lungo esame psicologico e ritenuta idonea .
    Ma io ho già detto alla Esimia Commissione che se dovrò avere il Robot come Tutore Salvavita, lo chiamerò
    ” Mister Robin ” e questo nome è piaciuto a tutti.

    Auguro ogni bene a tutti con un caro abbraccio.
    Vostra Nonna Lea


  45. anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Nonna Léa,

    Più o meno avevo capito, ma nenache da lontano pensavo che addirittura mettono un robot a casa. sono super contenta per te, te lo meriti perchè sei una persona speciale e se qualcuno merita questo tipo di sperimento sei tu.

    Ti darà la tranquillità per restare nel tuo magnifico terrazzo, e tranquillamente.

    Qui in Brasile da moltissimi anni esiste un braccialetto, collegato ad una struttura ospedaliera, al medico ed ai familiari. Se la persona si sente male preme il bottone nel polso e subito l’allarme è scattato.
    Ma naturalmente ci vuole un poco di tempo per l’arrivo di tutt ala struttura sollecitata. Mia madre non volle mai provarlo, ma stà in uso. Però avere addirittura il medico a casa è tutt’altra cosa, se ho ben capito, praticamente.

    Tanti complimenti, e chi potevano scegliere meglio di te per profittare di questa magnifica struttura.

    Un bacione, sono molto contenta ed è bello anche il nome… trattalo bene.

    Anna


  46. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Nonna Lea,

    so che tu abbracci con gioia tutte le nuove tecnologie che il il XXmo secolo offre, ma un robot in casa tua? Qual’e’ la prossima avventura, un salto sulla luna per un caffe’?

    Quelli della commissione hanno comunque scelto la persona giusta per collaudare questo nuovo marchingegno.

    Complimenti e spero proprio che non debba mai averne bisogno.

    Un abbraccio a te, a Francesca ed a tutti gli amici di questo salotto.

    Giorgio


  47. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Carissima Lea, complimenti per la sfida.Tu hai un grande spirito di iniciativa nella

    ricerca del nuovo e sara di grande aiuto per te, e sicuramente per la sciencia…

    Ti auguro tutto il bene. Un bacio.

    Lujan


  48. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    MIA CARA NONNA!!!!!!! Benvenuto MR. ROBIN !!!!!!!!!
    Como mi ha fatto ridere GIORGIO……..ha raggione….forse un salto a la luna?…..sei unica, fantastica…..sono felice per te….ma anche per VILMA che sará piu tranquilla………..ma per essere perfetto questo Mr. Robin dovrebbe parlare romanesco vero?????? ti voglio tanto bene!!!!!!!
    FRANCESCA buon fine settimana a te ed a tutti in salotto!!!! baciiiiiii


  49. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Cari Amici , non andrò sulla luna di certo , ma farò ciò che devo per quanto riguarda le prove da fare su questa nuova invenzione e ho pure accettato volentieri l’impegno di collaborare per essere socialmente utile alla diffusione di questo Robot che fra non molto avrò istallato in casa coi suoi sensori che lo guideranno.,
    Eeccomi quindi a dare altri ragguagli a chi me li ha chiesti pure se ancora non ne so molto neppure io .
    Ma ho avuto il compito di scrivere i Diari giornalieri per tutta una settimana rispondendo a domande precise per fare un quadro della mia vita di invalida sedentaria che vive da sola e ho voluto compilarli a mio modo digitandoli al computer in sei schede chiare e nette e che facilmente saranno memorizzate dal Robot che poi, in base a questo dovrà guidare le mie azioni in avvenire, specialmente avvertirmi quando è l’ora dei pasti o del riposo , poiché quando lavoro attorno ad una poesia o ad un libro , non mi accorgo del tempo che passa e dimentico di fare le funzioni vitali, anche prender im pochi farmaci abituali .
    Pertanto mi sono sottoposta anche al lungo esame psiscologico a base di quiz su quesiti di tutti i generi a cui ho risposto senza mai sbagliare dimostrando la mia prontezza di riflessi e il mio modo di ragionare che ha soddisfatto tanto me che gli esperti esaminatori.
    Per me che ho una vita casalinga molto ripetititva e monotona, sarebbe bastato un semplice foglio perché le variazioni sono minime…
    Allora ho pensato di digitarli come uno schedario , con brevissimi commenti e pure con un lieve umorismo per rendere chiari i punti della casa dove passo più tempo e dove potrei avere qualche pericolo maggiore , anche se nessuno può prevedere dove si possa avere una caduta o un deliquio per mancanza di fiato …
    In ogni caso dovrò avere sempre meco il telelecomando per azionare l’allarme.
    Il mio primo compito l’ho assolto con diligenza , ma un dubbio mi è rimasto dato che non sono lamentosa e la mia Dottoressa di base sa bene che un paio di volte mi ha salvata la vita perché l’ho chiamata all’ultimo momento , se ho l’incarico di verificare come funziona questo Soccorso a Distanza al momento di un allarme, dovrò fingerne almeno uno come so che è la prassi per ogni nuova esperienza di questo genere . Mi sembra che si facciano anche dei finti terremoti di prova !!!
    Mi dovrò consigliare con gli esperti quando istalleranno il Robot e i suoi sensori .
    A proposito …il nome che ho dato al mio Robot è stato motivato dalla sua funzione di Assistente casalingo tal quale un Maggiordomo inglese e “Mister Robin” mi è sembrato adatto .

    Chiudo questo argomento personale salutando tutto il Salotto e dicendo anche… Bentornato al Grillo Parlante. Nella certezza che Francesca , pur ringraziandolo insieme agli altri per i gli apprezzabili consigli, ama troppo gli italiani sparsi nel mondo e continuerà a seguire il suo obbiettivo che la porterà sempre ad interessarsi di esaudire le loro richieste nel modo che essi bramano rivederla: In un Programma fatto su misura per loro perchè non vogliono perdere il suo sincero sorriso e la sua gioiosa femminilità nel mentre s’impegna a dare a tutti le innumerevoli e chiare informazioni che di continuo le vengono richieste.

    Questo è il pensiero della vostra
    aff.ma Nonna Lea


  50. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca
    buona Domenica a te, e tutti in salotto,… piu che tutti,.. per Nonna Lea.
    sono sicuro che dopo il tuo rientro a la base, da NY, ancora non ti fermi per un momento per te…!!! ho rivisto il video della tua intervista gia per molte volte, il tuo inglese(americanino) perfetto, la tua risposta al giornalista,…’impeccabile…!!! ‘
    credo che di TE, in USA,… se ne parlera per ancora molto….’L’HAI INCANTATI…!!’
    Nonna Lea,… come sempre, lei pensa sempre per altri,…. che da il suo tempo per
    ‘fare un collaudo’ a un “robot’ per poter redifinire l’avanguardia della scienza…!!!
    tanto,.. questo ‘suo’ “Mr. Robin”, e un proto tipo,… e lei, di grande cuore ha donato il suo tempo, per cercare di aiutare questo progetto,… sempre per il futuro…!!!!
    Cara Nonna Lea,… io ho solo un paura,…..perche lei, dominante com’e’,… non la vedo con un “cagniolino” che la segue sempre,… ‘baiando’ commande a lei…!!!
    “ipotesi…..prima mattina…Mr Robin chiede se lei a preso medicazione, pronta per colazione,…. lei risponde….’sono ancora al pc, rispondendo a amici, vai avanti…!!
    arrivo con calma…!!! lui la strilla, che deve essere puntuale…!!!
    ora di pranzo….Mr Robin… (con accento inglesino ma perfetto italiano) la chiama per pranzo,… a mezzo giorno preciso,…Nonna Lea risponde subito nell suo romanesco perfetto….’ma nn rompere le……… che ancora nn so pronta…!!! poi a roma si magna a l’una…!!!! arrivano le tre di pomerigio,…Mr Robin solecita….
    ‘Signorina Lea,… ora di fare un riposino…!!(sempre in perfetto italiano,,accento inglese..!!),… nonna Lea gli risponde….in perfetto romanesco,….ao,.. hai rotto …..
    nn vedi che ho da fare….!!!! e lui sparisce di corsa. a le ore 18.00 preciso,.. Mr Robin
    si rifa vivo, chiamando la Signorina Lea a tavolo per la cena…(inglesini a quest’ora si prendono la cena)…. Nonna Lea,.. a quest’ ora, ancora fuori sul terazzo, prendendo un bell gelato con l’amica Francesca,…. si gira verso il maggiordomo inglesino,…Mr Robin,…. e gli da una ‘sberla ‘ che lo mando al volo a sbatterre su la quinta strada di NY,… dove Francesca, 10giorni prima, ha avuto maggior successo.
    Mr Robin,… in fin di vita con batterie scariche,…. con ultima speranza,… manda un e-mail a “pronto francesca”…. cercando aiuto per motivi ..sia per asisstenza sanitaria,… che per la pensione dovuta,…per l’infortunio su lavoro…!!!
    MORALE,…… si torna sempre solamente a Francesca,… che ci illumina la nostra strada,…..per qualsiasi motivo…..!!! anche grazie sempre per l’intervento di Nonna Lea,… che ci mostra sempre quell’ che significa essere “un italiana vera”…!!!
    Francesca,… un forte abbraccio,…. e grazie sempre per esser’ci…per noi…!!!
    roy.


  51. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Cari Marietta e Felice , ma siete sempre così umoristi in famiglia ?

    Io mi sono divertita un mondo a leggere la cronistoria che ha descritto
    Roy ? Penso proprio che la mia storia a due inizierà proprio coi contrasti che il vostro caro figlio ha descritto!
    Giacché dopo venti anni di vedovanza sono più che abituata fare a modo mio e seppure talvolta ho digiunato per scrivere, oppure ho fatto l’alba senza dormire nessuno mi ha rimproverata .
    E pure io sto, pensando che qualcosa cambierà certamente con Mister Robin che si accorgerà di ogni inadempienza che farò a scapito della mia salute .
    Già i miei genitori mi rimproveravano quando , invece di mangiare preferivo scrivere i miei primi romanzetti !!! Ed è passato quasi un secolo e non ho affatto migliorato.

    Però , mio caro Roy , visto che ho la fortuna di conoscerti di persona , quando Mister Robin sarà troppo autoritario , chiederò a te di venire a Roma per richiamarlo all’ordine per lasciarmi scrivere in pace.

    Tanto più che tu , oltre il romanesco , parli la sua lingua inglese come Francesca mentre LUI… il mio romanesco fingerà di non capirlo e ne uscirebbe un battibecco come i dialoghi umoristici del RUGANTINO che penso avrai visto anche tu nello Spettacolo di Enrico Brignano e ci sarà da ridere ! .
    Ne riparleremo di sicuro fra un pò di tempo .

    Adesso saluto tutti con un abbraccio circolare e buon fine domenica ..

    Nonna Lea sempre più EstroVersiana


  52. Tina ( New yok )

    Un forte abbraccio!!


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili