prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

Archivio di ottobre 2013

giovedì 24 ottobre 2013
UN PANINO…SUL RED CARPET DELLA COLUMBUS DAY PARADE

Tornata a casa, in Italia, la sensazione  mai come questa volta, è veramente strana. Molto strana…

Da una parte la felicità nel ritrovare il mio paese, quello dove sono nata e cresciuta, quello che in tutto il mondo conoscono ed apprezzano, dall’altra parte la sensazione di non riuscire, proprio qui dove è il mio cuore, ad esprimermi per ciò che sono e sento ed avere riconosciuta l’esperienza che in questi anni ho acquisito.

Mai come questa volta, pur essendo tornata solo da pochi giorni, provo una sorta di confusione, come quando a fatica ci si orienta per capire la direzione verso la quale indirizzare la propria energia e volontà. La propria Vita. Vi è mai capitato?

Un discorso questo che certamente non vi aspettavate, ma che mi sento in dovere di esternarvi, certa che ciò che io provo è comune a molti altri di voi.

Un amore misto ad un senso di rabbia.

Amore, grande Amore per l’Italia, paese unico, culla di storia e cultura, paese di una genialità creativa che non ha uguali e di questo si ha conferma quando di va all’estero e si tocca con mano cosa vuol dire Made in Italy.

Credetemi è un grandissimo valore aggiunto. Riconosciuto all’unisono.

Rabbia per la situazione in cui il nostro paese si trova, perchè non è ciò che meritiamo. Perchè non è ciò che siamo.

Persone sempre più spesso arrese e la rassegnazione a mio avviso è uno dei sentimenti più disarmanti che si possa provare, perchè ci rende immobili, fermi, impotenti.

A distanza di qualche giorno, dopo avere partecipato all’ennesima parata del Columbus Day di New York, dopo essere stata accolta anche questa volta con enorme affetto e stima da parte dei telespettatori, dopo avere ricevuto attenzione e seguito anche da parte dei media americani,  mi ritrovo di nuovo qui ad aspettare che qualcosa avvenga…

Allora nascono dentro di me spontanee tante domande a cui  non riesco a dare una risposta immediata, perchè il mio è un modo di ragionare semplice e pratico, senza meccanismi contorti e dietrologie di sorta.

Difficile spiegare chi sono in Italia (qui nessuno mi conosce) a chi come la giornalista LISA COLAGROSSI che mi ha intervistato in diretta sulla televisione americana ABC7 dal red carpet della più grande parata al mondo dedicata alla cultura italiana, mi presenta ed accoglie come una grande star vedendo gli applausi del pubblico.

Difficile da spiegare come mai nel mondo tutti gli italiani mi conoscono ed acclamano ed in Italia nessuno sappia nulla del mio percorso professionale che, considerato il fatto che appaio da anni in televisione, mi dovrebbe avere dato notorietà anche e soprattutto nel mio paese.

Un concetto veramente astruso tanto è vero che, come potrete vedere ed ascoltare voi stessi in questa intervista, l’intervistatrice da per scontato vedendo la reazione del pubblico, che in Italia io sia famosissima. Intervista Francesca ABC7

Lì per lì preferisco non pensarci troppo e sorridere al gesto di un signore che si vede dietro di me e che mi offre un panino.
Lo avevo incontrato in aereoporto a Roma alla partenza per New York.

Avendomi riconosciuto, mi ha chiesto se ero diretta alla parata del Columbus Day. Al mio si mi ha detto che avrebbe portato i panini e così è stato.

Come allora non riempirsi il cuore di gioia nel vedere che mentre ero lì, con il mio bel vestito verde a richiamare uno dei colori del nostro tricolore, quel signore si è ricordato di me ed ha pensato che anche le conduttrici televisive (seppur non note in Italia) dopo una lunga parata a piedi e per giunta con i tacchi, hanno fame, magari di un qualcosa di semplice e buono come un bel panino.

Grazie Felice per avere capito che a volte basta ben poco per regalare un sorriso a qualcuno ed io lì sul red carpet della Fifth Avenue, con il mio buon panino, mai come quest’anno mi sono sentita al settimo cielo!