prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

lunedì, 8 luglio 2013
TV ZOOM

fa

Certamente riaprire questa pagina di ProntoFrancesca dopo più di un mese dall’ultimo articolo è per me particolarmente emozionante e lo farò con l’allegria di sempre, quasi incredula nel riuscire con un “clic” a raggungervi istantaneamene e soprattutto contemporaneamente ovunque voi siate in questo momento.

Credetemi, ogni volta che pubblico un nuovo articolo, anzi post come si dice in termine internettiano (esiste questo aggettivo?!) mi torna in mente quando ormai più di  cinque anni fa pubblicai la prima pagina di ProntoFrancesca e dopo pochi secondi iniziavano ad arrivare i vostri messaggi e saluti ….ed io li a saltellare per la stanza da sola compiacendomi di fronte a questa magia.

Non mi sembrava vero riuscire a ripristinare un contatto con voi amici telematici.

Ricordi, per me importanti e preziosi, che mi hanno dato modo di capire quanto sia bello utilizzare nel modo giusto questo incredibile strumento tecnologico.

Aloraaaaa, come state???? Io bene grazie!

Il motivo per il quale non ho scritto per un po è stato dovuto solo e esclusivamente al fatto di volere lasciare per più tempo in home-page il racconto dell’inaugurazione del Giardino Italiani nel Mondo al quale, come avrete capito da voi, sono legata in modo speciale.

Vi ringrazio per avere arricchito attraverso i vostri commenti questo argomento, aggiungendo come da mio invito, riflessioni anche su altri temi di attualità, anche se non sempre ciò che raccontate riflette la realtà che vorremmo. Purtroppo…

Nessuno meglio di Nonna Lea ha riassunto in un commento ciò che io stessa avrei voluto scrivere a riguardo. Grazie Lea e grazie a voi tutti, che continuate a partecipare in modo pertinente ed a pazientare nell’attesa di un mio nuovo scritto.

“Cara Francesca e Cari Amici, dopo il consiglio di poter proseguire a scrivere senza temi obbligati , i recenti Commenti sono stati pieni dei vostri risentimenti circa il dispiacere per la probabile rimozione della Statua di Cristoforo Colombo e ancor più per le sommosse in Brasile . Questi fatti che hanno rattristato i benpensanti non dovrebbero accadere ,ma sembra che ogni Era rechi seco modifiche e insoddisfazioni anche per i modi diversi di vita dovuti al mondo che cambia e nessuno accetta di sentirsi sopraffatto.

Ed è bello leggere le comosse espressioni di Aldo Marcozzi che ancora di più resta legato alla sua Roma dopo i tributi di affetto e stima che gli sono stati tributati.
Poi c’è stata la festa della INDIPENDENZA AMERICANA ….e come questa , le date che hanno segnato i momenti più salienti di ogni Popolo non vanno dimenticate

Per questo ci deve essere tanta riconoscenza a persone come Elvira , Adriana , Anna ed altre che ricordano ai giovani le ricorrenze , gli avvenimenti e le pagine gloriose che ogni popolo ha il dovere di rispettare e festeggiare perché si sa che ogni Era porta nuovi malumori e difficoltà e non si riesce a lungo ad avere un sereno modo di vivere.
Ma ricordando il percorso di tante vite esemplari si riesce senz’altro a trovare la forza e la speranza per credere in un futuro migliore e chi è in dovere di farlo , dovrebbe con lungimiranza programmare ciò che soddisfa ogni esistenza secondo i meriti e le capacità , affinche non manchi a nessuno lavoro e salute.
E questo è ciò che mi auguro avvenga e che ognuno di voi sia felice e soddisfatto.
vi abbraccia globalmente. Nonna Lea”.

Ah, prima che me ne dimentichi… desidero rivolgere un caloroso saluto di benvenuto ad  HERCULES RUBEN MARTINOLI da Bernal, Buenos Aires Argentina, che ha voluto ricordare nel blog i suoi nonni attraverso una bella poesia.

Grazie Hercules. E’ sempre bello avere nel nostro grande “Salotto Mondiale” nuovi amici.

Cambiando discorso… certa di farvi cosa gradita, vi allego una recente intervista appena pubblicata su un noto giornale on line dedicato al mondo della televisione TV ZOOM. Sono stata infatti contattata qualche giorno fa e con piacere ho risposto alle domande del simpatico e bravo giornalista, anche perché è raro che dall’Italia mi si chieda di raccontare qualcosa riguardo il mio percorso professionale televisivo dedicato agli italiani nel mondo.

Ecco qui il link per potere leggere l’articolo su TV ZOOM

In attesa come sempre dei vostri commenti e saluti, vi mando un abbraccio grandeeee grandeeeeee dalla nostra cara Italia con il suo tempo pazzerello.

A proposito Nonna Lea, sei riuscita ad asciugare i cuscini del tuo bellissimo dondolo dopo le forti piogge improvvise di questi giorni?

Lo sai quanto mi piace sedermi con te a gambe penzoloni e dondolare guardando il panorama del tuo terrazzo. Queste sono le cose che vorrei ritrovare sempre, uguali ed immutabili nel tempo.
 

 

 

 

231 Commenti a “ TV ZOOM ”

  1. Enzo Amara ( Winthrop, Massachusetts , USA )

    Carissima,
    a te e Nonna Lea, e tutte le amiche e gli amici del tuo blog, auguro una felicissima estate, piena di sole e di mare.
    Un abbraccio,
    Enzo


  2. luciana cianfarani ( troy.mi , usa )

    Ciao carissima Francesca e amici, grazie per le sempre gradevoli improvvisate che ci fai. Ma dico io, la notte tu non dormi, ti penso si nel tuo letto ma il tuo cervello e` sempre li che instancabilmente progetta, con innovazioni, inventive eccetera, eccetera e riesci sempre a farci delle belle sorprese. Grazie Nonna Lea per le bellissime parole che descrivono gli umori di ogni era, specialmente oggigiorno. Sembra che tutti vogliamo pace e prosperita` pero` non abbiamo ancora imparato ad essere altruisti cominciando dai nostri leaders al piu` comune uomo su questa terra. Sfortunatamente la storia si ripete e noi non impariamo. A tutti auguro una felicissima estate di pace e serenita`. Salutoni, Luciana


  3. Giuseppe Pampena ( United States )

    Ciao Francesca,
    Ho appena aperto ed ho trovato il tuo messaggio. Prego ogni giorno per un tuo ritorno sullo schermo. Bei ricordi il terrazzo di Nonna Lea e’ il rendezvous degli Italiani all’estero che la vengono a trovare a Roma.

    Che bello se tutti i tuoi sogni si avverranno. Un abbraccio a tutti gli amici del blog.
    Buona estate, ed un tiepido inverno agli emisferi suddisti!


  4. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Cara Francesca……..bellissima nota……..che mi auspico sia di buon augurio…..per un pronto ritorno alla RAI!!!!!!!!!!!!
    Anche a me meraviglia internet……essere tanto vicini a persone tanto distanti!!!!!
    NONNA LEA veramente ha scritto un saggio commento….ciao NONNA….aspetto che gia sia tutto a posto nel balcone!!!!!!!!!
    Carissimi amici buona vacanza a voi del nord!!!!!!…….per noi del sud a lavorare col freddo!!!!!!!!
    Baci a tutti!!!!!!!


  5. Maria ( Montreal , Canada )

    Che sorpresa bellissima cara Francesca !
    Tutti noi aspettiamo e preghiamo che tu possa ritornare in tv,un sogno realizzabile.
    Auguro a te …
    A nonna Lea…
    A tutti gli amici un’ estate favolosa.
    Un abbraccio !
    Maria


  6. Rodolfo Cesarini ( Buenos Aires , Argentina )

    Come faccio tutti i giorni cuando sono le 17 hore accendo la PC, con immenso piacere cuesto pomeriggio ho trovato le tue notizie. Un punto importante ne tuo curricum e alla tu esperienza professional come sempre congratulazioni. in Argentina in cuesti tempi non é favorabile vivere in cuesto bel Paese, ma sai dopo 63 anni di residenza e 82 sulle spalle, le iniziative personali non sono piú favorabili come negl’anni precedenti , ho fatto esattamente 8 viaggi alla mia cara Roma, e come sempre una montagna di fotografie che mi fanno compagnia, la famiglia che mi rimane a Roma é di mia cugina in primo grado con la quale mi parlo tutti mesi, l’altra famiglia anche con il cugino di primo grado reside nelle Toscana, precisamente Campiglia D’Orcia in provincia di Pienza, il laccio familiare ancora resiste. Ti ho voluto presentare un parrafo della mia storia di vita alla cuale aggiungo tutti i giorni qualche riga, sempre con l’orgoglio di essere Romano e Italiano.


  7. Leo Farano ( Tucumán , Argentina )

    Ciao, cara Francesca,
    come stai? Con sorpresa in questo momento ho trovato il tuo messaggio. Grazie per le tue parole, sempre sono gradevole e anche grazie ai bei concetti di Nonna Lea!!!! Spero a pronto l’inizio del tuo programma sulla RAI Internazionale. Domani quí (9 luglio) si festeggia l’indipendenza dell’Argentina e qui a Tucumán si giuró l’INDIPENDENZA. Buone vacanze estive, perché qui oggi fá molto freddo. Bacioni a Nonna e a te uno piú grande!!!!!!


  8. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    Bellissima intervista: Auguri GABRIELE GAMBINI. Bambinella FRANCESCA: Ti aspettiamo di cuore su un format RAI WORLD. Niente contra la GIGLIOLA, ma quanto al sig. BADALONI, il propio nome non suggerisce niente di niente… anche se non lo conosco, e da nessuno ho sentito parlare… Ma della FRANCESCA ALDERISI se ne parla quasi tutti i giorno tra i miei familiari, qui in San Paolo – Brasile, che siamo circa una settantina tra nonni figli nipoti e nipotini, i primi tre figli arrivati in Brasile nel 1953. Grazie TVZOOM, già registrata tra le preferenze da accessare in Internet.


  9. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    Mannagg le patat cott (si diceva a San Vittore del Lazio – FR, nel 1954, anno che son partito per il Brasile): Scusati se ritorno, ma mi son dimenticato de salutare la NONNA LEA… ed adesso, per questo peccato, mi devo confessare…
    PAx salesiana.
    Vittorio


  10. Straffo ( Agerola - Napoli , Italia )

    Uhé bella… ma che salti facevi nella tua stanza?
    Dal letto saltavi sul comodino e dal comodino al lampadario?
    Uhé… ma tu a che piano stavi?
    Sotto di te non ci stava nessuno?
    Nel senso, al piano di sotto non ci stava nessuno che si poteva lamentare del rumore che facevi con tutti quei salti?
    Beh… quanto al contatto tra amici telematici… come ben sai, un gruppo di “sbizzarrite signore”, dalla segreteria della tua stanza si trasferì a un “Terrazzo sul mare” per fare “fofocas” a tutte le ore. E qui, ora, dinanzi all’isolotto Li Galli di Positano, il feeling è diventato tutt’altro che telematico, e… mi ci ritrovo invischiato pure io con le vesti di gallo.


  11. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Francesca, molto interessante il tuo post di oggi e l’intervista, ma io allora non capisco o credo di aver capito male,.
    Dunque, la RAI Internazionale per economia tira i programma destinati specificamente agli italiani resident all’estero alla quale si destina la RAI Inernational.

    Insomma, torniamo sempre allo stesso argomento, dunque, io faccio il teatrino di marionette per i bambini, poi,per economia, tiro le marionette, rimane il teatro senza le marionette. Metaforicamente è questo?

    La particolarità che si possa anche dirigere a quei futuri emigrati odierni, non cambia nulla, possiamo benissimo noi, anzi chi meglio di noi, dare precise informazioni sui posti dove abitiamo.Quindi potresti tranquillamente continuare il tuo programma com’era, racimolando informzioni da noi emigrati, aiutandoci, e, se quelli che intendono seguirci nei passi non sono nè sordi nè muti, basta che ci seguano, che ti seguano. Ma qual’è la differenza?

    E poi perchè dobbiamo essere noi ad essere sacrificati con le loro economie se spendono un sacco di soldi con spettacoli sfarzosi che possono anche esserci, ma che non sono certo più ecnomici che il tuo programma.
    Certo non mi metto a discutere l’economia della RAI, anche perchè non me ne intendo molto, ma ad occhio e croce, ma cosa pu|ò costare un programma che è fatto per noi e anche se vuoi, da noi?

    Adesso per esempio parlano da tempo dell’islamismo e cristianismo, molto interessante, ma certo la lezione di storia è interessante ma mica stiamo tra i zulÚ, vogliono che ci convertiamo all’isamismo? Dico per dire, già che mi ci trovo, lo giudico interessantissimo, a me piace, ma io ho molte televisioni a cavo che mi danno tutte le informazioni che voglio, cultura generale,

    Bè, non sò proprio cosa dire.

    Permetti che spiego al mio caro amico Staffo, che gli faccio i complimenti perchè alla fine dopo sei anni o più ha imparato almeno la parola fofoca in portoghese, bravo…
    Solo una piccola correzzione e mi perdonerai, non ci siamo trasferite, le arzille signore ad un terrazzo sul mare. Stiamo ANCHE sul terrazzo, appunto, per poter fare le fofocas e non rovinare il blog di Francesca che è molto più telematico che il nostro. Tanto quanto stavamo sul Balcone di gioioso ricordo e che ci hai tirato unilateralmente…
    Appunto, il feeling è tutt’ altro che telematico e ci stai benissimo anche te.
    E poi, la nostra bella Napoli, :Agerola, perchè rinunciarci…

    Un bacione a Nonna Léa con i miei complimenti per il suo solito buonsenso nelle sue osservazioni…che il Signore l’ascolti.

    Un bacio a tutti e tutte, è tardi, e non sono tanto sicura di aver capito il contenuto della intervista, se mi sbaglio gradirei qualcuno mi correggesse.

    Anna


  12. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Carissima Francesca, sempre en carrierera e vicina a noi. Questo posto nel cosmo-
    il tuo blog- e un ponte di amicizia che porta un po di sollievo e gioia nel mondo.
    Grazie per compartiré e avanti con tuo lavoro…buona fortuna !!!
    Un forte abbraccio.
    Lujan


  13. ENZO ( PUNTO FIJO , VENEZUELA )

    CARISSIMA, sempre bello leggere i tuoi scritti e quelli di NONNA LEA ed anche i commenti degli amici. i salti nella tua stanza mi hanno riportato al gran salto fatto con sicurezza dalla amica cartacea a quella esperta informatica, certo che bisogna fare i complimenti al professionale che la segue con tanta perizia ed una pagina completa.
    un salutone a tutti gli amici a te e nonnina buon lavoro e a sentirci sempre.


  14. Vito Giarrusso ( melbourne , australia )

    Carissima Francesca, continui a stuperci con delle soprese, ora con TVZOOM, il mio augurio ,di sempre , e rivederti il piu’ presto in TV. Sei una donna inistancabile, il tuo impegno costante , nei confronti di tutti noi italiani sparsi in qualsiasi parte del mondo, ci conferma che sei una donna inistancabile e meravigliosa piena di forza e ‘ di volonta. una donna che non si arrende mai. Brava Francesca vai avanti cosi’.
    Un forte abbraccio e un augurio sincero

    Vito Giarrusso


  15. Giorgio Turri ( Middletown, CT , United States )

    Cara Francesca,

    e’ per me sempre una sorpresa vederti riapparire con un’idea , un’intervista, un progetto nuovo, mantenendo allo stesso tempo quella spontaneita’ e quella voglia di vivere della ragazzina senza togliere nulla alla professionalita’ del tuo comportamento.

    Tu e Nonna Lea, avete sempre dato molto a tutti con grande abnegazione, senza chiedere nulla in cambio e noi, italiani all’estero non abbiamo di che ringraziarvi per la parte che ci concerne.

    Dice giusto Lucia Cianfarani quando afferma che “…non abbiamo ancora imparato ad essere altruisti…” ma dovrebbe escludere dal gruppo voi due.

    Sempre restando sull’argomento, ieri sera a Voyager hanno fatto menzione di Gustavo Adolfo Rol che confesso non conoscevo. Ne ho fatto ricerca in internet e nel sito che lo riguarda vi ho trovato questa sua affermazione :

    Ho l’impressione che te Francesca e te Nonna Lea conosciate molto bene questa che io ritengo una grande verita’.

    Un abbraccio,

    Giorgio


  16. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,

    per qualche ragione devo aver cancellato nel mio commento prima di inviarlo l’affermazione di Gustavo Adolfo Rol. Eccola qui di seguito:

    “Ogni giorno di piu’ mi convinco che lo sperpero della nostra esistenza fisica risiede nell’amore che non abbiamo donato.
    L’amore che doniamo e’ la sola ricchezza che conserviamo per l’eternita’”

    Chiedo scusa,

    Giorgio


  17. Giuseppe ( Melbourne , Australia )

    Ciaoo bellissima Francesca
    Bentornata con una nuova pagina e una bella sorpresa,allora ,come stai?
    Mi piace molto l’intervista che hai rispotto alal pagina di Tvzoom.Sono con te’ come tutti gli Italiani All’estero e prego per te’ che un giorno si avveri che presto ritorni in TV,ci manchi troppo,la tua figura di donna e’ Indispensabile,
    Tanti saluti a te’ e a nonna Lea, e un grande abbraccio a presto.xxx
    Giuseppe.


  18. liliana ( Buenos Aires , Argentina )

    CARA FRANCESCA,
    È UN PIACERE LEGGERE I TUOI MESSAGGI , RINGRAZIO ANCHE NONNA LEA PER LE SUE AFFETTUOSE E SAGGE PAROLE. LE MANDO UN GRANDE ABBRACCIO.
    RIGUARDO ALLA STATUA DI CRISTOFORO COLOMBO … NON NE PARLIAMO ! CI SONO TROPPI PROBLEMI IN QUESTA CARISSIMA ARGENTINA !!! SPERIAMO SI RISOLVANO PER IL BENE DI TUTTI.
    TI ABBRACCIO FORTE E SEMPRE TANTI AUGURI DI UN RITORNO IN TV !
    LILIANA


  19. Maria Sciortino ( Red Bank N,J , USA )

    Brava Francesca colla tua grinta e bravura arriverai nella meta che ti aspetta la TV Auguri Maria


  20. Antonio Gabriele Fucilone ( Roncoferraro (MN) , Italia )

    Ho letto l’intervista ed è molto interessante! L’italianità del mondo è un valore che riqualifica questo nostro Paese che è in crisi.
    Ne ho parlato sul mio blog http://italiaemondo.blogspot.it/2013/07/complimenti-francesca-alderisi.html


  21. José Roberto Cersosimo ( San Paolo , Brasile )

    Bravissime Francesca e Nonna Lea!

    A questo punto soltanto devo ricordare un detto scrito della nostra Francesca, nel suo blog, tanto tempo fa, che mai dimenticherò:

    “Una foglia di fico cadrà, né un atimo prima, né un atimo dopo di quando dovrà cadere.

    Speriamo bene!!!

    José Roberto


  22. BENITO ( BROOKLYN , USA )

    CARA FRANCESCA HO OSATO DI VOLERTI OSPITARE A CASA MIA E DI VOLERTI ACCOMPAGNARE AI VARI ITALIAN CLUBS D’ITALIANI IN NEW YORK, MA MAI ACCETTATO O ACCENNATO IL MOTIVO DEL RIFIUTO. IO
    TI HO ELETTA A REGINA DELLA RAI TV D’ITALISA COME CONSULENTE
    PER IL TUO ZELO A PERORARE LA CAUSA DELLA NOSTALGIA AD ESSERE LONTANI DALLA TERRA NATIA.
    TI SUPPLICO DI GUSTARE IL CAPPUCCINO CON BARBA PER GLORIFICARE
    LA FEDE DI GESU’ . ESSO STA’ A SIGNIFICARE IL CAUCCINO CON CACAO’ TUO FOLLOWER BENITO CON TUTTO IL SUO AMORE PER TE…..


  23. Giuseppe C. ( Toronto (Ontario) , Canada )

    Ciaooo! Francesca un saluto da Toronto
    per dirti che ci sono
    e ti seguo come al solito
    ma preferisco stare alla finestra a guardare!!!
    Buon tutto atutti!!


  24. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Giuseppe,

    Piacere di sentirti, almeno.

    Meno male che c’é chi ti dà cosa guardare, senò guarderesti cosa?

    Scherzo…puoi stare alla finestra, puoi stare dove vuoi, ma io preferirei sentirti di più.

    Un abbraccio
    anna


  25. Alfonso Ronca ( Montreal , Canada )

    Carissima Francesca, sono veramente orgoglioso e fiero della tua intervista con il giornalista di “TV ZOOM”. Finalmente anche in Italia qualcuno parla di te. Spero tanto che questa pubblicità, anche se iniziale, possa fare da sprone per il tuo grande desiderio e di noi tutti. Normalmente in questo periodo estivo sospendi il blog per qualche mese, vedo che quest’anno anche le tue vacanze sono diventate superflue pur di restare a noi vicino? Sei splendida ! Spero che una prossima notizia possa colmare il tuo cuore e i nostri. Un grande saluto a te e a tutti gli amici.


  26. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    Auguri, italianissimo Antonio Gabriele Fucilone (Roncoferraro MN, Italia
    9 luglio 2013 alle 14:03), il suo blogo é molto interessante per chi vuol vedere certi luoghi con qualche cenno storico.


  27. Lujan ( Bs. As. , Argentin )

    Caro Giorgio, bello il pensiero di Rol. Il Papa Francesco ha recuperato la lingua del cuore, l´amore, la solidarieta, la compasione, la empatía con chi sofre.
    Madre Teresa diceva: “tutto quello che no si da, si perde”.. e credo che sia cosi.
    Ho guardato Voyager, molto interesante. Ma, mi manca Gran Sportello Italia con
    il amore e la professionalita di nostra Francesca. Un caro saluto per te, e tua famiglia.
    Abbraccio circolare.
    Lujan


  28. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Francesca, ogni giorno guardo per un tuo nuovo messaggio . certo che ieri qui a Toronto, abbiamo avuto un diluvio, che siamo rimasti senza elettricitá, per dieci ore nella mia zona, ed ad altri posti, era molto più peggio.
    Le metropolitane sono rimaste ferme, per ore intere, e gente rimaste bloccate dentro le ascensori, per quasi tutta la notte.
    Certo che qui, c’è stato un diluvio qualche anno prima che io venni, ma da allora non è mai successo una cosa simile.
    Francesca, ora è tutto tranquillo e speriamo che finisce di piovere.
    Ciao Francesca ti saluto, e saluto a tutti i nosri bloghisti.
    Francesco


  29. Fatima ( São Paulo , Brasil )

    Cara Francesca, quanta speranza ne ho in vederti nuovamente sulla TV.
    Un abbraccio x te e a tutti.
    Fatima


  30. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca,
    ho letto l’intervista su TVZOOM e come al solito sei chiara e precisa, perciò chi vuol intendere non dovrebbe far fatica a capire l’importanza del tuo impegno verso gli italiani che vivono fuori dall’Italia.
    Un giorno qualcuno raccoglierà il messaggio e spero che sia molto presto.

    Come ben dici, il Canada non sarebbe quello che è senza gli italiani degli anni 60. L’Argentina non sarebbe quella che è senza gli italiani di prima e dopo la seconda guerra e così vale per tutti gli altri paesi dove c’è stata una immigrazione italiana. Ma così come è vero che questi paesi hanno accolto quel grande flusso di persone, è anche vero che ne avevano un grosso bisogno e si sono beneficiati sia loro, che l’Italia stessa.

    Un piccolo dettaglio: Nell’intervista si parla che il Brasile ha ricevuto la più grande emigrazione italiana, ma credo che questo ruolo sia toccato all’Argentina.

    Oggi, 9 luglio si è festeggiato il giorno dell’Indipendenza Argentina. Così come negli Stati Uniti fu dichiarata nella città di Boston, in Argentina fu dichiarata nella città di Tucumán. Come ricordo di quell’importantissimo momento storico, viene sempre raffigurata la “Casa de Tucumán” dove si firmò la dichiazione di indipendenza, ma oggi ho ascoltato un commento di uno storiografo alla radio che raccontava che quella casa fu distrutta, PERCHE ERA UN EMBLEMA COLONIALE SPAGNOLO. In seguito fu ricostruita in maniera forse un po’ più “elegante”, ma questo episodio dimostra che nella storia argentina è consuetudine distruggere i monumenti rappresentativi della storia americana. Vedi l’attuale situazione che si vive con il monumento a Cristoforo Colombo. Ma la storia non si può negare, così come il sole non si può nascondere con un dito!

    Lucia


  31. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Lucia,

    Hai fatto bene a chiarire la questione della maggiore imigrazione in Brasile.
    come dici te, la maggior imigrazione nell’America del Sud senza ubbio è stata in Argentina.
    Tanto questo è vero che voi in Argentia vivete ancora un italianità nello stile di vita, nelle edificazioni, in tutte le manifestazioni religiose e culturali,

    Noi anche ne abbiamo, ma solo in alcune regioni del Sud, piccole città che ancora mantengono le tradizioni, ma sono posti piccoli e poco rappresentative nella sua totalità.

    Prego notare che São Paulo, una città così grande e con imigrazione italiana, ha pochissime manifestazioni legate all’italia, che chè ne dicano, io vivo qui, io la vivo, e lo stesso MAIE, se lo segui, fà le sue riunioni e attività negli stati del Sud, Paranà, Santa Catarina, dove ci sono ancora alcune colonie italiane.

    Quindi hai ragione, lo dico sempre, ma nessuno mi crede, che ci posso fare, ma tu hai perfettamente ragione

    bacioni
    Anna


  32. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    L´Argentina e un símbolo degli inmigrati italiani,secolo XX , che con la nuova generazione reppresentano il cincuenta per cento de la popolazione attuale. Ma il Brasile ha una densita di popolazione piu grande, estadísticamente non so come sara il numero di italiani.
    Piu importante che il numero, sembra che e la italianita, l spirito di pertenenza e
    l´stilo di vita, che contano.
    Un caro saluto amici.


  33. Carmelo Alessi ( Toron to , Canada )

    Ciao Francesca come stai credo bene, io sto abbastanza bene, solo che qui in Toronto siamo gia` il 10 di luglio 2013 e` sta a piovere,e mi sembra che l`estate 2013 per il momento non ce`.
    Speriamo piu` in la? Non so ha che punto siamo con i tuoi programmi TV. Siamo sempre ansiosi di vederte di nuovo su Sportello Italia, che solo tu ci tenevi informati su tutto quello che succedeva in Italia, specialmente sulle pensioni, sulla cittadinanza etc.etc. Facci sapere qualcosa in merito ti vogliamo tanto bene tutti,e fai qualcosa per noi Italiani all`Estero. Molti auguri per le tue vacanze 2013,ed a presto Carmelo


  34. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Mia cara Anna, ti suggerisco consultare in Google “inmigrazione italiana nel Brazile
    secolo XX” e capirai molte cose. Hanno arrivato al Brazile prima che a l´Argentina
    anche con Americo Vespucci…E molto interesante. Spero sia del tuo interese.
    Nostri antenati veramente “hanno fatto l´America”… per la posterita.
    Un abbraccio
    Lujan


  35. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Lujan,

    Grazie, ma la conosco la storia dell’imigrazione italiana in Brasile, incluso qui abbiamo un museo dell’imigrazione italiana con tutti i nomi delle famiglie che sono sbarcate. Scrivi il nome e risulta, nel computer, l’anno e tutto.
    L’hanno fatto nella casona dove erano ospitati appena salivano dal porto, prima di andare nei posti di lavoro.

    Ma come dici te, quello che importa è la vivenza che qui non c’è, salvo quelle due feste annuali, di una settimana in due chiese. Invece vedo che voi avete molte attività italiane, molti cantanti che vengono da voi, opere ecc. lo vedo dai racconti che fate, e qui niente. È questo che io dico, non si sente l’italianità qui.

    bacioni, comunque vado su Google, è interessante.
    Anna


  36. MESSAGGIO DI FRANCESCA

    Cari amici di ProntoFrancesca, grazie come sempre per la vostra attenta partecipazione.
    Avendo ricevuto poco fa un’email con questi dati riguardo le comunità di italiani e discendenti nel mondo, ho pensato di pubblicarla certa che vi interesserà.

    Un caro abbraccio,
    Francesca

    PRINCIPALI COMUNITA’ DI ORIUNDI ITALIANI NEL MONDO

    Brasile 25 milioni (circa 13-14% pop. totale) italo-brasiliani
    Argentina 24 milioni (circa 50% pop. totale) italo-argentini
    Stati Uniti 18.086.617 (circa 6% pop. totale) italoamericani
    Francia 4 milioni (circa 6% pop. totale) italo-francesi
    Canada 1.445.335 (circa 4% pop. totale) italo-canadesi
    Uruguay 1.5 milioni (circa 44% pop. totale) italo-uruguaiani
    Venezuela 900.000 (circa 3% pop. totale) italo-venezuelani
    Australia 852.421 (circa 4% pop. totale) italo-australiani
    Messico 850.000 ( <1% pop. totale) italo-messicani
    Cile 750.000 (< 8% pop. totale) Italo-cileni
    Germania 700.000 (< 1% pop. totale) italo-tedeschi
    Svizzera 527.817 (circa 7% pop. totale) italo-svizzeri
    Regno Unito 500.000 (< 1% pop. totale) italo-britannici
    Belgio 290.000 (circa 2,6% pop. totale) italo-belgi
    Perù 180.000 (circa 1,7% pop. totale) Italo-peruviani
    Paraguay 100.000 (circa 1,4% pop. totale) Italo-paraguaiani


  37. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Grazie Francesca, sono molto interessato sapere, queste cose , ed altre. Se è possibile, vorrei anche sapere quandi extra comunitari, ci sono ora in Italia.
    E quandi ne arriveranno ancora, certo che in l’Italia le cose non vanno tando bene, e questo mi preoccupa molto , per la mia piccola Italia…
    Francesca ti ringrazio di nuovo per tutto quello che fai, per noi italiani sparsi per il mondo, voglio solo dire che noi ovunque siamo, abbiamo arricchiti, tutti questi paesi…
    W. L’ITALIA, SEMPRE….
    Francesca, sei una grande donna GRAZIE…….
    Francesco


  38. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Francesca,

    Grazie per l’informazione sopra, interessatissimo.

    Quindi, il Brasile ha un milione a più dell’Argentina, però, l’importante è la proporzione, 13/14 pct della popolazione totale, e l’Argentina il 50 pct.

    Considerando poi le dimensioni dei due paese, almeno le abitabili, essendo il Brasile molto più grande, si può capire come questi 13, 14 pct sono diluiti e come il 50 pct in Argentina, oltre ad essere molto maggiori, sono anche più concentrati.

    Credo che questa statistica spieghi tutto.

    Grazie, baci
    Anna


  39. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    Bambinella FRANCESCA: Ho sempre voluto sapere su quanti italiani siamo sparsi nel Mondo, e adesso Te ci dai queste belle informazioni – pur essendo (forse) dati approssimativi, ma anche se è così molto importanti.

    E, como sempre (o quasi) la gentile Singora ANNA há fatto una bellissima interpretazione. (Signora ANNA, se quel “quasi” ti fà arrabbiare, me lo dici via e-mail vcassone@uol.com.br )


  40. Lujan ( Bs.As. , Argentina )

    Principali comunita di oriundi nel mondo:
    Bisogna precisare che queste stime si riferiscono agli oriundi, e quindi non tengono conto degli italiani residenti all’estero, censati dall’AIRE
    Grazie Francesca, sei sempre vicina a noi TVB.
    Lujan


  41. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Lujan,

    Allora non mi ci metto più.
    Io sono oriunda, emigrata, con doppia nazionalità, iscritta all”AIRE.
    nON SONO ORIUNDA? nON SONO UN ITALIANA RESIDENTE ALL’ESTERO?

    vERAMENTE SCUSAMI, PENSAVO DI CAPIRCI QUALCOSA, MA NON CI CAPISCO N BEL NIENTE.
    nON SÒ COSA SONO…

    mA COMUNQUE NON É che fà molta diferenza. Scusa le maiuscole, escono sempre fuori e non me ne accorgo, solo dopo.

    un abbraccio
    Anna


  42. Lujan ( Bs.As. , Argentina )

    Cara Anna sei fortunata, del piu piccolo e il piu grande paese. Hai tutte le benedizzioni, beata te !!! Sarai Santa un giorno??? non credo, bah e un po noioso. Sei felice con chi sei…
    Ciao cara


  43. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Che bello ritrovare Francesca DAL VIVO sul suo Bog … Bentornata , mia carissima Nipote putativa , sappi che farò in modo di farti trovare ben asciutti i cuscini del dondolo dove faremo una bella chiacchierata cuore a cuore.
    Intanto ho letta la bella e spassionata intervista di Gabriele Gambini , dove hai puntualizzato il passato, il presente e , specialmente il tuo futuro dedicati sempre aigli amatissimi Italiani nel Mondo che sempre punterà alle risoluzioni dei loro problemi che, con tanta fiducia , sottopongono alla grande esperienza che tu hai acquisita in questo settore. .
    Poiché la tua conoscenza ed esperienza è maturata proprio perché sei andata pIù volte di persona a verificare la veridicità delle loro richieste fatte per lettera e da lontano .
    Ti sei comportata nel modo del nostro grande Papa Francesco che è partito per Lampedusa per verificare la verità su ogni questione e tu , prima di Lui, più volte hai sorvolato i cieli per renderti conto delle questioni che ti venivano raccontate nelle lettere accorate di tanti emigrati .
    Ora, la speranza di tutti è quella di vederti riprendere un’attività che hai sempre svolta con garbo e professionalità riscuotendo la fiducia di tutti.
    Lo si vede anche dai Commenti odierni che non hanno tardato a compiacersi teco , contenti di POTERTI AVERE ANCORA COME CONDUTTRICE/ AUTRICE di un programma tutto a loro destinato poichè , la tua grande forza di volontò fisica e morale , hanno avuto modo di sperimentarle in varie occasioni.
    Li ringrazio tutti per i loro Commenti e per avermi anche salutata .
    A te auguro che… CHI PUO, può sappia valutare la validità del ripristino di un Programma come quello da tutti rimpianto.
    In fede Nonna Lea


  44. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Lujan,

    Non ti preoccupare, un amico mio dice che sono capovolta…credo che sia l’unica persona che l’abbia “azzeccata” in vita sua, ahahahahaha.Direi “amico”
    Il napoletano è per non perdere l’origine di quel che sarei, sono, non sarei, non sono.
    Mi hai fatto ridere con la possibilità di essere santa, no cara amica, non solo non lo sono, ma non potrei mai essere, non ne ho la stoffa…
    Un caro abbraccio, ma mi hai fatto ridere…

    Cara Nonna Léa, che bello scritto hai fatto, come sempre, sei imbattibile, diretta, ed è sempre un piacere leggerti.

    Quanto alla venuta del Papa in Brasile fra ormai pochi giorni, ebbene, non sò se sia il caso. Niente contro di lui ovvio, ma contro il momento scelto per questa venuta.

    Per vostra informazione oggi São Paulo si è svegliata ferma, non si sente un rumore per ora. È sciopero generale, e non solo a São Paulo, in tutto il Brasile.
    Hanno bloccato già le strade intermunicipali, interstatali, persino la strada che scende al mare. Fermi i mezzi di trasporto municipali ed intermunicipali in tutte le grandi città.
    Certo é ancora presto, ma già si stanno formando i piccoli gruppi che diventeranno enormi, il paese stà in sciopero. Uscire di casa è temerario.
    Meno male che sono vacanze scolastiche e molti stanno viaggiando o nei posti di mare, senò sarebbe un caos peggiore.

    Spero sia un movimento pacifico, ma sempre ci sono i vandali.C omunque io credo che ric3evere il Papa in questo momento non è prudente.

    Solo per aggiornarvi, il popolo brasiliano è pacifico, é buono, è allegro, ma non ce la fà più…

    bacioni e scusate, ma visto la quantità di italiani che c’è in Brasile…la situazione é questa.

    Anna


  45. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Cara Francesca:
    Che piacere ritrovarti !!!

    Riguardo le percentuale di italiani oriundi in Argentina, io vorrei raccontare che quando nel 1854 fu fondato il mio Paese “CHIVILCOY”, ( alla fine del mondo come dice Papa Francesco ) situato nel cuore della pianura umida, zona molto ricca per la agricoltura e l’allevamento del bestiame, aveva già abitanti , argentini e italiani.

    Secondo il censimento di popolazione del 1872 vivevano 12.ooo cittadini, tra cui 2.500 erano italiani…loro hanno avuto la posibilità di comprare le terre , e rimanerono, lasciando la loro impronta dell’etica, il lavoro e la solidarietà.
    Nel 1867 fu creata la Società di Mutuo Soccorso “ITALIA”, pochi anni dopo la Società ” Operaria Italiana” ( che ha costruito un bellissimo teatro ) la Società “Umberto Primo” e la Società “La Fratellanza”.

    Oggi, le prime due, continuano lavorando per la comunità, con le scuole di lingua, e diverse manifestazioni per mantenere viva la cultura , tradizioni e un forte legame con la Madre Patria, organizzando viaggi di studio – vacanza a Castelraimondo, in Regione Le Marche.

    Nel Cimitero comunale ci sono due Panteon per i soci di queste Società.
    Io direi che a Chivilcoy il 80 % della popolazione è di origine italiana.

    Perciò è tanto importante il tuo lavoro a favore degli italiani sparsi nel mondo!

    Un caro sauto a tutti .
    Marta.


  46. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Lujan,

    anche a me manca naturalmente Gran Sportello Italia e la nostra Francesca alla sua guida. Anch’io, come Nonna Lea, mi auguro che qualcuno con potere’ di decisione, presti orecchio ai nostri appelli e ripristini il programma Gran Sportello Italia senza il quale la RAI mi sembra molto claudicante.

    Chi ha lungimiranza per il bene del paese e dei suoi rapporti con gli Italiani nel Mondo sa che la soppressione di Gran Sportello Italia e’ stata la classica zappata sui piedi.

    Bisogna saper guardare indietro, imparare dai propri errori e rettificare le cattive decisioni. C’e’ chi ha detto “errare e’ umano, perseverare e’ diabolico!”
    Spero proprio che qualcuno abbia il coraggio di ritornare sui propri passi e rimettere Francesca sul piccolo schermo. Gliene saremmo eternamente grati.

    Un abbraccio,

    Giorgio


  47. Maria del Carmen Benincasa ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca:
    Sarebbe benissimo che Rai World possa fare che che tutti noi ti possiamo vedere nella televisione, sarebbe un bene che la Rai offra a tutti noi italiani all’estero, e un bene che ti meriti dopo tanto lavoro e perseveranza e soprattutto amore fraterno per per tutti gli italiani che si trovano lontano dalla sua terra (mia mamma non ha potuto mai ritornare e rivedere la sua famiglia che ha restato tutta li). Ti salutiamo con tutto il cuore e con molta speranza di rivederti!
    Maria del Carmen


  48. Giuseppe Pampena ( United States )

    Wow almost 80.000.000 di Italiani nel Mondo contro 60.000.0000 di italiani in Italia… qualcosa non addiziona…80.000.000 rappresentati da 18 eletti all’estero e 60.000.000 rappresentati da 945 eletti in Italia… non abbiamo nulla da lamentarci, siamo la minoranza e nessuno ci dara’ mai retta! Ecco perche’ vogliono tanto vendere il Made in Italy, se solo il 50% di noi allestero compra i prodotti italiani e’ piu’ della meta’ venduta in Italia. L’unica speranza che ci lega con l’Italia e’ la nostalgia per la patria.

    Siamo sotto valutati, vogliono solo il nostro denaro…Venite, spendete, e iatevenne! La cittadinanza l’avete persa e non ve la ridamo…

    In Italia non vogliono gli Italiani all’estero, vogliono gli extracomunitari per fare il loro lavoro sporco e i politici li vogliono per voti… Non ci danno neanche un Ministro per gli Italiani all’Estero… ma ne hanno uno per gli extra comunitari!!! Come faremmo a vincere, abbiamo perso prima che incominciamo a combattere per i nostri diritti!!!


  49. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Giuseppe,
    Io sinceramente, e molto sinceramenta, sebbene il molto non ci và, non ho capito cosa significa la tua rivolta.

    Gli 80.000 italiani nel mondo sono la maggior parte discendenti, da ciò che ho capito. Oriundi mi sembra sia figli enipoti di italiani.

    Nessuno di noi, ed io sono nata anche in Italia, vive nel paese, tutti viviamo fuori e nessuno si è trasferito in Italia. In questo caso particolare gli extra-comunitari vivono in Italia, almeno stanno lì. Costituiscono una popolazione in più nel paese, un problema ed una mano d’opera praticamente schiava come dici te.Non mi sembra che vogliano gli extra-comunitari, mi risulta che sbarcano li e si deve risolvere, alcuni li rispediscono, e gli altri?

    Cioè, voglio dire é n problema serio per il nostro paese dover sistemare le condizioni di tutti questi nuovi abitanti di un paese che non ce la fà.

    Io cred che il problema non sono i 17 nostri rappresentanti all’estero, ma i 945 eletti in Italia, senò si sottovaluta il problema, gravissimo di questo fiume di imigrazione in Italia.

    In effetti quello che ci lega all’italia è la nostalgia, ma possiamo tornare, starci, io non sono stata straniera quando sono stata lì, nessuno mi ha interrogato, disturbata, niente, ero un italiana in Italia.Se volessi oggi viveree lì, lo potrei fare, ne ho diritto.

    Dunque il vero problema sono di quelli che hanno diritto alle pensioni, all’aiuto del loro paese di origine, e sono parecchi, ma non siamo noi italiani all’estero se solo andiamo a visitare l’italia.

    Siamo 80 mila, è vero, ma quanti italiani? e quanti nipoti, pro=-nipoti? Per me questa è la questione, se volessimo tutti tornare a vivere in Italia, allora sì manco mille rappresentanti risolverebbero il problema.

    Obiettivamente credo la realtà sia questa. Non possiamo e non vogliamo e non ci allontaniamo dalle origini, vogliamo essere vicini. Insomma, siamo italiani sì, ma residenti all’estero, per scelta nostra credo.

    Bè io la vedo così, poi il made in Ital che compriamo è la nostalgia.Mangiamo italiano, ma non coltiviamo in Italia.

    Un abbraccio
    Anna


  50. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Interesante riflessione di Giuseppe e Anna, ma guai di chi non ha nulla da perderé.
    Buon fine settimana.
    Lujan


  51. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    come sempre,… bello ricevere le tue notizie,… e finalemente ce’ chi in Italia, ti comincia a dare un pochissimo spazio per te,…. che tu ne meriti cmq, piu di 100mila volte in piu…… pero si dice …per ora accontentatti,… che il meglio per te, e’ ancora in arrivo…!!!! e sai bene,… che io,… come Nonna Lea e tutti altri in questo bello salotto, ti auguriamo che per te, arrivera’ prima possibile,… cosi veramente e finalemente torni in tutte le case e salotti nostri…!!!
    uhee’ Don Giuse’,… nn t’arrabbia,….tanto hai ragione,… abbiamo tutti ragione….pero sai bene che la ragione e’ dei ‘………….’..,!! pero, cmq si deve andare sempre avanti
    e far’si che i nostri ‘eletti’,…. sono veramente la nostra voce, anche se sono pochi.
    tanto,… questa nn e una cosa che va risolta cosi facilmente, ne ora e ne dopo…!!!
    un caro saluto a tutti in salotto, per te Francesca,…. buon estate e belle cose, per dovunque sia la tua destinazione…… un abbraccio grande,
    roy.


  52. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Vorrei sapere perchè non mi partono….
    Nella nostra piccola Italia, ci sono 60.000.000 di abitanti, i sbarchi continuano e nessuno li ferma, il resto d’Europa, non credo che ci aiutono.
    Le cose non vanno tanto bene, credo che una ventina di milione non se la passa troppo bene, il nostro aiuto è molto importante, per fare sicuro che, il made in Italy, si vende molto per aiutare la nosta nazione.
    Mentre i nostri parlamentari nel nostro governo, quelli del PDL ,anche con l’aiuto del PD. cosa fanno? Fermono le camere, per fer si che i parlamentari PDL, hanno più tempo per cercare di aiutare il loro leader, di essere discolppato di tutte le accuse.
    Per questo dico povera Italia!!! Il governo abbandona, chi sta morendo di fame per aiutare una persona che già doveva essere rinchiusa….
    Ciao a tutti.
    Francesco


  53. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Carissima Francesca e sempre bello leggere il tuo post, molto belle anche le parole di Nonna Lea che saluto tanto, mia cara ho letto l’intervista sei grande le tue parole sono sempre di tanto conforto speriamo che qualcuno apre gli occhi per vedere che perdita avere una conttutrice come te con tanta voglia di fare e piena di bonta ad apettare come e quando singeramente non capisco,
    ti auguro un buona estate, (un saluto a tutti in salotto,)
    ti abbraccio tanto.
    Francesca


  54. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao cara Francesca
    Interessantissima l’ intervista che hai pubblicato, credo che fai benissimo a cercare nuovi formati, non perchè quello che avevi non fosse interessante, anzi, lo è sempre stato,….senò per una questione di addatarsi alle nuove regole che si svolgeno nel mondo globalizzato,…la televisione e anche un mercato. (chiarisco che io ho cominciato a guardare la RAI, dopo che ho scoperto il tuo programma Sportello Italia)
    Allora,…. cambiare formato, introdurre nuove idee, aggiornarsi ma rimanendo in tema, collegando l’esperienza che hai fatto col Tuo programma per gli emigrati dal passato e in più i nuovi migranti, cercando di transferire sperienze, ..credo sìa una ottima idea !!

    In riferimento alla RAI Internazionale, ha scritto bene Anna quando racconta che ci mostrano dei programmi che non hanno niente a che vedere ne con l’Italia e meno che meno con gli emigrati, tanto parlano del Islanismo, del africa che al dire la verità a volte da fatidio. Programi che sono da vero interessanti, ma che noi all’ estero non abbiamo la necessità di vederli attraverso una televisione italiana. La storia del islam o dei paesi africani, la impariamo attraveso dei libri, l’scuola, le università, la TV in cabo che ci connetta direttamente, percio, essendo la Rai Internazionale per tutto il mondo ma soprattutto per noi all’estero, vanno perdendo la rotta, la direzione.
    Sono quasi certa che dietro a questa politica della RAI, ci sono dei interessi. L’Italia come altri paesi sono alla ricerca di nuovi mercati nei paesi in via di svilupo, ma non paesi lontani come l’Argentina o altri, più attraenti e convenienti sono i paesi geograficamente vicini alla penisola italiana, tale l’Africa, l’Oriente anche se li non ci siano emigrati in quantità (faccio punto su queste zone geografiche perche veramente sono troppi i programi a loro dedicati)
    Forse e politica della Rai pubblicitare al mondo che l’Italia “si occupa” di queste zone del mondo, ….chi sà che interessi ci sono dietro.
    E seguendo questo mio forse sbagliato raggionamento, essendo che la RAI fu concepita non soltanto per gli italiani all’estero ma soprattutto per marketing dei prodotti made in Italy, obiettivi logici, in questi tempi dove tutto e globalizzato, l’obiettivo cambia, rimane soltanto lo scopo del marketing per vendere !!!…a questo punto ¿chi ne pensa più agli emigrati di allora?..ormai i prodotti li conozcono in cuasi tutto il mondo.
    Le eccezzioni sono precisamente quei paesi più sotto-svilupatti o che hanno una cultura diversa come la China o la India. A questo punto la RAI, la nostra tradizionale RAI..¿ che ne pensa?,..¿agli emigrati o ai mercati?
    Poi ci sono altri programmi che la RAI vende al mondo il formato, mi riferisco a quei programmi musicali o di intrattenimento, di alto costo economico, ma che sicuramente venderanno il formato , la tecnologia della scenografia etc etc. tutto è mercato.
    Credo cara Francesca che il punto e trovare: formato, servizi ai nuovi italiani migranti (non dimenticando quelli di sempre, tanto perche sempre ti siamo stati vicini come pure te accanto a noi, e alcun filo proveniente di ditte italiane all’estero dove questi nuovi migranti vanno a lavorare.
    Credo anche che gli emigrati di successo, soprattutto ditte italiane all’estero dovrebbero contribuire a sostenere cause nobile.

    Ho letto molti commenti interessantissimi!
    Cara Marta , bella descrizione della città di Chivilcoy.
    Per oggi vi lascio, un abbraccio a tutti e in particolare a Nonna Lea e a te cara Francesca
    Adriana


  55. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Ho dimenticato…
    Bellissimo il riferimento che ha fatto Nonna Lea riguardo a che Francesca a visitato in prima persona quei Paesi dove gli emigrati hanno cercato destino, assicurarsi in prima persona di quanto ne avevano bisogno. E salvando le distanze religiose e civile, come ha fatto Papa Francesco quando visitò Lampedusa.
    Riguardo a questo penoso problema, facciamo dei voti perche l’Europa dìa una mano all’Italia con tanti migranti. Forse qualche segnale c’è stata,….un migrato gli ha letto una breve lettera a Papa Francesco chiedendogli aiuto e chiarendo che loro non vogliono rimanere tutti in Italia, senò andare anche verso altri paesi Europei, credo non sbagliare se ho interpretato che Papa Francesco manda segnali. Ho guardato l’arrivo a Lampedusa in diretta, e mi è venuto un sonriso ricordando come aggiva qui a Buenos Aires quando perseguiva un obiettivo.
    Un abbraccio
    Adriana


  56. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    Gentile Signora ANNA, São Paulo , Brasile. 13 luglio 2013 alle 16:59: Dici bene: “Mangiamo italiano”. In verità não sò cosa vuoi dire, comunque per me è una verità, nel senso che cerco di comprare legittimi prodotti italiani!


  57. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Vittorio,

    Sì, hai capito bene, volevo dire prprio che mangiamo i prodotti italiani, difatti anche io, non sempre, cerco nel super mercato i prodotti italiani.

    È che io veramente a volte mi confondo quando scrivo ed ho scritto male. Ma è questo

    Un abbraccio
    anna


  58. nella santo ( adelaide , sud.australia )

    carissima Francesca scusa se non mi faccio a sentire molto spesso ma ti penso tantto e spesso solo che a volte il tempo non sembra che basti mai.Comunque sono contenta che stai bene come mi sembra che lestate non vuole arrivare in certe parte d’ITALIA.Saluti afetuosi aNonna Lea e tutti gli amici in salotto .
    DA NELLA SANTO


  59. Giuseppe Pampena ( United States )

    Cara Anna, ti sei perso tre zeri, non siamo 80.000 e loro non sono 60 mila…..ma siamo 80 milioni di italiani con sangue italiano nelle nostre vene, e loro sono 60 milioni! ed io parlo di dirittie doveri!.

    Tu puoi andare in qualunche posto nel mondo con tanto di Visa e Passaporto e se non infranci le loro leggi nessuno ti da fastidio.

    Io sono contrario a chiunque entra qualunche nazione illegalmente e richiede o ricieve piu’ diritti del vero cittadino!


  60. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Giuseppe,

    Difatti mi sono mangiata tre zeri di ognuno. Meno male che almeno la proporzione è uguale, ma se fosse una lezione di matematica ero rimandata di sicuro…

    Quanto al richiedere o ricevere più diritti dei cittadini certo che sono perfettamente d’accordo, io mi riferivo solo ai diritti e doveri di quelli che come noi emigrano, quelli che nascono in Italia. Certo adattandosi come abbiamo fatto noi e come dici te.

    Certo in nessun paese sono infastidita, solo volevo dire che in Italia sono italiana o mi sento tale, e oltretutto lo sono.

    Ma certo queste questioni sono difficili da discutersi, anche il perchè il resto dell’Europa non aiuta in niente.Certo è comodo, ma è la Comunità Europea no?

    Mamma mia, con altri tre zeri quanti siamo!!!!!!!!!


  61. Domenico Muccio ( Melville , U.S.A. )

    Cara Francesca, sono appena rientrato nel mio appartamento, graditissimo rifuggio dal caldo di 97F = 37C, che in questi giorni investe la nostra Long Island. Dal mio balcone vedo che anche quei pochi che erano rimasti in piscina sono andati via lasciando sola la grziosa bagnina sotto l’ombrellone, torneranno verso sera quando la temperatura sara’ calata un po’.
    E’ sempre un piacere ricevere i tuoi messaggi che sono ancora piu’ graditi quando ce li fai desiderare con qualche tuo ritardo, proprio come quest’ultima volta. Ugualmente interessanti e graditi sono i messaggi di Nonna Lea alla quale invio un caloroso ringraziamento e un affettuoso saluto per il suo scrivere, sempre pieno di buon senso e di calore umano. Beata sei tu Francesca che hai l’opportunita’ di goderti la preziosa compagnia di questa donna eccezionale, anche seduta con lei con gambe ponzoloni dal dondolo ammirando dal suo terrazzo il meraviglioso panorama do Roma.
    Il contenuto dell’articolo sul T V200M andrebbe letto e riletto attentamente dai nostri amici del blog e suggerito a chiunque perche’ il “concetto d’italianita’” all’estero e dei rapporti tra Italiani all’estero con l’Italia e’ di inestimabile importanza. L’immensita’ numerica degli emigrati italiani nel mondo e dei loro discendenti impone una grande responsabilita’ di approfonditi studii da parte dei poteri governativi mirati a rinsaldare i contatti con queste masse in maniera piu diretta e piu’ efficace onde propagare e garantire quella desiderata Italianita’. La soppressione dell”unico programma di specifico servizio utile adatto a questi scopi, ie Gran Sportello Italia, a mio giudizio e’ stato un errore che spero venga presto corretto mediante la sua reintegrazione nei programmi della Rai.


  62. Sueli Franco ( San Paolo , Brasile )

    Cara Francesca! Sei molto brava! Tanti auguri!!!
    Anche per te un abbraccio troppo grande da Brasile e con molta, molta nostalgia della carissima Italia, Patria del mio cuore e della origine mia. Questo amore sempre sarà grande, nonostante il tempo e la lontananza.
    Sueli Franco


  63. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Cara Francesca,
    anche stavolta ci hai regalato un piacevole momento attraverso l’articolo su TV Zoom, dove, con la chiarezza e lapassione di sempre, hai raccontato della tua missione con noi Italiani residenti all’estero.
    A proposito di missione, desidero ringraziare Nonna Lea, che, nel post precedente, mi ha scritto delle parole di stima e incoraggiamento per la professione mia e di quanti, come me, dedicano le proprie forze all’insegnamento, da lei paragonato, appunto, ad una missione. E così è. Insegnare non è solo trasmettere nozioni accademiche, bensì infondere negli allievi l’amore per la conoscenza, la comprensione del valore e del peso del sapere nella nostra vita, la consapevolezza che, chi sa, apre la propria mente a orizzonti sempre nuovi. Insegnare è anche passare un testimone, trasmettere il passato al presente, per costruire il futuro.
    Chiudo la parentesi doverosa, e torno alla missione della nostra Francesca, quella di essere la voce di noi Italiani sparsi per il Mondo. Sono sicura che il Giardino che sei riuscita a farci intitolare, a Roma, sarà di buon auspicio e darà fiori e frutti… È solo questione di tempo. E mi torna in mente la tua borsa di Mafalda, cara Francesca!
    Un abbraccio a te, a Nonna Lea e a tutti gli amici del blog.
    Elvira


  64. Medardo D'Ambrosio ( Caracas , Venezuela )

    Bentrovata, Francesca. Complimenti per la tua attività cosí perseverante ed accettata con affetto da tutti. Cordiali saluti Medardo


  65. Giuseppe Pampena ( United States )

    Ma quando?

    …Francesca ritornera’ sullo schermo televisivo
    …Approveranno un Decreto di Legge unico per tutti gli Italiani nati in Italia
    …Ritorneranno i nostri Maro prigionieri in India con pretese false
    …Avremmo un governo che proteggera’ i diritti degli emigranti italiani nel Mondo
    …Ma quando saremmo tutti uniti per proteggere i nostri diritti umani e senza politica

    …ma quando quando succedera’?


  66. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Giuseppe,

    Credo che ormai, con la globalzzazione che é un bene da un lato ed è dispersiva dall’altro, non riusciremo forse mai più a formare un gruppo unico ed isolato in questo grande immenso mondo.

    Ci sono tanti e tanti problema da tutte le pati, più o meno importanti dei nostri, che non sò le precedenze ormai quali saranno, quali sono, che estino avranno le politiche, i governi, i popoli.

    C’è tanta gente che soffre per tanti motivi, c’é Guantamo che è di un atrocità insopportabile, e sembrava risolvessero e non l’hanno fatto, ti credi sia possiible sopportare cosa simile?

    Ma quando saremo tutti uniti, tutti, per proteggere in nostri diritti umani senza politica? Quando? Io credo che ogni giorno di più é lontana questa possibilità.

    Non é pessimismo il mio, ma vedo che ogni paese, il mondo intero stà in ebulizione, ci vorrebbe un altra Arca di Noé, ma chi ci mettiamo dentro, e chi escludiamo?
    Se pensi bene, se siamo tutti fratelli, se il diritto umano é il diritto di tutti, e allora credo che non sia possibile, perchè ognuno di noi deve giá lottare per se stesso, é un fatto, l’egoismo è naturale, non é peccato, la sopravvivenza é un fatto non é egoismo, e allora? Come facciamo a riunire i vari diritti di diritto con la quantità di problema che abbiamo? Che hanno i nostri fratelli?

    Sono domande che slo Dio potrebbe rispondere, se parlasse…

    Un abbraccio
    Anna


  67. LUIS ROMAGNI C. ( MIAMI .FL. , USA. )

    quanto vorrai e avrai tempo publicalo!grazie!

    http://www.francescaalderisi.it/gallery.php


  68. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Ma quando succederá?
    Questo è il problema! Con il governo italiano, si fanno troppe chiacchere e pochi fatti. Certo che sarebbe bello se tutto ció che Gio ha detto, fosse vero.
    in Italia stanno succedendo troppe brutte cose, e nessuno si interessa a far si che le acque si calmano, problemi da per tutto, non só, se dovrei smettere di quardare i giornali radio italiano, oppure la rai ecc.
    Ma visto che ormai siamo troppo involti ai nostri programmi, è difficile non guardarli.
    Siamo italiani e siamo qui per questo!
    Ciao a tutti.
    FGrancesco


  69. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Carissimi TUTTI,
    oggi, come molti di voi sapranno, in Argentina si festeggia il “Día del Amigo”, cioè la Festa dell’Amico, non so se anche in altri Paesi del Mondo, mi piacerebbe saperlo!
    Anche se non ci conosciamo personalmente, il fatto di venire tutti qui, ogni tanto, a scambiare due chiacchiere, mi fa sentire che in qualche modo siamo uniti da una seppur virtuale Amicizia, per cui mando a tutti un abbraccio e un augurio affinché nelle nostre vite non manchi mai un valore così importante come l’Amicizia. A volte avere buoni amici, riunirsi con loro, non dico che ci fa dimenticare, ma almeno ci aiuta ad accettare meglio le cose che non ci piacciono nella nostra Vita.
    Stasera per festeggiare farò la pizza in casa ed inviterò un caro amico affetto – ahimé, prematuramente – da Alzeihmer.
    E voi??
    Buona Amicizia a tutti!
    Elvira


  70. claudia ( buenos aires , argentina )

    cara Francesca

    giorno dell’amicizia in argentina!, una ricorrenza molto sentita e festeggiata da noi a buenos aires, i caffe, restaurant, sono pieni oggi, tutti ci mandiamo auguri tramite mail, facebook, messaggini telefonici, piccolo regali che dimostrano l’affetto verso l’amico che ci accompagna durante la nostra vita, amici di scuola, amici della infanzia, del lavoro, degli studi, amici della vita, delle diverse tappe della vita, ora si aggiunge anche gli amici virtuali, come lo siamo qui, in questo blog.
    grazie a te Francesca abbiamo conosciuto altri amici ed e cominciata una amicizia che continua viva oggi!
    mi auguro che tu Francesca possa tornare a fare cio che sai ben fare alla tv, anche se come tu dici, con un altro format, speriamo che la nostra voce venga sentita.
    la chiusura del tuo programma di tv ha fatto che tu aprissi questo blog e cominciassi a viaggiare per il mondo a conoscere la realta di tanti italiani oltreoceano, e vedendo questo bicchiere mezzo vuoto- mezzo pieno possiamo dire che fortunatamente ti abbiamo conosciuta , sei stata con noi varie volte (almeno qui a buenos aires) e continuiamo a tenerti presente,
    continuo a pensare che tu tornerai, prima o poi ce la farai, la voce degli italiani all’estero merita essere presa in considerazione,
    un caro saluto!
    claudia


  71. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Cara FRANCESCA e cari amici ed amiche del nostro bel salotto…….oggi non posso meno che venire sul blog……..gia che da noi si celebra il giorno
    dell´amico…….prima eravamo tutti amici virtuali…….ma del virtuali abbiamo passato al reale……e la nostra amicizia con il passo del tempo é diventata molto forte …..ringrazio DIO el avervi conosciuto….vi voglio bene


  72. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    In Argentina oggi si festeggia il Giorno dell’Amicizia …una ricorrenza molto a cuore tra noi…gli amici ci accompagnano durante le diverse tappe della nostra vita.

    Poi sono arrivati gli amici/amiche virtuali, grazie a te cara Francesca !!! avevo la fortuna di conoscere alcune di persona quando sei venuta in Argentina…con altre mantengo un rapporto via email , Facebook o telefonico.

    Grazie, grazie mille per questa bell’amicizia !!!

    Un caro saluto a tutti !

    Marta-


  73. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Miei cariAmici, a cominciare da Francesca Alderisi che ci ha resa possibile una iniziale conoscenza , diventata nel tempo indissolubile per stima reciproca, fatta di affetto e comprensione .

    Da parte mia auguro a voi tutti e famiglie sempre buona salute e vi assicuro che col penasiero e la mia preghiera partecipo sempre ai vostri personali avvenimenti anche senza essere vicini perché sono fermamente convinta che tali Amicizie siano valide anche come Terapie nei caso di depressioni perché , sapendo che qualcuno ci ama pur semza vederci , fa bene allo spirito e rialza il morale .
    Saremo così più sereni , comtinuando ad amarci.senza invidie e senza rancori , ma solo essencdo telepaticamente a contatto mentale .
    Se poi avremo anche una conoscenza ravvicinata …meglio ancora .
    E che il mio abbraccio virtuale vi raggiunga e vi sproni a sorridere alla vita in ogni momento. ,
    Nonna Lea


  74. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Grazie mille, cara Nonna Lea !!!

    Le tue parole, saggi , serene e piene di comprensione sono sempre un balsamo per il nostro spirito …ringrazio Dio la tua amicizia !

    Un forte abbraccio, Marta.


  75. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Nonna Lea, sempre presente!
    Un abbraccio!
    Elvira


  76. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Grazie tante per l auguri e sempre siamo in contatto col pensiero, di tante belle cose.
    Francesca ha creato questo ponte de amicizia con la sua tenacia e suo amore por il prossimo.
    Che il Papa Francesco sia un messaggero di pace e gioia in Brasile…
    Abbraccio circolare.
    Lujan


  77. Giorgio Turri ( Middletown, CT , United States )

    Cari amici della terra di Argentina,
    auguri cari pr la festa “Dia del Amigo”. Sono tante le feste che si celebrano nei vari paesi del mondo, ma questa e’ la mia preferita. La Festa dell’Amicizia dovrebbe essere una festa mondiale e mi compiaccio con l’Argentina che ne ha la paternita’.
    A proposito, chi mi sa dire da dove e’ arrivata l’idea di fare questa festa singolare? Solo una curiosita’.
    Un abbraccio a tutti gli amici e amiche d’Argentina di questo blog, allargato pero’ a tutti gli altri amici che mi leggono.
    Giorgio


  78. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    “Il 20 luglio, in Argentina ed altri paesi dell´America Meridionale, si celebra la Festa dell’Amicizia (AMISTAD), un’iniziativa fortemente voluta e promossa dal docente italo-argentino Enrique Ernesto Febbraro, il quale, dopo lo sbarco sulla Luna del 20 luglio 1969, scrisse 1000 lettere a tutto il mondo proponendo di festeggiare la giornata dell´amico proprio il 20 luglio, ricevendo ben 700 lettere di risposta. “Quel giorno – spiega Febbraro – eravamo tutti in attesa della buona fortuna dei tre astronauti. Eravamo tutti loro amici, e loro amici dell’universo“; è stato un momento storico in cui si era tutti uniti per un’evento che ha segnato la storia dell´umanià.cari amici della terra”


  79. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    GIORGIO grazie per il tuo saluto…..e grazie a LUJAN per la spiegazione….NONNA LEA tu sei indispensabile per noi…….come la nostra FRANCESCA!!!!!!!


  80. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Cari Amici,
    oggi Papa Francesco è arrivato in Brasile, e per me è stata una grande emozione. A prescindere dai nostri singoli e differenti credo, c’è da ammettere che quest’Uomo muove davvero “le montagne”! Assistere a quella moltitudine accorsa per vedere, salutare, omaggiare il Santo Padre, mi ha fatto riflettere sul fatto che, se è vero che al mondo c’è tanto male, è anche vero che c’è tanto bene, il bene di tanta gente semplice e umile di cuore che crede in un mondo migliore. Le tristi immagini che ci giungevano dal Brasile solo qualche settimana fa sono rimaste, per qualche ora, solo un brutto ricordo. Il Papa ha anche detto che i giovani sono la finestra che si apre sul futuro. Speriamo che riesca ad infondere nei cuori di tutti, giovani, adulti e anziani, la speranza che le cose possono cambiare per il meglio, se solo convertiamo i nostri cuori.
    Amiche e amici del Brasile, come avete vissuto l’arrivo del Papa, e come vi preparate a vivere le giornate della sua permanenza nel vostro Paese?
    Un abbraccio a Francesca, a Nonna Lea e a VOI tutti.
    Elvira


  81. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Elvira,

    Certo che stiamo vivendo la venuta del Papa con molta emozione. È veramente una persona eccezzionale, e quindi veramente ha unito tutti e ci stà facendo dimenticare per un poco il periodo che stiamo passando.

    Purtroppo noi a São Paulo stiamo vedendo le cerimonie, la folla, gli avvenimenti, via TV, come voi in Argentina, e le Tv danno sempre flash, ma non tutto il tempo .
    Sai, a São Paulo stiamo a circa 400 km da Rio de Janeiro, certo, un ora i aereo, sei ore in autobus, niente di tragico, ma prova a trovare i posti negli aerei, negli alberghi, circolare a Rio con il Papa lì! È impraticabile.

    Io pensavo seriamente ad Aparecida, ma anche lì è lontano da qui, e trova i posti nei mezzi di trasporto, insomma, impossibile pensarci, è qui, in suolo nostro, ma lontano come per chi abita a Milano quando stà a Roma.
    Ma siamo contenti che sia nostro ospite.

    Non sò se avete letto, i giornali devono averlo detto. Qui i brasiliani dicono che Dio è brasiliano, quando ci sono problema e si risolvono, quando sono soddisfatti, principalmente il popolo, persino nel football quando vincono.

    Ecco la mia mezza italianità, mezza brasilianità, salta sempre fuori!

    Ebbene, non sò chi e come, appena lui è sceso ha detto qualcosa del Papa essere brasiliano, questo non l’ho capito bene. Sai cosa ha risposto Papa Francesco? Ma già Dio è brasiliano, ora che volete che anche il Papa lo sia?
    Mi hA Fatto ridere. Lo sento come uno di noi, una persona normale, mi piace come fà, mi piace il sorriso spontaneo che ha sempre sulle labbra, mi piace la semplicità che segue come ha insegnato Cristo, mi piace tutto di questo Papa.

    Spero che la sua venuta possa portare la pace, e principalmente dare una lezione di onestà ed amore ai nostri dirigenti, che imparino come si governa veramente un popolo, una nazione, posso profittare ed imparare.

    Un abbraccio e, penso che sapiamo e passiamo le stesse cose e le stesse emozioni, il Brasile é toppo gande per poter permetterci di stare più vicino di voi.

    anna


  82. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Carissima Anna, e una gioia che Papa Francesco sia vicino a noi, sicuramente tu lo vedrai al Vaticano la prossima visita a Italia…io sempre pensó che tornero. Vilma ha dettto che il Papa e Argentino, ma che Dio e Brasiliano. E credo che sia meio cosi
    perche il Brasile e quasi un continente, e grande e rico, e bello e amabile, manca un po di pace come in tutto il mondo… Lo importante e che la gioventu sia cosi entusiasta con il Papa e questa settimana vada tutto bene, e un uomo buono,
    e questa missione nel mondo lo ha fatto molto felice. Io prego per Lui.
    Francesco predica con suo essempio, su austerita e sua empatía con chi sofre.
    Tanti, tanti auguri !!!
    Lujan


  83. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Cara Anna,
    hai ragione… i Paesi in cui viviamo sono enormi! Pensa che quando mi trasferii qui, otto anni fa, tutti i miei amici e parenti italiani mi dicevano “Beata te, adesso te ne andrai sempre in Brasile in vacanza!”… E invece non ci sono ancora mai stata…
    Sul fatto che Dio sia brasiliano, mi piace l’idea! Comunque, di qualunque nazionalità sia, è bello vedere che nel suo nome si riuniscono tante persone.
    Mi associo all’augurio di Lujan affinché in questa settimana di permanenza del Papa in Brasile vada tutto bene, e al tuo, affinché i governanti imparino qualcosa da questo santo Uomo.
    Un abbraccio.
    Elvira


  84. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Grazie Lujan ed Elvira, spero proprio.

    Anche io sono venuta in Argentina al tutto 4 volte in tutta la mia vita, più di voi, ma poco però per la vicinanza che poi non lo è.
    Pensa Evira, che io ora che voglio andare a fare alcunigiorni di mare nel Nordest dove i caldo mi fà evitare il freddo di qui ci metto tre ore di aereo, lo stsso che per venire in Argentina, e non è affatto il posto più lontano, ancora c’è altro da vedere con più ore…

    Oggi leggevo che a Rio nella prossimità del Palazzo del Governo hanno lanciato una bomba, ma la polizia ha lanciato gás ed ha disperso i manifestanti. Ma niente contro il Papa, contro il Governatore di Rio, come prima della visita. Quindi non sò quando il Papa andrà via se ritorniamo come prima.

    Ma ora solo aspettando.

    baci e grazie
    anna


  85. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Cara Francesca ed amici:

    Papa Francesco è un uomo semplice, modesto, ma ricco di spiritualità, che ogni giorno ci dona una lezione di umiltà, come Vescovo di Roma …prima in Vaticano … nel suo primo viaggio all’estero in aereo, condividendo un’ora con i 71 giornalisti che lo accompagnarono…poi nel suo albergo senza lusso a Rio.

    Già in Brasile abbiamo visto le immagini dell’accoglienza calorosa dal popolo brasiliano e turisti emozionati fino alle lacrime…il benvenuto della Presidente Dilma .
    Tutto si è svolto in un ambiente di gioia ed emozione e Lui
    ha ringraziato con un sonriso permanente , con baci ai più piccoli e strette di mano tante dimostrazioni di affetto, senza paura e con la sua solita spontaneità.

    Magari giungano le sue parole ai politici e governanti del mondo !

    Che Dio illumini il suo papato !!!

    Marta.


  86. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissimi,
    Ieri il Papa non si é visto, giornata diriposo nella casa che l’ospita.

    Adesso da stamattina un sacco di reportage, c’è la messa a Aparecida, francamente una chiesa che non mi piace per niente come architettura, troppo grande e, esteticamente non mi piace proprio.
    Comunque ho notato una cosa, nella RAI finalmente pronunziano bene il nome della città di Rio, di Aparecida…il miracolo del Papa, lo pronunziavano proprio in un modo che non si capiva neanche…invece ora giusto, ehehehehehe

    Peccato che, sia a Riio, sia a Aparecida, ppiove, o pioviggina. Peccato, fà freddo, nn avevamo avuto inverno fino a ieri….che peccato. Anche per i giovani che sono lì, Rio con la pioggia non è lo stesso che col sole.

    Poi, sono rimasti ore senza metropolitana, ma infine, l’entusiasmo supera tutto, speriamo che diminuisca la pioggia senò adddio al carro aperto…

    Insomma, credo che stà andando tutto bene, il cielo, va bene, nonsi comanda…

    un abbraccio
    Anna

    Oggi , qui a casa, ora, le 10.30, 10 gradi, stanotte abbiamo avuto molto meno, l’inverno é arrivato dall’Argentina, ce l’hanno mandato, bene che mi avevano minacciato giorni fà ce avevamoilsole….ah,le argentine…


  87. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Grazie Anna per diffondere la noticia, noi a Bs. As. siamo congelatti, ma il Papa sembra gioioso e coraggioso. La pioggia a Rio sempre e fugace e a volte, necessaria.
    Speriamo che tutto vada bene.
    Un abbraccio


  88. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Anna,
    mi hai fatto fare un sacco di risate… Quindi dici che il freddo te lo abbiamo mandato noi? Chissà!
    Comunque qui nella Pampa fa ancora tanto freddo, stamattina la sensazione termica era di sei gradi sotto zero! Per fortuna oggi pomeriggio c’è il sole e si sta un po’ meglio.
    I pellegrini Brasiliani sono da ammirare, sotto la pioggia, per ore, ma ne è valsa la pena!
    Non conoscevo la Madonna di Aparecida, mi sono messa a studiare un po’ su internet, è molto bella la storia di questa statuina ritrovata da pescatori, e di come poi il suo culto si è diffuso fino ai livelli di oggi.
    Ancora un abbraccio.
    Elvira


  89. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Elvira,
    certo alccuni ridono altri piangono. Lo vedi che voi vi siete prese ilnostro sole?
    Oggi massima di 10 gradi minima di 5. Ha nevicato in 131 città del paese, certamente al Sud, quanto più vicino a voi!!!!E poi hai dubbi di chi ce lo manda?

    Comunque, pazienza, vi concediamo un pocodi pace…

    La storia di questa Madonna é bella sì, la chiesa purtroppo meno, è una cosa enorme, poco accogliente, dicono che è somigliante al Vaticano, ma qua tra di noi, non é che il Vaticano mi piaccia molto, più i giardini! E la chiesa di Santa Maria maggiore ed altre, queste sì mi piacciono. Ma…de gustibus.

    Buon sole a voi, siamo generosi noi brasiliani, e contenti della felicità dei nostri cari vicini…

    baci
    Anna


  90. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    La visita di Papa Francesco in Brasile, mi a ricordato quando c’è stata la giornata della gioventú, qui a Toronto, è stata una cosa molto bella ed emozionande, anche qui a piovuto un solo giorno, ma tutto è finito bene.
    Come anche in Brasile.
    Ma una cosa non avevo mai creduto, che apparte la pioggia, ha fatto anche freddo.
    Dico questo perchè molto tempo fá, chiesi ad un brasiliano, com’è l’inverno in Brasile?
    E lui mi risposto, ma quale inverno?
    Mentre oggi ho visto che non solo a piovuto ma a fatto anche freddo.
    Si vede che è vero, che la temperatura è proprio cambiata, non solo qui ma da per tutto il mondo…
    Ciao a tutti, Francesco


  91. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Francesco,
    Certo a Rio il freddo è relativo, qui a São Paulo é più freddo. Sai che quelli di Rio vengono a comprare cose d’inverno qui a São Paulo perchè a Rio non le trovano. Invece quest’anno vedi che c’é freddo, e pioggia, purtroppo.
    I cariocas, come si chiamano, non sono abituati.
    Ma il Brasile è grande, sai che in questi giorni ha nevicato in 131 città brasiliane, negli stati del Sud del Brasile, dal Paraná in giù.

    Qui a São Paulo, non avevo mai visto una giornata con 10 grai e di notte con cinque gradi, essendo che , con la pioggia e vento la sensazione termica è molto più bassa.
    Poi devi pensare che non siamo attrezzati, io ho la stufetta lettrica come quasi tutti, e non posso mettere una stufa in ogni stanza, quindi si sente il fredo molto di più che da voi che avete i riscaldamenti.

    Ma è un anno atipico, in genere in inverno andiamo sugli 11 grai qui, poi nel sud, man mano che scendi, il fredo aumenta, però anche le strutture ci sono di più.

    Ma la venuta el Papa anche cosi è andata bene perchè senza dubbio è una persona speciale lui, mi ha ricordato tanto Nonna Léa, se vogliamo parlare di persone eccezzionali sia per il pensiero sia per l’età.

    Io non ho visto niente solo alla Tv, 400 km con la folla che è andata non sono fattibili.

    Un abraccio
    Anna


  92. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Ciao Anna, grazie per avermi dato il meteo del Brasile, io credevo che in Brasile non c’era l’inverno, diciamo il freddo. Comunque ho visto quasi tutto le funzioni papali, ed tutto è stato bellissimo.
    Quando il papa è venuto qui a Toronto, ho ospitate due ragazze del Trinitad, ed ho avuto la casa piena di gente, ed anche alcuni parenti di queste rag. che abitavano lontano da Toronto, che sono venute per incontrare le loro nipote che avevo ospitate.
    È stato molto bello, e sono contento di averlo fatto, sono sicuro che anche a RIO è successo la stessa cosa, e avete fatto un bellissimo lavoro, ho visto Papa Francesco, che era molto soddisfatto del’accoglienza brasiliana.
    Saluti a tutti.
    Francesco


  93. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Ciao Francesco, lo sò, tutti pensano che non abbiamo freddo, eppure l’abbiamo, nei mesi di Luglio, ed Agosto principalmente. E molto freddo. Quest’anno poi, stanotte qui a São Paulo cinque gradi di notte un altra volta.
    È che siamo considerati la terra del sole, tutto l’anno, ma non é così.

    La venuta del Papa è stata un successo enorme. Merito di questo personaggio eccezzionale che é riuscito ad entusiasmare tutti e pure del popolo brasiliano che è molto cordiale.
    Certo, moltissime famiglia a Rio hanno offerto la casa per ospitare i ragazzi che venivano per la riunione dei giovani, senò non c’era modo,a nche perché non tutti avevano i soldi per alberghi, e poi, gli alberghi erano pieni già.
    Quindi hanno ospitato si, come te, ed ho sentito che si sentivano a casa.

    Sai che a Salvador Bahia, quando ci sono andata con mio marito, solo l’ho visto lì, c’è o c’era la SAIDEIRA. sair è uscire, SAIDA É USCITA.
    eBBENE, TU CON QUEL CALDO, ENTRI IN UN BAR PER PRENDERE QUALCOSA E RINFRESCARTI. Subito cominciano a domandarti da dove vieni, com’è São Paulo ecc.ecc. La chiaccherata si prolunga, poi dovevamo andare via. Allora quando stai per andare, ti offrono la SAIDEIRA, cioè l’ultima cosa da bere, o cosa prendi. E pagano loro.
    E lo fanno con un sorriso, con una cordialità che non ti puoi negare, e se ci stai ti offrono quante saideiras vuoi.

    Premetto, non si tratta nè di ubriachi né di ubriachezza, é un abitudine in generale, ma non sò se ancora é così.
    Ma era solo una curiosità.

    Un abbraccio
    Anna


  94. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Cara Anna,
    oggi è il tuo onomastico, quindi tanti auguri a te, a tutte le Anne e a tutti i nonni, dato che S.Anna era la nonna di Gesù!
    Un abbraccio.
    Elvira


  95. hercules ruben martinoli ( bernal - Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca e Nonna Lea
    Pido scusa, ma la statua di Cristoforo Colombo non e in Brasile e
    in Argentina, e la Presidenta Cristina Fernandez de Kirchner,
    che no la voglie.
    Non siamo noi, che vogliamo questo.

    Grazie – Un baccione per tutti.


  96. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Elvira, grazie per gli auguri. Un bacione.

    Caro Hercules, sì la statua di Colombo è in Argentina a Buenos Aires,
    tutte le argentine si stanno lagnando hanno fatto anche manifestazioni. Hai ragione.

    Un bacione
    Anna


  97. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Oggi è S. Anna, e con un pò di ritardo, invio ad Anna Br, e a tutte le Anna di questo blog, e a mia sorella che abita a Gaeta LT.
    I migliori auguri.
    Saluto Francesca e tutti.
    Francesco


  98. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Francesco,


  99. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Francesco,

    Grazie per il gentile ricordo, qui ancora mancano alcuni minuti per la mezza notte, quindi ricevo a tempo gli auguri e ti ringrazio..

    Li estendo anche a tua sorella a Gaeta ed a tutte le altre Anne del salotto.

    Qui in Brasile non esiste l’onomastico, ragione per cui anche io stessa lo dimentico, non esistono neanche nei calendari i santi del giorno. Qui oggi festeggiano perchè è il giorno della nonna.

    Comunque sei sempre gentilissimo
    Grazie
    Anna


  100. Vito Giarrusso ( Melbourne , Australia )

    Carissimi Amici del Blog di Francesca, sono Vito Giarrusso, ex dirigente Nazionale di Patroanto in Australia. Stavo pensando, sono ormai trascorsi due anni dalla Chiusura dei programmi di Rai International. uno tra questi Gran Sportello italia, condotto egregiamente dalla nostra bravissima Francesca. Conziderato che Mamma Rai, come sempre, non guarda alla professionalita’ delle Persone. Visto che nessuno si e degnato di riproporre i progrmmi di Rai Internationasl , che sono di vitale importanza per tutti noi italiani che viviamo all’Estero. A mio modesto parere, penso che si potrebbe lanciare una petizione per fare riattivare il programma di Gran Sportello Italia , affinche la nostra cara e stimata Francesdca ritorni in TV.
    Questa e una mia modesta idea.
    Saluti Vito Giarrusso


  101. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Vito,

    Le reclamazioni ch ela RAI ha ricevuto riempirebbero un salone, non sò che ne fanno, solo sò che non le prendono in considerazione.

    La tua idea è valida, ma come si fá una petizione di persone sparse per il mondo?Ognuno in un angolo di questo immenso mondo, nei vari paesi?

    Come si firma, a chi si consegnano le firme, al Consolato? Credi che la inviino?

    Io non sò come sarebbe fattibile un idea di tutti, ognuno di noi ha scritto, e come, e varie volte, neanche rispondono. Sanno benissimo cosa vogliamo, ma non credo interessi a loro. Come si fà?

    Bè se hai un idea concreta di come farlo, dillo.

    Un abbraccio
    Anna


  102. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Vito,

    Le reclamazioni ch ela RAI ha ricevuto riempirebbero un salone, non sò che ne fanno, solo sò che non le prendono in considerazione.

    La tua idea è valida, ma come si fá una petizione di persone sparse per il mondo?Ognuno in un angolo di questo immenso mondo, nei vari paesi?

    Come si firma, a chi si consegnano le firme, al Consolato? Credi che la inviino?

    Io non sò come sarebbe fattibile un idea di tutti, ognuno di noi ha scritto, e come, e varie volte, neanche rispondono. Sanno benissimo cosa vogliamo, ma non credo interessi a loro. Come si fà?

    Bè se hai un idea concreta di come farlo, dillo.

    Un abbraccio
    Anna
    no stò rispondendo a Vito, non l’ho scritto prima


  103. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Sono d’accordo con Anna, purtroppo di proteste ne sono state fatte tantissime, ma la questione è che “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”, dice il proverbio.
    Però, sì, se ci sono idee su come eventualmente smuovere le acque, sono ben accette!
    Un abbraccio a tutti.
    Elvira


  104. Vito Giarrusso ( melbourne , australia )

    Carissime Anna ed Elvira, forse mi sono espresso Male. Un conto e la protesta di ognuno che ogni di noi invia a Rai Italia, un conto e una petizione.Per quanto concerne la questione di riproporre i Programmi di Rai International , credo che riguardi il Governo.Infatti, se’ ricordo bene e’ stato il Governo Monti a tagliare i Programmi specifi di Ri Internazionale, con il Decreto del 05/11/2011. Per cui si dovrebbe fare una petizione al Governo italiano per riattivare il Programma di Rai Internazionale. Dopo Intervenire con Rai Italia. Sono cosciente e capisco perfettamente che non e’ cosa facile. Io , dopo la chiusura di Rai International avevo fatto presente ad alcuni parlamentari eletti nella circorscizione Estera. Ma , purtroppo, hanno fatto orecchio da mercante. Provero a chiedere a mio amico ed ex collega di aptronato , oggi membro del Parlamento Italiano, cosi possiamo fare concretamente, Per la petizione, e chiaro che per noi che viviamo all’Estero va presentata tramite Consolato Italiano. Per il momento un abbraccio a tutti
    vito giarrusso


  105. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Vito,

    Appunto, difficile è fare qualcosa attraverso il Consolato italiano. Prima di tutto file fuori per entrare, numero di ordine per entrare, se ci arrivi quel giorno. Al sole e pioggia…poi entri e dici cosa? Loro se non è burocrazia non capiscono niente…e poi, come radunano per esempio i nomi di tutti nel posto? Insomma, il nostro guaio, uno dei, è questo.
    Ti assicuro chek, qui almeno, non è un cammino facile;.

    Poi, hanno allegato problema monetari per i tagli dei programma,proprio quelli di interesse per noi, hai visto che porcheria di programmazione stiamo avendo? Novelle ripetute o poco interessanti, riprese di Totò, ecc.ecc., non è per Totò l’adoro, ma solo per dirti, stanno riprendendo tutti gli archivi vecchi che hanno. E i programma di giochi sono una vera porcheria, ma non spndono un centesimo, pigliano deii poveri disgraziati che sono contenti di comparire in TV. Almeno é quello che io vedo qui. St`una vera porcheria.

    I parlamentari? Ma caro amico, che se ne fanno loro di noi? Paghiamo affinchè si facciano belloe andate in italia per rappresentarci, ma non fanno niente, si godono la bella Roma alla faccia nostra, l’hai visto no?
    Stiamo in mano al destino, alle elemosine ch ci vogliono dare. Fanno economia, non loro, fanno economia con noi.

    Caro Vito, scusa se sono pessimista, ma cosa vuoi che sia, ottimista? Se non curano neanche i cittadini che abitano lì, vuoi che pensino a noi?

    Comunque continuo a dire, se trovi una strada viabile, ben venga…

    Un abbraccio e grazie
    Anna


  106. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    A tutto il Brasile e a i Brasiliani:
    Rio de Janeiro Cidade maravilhosa, obrigado pela hospitalidade…
    Un forte abbraccio.
    Lujan


  107. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Lujan,ahahahaha, già puoi venire in Brasile, conosci la lingua!!!!!

    Meno male che è andata abbastanza bene, se non fosse la pioggia fuori tempo, in genere piove d’estate, e la disorganizzazione dei mezzi di trasporto.
    Ma parlano di tre milioni di persone…una pazzia.

    Credo che abbiamo fatto il meglio che potevamo, credo che almeno dal lato umano il Papa debba essere soddisfatto dell’accoglienza, grazie anche ai giovani che sono venuti da ogni parte del mondo.

    In fondo è andata bene….

    Um forte abraço
    Anna


  108. Maria ( Newport News , Virginia )

    Ciao Francesca
    Scusamitanto s enon mi faccio sentire, sto’ avendo problema ocn la slaute.
    Fa’ molto caldo qui, Io non lo sopporto piu’. I nipoti tutti belli grandi, la Rachel a Settembre andra’ alla prima elementare, il maschione cresce bene, e’ un bambolotto.
    Ci manchi molto, non faccio capacere, che non ti posso vedere.
    Voglio ringraziare molto a Gio’ Pampena, che mi ha fatto ripitare il video che feci a Napoli.
    Fate una bella estate. Con Affetto, Maria ed Famiglia
    Saluti avoi tutti del salotto, ciao Nonna Lea.


  109. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Ciao Francesca, ed amici tutti/e… mi èro assentata perche sono stata a full con gli ospiti.. mi compiace vedere le diverse opinioni dei successi mondiali.. il più recente, la visita di Papa Francesco in Brasile.. io solo dico commovente!!!! a tratti dovevo cambiare perche l’emozione mi si sovrapponeva.. non sò quale interpretazione le hanno dato tutti al suo discorso.. ma di certo che è positivo spero che tutti colgano l’idea… un mondo migliore.. ed i giovani come protagonisti lo spero lo desidero…. saluto tutti, e magari i migliori desideri si facciano realtà,un carissimo saluto a Francesca…..


  110. MESSAGGIO DI FRANCESCA

    In questo giorno di lutto nazionale rivolgo con sincera commozione le mie più sentite condoglianze ai familiari ed amici delle trentotto vittime del tragico incidente stradale in Irpinia unendomi al loro profondo dolore.

    Francesca


  111. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Una preghiera per tanta gente che sofre… anche in Spagna e la Svizzera.
    Siamo con loro nel pensiero.
    Abbraccio circolare.
    Lujan


  112. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    mi dispiace molto degli incidenti, l’ultimo in provincia di Avellino… quello della Spagna … un’amica mi raccontava che lei abbita li vicino, nella regione della Gallizia e credo che il treno èra diretto a Santiago di Compostela… e quello che doveva esser una festa.. si trasformo in tragedia.. ed in Italia,una gita, al ritorno, quello che doveva esser di gioia ed i bambini desiderando raccontare l’esperienza.. ed ècco la tragedia accompagno nel dolore alla famiglia dei ragazzini e per loro una preghiera… gia sono angeli sorvolando il cielo, magari oscurato anche lui dal dolore…. è doloroso che spesso succedono tragedie, prego Dio che illumini agli uomini e far che non succedano più….. molto spiacente…..


  113. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Mi unisco in preghiera per le vittime dell’incidente stradale di Avellino e che DIO dia il conforto necessario ai familiari ed amici per affrontare tanto dolore.

    Marta.


  114. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    In australia siamo tutti addolorati, per le disgrazie, che sono successe,prima il treno della spagna, adesso, quello dell`italia, non ci sono parole, le nostre condoglianze vanno, alle famiglie delle vittime,
    Gaetana


  115. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Le mie, Condoglianze a tutti i familiari delle vittime.
    Un tragico incidente, che si poteva evitare, purtroppo è troppo tardi.
    Mi dispiace molto….
    Francesco


  116. hercules ruben martinoli ( bernal , argentina )

    Io, mi unisco pure di Argentina; tante ma tante Galleghi amichi qui e di
    Avellino un caro amico di la mia giuventu, tantisimo ricordi, arrivo qui
    a Bs. As. circa 1954, dopo la II guerra-
    Una preghiera per tutti.

    Grazie – Hercules Ruben Martinoli


  117. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,

    unisco alle tue, le mie condoglianze per parenti amici e conoscenti delle vittime di quest’ultimo grave incidente.

    Ogni persona che muore lascia un vuoto che e’ molto difficile da riempire, ma quando questo vuoto e’ creato da un trapasso improvviso e cruento e’ quasi impossibile portare conforto a coloro che piangono i loro cari. In questi casi non c’e’ preparazione al trapasso come per esempio nel caso di una malattia incurabile.

    Non e’ certamente facile dire addio a chi forse poche ore prima parlava con te, ti abbracciava o magari litigava con te, nel pieno della sua vitalita’. La perdita e’ troppo subitanea e l’incredulita’ e’ grande. Ci vorra’ del tempo, in alcuni casi molto tempo, prima di poter riacquistare un po’ di serenita’ ed e’ percio’ che auguro a tutti che quel momento di serenita’ arrivi il piu’ presto possibile.

    A tutti rinnovo le mie piu’ sentite condoglianze ed il mio abbraccio.

    Giorgio


  118. Mariella Brogan ( Westbury, New York )

    Mi dispiace molto sapere di questo bruttissimo incidente. Le mie preghiere per le vittime e le famiglie che hanno lasciato


  119. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Vorrei esprimere anche io le mie sentite condoglianze ai famigliari delle vittime del tragico incidente accaduto in Irpinia.

    Ultimamente stanno succedendo nel mondo tanti accidenti, la tragedia in Italia, nella Spagna, poi anche in Svissera, e altri che non ricordo.
    Fà pensare che non tutti sono accidenti , cioè quello che la parola in sè significa, qualcosa che accade ogni tanto e anche difficile di prevedere,.. forse ne hanno un altro origine.
    Qui in Argentina nella stessa linea ferroviaria del Sarmiento, ci sono stati tre veri disastri,.. uno vicino alla stazione Flores con morti,…dopo l’tragedia del treno in Once con i 52 morti e 700 feriti,… e recentemente un terzo disastro nella località di Castelar con 3 morti e tanti feriti.
    Tutti sanno che è conseguenza delle deviazione dei susidi che no arrivano a destino per migliorare le rete ferroviarie, che rimangono in totale abandono.
    A quel momento c’è stato una forte discussione sulla parola “accidente”, perche queste tragedie era non soltanto annunciate, seno prevedibile dato che la Auditoria Generale della Nazione aveva emerso un documento terminante sul pericolo che si stava correndo), ma che fù ignorato dai diretti responsabili
    Queste cose, danno una grande tristezza e anche impotenza

    Un saluto a tutti
    Adriana


  120. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissimi,

    Con ritardo mi unisco al dolore dei familiari della vittime di questo stupido disastro con il treno…
    Giorgio Turri, quanta ragione hai nelle tue parole, perdere una persona amata già è doloroso, ma io che ho perso mio marito in due minuti in uno stupido disastro stradale, ho sentitoo e sento quello che dici te. La perdita con parole ancora da dire, anni ancora da vivere, vedere e non vedere un secondo dopo, la mancnza di un addio, hai ragione, se possibile, è peggio.

    Ma la sofferenza comunque è immane, che Dio li consoli.

    Un abbraccio a tutti e spero non si ripetino questi disastri che, come dice Adriana, sono previsibili e forse evitabili.

    anna


  121. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Condivido con Adriana…si ha perso il senso del valore della vita umana, che ha bisogno di nove mesi in grembo e de tanti sacrifici. Chi ha la responsabilita di portare avanti tante persone, debe essere consapevole di questo.
    Ogni tragedia attualizaa il dolore, per chi, come Anna, hanno sofferto súbito, una
    perdida cosi. Me dispiace tantissimo.
    Che la fede di ogniuno porte sollievo…
    Abbraccio circolare


  122. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Uniti nelle preghiere………


  123. Giuseppe ( Melbourne , Australia )

    Le piu’ sentite Condogliance ai familiari delle vittime del treno,una preghiera dal profondo del cuore.


  124. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Quando succedono queste cose, rimango sempre un po’ bloccata. Non so cosa pensare. Mi reputo una persona di fede, eppure mi risulta difficile reagire.
    Credo che certe cose siano predestinate, altre invece siano causate… Ma il risultato è, come in questo caso, che non si può tornare indietro.
    Andare avanti è difficile, ma bisogna farlo perché si deve lottare affinché, nei limiti umani del possibile, certe cose non accadano più.
    Prego perché le vittime di questo e tanti altri incidenti abbiamo pace Lassù, e così pure le loro famiglie rimaste a piangerle qui sulla Terra.
    Un abbraccio.
    Elvira


  125. Vito Giarrusso ( melbourne , australia )

    Anche se’ con leggero ritardo desidero esprimere le mie piu’ sentite condoglianze alle famiglie delle vittime dell’incidente accaduto in Irpinia, e anche dell’incidente ferroviario in Spagna. Certamente tutti riamniamo scioccati e inerti davanti a queste disgrazie. Piu’ delle volte succedono per mancanza di manutenzione nelle ferrovie, di qualsiasi parte del mondo, e a volte anche per la negligenza umana. Tutti i Governi , potrebbero, e’ dovrebbero prevenire questi disastri. Spendendo qualche soldo per la manutenzione. Anziche’ pensare solo alle borse .Ogni giorno non si aprla altro che delle Banche. Il Dio denaro e’ piu ‘ importante dlle vite umane!! Che il Signore consoli le famiglie delle vittime , aiutandoli a superare questo triste ,momento, che non e’ facile, inoltre, dia luce e paradiso alle povere vittime.
    Vito Giarrusso


  126. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissimi Amici del Salotto di Francesca vedo con piacere che quando avete
    l’occasine di venire in italia passate da Roma e vi ritagliatem un piccolo spazio e
    di tempo per venirmi a conoscere di persona ..
    Oggi è stata la volta di due care Amiche che vivono e lavorano a Buenos Aires :
    Claudia Rossi e Maria Rosa Vallone che da molti anni seguono Francesca e
    con lei si sono incontrate ogni volta che lei è andata in Argentina.
    Finalmente stamane , ci siamo conosciute ed abbracciate con tanta cordiale
    simpatia e ci siamo raccontate le nostre vite come non si pu fare scrivendo,
    poiché la gioia di parlare duardandosi negli occhi è immensa .
    E ciò di cui sono convinta , dopo tanti racconti ascoltati a viva voce è che in
    tante famiglie di discendenti di coloro che hanno lasciato l’ Italia in tempi grami ,
    si ritrovano gli usi e costumi che gli sono stati tramandati dai loro Oriundi
    coraggiosi e tenaci che hanno dato il loro lavoro nelle terre che hanno scelto..
    Ci è dispiaciuto solamente che la nostra amata Francesca non è potuta essere
    presente perché col caldo torrido di Roma si trova in vacanza , pure se le mie
    ospiti speravano in una sua visita a sorpresa magari per fare una foto ricordo .
    E ci tengo a dire che a me , che ho chiesto perché non l’avessero avvisata del
    loro viaggio, mi hanno risposto che non hanno voluto essere invadenti nel
    costringerla ad interrompere le sue ferie.
    In una stagione più fresca, forse lo faranno sperando di poerla festeggiare
    nel suo ritorno ufficiale in TiVu che tutti auspichiamo .
    Con questo resoconto vi saluto tutti e mi congratulo con coloro che già ho
    conosciuto che mi hanno sempre confermato di vivere e ” cucinare all’italiana”
    . E questo è molto bello !

    Affettuosamente BUON FERRAGOSTO A TUTTI .
    Vostra Nonna Lea


  127. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima nonna Léa,

    Stiamo seguendo passo a passo il viaggio di Claudia e Maria Rosa in Italia, ed ora sappiamo stanno ad Agerola da Positano, in via di mangiare.

    Miè piaciuto moltissimo il tuo lungo scritto, anche io credo che non era il caso con questo caldo di spostare nessuno, lo sentiamo che è atroce…ma è un vero peccato, almeno io ho avuto più fortuna…

    Ma solo non mi è piaciuta l’ultima frase su confermare che vivono e CUCINANO all’italiana!!!!!! e congratularsi con loro per via di questo…
    Ed io dove mi metti che non cucino in nessuna lingua? Ahahahahaha

    E poi, qui ci sono molti ristoranti italiani e non, che cucinano in italiano, io vado lì quando voglio mangiare bene, però ti consolo, non mangio neanche in portoghese, eheheheheheheheheeh

    Dovrei rinascere di nuovo per imparare a cucinare, poi vedresti! Ma ormai…

    Bacioni, stò scherzando, non mi piace e non sò cucinare ma neanche mangio, quindi non mi manca niente. Ciao

    Anna


  128. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Ciao Francesca, in questi giorni si parla molto del problema di Berlusconi, che non vuole ammettere le sue colpe.
    Chissá, se forse faranno cadere anche il governo, ma non è giusto, vivere in un paese che c’è gente che muore di fame, secondo cosa vediamo nei programmi italiani, e i nostri politici se ne fregano di tutto ció, per occuparsi di una sola persona.
    Queste cose in un paese civile non divrebbero succedere, ma purtroppo in Italia la gende si vende, per un ben poco.
    A questo punto dico povera Italia, ma! Poveri coloro che non ce la fanno, per arrivare alla fine del mese, mi auguro solo che tutto ritorna normale, e che i politici si mettessero le mani sulla coscienza…
    Ciao a tutti.
    Francesco


  129. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Ciao a tutti i bloghisti, periodicamente faccio rivista al blog… dopo tante notizie sgradevole dei giorni scorsi, ècco oggi hò letto una cosa bella, due fans di Francesca sono in Italia ed hanno fatto visita alla nonna Lea… m’hà fatto molto piacere… e questo lo racconta la propia Nonna, e debbo dire che lei scrive con una dolcezza ed efficienza… l’ammiro, ed è sempre grato leggere il suo scritto.. saluto a tutti/e, ed un abbraccio amichevole alla nonna Lea.. e a Francesca infiniti saluti… buon ferragosto!!!!Nicolina.


  130. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Cara NONNA LEA grazie del tuo commento……..immagina io con questo viaggio ricordo il mio di pochi mesi fa…….la gioia di trovarti tanto a te come a Nicola e famiglia……..e come sempre dico ……tutto grazie alla nostra cara FRANCESCA ……che aspettiamo vedere presto in TV !!!!!!!!!!
    Tanti baci a tutti voi amici ed amiche di questo bel salotto……..alle nostre CLAUDIA e MRV buone vacanze italiane!!!!!!!!!!!!!!!


  131. Lea Mina Ralli ( Eoma , Italia )

    Cara Nicolina e Maria Rosa, vi ringrazio per i vostri Commenti
    e sempre col dovuto ossequio alla Creatrice di questo Salotto
    non trovo di meglio che riproporre una mia vecchia poesia
    romanesca che inneggia alla

    AMICIZZIA SINCERA

    Se parla d’amicizzia
    ‘gni giorno a destra
    e a manca
    e ognuno la desidera
    solo quanno j’amanca.

    E’ certo assai dificile
    trovanne una sincera
    che nun covi l’invidia
    come ‘na serpe nera.

    Che l’amicizzia vera
    sa sempre èssè sincera
    e ‘gni giornata scura
    trasforma in primavera.

    Dall’animo intristito
    da dubbio e d’amarezza
    te sa leva’ le spine
    cò tanta tenerezza.

    E quanno se sacrifica
    senza dàttelo a véde
    affidete de slancio

    perché tu ciai da crede
    e solo a ‘sta magnera
    se scopre ch’è sincera.

    Nonna Lea


  132. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Bellissimo il tuo pensiero… come te. Grazie mille. Baci
    Lujan


  133. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Cara Francesca,
    nel corso di un mese, questa tua pagina del blog ha assunto tante sfumature diverse, a causa dei numerosi e differenti eventi che si sono susseguiti. Si è aperta con la speranza di rivederti presto al tuo posto, in tv; si sono avvicendate e abbiamo condiviso cose belle, capaci di infondere forza e nuova energia, ed altre tristissime, che invece distruggono il morale e ricoprono il nostro sguardo sul Mondo con un velo scuro.
    Qui in Argentina stiamo vivendo l’ennesima tragedia – dovuta alla mancanza di prevenzione? – nella quale hanno perso la vita, a Rosario, più di dieci persone e una sessantina sono rimaste ferite, mentre ancora si cercano i dispersi: tutto per una fuga di gas che ha provocato un’esplosione in un edificio, distruggendolo in parte.
    L’unica cosa che possiamo fare è stringerci spiritualmente intorno a chi soffre, e, allo stesso tempo, attingere alle cose belle che abbiamo per trovare la forza di andare avanti. La bellissima poesia di Nonna Lea ci ricorda che l’Amicizia è una di queste cose. Crediamoci, e facciamola fiorire.
    Un abbraccio a tutti.
    Elvira


  134. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    La corruzione uccide…me dispiace.


  135. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissime Elvira e Lujan,

    Ho letto dell’ennesima disgrazia a Rosario, cioè, l’ennesima quest’anno nel mondo.

    Ha ragione nonna Léa nella sua bella e sempre azzeccata poesia, l’micizia, la famiglia, sono le nostre uniche forze stabili, il resto è talmente fuori dal nostro controllo che dobbiamo attaccarci a quello che è sicuro.

    Non sò che succede. Ieri qui, sembra quasi sicurissimo, un ragazzino di 13 anni ha ucciso i genitori, la nonna paterna ed una zia nonna, con la rivoltella e poi eè andato a scuola la mattina dopo, e dopo le lezioni è tornato a casa e si è ucciso.
    Classe media, figlio unico, nessun problema di droga, insomma, come si fà….

    Una tragedia familiare ma non l’unica che ci è stata in questi tempi.

    Noi continuiamo con manifestazioni dappertutto, e non finiscono.

    Insomma, dobbiamo pur vivere e cercare di non pensare tanto…

    Un bacione e spero che finisca questa bufera.

    Anna

    Nonna Léa grazie della tua poesia, così ben fatta e giusta…BACIONI


  136. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Sono d’ accordo con quanto scrive Elvira , e le disgrazie che avvengono nel mondo
    in questi ultimi anni , per la maggiro parte avvengono per incuria e per indifferenza
    poiché, chi presiede ad alcuni lavori di manutenzione o di sicurezza, svolge i propri
    conpiti in modo approssimativo e senza pensare affatto alle conseguenze che possono
    derivare da un controllo mancato o dalla fretta di concluderlo .
    Si piangono morti immature ovunque, sia sul lavoro che sulle strade e chi non muore
    rimane invalido . Nessuno ha più una coscienza solidale ed altruistica che lo induca a
    riflettere su ciò che può provocare una propria negligenza .
    Eppure le tecniche di prevenzione avanzate di cui si dispone oggi dovrebbero essere
    in grado di assicurare sicurezza in ogni campo …
    Ma ciò che prevale è la fretta e l’approssimazione e spesso anche l’euforia che reca
    l’alcool e qualche droga e, chi usa questi mezzi di svago , forse, vi è portato perché
    non è appagato della propria vita o disprezza quella altrui e il bullismo che prevale
    nelle scuole dilaga… per la mancanza di Educazione Civica che una volta era materia
    di studio e alcuni giovani si ritrovano poi ad essere asociali e a non rispettare i doveri .
    e anche l’ Amicizia che dovrebbe essere considerata sacra, viene spesso tradita per
    invidia o per disinteresse.
    Avrei voluto non scrivere su questi argomenti , ma nelle cronache di ogni giorno si
    leggono fatti tragici che non sarebbero accafuti con un pò più di attenzione e , forse
    enche quello di oggi, potrebbe derivare da mancati controlli. .
    Le mie condoglianze vanno alle famiglie argentine che hanno subito questo ultimo
    disastro e tanta Forza e Coraggio !

    Nonna Lea


  137. Fatima ( São Paulo , Brasil )

    Cara Francesca ed amici.
    Che bella giornata, solleggiata, un cielo blu e senza nuvole. È come si trova, oggi, il mio cuore. Perchè?
    sarebbe un dipinto di Caravaggio,
    sarebbe i cipressi di Carducci,
    sarebbe un film di Tornatore!?
    oppure L’Italia,
    oppure l’anima di una nipotina DOC!?

    Ah! L’amore è una cosa semplice. Hai ragione Tiziano.

    Oggi, dopo tanto, tanto tempo di ricerca, ho scoperto dove mio nonno materno è nato.
    Mi ricordo che nel programma dela nostra cara Francesca, il Signore Pier Felice invitava a tutti dicendo : “tutti hanno il dirito di sapere la loro genealogia”. Ed ora la mia sta completa.

    Quanta emozione!

    Vi abbraccio.
    Fatima


  138. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,

    mi unisco a coloro che si sentono vicini alle famiglie della tragedia di Rosario ed offro loro le mie piu’ sentite condoglianze sperando che questi incidenti possano essere evitati dopo una precisa analisi delle sue cause.

    Sono d’altro canto’ felice che Fatima,finalmente abbia potuto aggiungere un tassello all’albero genealogico che la riguarda. Di questi giorni, quando le belle notizie sono cosi’ rare e’ bene che le celebriamo con tutta la pompa che meritano appena ci capitano a tiro.

    Cara Fatima condivido la tua felicita’ nello scoprire che il cielo e’ ancora blu sopra le nuvole.

    Un abbraccio ed un saluto caro a tutti,

    Giorgio


  139. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Fatima, che bella noticia, paragonabile a tanta genialita. Tanti, tanti auguri cara!!!

    Grazie Amici per la solidarietá.

    Lujan


  140. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Ciao a tutti… qui buona notte ad altri angoli del mondo, magari buon giorno ò vicini all’alba, con il peso nel cuore per la disgrazia successa in Rosario Argentina, e proprio l’inoperanza, e prendere le cose alla leggera, è cosa distrugge vite e rattrista a chi rimane ferito ed ai famigliari degl’infortunati, io sinceramente prego che debba rinascere la consapovolezza, che tutti dobbiamo impegnarci per far la vita altruista, senza egoismi, anche debbo aggiungere che mi sento onorata che; Nonna Lea abbia scritto in romanesco, una poesia dedicata all’amicizia.. sara il penziero che ci collega? cosa strana, un attimo fà appunto hò scritto ai castelvetresi miei compaesani, dove le narravo degli emigranti.. che non solo abbiamo dovuto ricominciare tutto d’accapo, ma anche intrecciare nuove amicizie… e sono orgogliosa di raccontare che hò avuto amiche di molte nazionalità, alcune di quelle non ci sono più tenendo conto che sono quasi 60anni che vivo qui, ma ancora mi rimangono amiche sincere… addirittura una spagnola che pur se da 2decenni se ne ritornò in patria, colleghiamo spesso, e sembrerebbe che non siamo così lontane, e poi abbiamo condiviso molti anni d’amicizia, auguro che tutti all’indomani abbiano una vita felice senza sussulti.. un abbraccio amichevole a chi soffre a chi è felice, ed a chi lotta per andare avanti, e mi raccomando non mollate!!!!! ad un prossimo collegamento cari saluti a tutti e non ingelositevi specialmente a Nonna Lea e Francesca….Nicolina.


  141. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    La notizia di Fatima è un raggio di sole in un momento buio! Grazie per averla condivisa e per averci contagiato con la tua emozione!
    Elvira


  142. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Partecipo anche io alla gioia di Fatima che ha rallegrato tutti noi Amici del Salotto .
    Conosco anche io l’emozione che si prova ripercorrendo la storia di famiglia all’indietro; molte volte sono i nostri Avi a indicarci nuovi percorsi da intraprendere
    infondendoci misteriosamente la loro forza e buon volontà che li ha portati a raggiungere le loro mete poiché quelle qualità sono racchiuse nel DNA che ci hanno trasmesso.
    Cara Fatima, tu hai dei Talenti ottimi che fanno onore ai tuoi prdecessori , Auguri di cuore a te e ai cari Amici che sono sempre pronti a condividere dolori e gioie

    Vi abbraccio globalmente tutti.
    Nonna Lea


  143. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    FATIMA…….. ti ho mandato una email per salutarti all´indirizzo dei contatti di FRANCESCA…..ma mi é tornata indietro………sono felice con te!!!!!


  144. hercules ruben martinoli ( bernal - Bs. As. , Argentina )

    Carissima Nonna Lea
    A me mi ha piuciuto moltissimo questa bella poesia
    scrivere cosi e veramente un dono di Dio.
    Un canto agli amici.
    E non ha eta.
    Vecchio sono i stracci diciamo noi in Argentina.
    un bacione per tutti.

    Anche a te Francesca


  145. Fatima ( São Paulo , Brasil )

    Grazie a tutti per la lettura, qui è il migliore locale per condividere questa mia gioia. Chi migliore di voi per capirmi!?
    Ora il mio l’albero genealogico è rimasto così:
    nonno materno- San Pietro Viminario,
    nonna materna- Sorga,
    nonno paterno- Casamarciano,
    nonna paterna- Viggiano.
    Un abbraccio.
    Fatima


  146. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Miei cari , vedo che la poesia romanesca attira altri Amici in queasto Salotto e allora , col permesso di Francesca , penso d’inserire più spesso le mie poesie in vernaolo che sono infinite, Oggi penso che avvicinandosi il ferragosto , la più adatta è questa . Buona lettura .
    _
    ER CANTO DER GALLO

    Er canto abbituale der galletto
    è differente dall’antre giornate
    se sente ch’è avvelito poveretto
    ner vede tante pile preparate.

    Imtanto fà er bilancio
    de quello ch’ha cantato
    co’ tutte le calugne
    che a le galline ha dato.

    Dopo l’amore avuto
    che puro l’òvo ha dato
    s’accorge solo adesso
    de quanto abbia sbajato

    cantanno a perdifiato
    e svejanno er vicinato
    Mò er canto s’è accorato…
    Preludio de la fine

    der tempo spenzierato.
    Adesso tiè rimorzo
    d’avé male sparlato
    e quanto jé dispiace

    che ha da morì strozzato
    senza più avecce tempo
    pé èsse perdonato.

    Lea Mina Ralli
    alias Nonna Lea
    l’Estro Versiana


  147. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Bellissimo Lea, grazie !!!
    Buon fine settimana a tutti…
    Lujan


  148. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Troppo bella, Nonna Lea!


  149. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Moltissimi anni addietro qualcuno mi pose la domanda
    e così risposi …

    PERCHE’ SCRIVO

    Tu vòi sapé sì come
    me spasso e me diverto?
    Mò te lo spiego subbito,
    basta che stai a sentì:

    Pijo un fojetto bianco
    un apise appuntito
    e giù me metto a scrive………

    Nun ho studiato tanto,
    ma so compone rime
    scrivo come me sento
    così cor core in mano.

    Scrivenno me conzolo
    de tutte l’amarezze
    er tempo passa presto
    e più nun conto l’ore…

    Me da lo spunto er cèlo
    er vento er mare er sole
    descrivo ‘na serata
    oppure un grann’amore.

    Ma quanno scrivo Mamma
    me trema tutto er core…
    Mamma! Parola Maggica,
    Santa per ogni fijo,

    Ma amara e tanto triste
    quanno nun ce sta più.

    Lea Mina Ralli
    alias Nonna lea
    l’EstroVersiana


  150. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Mia carissima Lea, si sente, che tu scrivi cor cuore in mano. Mi fa molto bene che sia cosi vero…In un mondo prosaico, manca la Poesía, grazie !!!


  151. anna ( são paulo , brasile )

    Carissima Nonna Léa,

    Grazie dele tue belle poesie. Ovviamente mi piacciono tutte, non ovviamente, è che sono bellissime.

    Ma ora la mia preferita è questa PERCHÉ SCRIVO, com’è bela e come è magica.
    Sai, quando ero ragazzina, anche adolescente, ed anche di più, scrivevo poesie. E nelle tue parole ho capito ora il perchè le scrivevo…

    Senonchè, quando mi sposai, nel trasloccco che stavo facendo fra la mia vecchia casa ed il nostro nido, la prima cosa che portai furono i libri, quaderni ecc.
    E mi recordo fino ad oggi, mio marito già nella nuova casa, mi telefono chiedendo se potesse leggere qualcosa dei miei quaderni, logico assenti.

    Alcuni giorni dopo, trovai alcune foto da essere buttate vie, scelte da lui, non mie, e poi mi disse che le poesie non avevano alcun valore………..i quaderni erano stati separati per il destino dele foto…ahahahahahhah
    Se avessi letto questo tuo testo allora, avrei continuato a scriverle.

    Ma, essendo lui um giornalista, un amante di letteratura, di poesie, di tutto ed un grande critico, naturalmente mi bloccai e non scrissi mai più uma riga.
    Oggi dopo aver letto il tuo, gli direi, io scrivo per…ed avrei continuato.

    Come sempre le tue poesie non sono solo espressione di sentimenti, sono vere lezioni di vita. Ma ora non ho nessun estro più.

    bacioni e grazie.

    Anna


  152. Lea Mina Ralli ( Eoma , Italia )

    Felice inizio di settimana a tutti e a te cara Anna, se ti avessi conosciuta a quel tempo, ti avrei detto di continuare, come ho fatto con tutti coloro che mi hanno chiesto un consiglio perchè titubanti scrivendo i loro primi versi , ma che poi, con più sicurezza in sé stessi sono diventati bravissimi ed ora sono Poeti affermati.

    A me è capitato che un Poeta romano di professione avvocato e scomparso da molti anni, non avesse molta considerazione per ciò che io scrivevo.
    Però, qualche tempu dopo, sul RUGANTINO dove convergevano i nomi dei grandi poeti romani, accanto alle sue composizionI, cominciarono ad apparire anche le
    mie , iniziando proprio da questa ;

    CHIESETTA ABBANDONATA

    IN MEZZO A ‘NA CAMPAGNA , SCARCINATA,
    CE’ ‘STA ‘NA CHIESA MEZZA DIROCCATA
    COR MURO TUTT’ ATTORNO SCREPOLATO
    E L’ ARTARINO PURO SCORTICATO.

    PERO’ SI GUARDI DIETRO ‘ ST’ ‘ARTARINO
    CE VEDI ANCORA L’ OCCHI DER BAMBINO
    CHE STA BEATO IN BRACCIO A LA MADONNA
    IN UN AFFRESCO ACCANTO A ‘NA COLONNA.

    PARE CHE VOJA DI’ : ” PE’ CHI E’ CREDENTE
    NUN ZERVE CHE L’ìARTARE SIA IMPONENTE..
    MA ABBASTA SOLO FA ‘N’ INGINOCCHIATA
    DAVANTI A ‘NA CHIESETTA ABBANDONATA”.

    Lea Mina Ralli alias
    Nonna Lea l’ EstroVersiana


  153. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    NONNA LEA…….che bella poesia………é una vera catechesi!!!!!!! sei fantastica…..e ringrazio FRANCESCA che ti ha presentato a noi tutti!!!!! Buona settimana a tutti


  154. anna ( são paulo , brasile )

    Carissima Nonna Léa,

    grazie dele tue parole, ma io non sarei mai stata capace di scrivere uma poesia come questa Chiesetta Abbandonate, quanto è bella…hai dato uma bella lesione a quel signore poeta…ahahahahha

    Lo sò che saresti stata gentile e mi avresti incoraggiato, ma la verità é che mio marito aveva ragione, io in fondo lo sapevo, dovevo continuare a farlo solo per mio diletto, come se fosse um diário, e tenerlo per me, ma condividevamo tutto, e non avrei avuto momenti miei essendo che lavoravo tutto il giorno.

    Ma pazienza, sono sicura che non si è perso niente. Ma io hoo una grande invidia”sana” come dicono, ahahaha (mai visto invidia sana) di tutte le persone che creano qualcosa da loro stessi e dipendono da loro per realizzarsi, poeta, scrittori, pittori, ecc.ecc., avete uma ricchezza che non è da tutti.

    Comunque grazie dele tue parole, ehehehehe, ti capisco perchè non hai mai letto uma mia poesia e non la potrai leggere perchè sono andate nella spazzatura, ahahaha, ma non ti preoccupare, quando lo incontrerò di nuovo e mi stà aspettando sulla porta, gli dirò quello che hai detto te, ahahahahaha

    bacioni
    Anna


  155. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Carissima nonna Lèa, ancora una volta mi hà fatto emozione legger la poesia più bella, umile. ma di un significato ammirevole, non c’è bisogno di opulenza,,,, basta la fede e rimanere in ginocchio un attimo… per rialzarsi con il cuore gonfio di energia e fede rinnovata…. complimenti Nonna Lèa, un abbraccio amichevole, e alla pròssima poesia…..Nicolina.


  156. hercules ruben martinoli ( bernal , argentina )

    Grazie:
    Lea Mina Ralli
    E molto bella questa poesia, e noi pensiamo
    in questo freddo inverno Argentino,
    un po a Papa Francesco, egli giusto
    parla un tanto cosi.
    Questo Block di Francesca, no mi stanco
    a dirlo e Bellisimo con Maiuscola e come
    a detto altro Papa, se mi sbaglio vi corregere
    imparo sempre di piu. Torno a chiedere scusa
    per mi italiano.
    Grazie mille a tutti.
    Hercules Ruben Martinoli – Bernal – Argentina


  157. hercules ruben martinoli ( bernal , argentina )

    Grazie:
    Lea Mina Ralli
    E molto bella questa poesia, e noi pensiamo
    in questo freddo inverno Argentino,
    un po a Papa Francesco, egli giusto
    parla un tanto cosi.
    Questo Block di Francesca, no mi stanco
    a dirlo e Bellisimo con Maiuscola e come
    a detto altro Papa, se mi sbaglio vi corregere
    imparo sempre di piu. Torno a chiedere scusa
    per il mio italiano.
    Grazie mille a tutti.
    Hercules Ruben Martinoli – Bernal – Argentina


  158. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    da parte di Marietta e Felice, e da noi tutti in casa auguriamo a Te,… tua famiglia,
    Nonna Lea e tutti gli amici di questa grande famiglia mondiale…..
    un Buon Ferragosto e belle giornate per tutti.
    buon onomastico per tutte le Marie, sperando che in questi giorni la pace e fraternita
    vi raccoglie a voi tutti…… come gia insegnato da Nonna Lea,… con le sue parole
    ricche di sagezza ed amore per noi . un abbraccio grande
    roy.


  159. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Auguri a tutti per il 15 agosto, festa della Madonna, e auguri a tutti gli argentini, della bellissima partita di oggi, che è appena finita con la vittoria di 2-1 contro l’ Italia, che come al solito, hanno anche deluso.
    Mi auguro che la prossima partita, che non è amicole, si rendono conto che se vogliono andare in Brasile il prossimo anno, devono vincere, la Bulgaria è una squadra che giocono molti veloci, quello che i nostri non sanno fare.
    Speriamo bene, per una vittoria…
    Saluto Francesca e tutti, e di nuovo AUGURI…
    Francesco


  160. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Auguri per la festa della Madonna……….e grazie degli auguri Roy e Francesco!!!!!!
    Baci a tutti e buona giornata di ferragosto!!!!!!


  161. hercules ruben martinoli ( bernal - Bs. As. , Argentina )

    Grazie – Francesco

    Ma gli argentini non sono solo Partita di Pallone, vogliamo esere un
    po di piú.
    Saluti per tutti Italiane e discendente in il Canada.

    un abracio.


  162. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Francescaaaa! Torna presto! Ci manchi!
    Bacione.
    Elvira


  163. Maria ( Chicago , USA )

    Auguri a tutti e in particolare a Francesca e a Nonna lea!
    In quanto e’ stato menzionato su Cristoforo Colombo:
    Vorrei solo condividere l’escalation dei miei sentimenti e scoperte dopo quasi 30 anni negli Stati Uniti. E’ cominciato tutto con la partecipazione al Columbus Day di 15 anni fa. Tutta me stessa sentiva l’orgoglio di essere Italiana, assorbendo intensamente l’Italianita’ che ere cosi’ forte nell’aria durante la parata ufficiale. Curiosa di cio’ che la stampa riportava sulla giornata, mi ero messa a leggere diversi giornali, locali e non. Con mia grande sorpresa, che si tramutava in rabbia, circa il 40% degli articoli erano contro Colombo, ricordato come un violento che con la forza aveva ucciso e violentato i nativi e gli aborigini Americani. Non volevo credere a cio’ che pensavo accuse senza senso, noi Italiani siamo un popolo non violento mi convincevo. E cosi’ ogni volta che ne avevo l’occasione facevo le mie ricerche personali, e ero disdetta a scoprire che tutto quello che avevo studiato a scuola in Italia su Colombo era l’inno ad un eroe, uomo coraggioso eccetera. Poi, da interviste , ricerche in biblioteche, da storie di famiglia raccontatemi da amici indigeni e Amerindi, l’immagine di Colombo cambiava di giorno in giorno. Mi sento disarmata e delusa.


  164. nella santo ( adelaide , sud.australia )

    carissima francesca,mi aguro che le tue vacanze vanno bene torna al piu presto ci manchi tanto.saluti a tutti gli amici in salotto un cordiale saluto alla cara nonna lea e le sue stupende poesie,grazie di vero cuore.
    baci a tutti da nella


  165. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Maria,

    Ho letto il tuo post, ma scusami, non ho capito bene, ed ho letto due volte.

    Cosa è successo? Sono veridiche le affermazioni contro Colomboo da quello che hai ricercato, o sono malignità sorte ora?

    Io non ho seguito niente a rigardo qui, ma vorrei capire, hai fatto ricerche, sei delusa per le malignità o c’è qualcosa di vero? Per piacere se puoi chiarire.

    Grazie.

    Un abbraccio circolare a tutti nel salotto mezzo vuoto mezzo pieno, quest’estate!

    Anna


  166. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    un grandissimo saluto per Te,…tua famiglia,.. e tutti gli amici di questo salotto.
    rientro dopo una piccola pausa,… e trovo che non ho perso nulla,…tranne Anna che ancora non riesce capire nulla,…(meglio cosi….Anna, continui sempre cosi..!!)
    qui, sono settimane che il tempo e molto bello,… troppo…!!, in pieno inverno, giornate sempre asollate e sempre 20-24gradi,….solo che,… domani primo settembre, in australia inizia la prima vera,… poi non solo,…. la prima domenica di settembre…qui si festeggia ‘la festa del papa’…’….percio Francesca vorrei fare tanti auguri a tutti i ‘papa’ ,… ovviamente al mio per primo,…e anche a tutti i papa’ qui con noi in salotto , e anche per tuo papa, Francesca, e per te Maria Rosa…(so bene che ci tieni sempre)…..anche se solo qui domani si festeggia,… tanto vale sempre per tutti…!!!
    da un sydney meraviglioso e splendente di sole,…un abbraccio a tutti
    Francesca, .. credo li,..l’estate sta per chiudere,.. pero mi ricordo sempre …(per me)
    la stagione piu bella…..l’autunno romano….!!.. quasi chiedo un a poesia da Nonna Lea per questa bellissima trimestre romana…..che ho sempre nell cuore.
    un abbraccio per tutti,… sempre per te Francesca,.. ancora in piu.
    roy.


  167. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    ROY…..come da te gia é 1 settembre……………tanti auguri ai papa australiani….specialmente a FELICE !!!!!!
    Baci a tutti e buon fine settimana!!!!!


  168. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Roy, tanti tanti auguri per te e papa Felice !!! Una bella domenica in famiglia…
    Abbraccio circolare amici e buona settimana.
    Lujan


  169. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Ahaha, Roy, dunque, io non capisco mai niente?

    Ma tu pure non perdi mai niente ma perdi sempre a me, ahahahaha

    Io non capisco, tra le cose che non capisco, perchè oggi è il giorno del padre da voi quando da noi è già stato? Vedi, è una terribile incognita PER ME, COME SI PUÒ FEsteggiare il giorno del padre tante volte quando il padre che uno ha é uno solo?

    Ecco, va bene che io non capisco niente maé anche vero che nessuno sà mai spiegarmi ciò che non capisco.
    Quando faccio una domanda, al che sembra ovvia, nessuno mi risponde mai…

    un abbraccione e festeggia pure

    Anna


  170. hercules ruben martinoli ( bernal - buenos aires , argentina )

    cara Maria (Chicago, USA)
    Auguri anche te.
    Non appena o letto tuo scritto, voglio dirti, a titolo personale.
    Capita speso che questi fatti di Cristoforo Colombo anno sucesso, circa 500
    anni fa, noi no posiamo giudicare; se oggi non siamo capace di avere certezza
    di guerre in questo secolo, con tutte le tecnologie.
    questa fu impresa per incarico degli re da Spagna, per trovare la strada più
    vicina alla Cina, India e Giappone per le spezie.
    Probabilmente il povero Cristoforo non sappia nulla di quelli successi accadente doppo in questo pericoloso viaggio.
    E certo Uomo coraggioso, da tutto da perdere.
    Per altro queste vicende, le portano acqua at molti molini
    di razze.
    Anglosasse = Vikins – sono loro per discoprire America
    Amerindi = lotte per independenza.
    e sono abbastanze violente e guardano molto “Discovery Channel” e pochi
    libri, nulla da dire.
    certo gli italiane e suoi discendenti sono affettuosi come hai detto prima
    ti saluto e sei felice.
    Hercules


  171. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Ciao Roy !!!

    Giungano i miei auguri ai papà australiani !!!
    Anche da noi, in Argentina abbiamo dei giorni primaverili dopo una forte ondata di freddo polare.

    Buon inizio di primavera !!!

    Marta.


  172. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Bravo Hércules, hai raggione. Il grande Almirante ha fatto una odissea e merita il respeto de la posterita.
    Il monumento di “nostro” Colombro e offeso per gente di poca educazione che vuole che
    non esista, ma e una realta sua grande sfida. paragonabile con il arrivo del uomo a la luna …
    Maria ascolta tua sangue. E come dice Hércules, se felice, e basta.
    Buona domenica.
    Lujan


  173. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    In attesa del rientro nel Salotto di tuttii i nostri Vacanzieri , in primis Francesca fuggita dal caldo opprimente di Roma , porgo i miei auguri a Papà FELICE e A TUTTI I PADRI . E per il caro Roy che ha nel cuore l’autunno romano ….

    DOLCE AUTUNNO

    Autunno, dolce autunno
    che al fine dell’estate
    rechi ancora giornate
    purissime e serene. .

    In ogni foglia morta
    che cade accartocciata
    resta un p6 di quel sole
    che ardente ha sfolgorato.

    Le mattinata fresche
    e i boschi rugiadosi
    proponi, dolce autunno,
    prima del grande gelo.

    Inviti a passeggiare
    con gli occhi fissi al cielo
    per aspirar le essenze
    degli ultimi arbusti in fiore.

    Assaporar dell’aura
    la brezza adamantina
    che assidera ogni germe
    prolificante al sole.

    Autunno, tu sai lavare
    ad ogni temporale
    e con la tua nettezza
    riporti la purezza.

    Non è fine, ma inizio,
    l’autunno che sopravviene
    e crea la condizione

    che tonifica il cuore
    spingendo l’intelletto
    a crear cose nuove.

    Nonna Lea
    l’EstroVersiana


  174. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Bello come il autunno…e come ROMA. Grazie LEA, mancava tua poesía. TVB
    Lujan


  175. Alfonso Ronca ( Montreal , Canada )

    Carissima nonna Lea, le tue belle poesie a volte ci fanno sognare i ricordi della nostra fanciullezza.
    Che brava!!!
    Carissima Francesca, spero avrai passato meravigliose vacanze.
    Salutoni


  176. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    da quando ho capito,.. da le parole di Nonna Lea, sei ancora fuori….M.I.A.,
    e se sia cosi, fai veramente bene.
    se mi posso permettere,… vorrei , da parte di papa’ Felice, ringraziare tutti in salotto per gli auguri fatto sia per lui, che per tutti i padri, sia qui,… che dovunque.
    (si Anna,… sembra che i padri riescono fare doppio o pluri feste….ora nn vorrei andare oltre qui…)
    Nonna Lea,… da parte mia,… che dire..!!!… le parole che io sono capace scrivere non riescono mai dare giusto merito per le sue poesie,… le sue parole ….
    ho sempre salvato quasi tutte le poesie che ha scritto,…. questa qui,… per me ovviamente ha un significato particolare…..che non sara’ mai dimenticato.
    grazieeeeeee di cuore…..
    per chi rientra da le vacanze,… Francesca ,.. anche per te…(quando sara’ ) un buon rientro a la base,…. e non vedo ora di sentire le vostre racconti,… come quando si tornava a scuola per la prima giornata……per ora, un abbraccio a tutti
    Francesca, sbrigati che ci manchi da morrire…!!!
    roy.


  177. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Nonna Léa,

    grazie della Bella poesia.

    Roy, scherzavo ovviamente, in ogni paese si festeggia il giorno del padre in un mese e data diversa, ed io faccio gli auguri a secondo la data.
    Anche io ho avuto nonni, come tutti, e non mi permetterei di mancare di riguardo a questo fine, era veramente uno scherzo perchè ogni giorno, per me che ho amici e parenti sparsi per il mondo, è il giorno del padre.

    solo questo, pensavo risultasse, ma mi sembra di no, nel qual caso scusa.

    Un abbraccio
    Anna


  178. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Bravissima Nonna Lea !!!

    Questa poesia mi porta in mente bellissimi ricordi del mio soggiorno in Italia in autunno …proprio a settembre/ottobre.

    Un caro abbraccio.

    Marta.


  179. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    rieccomi,…. chiedo scusa…. sicuramente tra poco mi chiedi di pagare l’affitto perche sono sempre qui. pero non potevo non rispondere a Anna.
    Anna,..Anna,…Anna,……. ma che scusa…..non devi mai dir’lo,
    io ho capito benissimo che scherzavi,….. ormai conosco il tuo modo di scrivere…(anche se non ci capico mai nulla…),… e l’ho trattato come un scherzo e risposto in tale modo,…. pero sembra che mi sono spiegato male. dai Anna,… continui sempre cosi,… cosi io continuo sempre a non capire tutto quell che tu cerchi di fa capire quando anche tu ancora non riesci capire quell che vuoi dire,…..
    marunna Anna,…. mo nn ci capisco piu niente nemeno io.
    un abbraccio e spero mi hai capito,..capitooooo….!!!!!
    Francesca,…. ora si che mi cacci a calci…… e vado. bacione
    roy.


  180. Anna ( São Paulo , Brasile )

    aHAHAHAHA, rOY, MI HAI FATTO PREOCCUPARE….

    Per consolarti, manco io capisco cosa scrivo, e devo dire che è un gran vantaggio, per te e per me, ahahaha

    Così non ci capiamo e basta. D’altra parte che si scrive a fare se si è capiti? Uno scrive per non essere capita, almeno io la penso così.
    Ed é inutile che ripeti di continuare così, certo che continuo, pensi che posso cambiare facile?

    Un abbraccione e pace…nessuno ti caccerà a calci, non ti preoccupate.Ehehehehehe

    Anna


  181. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Cara Anna sempre me piace tua ironia, e un gioco della intelligenza e tu lo sai fare benissimo…
    Il giorno del padre il 1 di setembre, soltanto per l`Australia e la Nuova Zelanda. In Argentina si festeggia in junio.
    Cambiando argomento: Francesco, il Papa, ha detto la domenica all` Angelus “mai piu la guerra!!!” “il conflitto ha tutti gli ingredienti per esplodere in una guerra di dimensione mondiale” Io prego per la Pace.
    Che tutto vada bene, un abbraccio circolare.
    Lujan


  182. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Luja,

    Mi hai fatto ridere, tu che ti credi che è un gioco, ironia…ma quello è vero, domina.
    Ma io per sopravvivere mi attacco alla tua generosità, ehehehehe

    Qui in Brasile il giorno del padre é la seconda domenica di Agosto.

    Certo il Papa e tutti noi diciamo mai più la guerra, ma purtroppo la guerra c’è, lontana da noi, ma basta vedere i notiziari…ed è vicina a noi. Mi fà una tristezza infinita e non possiamo fare niente.

    Pregare certo, é un modo di fare qualcosa, ma i GRANDI della terra dovrebbero pensare un poco di più agli altri affinche finiscano sul serio.
    Molti paesi chiamano missione di pace andare a continuare la guerra.

    Se si segue la storia, le guerre sono da sempre, non c’è modo di finirle, e non credo finiranno mai, e neache voglio essere tanto egoista da volerla vedere solo dagli altri, mi dispiace, ma non la vedo questa fine…

    Siccome la speranza è l’ultima che muore, se è vero, spero che non muoia prima di me, senò non ce l’ho più…

    bacioni
    Anna


  183. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    cari amici… solo c`’è da farsi una domanda, ma perche nessuno vuol fare un passo al fianco? questo aiuterebbe molto… se tutti penzassero il soffrire dei bambini quelli che periscono, quelli che rimangono orfani……. se d’avvero hanno l’intelligenza la usino per la pace….. e come dice Anna la speranza c’è ma vorrei vederla realta, prima che sia tardi… cordiali saluti ed abbracci amichevoli Nicolina.


  184. hercules ruben ( bernal Bs. As. , argentina )

    Nonna Lea
    Carisima
    Questa poesia e Mondiale, perche se puo applicare anche
    altronde.
    Nella nostra giovinezza a Bs. Aires, ogni anno piu vicina a New York che
    Roma, era cosi, ora e cosi soltanto piu cimento, ma se c`e lo spirito artistico,
    si vedra lo stesso, soltanto un po di verde e basta.

    Saluto globale in circolo a tutti.
    grazie – Lea Mina Ralli (Roma – Italia) 02/09/2013
    grazie – Lujan (Bs. As. – Argentina) 01/09/2013
    grazie – Francesca (Roma – Italia) ??


  185. Giuseppe Pampena ( United States )

    Ciao Amici vicini e lontani, sembra che l’estate e l’inverno sono al termine! Auguri autunnali e primaverili!

    Ed un saluto speciale a Nonna Lea e alla Francesca!


  186. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Buona giornata a tutti , malgrado le notizie di probabili scontri guerreschi ed altri gesti folli contro la Pace che vengono diffuse dalle cronache di tutti i Paesi del mondo recando timori e apprensioni negli animi bempensanti .

    Ma i Governanti non capiscono che dovrebbero adoperarsi per assicurare alle genti esistenze tranquille e serene ? E, soprattuto che..

    NECESSITA LA SOLIDARIETA’

    “Fermare le mani assassine
    che mietono morte e dolore!”
    E’un grido d’allarme che scuote
    le folle depresse e impotenti.

    Non bastano le incitazioni
    a tutti i reparti allertati
    e i cani all’uopo addestrati
    per le difese più ardite.

    Le “cellule nere” nascoste
    son riparate e protette
    da ignoti nemici assai scaltri
    che spargono odi violenti.

    Ma se un solidale cordone
    il globo terrestre cingesse
    con patti comuni e sinceri
    sarebbe un afflato possente

    talmente proficuo e profondo
    da consentire la Pace
    in ogni luogo del mondo.

    Nonna lea


  187. Lujan ( Buenos Aires , Argentina )

    Mia carissima Lea sono solidaria con te e la causa della pace. Francesco, il Papa ha detto che sabato 7 sara digiuno e preghiera, un piccolo sacrificio per fare un omaggio alla gente e a tanto disastro Che si fermeno in questo fraticidio. “Il uomo, lupo del uomo” una vergogna…
    Tanta soferenza, tanta orfandad e tanto disastro. Sono delusa della evoluzione del uomo, il cavernicola del XXI secolo.
    Molto triste, me dispiace, solo posso pregare, verò de fare digiuno con aqua e succo di fruta, e de andare alla Chiesa di Loreto, vicina a casa mia…Siamo en catena di orazione per la pace.
    Mia cara Lea te TVB.
    Abbraccio di cuore.
    Lujan


  188. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Carissimi amici tutti del Salotto,
    mi unisco al coro che chiede Pace, la preghiera è l’unico (ma potente ed efficace) nostro mezzo a disposizione per cercare di migliorare situazioni più grandi di noi. Poi, nel quotidiano, ognuno può fare tanti piccoli grandi gesti che, come infiniti granelli di sabbia, finiscono col formare una spiaggia, anche se non sempre è facile essere coerenti…
    Un ringraziamento a Nonna Lea per le sue sempre attuali e intense poesie, che ogni tanto, qui, nel Salotto, arrivano con l’effetto di un caldo abbraccio ristoratore.
    A Francesca, un saluto e un “torna presto!”.
    A Voi TUTTI, frequentatori del Salotto, un abbraccio circolare.
    Elvira


  189. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Nonna Léa,

    grazie della poesia, bella, che ci dà la speranza che qualcuno la legga, la capisca.

    Lujan, niente succo di frutta, solo acqua…scusa lo scherzo, ma è che per me digiunare non é niente, mangio pochissimo e posso restare due giorni solo con latte, solo che non credo faccia molta differenza per nessuno se mangiamo o beviamo…difatti sono piccoli sacrifici, ma se fosse così i poveri popoli africani nelle regioni tanto massacrate, risolverebbero tutti i loro problema.

    Quello che ci vorrebbe è che gli uomini avessero il rispetto per l’altro, un rispetto che li facesse riflettere sulla sofferenza altrui, meno egoismo, più carità concreta. E con questo vorrei che i più abbienti dessero ai meno abbienti, i più sapienti dessero ai meno sapienti, i più virtuosi dessero esempio ai meno virtuosi. Che fossimo un mondo unico di convivenza, amore e pace. Che la violenza non esista ed esiste, in tutti i sensi, come cambiare i miliardi di esseri umani che siamo oggi?

    Bè,domani é festa qui, si aspettano movimenti del popolo contro la corruzzione, e questo anche non é pace. La soluzione? Se ci sarà, quando ci sarà…per ora non vedo niente.

    bacioni
    Anna


  190. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Carissimi Nonna Lea ed amici del Blog di Francesca:

    Uniamoci in preghiera per la Pace, come ci ha chiesto Papa Francesco…un attaco su Siria sarebbe una catastrofe mondiale, con delle conseguenze impensabili per tutta l’umanità.

    Un abbraccio circolare.

    Marta.


  191. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissimi tutti , vi ringrazi perché gradite i versi che mi nascono spontanei ed oggi digiunando e pregando perché SCOPPI LA PACE, ho scritto questo

    SONETTO A PAPA FRANCESCO

    IL Papa ha consigliato dt pregare
    e tutto il mondo è pronto ad accettare
    mettendosi volentieri a digiunare,
    affinché le guerre sieno da eliminare

    Questo dimostra che se la causa è santa
    pur la collaborazione sarà tanta
    ed ogni persona che si sarà impegnata
    verrà dal risultato compensata .

    Pure chi è impossibilitato a camminare
    nel chiuso della casa può pregare
    e non gli dispiacerà di non mangiare
    pensando a chi mai cibo può comprare

    E Dio ch ‘è un Padre buono e tutto vede
    esaudirà le Preghiere di chi Crede
    compensado così la loro Fede.

    Lea Mina Ralli
    alia Nonna Lea


  192. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Nonna Lea, sei unica!
    Grazie!


  193. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Bellissimo Lea… el digiuno e simbolico. Dicono nel Vaticano che “il primo digiuno

    e quello di non mangiare gli altri”

    Saluti


  194. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Brava Nonna Léa,

    Io qui il digiuno lo stò facendo, a casa mia. Il postoo più sicuro per farlo, non c’è nè mangiare nè chi lo faccia!!!!!!

    A parte gli scherzi qui è festa nazionale e siccome hanno annunziato sfilate allora non esco di casa, tutto chiuso oggi.

    Una buona giornata a tutti
    baci

    Anna

    Roy, ancora non mi hai non capito ultimamente! ahahahahaha


  195. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Bravissima Nonna Lea … i tuoi versi esprimono la tua fina sensibilità di spirito.

    Grazie.

    Marta.


  196. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Carissima Nonna Lèa; complimenti!!! lei hà sempre le parole giuste per il momento giusto….. mi commuove quello che esprime… certo che preghiamo per la pace…… oggi qui a Buenos Aires hà piovuto a dirotto… sembra che anche il cielo piange….. speriamo che tutte queste manipolazioni di conflitti si spengono…mai e poi mai così penzo io la guerra può creare la pace… solo odio porta… prego… preghiamo che si sfumerà, la paura, e che il sole brilli di pace…. ricordo una vecchia canzone la cui diceva; si riempi il più grande cannone di dolce zambaglione….. e cosi di guerra nessun parlò, per i bambini siriani e per tutti i bambini del mondo…. fuori guerre!!!!! un abbraccio amichevole a tutti/e, alla Nonna Lèa, tutto il mio affetto ed anche a Francesca….. Nicolina.


  197. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    BRAVISSIMA NONNA LEA, tutti i sentimenti nelle tue poesie !

    NO ALLA GUERRA !!!

    ………………………………………………………………………………………
    Racconti di vita, conzeguenze che porta la guerra
    • Alcuni intelletuali, uomini cientifici, saggi al servizi del male,…..analizando attraverso i secoli la cuestione delle guerre, tante volte hanno arrivato alla conclusione che le guerre sono un male necessario per sostenere l’equilibrio del mondo. Altri ancora più calcolatori e funesti, hanno stabilito un certo equilibrio fra l’economia y il numero dei morti, sostenendo inoltre che le industrie delle arme mobilizavano la economia.
    • La tecnologia avanza en questo asppetto per provedere nuovi apparecchi mortifiri, e di frontte, dal lato umano abbiamo corpi mutilati e famiglie distrutte.
    El potere economico, il potere politico, nei diversi luoghi del pianeta, in un ufficio soffocato dal lusso e la modernità di punta, prendono le decizioni, organizzano la sua opera prima per il bene di pocchi senza sentire un àpice di rimorso, senza umanità per le famiglie che distrugerano.
    ………………………………………………………………………………………….
    • Durante le notti gli incubi lo atormentavano crudelmente, lo svegliavano agitatto e coperto di traspirazione. Si rendeva conto che anche a volte gridava, e che il propio grido lo svegliava.
    E quando gia svegliato ascoltava nelle sue orecchie l’eco del proprio grido del sono, del incubo, soltanto allora si rendeva conto che la guerra era finita. Episodi che si sono ripetuti attraverso alcuni anni, …finche il tempo, il tempo che encapsula il dolore, il orrore lo aveva chiuso in alcuna zona della Sua psiquis.
    • La luce emeteva una tenue iluminazione, allora sorbeva un pò di accqua, pensava nel incubo che lo aveva svegliato e si autoconvinceva che le bombe non potevano arrivare fino alla Sua nuova casa,..lontano di tutto. Allora si tranquilizava e accovacciava,.. si secava le lacrime col lenzuolo, si conteneva per non piangere, facendosi il uomo forte perchè li davanti erano le piccole figlie , svegliatte dal grido del padre, domandandogli cosa aveva.
    ……………………………………………………………………………………………….
    NO ALLA GUERRA
    Adriana


  198. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    PERDONO DIALOGO RICONCILLAMENTO…….PAROLE PER LA PACE
    Grande cara NONNA LEA!!!!!!!
    Baci a tutti …… FRANCESCA come stai……gia due mesi che non ti sentiamo!


  199. Giuseppe ( Melbourne , Australia )

    Ciaoo a tutti gli amici del grand salotto ,e una buona giornata e un grande saluto alla dear Francesca.
    Credo che la bella Francesca si stia abbrozando ancora di piu’ e godersi il sole e la fine dell’estate,e quando ritornera ,piu’ carica di energie,e tutta abbronzata,
    Torna Dear Francesca ti aspettiamo .Saluti affettuosi
    e un grande abbraccio, a prestoo..xxxxx


  200. martinoli hercules ruben ( bernal - Bs. Aires , Argentina )

    Carissimi:

    Dico no alla Guerra,


  201. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Ciao Francesca, saluto a tutti/e, ieri per caso guardai il vecchio messenger, che adesso dopo il cambio, si chiama hotmail, e siccome in parecchie occasioni io scrissi alla Rai, per chiedere il ritorno di Francesca, e consecuentemente gran sportello Italia, ieri sera gli diedi un’occhiata e mi notificavano che nei pròssimi giorni andra in onda per l’estero, Rai World. e faceva nome di diversi programmi ed orarii… certo che a me la giostra dei gol non m’interessa…. ma si uno sceneggiato che andra in onda a Buenos Aires Domenica 15 settembre, alle 20/30, si tratta della storia di Enrico Caruso, ed a me tutto quello che riguarda alla storia della musica e cantanti mi appassiona, e mi assardo a penzare chissàaaaa se un giorno di questi avremo una sorpresa….abbiamo fede…..e poi vorrei dire che il miracolo della natura che si rinnova in ogni primavera, è meraviglioso vedere tutto rinverdito ed in fiore, qui in Argentina fra pochi giorni incomincia la primavera, splenda in tutta l’umanita la luce la fede la speranza e soprattutto la pace!!!!!! buon fine settimana a tutto il mondo… un abbraccio amichevole per Francesca…. Nicolina


  202. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Tempi difficili nel mondo, ma siamo ottimisti: dicono che quando il mare e burrascoso e meio per il pescatore. Speriamo che tutto sia per bene e che la nostra
    Francesca -Cavalliere della Repubblica- torne a suo mestiere, che lo fa benisssimo,
    per la gioia e il bene de noi tutti.
    Un abbraccio circolare e che il autunno porte a Roma il buon tempo.
    Francesca, Lea, tanti tanti auguri… ; )
    Lujan


  203. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissimi Commentatori di questo Salotto che è divenuto sguarnito per la lunga vacanza della cara Fondatrice e ringraziando sempre chi dispensa sffetto e solidarietà non solo a Lei e a me , ma pure fra di voi , vorrei drvi che, avendo tanta nostalgia per chi da parcchio tempo non scrive , ho voluto tornare a vedere le puntate di Pronto Francesca fin dall’inizio e alla mia ncara Nipote putaivam, non l’ho neppure ancora detto e lo leggerà con voi. ..
    Non farò nomi , ma vi posso assicurare che la comozione è stata grande poiché ho riveduto , nelle belle e serene interviste personalizzate di Francesca, delle Amiche ed Amici che purtroppo non sono più su questa terra e ho pensato che , se fossero ancora fra noi scriverebbero sempre nel Salotto a dare i loro pareri poichè è bello e
    cotruttivo confrontarsi civilmente fra amici per dare il propri parere seppure contastante .
    Mi auguro in appresso di vedere di nuovo i nomi di tante care persone che avevamo ritenute amiche virtuali … si, ma per sempre.

    Pensieri affettuosi con le nostre preghiere per quanti ci sono vicini dal cielo e
    a coloro che vogliono covsiderarsi sempre Amici …una cordiale coninuazione dei Commenti
    Da me a tutti presenti e assenti un grande abbraccio giobale
    vostra aff.ma

    Nonna Lea


  204. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Cara Nonna Lea,
    che bello il tuo pensiero rivolto a chi non c’è più… ma solo fisicamente: oggi, infatti, hai riportato su questo blog la presenza di cari amici, facendo in modo che stessero per un attimo di nuovo con noi.
    Un abbraccio a TUTTI.
    Elvira


  205. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Nonna Léa,

    Prima di tutto, la mia assenza, il vostro riposo….ehehehe, è stato colpa e merito del mio viaggio al Nordest brasiliano.
    sono stata a Maceiò e Natal, posti meravigliosi, spiagge fantastiche, non mi sono fermata un minuto
    Pensate che Natal capitale del
    Rio Grande do Norte, ha 400 km di littorale, ogni passeggiata pianificata durava dalle 8 del mattino alle 5 della sera, quindi non ho potuto fare tutto, ho dovuto scegliere alcuni posti…l’immensità di questo territorio è inimmagginabile, basta vedere la mappa, pazzesco.

    Risultato sono esausta e felice, erano le due ultime capitali del Nord e Nordest che non avevo ancora conosciuto, e ci tenevo. Sono entrata altre volte anche nel Sertão di Pernambuco, ma è tutta un altra storia con la secca…

    La varietà di paesaggi, in un solo stato é incredibile. Indescrivibile sul serio, sono sensazioni, sono ricchezze che non sono trasformabili in semplici parole.

    Hai ragione cara nonna, io anche qualche volta torno nei scritti antichi, lo faccio sovente, e veramente molti ci hanno lasciato, chi sà se ci leggono, chi sà dove sono, cosa fanno, me lo chiedo tante volte…
    Spero tanto che molti rispondano PRESENTE al tuo appello e ci diano notizie di loro, bastano poche parole, e sapere come stanno, cosa fanno, sarebbe un piacere immenso, dove siete, cosa fate? Una passatina nel blog no?
    Non faccio nomi, ma piacerebbe anche a me.

    Comunque ora sono a casa di nuovo, nella pazzia della metropoli, lontana dal mio amato mare ma..è dove abito, dove vivo.

    bacioni
    Anna


  206. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Carissima nonna Lea, è stato bello averci ricordato, della partecipazione a questo salotto di pronto Francesca, e di coloro che purtroppo non ci sono più.
    A questo punto, mi auguro che Francesca, ovunque sia, si trova bene, e certo siamo sempre in attesa di un suo ritorno.
    Come me, credo, che moltri altri, avranno la stessa idea…
    Spero che anche lei stia bene, e anche tutti i partecipanti di questo blog
    La saluto, e saluto a tutti.
    Francesco


  207. gaetana ( melburne , australia )

    Benrintornata a te Francesca spero che hai passato una buona estate,come sai qui siamo entrati nella primavera, aspettiamo l` estate, ti auguro tanto bene a te e tutti i tuoi amici e un grande saluto a nonna Lea, da Gaetana


  208. Erminio ( Norristown, PA , USA )

    Ciao Francesca
    Stamattina ho visto uno spot pubblicitario sulla RAI dove si annunciava l’imminente ripresa di un nuovo programma per gli Italiani nel mondo e subito ho pensato a te, certo di rivederti presto in Tv, sono ansioso di vedere la prima puntata.
    Penso che la ragione per cui non ti sei fatta ancora sentire e’ perche’ sei stata impegnatissima in questo nuovo programma. Ti prego, appena hai un poco di tempo, fatti risentire sul blog per darci un annuncio ufficiale.
    Siamo tutti ansiosi di sentire tue notizie e rivederti in TV.
    intando io ti auguro un nuovo grande successo e IN BOCCA AL LUPO,
    anche se non ne avrai bisogno, perche’ la tua professionalita’, la tua esperienza e il tuo amore per gl’Italiani nel mondo non puo’ avere sostituti.
    In attesa ti abbraccio con rinnovato affetto
    Erminio


  209. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    FRANCESCA, cara ……… ERMINIO mi ha fatto illusionare…….aspetto di cuore vederti presto sulla RAI………..Cara NONNA LEA bellissimo il tuo ricordo…….tanti baci a tutti vvtb


  210. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissimi Amici, mi ha telefonato Francesca che non sentivo dalle
    prime calure estive e , dopo esserci rassicurate reciprocamente
    circa la nostra ottima salute e quella dei rispettivi familiari, mi ha incaricata
    di dirvi che vi ha nel cuore e se tarda ad introdurre nel Salotto un nuovo
    Tema, è perché è sorta una motivazione molto impotante che vi spiegherà
    lei stessa a suo tempo. Biisogna solo avere ancora un pò di pazienza !
    .
    Intanto vi ringrazia dei saluti che sempre le giungono graditi e che le
    rafforzano la volontà di fare , come sempre .
    In attesa di leggere quanto avrà da dirci , la nostra cara Francesca ,
    vi salutiamo insieme con tanto affetto.

    Nonna Lea e Francesca


  211. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Carissimi Lea e Francesca siamo in atessa de buone notizie… Tanti, tanti auguri.

    Lujan


  212. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Grazie, e auguri a Francesca….
    Saluti a tutti.
    Francesco


  213. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,
    e Carissima Nonna Lea,…… vi ringrazio per la vostra notizia, cosi qui a casa stiamo piu tranquilli,…. e ovviamente dobiamo capire che Francesca,…. quando tu non ti fai sentire…..stai combinando qualcosa….!!!!
    stai tranquilla che noi aspettiamo sempre qui in salotto, sempre pronti per le tue notizie,…… anche se, come ci fa sempre molto piacere , ricever’le tramite Nonna Lea
    un forte abbraccio a voi ,….. un salutone a tutti in salotto da noi tutti qui
    roy.


  214. martinoli hercules ruben ( bernal - Bs. Aires , Argentina )

    Ciao Carissima Francesca
    e Carissima Nonna Lea

    Queste notizie sono buonissime e la aspettiamo sempre,
    e si se puo vedere Francesca in T.V. molto di più.

    Hercules Ruben Martinoli – Bernal – Bs. As.


  215. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Speriamoooooooooo…


  216. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Carissime Francesca e Nonna Lea,grazie per la notizia da noi tanta desiderata.
    Francesca fai tutto con comodo noi saremo sempre qui ad aspetarti abbraccia aperte sperando sempre con tante belle notizie di tutto quello che il tuo cuore desidera,
    un bacione a tutte e due,
    e un saluto a tutti in sal0tto.
    Francesca


  217. rosetta ( grand blanc , usa )

    francesca non riuscivo ad avere tue notizie a quasi un anno.
    ccontentisima che assieme a nonna lea state bene.
    la nonna ci accenato una novita mi aguro che sia televisiva me le aguro con tanto affeto a presto care rose


  218. Michela Benelli ( Maceió , Brasile )

    Ciao cara Francesca,
    come stai? Hai passato bene l’estate? Ti penso spesso ed oggi appena ho visto la pubblicità del nuovo programma prodotto da Rai Italia e che sarà condotto da Benedetta Rinaldi ho subito pensato: chissà che non inizi presto un nuovo programma con Francesca!!
    Cosa mi racconti di bello? C’è qualche novità nell’aria in casa RAI? Sai che noi italiani nel mondo te lo auguriamo e ce lo auguriamo tantissimo, ci manchi molto!!!! Spero di ricevere buone notizie. Ti abbraccio forte con affetto,
    Michela


  219. nella santo ( adelaide , sud.australia )

    GRAZIE CARA NONNA LEA PER LE NOTIZIE DI BUONA SALUTE DI FRANCESCA,COME PURE VOI MI FA TANTTO PIACERE.
    SPERIAMO AL PIU PRESTO DI SENTIRLO PERSONALMEMTE DA LEI NEL FRATEMPO ASPETTIAMO CON MOLTA PAZIENZA QUESTA SUA NOVITA.
    CON TANTTO AFETTO E ABRACCI PER VOI CARA NONNA LEA ELA NOSTRA CARA FRANCESCA E TUTTI GLI AMICI DEL NOSTRO GRAN SALOTTO.
    NELLA


  220. roy ( sydney , Australia )

    Carissima Francesca,

    finalemente ti fai risentire,…. e speriamo veramente che stai bene , e che questo silenzio sia per tua scelta e anche perche capisco che fin che non ci sono novita, inutile fare chiachiere…. cosa che tu non fai mai…!!! imagino che ancora sei molto indaffarata,…. percio da noi tutti qui,… ricevi un fortissimo abbraccio, e sai bene che siamo sempre qui, aspettando le tue notizie.
    Nonna Lea,….. sempre per lei…. un abbraccio, e grazie sempre per le sue ‘notizie flash’ che ci da sempre, sia per Francesca, che per tutto su blog,….che dopo letto il suo commento riguardo ‘gli amici che non si sentano piu ‘ qui in salotto,…. anche io ho fatto un viaggio….’tornando in dietro ,…per il futuro…’. non vi dico che emozione,… rileggere le ‘nostre’ commenti, da 3-4-5 anni fa. ho ritrovato bellissime giornate, dove stavamo tutti su la stessa pagina,…. e anche momenti dove ho pensato,…. “chissa’ come Francesca ci supporta e ci lascia tutto questo spazio…..”
    eppure,…. la nostra “GRANDE AMICA DELL CUORE” ci ha sempre ..’quasi’
    lasciato dire la nostra…….cosa che …’in una famiglia’,… capita sempre.
    scusate,… qui ho fatto un “ANNA”,….. che ormai non ci capisco piu nulla,
    solo sta, che sono sempre qui con amici, che mi capiscono….!!! (vero Anna..??)
    un abbraccio forte a tutti,…. Francesca,… come sempre …grazie a te, per chi sei..!!!
    roy.


  221. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Roy,

    Ahahaha, statti attento che la mia malattia è contaggiosa…ehehehehe

    Stiamo tutti aspettando novità, ma per dire il vero, anche senza novità io avrei piacere di sentirla di ritorno dalle vacanze estive.

    Io oggi, solo queste parole per farmi viva perche un dolore al dente mi proibisce di essere confusa, ehehehe, ragione per cui preferisco tacere.

    Un bacio a tutti e chi sà ritorniamo in tanti fra poco.

    Anna


  222. nicolina magnotta ( lomas de zamora , argentina )

    Ave a tutte/i, per quanto leggo siamo tutti ansiosi e con la speranza, del ritorno alla tivù di Francesca,lo spero di cuore…. volevo raccontarvi che qui in Argentina è primavera… e se qualcuno/a, di voi è fans di Francesca potrete vedere in parecchi scatti il cielo blù i fiori di mandarino del dietrocasa, sono incoraggianti, magari tutto fiorisca così…. la fede la speranza la poesia…l’amore al prossimo, la pace!!!!! a chi vive nel cono sud di america, felice primavera e ad altri chissà l’autunno, desidero a tutti voi in ognuno dei vostri impegni.. buona fortuna e soprattutto che ritorni Francesca!!!!!!Nicolina.


  223. Giuseppe Pampena ( United States )

    Per vostra Informazione

    Da “Il Corriere di Puglia e Lucania”

    IMU:Italiani residenti all’estero,svegliatevi!
    Riceviamo e volentieri pubblichiamo la nota del sig.Maurizio Raviola di Zurigo

    Gentile Direttore,
    italiani_estero ho letto con interesse l’articolo di qualche settimanafa sull’inutilità dei parlamentari della Circoscrizione esteroche non hanno mosso un dito a proposito della tassa discriminatoria sulla prima casa degli italianiresidenti oltre confine, a firma di Gerardo Petta e Mario Pingitore.
    Innanzi tutto ringrazio gli autori dell’articolo, a nome mio e di tanti altriche la pensano allo stesso modo, per aver avuto il coraggio di criticare l’operato dei suddetti parlamentari con un’ironia intelligente e costruttiva e poi per essersi espressi in modo semplice, chiaro e diretto su questa problematica che dovrebbe far riflettere tutta la comunità italiana, insieme ai Comites e al CGIE che hanno altrettante colpe per il loro“dolce far niente”.
    D’altra parte,quando siappartiene alla stessa “famiglia” non ci si famai la guerra contro e così questi tre Organi di rappresentanza degli iitaliani all’estero,Comites, CGIE e Parlamentari si sonorivelati,per l’ennesima volta, inutilie incapaci, come è stato ben specificato nell’articolosopra citato.
    Sembra che avessi interessi solo indire le elezioni del Comites per la primavera del 2014, come ha dichiarato il segretariogenerale del CGIE, Elio Carrozza, e non l’abolizione della tassa sulla prima casa degli italianiall’estero.
    Costui, in un’intervista rilasciata da poco,ha minacciato addirittura le dimissionise da parte del Ministro degli Esteri,Emma Bonino, arrivasse un ulteriore rinvio sul rinnovo dei Comites.
    Io spero,invece,che ilMinistro cancelli definitivamente questi passivi e inutili Organi di raprresentanza degli italianiall’estero e invito il segretariogenerale del CGIE a dimettersi immediatamente insieme ai suoi “compari”, cioè tutti gli altri membri, perché la Comunità italiana non ha bisogno di persone incompetenti e fannullone come loro.
    Mi auguro che gli italiani residentiall’estero si sveglino dal letargo in cui sono caduti da molti anni e inizino a far sentire la propria voce,altrimenti continueranno a subire ogni sorta di ingiustizia, come la tass asulla prima casa per colpa di molti“ciarlatani”.
    Forse, perché non vogliono danneggiare i loro amici eletti nellaCircoscrizione estero?
    O si stanno già preparando per le prossime elezioni politiche?
    State attenti però,egregi esponenti dell’emigrazione,perché la comunità italiana si sta stancando delle vostre prese in giro e alla fine vi pagherà con la vostra stessa moneta.
    Vi aspettiamo con ansia alla prossima tornata elettorale!
    Concludo, affermandoche non abbiamo bisogno né di Comites, né di CGIE e neppure dei 18 Parlamentari della Circoscrizione estero che, in fondo, contano nel Parlamento italiano come il due di coppe quando la briscola è denari!
    Maurizio Raviola, Zurigo


  224. Juliana ( Guelph , Canada )

    Carissima Francesca , stasera e’ la prima volta che apro il mio P C. ho una nuova mail.

    Spero che tutto procete bene a che possiamo di nuovo ricevere le tue notizzie,

    Ti auguro un buon inizzio del tuo programma, ci hai mangato molto… Un grande abbraccio a te e’ la nonna Lea e a tutti gli ospiti del tuo Salotto,

    Con Amore Cristiano Juliana………


  225. Alfonso Ronca ( Montreal , Canada )

    Carissima Francesca, come tanti altri, anch’io ho visto l’annuncio del nuovo programma “Community” che andrà in onda prossimamente. Spero tanto che qualcosa imminente ci sarà anche per te. Un caloroso abbraccio


  226. martinoli hercules ruben ( bernal - Buenos Aires , Argentina )

    Cara Carina Francesca
    Il tuo annuzio e strepitante e bello, e credo che tutti
    noi, ci posiamo scrivere di più, gia si vede la risposta, ci
    sei impegnata e ti merita lo meglio.
    Con questo, Io penso vedrai commenti all`ingrosso.

    Hercules Ruben Martinoli


  227. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    ¡Ti aspettiamo cara Francesca !
    A presto
    Adriana


  228. Giuseppe ( Melbourne , Australia )

    Ciaoo Dear Francesca
    Fai tutto con comodo e pazienza noi ti aspettiamo,siamo tutti qui’ ad aspettarti . a presto a un tui gradito ritorno dopo le ferie.
    Un abbraccio,a te’ e a tutti gli amici del grande salotto
    Giuseppe xx


  229. grillo parlante ( barcellona varsavia milano.... )

    ciao a tutti gli italiani nel mondo amici di francesca…con alcuni di voi …sopratutto donne eh ! mantengo i contatti in privato da molto tempo…per loro e per la loro infinita dolcezza …per non giudicarmi mai nei miei eccessi….che oggi mi sento ispirato per fare un breve intervento…..teniamo vivo questo blog !!! su con il morale lo dico a tutti…nel mondo ci sono discendenti di ogni paese che mantengono alto l onore della propria bandiera….che ripropongono e reiventano nuove iniziative a favore del proprio paese d origine …ed inoltre non hanno una francesca alderisi…una testimonial cosi pesante come abbiamo noi…aprofittiamone !!!….noi siamo mai stati secondi a qualcuno ? …un italiano ha sempre una storia una leggenda una canzone una ricetta un sorriso da regalare …anche una bugia …ma raccontatata cosi bene da sembrare vera…condividiamo tutto cio\ in questo spazio….sopratutto nei paesi nordici o anglosassoni dove la razionalita la fa da padrona… l irrazionalita italiana e\ come un brivido che corre lungo la schiena di chi ci ascolta….e\ li che conquistiamo nuovi amici….noi stessi …finiamola di dare troppa importanza a quello che succede in italia ….in italia le cose stanno cambiando e ci vuole pazienza ……in questo momento che le truppe di italians all estero stanno aumentando..sopratutto di giovani nuovi emigranti…..dobbiamo trasmettere allegria….io ho passato qualche mese in italia ma ho deciso di tornare a viaggiare…nn ce l facevo piu ….posso essere americano canadese brasiliano argentino o australiano…..ma quando chiudo gli occhi sogno italiano e quando mi sveglio non importa chi ho davanti io ho un po d italia davanti a me ….un abbraccione a tutti …..volevo segnalarvi una bella produzione rai sulla carriera di franco califano….la sua scomparsa ha lasciato un vuoto….gli italiani d america di una volta avrebbero gia organizzato un grande evento …vero tony ?…va beh…intanto godiamoci questa bela produzione rai2 https://www.youtube.com/watch?v=cQ-9kLs0m8M


  230. Mario González ( Buenos Aires , Argentina )

    INVITO TUTTI GLI ITALO-ARGENTINI, ad accorrere al Festivale Buenos Aires Celebra Italia,

    da tenersi il prossimo 6 OTTOBRE 2013, su quessto storico viale:

    Avenida de Mayo, tra plaza de Mayo e via Maipú, dalle ore 11.Baracconi di piatti tipici, bevande, artigianato, turismo, danze tipiche, Com.It.Es., ed altro., anche ovviamente spettacolo artistico, con cantanti, gruppi folk, e complessi musicali.

    VI ASPETTIAMO!!!!!!


  231. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Mario
    Grazie per avvisare !
    Adriana


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili