prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

giovedì, 29 novembre 2012
PRONTOFRANCESCA RISPONDE: LE VOSTRE DOMANDE IN MATERIA LEGALE.

(Either JavaScript is not active or you are using an old version of Adobe Flash Player. Please install the newest Flash Player.)

Stavo pensando di quanto sia curioso il fatto che ad un certo punto le pagine scritte nel blog si avviino in modo naturale verso una conclusione e da li capisco che è arrivato il momento di proporvi un nuovo argomento.

Questa volta ho voluto in un certo senso prendermela comoda, considerato che avere Nonna Lea protagonista del blog nel giorno del suo compleanno è per me e voi tutti un’immensa gioia.

Stavo anche pensando che vorrei riuscire a fare per voi tutti molto di più ed a riguardo ci tengo a rassicurarvi del fatto che quando non avete mie notizie non è assolutamente perchè vi abbia trascurato o dimenticato.

Questo non avverrà mai e state pur certi che non c’è giorno della mia Vita in cui non provo con tutte le mie possibilità a trovare una strada, un modo, per continuare ad esservi concretamente vicino.

Per ora, come sapete, le uniche certezze che ho sono avere creato ProntoFrancesca ed avere aderito al MAIE, che mi sta dando la possibilità (e di questo ne sono e sarò sempre molto grata) di incontrarvi ed ascoltarvi durante gli incontri e conferenze nel mondo alle quali ho partecipato in questi mesi e condividere questo progetto in cui credo molto.

A proposito del blog… non c’è giorno in cui non ricevo e-mail di telespettatori (che non partecipano attraverso i commenti preferendo scrivermi personalmente) che mi chiedono che fine abbia fatto e quando tornerò in tv?

Bella domanda!

Me lo chiedo tutti i giorni anche io e purtroppo non trovo una risposta per il semplice motivo che NON esiste una risposta poichè non esiste più una televisione dedicata agli Italiani nel mondo attraverso dei programmi mirati a chi vive lontano dall’Italia.

Logicamente è mio desiderio che prima o poi qualcuno investa in questa direzione e capisca quanto sia importante impegnarsi affinchè i nostri connazionali (come quelli di molti altri paesi) possano aldilà del vedere programmi televisivi in lingua italiana, avere una programmazione televisiva che dia voce alle loro storie e problematiche.

Voi che mi conoscete ormai bene sapete che non sono solita arrendermi facilmente tanto meno fermarmi all’apparenza delle cose, quindi state pur certi che fino a quando avrò energia e salute, continuerò con tutta la mia forza e determinazione  ad occuparmi di voi, per ora qui nel blog.

Nello specifico oggi lo faccio attraverso una nuova intervista di servizio che dedico a tutti coloro che continuano a scrivermi per trovare una risposta alle loro domande che hanno a che fare con i temi legati alle tante questioni di natura burocratica, rese spesso di difficile risoluzione a causa della lontananza dalla madrepatria.

A tale proposito desidero ringraziare  sinceramente l’AVVOCATO ANDREA FALCETTA, che ha accettato di collaborare a questo spazio ed ha aperto con grande disponibilità le porte del suo studio legale, continuando a fornire,  proprio come abbiamo fatto durante gli anni trascorsi insieme a Sportello Italia, le risposte  a chi di voi è bisognoso di trovare un chiarimento in materia legale.

Scusatemi se il video risulterà in alcune parti poco luminoso, avendo avuto un piccolo disguido tecnico con la mia piccola telecamera, che comunque non va a discapito del contenuto di questa intervista.

Lasciandovi alla visione del filmato invito tutti coloro che sono interessati a porre un quesito per i vari consulenti, a lasciare un commento stando pur certi che vi risponderò appena mi sarà possibile.

Un abbraccio dal cuore ed alla prossima!

 

91 Commenti a “ PRONTOFRANCESCA RISPONDE: LE VOSTRE DOMANDE IN MATERIA LEGALE. ”

  1. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Mia cara FRANCESCA lo so bene che tu sempre pensi a noi!!!!!
    Peccato che la RAI non fa lo stesso!!!!!!
    Grazie per queste interviste che sempre sono molto interessanti,
    ti voglio bene!!!!!
    Cari saluti a tutti gli amici di questo salotto!!!!!


  2. LUIS ROMAGNI C. ( MIAMI.FL. , USA! )

    CON LA BUONA GIORNATA! Interessante la intervista del Avvocato ANDREA FALCETTA,CHE HA MOLTI PUO’ INTERESSARE!!! Complimenti alla FRANCESCA di questa intervista importante e di tutto il bel scritto che accompagna in questo nuovo capitolo del BLOG!Aprofitto per dire se io scrivo in maiuscola etc molti dicono che si grida,per me non e’ affatto vero e nemmeno per la ACCADEMIA DELLA CRUSCA,LO FACCIO PER RISALTARE!
    seguo da vicino la RAI e le varie situazione interne,certo non promettenti !ci sono le solite facce ! i soliti raccomandati! sia in Rai che in Mediaset ci sono presentatrici che sfoggiano le loro bellezze fisiche,qualcuna anche buona presentatrice altre di presentatrice non hanno niente o poco ma lavorano ed hanno contratti! NON ENTRO IN DETTAGLI ! La nostra amata FRANCESCA non sta in questa categoria e sta a spasso disoccupata,e nessuno gli riconosce le sue qualita di BUONA PRESENTATRICE! la sua esperienza, e il suo AMORE per gli Italiani all’estero!questa e’ la triste realida..comunque gli Auguro un BRILLANTE FUTURO ! Un saluto !


  3. IOLANDA MENNILLO ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    ciao Francesca, e bella rivederti io non ho domande ma mi piace sentire e vedere tutte le interviste che fai tanti saluti a te e nonna lea e a tutti la famiglia del blog ciao


  4. claudia rossi ( buenos aires , argentina )

    Grazie cara Francesca, sempre disposta a rispondere le domande di chi richiedi o ha bisogno di una pronta risposta e non sa dove rivolgersi!
    ti saluto e vado a lavorare!
    claudia


  5. fernando fancelli ( San Paolo , Brasile )

    Noi italiani residenti all´estero, dobbiamo ogni qualvolta che ritorniamo in patri essere a posto con il pagamento dei bolli , “il visto” sul nostro passaporto, che non è poca cosa, specie ad alcuni italiani che hanno difficoltá economiche. Domando; tutti quei allupanati che sbarcano a lampedusa ed altre coste del mmediterraneo, a loro non si fa pagare nulla, anzi sono accolti , lavati , vestiti, tutelati, per in gran parte essere inseriti nell´Italia, ed altre nazioni europee. Non vi sembra un pó troppo, esosa questa attitudine?


  6. Maria D'Alessandro ( Buenos Aires )

    Ciao Francesca, Grazie per i tuoi pensieri verso di noi tutte, mi sembra che andando in avanti sarai in TV, io credo che gli italiani all’estero siamo una risorsa importante e che se rivolgerano a questo “mercato”.
    Ti saluto con affetto ed amicizia, Maria


  7. Sueli Franco ( San Paolo , Brasile )

    Cara Francesca,
    Per tutto questo, sappiamo l’importanza che tu hai in nostre vite, perchè tu stai sempre con noi, è un vero peccato che la RAI non pensa in noi nell’estero, però abbiamo te, che é la nostra grande fortuna.
    Sueli


  8. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Francesca cara, bentornata!
    È sempre un piacere leggerti e sentire che continui a testa alta per il tuo cammino. Stai pur certa che sappiamo che sei sempre “all’opera”, e abbiamo piena fiducia in quello che fai per noi.
    Se un giorno potessi tornare in tv sarebbe una gioia immensa, non solo perché potremmo vederti, ma anche perché staresti nel posto che ti compete. Ma non ci sono limiti alla Provvidenza, bisogna saper aspettare… Per una che “non molla” mai, questa è una bella sfida!
    Aggiungo che le tue interviste sono sempre utili ed interessanti, e, anche se non direttamente, forniscono sempre a ciascuno di noi qualche spunto per temi correlati a quello proposto. E poi… almeno così ti vediamo, sempre bella e raggiante (anche con poca luce!). Un abbraccio a te, a Nonna Lea e a tutti gli amici del Salotto.
    Ah! Ho notato che quando scrivi la parola Vita lo fai usando la maiuscola… questo dice molto della tua persona! Ancora baci.
    Elvira


  9. GIOVANNA ( Mendoza , Argentina )

    Carissima Francesca
    Che fortuna la nostra di avere Te come amica, sempre pronta ad aiutarci in qualsiasi modo…Grazie per le tue proposte sempre utili e anche per esserci vicina.Ti vedo sempre nei video e mi fa tanto piacere il tuo intusiasmo per quello che fai. Vai sempre avanti cosi,non cambiare.
    Tutti noi Italiani all`estero ti amiamo…Un abbraccione forte
    Gianna


  10. Giorgio Turri ( Middletown, CT , United States )

    Cara Francesca,

    e’ sempre con un certo stupore che ti vedo perseverare nel tuo intento di aiutare noi italiani all’estero anche con contatti come quello odierno con l’avvocato Andrea Falcetta il quale si e’ prestato cosi’ cordialmente a rispondere alle domande dei nostri connazionali.

    Non credo alle mie parole quando ringrazio anche il MAIE, un’organizzazione politica, che ti da’ la possibilita’ di rimanere in contatto con molti di noi. Anch’io molte volte ho dovuto prendere vie fuori mano per evitare gli ingorghi e ritornare poi sulla strada maestra. Devo dire che a volte cosi’ facendo ho scoperto orizzonti nuovi e bellezze sconosciute. Spero che anche a te succeda la stessa cosa.

    Io, come tanti italiani all’estero pero’, ti aspetto sulla strada maestra e spero che questo accada in un prossimo futuro.

    Un abbraccio,

    Giorgio


  11. Mariella Brogan ( Westbury, New York )

    Carissima Francesca,
    Continua sempre la tua battaglia con forza e determinazione e vincerai. Noi ti saremo sempre vicini.
    Ti abbraccio,
    Mariella


  12. Luiz Carlos Antonelli ( Americana , Brasile )

    Ciao Francesca un grosso abbraccio, Antonelli Brasile


  13. Rodolfo Cesarini ( Buenos Aires , Argentina )

    Stimatissima Francesca, approfitto lo spazio di questo commento per svolgere un problema molto preoccupante per noi immigranti radicati in Argentina, si chiama “pesificazione” giá é in tuo conoscimento, per rinfrescare un poco la memoria lo soporto in carne propia. Il 5 di luglio la Banca Centrale dispone che tutte le pensioni provinienti dall’estero non dovranno piú esere pagate in euro o in dollari ma solo in pesos. Abbiamo visto di colpo ridotto il potere d’acuisto. Come consecuenza esiste il cambio ufficiale e il blú, la nostra pensione la riceviamo al cambio ufficiale che non é reale. In generale tutti hanno protestato con i sindacati ei Patronati, Credo che questo é un caso che deve essere preso in considerazione del ministero degli Esteri, l’Imps e i nostri parlamentari. Il seguente punto, l’Imps me envió una nota, informando che a partir del mismo mes mi pensión seria de 100 euro meno a consecuenza de un ricalculo de le pensioni pagate all’estero, immediatamente mi sono rivolto al Patronato Inca Cgil dove come sempre enviaron una nota de reclamo. Finalmente ho finito di fare una cronica di questo argomento molto urticante, e visto che tu sempre inviti personaggi per consultar sarebbe interessante ascoltare la loro opinione. Ti ringrazio moltissimo havermi letto, sono giá 5 anni che scrivo, ma oggi il tema é importantissimo per noi tutti anche per Te


  14. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Carissima Francesca,
    ben trovata,prima di tutto vorrei ringraziare a te e la vocato Andrea Falcetta che saluto tanto per rispodere alle domande molto gentile,
    mia cara ciai veramente ragione dicendo che tutti ti domandono quando ritornerai in (TV),apunto ieri mi sono trovata a casa di amici e abbiamo parlato di te e del tuo programma per quando era imbortante e istuttivo ci manchi tanto, mantieni duro la speranza e sempre lultima a morire, non mai dimenticare che noi italiani allestero ci abbiamo una grande stima per te,
    un grande abbraccio, e un saluto a tutti in salotto.
    Francesca.


  15. Liliana ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca,
    mi associo a Rodolfo Cesarini di Buenos Aires. Il problema che hanno i pensionati italiani qui in Argentina é veramente grave, avrai giá saputo che non dispongono piú della loro pensione in euro, gliela pagano in soldi argentini al cambio non proprio conveniente.
    Erano euro per un loro risparmio, vista l’aria che tira da queste parti … e meglio mi fermo qui.
    Chi difende i nostri pensionati ? Si devono rassegnare ? COSA NE PENSA IL MAIE ? Ci aspettiamo che si faccia giustizia per i nostri anziani .

    Un forte abbraccio , Liliana


  16. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Cari amici di FRANCESCA. Noi argentini, non possiamo aquistare moneta straniera, ni dolaro, ni euro, ni libra, nessuna moneta, soltanto pesos argentinos. E un grave problema per chi vuole o ha bisogno di viaggiare per motivi diversi. Ti danno 24 ore prima di viaggiare 30 U$S per ogniuno , per giorno. E una medida economica molto preocupante, no se puo fare niente. Penso che la medida di pesificar la pensione e lo stesso. Me dispiace tantissimo, per voi ,e per noi che siamo in questo benedeto paese.
    Grazie FRANCESCA per tuo lavoro. Un grande abbraccio a LEA.
    Cari saluti.
    Lujan


  17. Stefano Mollo ( Perth , Australia )

    Cara Francesca,

    grazie per l’ interessantissima intervista al preparatissimo Avv. Falcetta, al quale invio per questo mezzo i miei più sinceri complimenti per la sua capacità di spiegare in maniera semplice argomenti altrimenti complessi. Cosa non comune.

    Tu ti distingui come sempre per la tua simpatia e professionalità nel condurre un’ intervista interessante e di spessore.

    Un caro saluto da lontano, spero, come tutti qui, e mi auguro di rivederti presto sul piccolo schermo.

    Stefano.


  18. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Ciao Francesca, un altra bella idea, per tenere al corrente tutti gli italiani sparsi per il mondo, delle regole della legge, di come stanno le cose.
    Io non ho problemi, ma è molto bene essere al corrente di tutto, ti ringrazio molto per il tuo aiuto che dai a noi tutti, e ringrazio, l’avvocato, SIG. ANDREA FALCETTA.
    È vero che non molli mai , e di questo sono molto fiero di te, e anche senza la rai, continui ad aiutare i nostri connazionali che hanno dei problemi..
    Di nuovo ti ringrazio molto, e saluto a tutti..
    Francesco


  19. Gaetana ( melbourne , australia )

    Cara Francesca, grazie di questa puntato, come vedo parla sempre dei problemi di italiani all’estero,grazie che fai vedere como risolverli, io personalmete, non ho di questi problemi, dico la verita, se avesse avuto una, propieta in italia, col cavolo che emigravo in australia,
    Ma piu che risolvere i problema degli emigranti, il governo italiano , deve e dovrebbe risolvere i loro, vediamo le tv italiano, tutti noi intorno al mondo , ci male il cuori,vedere queste situazioni,i parlamentari, si dovrebbero vergognare, fanno politica solo per le loro tasche, scusami, penso che se cancelli questa missiva, non cambia niente,( non ha niente a che fare con te)un saluto Gaetana.


  20. Deisy Montiel ( Maracaibo , Venezuela )

    Ciao Francesca, siamo molto contenti che tu avvi ripresso a fare delle Consulenze con degli Sperti, perche ed molto importante che uno sia agiornata in tutte le Competencie Legale, devi invitare a la Dott. Beatrice delle Pensione, avrei de chiederle delle informazione perche io ho 63 anni e non ancora ho fatto la richiesta della Pensione grazie a lei ho trovato la documentazione del mio lavoro svolto in Puglia con el incarico de Puericultrice al Ospedale del Policlinico di Bari, forse non te lo ricordi perche sono tante le richiesta che tu hai ma sai vorrei sapere adesso con il cambio di eta per le pensione delle Donne a che eta posso fare la mia richiesta , che eta devo aspetare e si quella legge del cambio gia stata confermata nell Congreso, il Consolato in Maracaibo esta Lavorando molto male, io cuando me sono trasferita de Miami dopo 13 anni che ho visuto li inmediatamente sono andata a fare el cambio de residencia per el AIRE, sono pasaqte quase tre anni, ed io non ancora ho ricevuto delle informazione, delle cartoline per votare niente mio Marito si, ho telefonato ho fatto la richiesta ma anche la notificazione , ma me hanno detto non si preocupe faremo el tramite mia figlia e andata a fare el pasaporte a sua figlia, e le informaron che lei non aveva fatto el cambio, ma come le ho detto io se io personalment apenna arrivata in Maracaibo tre anni fa ho riempito ei Modulo del cambio ho mezzo il nuovo indirizzo a tutti quanti, lei ha dovuto andare a fare il Pasaporte Italiano della figlia in Miami, perche non avendo fatto il cambio de indirizo doveva aspetare molto piu tempo , e sai in due giorni in Miami le hanno rilasciato il pasaporte ala figlia, eppure ho delle conoscenze li, ma ce molta desorganizazione, ma anche falta di attualizazione, per quelo e che vorrei sapere con la Dott. come va lo della Pensione a cosa dovrei fare si gia posso fare la richiesta o si pure dovrei aspetare un anno, te ringrazio per la informazione e so che molte persone vogliono sapere di questo, te ringrazio anticipadamente , salutti a Nonna Lea, a la Dott. della Pensione un caro abraccio per te, in gamba sei sempre informata dei problemi degli Italiani al Stero, ma non riesco a capire perche la RAI non ti da la posibilita de fare di nuovo il tuo Programa, ma come dici Mara Vernier sempre ce cualquno che rosica per tratare de chiuderle le posibilita a delle persone importante che fano un lavoro en Pro delle persone Italiane al Stero, che siamo quelle che sosteniaqmo la Rai Internazionale al Stero pagando el canone per vedere il l,oro Programi, ma ci sono tanti Programi che non vale la pena nemeno guardarle, e il tuo che era cosi importante che riempiva el bisogno delle Persone al Stero per le importante informazione Legali, e di tutto venivamo informati, meno male che tu ci sei ancora per questo medio, grazzie a Dio, ciao Francesca a presto.


  21. LUIS ROMAGNI C. ( MIAMI.FL.. , USA. )

    puo’ interessare a tutti gli Abruzzesi sparsi del mondo se la VIP lo permette Buona visione!

    http://www.youtube.com/watch?v=oatZZRmofrg


  22. salvatore ( caracas , venezuela )

    Forza!! Forza Francesca!! avanti avanti!!! mai indietro!!
    Un forte abbraccio


  23. Maria delCarmen Benincasa ( Buenos Aires , Argentina )

    ¡Molte grazie Francesca per tutto quello che fai per aiutare agli italiani nel mondo, tu sai di chi avemo bisogno tutti, grazie per le tue interviste, e grazie per essere sempre accanto a noi!!
    María del Carmen


  24. nicolina magnotta ( lomas de zamora bs. As. , argentina )

    Carissima Francesca: sempre così efficace… e pronta a dare informazioni utili ai tanti italiani nel mondo…. anche io voglio fare una domanda specifica…. quando emigrammo nel 1954… la mia mamma gli rimase a godere…. una terra alla sua sorella ma di questa carta non ce ne restano tracce ed stava senza strumentare… gia i miei cuggini ci hanno informato che non abbiamo nessun diritto, giacchè loro per tantissimi anni hanno pagato le tasse… io ricordo che quella terra èra molto produttiva e non credo che il ricavato solo basti xle tasse debbo chiarire che mai ne mia sorella ne io abbiamo avuto un’interesse specifico su questo , ma da quì a dire che loro sono i padroni assoluti … questo non ci quadra certo che loro l’hanno lavorato…. ma io per curiosità proprio vorrei sapere se la legge italiana è cosi come dicono i cuggini e poi nel catastro penzo che i nomi dei veri padroni ci debbono essere xche non esiste un documento valido con cui certificano che gli sia stata venduta la terra e posso dire i nomi dei padroni Salvatore Luciano, Nicola, Maria Grazia e Giovannina Luciano, (Luciano è il cognome) appunto.il mio nonno si chiamava Giovanni, morto x causa della Pma. guerra mondiale, potrei aggiungere altro … e questo è solo un esempio di come siamo stati espropiati, e poi secondo come lo raccontavano i miei genitori, le terre èrano indivise, e solo assegnate dai nonni…. spero di essermi spiegata, complimenti per il video…. è sempre grato saper che si ci occupa dei problemi legali, un carissimo saluto ed avanti!!!!! Nicolina.


  25. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao cara Francesca

    Ti ringrazio questa nuova pagina , sempre cercando di aiutare a chi e lontano.

    Non posso dire quello che provo riguardo alla Rai, solo mi resta una forte indegnazione per la tua mancanza nello skermo, non si puo credere ! con tanti programmi veramente superficiali, banali, propio da stordire la gente, onestamente credo che la Rai abbia una meta concreta.

    Ad ogni modo e grazie agli avanzi della scienza, abbiamo Internet, video/camere e chi sa quante cose ancora di piu avanzate verrano che perfino la Rai finira essendo una antichita ed allora ….alpiste comiste!…. , diciamo in castellano.
    Buon lavoro cara Francesca, saluti agli amici
    Adriana


  26. Alfonso Ronca ( Montreal , Canada )

    Carissima Francesca, quando la RAI vede queste tue interviste, forse si domanda:” Perchè farlo noi, tanto c’è Francesca che lo fa a sue spese?” E si! Credo che i governanti possono farne a meno di noi perchè non hanno mai capito come te l’importanza di questa grande famiglia nel mondo e l’orgoglio che essi nutrono per la loro terra d’origine. Spero che qualcuno, ad un certo momento, si illumini e venga da te per continuare sulla Televisione nazionale la tua bella opera. La soluzione è molto semplice: basta diminuire i loro grandi salari di una piccola percentuale. Lo so che sogno in colori! C’era un proverbo che diceva:” si può togliere l’osso dalla bocca di un cane?” Un abbraccio carissimo. Alfonso


  27. Attilio Alianello ( Florianopolis SC , brasile )

    Ciao Francesca,
    da tempo non ti sento e sinceramente ero speranzoso di un ravvedimento RAI sul tuo programma.
    Mi astengo da considerazioni sul comportamento del o dei Dirigenti RAI che hanno soppresso il programma su RAI INTERNATIONAL inserendo nel contempo programmi che far piangere è un complimento.
    Possibile che siano così miopi (ciechi direi) a non sapere che nel mondo vive una seconda Italia dico ITALIA di 60 milioni molti di seconda e terza età che trovavano
    nel programma una casa amica da cui avere risposta a quesiti per loro difficili da risolvere sia per lontananza sia per poca dimestichezza con i meandri della burocrazia, ma PRINCIPALMENTE perchè persone che hanno ancora fortemente radicato l’orgoglio di essere ITALIANI, cosa rara in Patria.
    E’ una vera vergogna.
    Chissà se i cambi fatti da nonno Monti non cambino la situazione con maggiore rispetto alla dignità di questi nostri connazionali
    Un abbraccio
    Attilio


  28. nicolina magnotta ( lomas de zamora bs. As. , argentina )

    faccio una richiesta alla R.a.i, vabbene che oggigiorno in tante case ci sono i computer che ci possono informare di tante cose… ma il programma di Francesca stava a cuore a tanti italiani nostalgici della terra lontana, lei ogni settimana ci dava la possibbilita di approdare in Italia per un’ora… e poi ci sono tante persone che non hanno le possibbilità del computer ed allora prego, se qualcuno hà il modo ò le possibbilità di far andare in onda lo sportello, la prego lo faccia… Dio lo premierà xche è un’opera di bene, complimenti a Francesca che sà raggiungere con i suoi mezzi agli italiani nel mondo, un caro saluto a tutti i partecipanti del blog, ed un saluto speciale x Francesca……


  29. Giuseppe Pampena ( Costa del Nord Est , USA )

    Attilio, io sono con te, hai ragione, ma chi gestisce ed ha completo controllo dei programmi di RAI Internazionale se ne fregano del nostro orgoglio per la cultura, patrimoni, tradizioni e lingua italiana. Prima di tutto i nostri senatori e deputati sono i primi a fregarsene(pensano solo alle visite in Italia involi di prima classe, ed all’extra stipendio che percepiscono dal governo italiano). Non hanno fatto un bel nulla per conservare quei pochi programmi creati specificamente per noi all’estero.
    Credimi io ho incontrato l’onorevole Merlo, che non rappresenta la mia nazione, piu’ volte che ho visto i miei due depudati e il senatore. Non ho ricevuto un bel nulla di notizie da loro. Si li avro’ visti navigando su facebook, che hanno partecipato a feste e banchetti con consolati e ambasciate, o facendo reclame per la nuova Fiat 500 in tricolore!
    Gli ho scritto un paio di volte, non mi hanno degnato neanche di una di quelle risposte gia’ preparate per rispondere con politicamente corretteza a qualunche domanda che gli avresti chiesta.
    Ma ho notato che la RAI a cui suggerii anni fa di inserire reclami di prodotti italiani ( il grande MADE IN ITALY) per abbassare il costo delle trasmissioni, hanno incominciato a far reclama per i tortellini Rana! Un po’ troppo tardi io credo. mettono le porte alla stalla dopo che il cavallo e’ gia’ scappato. Dobbiamo essere uniti… e si io credo che bisogna bombardarli di e-mails e lettere dai 60milioni di Italiani all’estero.
    Il programma di Francesca Sportello Italia che per 2 anni lo hanno “sciacquato”(diluito) e ridotto a 15 minuti di notizie fasulle, che poi fu risuscitato come Grand Sportello Italia per un ora dal Dr Renzoni, e che dopo eanche 2 anni fu assasinato e sepolto con un altro paio di programmi per gli Italiani all’estero!
    Ma i furbacchioni prima lo volevono fare ma poi hanno capito che sarebbe stao un suicidio per la Rai Internazionale non Hanno toccato la Giostra dei Gol e l’altro programma calcistico.
    Avevano capito che il calcio e’ sacrosanto sia per gli Italiani della Peninsula baciata dal Mediterraneo or sia per gli Italiani nel Mondo, e se fossero stati eleminati una Terza Guerra Mondiale sarebbe scoppiata e La Rai Internazionale sarebbe stata distrutta come se fosse stata colpita da una bomba atomica.
    Ma dei vecchietti che non percepiscono la pensione in tempo, e coloro che non possono avere la doppia cittadinanza, o non possono vendere o affittare o mantenere i loro bene in Italia perche qualche furbetto se ne fosse appropriato illegalmente, e che l’Alderisi ha sempre cercato e moltissime volte HA RISOLTO IL PROBLEMA bussando alla porta giusta, e che i Consolati, sia per incompetenza or negligenza non hanno fatto mai un bel nulla. Le solite risposte erano sempre” non e’ di nostra competenza” o “devi fare un appuntamento” o “devi comunicarlo al Comune” o ” e necessita un’ Apostille”. E quel cattera di Apostille era sempre in lingua straniera. Io posso scrivere un enciclopedia a tutte le fesserie che i nostri rappresentanti non hanno fatto. Siamo i soli al mondo a cui rifiutano una cittadinanza, anche se nati in Italia da sangue italiano, e che persa la cittadinanza italiana prima del 1992, non si puo riacquistare se non prendi residenza in Italia per un minimo di 6 mesi. Ma calciatori, extra comunitari, personaggi famosi la possono ricevere anche se non sono figli di italiani! Ma fatemi il favore, da quando in qua il DNA ha date di espirazioni. Ma va la’, due fratelli nati dalla stessa madre e padre ma nati uno prima del 40 o l’altro dopo , uno di loro non e’ considerato cittadino italiano. Ma siamo o non siamo italiani per via di sangue, solo i politici possono mettere una data di italianita ad un utero materno!
    Mi voglio fermare qui senno’ potrei giappardizzare il mio “welcome” su questo Blog.
    Un Salutone a tutti/e, ed una preghiera che Iddio guida i nostri politici a seguire la strada giusta per il bene di tutti gli italiani sia coloro in Patri e sia coloro espratiati! Vi auguro buon feste natalizie!
    W FRANCESCA


  30. Giuseppe Pampena ( Costa del Nord Est , USA )

    Francesca,
    Scusami se sono stato “long winded” con le mie lamentele, ma ci sono molte di piu’, e vorrei che tutte queste lamentele ricevute da noi all’estero siano riportate all’attenzione del MAIE questa settimana, e tutti i rappresentanti degli italiani nel mondo dovrebbero riportarlo ai loro partiti di affiliazione, e di “svegliarsi e che incominciassero a sentire il profumo del caffe”. Ho sentito che ci sono problemi con pensioni anche in Italia , una signora ha fatto domanda di pensione e gli hanno assegnato la cifra 31 centesimi, che e’ costata quasi un’euro per il francobollo ed il foglio e busta per spedirla, ed hanno avuto il coraggio di mandargli anche la tredicesima. Avrebbero fatto molto piu’ bella figura se glie l’avessero rifiutata!

    Grazie e Buona conferenza a Roma!


  31. Francesca ( Canada )

    Il signor Pampena Giuseppe nelle sue due lettere ha detto esattamente le cose come sono .Non solo ci hanno CANCELLATI ,( VERGOGNA!) ma quando siamo in Italia ci trattano come i lebbrosi,salvo per il made in Italy che vogliono che acquistiamo anche quando siamo di nuovo nelle nostre case .
    Cara Francesca,si,la NOSTRA ITALIA e` la terra piu’ bella del mondo,pero’ e` anche la terra con il Governo e le leggi piu’ curiose,per non dire altro, del mondo.Non ho mai sentito in altre Nazioni,che anche pagando le tasse se non e` presente per un certo lasso di tempo ,un’altro si puo’ appropriare della terra del parente .VERGOGNA,VERGOGNA,ladri.
    Scusate ,ma vorrei sapere se prendono le impronte digitali a quelli che arrivono con le carrette e senza documenti ,questo lo chiedo perche’ anche avendo una piccola casa in paese,e arrivando con il passaporto straniero che specificava nata in Italia,ho dovuto fare il permesso di soggiorno,e per ottenerlo per la prima (e spero ultima ) volta mi hanno fatto la foto come i malfattori +le impronte digitali. Auguri per il Santo Natale per te Francesca, e per tutti gli Italiani sparsi per il mondo.
    Buone Feste,Francesca.


  32. Attilio Alianello ( Florianopolis SC , brasile )

    Caro Giuseppe
    Grazie per la solidarietà.
    Per il resto sono cose note, in particolare per quanto riguarda l’attenzione che coloro che dovrebbero essere al servizio dei cittadini ovunque si trovino, attenzione nulla salvo quando si tratta di loro interesse.
    Cosa vuoi, la mamma………………………………è sempre incinta.
    Salutoni
    Attilio


  33. Giuseppe Pampena ( USA )

    Ma chi e’ Francesca Alderisi?
    Molti italiani non la conoscono, o non la vogliono conoscere, hanno paura di lei.
    Francesca e’ una maga, una dea, una fata, una pricipessa, una presentatrice telivisiva con talenti unici.
    Si Francesca ha tutti questi titoli, perche’? Perche Francesca e’ una persona che crede a quel che fa’ e fa del tutto per soddisfare coloro che chiedono, e lo fa dal cuore, perche’ lei e’ capace di portare quel pezzetto dell’Italia, sia costumi tradizioni , sia amici lasciati indietro.
    Non voglio dire altro perche’ se guardate il video inserito dice tutto di Francesca e le sue abilita’.

    http://www.youtube.com/watch?v=2U9qpdNWrjE&feature=share

    Buon divertimento!


  34. Anna (San Paolo)

    Grazie Francesca per l’interessante intervista di oggi.
    È stata come sempre molto chiara e spero che molti italiani all’estero ne possino profittare.

    Quanto a ciò che dice Joe, è tutto purtroppo vero, non siamo considerati, non siamo neanche esistenti per loro. E non credo, sinceramente, che urlare, come abbiamo già fatto, abbia presa su di loro, e loro chi? Chi è il titolare delle responsabilità su di noi? Se i consolati che solo esistono per noi non fanno niente, chi sarà per noi?Io francamente non vedo dove e come…

    Quanto alle proprietà, bè, in questo argomento io credo che il governo non c’entri, sono problemi familiari, almeno quelli che conosco io. Sono parenti che poi non lo sono tanto, che profittando della nostra lontananza, si appropriano delle proprietà, in un certo senso abbandonate da noi. E non c’è altra soluzione che andarci di persona e difendere i propri diritti. Non vedo in cosa c’entrino le autorità.
    Ma lo dico sinceramente, se qualcuno mi può spiegare in cosa potrebbero essere considerate colpevoli, per piacere me lo può spiegare? Sempre che non dia fastidio
    con una questione che mi frulla nel cervello.

    Un abbraccio a tutti e, quasi Buone Feste, dal caldo brasiliano.

    Anna


  35. Silvia Tamburriello (New York)

    Ciao a tutti,

    Sono Silvia Tamburriello, originaria di Ancona.
    Scrivo da Manhattan, New York, dove vivo da 3 anni .

    In questi giorni sto organizzando un evento online
    in occasione della Giornata delle Marche – 10 Dicembre 2012
    “La Giornata delle Marche, alla scoperta delle Marche”
    Sito Facebook dell’evento: http://www.facebook.com/events/301961103238895/

    Il 10 Dicembre le Marche saranno protagoniste per una giornata,
    per 24 ore, dalle mezzanotte del 9 Dicembre alla mezzanotte del 10 Dicembre, ora di Roma,
    su http://www.italianiallestero.tv , una streamTV del mio amico Mauro Torta, piemontese da Parigi,

    La realizzazione e’ data dai contributi in immagini, musiche, video, poesie, e testimonianze sulle Marche e sui Marchigiani
    dall’Italia e dall’Estero.
    Il tutto assolutamente su base volontaria – nessuno scopo di lucro.
    Solo lo scopo di far conoscere la nostra regione nella sua molteplicita’.

    In questi giorni, in queste ore sto preparando il palinsesto.
    Sara’ una trasmissione di circa 3-4 ore che si ripetera’ durante l’arco della giornata.
    per permettere a tutti, in tutto il mondo, di poter assistere
    comodamente da casa, o da qualsiasi posto con Internet
    Ed anche durante la giornata, mentre l’evento e’ in corso, si potra’ contribuire, tramite chat.

    Nel sito Facebook c’e’ una mia intervista , fatta sabato scorso su ICN Radio, la radio Italiana del Tri-state area (NY-NJ-CT)
    (i primi 5:30 sono perlopiu’ pubblicita’, poi inizia l’intervista), dove spiego a Tony Pasquale come avverra’ l’evento e le finalita’.
    Sabato prossimo forse ce ne sara’ un’altra.

    Vi scrivo per chiedervi di collaborare, mandandomi le vostre storie di Marchigiani all’estero, che potranno far parte integrante del programma
    Possono essere sotto forma di video, di immagini, di storie scritte, di interviste che potremo fare via Skype, io o Mauro
    II vostri nomi e la vostra citta’ o paese di origine, e quello attuale, se lo vorrete, sara’ indicato,
    sia sui video che potremo fare che sui titoli di coda , insieme a tutti quelli che collaboreranno.

    Dati i tempi veramente stretti – meno di 1 settimana dall’evento, anche meno per la realizzazione, vi chiedo cortesemente di contattarmi al piu’ presto.gia’ da oggi se vi e’ possibile.
    Per contattare chi acconsente a collaborare, con suoi video o sue foto, e lavorarci subito insieme.
    Potete mandarmi una email all’indirizzo sottostante, o andare sul sito della TV http://www.italianiallestero.tv o sul mio profilo Facebook
    http://www.facebook.com/silvia.tcommunications

    Ringrazio, e conto di avere vostre notizie presto

    Silvia Tamburriello, Manhattan, NY, USA


  36. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Silvia,

    Io non appartengo alle Marche, ma io non capisco se la comemorazione è il 10 prossimo, oggi, qui per esempio è sera del 3, quasi le 21.00, come fanno i marchigiani a presentare qualcosa di valido in così poco tempo?
    Perchè tanto in fretta? È stata creata da poco la manifestazione?
    A non essere che siano persone preparate e del circolo di dinamica mediale, trovo difficile che possano contribuire, o quanto meno con successo.

    Scusa, ma non lo capisco…

    Ma intanto auguri e spero che tutto sia di tuo gradimento e di tutti

    Anna


  37. nicolina magnotta ( lomas de zamora bs. As. , argentina )

    scusate signora Anna ma si, il governo c’entra e come… se la legge dice che. dopo anni di assenza non sei più padrone… essendo che le terre le hanno sfruttate i parenti…. e pur se èro piccola ascoltavo come èrano le leggi 60anni fà se si prendeva una terra a godere il padrone rimaneva padrone… e con la raccolta si doveva versare la metà al padrone, invece questi parenti miei per tanti anni hanno preso tutto e la legge è dalla loro parte… ma aggiungo altro giacchè ci siamo;i miei genitori rimasero orfani con la prima guerra… ed un giorno vedendo un programma della Rai… Pippo Baudo ed un’altro raccontavano come fosse una fictions, che solo èrano chiamati alle armi i giovani dai 26, ai 30 anni, ed io mi domandai… ma come? ed allora cosa ci stavano a fare lì i miei nonni? Pasquale Magnotta e Giovanni Luciano, se fossi avvocato farei causa allo stato Italiano per bugiardo, e dico così perche non hò il potere di pagare un avvocato…. qualcuno per caso sà che vuol dire avere i genitori entrambi orfani di guerra? anche noi ci abbiamo sofferto, per prima siamo stati orfani di nonni, e poi soffrire per i loro racconti della sofferenza subita,certo che io non aspetto niente di materiale pero potremmo avere il riconoscimento di eroi… mio padre xprimo che ebbe il coraggio di emigrare… incominciare altrove e fare radici nuove,,, spero che mi si capisca…. un caro saluto a tutti e a Francesca la nostra reggina


  38. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Sigra. Nicolina,
    Prima di tutto ci tengo a sottolineare che ignoro le leggi italiane sulle proprietà, e per questo non ho affermato niente, ho anche chiesto spiegazioni e grazie per avermele date.

    Qui in Brasile, esiste, per legge, “L’uso capião”, e cioè, dopo un determinato numero di anni in cui una persona occupa una proprietà, sia produttiva o meno, ora non ricordo il tempo esatto, in effetti l’antico padrone perde i diritti. Per questo qui bisogna presentarsi e farsi avanti almeno periodicamente.
    Questo ovviamente in Brasile, e da lì la ragione del mio dubbio, inquanto in genere le leggi qui accompagnano il diritto romano, ma non sono sicura, ovvio, per questo mi sono rivolta a voi per spiegazioni.

    Quanto alle sventure della sua famiglia, capisco il suo dolore e la sua rivolta, e mi dispiace molto. Io ho perso nonni e tutti i parenti non per altra ragione che non l’imigrazione dei miei genitori con i soli 4 figli. Non ho rivisto nessuno fino a che avevo 23 anni, quindi la famiglia l’ho persa comunque. Le storie di emigrazione sono sempre tristi e sempre presentano perdite, più o meno dolorose. Certo la Sua lo è oltremodo.

    Un abbraccio
    Anna


  39. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca,
    come sempre le tue iniziative sono utilissime specialmente per le persone che hanno dei beni immobili in Italia. Purtroppo in molti casi, ci sono dei veri conflitti familiari ed è interessantissimo sentire l’opinione dell’esperto. Grazie di tutto quello fai. Anche se io e la mia famiglia non abbiamo lasciato beni al momento dell’emigrazione, è sicuramente utile per poter aiutare qualcuno al momento di venire a conoscenza di queste situazioni.

    Ho letto tutti i commenti degli amici e in quanto alle espressioni riguardanti la RAI, sono d’accordo in tutto quello che è stato detto. Per la RAI e per la maggior parte degli italiani di Italia, quelli che non ci sono, non ci sono e se hanno dei problemi non è compito loro aiutare a risolverli… prova ne è la negligenza, e l’inoperanza di molti consolati nel mondo.

    Quando mi hanno rubato il passaporto (la borsa con tutto il contenuto) in Spagna, il consolato di Barcellona si è lavato le mani e sono dovuta andare in Italia senza nessun documento che accertasse la mia identità… avevo soltanto la denuncia fatta alla polizia che diceva: “si è presentata una persona che dice di essere…” Immagina come ci si puo sentire al non poter dimostrare la propria identità.
    Ma questa è un’altra storia…

    QUELLO CHE VERAMENTE MI INTERESSA È AVERE NOTIZIE DI NONNA LEA, dato che da un po’ non la sentiamo nè nel salotto e nemmeno nelle comunicazioni personali alle quali lei non manca mai di dare risposta. Sappiamo che aveva qualche problema di salute, una tonsillite forse, con molta febbre, ma non potendo sapere come prosegue, le sue amiche siamo in pensiero.
    Se qualcuno può tranquillizzarci, sarebbe una bella cosa.
    Auguriamo una prontissima guarigione alla nostra Nonna Lea e rimaniamo in attesa di sentirla presto.

    Lucia


  40. nicolina magnotta ( lomas de zamora bs. As. , argentina )

    Signora Anna debbo chiarire che questi problemi li hò superati e come dicevo sono contenta di aver incominciato da zero… certo che a volte penzo che non sia stato giusto… infatti la vita è così, abbiamo una famiglia una casa senza lussi ma confortevole… e chiedo scusa… xchè non volevo far preoccupare nessuno con le vecchie storie.. l’importante è l’oggi. la saluto caramente Nicolina.P. D. immagginate che conoscere Francesca è stata una cosa bellissima, e spero di cuore il suo ritorno alla tivù… e se non fosse possibbile lei e tutti noi rimarremo collegati di un modo ò dell’altro, a presto…


  41. Gaetana ( Melbourne , australia )

    Cara Francesca, prima di tutto noi tutti vorremmo avere , notizie della salute , della cara e amata Nonna Lea, vogliamo augurarci che sti sta rimettento , e che presto scrivera` sul blogo, magari ci scrivera , qualche bella poesia di Natale. Riguardo alle leggi d’italia, lasciano molto a desiderare, forse perche vivendo all’estero, e la le leggi di ogni paese sono differenti dell’italia, anni fa , siamo andati in italia, eravamo in gita , con una comitiva italiana, organizzata in italia,siamo andati in un musei, bisognava pagare l;entrata, per i pensionati , c’era lo sconto, mio marito ha detto di essere pensionato italiano, ( infatti lui prende la pensione italiana) le hanno risposto di no , perche lui era australiano, non vi dico cosa abbiamo risposto,, finisco qui` da Gaetana.


  42. nicolina magnotta ( lomas de zamora bs. As. , argentina )

    buon giorno a tutti, so che in Australia gia è di sera quello che non sò è se fa caldo come in Argentina, qui sono le7 del mattino e si intravvede una giornata di afa….. voglio in questi giorni solo penzare alla salute e spero che la (nonna Lèa si sia rimessa) e perche no? che abbia pace…..siccome si avvicina la festa più bella dell’anno….. La natività di Gesù….desidero pace e serenità a tutti….. buona giornata… buon pomeriggio e buona sera, Nicolina.


  43. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Cara Francesca:
    Mi è piaciuto la video intervista di servizio a cura dall’ Avvocato Andrea Falcetto, chi in modo molto chiaro ha dato risposta a tanti problemi legali degli amici italiani.
    Anch’io sono preoccupata per la salute della nostra amata nonna putativa LEA…
    Uniamoci in preghiera per una pronta guarigione.
    Marta.


  44. Anna ( São Paulop , Brasile )

    Cara Signora Nicolina,
    Grazie delle sue parole, e sono contenta che sia tutto superato. Ho avuto amici con questo problema e sò cosa si soffre, l’ingiustizia fà molto male.

    Comunque in questo salotto di Francesca siamo una famiglia e ci raccontiamo le cose e certo, partecipiamo, impossibile rimanere allienati dai problema, a volte gravi, che pesano sui nostri amici.Ma per fortuna le gioie nella vita veramente stanno nelle piccole cose, che poi piccole non sono se sono grandi per noi. Auguri.

    Anche io sono preoccupata con Nonna Léa, unico consolo è che sò che a volte và a casa della sua figlia Vilma, e certamente starà lì, in più con la prossimità delle feste ed il freddoo che fà a Roma, la figlia l’avrà con lei. In più sò che non la vogliono far stancare e quindi non la lasciando facilmente prendere il computer…con grande sofferenza sua che al computer ci starebbe notte e giorno.

    Bè, pensare questo che mi ricordo già è successo, mi dà la certezza che a Natale avremo una sua bella poesia.

    Un abbraccione a tutti e auguri per le feste quasi vicine

    Anna


  45. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Cara Nonna Lea, torna presto, ci manchi!
    Bacioni.
    Elvira


  46. MESSAGGIO SPECIALE DA PARTE DI NONNA LEA :

    CARISSIMI AMICI DI PRONTOFRANCESCA,
    QUESTO E’ UN MESSAGGIO SPECIALE CHE VI RIVOLGO A NOME DI NONNA LEA.

    QUALCHE GIORNO FA NONNA LEA HA AVUTO UNA BRUTTA CADUTA DENTRO CASA DOVUTA AD UNA VERTIGINE CAUSATA DAI POSTUMI DI UNA BRONCHITE.

    PER FORTUNA DOPO UNA SERIE DI ACCERTAMENTI E’ RISULTATO CHE NON HA NULLA DI ROTTO E CHE NECESSITA DI MOLTO RIPOSO, ANCHE DA INTERNET.

    PER POTERE RIPRENDERSI AL MEGLIO ED ESSERE ACCUDITA AMOREVOLMENTE, TRASCORRERA’ QUALCHE SETTIMANA A CASA DI SUA FIGLIA VILMA.

    NONNA LEA MI HA PREGATO DI PORGERVI I SUOI SALUTI E DI NON PREOCCUPARVI SE NON RISPONDERA’ PER UN PERIODO AI VOSTRI MESSAGGI E TELEFONATE, POICHE’ PER TORNARE NEL PIENO DELLE SUE FORZE HA BISOGNO DI MOLTA TRANQUILLITA’.

    GRAZIE A TUTTI PER L’AFFETTO E LA COMPRENSIONE.

    FRANCESCA


  47. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    GRAZIE FRANCESCA per la tua premura !!!
    Auguro a Nonna Lea una pronta guarigione insieme alla sua cara famiglia !!!
    Tanti saluti e baci dall’Argentina …
    Marta.


  48. Stefano Mollo ( Perth , Australia )

    Cara Francesca,

    vorrei poter porgere questa bella domanda al nostro amico Avv. Falcetta, in occasione della prossima intervista.

    ********

    Caro Avvocato,

    premetto che sono residente in Australia e che mia Madre è scomparsa il 29 Dicembre 2011. Nel Marzo 2012 dopo non poche peripezie burocratiche, sono finalmente riuscito a presentare la domanda di successione ed a pagare il relativo tributo con il famoso F24.

    Nei tempi debiti ho poi pagato l’ acconto dell’ IMU, calcolato come seconda casa, in quanto come lei ben sa la normativa IMU non prevede più come l’ ICI invece faceva l’ agevolazione per gli immobili non locati di proprietà di italiani residenti all’ estero.

    Oggi (5.12.2012) mi accingo a pagare il saldo dell’ IMU (ben 1120 euro) e consultando il sito del comune di roma, vedo che entro il 4 febbraio 2013 bisogna anche presentare la dichiarazione IMU; si legge lì che le case appartenenti a residenti all’ estero che non siano locate e che NON usufruiscano dell’ agevolazione che alcuni comuni concedono (come è il caso di roma, ovviamente, dove io pago il 10,6 per mille), si legge lì dicevo che in questo caso NON è obbligo presentare detta dichiarazione; ma invece lo è nel caso in cui “Si è verificato l’acquisto o la cessazione di un diritto reale sull’immobile per effetto di legge” (vedi http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW388270&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode); ereditare la casa, rientra in questa casistica e quindi debbo presentare la dichiarazione? Ed a proposito, da quando io sono proprietario della casa; dal 30 dicembre, giorno dopo in cui mia madre morì, o da quando ho presentato il famoso F24 in banca? Oppure da quando ho presentato la domanda all’ ag. entrate? Oppure da quando è stata fatta la voltura ? Oppure …….. da quando?

    Che confusione …

    Pregiatissimo Avvocato, La ringrazio anticipatamente per la sua risposta che, son certo, farà luce laddove ora sono solo tenebre.

    Cordiali saluti, Stefano Mollo
    Perth, Australia.


  49. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    FRANCESCA………grazie per l´avviso …….. dai a NONNA LEA tutto il nostro amore e saluti!!!!!!
    Saluti a tutti


  50. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Carissima Francesca mi dispiace tanto per Nonna Lea,ti confesso che stavo un po inpesiero,dai a lei un abbraccio per parte mia, e spero che al guarisce presto che ci manca tanto,
    bacioni a te,
    e saluto atutti.
    Francesca


  51. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Ciao Francesca, mi dispiace di ció ch’è accaduto a NONNA LEA. le auguro una pronta guarigione, al piú presto.
    La saluto tanto a lei, e tutta la sua famiglia….
    Un saluto a te, e tutti.
    Francesco


  52. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Grazie cara Francesca per averci dato le informazioni richieste che a me personalmente hanno portato molto sollievo. Mi dispiace sia per la bronchite che per la caduta, ma per fortuna la nostra amata Nonna Lea è ormai in recupero. Le auguro tante belle cose, principalmente la salute, il riposo e la serenità a casa della sua amorevole figlia Vilma.
    Grazie ancora per la pronta informazione.
    Un abbraccio forte a Nonna Lea e un altro a te!
    Lucia


  53. Giuseppe Pampena ( USA )

    Francesca, voglio augurare alla cara Nonna Lea una presta guarigione. Grazie per averci dato le sue notizie!


  54. Anna ( São Paulo , brasile )

    Carissima Francesca,

    Grazie per le notizie su Nonna Léa. Mi auguro che si rimetta presto e che il Natale lo trascorra in serenità, sana, ed al…computer.

    Se da una parte sono contenta che non si sia rotta niente e che, principalmente si stia rimettendo, sono preoccupata per questo riposo forzato che, sinceramente, non lo vedo adatto a lei…Nonna Léa riposando? Durerà poco, presto stará di nuovo al suo computer, o ci sarà una rivoluzione francese…
    Ma spero di no e che abbia pazienza, fà freddo, riposare con questo tempo è almeno gradevole, ma non ti viziare….

    Un bacione ed a presto, anche un bacione a nonna Léa da parte mia, spero sentirla prima di Natale, come al solito.

    Anna


  55. Elvira ( Santa Rosa La Pampa , Argentina )

    Cara Francesca,
    grazie per le notizie di Nonna Lea, alla quale auguro di riposare tanto e bene per rimettersi al più presto.
    Un abbraccio.
    Elvira


  56. antonio ( rosario s. fe , argentina )

    Carissimi saluti a nonna Lea, e speriamo che per le feste Natalizie gia stia meglio.
    un caro saluto a te Francesca e grazie per le preoccupazione che ti prendi per noi emigranti allestero, speriamo che un giorno non molto lontano ti potremo rivedere por la televisione
    un abraccio a tutti gli amici del bloc
    Antonio


  57. nella santo ( adelaide , sud.australia )

    Carissima Franchesca tantissimi saluti a te come pure a tutti i nostri cari amici del bloc con particolatita alla nostra cara nonna Lea spero che si rimettera al piu presto in forma e insieme a noi un abraccio a lei insieme alla sua famiglia.a te mia cara un forte abraccio e baci al piu presto con affetto da Nella ciao


  58. Silvia Tamburriello ( New York , USA )

    Cara Sig.ra Anna di San Paolo,
    Mi scuso per non averle scritto prima, ma come immaginera’ qui e’ tutto un fermento per gli ultimi giorni, ultime ore di preparativi per l’evento che stiamo alacremente confezionando per il 10 Dicembre.
    Dico noi perche’ siamo da New York per l’organizzazione ed il ‘cuore’, Mauro Torta da Parigi per i collegamenti e il montaggio e regia tecnica, e Francesca di Giorgio da Ancona, madrepatria e graphic design,
    Ci fara’ piacere mostrare a lei ed a tutti i nostri connazionali, in and outside our Marche, la nostra bella regione.
    Nostra perche’ e’ di tutti.
    La aspettiamo lunedi’ su http://www.italianiall‘estero.tv

    Un saluto da New York, Parigi ed Ancona,… ed altri ancora
    Si, Ma e Fra


  59. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Signora Silvia,

    Grazie della sua risposta, certo posso immagginare il lavoro che state avendo, ma non sapevo tante persone erano coinvolte in questo avvenimento, e non ne avevo mai sentito parlare.

    Comuqnue grazie e ricambio i saluti a tutti, anche agli altri ancora…(scherzo)

    Volevo solo dirle che qui nel salotto usiamo darci del tu, non che sia obbligato, ma è un modo più semplice di dirigerci uno all’altro .Sò che in italia non é usuale, ma qui in Brasile anche è comune e poi negli USA con il you, è tutto più semplice.

    Un abbraccio
    Anna


  60. Giuseppe (Canada)

    Ciao ! Francesca .
    Voglio augurare a nonna Lea una una rapida guarigione .
    A riguardo della Rai e della politica italiana nei riguardi di noi italiani al’estero
    Io penso che noi siamo quel che siamo e resteremo sempre legati sentimentalmente alla nostra nadre patria.
    Io sono arrivato in Canada che avevo poco piu’ di 18 anni oggi ne ho 65 percio’ la matematica non mente……..
    Se ti direi che non ho sentimenti di legame verso questa nazione mentirei oppure non apprezzeri quel che sono riuscito a costruire con il mio lavoro e le opportunita’ che mi sono state offerte senza riservatezze da questo paese.
    Dopo tanti anni mi sento parte della comunita’ in cui vivo dove vive e cresce la mia famiglia , anche se la mia patria natia non mi vuole piu’ riconoscere come suo figlio …… chi se’ ne’ importa piu’!!?la perdita e’ sua.In questo paese
    noi siamo liberi di vivere le nostre tradizioni,di parlare la nostra lingua, di preghare a modo nostro ci possiamo spostare da un luogo al’altro senza nessun impedimento siamo liberi cittadini in un paese che ancora la democrazia funziona abbastanzabene , e dove i diritti dei cittadini vengono rispettati, basta rispettare le leggi che governano la nazione. Bene o male chi in piu’ chi in meno conosciamo la lingua percio’ la Rai si puo’ attacare come si dice in gergo calabrese “aru’ tram”.Di intrattenimento televisivo ne abbiamo in grande quantita’ in lingua inglese con programmi molto piu’ iteressanti di quelli che trasmette la Rai percio……..!! Il tuo programma e un’altro paio che sono stati cancellati erano utili, adesso sono stati cancellati perio’ …..Baye baye Rai!!!
    Se tutti noi italiani al’estero avessimimo il passaporto italiano ogni qual volta che si dovrebbe rinnovare quanti soldi entrerebbero nelle casse del governo?
    In conclusione voglio dire che noi italiani al’estero facciamo parte di un’italia che ormai non esiste piu’ e’ inutile girare e rigirare la stessa minetra noi dobbimo goderci la vita nei nostri paesi di adozzione.’ E se io avessi dei beni immobiliari in Italia li venderei e mi porterei i soldi nel luogo dove vivo e cosi’ non gli darei nemmeno i soldi per le tasse.
    Come dice una vecchia canzone di Nicola di Bari “paese mio questa e’ la verita’ !!!”Ciaoooo!! Giuseppe C.


  61. Gianni Mignardi ( Toronto , Canada )

    Carissima Francesca e tutti nel nostro Salone,

    Scusate della mia mancanza, ma vi penso sempre. Ho straletto le emial fino ad adesso e vedo che avete passato tanti argomenti.
    Una pronta guarigione a NONNETA LEA, puo` darsi adesso e` un buon tempo di riposarsi durante il Santo Natale. Penso che il freddo ha Roma ultimamente ha contributo al malore.
    ANNA come stai? Sei troppo dolce, si, ci dobbiamo dare del tu, non e` offensivo, e anche rispettoso direi, siamo tutti figli di Dio.
    Per quanto riguarda le polemiche della RAI, si sono daccordo, e la RAI dovra` ricordarsi che ci sono piu` italiani nel mondo che in Italia, italiani che hanno lasciato purtroppo la loro madre patria per motivi di salvezza ad arrivare ad altri destini sconosciuti, molti travolti dalla lingua, freddo, malavita e discriminazione.
    Io sono nato all’estero da genitori che hanno sofferto idem.
    La RAI quando trasmette all’estero s’interessa solo di vendere il loro Made In Italy e cioe` solo per togliere dai loro connazionali, ho la Rai ha casa ma mi vergogno a guardarla con programmi che fanno schivo e non hanno nessuna correlazione con noi all’estero.
    Basta non voglio essere spinto a gettarmi in questi argomenti, “I’m a Lover not a Fighter”, but I love a good fight anyway……………………..try me!
    Un abbraccio a tutti and have a good week-end.


  62. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Gianni,

    Eri sparito. Grazie per le tue gentili parole che in verità non merito, sinceramente non credo di essere dolce, è che sei nuovo nel blog…ahahahhaha.Ma mi fà piacere comunque se inganno tanto bene, ehehehehehehhehehe

    Quanto al TU, ci sono persone che trovano sia d’obbligo, e volevo solo avvisare la Silvia che noi ci diamo tutti del tu, anche eppirichè, scrivere signora oggigiorno che non siamo più abituati a scrivere, dà più lavoro, ahahaha.

    Quanto alla RAI hai perfettamente ragione, stà con una porcheria di programma, ma solo adesso stà cercando di vendere il made in Italy, prima manco questo faceva, e poi chi può seguire la propaganda con i programma che seguono.
    Io anche mi vergogno, sai, con la tradizione culturale del nostro paese, uno non si aspetta certi programma di terzo mondo.

    Anche io spero in una poesia di Natale da nonna Léa, e arriverà sicuro…

    Un abbraccione
    Anna

    Caro GiuseppeC..
    Io sono riuscita ad acquistare la nazionalità italiana di nuovo(sono nata in Italia), ma l’hanno possibilitato solo per un corto periodo…non ho capito mai perchè.
    Certo non ha logica se uno è nato lì ed è emigrato non certamente perchè la Patria offriva condizioni di vita agevole, senò nessuno andava via.

    Comunque capisco benissimo la tua rivolta, hai ragione, però non per questo sei meno italiano di chiunque altro, ma che è deprimente questo modo di agire della nostra Italia, lo è…Ma che ci vuoi fare, loro pensano a rubare soldi non a noi, non pensano neanche a quelli che abitano lì, pensa ai terremotati da anni in tende…purtroppo è così, l’Italia dei nostri sogni continua ad essere parte dei nostri sogni, e la lontananza sfortunatamente ci fà continuare a sognare e ci impedisce di vedere la realtà che è questa ormai. Speriamo migliori e penso che già è un vantaggio poter essere felici e contenti con la patria di adozione come lo sei tu.

    Un abbraccio
    Anna


  63. Silvia Tamburriello ( New York , USA )

    Ciao Anna,
    Per me il tu va benissimo Grazie!. Oltretutto hai il nome della mia mamma, il chè semplifica tutto.
    E’ che sono stata abituata ad un certo modo, entrando in casa d’altri (sono qui nel blog solo da 2 commenti) eppoi non vi conosco ancora bene.
    Insomma la mia non era un lei da distacco, piuttosto di buone maniere.
    Che una volta che mi date l’OK, perfetto, mi sento parte della squadra!
    (vi ho detto che gioco a calcio?)

    NOTIZIA IN DIRETTA! Volete sapere di piu’ del Marche Day?
    Mi scrive proprio adesso Tony Pasquale di ICN Radio di NY-NJ-CT:
    Ci intervista!
    Ci potete ascoltare nel suo programma
    “Ciao Tony”
    oggi Sabato 8 Dicembre su
    http://www.icnradio.com
    dalle 9:30 alle 11:30 ora di NY – dalle 15:30 alle 17:30 ora di Roma

    Ciao allora, e grazie del TU , grazie a TUtti!
    Silvia


  64. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Silvia,

    ma giochi anche a calcio? Io ho già giocato con mio fratello, ma ero portiere…

    Spero di riuscire a sentirti.

    Volevo solo chiarire che, siccome ci sono regole per autorizzare il Lei, cioè, la più importante, la più vecchia, la donna all’uomo, ecc.ecc. qui nel blog bisognerebbe dare i dati e poi autorizzare chi ha diritto.
    Capirai che complicato sarebbe, per questo abbiamo adottato il tu, così non c’è bisogno neanche che diciamo la nostra età….ehehhehe
    Poi io non la posso dire per ragioni che non vengono al caso….lo sanno in molti, è anche divertente

    Un abbraccio e grazie
    Anna


  65. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Silvia,

    Ho sentio un poco il programma, ma non bene, non sono riuscita a trovare il modo di aumentare il suono, era molto lontano. Non sò se non l’ho sapuro fare io o la radio non prendeva bene qui.

    Ho stirato al massimo le orecchie…ma ora ho messo la radio nei favoriti e cercherò di metterla bene. Anche il programma seguente non si sentiva bene. Veramente un peccato.

    Spero altri siano riusciti. Un abbraccio e a presto

    Anna


  66. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Auguro a Nonna Lea una pronta guarigione !!!

    Grazie Francesca per tenerci aggiornati


  67. Maria ( Montreal , Canada )

    Non mi sono dimenticata di te cara Francesca e nemmeno di tutti voi amici….
    Tante volte ci troviamo in una situazione che ci distoglie dallo scrivere ma vi assicuro che siete tutti nei miei pensieri.
    in particolare la nostra dolce nonna Lea che le auguro di guarire al piu` presto,ci manca tantissimo.
    Posso dirvi che a Montreal stiamo avendo delle belle temperature,le strade pulite senza nemmeno un fiocco di neve e cosi ne approfittiamo per fare i nonstri acquisti
    natalizi.
    Ci sentireme prima delle feste per gli auguri.
    Auguro a ciascuno di voi una felice settimana.
    Maria


  68. Jose Luis Alderisi ( Hola , Argentina )

    Hola Francesca, te envió desde Mendoza, Argentina un fuerte abrazo de toda la Familia Alderisi, te vemos siempre. Chau querida


  69. Domenico Muccio ( Melville , U.S.A. )

    Carissima Francesca, perdonami il ritardo, non sono proprio riuscito ad inserire il mio commento con piu’ tempestivita’, ma sappi che resto sempre fedele alla tua missione di servizio aggli Italiani all’estero che hanno tanto bosogno di una voce amica e onesta specialmente nei tempi che corrono.
    Leggendo i varii commenti e le diverse richieste d’informazione da parte degli amici ed amiche italiani nel mondo, uno si rende conto delle lacune, dell’inefficienze amministrative, delle ingiustizie che purtroppo esistono nelle relazioni tra gli emigrati italiani nel mondo e la lor madere patria.
    E’ stato, ed e’ tutt’ora (io credo) il desiderio di ogni emigratro di preservare
    quella ideale italianita’, di sentirsi in qualche vago modo anche protetto del legame che sente verso la terra di origine e di esserne giustamente fiero. Ma haime’ questo loro sentimento viene tradito e a volte anche deriso proprio da coloro che dagli alti livelli di potere in Italia dovrebbero dare ascolto al loro richiamo. Cio’ facendo, farebbero l’intaresse generale della stessa Italia oltre che ai suoi figli sparsi per il mondo.


  70. Domenico Muccio ( Melville , U.S.A. )

    Cara Francesca, leggendo alcuni blogs ho notato riferimenti allo stato di salute della nostra Nonna Lea per cui gentilmente chiedo di essere informato sulle sue attuali condizioni. Grazie Francesca


  71. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Domenico,

    In questo stesso blog, giorni fà, Francesca ha spiegato che la Nonna Léa stà a casa della figlia per rimettersi da una caduta che ha avuto a casa.
    Per fortuna non si è rotta niente, quindi quello di cui ha bisogno è di riposo.

    Speriamo tutti che presto sarà presente, minimo con la poesia di Natale, e se non ne fà una nuova, il suo Buon Natale sarà tutto per me.

    Un abbraccio
    Anna


  72. Domenico Muccio

    Anna, grazie per per aver risposto al mio quesito circa le condizioni di Nonna Lea. Ti saluto cordialmente e ricambio l’bbraccio, ciao.


  73. nicolina magnotta ( lomas de zamora bs. As. , argentina )

    ciao amici del blog di Francesca, spero tutto bene di tutti, cosa accade che nehl’ultimi giorni non leggo nessun commento?bè due giorni, ma sembra un secolo… sarà che mi sono abbituata a leggere più di quello che scrivo? qui tutto bene, già è l’estate… ed il Natale è prossimo e capisco che: ognuno ha impegni e preparare il tutto per le feste, ma non fate a meno di scrivere pur che sia un paio di righi…. qualcuno sà come evoluziona la salute della nonna Lèa?mi piacerebbe sapere che gia sta bene!!!!un affettuoso saluto a voi tutti buone cose un saluto particolare xla nonna di tutti ed a Francesca un’altro, buon preparativo di Natale……


  74. Giuseppe ( USA )

    A tutti coloro che credono al 21 dicembre (fine del mondo) chiedo di mandarmi il loro denaro.

    Vi assicuro che saranno in buone mani!!!!

    Li coccolero’ come se fossero miei!

    Vi ringrazio in anticipo, perche sarebbe troppo tardi per farlo dopo il 21… Non predete tempo fatelo al piu’ prest possibile


  75. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Nicolina,

    Hai ragione, nessuno scrive in questo periodo di feste, sebbene quasi da sempre io non faccio il Natale, e non certo per mancanza di dove e come ma perchè non mi piace, ricordo il da fare di chi lo prepara e deve cucinare oltre a provvedere i vari regali. È frenetico…
    Oggi ci ho messo quasi un ora per ritornare a casa tale era la folla nella Paulista dove cis ono un sacco di adobbi di Natale nei negozi e banche, e praticamente dove abito io…non si camminava…
    Scusa, sopra dicevo che : non certo per mancanza, non tanto certo, ci sono tanti che non hanno dove e con chi farlo, potrei essere anche io, non è certo.

    Quanto a Nonna Léa, anche io aspetto notizie, ma con calma, preferisco che si riposi il tempo dovuto e che ritorni in piena forma, speriamo notizie brevi.

    Caro Giuseppe, io solo non ti mando i miei soldi, non perchè non abbia fiducia in te, anzi, che mi importa…ma per carità cristiana. Non vorrei che tu avessi problema di salire in cielo con tutto quel peso, tanto ´più che lì non saranno utili.
    Per questo li metterò qui stesso in un posto sicuro, non si sà mai, metti che uno dovesse tornare, me li restituiresti? Quindi stiamo ognuno con i suoi, pochi o molti che siano e ti ringrazio per la generosità dell’offerta.

    Un abbraccio ad ambedue. (come si dice ambedue quando è al maschile? ambedui??????Serio, vorrei saperlo……)

    Anna


  76. Francesco ( Toronto On, , Canada )

    Ciao Francesca, siamo quasi arrivati alle feste natalizie, ma qui usualmente di questi tempi, era pieno di neve, mentre da qualche anno, mi sembra di stare in Italia dalle parte nostre dove il tempo era sembre mieto e pieno di sole proprio com’è qui da qualche tempo…
    Si vede che veremente, il tempo si è cambiato, vedo che in Italia c’è molto maltempo e molta neve, quello che doveva fare qui, lo sta facendo in Italia.
    Da una parte sono contento che, qui non c’è la neve, e c’è il sole, certo che la neve puó arrivare in qualsiasi momento, ma per ora mi piace questo tempo, quasi primaverile..
    Spero che anche in Italia, il tempo si aggiusterá, e spero che nonna LEA sta meglio.
    Francesca ti saluto molto, e un saluto a tutti.
    Francesco


  77. Mariella Brogan ( Westbury, New York )

    Cara Francesca e Amici del blog,
    Oggi una grande tragedia si e’ svolta nella scuola elementare Sandy Hook di Newtown. Venti piccoli bambini, la direttrice, e otto membri della scuola sono stati uccisi da un giovane pazzo. Immaginate la paura e il dolore dei bambini che hanno vissuto questo brutto evento. Poi l’ansia dei genitori che non sapevano se i loro bambini erano vivi o morti.
    Vi prego di pregare specialmente per i genitori che hanno perso i loro piccoli angeli, che le nostre pregare li autano a dargli forza di superare questa tragedia. Tanti cuori
    sono rotti a Newtown.


  78. Gianni Mignardi ( Toronto , Canada )

    Vi scrivo con lacrime negl’occhi.
    Non reisco a capire cosa ha successo in Connecticut negli USA.
    Non ho parole.
    Preghiamo per tutti coloro che sono stati coinvolti e preghiamo anche per persone che come il colpevole, non ha avuto purtroppo una mente sana ed ha combattuto demonii neri.


  79. Giorgio Turri ( Middletown, CT , United States )

    Cara Francesca e Amici di questo salotto,

    ieri e’ stata una giornata che ha avuto per me del surreale. Come vi ha gia’ detto Mariella la tragedia che ha colpito lo stato del Connecticut ha toccato tutti noi.

    Come ha detto il nostro presidente, la prima cosa che abbiamo fatto e’ stato abbracciare i nostri figli e nipoti con un’intensita’ ed un calore maggiore del solito.

    Ieri, con uno dei miei nipotini, sono andato a tagliare l’albero di natale. L’abbiamo portato a casa dove siamo stati raggiunti anche dagli altri sue due fratelli. Insieme abbiamo passato il pomeriggio decorando l’albero. Una giornata apparentemente di festa ma con la morte nel cuore.

    La televisione l’abbiamo riaccesa dopo che se ne sono andati ed il nostro pensiero e’ andato ancora una volta alle famiglie di Newtown che dovranno affrontare le feste natalizie con una tragedia in casa loro che non ha uguali.

    Un abbraccio a tutti,

    Giorgio


  80. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Caro Giorgio, tanti auguri di un buon Natale a te e famiglia, ed anche a tutti noi del salotto di Francesca. Buon Natale Francesca anche a te e famiglia.

    Spero Nonna Léa si sia ristabilita e stia in piena forma per il Santo Natale.

    Mi fà piacere che hai passato una giornata natalizia con i nipoti, sì, la notizia di ieri ha sconvolto il mondo, ma è anche vero che la vita continua, cosa che, sinceramente, non ho mai capito come possa, difronte a certi avvenimenti.

    Quello che non capisco poi è questo paese che autorizza chiunque ad avere armi a disposizione a casa, una, due tre, insomma, senza criterio, basta comprarle, ed anche giovani…difatti non è la prima tragedia che accade lì, sono tanti gli episodi e sempre con persone con strani comportamenti che non sono presi in considerazione. Non dà proprio per capirlo, povera gente e non solo per il prossimo Natale che è un giorno solo e che passa presto, ma per la vita futura che dovranno affrontare senza i loro cari. Non si sà proprio che dire….

    Un abbraccio
    Anna


  81. Gianni Mignardi ( Toronto , Canada )

    Ciao Giorgio,

    Il mio cuore sta` con te e con tutti i tuoi compaesani di stato che hanno purtroppo la freddezza di questa strage alle loro spalle.
    Sono veramente un amante di bimbi, lo sono stato sempre, i miei di 15 e 19 anni ringrazio il Signore sono bellissimo e bravissimi. La mia di 15 anni, Alessia, questo week-end sta’ in Buffalo, NY per un torneo di calcio con la madre e la nonna, “Girl’s Week-end”, l’hanno chiamata, il mio ragazzo Giancarlo sta` studiando per gli esami.
    Domani, sempre con il nostro Club di Veroli, faremo una festa di Natale con oltre 110 bambini, e come di cuore, Babbo Natale lo faro` io, perche` amo queste anime e adoro il loro sorriso negli occhi quando gli abbraccio da Babbo Natale.
    Anna, sei sempre la nostra madre spirituale.
    Cerchiamo di pregare per tutti.
    …gianni


  82. Alberto Chirone ( Boa Vista (Roraima) , Brasile )

    Il 2 dicembre scorso sono cominciate le trasmissioni del programma radiofonico “Impariamo”. Credo che sia il primo programma in italiano della radio roraimense. L’emittente è la Radio Monte Roraima (RMR), vicina alla Diocesi di Roraima. Il programma dura 15 minuti e va in onda la domenica pomeriggio, dalle 17.05 alle 17.20. La prima parte è dedicata alla grammatica, poi viene una canzone, in seguito la lettura di un testo e per finire una preghiera ed il commiato con l’invito ad ascoltare il prossimo programma. Questa struttura iniziale potrà essere modificata grazie ai suggerimenti dei responsabili della RMR e degli ascoltatori.


  83. Mariella Brogan ( Westbury, New York )

    Ciao Giorgio,
    Quando ho sentito della tragedia ti ho pensato. Sapendo che abiti nel Connecticut speravo propio che i tuoi nipotini non fossero in quella scuola. Sono contenta che hai scritto nel blog, cosi so che da voi tutto e’ a posto seppure tutto il dolore che tutti stiamo provando.
    ANNA il fatto delle armi e’ una questione politica che I democratici stanno lottando da anni per controlarli. Purtroppo la madre di Adam Lanza per un motivo che non si capisce a veva il permesso delle armi. Noi tutti ci chiediamo “perche’ li teneva a casa sapendo che il ragazzo aveva problemi mentali ?” ed in piu’, insegnava il figlio ad usarli.


  84. Mariella Brogan ( Westbury, New York )

    Continuo,
    adesso ci resta pregare per la pace eterna per le vittime e la consolazione dei genitori, parenti e tutti i cittadini di Newtown sperando che Natale porti pace e serenita’ a tutti.


  85. LUIS ROMAGNI C. ( MIAMI.FL. , USA. )

    CARI TUTTI (permettetemi le maiuscole) NON CI SONO PAROLE PER DSCRIVERE QUESTO ORRENDO SUCCESSO! HO NOTIZIE CHE DA TUTTO IL MONDO TUTTE LE NAZIONI FANNO VEGLIE,SFILATE CON SCRITTE, METTONO FIORI! E’ SONO SOLO DIMOSTRAZIONI DI AFFETTO ! GLI ANGIOLI CHE HANNO VOLATO IN CIELO NON TORNANO PIU’ ANCHE LE MASTRE CHE SI SONO SACRIFICATE ETC ETC PIU’ CI PENSO E PIU’ MI PARE UN SOGNO,PURTROPPO UN TRISTE SOGNO!QUELLO CHE NON MI SPIEGO QUI PER ENTRARE NELLA SCUOLA DOVE VANNO I MIEI NIPOTI TI FANNO PASSARE SOTTO DUE DETETTORI DI METALLO E TI FANNO LA FOTO!!! COME E’ ENTRATO QUESTO DELINQUENTE????? NESSUNO LO HA VISTO?? SONO DOMANDE SENZA RISPOSTA!!! LE FAMIGLIE AVRANNO UN TRISTE NATALE MA LA VITA CONTINUA!!! BUON NATALE A TUTTI E PREGHIERE PER CHI NON CE’ PIU”PER COLPA DI UNA AZIONE DI UN PAZZO!


  86. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Mariella,

    Tu hai perfettamente ragione, ma quale persona, quale madre che cresce il suo figlio può mai immagginare una tragedia tanto grande.
    Certo il permesso di avere armi era per lei, ho letto che andava a caccia e anche con il figlio. Siccome questo sport negli USA non è raro, si giustificherebbe il permesso, e poi molti li hanno questi permessi.
    Il figlio era affetto di disturbi mentali, io ho un amica qui che ha un figlio con questi problema, e ti posso dire che anche se curato e seguito da vicino come lo è, adesso che ha più di trent’anni, una certa indipendenza, appunto per gli accompagnamenti e cure che riceve, l’ha, la vuole e nella misura del possibile gliela si dà, sempre con sorveglianza amorevole.Mai e poi mai, potrei pensare che sia capace di fare un atto del genere, e se Dio vuole non lo farà. Hanno una forma di intelligenza che gli permette una certa indipendenza e molte limitazioni.
    Tutti gli altri fratelli sono normali e brillanti anche ed anche loro si fanno in quattro per lui. Ti dico che niente fa supporre un surto di questo genere.
    Scusa se sono stata prolissa, ma stando vicina ad una famiglia con questo problema e seguendoli sebbene poco, ho un altra visione di questo avvenimento per quanto riguarda madre e famiglia e lui stesso.

    Il vero perchè solo Dio che ci ha creati lo potrà sapere, non noi.

    Un abbraccio
    Anna


  87. nicolina magnotta ( lomas de zamora bs. As. , argentina )

    cari amici… io penzo alla famiglia dei bambini, che dispiacere!!!!! che brutto ricordo che avranno per sempre,. la vita dei loro piccoli segata!!!!! adesso si cerca quali saranno stati le causali di questa grande tragedia… ma adesso debbono prendere pròvvedimenti.. io non sono esperta ma… siccome non è la prima volta che accadono negli u.s.a. avvenimenti così tragici, e loro che sono cosi bravi.. dico i tecnici americani… debbono, e non dico dovrebbero DEBBONO!!!!!!! istallare alle entrate dei cinema scuole e tanti luoghi pubblici… un metal detector?e non bisogna frugare chissà dove la causale… xche certo è che una causale sempre cè, e ripeto fare il possibbile che non succeda più…. non avevo voglia di scrivere xche a volte è meglio far silenzio… ma attenti provvedete….


  88. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Mia cara FRANCESCA …….. tanti auguri !!!!!!! Cinque anni insieme non é poco, grazie………. perche in questo spazio creato per te …… abbiamo trovato tanto …… per primo tanti amici sparsi nel mondo…………………. uniti per l´amore all´ITALIA …….. che é tanto forte …….. secondo per tutta l´informazione ed aiuta data alle nostre neccesitá …..e terzo per il dono della tua vicinanza e il tuo affetto ……… ancora grazie ….. TU e VOI amici ed amiche siete per me FAMIGLIA…..vi voglio bene!!!!!!!! baciiiiiiiiiiii


  89. Aldo Marcozzi ( Cherry Hill, NJ , USA )

    Ciao Francesca.——Voglio in questa opportunita’ mandarti i miei piu’ ferventi auguri Natalizi, desidero anche che al piu’ presto cioe’ nel 2013 si realizino tutti i tuoi sogni. Un abbraccio forte dalla mia Signora e di tutti gli Italiani che hanno conosciuto una persona meravigliosa come te.
    Un forte abbraccio, ti vogliamo bene. Cari saluti anche alla mia cara e bella Roma.


  90. nicolina magnotta ( lomas de zamora b. a. , argentina )

    Carissima Francesca noi tutti di famiglia ti desideriamo un bellissimo Natale ed un prospero anno nuovo e lo faccio estensivo a tutti gli amici del blog!!!!!! buon Natale!!!!!! e d un felice inizio dell’anno…..un saluto a tutti e che abbia pace e serenità, nicolina…..


  91. nicolina magnotta ( lomas de zamora, bs. as. , argentina )

    Voglio augurare che il 2013, sia benevolo con tutti che il percorso sia di pace confraternita e progresso per tutti, a Francesca la nostra stella, gli auguro tanto successo in tutte le cose che intraprenderà, buon anno a voi tutti….. feliz año nuevo, happy new year!!!!! the best wishes……


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili