prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

sabato, 4 febbraio 2012
MI PARE DI STARE IN SIBERIA

 

MI PARE DI STARE IN SIBERIA!

Questo è l’oggetto delle-mail che ho ricevuto questa mattina dalla cara Nonna Lea, che mi scrive così:

“Carissima Francesca, la neve è bellissima, ma che freddo!!! Il mio  balcone ha un tappeto bianco di una decina di centimetri e ogni vaso è diventato una palla di neve con un effetto meraviglioso, ma io non esco fuori per nessun motivo tanto più che debbo necessariamente stare meno al computer e molto a letto con le gambe a riposo per evitare che si riaffacci la flebite e debbo confermare quanto dice la mia dottoressa: stando molto  a letto le gambe rimangono snelle perché non si affaticano. Vedo dai Telegiornali che per Roma non si può girare e tu riguardati meglio che puoi e stai anche serena e fiduciosa per il futuro che sarà sicuramente meglio di quanto prevedi perché sei riflessiva e saprai ben decidere, quando giungerà il momento di scegliere, ciò che risponde meglio ai tuoi desideri. Ti saluto e ti abbraccio con tutto l’affetto che conosci già. Nonna Lea “

Effettivamente cara Lea, hai proprio ragione, come sempre.
Questo incredibile ed inaspettato evento ha regalato una spettacolare visione ai nostri occhi sorpresi per quanto ci si è presentato davanti questa mattina, 4 febbraio.
Guardate qui il balcone di Nonna Lea tutto innevato…
Molti di voi certamente attraverso i vari telegiornali avranno avuto modo di vedere in quale stato di emergenza alcune città del centro Italia si siano trovate in questi giorni ed ancora in parte lo sono.

Un’Italia paralizzata da un’emergenza certamente straordinaria e se la vista di tanta neve ha inizialmente sorpreso e divertito tutti, altra cosa è stata dovere affrontare i tanti ed improvvisi disagi con i quali tutti noi ci siamo trovati a convivere in queste ore, per fortuna durante un fine settimana e non nel pieno di giornate lavorative.

Penso sorridendo che alla fine il Canada, dal punto di vista metereologico, l’ho trovato qui a Roma e che questa certamente era proprio l’ultima cosa che immaginavo accadesse al rientro del mio viaggio.
Mentre sono rintanata al calduccio a casa e mi godo dalla finestra questo spettacolo di un candore abbagliante, desidero rasserenarvi e mandarvi un grande saluto.
In queste settimane vi ho molto pensato e mi piacerebbe sapere da voi tutti che siete sempre stati i miei consiglieri personali ed instancabili incoraggiatori , come vedete il mio futuro, come dovrei orientarmi non solo per la ricerca di un lavoro, ma anche e soprattutto per trovare l’opportunità per potere continuare ad occuparmi  di voi tutti.
Sarebbe infatti per me un dispiacere troppo grande abbandonare tutto ed azzerare la mia esperienza per dedicarmi ad altro dopo tanti anni trascorsi insieme e sinceramente fin quando ci sarà anche solo una possibilità per potere essere nel mio piccolo d’aiuto agli Italiani nel mondo, perseguirò con tutte le mie forze questo obiettivo a costo di dovere fare innumerevoli sacrifici.
A tale proposito vi invito a visionare il video della manifestazione pacifica promossa dal Comites di Toronto che si è svolta ieri mattina davanti al Consolato Generale d’Italia a Toronto, al quale hanno partecipato anche alcuni cari amici di ProntoFrancesca che ringrazio vivamente per la solidarietà.
Restando in attesa di tutti i vostri suggerimenti e spunti di riflessione, certa che saprete darmi idee e motivazioni valide per proseguire il mio cammino dedicato agli Italiani nel mondo, vi auguro una buona domenica da una Roma freddissima, assolata e ricoperta di neve di cui vi mostro in alto al testo alcuni scatti fotografici realizzati dalla finestra di casa mia pochi minuti fa.


79 Commenti a “ MI PARE DI STARE IN SIBERIA ”

  1. Giuseppe PAMPENA ( USA )

    Vieni in America! E` primavera!


  2. Mario González ( Buenos Aires , Argentina )

    Saluto a tutti i connazionali sparsi nel Mondo, spero che la protesta degli italo-canadesi giunga al Primo Ministro e questi torni sui suoi passi in materia dei programmi autoprodotti da RAI Internazionale.

    Cambio argomento.A tutti gli italo-argentini, che si interessano di teatro e di lingua italiana, vi invio questi collegamenti, in Argentina:

    Spirito Cabiria(imparare la lingua italiana tramite il teatro)
    //spiritocabiria.blogspot.com
    ———————————————–
    Grupo Viento italoargentino
    //grupovientoitaloargentino.blogspot.com
    —————————————————————-
    Teatro in Italiano
    //teatroinitaliano.blogspot.com


  3. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Cara FRANCESCA mi ho fatto dal ridere al leggere il tuo post……..perche subito ho pensato …..Nonna Lea anche questa mattina mi ha detto lo stesso!!!!!! ……. non per niente ma ti ringrazio queste belle foto che ci avviccinano alla nostra amata ITALIA!!!!!!!!!
    FRAN io non so che dirti……..penso ….ed aspetto che qualcuno ti faccia un offerta di lavoro……..non so come non ti mettono in un programma importante della RAI, tu hai molta capacitá….a volte quando vedo tanti vecchi……..non sai come penso a te per una rinnovazione!!!!!!
    A me la politica non piace…….ma sono sicura che come te nessuno sa piu degli italiani al estero!!!!!
    Io continuo a pregare, sono sicura che il tuo futuro sara brillante …….perche tu sei una stella ……. la nostra stella!!!!!!!!
    Vaci a te ed a tutti voi xari amici di questo blog!!!!!!


  4. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Scusa…….baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii


  5. bruno ( Phetchaburi , Thailandia )

    Carissima Francesca grande amica di tutti noi lontani dall’Italia, ti giuro che pochi minuti prima che vedessi apparire, in basso a destra del mio PC la notifica di un tuo messaggio in arrivo, stavo pensando proprio a te, chiedendomi dove ti fossi nascosta. Mi sembra di capire che il tuo soggiorno canadese e’ stato lunghetto e spero che almeno sia servito ad attenuare l’ingiustizia e il dispiacere che e’ stato dato a noi e in misura senz’altro maggiore a te. Chiedi a noi e v0rremmo davvero trovare un suggerimento che ti consenta di superare senza problemi questo secondo impasse della tua carriera. Da parte mia questo e’ il suggerimento che ti do’ , visto che il grande Mirko Tremaglia ha lasciato libero il posto di nostro protettore; e’ che tu prenda il suo posto nelle elezioni politiche che avverranno il prossimo anno. Chi meglio di te puo rendersi utile alla nostra causa, chi lo farebbe senza le mire di una carriera politica? Anche tu come tutti noi hai un ideale e vedrai che se si sapra’ in giro di questo tuo proggetto ti verranno proposti sicuramente tanti posti nelle liste elettorali, tanto piu’ che con la prossima prevedibile riforma elettorale gli eletti saranno desiganti dai cittadini e non dai leader dei partiti. Credimi se ti dico che questa e’ un’ottima opportunita’ per te ed anche per noi. Scusami se mi sono permesso quanto esposto qui sopra ma sono convinto che non potremmo avere a rappresentarci una persona migliore di te. Un grande augurio ed un grabnde abbraccio da Bruno,.A proposito di Roma/Siberia ti informo che oggi qui abbiamo avuto 36 gradi, di nuovo un grande in bocca al lupo.


  6. Alfonso ( Montreal , Canada )

    Francesca, hai portato calore nel cuore degli italiani in Canada ma ti sei riporta la neve canadese in Italia. Questo credo che sia uno scambio meraviglioso per riavvicinarci. Scherzo ovviamente!!!! Mi è molto piaciuto la dimostrazione pacifica che si è svolta a Toronto e credo che questo debba accadere anche in tutti i grandi centri con forte concentrazione d’italiani all’estero. Spero che il governo italiano sia sensibile a questo desiderio spontaneo e che presto si riallacci questo legame tanto importante per noi e per l’Italia. Sono sempre ottimista.


  7. Mariella Brogan ( Westbury, New York )

    Ciao Francesca,
    Ti penso sempre ed in questi giorni mi chiedevo chissa se Francesca ha trovato un lavoro? Ma la RAI non ha proprio niente da offrirti? E i Consolati all’estero? Con tutta la tua esperienza saresti una fonte di informazioni da non perdere. Ci mamca molto il tuo programma ed anche la musica di Agostino. Se lo vedi, dai i nostri saluti.
    Si, ho visto nel news che Roma e’ paralizzata con la neve. Qui fortunatamente al contrario dell”inverno scorso, ancora non abbiamo avuto grande nevicate e la temperatura e’ molto mite.
    Spero presto che ci farai sapere di un tuo nuovo lavoro e sarei apprezzata della tua bravura ed esperienza.
    Ti abbraccio,
    Mariella


  8. Lujan ( bs. as , argentina )

    Brava cara LEA al computer, debi guardare la neve dietro il vetro, il vento dicono, e Siberiano, e la cara FRANCESCA a casa sua, pensando a noi.
    Il Console di Toronto molto amabile, e una buona segnale, ha parlato della importanza di RAI INTERNATIONAL . Speriamo che il “potere” lo capisca…
    Credo che il vero problema e che no hanno niente di buono che tramandare.
    Ma la speranza non si perde. Francesca e una grande profesionista y ha molti amici che la vogliono tanto bene. Manca poco per il 2013… speriamo porte fortuna.

    Amici cari saluti e a presto… Lujan


  9. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Francesca, quest’hanno è veramente strano , questo tempo si è girato al senso inverso, quello che doveva essere qui , è venuto da voi, mentre qui sembra primavera,
    Capisco quello che dice nonna LEA, che la saluto tanto, per noi quel tempo è normale, e sappiamo come fare, perchè per noi qui in Canada, ogni anno è esattamente, come è da voi in queste giornate.
    Francesca, mi sono appena visto, ero dietro al console, e poi stavo parlando con l’amico , che abbiamo lavorato insieme, per quasi trent’anni.
    Il console a fatto il suo discorso e farà il suo dovere, di comunicare con il nostro governo in Italia.
    Mi auguro che quello che abbiamo fatto, ci darà un buon risultato…
    Quello che è certo, che noi vogliamo quello che ci è stato tolto, e certo che vogliamo il tuo ritorno del GSI. in TV.
    saluti a tutti.
    Francesco


  10. Ezio Laveriotti, Manuel Antonio, Costarica

    Proprio ieri, alcuni clienti italiani, a proposito del mio drastico cambiamento di vita, mi chiedevano cosa mi mancasse dell’Italia. Al di la delle specialita’ culinarie ho risposto “la neve!”. Negli anni 60 nessuno si stupiva se a Torino cadevano anche 40 cm di neve in una notte e a nessuno passava per la testa di chiudere le scuole. Era normale, in inverno, per gli abitanti dei paesi alti delle valli di montagna rimanere isolati per settimane. Il formaggio Castelmagno che fanno oggi non assomiglia neanche da lontano a quello che facevano in quei mesi e in quegli anni. E qui in Costa Rica fa notizia quando a San Jose’ il termometro arriva a +13 gradi di notte!!!!! E la TV fa vedere i Jesefiñi tutti intabarrati come voi in questi giorni. Qui sul Pacifico Centrale invece, quando fa veramente freddo, di notte arrivamo a +19 e di giorno a 25!!!!!! Allego un link al sito di Oscar Bartoli, giornalista italiano che vive negli USA, e scrive sempre ottimi articoli sia in italiano che in inglese, il titolo di uno degli ultimi e’ emblematico ” Siamo piu’ di 4milioni e contiamo nulla… http://www.oscarb1.blogspot.com/


  11. Loredana ( Toronto , Canada )

    Cara Francesca,
    non so’ se ti ricordi di me ci siamo conosciute di persona al Columbus center, sono una new entry fra i tuoi fans Canadesi, ma Francesco mi ha parlato tanto di te ed attraverso i suoi racconti e la tua bellissima trasmissione mi sono appassionata alla tua causa.
    Ho letto la tua lettera e sono molto contenta di leggere che non ti sei abbattuta e che continuerai a lottare per gli Italiani all’estero.
    Sono sicura che riuscirai a contrattare qualcosa, hai un carattere molto determinato e questo vuol dire molto, d’altro canto in Italia c’e’ bisogno di piu’ informazione riguardo la situazione degli Italiani che a volte non per loro scelta hanno dovuto lasciare la propria terra e non e’ facile specialmente se si parte ad un’eta’ piu’ adulta le tue radici sono sempre nel tuo cuore. Qualsiasi cosa farai anche se non sara’ piu’ su di noi..ricordati solo della tua grande professionalita’ e non cedere a piccoli lavoretti o a qualsiasi compromesso che non rappresenta te stessa..tu avrai sempre un grande pubblico che ti ammira e vuole bene, spero di rivederti presto o in tv o di persona un’abbraccio e Good Luck.
    Loredana (Toronto)


  12. Eduardo ( Sao Paulo , Brasile )

    Invece da noi, in Brasile, mi sembra che siamo in un forno!!! Come fa caldo…


  13. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    Cara Bambinella FRANCESCA: Approfitto per inviare um forte abbraccio alla NONNA LEA, e dirLe:

    Forza, NONNA LEA, perche Lei merita tutto il bene del Mondo.

    PAx Salesiana.
    Vittorio


  14. Elvira ( Santa Rosa LP , Argentina )

    Carissima Francesca,
    Belle le tue foto, e simpatica la mail di Nonna Lea, un bel nuovo post per il blog! Fresco, è il caso di dirlo, e rigenerante!
    Che ne pensi di preparare un progetto, sulla base di Sportello Italia in versione concentrata, per una “rubrica” (almeno inizialmente), da proporre ad alcuni programmi Rai dalla vasta utenza? Quelli di sabato e domenica mattina (Magalli, Tiberi), per esempio, o quelli dell’intrattenimento domenicale pomeridiano (Domenica In). Sono dei programmi molto seguiti, e siccome i loro conduttori fanno spesso cenno al fatto che vengono trasmessi e visti anche nel mondo, ed infatti mandano saluti a noi italiani residenti all’estero, chissà, potrebbe essere interessante aggiungervi una “pagina” dedicata a noi.
    Che ne pensi?
    Ti mando un affettuoso abbraccio dalla calda Pampa.
    Elvira


  15. Giorgio Turri ( Middletown, CT , United States )

    Cara Francesca,

    grazie innanzitutto per averci nominati tuoi “consiglieri personali”..troppo buona e troppo onore!..e mi viene da commentare quello che ha detto Bruno dalla Thailandia circa la tua augurata candidatura in politica al posto del povero Mirko Tremaglia.

    Tu sai la mia posizione nei confronti della politica e credo di averla resa chiara con un “posting” di tanto tempo fa nel quale dipingevo una politica nello stesso modo si dipinge il fondo di un porcile, posto dove uno non puo’ fare a meno di imbrattarsi (chi va al mulino s’infarina). E’ anche vero pero’ che senza la politica non si puo’ vivere e che purtroppo credo sia stata proprio la politica in fin dei conti a licenziarti.

    Spero per te che non debba fare questo passo, ma ricordati che per qualsiasi decisione tu prenda per il tuo futuro avrai sempre la mia adesione e, nel mio piccolo, il mio supporto…..anche se si trattasse di entrare in politica.

    A nonna Lea auguro una salute migliore per il prossimo futuro e, se potesse permetterselo, le consiglierei di comperare un computer portatile da usare a letto invece di stare seduta al tavolino come fa di solito.

    Un abbraccio,

    Giorgio


  16. Ralli Lea ( Roma , Italia ) ( Roma , Italia )

    Cara Francesca vedo che con la mia confidenziale e mail sulla nevicata a Roma hai aperto il nuovo spazio di questo tuo Salotto che potrebbe essere come l’introduzione a qualsiasi tuo nuovo impegno che ancora non sai neppure tu quale potrebbe essere ed io mi permetto di dirti che ti sei talmente approfondita nei problemi degl Italiani nel Mondo e con la tua disponibilità nel perorare le loro giuste richieste hai saputo conquistare la loro incondizionata fiducia …tanto ché ora nessuno è disposto a perdere né la tua amicizia né, tantomeno , la tua presenza.

    queste certezze ti aiuteranno nella scelta del tuo prossimo futuro ed io che ti conosco da sempre sono certa che ti farai sempre onore in qualunque attività che sceglierai perché sei onesta e sincera e tutti ti vogliamo bene e ti sosterremo sempre.
    ho letto le recenzioni della tua visita in Canada e le molte belle cose che ti hanno proposte , scegli con giudizio e auguri infiniti .
    penso di avere riassunto i pensieri di tutti i tuoi grandi Estimatori che saluto amichevolmente e con grande rispetto.

    Nonna Lea l’Estroversiana


  17. Claudia Roman ( Jacksonville,Fl , USA )

    Carissima Francesca,
    ti pensavo proprio in occasione di questa nevicata straordinaria a Roma e nel resto d’italia. Mi chiedevo chissa’ Francesca che fa avvolta in tutto questo candore, si sa che nel Lazio come in altre regioni d’Italia la neve non e’ proprio di casa se compare lo fa un po’ timidamente, invece stavolta vi ha proprio dato …la benedizione! Anche a me come ad EZIO Laveriotti manca tantissimo la neve, quel suo profumo terso, quel silenzio ovattato quasi magico che sembra quasi si sia fermato il tempo. Chi come me ha vissuto in Valle d’Aosta non teme la neve ne’ il freddo, niente si ferma, le strade vengono pulite continuamente tanto che non si usano quasi le catene a parte se devi andare proprio sul cuccuzzolo della montagna ma devo dire che dopo tanti anni in Florida mi sa che al freddo non ci sono piu’ abituata. Quando vivevo in Aosta ho visto spesso -15 gradi e’ un freddo speciale, asciutto non fa soffrire molto basta essere ben equipaggiati e allenati al freddo. I valdostani non sono piu’ bravi degli altri italiani a sopportarlo…e’ che non hanno scelta e per molti mesi l’anno hanno imparato a convivere con il clima. Non credere a volte si lamentano anche loro ma guai ad allontanarli dalle loro montagne e poi se realizzano il sogno di vivere in un clima piu’ clemente si struggono di nostalgia per la neve e tutto cio’ che comporta proprio come me che pensavo di averne avuto abbasta di lunghi nevosi inverni e invece come vedi son qui a sentirne la mancanza.
    Una nevicata simile c’e’ stata nel gennaio 1991 me la ricordo bene perche’ e’ nato mio figlio in quel mese e la neve arrivo’ a coprire il primo piano della casa in due nottate e pur abitando a 10 minuti dall’ospedale temevo che avrei dovuto chiamare l’elicottero. Guarda che non abitavo tanto in alto..600 slm.
    La cosa peggiore della neve specie nelle citta’ e’ che si trasforma in una poltiglia nerastra che te la porti ovunque fin dentro le case e se a Roma si scioglie in fretta ( si spera) al Nord diventa cumuli di ghiaccio nero misto a polvere e smog che permane per settimane sui marciapiedi e lungo le strade. Non e’ proprio quel paesaggio poetico che si vede in montagna.
    Speriamo che passi presto perche’ nelle citta’ e’ solo disagio.
    Faccio anche i miei auguri a Nonna Lea che si riprenda in fretta che con la flebite non si scherza e poi al massimo si potrebbe mettere il computer vicino al letto o un bel portabile cosi’ potra’ continuare a scrivere e leggerci.
    Un bacione,
    Claudia


  18. Sciortino Maria ( Red Bank N,J , USA )

    Francesca ha ragione Giuseppe ,perche’ non vieni in America che qui abbiamo una bellissima tiepida tenperatura. Davvero questanno non ci possiamo lamentare ,forse il rigido inverno ha canbiato indirizzo e’ si e’ spostato in Europa. Si davvero il mondo gira, un po’ ciascuno . Leggendo la tua email , vedo che gia’ stai diventando pensierosa per il tuo futuro. Ti auguro che possi trovare al piu’ presto qualcosa che ritornerai a lavorare felice , si arrivera’ sono fiduciosa che Dio ti aiutera’ come al solito e ritornerai tra di noi ,vedendoti felice come quando cantavi con Agostino Auguri per te , per Agostino e tutti lo staff di Rai International , Arrivederci Maria


  19. GIULIANA FERRI ( porto alegre , brasil )

    cara francesca, ho saputo dai miei zii di roma e dal telegionale della rai dello spettacolo che la neve ha proporzionato un po inesperastamente, avrei voluto stare li, specie al villaggio breda dove sono nata e dove ha nevicato, qui dove mi trovo il caldo che ha fatto questa settimana era…torrido, sensazione termica di 46 gradi , nemmeno la piscina che abbiamo in casa é servita di ristoro , perche l’acqua eracalda ahaha, ciao un forte abraccio, sono contenta che stai bene


  20. Giovanni (Thailandia) ( Krabi , Thailandia )

    Cara Francesca,
    ho finito di leggere adesso i commenti alla lettera di nonna Lea. Mi ha colpito in particolare quello di Bruno che vive a Phetchaburi in Thailandia. Anche io ritengo la sua idea ed il suo consiglio giustissimo ed importante per te e tutti noi che, con l’attuale situazione, ci sentiamo ignorati da tutta la classe politica italiana. (Come scrive Ezio Laveriotii nel suo commento).
    Un grosso abbraccio da Giovanni
    P.S.: Se Bruno da Phetchaburi ti chiedesse la mia mail sono felice di dargliela.


  21. Giuseppe PAMPENA ( usa )

    Nevicata di Giovanni Pascoli

    Nevica: l’aria brulica di bianco;
    la terra è bianca; neve sopra neve:
    gemono gli olmi a un lungo mugghio stanco:
    cade del bianco con un tonfo lieve.
    E le ventate soffiano di schianto
    e per le vie mulina la bufera;
    passano bimbi: un balbettìo di pianto;
    passa una madre: passa una preghiera.


  22. Celia Taveira Di Nizo ( San Paolo , Brasile )

    Cara Francesca,

    mentre il freddo è un vero disastro qui oggi a San Paolo la temperatura era di 36 gradi, siamo al mese più caldo dell’anno per noi (è estate qui).
    Per quanto riguarda il movimento in Toronto – Canada, in tuo favore, di fronte al Consolato italiano penso che si potrebbe fare lo stesso qui a San Paolo, siamo tanti oriundi che la Via Paolista, dove si trova il nostro consolato, resterebbe bloccata e sarebbe un successo ….Io sono a disposizione per una vera protesta e il posto è quello più giusto per rivendicare perché quando si blocca la Paolista si ferma San Paolo, una delle città più affollata del mondo. Cosa pensano gli italo paolisti?
    Tanti cari saluti!
    Celia


  23. bruno ( Phetchaburi , Thailandia )

    Egregio mr.Giovanni, intanto buon giorno e poi grazie per la tua volonta’ di fare la mia conoscenza, intanto informatica, ricevero’ volentieri dalla nostra Francesca la tua e mail e quindi quando l’avro’ avuta ti scrivero’ e faremo una conoscenza piu’ approfondita, con molto piacere. Quando si e’ lontani dal nostro mondo tutte le occasioni sono buone per ritrovare un po’ di Italia. Aspetto quindi che Francesca mi dia cortesemnete la tua e mail e poi ci sentiremo, ciao e a presto Bruno.


  24. IOLANDA MENNILLO ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    mia cara francesca, le foto sono bellissime io sono 46 anni che non vedo la neve qui in melbourne anche se e l’inverno fa un po di freddo e dopo si ferma perche non ritorni qui cosi ti trovi un bel lavoro tanto la rai non lo trovera mai una persona che da tutto al lavoro come te ,ma per adesso ti dico in bocca al lupo come si dice li e speriamo il prossimo anno se potro venire a rivedere la mia italia ciao saluti da me iolanda e un saluto a tutta la famiglia del blog ciaooooooooo


  25. salvatore bernardo ( caracas , venezuela )

    Bellissima sorpresa il tuo intervento al columbus center!! Anche importantissima la manifestazione al consolato a Toronto.
    Penso che prima o poi rimetteranno alla RAI gran sportello italia. Tanto per dire, ora gli italiani all’ estero avranno come prima l’inefficciente attenzione attraverso il consolato e i comites o patronati, cosi una risposta l’avremmo tardi o mai. Niente di paragone con il tuo programma praticamente le risposte attraverso gli ospiti erano “dal vivo”.
    Non lo sapremo mai quanta forza possiamo fare tutti dispersi come siamo, quello che si possiamo fare é incoraggiarti a che tu prenda la tua autonoma decisione, noi ti accompagneremo forse attraverso le nostre preghiere, il nostro pensiero chiedendo all’universo una subita e giusta strada che tu possa tracciare e costruire. Forza Francesca!!!!


  26. salvatore bernardo ( carcas , venezuela )

    A dicembre avevo inviato una mail all’ consolato a Caracas chiedendo continuassi la RAI, penso che al meno io invieró una mail al consolato, al patronato a i comites e a tutti i burocrati che posso, su questa mancanza dei programmi italiani fatti per gli italiani all’ estero, per far capire che la voce nostra si deve sentire, forse ci vorrano tante e tante mail che ognuno di noi possa inviare che prima o poi tutto sommato vanno nello stesso senso, riavere il nostro GRAN SPORTELLO ITALIA.


  27. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Francesca,

    Certo che se non fossero i disaggi, la neve è splendida, almeno dal calduccio della casa, peccato che, come dice Claudia, in città si scioglie e diventa brutta. Credo di ricordare, a Roma, una piccola nevicata, prima di venire qui, sufficiente per noi bambini, ma ricordo anche il nero dell’acqua quando si è sciolta.

    Io proprio non sono in condizioni di dare opinioni ad una professionista come te, ma solo sò dirti che la RAI stà letteralmente una porcheria, con dei programma che sembrano fatti per bambini da due anni in giù, senza nessun interesse e con una mancanza di elaborazione da far paura.
    Non c’è un solo programma che possa veramente essere di interesse per gli italiani all’estero, ma nessuna. Sono programma fatti per gli italiani in Italia.E poi dei varietà che neanche nei paesi del terzo mondo, così denominati, esistono più.
    Se la RAI stà male di soldi, non è solo di soldi, stà male di amministrazione, di cultura, di intelligenza e, peggio di tutto, di valutazione dell’intelligenza altrui.

    Và benissimo per chi cucina, per chi ha bisogno di primitive informazioni su qualche argomento che, in qualunque programma di TV locale si trova, in abbondanza devo dire.Ottimo saper fare dei ravioli eccellenti, ma non solo di ravioli si vive, o sì? Ma noi abbiamo necessitàq di ben altro, di programma seri anche allegri, anzi, profitto per dire che potrebbero modificare anche le orientazioni cinematografiche della RAI, sempre film antichi, tristi, opprimenti per la necessità di distrazione sana che ci meritimamo.

    Insomma, io gradirei sapere dalla RAI a cosa viene, qual’è il suo obiettivo finale ed a chi si dirigge, lo potrebbe dire almeno? E Celia cara, per piacere, và bene per la manifestazione davanti al consolato all’Av.Paulista, tra l’altro orribile, mal situato e non degno di una nazione come la nostra, male si vede la bandiera, o io devo cambiare occhiali. Ma dimmi, dov’è l’enorme colonia italiana di cui parli? Mi sai dire dove devo andare per trovarla? Eccezzione del Circolo Italiano che è privativo dei soci, dove solo principalmente giocano a carte e pranzano o cenano, dimmi, dove sono i ritrovi per unire questa enorme colonia di cui parli? Tirando le feste di una settimana annuali, nelle due chiese, che altro cè, dove? Sarei sinceramente felice se tu mi dicessi il posto di ritrovo, di incontro. Grazie, io purtroppo non lo conosco.

    Allora Francesca, sei uscita te, è uscito l’altro programma per gli italiani all’estero, e la RAI a cosa ci serve, certo, ora ci sorbiremo un eterno Festival di San Remo, e poi? E dove stiamo noi in questo? Che attenzione abbiamo dai signori RAI? dOVE METTONO I SOLDI CHE NOI PAGHIAMO PER ASCOLTARLI?

    E cosa devono fare? Semplice, spendere un poco di soldi con noi, i nostri soldi e rimettere i programma che ci hanno tolti, unici dedicati a noi, solo questo. Io credo ce lo meritiamo, o che se ne vadano via, a me così non interessa proprio.

    Un abbraccio
    Anna


  28. bertilla ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca , non e solo il fredo che fa paura ,per la povera gente ,e solo la mancanza delle previsioni dei governi ,che solo pensano per i fatti suoi ,perche fredo a sempre fatto ,si sa questo , ma che volonta vuota per chi poco ah , grazie del tuo servizio un abrraccio Bertilla


  29. Giuseppe ( Toronto Ontario , Canada )

    Francesca ! CIAOOOO!
    Oggi a Toronto la giornata non e’ delle migliori e fredda ma non i trenta trentadue gradi sotto lo zero ai quali siamo abituati!!!La neve si fa’ desiderare
    Penso che il nostro “Creatore” abbia voluto avvolgere Roma e tutta L’italia in un bianco mantello, cosi’ facendo sotto la neve cresceranno nuove speranze senza che nessuno le potesse disturbare (e’ soltanto una battuta!)
    Noi tuoi consiglieri????Ma grazie!!!! Che onore!!!Il mio consiglio???Fai la valigia e vieni e Toronto!!!Sicuramente qui troverai un buon lavoro e se cosi non fosse,porta Agostino apriti un bel ristorante e senza dubbi avrai un gran successo!!!!(Scherzo ovviamente tu sei saggia e padrona del tuo destino) La politica non e’per persone oneste come te’.

    Sono restato un po’ deluso a riguardo della pacifica protesta alla quale ho partecipato, speravo di vedere molte piu’ persone.Considerando che al tuo incotro parteciparano a mio aviso piu’ di 200 persone non so cosa sia successo a tute quelle persone!!Comunque qualche cosa si e’ fatto.Mi e’ piaciuta l’idea del documento che Gino Cucchi ha persentato al console, nel quale si dice che con pochi milioni di euro si potrebbero mantenere i programmi di Rai Internatinale che sono stati cancellati.
    Ma a dirti la verita’ questa volta sono un po’ pessimista!!Penso che stanno ha fare lo stesso gioco che fecero con Alitalia,vedremo….!! Come si suol dire in calabrese “a ra’ squaglita da nive se vidanu e petre mienzu a via”Traduco: dopo che la neve si scioglirea’ si vedranno i sassi che sono sulla via!!
    Un pensiero per nonna Lea, le vorrei sugerire quando sta seduta per molto tempo d’avanti al compiuter……. ogni tanto si alzi e vada guardere il panorame da suo balcone oppure tenere le gambe sollevate su uno sgabello.
    Buona giornata e buona Domenica a tutttiiiiiiiiii!!!!!!!
    Giuseppe Cuda.


  30. Maria Rosa Vallone ( Bs. As. , Argentina )

    Cara Francesca. Una persona saggia disse: “Se vostro onore vuole buttare i cani, entrare in politica”
    Oggi non si sa quale direzione prendere, ma nella vita non ci sono incidente casual, Ci sono causalità.
    Quello che oggi non capiscono e ci fa soffrire, domani entrerà in vigore per un futuro migliore.
    Ogni cosa ha un senso, auncheoggi non capiamo.
    Con affetto.
    M.R.V.


  31. Deisy Montiel ( Maracaibo , Venezuela )

    Buona Domenica Francesca, anche a tutti gli Amici del block, un abraccio a la Carissima Nonna Lea, chiedendo a Dio per la sua salutte che presto se riprenda, Francesca dali ei mie cari salutti,Bella apertura del salotto con la Neve, il video fa capire cio che sappiamo tutti sei voluta molto bene aprezzata per la tua Profesionalita, ma sopratutto per il tuo Honoroso lavoro che te hai impegnato a fare per noi al Stero, vai avanti vedrai che riuscireai a trovare la strada giusta per iniciare o meglio a continuare cio che hai iniziato tanti anni fa, noi ti appogiaremo ci terai sempre al tuo fianco, te lo meriti, tieneci sempre informati, te siamo gratti, scusami per gli errori gramaticale , ma sai ancora non sono fortein questo d scribere l ·Italiano, penso che parlo meglio jajajajaja, anche come tu me hai detto ho il acento SudAmericano, e cosi, jajajaja, salutti a Ana del Brazile , sono d·acordo con cio che scribe lei, a volte anche qua uno dice lo stesso, ma purtropo doviamo continuare a lottare per il nostri diritti, e parlare, scuotere a chi magare sempra che questi problema non sono , o meglio non le apartienen, ma si sbagliano per che tutti siamo Citadini Italiani, e residiamo al Stero a cossi como avviamo diritti avviamo anche dei doveri verso gli altri, e doviamo combatere e farlo capire, ti salutto con un forte abraccio in attesa della prossima… avanti Dio ti prtegera per sempre….


  32. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Carissima Francesca anche per me e stato bello vedere le foto con la neve, sono stata sorpresa vedere la neve a Roma, mi dispiace tanto per Nonna Lea che saluto tanto, e spero a presto si rimette ci manca tanto,mia cara voglio rispondere al tua domanda,
    lo so che non sono alatezza per dirti cosa devi o non devi fare,con tutto il bene che ti voglio mi sendo di lasciare tutto nelle tue mani e ne son sicura che nessuno sa meglio di te cosa fare, una cosa e certa che sento tanto la tua mancanza di non vederti piu in TV,ma sono sempre positiva,e prego tanto per te,
    ti voglio tanto bene.
    Francesca
    un saluto a tutti in salotto


  33. Stefano Mollo ( Perth , Australia )

    Eh, si …. proprio un gran freddo!!!

    Francesca, io sono sicuro che qualcosa riuscirai ad inventarti e che risorgerai.

    Certo, piu’ che mai e’ valido il detto “Aiutati che Dio t’ aiuta”; ma io non ho alcun dubbio che tu ti aiuti e pure bene e che quindi anche Dio t’ aiutera’ ….

    Ha ragione Nonna Lea; tempi migliori verranno.

    Con affetto, Stefano.


  34. fernando fancelli ( san Paolo , Brasile )

    Ha la neve… mi riporta alle mie origini, quando da bambino facevo il” trenino” con la mia slittina e i compagni, fino a dove la strada era in discesa, a STARO frazione di Valli del Pasubio, mio nonno aveva un albergo, Albergo Tessaro, una località incantevole, piena di ricordi belli e brutti, quando nella prima guerra mondiale le truppe italiane, fecero dell´albergo la sua base, bruciando nell´inverno le tavole del pavimento per riscaldarsi, questo nel lontano 1916.

    saluti Fernando.


  35. fernando fancelli ( san Paolo , Brasile )

    Ricordati cara Francesca, che nelle difficoltà si cresce sia di dentro che di fuori, è sempre una somma utile, di esperienze e di conoscenze.
    Cosa fatta, capo há. e tu credo abbi un eccellente bagaglio, ti servirà di sicuro.

    Saluti fernando.


  36. TERESA FANTASIA ( Buenos Aires , Argentina )

    Carissima Francesca grazie per il video ,faccio miei sinceri complimenti e unisco la mia protesta al “ COMITES di Toronto, nella persona del presidente Gino Cucchi, ed alcuni rappresentanti degli italiani residenti nell’area consolare di Toronto, radunatisi al Columbus Centre si sono recati al Consolato Generale di Toronto, per manifestare il proprio disappunto per la decisione, presa dalla dirigenza RAI, di eliminare la programmazione dedicata all’estero a causa dei forti tagli che il governo Berlusconi ha varato poco prima di cadere.” So che anche il Comites di Buenos Aires ha ellaborato e inviato un documento di protesta .

    Carissima Nonna Lea bellissima la tua Roma nevicata ma stai attenta a non prendere freddo seduta al compiuter ti abbraccio forte .

    Anche a me come alla cara Claudia Roman manca molto la neve ,per lenire la mia nostalgia miei parenti e amici compaesani postano su fb delle bellissime foto di Pattada e del boschetto nevicato .
    Cara Claudia vero che I valdostani “non hanno scelta e quindi hanno imparato a convivere con il clima.e se partono manca a loro le montagne e la neve” ,ho amici sardi che abbitano a valle d’Aosta e hanno dovuto per lavoro abbituarsi al clima ,puoi immaginare quanto rimpiangono il mare e il sole di Sardegna specialmente se nati in zone di spiaggia e no nel cuore del isola in montagna come me ….
    Cara Anna scusa verissimo che ci mancano troppo i programmi fatti per noi come Grande Sportello Italia e lo rivogliamo in onda al più presto! però mi sembra un po esagerato il tuo commento “Non c’è un solo programma che possa veramente essere di interesse per gli italiani all’estero” sarebe come dire che a noi interesa soltanto che parlino di noi e dei nostri interesi e problemi personali.
    A me personalmente ci sono parechi programmi che piaciono come ad esempio “La vita in diretta “ ,”Ballarò” “Ti lascio una canzone”,”Ballando con le stelle”, “Don Mateo”ecc.

    È giustissimo dire che “con l’attuale situazione, ci sentiamo ignorati da tutta la classe politica italiana. (Come scrive Ezio Laveriotii nel suo commento).
    Sapete amici da quanti messi stiamo chiedendo al governo italiano si ocupi far liberare la volontaria sarda Rosella Urru sequestrata assime ad altri e due suoi colleghi spagnoli in Algeria il 23 ottobre nel campo Saharawi a Tindouf?
    tutta la Sardegna ha fatto e sta realizando manifestazioni !per risposta soltanto silenzio
    http://247.libero.it/dsearch/rosella+urru/
    Se non si ocupano della vitta di una cittadina rapita in missione umanitaria credete che si daranno da fare perchè ci manca nostro programma tv preferito?
    Abbraccio grande a te Cara Francesca e a tutti amici del blog


  37. javier tomasini ( chivilcoy , argentina )

    Cara Francesca,
    ho visto come tutti, la neve in Italia, bella, ma allo stesso tempo bruttissima per tante familie.
    É uno spettacolo vedere i monumenti italiani como il colloseo tutto in bianco.
    Riguardo il tuo futuro, mi auguro che sarà come lo desideri, perchè hai la capacità di riuscire ai cattivi momenti.
    Sul video di protesta in Canada, mi sembra semplicemente molto buono, forse si rendono conto che gli italiani al mondo essistono e sono tantissimi !!!!, hanno tagliato il fiore sbagliato.
    Un baccio e saluti a tutti


  38. COMUNICAZIONE DI SERVIZIO:

    INFORMIAMO TUTTI I LETTORI DI PRONTOFRANCESCA CHE SONO STATE APPENA PUBBLICATE NEL BLOG LE FOTOGRAFIE DEL BALCONE DI NONNA LEA CON LA NEVE.


  39. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Nonna Léa,
    Che bello il tuo terrazzo nevato, sembrano fiori bianchi nei vasi…peccato che non puoi profittarlo, ma è molto suggestivo.

    Cara Teresa Fantasia, certo devo riconoscere che forse un poco di esagerazione c’è, ma non molta. Vedo la Vita in Diretta, è interessante, un pochino triste sempre con tema un poco polemici, e certamente non è leggero. Ma riconosco che è interessante.
    Ballando con le stelle francamente non mi attrae, non mi diverte per niente. Ti lascio una canzone, sì mi piace molto.
    Quanto a Ballarò, e questo devo confessare la mia ignoranza su tutti gli argomenti che tratta, purtroppo, e quindi non ci capisco niente e non riesco a seguirlo, a partecipare.
    Io credo che la Tv è molto personale, anche la TV locale non è che vedo tutto, anzi le vedo molto poche, per lo più le tengo accese per il rumore di voci, e appena il mio cervello intuisce qualcosa d’intressante, lo vedo. Ma vedi, Ballarò, per una che vive all’estero, è un programma che tratta di argomenti che esigerebbero una cultura politica che io non ho, in questo senso tutte le cose più interessanti non le posso seguire, e credo che dovrebbero fare programma come c’erano, visite a locali della nostra Patria lontana, a musei, insomma, cose di cultura generale e che ci diano una prossimità con l’Italia. Ma non solo il mangiare eh? Fatto stà che spiegarmi non sò bene, sicuro, ma pochissimi programmi mi attraggono. Questo lo sò e lo sento. Ma non si può dire che sia una TV informativa per gli italiani all’estero, anche perchè in verità hanno chiuso la porta a chi ne avrebbe bisogno, e non parlo per me, ma tu lo sai che ci sono tante domande che non sai a chi rivolgere, e non certo al Consolato, non qui.
    Un abbraccio
    Anna


  40. Ralli Lea ( Roma , Italia ) ( Roma , Italia )

    Carissimi Amici e Amiche , vedo che Francesca ha pubblicato le foto del mio balcone che da tre giorni è ancora innevato .
    non ho ragione nel dire che mi pare di stare in Siberia ?

    vorrei anche ringraziarvi tutti per i saluti e per i consigli che m’inviate, ma molte abitudini è difficile cambiarle specialmente se si è invalidi e anziani e non voler essere di peso a nessuno ..
    bisogna prendere la vita come viene e affidarsi al buon Dio affinché ci guidi sempre nel modo più giusto e con l’animo sereno .
    la cosa più importante è quella di non fare mai del male a nessuno e quando se ne hanno le possibilità alleviare anche qualche pena altrui .
    e sempre grazie a te Francesca per la tua AMICIZIA che da oltre venti anni è sempre bella e cristallina , non solo nei miei riguardi, ma anche verso i nostri connazionali che sono lontani dall’Italia e sono certa che tu farai in modo di lavorare sempre per idifendere im loro i loro interesse e sai sempre apprezzata.
    auguri infiniti per ogni cosa che deciderai in futuro .
    vi saluto tutti con un grande e affettuoso abbraccio virtuale –
    Nonna LEA l’Estroversiana


  41. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Francesca, quando vedo quei balconi di nonna Lea, mi ricorda la mia veranda , che l’anno scorso, che poi qui a Toronto tutti gli anni è lo stesso, almeno fino quasi la fine di marzo.
    Ma che cosa è successo quest;anno???? Qui c’è un bel sole , e non fà nemmeno freddo! Non è che mi dispiace, ma noi ci siamo abituati a quei disagi della neve, e mi dispiace per voi, che in Italia, specialmente dalle nostre parti, che non eravate preparati a queste bufere di neve.
    Come a detto il Santo Padre, speriamo che arrivi subito la primavera.
    Comunque fatevi coraggio, con il tempo tutto si aggiusta…
    Ciao a tutti, Francesco.


  42. TERESA FANTASIA ( Buenos Aires , Argentina )

    Carissima Nonna Lea tuo balcone nevicato è meraviglioso!!! Cararissima Anna
    hai ragione “La vita in diretta non è appunto un programma leggero” ma la vita non è mica leggera e questo programma ci ha fatto conoscre delle storie , alcune magari tristi e tremende ma anche bellissimi esempi di vita .Ballarò, e altri programmi del genere ,per che vive all’estero, sono interesanti per farci capire cosa sta succedendo in patria ,i problemi delle regioni ,chi sono e cosa pensano i politici e anche e principalmente la gente del popolo italiano, i lavoratori cosi non ci lasciamo ingannare dai belli discorsi, oltre a , se non la abbiamo ,aquisire una conoscenza della politica visto che abbiamo il dirito e il dovere di votare .Con riguardo a “Ballando con le stelle” a me piace molto la condutrice Milly Carlucci e anche il lavoro straodinario dei maestri di ballo nel insegnare a persone che di ballo sanno poco o nulla ,( mi piace il ballo ma non sono brava purtroppo ) poi cè un lavoro di produzione straordinario ogni settimana nel presentare le coppie di ballerini e la cosa che mi piace molto è il momento del ballerino x una notte , ho visto Stefania Sandrelli ,una grande!!! e il campione di atletismo che andrà alle olimpiade di Londra ,che vita straordinaria la sua! mi ha commosso ,tutti in piedi ad aplaudirlo! vedi cara concordo con te ,non solo di ravioli si vive anche di danza e musica!!! baccione ! un abbraccio a te Francesca e grazie per aprezzare i mio commento .


  43. Anna ( São PaULO , Brasile )

    Cara Maria Teresa,
    Scusa, ma credo che non ci siamo capite, forse non mi sono saputa spiegare.
    La vita in diretta non è un programma leggero, ma ti ho detto che è interessante. Solo che di vita vera, c’è dappertutto, bella e brutta, e non ho detto che non mi piace, lo seguo anche, ma non è specificamente per gli italiani all’estero perchè la vita è di tutti, in Italia, in Brasile, in Argentina. Qui anche ho programma del genere, solo cambia la lingua.
    Quanto a Ballando con le Stelle, scusami molto, è una questione di gusto, lo trovo un programma solo passabile, e amo la danza, ma non quello spettacolo, con quei commenti, se ti diverte meno male, diverte molti, a me no, è personale.

    Quanto a Ballarò, ebbene, abbiamo il diritto ed il dovere di votare. Non trovo che con Ballarò senza conoscere i personaggi, senza conoscere i politici italiani, non viviamo li, è impossibile esercitare questo potere con onestà. Scusami, ma io non voto se nessuno mi dice chi è chi, e quelle discussioni interminabili e ognuno dicendo la sua. Qui li sento i dibattiti, ma sò chi è che parla, lì no. Mi rifiuto a votare senza che nessuno mi chiarisca quel che stò facendo, e chi me lo dice?
    Lo sò che tu sei politizzata, ma quanti di noi lo sono? Io non ho colpa che sono venuta piccola qui, ma ho la coscienza che sono italianae italiani sono i miei.Ma perchè, si acquista conoscenza della politica con Ballarò?
    Io, purtrppo non lo trovo sufficiente, e non solo di ravioli si vive e neanche solo di musica, molto di più imparo se mi fanno vedere la realtà del paese invece della rettorica dei politici o degli assassinati che si esauriscono in pomeriggi e pomeriggi di casi privati, di persone private, questa è cronaca nera, c’è anche qui.
    Io parlo di programma per gli italiani all’estero, precisamente questi, poi per il resto sono tutti uguali, piacevoli o meno in tutto il mondo. Mi manca trattare i nostri problema, i nostri interessi, le nostre difficoltà, questo mi manca, e manca a tanti. Per il resto tutte le televisioni sono uguali in tutto il mondo, non vedo differenza nessuna. La differenza era l’attenzione che avevamo anche se in pochissimi programma. Pochissimi e ce li hanno tolti, proprio quelli, gli altri restano, la domenica non manca il football tutto il giorno.
    Se il football è poco interessante per alcuni, per altri è tutto. Ma se pensiamo così, allora non ci arriveremo mai.
    Io ho molta ammirazione per te che sei attiva e politizzata, ma non credo siamo tutti come te e non lo diventeremo con ciò che ci è offerto. Io imparavo con le risposte alle domande su come funziona il nostro paese, vedevo l’Italia, ora vedo in italiano quello che vedo nella TV francese, brasiliana. Ma va bene, se molti sono contenti certamente la sbagliata sono io, ma decisamente non mi dice molto.

    bacioni e chiudo qui perchè evidentemente è come le discussioni politiche, non finiscono mai e tutti e nessuno ha la sua ragione.


  44. Mario González ( Buenos Aires , Argentina )

    Comunico alla Comunità Italo-Canadese che ho ritrovato in Rete una nuova compagnia di teatro , che opera a Toronto e Windsor, in provincia di Ontario.Questo è il suo blog.La compagnia è stata fondata da Rose Napoli:

    THEATRE IV MIMMO
    //theatreivmimmo.wordpress.com


  45. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Carissima LEA, grazie per compartire tuo balcone, no se puo perdere questo spettacolo poco frequente. La flebite e molto sgradevole, ma debi andare per tua casa, per la circolazione, per il ritorno venoso… Il letto mai, soltanto per dormire o descansare un po. Oggi la medicazione fa meno dramatica qualque
    malatia. Tu sei una donna forte, integra, ammirabile, con un intelletto rico.
    Tutto lo aquisto in la gioventu e un tesoro ne la maturita, acompagna e fa la vita piu amabile. Curate, e cari saluti di cuore…

    Mia cara FRANCESCA bellisimo il tuo paesaggio. Pensa in positivo. Baci…

    Cara ANNINA mi mancaba la tua reflessione tan interesante… La TV e molto
    comerciale, anche in Argentina. Me dispiace no vedere GRAN SPORTELLO ITALIA, Paspartout con Phillipe Daverio, mi piace Porta a Porta ,perche a volve ,invitano a gente del spettacolo de mia gioventu come Sandra Milo, ec.
    Cari saluti per te ,e tua famiglia, e a presto. Lujan


  46. Giuseppe ( Melbourne , Australia )

    Dear Francesca
    dalle foto si direbbe ammazza che freddo con tutta quella neve sparsa ,bisogna stare vicino al camino con il fuoco per potersi riscaldare.Spero che nonna Lea stia bona e si riprende,le foto del balcone di nonna Lea sono bellisime e tutte inbiancate, con tutta la neve che e’ caduta.Cara Francesca con tutto l’aiuto di Dio e buona volonta prima o poi qualcosa troverai e sarai molto contenta.Manca tanto la tua bellissima presenza a rai internationale.
    un bacione a te’ eun affettuoso saluto a te’ e atutti gli amici del blob
    ciaooo Giuseppe xoxo


  47. TERESA FANTASIA ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Anna mi chiedo da quando ero bambina perche tanti come te insistono in agiungere Maria al mio nome Teresa ,Maria è mia sorella maggiore !ahahah.scusa così rispondevo alle suore della scuola che mi dicevano Maria Teresa .
    Tornando al tuo discorso, avevo capito perfetamente quanto hai detto su la Vita in diretta. Vero che su gusti è come diceva mia mamma “No este bellu su chi est bellu ,est bellu chi piaghede”:vuol dire che per ogniuno è bello quello che piace ,ed è vero ,vedi per me la puntata di Ballando con le stelle di oggi è stata eccezionale.
    Di Ballarò e altri programmi di dibatito politico ,ripetto io ascolto specialmente la gente che in Italia vive e e questo ti svela la verità di cosa accade veramente in Patria che è ben diverso di cosa vogliono farci credere i politici con loro discorsi buggiardi. Con riguardo al voto degli italiani al estero cosi come é ,io sono stata sempre contraria ,pensa tu che se gli italiani al estero como dici tu ,sono poco informati e non si informano ,cosa possono votare i figli e nipoti bisnipoti con tanto di doppia cittadinanza che però di italia non sanno proprio nulla , non parlano italiano e tantomeno capiscono ne sono informati sulla politica italiana!il voto cosí soltanto serve ai 16 che si sono sedutti nelle poltrone del parlamento dicendo che “ci rappresentano”, Da quando ci sono si sono arricchiti con gli stipendi altissimi che prendono ,una vergogna! ma per noi non hanno fatto un bel niente! ha fatto più Francesca che tutti loro ! Certo che ci manca Sportello Italia e anche Italia chiama Italia , dimmi tu cosa hanno fatto “nostri parlamentari” per evitare vengano cancellati? ciao un abbraccio


  48. Anna ( São Paulo , Brasile )

    `Prima di tutto, ciao Lujan, grazie delle tue sempre gentili parole. Un bacione.

    Teresa, oggi ho riso, ho una carissima amica che si chiama Maria Teresa, è una vita che io la chiamo Teresa o alle volte persino in napoletano, Teré. Giocosamente mi dice sempre se chi sà arriva il giorno che la chiamerò col suo nome completo.
    Non volevo sbagliarmi per iscritto ahahahahaha. Com’è la vita…Per una volta che gli davo la soddisfazzione, ahahahaha.
    Alla fine credo che sommando tutto e sottraendo qualcosa, la pensiamo uguale.
    No, non sò rispondere alla tua domanda, non ho la minima idea se hanno fatto qualcosa, solo sò che non hanno avuto esito.

    Bacioni,
    Anna


  49. BENITO VIGORITO ( Brooklyn , United States )

    Non tutta la neve viene per nuocere… sara’ piu’ ricchezza per l’agricoltura:
    “gennaio sicco massaro ricco ” se sempre detto cosi’ e poi distrrugge batteri e
    virus dispersi nell’aria. Soltanto non siamo mai contenti di tutto cio’ che ci
    circonda. Sono mortificato che non sono stato risposto alla mia e-mail con i
    miei auguri .


  50. GIANNI MIGNARDI ( Toronto , Canada )

    Mi preoccupo moltissimo per i miei che stanno a Veroli nel Frusinate che sono anziani e fratello e sorella con famiglie. Hanno avuto 40 centimetri di neve e non hanno sia corrente che servizio telefonico di casa che telefono mobile da giovedi’ notte. Si viaggia solo con trattori, ma le vie sono bloccate da alberi e fili di corrente. Mi preoccupo che la caloria e’ minima o niente e che fra poco non avranno munzioni neanche. Ma a questo punto non dovrebbe intervenire l’esercito?
    Sono fortunato di essere nato nel Canada dove qualunque tipo d’emergenza viene eseguito con un piano ben regolato.
    Ho al cuore tutti che sono coinvolti.


  51. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Gianni M. non preoccuparti, tua famiglia ha un tetto per proteggerse del freddo
    e la gente in questa occasione estrema, e solidaria… A presto arriva la primavera e tutto sara un cativo ricordo. Spero che sia cosi. Cari saluti da Buenos Aires.
    Lujan


  52. teresa ( Venezuela , caracas )

    mia cara francesco e gia lo credo il freddo che fa pero io che sono tanto tempo che non vedo la neve vorrei vederla e giocare un po con la neve io sono 46 anni che non vedo piu´la nevee che non ritorno dalla mia Italia e cosi mia cara francesca gioca lei per me con la neve un abracio forte teresa coppola ciaooooooooooooooooooo


  53. angela pinto in tinetti ( San Salvador , El Salvador )

    Mia cara e giovane amica,

    davvero sono molto dispiaciuta che abbiano sospeso il programma…mi dispiace quindi non poter contare sul tuo simpatico sorriso e la voglia di aiutarci a risolvere tanti piccoli e grandi problemi…
    spero di tutto cuore che la situazione economica migliori e che ti riportino a noi…cosa consigliarti ? purtroppo è difficile offrirti qualcosa, potrebbero farlo laddove le comunità italiane sono numerose…qui siamo circa tremila gatti e mi sembra che ciascuno tira l’acqua al suo mulino !!!

    Ti auguro sinceramente che ti facciano delle proposte di lavoro e ti consiglio di continuare a cercare nuove opportunità…in fondo mamma RAI ha posto per molti e quindi un posticino ci deve essere anche per te…

    un forte abbraccio, tanti sinceri auguri e a presto, Angela


  54. Giorgio Turri ( Middletown, CT , United States )

    Cara Francesca,

    chi ha mai detto che gli italiani all’estero non sanno distinguersi? Proprio ieri sera nel “sanctum santorum” ovvero nel cuore d’America, il repubblicano e figlio di italiani all’estero RICK SANTORUM si e’ imposto nelle elezioni di partito di tre stati diversi contemporaneamente. Sono fino ad ora quattro gli stati in cui ha vinto, meglio di Mitt Romney, Newt Gingrich e Ron Paul.

    Questo e’ quello che fanno gli italiani all’estero miei cari Mario Monti e Giorgio Napoletano, voi che ci avete messi alla berlina togliendoci i programmi di RAI Internazionale che contavano veramente!

    Tengo a ribadire che a me la politica non piace per niente, ma se c’e’ da fare il tifo per un italiano all’estero, mi trovate sicuramente in prima fila.

    Dopotutto, se abbiamo un papa tedesco ed un presidente di pelle nera, perche’ non dobbiamo avere un presidente americano di origini italiane?

    Un abbraccio,

    Giorgio


  55. Maria ( Newport News , Virginia )

    Sotto ad un mante di neve, l’ Italia bella si specchia.

    Mentre le citta’ sembrano sederte.

    I ragazzi in starada si divertono.

    Tutti con il spazzaneve, ed alberi da buttare.

    Quando finisce questa neve?

    Sole, ma dove sta’, il bel sole puol salvare l’ Italua.

    Con affetto Maria.


  56. José Roberto Cersosimo ( San Paolo , Brasile )

    Ciao Francesca, come stai?
    Io, con molta “saudade”di Gran Sportello Italia e di te!
    Effetivamente la neve è talmente bella, ma paradossalmente devastante.
    Qui a San Paolo invece siamo sotto un caldo torrido, mai visto da molti anni con 32/33 gradi di temperatura massima.
    Il meteo è veramente impazzito!
    Perquanto riguarda a te, amica mia, con il tuo talento, grinta , coraggio e competenza non la vedo propprio lontana della TV.
    Dunque, questo effeto deleterio partito della direzione Rai, certamente sarà revocato e tu tornerai subito, subito al nostro convivio!
    Ha un dett0 che cade come un guanto a te, que dice:
    “Una persona intelligente impara con i suoi errori”, però, “Una persona saggia impara con gli errori degli altri”
    Un fortisssimo abbraccio e tanti auguri.
    Torna …. torna ….. torna!

    José Roberto


  57. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Caro GIORGIO T. brava tua reflessione, ti prego, tifa per FRANCESCA, la persona piu italiana di tutti noi.
    Il Console Canadese ha fatto suo mestiere, fa il tuo, a tua maniera. Penso come Bruno (Thai) che puo succedere al On. Mirko Tremaglia, e una
    persona singolare “Cavalliere della Republica” e per che no, Ministro degli Italiani all estero???. Pensalo…se faresti qualcosa per Lei ti ringraziaremo tanto.
    Buona fortuna per tuo secondo paese!!! Cari saluti
    Lujan


  58. Alba Cuozzo ( Tucumán , Argentina )

    Carissima Francesca, grazie..bellissime le foto..la neve tanto bella anche che faccia freddo..e un regalo del cielo. Mi fa piacere sentirti bene ma ti devo dire chi tu ci manchi con la bellissima allegria che ci davi con tanto affetto..ma sai qui la RAI la stanno levando poco a poco adesso almeno in Tucumán..sólo la passano un paio di hore eppoi mettono gli arabi..non se ne capisce piu niente..noi stiamo intrappola con questo governo di brutte personaggi..baci carissimi dalle mie fliglie e da me l’affetto di sempre..alba.


  59. rosa ( grand blanc , usa )

    carissima francesco.
    no o parole per descrivere lamarezza che si prove giorno per giorno, la rai non so se e lei la colpa o il governo chiunque sia ci a fatto a noi tuti un teribele torto non ci voleva ogni mezo ora ce un telegiornale da tutte le retre
    quello che non capisco ancora e come mai rai internazionale non dovrebbe esistere piu e invece ce e come solo per il cacio la giostra del gol e che tempo fa?????????? e noi ci anno torto tutto, quale e la ragione???????
    st chercand di inviare una emele, pero la rifutano nello schermo e scritto oer
    infomazione wwwraiinternazionae. rai.it??????????????
    lascio con lagurio che tra pochissimo sarai di nuovo con noi un afetuoso abracio a te alla tua famiglia e nonna lea cia cia a presto rosa


  60. claudia rossi ( buenos aires , argentina )

    il freddo e la neve si fanno sentire in tutta europa, vedendo i telegiornali mi rendo conto della gravita di questo tempo e lascio il mio romantico sguardo della neve di quelli che come noi a buenos aires non la vediamo e siamo ora in una estate che si fa sentire!
    guardo le foto del terrazzo di nonna Lea e mi stupisco della neve a Roma e penso agli anziani che escono a far le spese e altre cose e i problemi delle cadute e continuo a pensare che un po di neve ci vuole ma non tanta di causare questi disagi ovunque, poi entro a pensare alle cattive politiche universali che hanno distrutto lecosistema e che aiuta a che queste temporali di nevicate quanto al caldo fortissimo di queste lattitudine diventino peggio col passare degli anni.

    scusate del mio italiano ma sono tornata delle vacanze e ora sto riprendendo il mio contatto con la lingua, attraverso gli amici di prontofrancesca, gli amiche italiane che ci siamo fatte qui a buenos aires e pure anche con la rai.

    e prendo questo argomento (la rai), io quando ci sono a casa, la rai e accesa perche io possa sentire la lingua italiana, vedere se ci sono novite nell’ambito della musica che poi servono e faccio diffusione per il mio programma di radio, della letteratura, del teatro, accanto al televisore c’e sempre carta e matite perche prendo nota di cose che mi interessano, a volte le trovo, altre no.
    a volte c’e un programma interessante all’alba, cerco di fissarlo e poi non lo trovo piu, questa per me e la rai, secondo me loro hanno l’oro nelle mani e con tanti italiani nel mondo non lo sanno usare, peccato!
    potrebbe esistere una rai per tutti i livelli, per gli anziani che hanno lasciato il paese, per le nuove generazioni come me (figli di questi italiani) per gli italiani che emigrano in quest’epoca e cosi via…

    io spero Francesca che la amministrazione della rai si renda conto delle persone come te che hanno la capacita, cultura, intelligenza e addiritura bellezza per portare avanti programmi come GSP o diverse che potranno crearsi, tu sei in grado di affrontare qualsiasi ruolo nei diversi campi.
    un saluto
    da buenos aires, claudia


  61. Francesco ( Toronto On. , Canada )

    Ciao Francesca, una volta si diceva, ce piove a Roma? Mentre ora si dice , nevica a Roma?
    Quest’anno mi sembra che veramente, il mondo si è cambiato, quando mai tutta quella neve in Italia!!! Specialmente nel sud!
    Non è forse che anche la gente è cambiata come il tempo?
    Certo che ancehe qui, è tutto diverso, forse è colpa del compiuter, ho forse siamo cambiati noi come il tempo!
    Qui a Toronto dovrebbe nevicare per domani , ma non farà troppa neve, è roba di poco, almeno cosi dicono, non è che io aspetto la neve, per me quest’inverno è un inverno bellissimo, usualmente di questi tempi, qui si camminava sul ghiaccio, mentre invece è tutto pulito senza neve, spero che il tempo ritorna normale anche da voi, e che non nevica troppo, spero che anche la rai, ci darà qualche bella notizia.
    Saluti a tutti ,Francesco.


  62. Ralli Lea ( Roma , Italia ) ( Roma , Italia )

    Carissimi Amici , in attesa di ritrovare la nostra FRANCESCA, in qualche suo nuovo Programma destinato soprattutto a voi lontani dall’Italia , quì a Roma ci troviamo
    ancora immersi in un clima nordico a causa della neve che va e viene e che sta causando molti problemi ain tutto lo Stivale io vi propino una poesia dedicata proprio a

    LA NEVE A ROMA

    A Roma quanno nevica
    se paralizza er traffico
    li tranvi nun cammineno
    s’intaseno i telefoni.

    La luce nun s’accènne
    da casa più nun s’esce.
    sortanto li regazzi
    che sarteno la scòla

    felici ne la strada
    fanno a pallate in testa.
    però tanto nun dura

    ‘sta bianca copertura
    che quanno er giorno appresso
    t’affacci giù ar portone

    pé vede come và
    ma nun fai manco a tempo
    a mette un piede fora

    ciai pronto un ruzzolone
    e nun te poi sarva’…
    Er fatto è questo quà

    che abbituati ar sole
    nojantri su la neve
    nun ce sapemo annà.

    nonna Lea l’Estroversiana


  63. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Cara Nonna Léa,

    mi dispiace perchè sò che problema è la neve a Roma, ma la tua poesia mi ha fatto ridere di cuore.

    Tanto, io posso ridere con il caldo afoso che stà facendo qui, stiamo cucinando.
    Ma un poco di allegria in tutto questo pazzo mondo ci voleva. Grazie.

    Prendi cura di te. bacioni
    Anna


  64. Mario Gonzalez ( Buenos Aires , Argentina )

    ANNUNCIO A TUTTI GLI ITALO-CANADESI INTERESSATI AL TEATRO E LA LINGUA ITALIANA.Ho ritrovato ieri sera, in Rete, un’altra compagnia di teatro italiana a Toronto:

    THEATRE WITHOUT PAPERS
    http://www.theatrewithoutpapers.com


  65. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Brava LEA no si arrende con il freddo, dicono che domani sara meio…e la poesia
    e un balsamo per il anima, cari saluti da Buenos Aires.

    Grazie MARIO per la informazione. Saluti

    ANNINA noi, a sudamerica siamo nel forno, ma tutto passa…

    Buona settimana per tutti, amici da Gran Sportello Italia.

    Lujan


  66. nella santo ( adelaide , sud australia )

    cara francesca un caloroso saluto dal caldo che dovevamo avere qi da noi in australia ma non e cosi al momento il caldo non si sente e una cosa che non sucedeva da parechi anni che la temperatura fossi cosi bassa propio nella piena estate invece voi sieti pieni di neve e propio vero come dice francesca di toronto che i tempi sono cambiati ma come dico spesso pure io e propio la gente che siamo cambiati.mi voglio togliere una curiosita e domandare a maria scortino se lei e siciliana perche mio marito viene da un paese chiamato sortino scusate la mia curiosita grazie in anticipio.saluti a nonno lae la poesia molto bella bacioni a te francesca e tutti gli amici del salotto mondiale con affetto nella


  67. Maria ( Montreal , Canada )

    Carissimi come state.
    E un po che non mi faccio viva,purtroppo a volte si e` presi da tante cose che ci impediscono di scrivere,pero` vi assicuro che siete tutti nei miei pensieri.
    Nonna Lea la tua poesia e` bellissima.
    Vedo il tg e penso a quanto gli italiani sono in difficolta` e mi dispiace.
    Noi in Canada siamo ormai abituati alle tempeste di neve ma vederla in Italia fa una certa impressione,speriamo che finisca al piu` presto.

    Francesca cara spero che torni al piu` presto a prenderti cura di quello che piu` ci tieni cioe` noi italiani all’Estero.
    Per adesso vi mando un caloroso saluto a tutti voi.
    Maria


  68. Giuseppe PAMPENA ( Spigno Saturnia , USA )

    Ciao…e` arrivato il momento per chiedere il vostro aiuto…
    Per favore volete cliccare su questo link e votare per la poesia della nostra amica Maria…
    Sapete come fare perche` avete l’esperienza delle volte precedenti.
    Nome (MARIA MASSIMO un voto per IP …fatela votare anche dai vostri amici e conoscenti.

    Grazie per il vostro aiuto…
    Giuseppe

    **Sorry for those who may get this message twice

    http://www.cfmb.ca/ConcorsoPoesie.asp?Key=17&L=2


  69. Danila-JAX-FLORIDA

    Brrrrrrrrr che freddo…cara Francesca la Siberia e` arrivata anche a Jacksonville… e non pensare che esagero, stamattina eravamo sotto zero anche noi. Paragonati a paesi abituati al freddo, per noi qualche grado sotto zero e` un clima glaciale. Il cielo e` limpidissimo, ma se ci fosse stata qualche nuvoletta, forse avremmo avuto quache fiocco di neve anche noi.

    Guardando le foto di Nonna Lea, la cosa che mi e` piaciuta oltre la neve bianchissima, e`stato vedere quello scorcio di Roma antica in una delle foto. Credo sia un acquedotto con i classici archi. Pensavo al fatto che sono li` da millenni e chissa` quanta neve “hanno visto” , magari un tempo attraversavano le campagne, mentre oggi sono in pieno centro urbano e ci si passa sotto in macchina, senza nemmeno farci troppo caso.
    Invece per i turisti, sono tra quelle cose che ti lasciano a bocca aperta. Camminare per la citta` ed essere immersi nella storia e` quasi naturale per molti italiani , ma per chi vive in nel ” nuovo mondo” e` una sensazione molto affscinante. Quando mio marito arrivo` in Italia per la volta non se ne capacitava, credo che passo` i primi mesi consumandosi le scarpe tra Pompei , i Fori Imperiali, il Colosseo e tutto il resto. Ancora oggi la cosa che piu` gli dispiace e` di non essere riuscito a vedere tutto…ma come si fa?? pure chi vive in Italia per una vita intera non ci riesce.

    Un forte abbraccio a te.
    Ciao


  70. Ralli Lea ( Roma , Italia ) ( Roma , Italia )

    Carissima Danila, per te che ami i particolari e per tuo marito che non ha ancora finito di visitare le antichità romane , vi preciso che i quattro Archi che si vedono dall’angolo sinistro del mio balcone, fanno parte delle mura Aureliane che delimitavao l’antica Roma. ed io mi trovo proprio al di quà dove un tempo c’erano solo prati .
    dal lato destro, sempre del mio balcone, scorre la via Ostiense cnhe arriva alla Basilica dim San Paolo per poi proaseguire fino ad Ostia antica e poi raggiunge il mare di Ostia Lido . chiudete gli occhi e immaginate le modernità che si sono aggiunte col passare del tempo.
    ricambio, l’abbraccio con l’augurio di poterci vedere un giorno a Roma.

    A te cara Lujan . ti ringrazio della simpatia che dimostri alle mie, poesie romane e, proprio questa la scrissi per la Nevicata del ‘ 56 e vedo che le difficoltà sono sempre rimaste uguali ed hanno messo di buonumore la cara Anna.
    grazie e saluti a tutti da una Capitale freddissima , ma col sole e cielo azzurro.

    Nonna Lea l’Estroversiana


  71. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    LEA vicina alla mole Aureliana, alla Ostia Antica, anche Cleopatra debi avvere
    stato in questo quartiere guardando tante meraviglie della antichita, che oggi
    sono vigente, in piedi. ROMA e unica e indimenticabile e tu sei molto fortunata
    de stare accanto alla storia. Ho guardato con molta curiosita i Archi che se vedono da casa tua, un vero piacere . Figurate qui in Argentina lo piu antico ha pochi secoli, come le rovine Gesuitica dell Iguazu…
    La nevicata ha fatto Roma piu misteriosa, piu bella… Grazie per ccompartire.
    Un caro saluto da Buenos Aires e que torne la primavera a tuo giardino. Baci
    Lujan


  72. Ralli Lea ( Roma , Italia ) ( Roma , Italia )

    Scusatemi , ma vorrei aggiungere qualcosa al Commento precedente perché non avevo completata la spiegazione sulla foto degli ARCHI delle mura Aureliane di Roma …ebbene, dietro si vede un piccola parte di un ‘altura spruzzata di neve …

    quello è il detto ” Monte dei Cocci ” perché si formò con i frammenti delle anfore che piene di derrate alimentari di cui l’Oriente riforniva i romani che arrivavano per via fluviale .
    succedeva poi che ad ogni arrivo sul Tevere presso il Ponte Sublicio le merci venivano selezionate e conservate presso la vicina Annona , ma ma le anfore venivano distrutte e gettate di continuo nel medesimo punto e con gli anni aumentarono sino a formare il Monte Testaccio dove durante il Carnevale si svolgevano Tornei giocosi , chiassosi e talvolta anche pericolosi .

    P.S.
    il nome Testaccio deriva dalle Teste delle Anfore rotte che non si sbriciolavano completamente e tuttora sono visibili e testimoniano ancora la loro provenienza .
    né più né meno come succede oggi con le cassette di frutta e verduta che viene da ogni parte del mondo.

    Contente Danila e Lujan ? ciao Francesca e tutto il tuo Salotto.
    Nonna Lea l’Estroversiana


  73. Anna ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Nonna Lea, sì, mi hai fatto ridere, ma lo sò però che problema che è per te. Ma tu scrivi tanto bene, tanto bello, che riesci a fare di quel che scrivi un regalo, a me questa poesia mi ha dato buonumore, poi con il caldo che abbiamo noi…

    Lujan, noi anche siamo accanto alla storia, per questo la comunicazione è una ricchezza impagabile, stiamo accanto alla storia attraverso i nostri amici, ed anche noi stiamo accanto alla storia più recente, ma sempre storia, io non la conto in secoli, la conto in traggetto percorso dall’umanità.
    Se tu pensi che si suppone l”America del Sud sia stata separata dall’Europa, quante cose ancora ci sarebbero da scoprire. Il bello è seguirla, sentirla. Ma la terrazza di Nonna Léa è storica più degli archi…stai sicura. Sapessi com’è speciale.

    Auguri ai nostri due poeta, Maria Massimo e Giuseppe Circelli. Bellissime ambedue le poesie, ma perchè devono essere tristi per essere belle…molto tristi e belle tutte e due, complimenti…
    bacioni
    Anna


  74. Lujan ( Bs. As. , Argentina )

    Cara LEA benissimo compartire tua conoscenza del luogho che abiti, anche guardalo tutti il tempo come una estenzione di casa tua. Grazie di cuore…

    Cara ANNINA grazie per la spiegazione, certamente tutto se puo vincolare con tutto, ma come la poesia de nostri cari amici MARIA M. e GIUSEPPE C. noi
    aviamo certa “nostalgia” del paradiso perduto. Per me, il Paradiso e l ITALIA.
    Pecato per che debo restare qui…La Poesia, a volte, e un pianto del cuore malato
    di lontananza.

    Cara MARIA M. ho trovato nel computer tua poesia “Nostalgia” due giorni fa,
    la he ascoltato con piacere, complimenti per il nuovo concorso, e buona fortuna.

    Saluti a tutti, Lujan.


  75. Lujan ( Bs. As , Argentina )

    GIUSEPPE P., ho votato per MARIA M., un piacere, saluti. Lujan

    NELLA SANTO, trova in Google, Sortino , provincia di Siracusa, Sicilia. Saluti.


  76. Danila-JAX-FLORIDA ( USA )

    Grazie Nonna Lea !!


  77. Elvira ( Sta Rosa LP , Argentina )

    COMPLIMENTI a Nonna Lea per la simpaticissima poesia sulla neve, m’hai fatto fare un sacco di risate! Grazie!
    Elvira


  78. Maria ( Montreal , Canada )

    Carissimo Giuseppe,grazie per avere invitato gli amici a votare la mia poesia,grazie anche a voi tutti…grazie Lujan…
    Nonna Lea cara…ha ragione Anna ,i tuoi scritti sono talmente ben scritti che e` un vero piacere leggertli sei perfetta in qualunque cosa fai.
    Francesca cara,come stai ?.
    Un abbraccio.
    Maria


  79. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    FRANCESCA……..alcuna novitá?
    Nonna LEA ha ragione ANNA i tuoi scritti sono regali per noi!!!!!!
    Sai che voglio chiederte FRANCESCA…..una mia amica e tornata dall´Italia dopo lavorare dieci anni e vuole fare una domanda sulla sua pensione……ma io penso che con solo dieci anni non puo fare niente vero?
    Peccato si é fatta la pensione di Argentina, mancandoli anni, adesso deve pagare la moratoria, invece di fare una `per convenio reciproco e usare quelli anni!!!
    Baci cara e tanti saluti al nostro AGOSTINO e FABRIZIO!!!!


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili