prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

Archivio di dicembre 2009

mercoledì 30 dicembre 2009
JOE BRUNO E LA SUA FAMIGLIA

(Either JavaScript is not active or you are using an old version of Adobe Flash Player. Please install the newest Flash Player.)

Scrivere questa nuova pagina di ProntoFrancesca è per me oltre che un gran piacere una grande responsabilità. Piacere perchè sarà particolarmente ricca di immagini che sono certa vi piaceranno molto e responsabilità visto che è l’ultima pagina che scrivo in questo anno che sta per concludersi. Prima desidero come sempre ringraziarvi per il vostro sostegno e la vostra partecipazione e lo faccio veramente con grande affetto e sincerità. Ho infatti letto i vostri commenti e mi ha fatto tantissimo piacere notare l’accortezza che avete nell’assicurarvi costantemente che io stia bene e che tutto proceda al meglio. Il mio viaggio di ritorno da Chicago a Roma (con volo Alitalia) è andato benissimo, se non fosse altro che per un po di ritardo considerati i controlli particolarmente attenti e scrupolosi di questi giorni, soprattutto per quanto riguarda i voli in partenza dall’Europa verso gli Stati Uniti. Trascorrere nei giorni di festa qualche ora all’interno di due importantissimi aereoporti internazionali, il JFK di New York e O’ HARA di Chicago, mi ha reso ancora di più consapevole di quante persone si spostino con facilità da un continente all’altro e di come ormai il mondo sia infinitamente “piccolo”. Come vi anticipavo, quella di oggi è per me una pagina particolarmente importante in cui farò del mio meglio per provare a descrivervi quelle che sono le mie sensazioni ed il mio stato d’animo dopo avere vissuto l’ incredibile esperienza di trascorrere il Natale in una famiglia italiana all’estero. Ho conosciuto JOE BRUNO più di due anni fa, quando mi aveva contatto per propormi di fare da Madrina durante un’ importante ricorrenza religiosa che vede coinvolta ogni anno la Comunità Italiana di Chicago, in particolar modo quella calabrese, riunitasi per l’appunto per festeggiare San Francesco di Paola. Durante il mio soggiorno a Chicago nell’estate del 2007, JOE mi disse che avrei dovuto assolutamente tornare durante le vacanze invernali, in quanto avrei trascorso sicuramente un Natale che avrei ricordato per tutta la Vita. Quando quindi ho accettato di presentare l’evento di beneficenza svoltosi il 13 dicembre a New York per raccogliere fondi per sostenere la ricerca a favore di una rara malattia genetica, ho pensato di prolungare il mio viaggio ed accettare l’invito che JOE e la sua famiglia mi avevano rivolto anni fa. Sinceramente mai e poi mai avrei pensato di vivere un’atmosfera così speciale, in cui emergono tutti i valori e le tradizioni tipici di una famiglia italiana in un certo senso “all’antica”. Non so come spiegarvi, ma quello che mi ha colpito maggiormente è proprio il grande valore che si da alla famiglia e di come tutto l’impegno per organizzare al meglio i giorni di festa, sia incentrato proprio sul riunire accanto a se i propri parenti. Ho osservato con grande attenzione JOE e sua moglie MIMMA e sono rimasta incantata nel vero senso della parola, nel vedere quanto entusiasmo ed energia hanno impiegato per fare in modo che tutti si sentissero a casa propria e trascorressero in modo sereno ed unito la Vigilia di Natale del 24 dicembre. Ho osservato con grande piacere anche le loro tre figlie, BRUNELLA, PATRIZIA ed ANNA , i loro rispettivi mariti e figli ed ho trovato bellissimo notare come, per quanto fossero nati tutti negli Stati Uniti, conservassero con grande fierezza le loro origini italiane. Ho osservato poi con estrema gioia i sei nipotini di JOE e MIMMA e mi sono commossa nell’ascoltare che li chiamavano Nonno e Nonna, una delle poche parole che conoscono della nostra lingua. Questo che scrivo è solo una minima parte delle tante cose di cui ho fatto tesoro e che vanno ad aggiungersi al mio preziosissimo bagaglio, la mia personale “Valigia di Cartone” che in questi due anni di viaggi attraverso i cinque continenti ed incontri con tantissimi Italiani sparsi per il mondo, ho riempito di tutti i vostri racconti e confidenze, gioie e dolori, successi ed insuccessi, sogni e speranze e soprattutto grandissimo Amore per l’Italia. Anche chi qualche volta con rabbia mi ha parlato male del nostro paese, nascondeva secondo me un sentimento ancora più forte dell’Amore….
Proprio la rabbia è una delle parole che JOE BRUNO mi ha ripetuto più volte durante le nostre chiacchierate. Una rabbia positiva, che è stata il motore per quella che è diventata poi la sua voglia di riscatto e successo personale e professionale. Volutamente non vi ho parlato prima di JOE, perchè desideravo chiudere l’anno con una pagina ricca di immagini, in cui tra una risata e l’altra, ognuno potesse cogliere degli spunti di riflessione e farli propri. La storia di JOE BRUNO è sicuramente una delle tante storie di successo che rendono gli Italiani all’estero stimati per il loro lavoro e la grande capacità di adattamento. JOE è partito da un piccolo paese della Calabria, Marano Marchesato in provincia di Cosenza. Ai tempi, come racconta lui stesso nell’intervista che potrete vedere qui sotto, non aveva “altro” che una grande voglia di farcela attraverso il suo lavoro e così è stato. A JOE nessuno ha regalato nulla e tutto quello che è riuscito a costruire per se e la sua famiglia è stato il risultato di una Vita fatta di lavoro, tanto lavoro. Ma JOE e sua moglie MIMMA non si vergognano a raccontare della loro infanzia di stenti e non rinnegano nulla del loro passato difficile. Questa è la cosa che ho trovato più bella tra tutti i loro pregi, tra cui una grande generosità: il fatto che siano rimaste due persone squisitamente semplici e genuine. Mai come in questa pagina saranno le immagini a parlare da se. Troverete un video fotografico realizzato durante la cena di Natale in cui ho voluto inserire molte fotografie della casa di JOE e MIMMA, poichè tutto quello che vedete è stato realizzato proprio da JOE e rispecchia l’essenza della sua professione e del suo successo che lo ha reso popolare e richiesto non solo negli Stati Uniti. Poi potrete vedere un’intervista a tu per tu con lui, in cui racconta quella che è la sua storia di emigrazione ed alcuni simpatici aneddoti legati alla sua infanzia. Infine sempre in questa pagina del blog, ho deciso di pubblicare anche un bellissimo video in cui si vedono i fantastici addobbi natalizi della casa di JOE, che ho trovato sul sito internet Vimeo, che come YouTube consente di pubblicare i propri video e condividerli in rete.
Prima di salutarvi ed augurarvi un meraviglioso 2010, desidero per un attimo mettermi di fronte ad uno specchio e guardarmi “dentro”…. Non credo che i bilanci di fine anno siano una classifica dei propri successi o insuccessi. Non c’è bilancio che possa avere vero valore, se quando ci mettiamo intimamente e sinceramente di fronte a noi stessi non proviamo ammirazione per chi siamo, quello che facciamo e soprattutto come lo facciamo. Questo anno per me è stato un anno pieno di prove, in cui non ho dovuto mai perdere la concentrazione e l’entusiasmo nel perseguire i miei obiettivi, che altro non sono che i miei sogni. E’ stato un anno in cui mi sono trovata di fronte a scelte difficili ed a guidarmi senza farmi uscire di “strada” è stato uno dei valori ai quali con gli anni do sempre più importanza: la Coerenza! Se infatti nella Vita, quello che desideriamo lo otteniamo seguendo quelli che sono i nostri ideali, non ci sarà un solo giorno dell’anno, in cui non ci sveglieremo e guarderemo allo specchio provando per noi stessi senso di ammirazione. Non sarà sempre così facile, perchè ci saranno sempre modi più veloci e comodi per “facilitare” le nostre scelte, ma se procederemo seguendo le nostre Regole ed i nostri Valori, la sera poseremo la testa sul cuscino e ci addormenteremo leggeri e questo è quello che io auguro a tutti voi per l’Anno nuovo:
una grande leggerezza d’Animo, oltre che naturalmente tantissima Salute.

BUON 2010 a tutti di cuore!

(Either JavaScript is not active or you are using an old version of Adobe Flash Player. Please install the newest Flash Player.)

(Either JavaScript is not active or you are using an old version of Adobe Flash Player. Please install the newest Flash Player.)

(Either JavaScript is not active or you are using an old version of Adobe Flash Player. Please install the newest Flash Player.)

Merry Christmas 2009 from Andy | AVP FILMS on Vimeo.