prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

sabato, 16 maggio 2009
TORONTO: LUOGO D’INCONTRO!

img_4410

img_4398

Qualcuno diceva che “Il tempo passa, ma come passa dipende da noi! Non so perché ma oggi mi è venuta in mente proprio questa frase che mi ha dato modo di fare alcune considerazioni personali che sono certa vi coinvolgeranno. È passata esattamente una settimana da quando sono arrivata in Canada e mi sembra trascorso molto di più. Non che non stia bene, per carità non fraintendetemi, qui si sta fantasticamente, ma parlando con tantissimi Italiani che ho avuto modo di incontrare, ho notato che molti di loro con un sospiro mi hanno detto “Francesca, sono cinquanta anni che vivo qui!” quasi come se avessero provato la mia stessa sensazione di fugacità del tempo e non si fossero accorti di quanti anni sono trascorsi da quando hanno lasciato l’Italia. Girando ormai da quasi due anni in lungo ed in largo per in mondo per incontrare i nostri connazionali all’estero mi sono spesso domandata se quando si va a vivere in un paese lontano si pensa un giorno di tornare definitivamente in Italia o no. Io personalmente credo che all’inizio tutti in fondo in fondo hanno pensato un giorno di tornare, ma poi la vita ha preso un’altra strada, ci si è integrati nel paese dove si è andati a vivere e dove si è costruito non solo il proprio futuro, ma ancora di più quello dei propri figli e nipoti e questo ha costituito a mio avviso il più profondo motivo di radicamento. Per quanto mi riguarda in questi giorni il tempo per fare la turista è stato molto limitato, ma da curiosa quale sono ho comunque osservato e domandato molto in giro, proprio per potervi riportare seppure sinteticamente le mie impressioni di questo bellissimo paese: il Canada, anzi Canadà con l’accento sulla a, proprio come lo pronunciano gli Italiani che vivono qui. Dandovi subito qualche numero posso dirvi che solo a Toronto ci sono ben 800.000 italiani di prima e seconda generazione, non pochi se pensiamo che ci troviamo di fronte ad un paese che non ha ancora compiuto i suoi primi 150 anni. Considerata a tutti gli effetti una delle città più multiculturali del mondo, a prima vista potrebbe ricordare New York, ma a guardarla bene mi sono subito ricreduta ed ho notato che l’aria che si respira qui è molto diversa e per certi versi meno frenetica. Ho scoperto proprio riguardo New York che spesso negli ultimi anni Toronto ha prestato la sua faccia alla famosa “sorella” degli Stati Uniti per diventare set cinematografico ben più economico della Grande Mela. È vero, la vita qui sinceramente mi sembra piuttosto economica rispetto alla nostra se non altro per quanto riguarda i beni primari, anche se qualcuno mi fa notare che rispetto all’Italia si pagano molte tasse, ma su questo argomento nessuno più dei nostri amici di ProntoFrancesca che vivono qui, potrà informarci. A proposito, come state? Non avete idea la gioia che mi da vedervi partecipare ad ogni mio incontro con tale entusiasmo ed essere diventati tra di voi così intimi nel giro di pochi giorni dalla nostra famosa cena alla Pizzeria “Vesuvio” mi fa capire ancora di più l’importanza di quanto stiamo costruendo insieme attraverso il mio progetto telematico. Sono veramente fiera di voi come lo sono di tutti gli Italiani che sto incontrando un po’ ovunque e che hanno saputo mantenere decisamente vivi gli usi e costumi del nostro paese. Ho sempre pensato che molti valori e tradizioni italiane, come ad esempio i dialetti e la cucina tipica regionale, siano conservati proprio oltreconfine ed ogni volta che ho modo di viaggiare ed incontrare le nostre comunità sparse per il mondo ne ho la conferma. Peccato che in Italia non sempre ci si accorge di questo immenso patrimonio che a mio avviso andrebbe valorizzato e fatto conoscere anche agli Italiani in Patria. Ma torniamo al Canada ed alcune informazioni che ho avuto modo di apprendere e che desidero condividere con voi, a partire dalla bandiera con la famosa foglia d’acero, il Maple Leaf, che rappresenta la vastità delle risorse forestali canadesi. Paese che come l’Australia mi ha trasmesso una forte impronta anglosassone, deve al primo Ministro Trudot la propria indipendenza dal dominio inglese. Qui come vi dicevo si respira un clima veramente multiculturale, sono oltre ottanta i gruppi etnici che popolano Toronto ed oltre cento le lingue parlate, l’inglese ed il francese naturalmente quelle ufficiali, essendo stata una parte del Canada sotto il dominio francese. Non è quindi un caso che il nome Toronto significhi proprio “Luogo d’incontro” dalla parola huron che vuol dire proprio questo. Dopo queste piccole notizie storiche che avremo modo di approfondire anche e soprattutto attraverso vostri commenti, vi racconto come ho trascorso la mattinata, lo so che siete curiosi… Oggi qui è una bella giornata di sole ed essendo riuscita a ritagliarmi qualche ora di tempo libero, ho deciso di salire sulla famosa CN TOWER, alta 533,33 metri e diventata ormai il simbolo della città. Sono andata a visitarla di mattina presto (almeno per i miei orari abituali!) volendo evitare code troppo lunge e sono riuscita immediatamente a salire in cima alla velocità di 11 km orari e godere di uno spettacolo incredibile su tutta Toronto non solo. Ma la vera particolarità della CN TOWER è il pavimento di vetro sul quale si può camminare e vi garantisco che fa veramente impressione abbassare gli occhi e vedere sotto i piedi uno strapiombo altissimo. Mi sono molto divertita nel guardare le persone che si facevano ritrarre nelle posizioni più originali, ad esempio stesi per terra, come se stessero precipitando per aria ed ho vinto la mia paura di vertigini pur di farmi fotografare per voi durante questa orginale presenza. Con una serie di immagini scattate proprio qualche ora fa e che vi dedico, vi saluto e vi do appuntamento alla prossima pagina del mio diario in rete. Prima però desidero rivolgere con tanto affetto sincero i miei auguri di buon compleanno a FRANCESCO, sperando di incontrarci nuovamente prima che parto insieme gli altri amici del nostro “Salotto Mondiale” che vivono a Toronto.

Vi voglio bene!

img_4382

img_4385

img_4384

img_4380

img_4411

133 Commenti a “ TORONTO: LUOGO D’INCONTRO! ”

  1. gaetana ( MELBOURNE , Australia )

    Cara Francesca bellissime le foto del canada , come si vede che stai passando delle ore e giorni meravigliosi noi tutti ,almeno cosi penso siamo contenti di te,
    pero ho battuto il record sono stata la prima a ricevere il tuo messaggio hurra !!!!! un bacione da Gaetana


  2. MARIA ( montreal , canada )

    Carissima Francesca,che bello vederti,sei piena di vitalita’ sempre informa smagliante.
    Sai anche mio nipote si trova a Toronto in questi giorni,un viaggio organizzato con la scuola,abbracci e a presto.
    Un caro saluto a tutti voi amici……
    Maria


  3. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Cara FRANCESCA, apena torno del lavoro e guarda che trovo!!!!!! che belle fotografie!!!!!! e che bella pagina.
    Condivido con te, per quello che sempre mi diceva il mio papa RINO che una volta formata la famiglia era tropo difficile tornare, ma la nostalgia dell´Italia c´era sempre presente!!!!!
    Divertiti cara, fai sempre felici a quelli che si ti avvicinano, un bacio, ti voglio bene!!!!!
    A tutti buon fine settimana!!!!!!


  4. Salvatore STASOLLA ( toronto , canada )

    E` vero su cio` che dici Francesca , riguardo della vita di noi emigranti , purtroppo sono le condizioni famigliari che ti conducono a fare tali decisioni sono tanti fattori che fanno decidere una scelta simile dopo che hai fatto una vita lontano dalla terra che ti a dato i natali , sono giunti i figli ,hanno studiato sono ambientati nella terra dove sono nati , poi ci sono molti altri motivi che spingono l`emigrante a restare nella terre dove hanno potuto farsi un avvenire , dove purtroppo madre patria non a potuto dare .ti faccio un paragone , il nostro amico Alessandro i suoi genitori furono i famosi fuggitivi di Fiume, sono emigrati in Canada perche avevano perso tutto tu la storia di fiume la saprai,non occorre che ti racconti io . personalmente sono venuto in Canada che era gia` molto progredita , pero` ho sempre teso l`orecchio ad ascoltare i vecchi emgranti ,e mi rendo conto che sono fortunato di non aver passato un periodo cosi truce . Questo e` il mio pensiero non voglio continuare lascio spazio hai miei connazionali Salvatore


  5. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Francesca anchio ho ricevuto immediatamente questo tuo nuovo articolo ,con foto semplicemente strepitose. ma prima di scrivere ho voluto leggere e assimilare queste tue impressioni sulla città e sulla popolaione .

    in precedenza avevo cercato di sintonizzarmi sulla Radio Chin , ma la mancanza improvvisa di corrente elettrica in questa zona ( forse per un guasto) me lo ha impedito poiché per oltre due ore computer e e televisori sono rimasti bloccati .

    t’immagino mentre fai le tue ricognizioni turistiche in giro per Toronto e mi sembra che oramai , dopo tanti viaggi , ti senti proprio a tuo agio come Cittadina del mondo .
    in più il mondo ti accetta perché ti fai amare.

    ciao mia cara Francesca e il cielo ti benedica perché la tua presenza reca ovunque serenità e gioia. saluti cari anche a Gaetana e Maria che mi hanno preceduta e a tutti coloro che seguiranno , ciao e a ricentirci presto .

    Nonna Lea.


  6. Salvatore STASOLLA ( toronto , canada )

    Volevo solo dire che una buona parte di noi ITALIANIsentiamo sempre la nostalgia della nostra patria forse piu` di chi vive in ITALIA , fai una domanda a un emigrante ,se a il tricolore vedi cosa ti rispondono ne rimmarrai meravigliata . Salvatore


  7. matteo ( La Plata , Argentina )

    Francesca auguro ancora un buon soggiorno in Canada, io conosco Toronto ci sono stato tre volte, ò degli amici abbruzzesi che abitano a Mississauga vicino Toronto, le tue foto nella torre mi anno portato molti ricordi, la conosco benissimo, mi son fatto anche una foto con l’attrice Jon Collins, però di cartone intendiamoci, a me è una citta che mi è piaciuto molto, non so se sei andata alle cascate di Niagara Folls veramente bellissime, a me piace moltissimo Canadà, è un paese serio. Tu Francesca ai parlato di noi emigranti, ma io ti dico quello che a me succese, io per fotuna sto bene non mi manca nulla o moglie figli e nipoti, ma cara Francesca a me manca l’Italia, scientificamente si dice que quando si arriva a una certa età la mente dell’essere umano torna sempre alle sue origine, e questo succede a me, io o sempre un piede qua in Argentina e l’atro piede in Italia, e questa e la storia di noi emigrante, una storia un po triste piena di molti ricordi, mi scusi Francesca con questa piccola storia della nostra tristezza di emigrante. Mando un forte abbraccio a te e a tutti gli italiani del blog.


  8. NOBBILE JAVIER ( SANTA MARTA , COLOMBIA )

    CIAO FRANCESCA BELLISIMA ME ENCANTA TUS INFORMES
    MUY INTERESANTE ME ENCANTARIA SABER MAS AL RESPECTO

    ERES UNA MUJER MUY INTELIGENTE Y BELLA
    CIAO SALUTIS . DI NOBBILE JAVIER TODARO


  9. angela ( San Salvador , El Salvador )

    Per chi non conosce Toronto, come me, è un resoconto davvero interessante.
    Brava Francesca, complimenti!
    un abbraccio, Angela


  10. Maria ( Newport News , Virginia )

    Ciao cara Francesca

    Ma bel commento che hai scritto, ed le foto fantasstiche. La torre e’ una cosa veramente suspenda. IO ho sentito tanto dal paese del Canada’. Perche’ ho sentito tante storie, bei luoghi, si parlava 2 lingue. Una mia amica ando’ alle cascate del Niagara, ed stette in una villa di Bed & Breakfast, che i padroni sono origini italiani, ne parla ancora, della accoglienza che fecero. Qualche giorno l’ ho faro ‘ un bel viaggio ed vedere tutti qei luoghi, anche IO.

    Sai con tutti questi viaggi che fai , mi fai ricordare il film, Il Giro Intorno al Mondo. Sono bell’ esperinze che uno attribuisce nella vita. Io non mi posso lamentare ne ho fatti abbastanza anche Io

    Goditi il resto belle giornate, finche non torni a Roma. Con affetto Maria


  11. Luciana Cianfarani ( troy, mi , usa )

    Ciao Francesca e tutti i nostri connazionali che hai incontrato e incontrerai nel tuo giro in Canada. Stai facendo delle belle esperienze, io la provincia dell’Ontario l’ho visitata per largo e per lungo e bensi e` cosi vicina agli Usa si respira un aria diversa, piu` europea. Vedrai che sia Quebec che Ottawa ti riserveranno delle piacevoli sorprese. Ti auguro una felicissima permanenza e grande divertimento. Un forte abbraccio e salutami i nostri bloggers. Luciana


  12. Liliana ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca, muy lindas e impactantes las fotos, gracias por enviarmelas.
    Es muy interesante leerte.
    Te abraza con cariño, Liliana Pellegrini


  13. Lorenzo Migliore ( Oshawa, Ontario , Canada )

    tornare dove, cara Francesca? dove?

    L’Italia e’ cambiata piu’ do noi. E’ andata per la sua strada, abbracciando quello che credeva fosse la modernita’, il consumerismo, i supermarkets, credit cards, cellulari e debiti senza fine. Solo noi Italiani all’estero non siamo cambiati (almeno per quella parte che si chiama italianita’) : siamo rimasti fossilizzati nel tempo. Tornando non troveremmo piu’ la nostra Italia lasciata tanti anni fa. La vera Italia e’ quella che abbiamo portato con noi, rimasta ora sepolta per sempre nei nostri cuori.

    Lorernzo Migliore (il fotografo del Vesuvio. per chi non ricordasse il mio nome}

    Approfitto anche di questa occasione per dare un caloroso abbraccio a tutti gli amici intervenuti al ” Vesuvio “, con un arrivederci a presto!


  14. Adriana l'italo-australiana ( Sydney , Australia )

    Cara Francesca,

    Una piccola precisazione … l’Australia e’ tutt’ora sotto il dominio inglese … finche’ l’Australia non diventera’ una repubblica, la Regina Elisabetta e’ e sara’ sempre la Regina d’Australia.

    Cordiali saluti, Adriana


  15. gianni ( toronto )

    carissima Francesca complimenti per labbigliamento e per le bellissime foto
    ma sai in canada il tempo vola
    adesso chiedo scusa se sembra che ci passiamo la palla tra di noi ma devo farlo
    per Anna certo che sei una simpaticona
    per Roberto ci saro’
    per Francesco tantissimi auguri
    per Alessandro grazie a nomedi Lynda per i complimenti te lo detto che sono stringato
    un abbraccio a tutti G ianni


  16. gianni ( toronto )

    LORENZO SEI GRANDE


  17. aNNA ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Francesca,
    Belle e vere le tue riflessioni sull’imigrazione, certo con tutti i tuoi viaggi hai avuto una ricchezza di informazioni imbattibili.

    Mi dispiace l’amaro delle parole di Lorenzo, non è l’Italia che è cambiata, almeno, non solo lei, il mondo è cambiato.Il consumismo stà lì come qui, come negli USA come in Cina come dapertutto.
    Da quando sono arivata in Brasile ad oggi, il paese è un altro, in Italia è successa la stessa cosa, non per questo è peggiore o migliore di prima, è l’italia di oggi, diversa dall’Italia di ieri. Non poteva rimanere uguale e fermarsi quando il mondo si stà globalizzando.

    Se fossimo vissuti lì non avremmo i ricordi che sono sempre più belli della realtà, tanto che ci ha portato lontani, nessuno sarebbe uscito da una patria dove stava bene, e noi emigrati, con famiglia formata in paesi stranieri non siamo gli stessi, siamo italiani in Italia e siamo quel che siamo nel paese adottato.Siamo cambiati, certo che sì, ma vorremmo che l’Itlia fosse quella dei nostri sogni, fossilizzata, ma l’Italia è cambiata come anche noi siamo cambiati, non credo che siamo gli stessi,nell’italianità sì, ma questa si sà è tanto più forte da lontano, come la nostalgia è più forte o solo lo è con ciò o con chi ci stà lontano.

    Bè almeno è come la penso io, sbagliato o no, io quando torno in Italia, torno in patria, e la prendo com’è, oggi, con anche i ricordi che ho portato.
    E lei mi accoglie.

    Un abbraccio
    Anna


  18. Giuseppe ( Stati United de América )

    Ciao Francesca,
    Che belle foto… mi e’ venuta la paura di vertigini solo a guardare le tue foto.
    Grazie per le tue visite, Hai visitato quasi tutti i Continenti, attraversato l’Equatore ben 8 volte… adesso so perche’ sei la presentatrice piu’ amata e mai dimenticata dagli Italiani all’estero, perche’ quando ci hai visitato hai sempre chiesto di essere vicino a persone comuni . Non so e mi sto spiegando
    bene.Non abbiamomai viste foto delle tue visite con persone famose o figure politiche, sei sempre tra noi la gente semplice… gli emigranti…
    Grazie per la tua amicizia e orgoglio verso di noi.
    Parlando con i miei amici che hai conosciuta ti hanno descritta tutti nella stessa maniera e tutti hanno sentito gli stessi “sentimenti” verso di te.
    Tu sei e sarai nei nostri cuori “forever”.

    Di nuovo voglio augurare un buon compleanno al mio “Canadian Friend” Francesco e tutti coloro che hanno celebrato e celebreranno il loro compleanno nel mese di maggio.

    Ciao a tutti!


  19. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    FRANCESCA sulla torre? Ciao Francesca ai avuta paura? È bello la sopra si vede tutta Toronto, ed i paesi vicino dall’altra parte del lago ontario, Francesca ti ringrazio molto per gli auguri del mio compleanno. non ai idea di quanti auguri ho avuto sul facebook, ed anche sul nostro blog. ringrazio tutti di cuore a tutti ed un ringraziamento anche a te. Penso che domenica ci sarò anch’io, è difficile non venire, cercherò di farcela,per te ed tutti. Un saluto a tutti ed a risendirci ed arrivederci, Francesco.


  20. Giuseppe ( dal Canada )

    Ciao Francesca, e amici vicini e lontani ,vorrei invitarvi a visitare questo sito dove troverete moltissime fotografie e articoli riguardanti la nostra Francesca in alcune potrete riconoscere anche dei blogghisti.
    Francesca lascero’ un commento a riguardo il tema della pagina. Ciao a piu’ tardi Giuseppe

    http://www.italiani.ca/#


  21. Giuseppe ( dal Canada )

    Ciao Francesca, e amici vicini e lontani ,vorrei invitarvi a visitare questo sito dove troverete moltissime fotografie e articoli riguardanti la nostra Francesca in alcune potrete riconoscere anche dei blogghisti.
    Francesca lascero’ un commento a riguardo il tema della pagina. Ciao a piu’ tardi Giuseppe

    http://www.italiani.ca/#


  22. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    Cara FRANCESCA: dici bene, quando dici che “Io personalmente credo che all’inizio tutti in fondo in fondo hanno pensato un giorno di tornare, ma poi la vita ha preso un’altra strada, ci si è integrati nel paese dove si è andati a vivere e dove si è costruito non solo il proprio futuro, ma ancora di più quello dei propri figli e nipoti e questo ha costituito a mio avviso il più profondo motivo di radicamento”.
    Questo accade anche con la mia famiglia, Papá e Mamma (deceduti, stanno com Dio) con 9 figli che dal 1952 al 1954 siamo venuti tutti in Brasile per cercare lavoro, i primi due figli e la prima figlia femmina sposati in Italia. gli altri in Brasile. una terra che ci hà accolto moltissimo bene, ringraziamo e vogliamo molto bene al BRASILE e a tutti i brasiliani senza eccezione.
    Ma non dimenchiamo mai l’ITALIA.
    FRANCESCA: approfitti perchè lo meriti, Te e tutti i Canadensi.


  23. gaetana ( MELBOURNE , Australia )

    Cara Francesca sono d;accordo con Lorenzo e Salvatore dal canada per noi
    emigranti la nostra italia e` sempre nel nostro cuore, noi ci commoviamo ancora quando sentiamo l” inno nazionale,non aggiungo altro lascio i vostri commenti. Alla cara nonna Lea per una volta ho preceduto tutti, un grande abbraccio virtuale a tutti i blogghisti Gaetana


  24. Giuseppe ( dal Canada )

    Ciao Francesca, e amici vicini e lontani ,vorrei invitarvi a visitare questo sito dove troverete moltissime fotografie e articoli riguardanti la nostra Francesca in alcune potrete riconoscere anche dei blogghisti.
    Francesca lascero’ un commento a riguardo il tema della pagina. Ciao a piu’ tardi Giuseppe

    http://www.italiani.ca/#


  25. gaetana ( MELBOURNE , Australia )

    Cara Francesca sono d;accordo con Lorenzo e Salvatore dal canada per noi
    emigranti la nostra italia e` sempre nel nostro cuore, noi ci commoviamo ancora quando sentiamo l” inno nazionale,non aggiungo altro lascio i vostri commenti. Alla cara nonna Lea per una volta ho preceduto tutti, un grande abbraccio virtuale a tutti i blogghisti Gaetana


  26. gaetana ( MELBOURNE , Australia )

    Scusate non era mia intenzione scrivere per 3 volte, ma mentre mandavo il messaggio la mia signora computer e scomparsa e vedo che cosa ha fatto .
    gaetana


  27. Giuseppe ( dal Canada )

    Francesca scusa la ripetizione del mio precedente intervento ma non so’ cosa sia successo ,soltanto che non partiva e allora ho premuto invia piu’ volte.
    Tanto che ci sono voglio anch’io formulare i migliori auguri di buon compleanno a Francesco.
    Saluto Alessandro e ti prometto se dovessi capitare a Niagara Falls ti portero’ una soppresate tutta per te’ e per “bonus” ti portero’ anche una bottiglia di vino ,pero’ tu mi devi prometter che mi farai trovare un parcheggio libero per parchegiare la mia macchina DEAL?

    Francesca non solo sei una grande conduttrice ma sei anche una bravissima fotografa.
    Io ancora non sono salito sulla torre, sai pperche’ ?n.1 non sono un turista secodo quando era in costruzzione ne ero tanto entusiasta che una notte sognai che c’ero anchio a lavorare incima alla torre, e nel sogno precipitavo da lasu’ percio’ per scaramanzia ci sto’ alla larga preferisco guardalla dal basso.
    Quando io arrivai in Canada ero ancora giovane avevo poco piu di diciotto anni, percio’ ho vissuto molto piu’ tempo in questa terra ,che in Italia quindi mi dovrei considerare canadese invevce NO! Mi ritengo fiero ITALO CANADES, se io avevo i soldi per pagarmi il viaggio di ritorno dopo due settimane me ne sarei ritornato indietro! Anche perche’ arrivai la fine di Dicembre e a quei tempi era molto piu’ freddo e c’era assai piu’ neve.
    Poi venne la primavera, incomincia guadagniare i primi dollari, incominciai a imparere la lingua,mi resi conto delle possibilita’ che questa terra mi offriva e percio dissi…. restero dieci anni e poi ritornero nella mia terra.
    Adesso sono piu’ di quarant’ anni che vivo in Canda non chiamero’ mai questa terra patria mia , pero’ la amo perche’ e diventata la patria dei miei figli e mi auguro che loro non dovranno lasciarla mai!Per come ho dovuto fare io e vivere ogni giorno col desiderio di ritornare a calpestare il suolo natio.
    In quanto a Toronto “Luogo di incomtro” daglianni sessanta ad oggi e’ cresicuta a passi di gigantera.


  28. Giuseppe ( dal Canada )

    continua;
    e volevo concludere che il merito e’ degli emigranti in maggioranza italiani che con il contributo lavorativo e culturale oggi viviamo in una citta che ne possiamo essere fieri! (Anche se paghiamo un po’di tasse in piu’di qualche altro paese)
    SEMPRE RISPETTANDO LE LEGGI DEL PAESE e avere rispetto del tuo vicino di casa o di lavoro
    sia esso dalla piu’ sperduta terra che esista su questa pianeta, sempre che lui facci l’ostesso.
    Cerchero’ di essere dei vostri anche per Domenica
    Ciaoooa tutti Giuseppe.


  29. Giuseppe ( dal Canada )

    Gaetana. penso che ci sia qualche cosa che non va’ con il “server”
    perche’ succede la stebssa cosa a me.


  30. Flavia Mea Pola ( San Paolo , Brasile )

    Buonasera/giorno a tutti!!!!!
    Francesca son contenta che come al solito stai travolgendo con la tua vitalitá tutti gli italo canadesi e stai conoscendo posti sempre piú belli ed interessanti….
    Pendo dalle tue labbra Francesca e dal “fotografo ” per sapere sempre piú dettagli.!Scusami se non sono stata molto attiva la settimana scorsa ma mi sono presa una gripe…non la suina,perfavore…é stata un’1influenza che pensavo fosse finita invece passare la notte al sambodromo l’ha fatta rinascere e siccome in questi giornoi sono un pó anemica é passata a inizio di polmonite.ma adesso giá sto in piedi pronta per apprezzare tutti i commenti!
    auguri di Buon compleanno a Francesco
    Saluti circolari a tutti,
    Flavia


  31. Fiorina ( Parma , U.S.A. )

    Cara Francesca, e’ da poco che ho trovato questo sito sul computer!…lo trovo molto interessante, mi porta l’Italia nella mia casa, che per me e’ sempre nel mio cuore! Anchio pensavo che un giorno sarei ritornata, ma come gli altri emigranti, la vita ha preso altre direzioni! Sono partita per L’Australia il 1961, poi con la mia famiglia siamo venuti in America il 1973.Ho parenti e amici in Australia, mia figlia anche li’…qua’ ho due figlie…ma quando faccio un viaggio in Italia, non vorrei piu’ ritornare in usa!….Grazie per questi ricordi dell’Italia, e delle belle fotografie del Canada’…buon divertimento……Abbracci, Fiorina.


  32. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Ringrazio di cuore a Flavia Mea , Giuseppe dal Can, Gianni Tori, Giuseppe dal conn.ed tutti. oggi èstata una giornata un pò dura. Ma tutto passa, domani è unaltro giorno, molto movimentato perchè,h anno deciso di farmi la festa, ed non sò quel che faranno. Ma tutto passa ed passerà anche questa.


  33. gaetana ( MELBOURNE , Australia )

    Grazie FRANCESCO che hai capito cosa e` successo.Sono d”accordo con Anna
    del Brasile, forse che il mondo e` cambiato, pero` se tutti noi invece di andare all’estero per cercare quello che l”italia non poteva offrirci, le cose sarebbero andate in differente modo. Aver lasciato la nostra patria i nostri cari e` stata una scelta che non avremmo mai dovuto fare, perche ognuno di noi ha` fatto
    quello che si pensava , forse di avere una vita migliore , e purtroppo per qualche persona le cosa sono andate male, non voglio dire altro perche ognuno dovrebbe scrivere un diario e mettere assieme tutto quello che comporta essere emigranti vivere in un paese che non ti appartiene e poi diventi come se fossi vissuta tutta la vita in quel paese, scusate se mi sono prolungata ma continuerei per tanto e tanto. Gaetana


  34. Pasquale ( clifton , usa )

    Cara Francesca, mi fa piacere che ti stai divertendo. E’ sempre bello viaggiare e visitare altri paesi. Anche io ho visitato tanti paesi, pero’ devo dirti, come anche tu credo che diresti, ma come l’Italia, non ci sono paesi piu’ belli come il nostro.
    ciao e buon divertimento.


  35. liliana ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca,
    bellissime le foto!!! Anche quelle in pizzeria !!! Poi tu sei così fotogenica , così bella e simpatica e trasmetti tanta allegria !!!
    Carissima, mi piace molto leggere le tue notizie , le aspetto vivamente con affetto. Certamente non sono l’unica!
    Questi tuoi viaggi risvegliano, in ogni italiano all’estero, gioie e tritezze vagamente assopite o nascoste. Preferisco condividere la tua gioia , la tua allegria e desiderarti una meravigliosa vacanza in Canadà !
    Bacioni affettuosi
    Liliana


  36. Mariella Brogan ( Middle Village, New York )

    Cara Francesca,
    Le foto sono meravigliose e si vede che tu sei sempre sorridente, e lieta di visitare nuovi posti ed incontrare piu italiani. Anch’ io ho visitato diverse volte il Canada e’ mie’ piaciuto moltissimo, specialmente Montreal e la citta’ di Quebec. Sono stata pure ad Ottowa un’altra citta’ molto graziosa. Nel futuro mi piacerebbe visitare pure Toronto.
    Grazie per arrichirci con le tue notizie ed esperienze.
    Un abbraccio,


  37. Martino De Marco ( Adelaide , Australia )

    Che vertigine Francesca! Qualcuno, un saggio, forse non era Badaloni, ha scritto “La vita e’ un viaggio, ma chi viaggia vive due volte.

    Saluti a tutti. Martino de Marco


  38. michele ( FORMIA , Italia )

    Ciao Francesco,

    un saluto a tutto il chiacchiericcio e, a quanto sembra, un caloroso augurio per te. Un saluto alla cara Francesca, eterna fanciulla dal sorriso contagioso. Auguri di cuore per il compleanno di Francesco, ma anche un piccolo richiamo: “Quando verrai a Formia?” Fra un paio di settimane ritorna S. Erasmo. Ti vedrò? Spero di si. Un abbraccio a tutti.
    michele maddalena


  39. tonino ( mississauga , canada )

    Cara Francesca, ti ho mandato un e-mail a parte. Sei GRANDE ed e’ stato per noi tutti della Sezione Carabinieri di Toronto averti Gradita Ospite presso la nostra sede. Non dimenticare che adesso sei nostra SOCIA ONORARIO. Ancora una volta ti auguro BUONA permanenza in Canada e spero, SPERIAMO tutti, di rivederti unitamente al Direttore Magliaro, dirigere le sorti di Rai International. Un caro saluto da tutti i Carabinieri e dai tanti “AMATORI” della Benemerita residenti in Toronto e dintorni. Da me un abbraccio, diciamo, paterno Tonino.


  40. Bruno ( San Paolo , Brasile )

    Un buongiorno a tutti/tutte!
    Francesca … i miei complimenti sia per l’articolo che per le foto, veramente stupendi! Riguardo all’italianità … si sento sempre una forte nostalgia o saudade per le più belle montagne del Mondo (sono le Dolomiti, e non l’ho detto io, ma lo sono!), ma l’Italia in questi ultimi trent’anni è cambiata, non per la globalizzazione, ma perchè mi pare sia diventata più chiusa, più egoista … ad essere sincero le poche volte che son tornato, mi son sentito un italiano spaesato … forse perchè sono altoatesino, ma che ha vissuto tutta l’università e la naia a Firenze, per cui ritengo la Toscana la mia seconda/ terza patria.
    Buona permanenza a Toronto e buon fine settimana a tutti
    Bruno
    Per gli australiani/e buona domenica!


  41. Francesco da Toronto ( Toronto On , CANADA )

    Buon giorno a tuuti ed ringrazio tutti. Ciao Michele veramente il pensiero c’è. Ma con posso confermare niente. per il momento. ci sono altri imprevisti che devono essere chiariti, prima. Comunqe se cambio idea non si sa mai. grazie per gli auguri del mio compleanno ed grazie a Gaetana. un saluto a Francesca ed tutti, Frank


  42. Vito Gugliotta ( Norwood Mass, , U.S.A. )

    Cara Francesca anzi tutto mi fa piacere che ti stai divertendo li a Toronto, poi ti ringrazio tanto per averci fatto conoscere anche a noi con le tue bellissime foto e con i tuoi commenti; Ciao Vito a presto


  43. Luisa Grisanti ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao Francesca, prima di tutto voglio dirte che mi fa piacere vedere queste belle fotografie del Canada, il tuo commento sopra tutto a noi inmigranti sparci per il mondo,guarda in casa di mie nonni si parlava italiano e si continuava con le nostre tradizioni,si cucinava quasi sempre i civi della nostra regione, e vero che molte cose sono cambiate perché pure noi siamo cambiati. Voglio augurarti ancora la tua permanenza in Canada é un buon ritorno a casa.Un grande saluto a gli amici del blog,per te un abbraccio forte e tante belle cose.
    Luisa


  44. ismael Cauti ( lima , Perù )

    Cara francesca
    guardo che stai molto bene , ti dico che sei propio brava ,ti auguro di buona fortuna nell tuo lavoro ciaoo a presto


  45. Maria Mandarino ( Toronto , Canada )

    Un caro saluto a tutti,ieri sera francesca e`stata all`aradio ,il progamma a
    iniziato con una canzone dedicata a lei,molti amici di mia conoscenza dopo averla ascoltata, i loro commendi erano, che ragazza!! e`unica,piena di carattere,e di senzibilita`e io non facevo altro che ammetterlo.
    Oggi la giornata non e dei migliori ce nuvolosita`ma domani risplendera il sole tutti a messa ad andare a salutare a francesca.
    Martino o letto la paggina di ieri stai buono buono!!!!seno siamo fuori tema e Francesca si arrabbia.
    Ciao a tutti …….Maria.


  46. gianni ( toronto )

    Buon giorno a tutti
    ciao Francesca, devi sapere ognuno di noi allestero abbiamo una storia
    perche’ siamo andati via dall’italia pero’ per la grande magioranza ci accomuna una cosa tutti siamo partiti con l’intenzione di tornare in italia
    prima o poi . poi le vicissitudini della vita ti cambiano i penzieri ,
    arrivano i figli si sposano i figli arrivano i nipoti cosa fai?
    secondo punto sono daccordo con Lorenzo litalia e’ andata avanti senza tenerci in considerazione , penza un po se ci sarebbe una emigrazione di rientro di massa metteremmo in crisi il sistema italia cia zoppicante.
    Come tu hai potuto vedere almeno noi di toronto abbiamo mantenuto la nostra italianita e tutte le tradizioi italiane e cosa importanteil rispetto per la famiglia . sai perche’ tu sei amata dovunque vai perche’ anche vivendo in italia sei nua di noi la piu amata dall’italiani allestero ti stringo forte
    Gianni


  47. alessandro superina ( cascate di niagara , Canada )

    Ciao Francesca, e tu? come va!? Ciao tutti. Mi piace molto come scrivi “senza banalita”. Ciao Nonna Lea. E sempre grande notizie quando vado al e-mail e ricevo direzione per venire qui.Ti ringrazio Francesca sempre perche porti la gente piu vicina con questi incontri anche se veramente siamo un puo lontani e queste e un grande piacere e dono che fai con il tuo amore. Visto nella mia vita che certe volte faccio certe cose per una ragione e doppo c’e un’altra cose secondaria che spunta che diventa la principale significativa.Leggo con tanta attenzione piu e piu ogni giorno e apprezzo i scrittori che parlano delle le sofferenze, le gioie, i pensieri, i sentimenti. Ti capisco Francesca di piu ogni giorno come sei venuta a questo punto di veramnete apprezzare il popolo estoro grandioso d’Italia e come insieme, primi, secondi e terze generazioni abbiamo questa enorme responsabilita a non solo a se stessi ma per il mondo, questa Italianita,il mattone, le fondazioni, i mattoni che hanno sollevata questa grande patria,questo paese dove e veramente oggi nella vista dei altre nazioni che sono anche sotto la prova.Qua a Toronto o Montreal o dove voi questa immigrazione d’Italiani non l’ha ho sofferto come i nostri parenti sotto grande discriminazioni che oggi c’e sicuramento meno. Perche le loro soffernze oggi i giovani possono camminare liberi senza minacce. Le soffernze ci fanno piu forti; alora possimo rimanere felici in questo. I libro giramondo di Danila e bello coindividere il tema con loro se si permette. Francesca ero uno dei i cuoci li su al ristorante 360, in alto alla torre CN durante il famoso 9/11 di NYC. Devi vedere come non cera piu fila d’entrata. Eravammo tutti mandati a casa perche nessuno veniva piu e chi puoteva anche cucinare sappendo che forse la torre potrebbe anche venire giu. Il ristorante fa del cibo buonissimo durante alta stagione serve circa 750 piatti a mezzo giorno e circa 1200 per la cena usando prodotti di prima classe.Ciao tutti…O Canada


  48. Salvatore ( Syracuse, NY. , USA )

    FRANCESCA: MERAVIGLIOSO VIAGGIO IN CANADA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


  49. Juliana ( Ontario )

    Carissima Francesca,
    Ci soprendi sembre di piu’ di ogni tua pagina,
    Questa sulla torre sei molto bellissima come sembre,il tuo outfit AZURRO come il cielo, sei splendita…………

    Voglio ringraziare a Giuseppe Canada per le belle foto che cia’ fatto vedere, e’ piu di un’ora che sto’ guadanto tutte le foto su’ Italiani.ca, Ma conosco solo la cara Francesca.
    Avrei voluto tando essere con voi per godermi la bella compagnia di Francesca e di tutti voi bloghist, ma non e’ stato possibile,forse sara per la prossima volta se ci sara’ la prossima.
    Francesca ti AUGURO di nuovo di avere una buona permanenza qui’ in Canada, sono molto condenta che tia piacuita, io personalmente sono fiera di questo condinente,per quello che ho conosciuto, e posso dirlo forte che c’e’ un grande rispetto, per il tuo prossimo, non ci sono spindoni di passare avandi a te, per essere i primi, qui’ chi arriva per primo e’ primo’.. Non e’ come l’Italia che c’e’ il figlio di Papa’ deve essare rispetato…

    Scusami Francesca, non voglio fare nessuna polemica, ma son condenta di essere in Canada e di essere Italo Canadase, saluti a tutti gli amici del blog non vi nomino per nome perche’ non ricordo tutti i nomi, un grande abbraccio a te cara Francesca da Juliana salutami Montreal!!!!!!!


  50. Danila - JAX- Florida

    Francesca,
    mamma mia com’e` alta questa torre CN, mi fa venire le vertigini solo a guardarla dal basso…figuriamoci su in alto con il pavimento di vetro…deve essere uno spettacolo bellissino .
    Mi hai fatto ricordare la prima volta che sono andata sulla torre Eiffel..a salire tutto bene con l’ascensore , poi mi venne la brillante idea di scendere dal terzo piano al secondo a piedi…il fatto di guardare giu` mi fece venire delle fortissime vertigini, non riuscivo piu` ne a salire ne` a scendere, ero con i miei compagni di classe , che alla fine, visto che non mi convincevo a muovermi e il pulman ci aspettava, mi bendarono con una bandana e scesi a piedi fino al secondo piano..poi dritta in ascensore :-)


  51. Celia Taveira Di Nizo ( San Paolo , Brasile )

    Bravo Francesca, il Canada è un bellissimo paese, peccato che non ho avuto opportunità di andare lì ancora.
    Pure hai sentito quello che osservo fin da anni che gli italiani “originali” non ci conoscono e mettono in dubbio la nostra italianità.

    I miei complimenti per la tua voglia di continuare a far la nostra ambasciatrice in tutto il mondo.

    Un abbraccio
    Celia


  52. comoinpoesia ( como , I )

    Sempre splendida l’atmosfera “sentita” che si respira qui a “Pronto Francesca” !

    Un saluto a tutti gli italiani all’estero, ed un invito a visitare: http://www.comoinpoesia.com


  53. Roberto Giordano ( Concord,Ontario , Canada )

    Francesco,ho capito bene?Ti vogliono fare la festa domani?E noi come faremo senza di te?.Ovviamente scherzo.Divertiti con tutta la tua famiglia e se puoi fatti una capatina alla Cappella cosi’ dopo la Santa Messa daremo l’arrivederci(non l’addio) alla nostra cara Francesca.Francesca anche io condivido quanto detto da Giuseppe,Gianni.Penso che tutti siamo venuti con l’idea di fare fortuna e poi ritornare in Italia.Anche io come Giuseppe avevo 18 anni quando sono venuto in Canada.A 20 mi sono sposato’a 21 e’ arrivata la prima figlia e poi piano piano ci siamo integrati e l’idea di ritornare in Italia e’ finita in un cassetto.Quello che resta in noi dell’Italia sono le nostre tradizioni ,l’amore che abbiamo verso l’Italia e tutta l”italianita’ che ci sprizza da ogni porro della nostra pelle.Io sono Canadese su carta,ma nelle mie vene scorre sangue Italiano e tale restero’ fino alla fine della mia vita.Ciao e ci vediamo domani.Roberto.


  54. Maria Rosa Vallone ( Buenos Aires , Argentina )

    Francesca tua stata in Canada, sta per finire, pero mai ti dimenticarai quello visuto in questi giorni.
    Conosco Toronto ci sono stata tre volte, le tue foto nella torre mi anno portato molti ricordi, la conosco benissimo, a me è una citta che mi è piaciuto molto, andavo a Supermarket e parlavo in Italiano, ce sono come tu ai detto una comunita Italiano grandisima. Non so se sei andata alle cascate di Niagara Folls veramente bellissime.
    Tu ai ragione che tutti l´imigrati pensano a tornare un giorno, poi la vita continua, ce sono quelli che sono tornati e quelli che non anno potuto tornare mai, pero credo che tutti anno la nostalgia dell´afetti, tu lo sai che io non sono emigrante, pero miei genitori tornavano in Italia per amore alla sua famiglia che resto li.
    Concordo co la opinione di Anna dell´ Brasil e Gaetana dell´Australia
    Scrivo poco pero sempre ti leggo.
    Un fortissimo abrazo e buon rientro. Un saluto speciale a tutti bloggisti.
    Maria Rosa


  55. Maria Rosaria Martinelli ( Staten Island,N.Y. )

    Vorrei essere una farfalla che svolazza qua e la’, come fai tu,anche a me ha fatto questo effetto vedere dall’alto in basso e viceversa, anni fa sono andata alle cascate del Niagara e andammo sulla torre che adesso non ricordo il nome ( problemi di memoria),solo ad andare in ascensore,mi prese il panico, mi sembrava che da un momento all’altro, il pavimento si sarebbe aperto in un grande vortice e avremmo fatto un bel salto nel vuoto.Le tue foto sono spettacolari,il Canada e una nazione ultra stupenda,molto piu’ ricca di New York,in fatto di cultura e come hai detto tu, meno frenetica,io ho cugini dall’altra parte del Canada,precisamente a Vancouver,Port Coquitlam and Barnaby,purtroppo x mancanza di tempo non sono mai andata a trovarli,ma nella vita non bisogna mai dire mai,un giorno in un lontano futuro approdero’ ancora una volta in questa grande terra.
    P.s. il marple syrup (quello originale canadese) e’ molto piu’ buono di quello americano,parola di una vera italiana!


  56. Giuseppe ( Spigno Saturnia )

    Ciao Michele, Come vanno le cose a Formia?
    Ho visto la parata degli Alpini a Latina domenica scorsa in TV. Avete fatto una radunata che solo gli alpino possono mettere insieme. Mi son sentito di essre molto fiero della nia italianota’ e di essere nipote di un Alpino. Mio nonno e suo fratello hanno combattuto a Caporetto durante la 1^ Guerra Mondiale del 15-18.
    Un salutone dagli Stati Uniti.


  57. Luiz Roberto Maranesi ( Cabreúva , Brasile )

    Cara Francesca:
    Innanzitutto vorrei chiedere permesso a te e agli altri partecipanti di entrare nel salotto, chiedendo anche scuse per mio italiano. È un grande piacere potere parlare con te di nuovo. Fin da quando hai lasciato “Sportello Italia” purtroppo non ho più saputo di te. Molto belle le foto e le informazione sul Canada. Conoscendo meglio il blog ho visto che sei stata in Brasile. Mi è molto piaciuta la serata alla pizzeria “Babbo Giovanni”, ma molto di più la tua visita a Jundiaí, distante 20 chilometri di casa mia a Cabreúva. Peccato che mio amico (???) Andrea non mi abbia informato della tua presenza in Brasile (Su questo gli amici brasiliani più anziani certamente si ricorderanno del personaggio ” O amigo da Onça”). No! scherzo con mio amico Andrea. Il colpevole sono solo io, che dovevo essere più legato alla Rete. Comunque, speriamo che ci sia una seconda visita al Brasile. Sarò più preparato.

    Un abbraccio.

    Luiz Roberto Maranesi


  58. Martino De Marco ( Adelaide , Australia )

    MARIA MANDARINO ciao, certo che faccio il buono, lo sono per indole, ma lasciamo stare che l’innominato si cuocia e si crogioli nel suo brodo non nel nostro.

    Un cordiale saluto a tutti gli amici del blog.

    Martino De Marco


  59. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Cara FRANCESCA mi pare che questa notte tu sarai la VERA Miss ITALIA!!!!!!
    Ringrazio Giuseppe del bel sito http://www.italiani.ca/
    Apriamo il cuore e la porta del nostro salotto a LUIZ ROBERTO del Brasile Benvenuto!!!!!
    Che bello il Canada!!!!!!! Baci a tutti


  60. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,
    il tuo commento sulla “foglia d’acero, il Maple Leaf”, mi ha fatto ricordare lo sciroppo d’acero, Maple Syrup che probabilmente tu conoscerai gia’ e che viene prodotto anche qui in Conneticut. Io lo compero da una famiglia che lo produce in maniera artigianale. Ottimo devo dire e la sua qualita’ e’ molto simile a quella dei piu’ famosi sciroppi canadesi e del Vermont. A me piace sui “french toasts”. Siccome lo usero’ domattina a colazione, sara’ domattina che faro’ mente locale e pensero’ a te e agli amici canadesi.
    Con questo appuntamente virtuale a colazione ti abbraccio come sempre,
    Giorgio


  61. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    ah…dimenticavo

    A U G U R I F R A N C E S C O !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Giorgio


  62. gaetana ( MELBOURNE , Australia )

    Cara Francesca anche a Melbourne hanno costruito un grattacielo, e ce una pedana grandissima di vetro che esce fuori , se mi pagano un milioni di dollari non saliro mai su questa, hai avuto un coraggio da leone , brava sei goraggiosa, poi non poteva essere diversamente con una persona come te che affronta viaggi per conoscere gli italiani nel mondo,non e come prendere il tram per andare al colosseo.Il tuo e il nostro e quello di rivederti in tv,
    Con un po di ritardo auguri a Francesco per il su 21mo compleanno,Gaetana


  63. gaetana ( MELBOURNE , a )

    Volevo dire il tuo e il nostro desiderio, sai le parole scappano sotto la tastiera
    Gaetana


  64. Ernesto ( USA )

    Carissimi tutti,
    533,33 metri di altezza…mamma mia!
    si sale lassu’ con l’ascensore, non con l’elicottero,alla velocita’ di 11 km all’ora.
    Ci si impiega, quindi, TRE minuti per arrivarci piu’ o meno col fiato sospeso
    e chiedendosi quando si arriva. Il quale fiato diventa ancora piu’ sospeso quando arrivi e ti guardi attorno.
    Francescaaaaaaa, prima che io mi decida ad arrivare lassu’, mi devi dire che succede SE si guasta l’ascensore.
    Meglio trovarsi gli alligatori davanti alla porta di casa come nella famosa citta’ di Jacksonville, Florida.
    Per ora io resto…..terra…terra.
    Ciao, Ernesto.


  65. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    Un abbraccio forte e sincero a tutti i/le Compagni/e del Diario in rete della nostra Francesca ” Mondiale ” Veramente che il tempo passa ”
    inexorablemente ” ed io da vari giorni non partecipo, ma meno male che la mia Diana ogni tanto si fa sentire, e gia’ fra poco sto preparando un’altra giovane frequentatrice che continuamente ci legge nel Blog.
    Per seconda cosa desidero augurare tante buone case alla nostra ” Ambasciatrice “presente in Canada per incontrare la Comunita’ Italiana ivi residente e ” cumpliendo ” con tanti appuntamenti in Agenda. Carissima !! come ovunque, hai calamitato con la tua simpatia ed intelligenza a migliaia di Connazionali Italo-Canadesi, ma noi virtuali aspetteremo ” con ansia “il tuo tradizionale Post-Collage fotografico, che seguira’ dimostrando il tuo grande amore per la nostra meravigliosa italianita’ presente all’estero.
    Certo che si ! Adesso sei un vero punto di riferimento per gli italiani nel mondo e proprio Te , ricordo che hai scritto in una puntata che il segreto di Internet e’ che…..ha un potenziale enorme e mi ha fatto capire che bisogna avere uno sguardo al futuro, rimanendo nel presente, senza pero’ mai rinnegare il passato…saggie parole !!
    Comunque anche se le seguenti mie parole copiate dall’Antologia Poetica del Nonno Tino, non sono di certo ” saggie ” seno’ ” frizzanti ” , per colpa del tuo bel abbigliamento Azzurro elettrico …….

    OOOH FRANCESCA !!

    Su cc’e’ na bedda comu a tia bidduna,
    mi jiocu tutta la me chinnicina
    macari c’arristassi a la diuna
    non m’importa no’ fata bammina,
    quantu si’ bedda,si’ na dia in pissuna
    n’angileddu ca’n terrra cammina
    biata dd’omu c’avi la furtuna
    di pussriiri a Tia, bedda Francina !!

    Buon Proseguimento a Tod@s

    Gesualdo


  66. Ernesto ( USA )

    FRANCESCA,
    vai attorno e chiedi: quando tempo fa hai lasciato l’Italia?
    E ti rispondono: circa 50 anni !
    E tu gurdi l’interlocutore negli occhi stanchi e le sue rughe e le sue mani che portano il segno di duro lavoro. resti un po’ interdetta, credo un po’ sgomenta e chiedi: ma non sei piu’ tornato?
    Io penso che si’, che sono tornati anche diverse volte, pero’ i loro ritorni si sono diradati e poi spenti forse.
    Nei loro cuori resta l’amaro di una delusione. E non credo che si torni piu’ anche per questo : perche’ l’Italia lasciata non c’e’ piu’, quella della educazione, dell’amore e del rispetto reciproco, rispetto per il poliziotto, il soldato, la Patria,riverenza per il carabiniere,rispetto per le autorita’, le istituzioni,il preside, i professori, il ricordo dei rimproveri e castighi quando tornavi a casa con la mamma dal colloquio coi maestri e i giudizi non erano buoni,rispetto per la donna e i posti a sedere nei tram erano innanzitutto loro, il linguaggio educato, l’uso limitato del dialetto talvolta solo in famiglia, la “conquista” quasi sempre molto sudata della ragazza che si amava e la si seguiva di nascosto solo quando usciva la domenica per la messa. L’emozione e il batticuore del primo bacio. Perche’ le donne, allora, si facevano rispettare…eccome! C’era il vigile coi guanti biaachi che sopra una pedana rotonda dirigeva il traffico, l’obbedienza al superiore, per il papa’, per gli anziani. Le antiche canzoni e i pochi dischi che si porto’ con se’ emigrando
    non esistono piu’ mentre esse occupano un posto unico nei cuori di chi parti’.
    Ed il mio nonno cantava lavorando duro in un cantiere straniero e sognando un presto ritorno: “mamma, solo per te la mia canzone vola, mamma, saro’ con te tu non sarai piu’ sola…”
    Ma, su con i cuori e con lo spirito! Gli Italiani e l’Italianita’ restano nei discendenti, nei vecchi, negli usi e tradizioni e con loro l’amore per la propria
    terra sempre e comunque. E tu, FRANCESCA, col tuo ottimismo ed


  67. Ernesto ( USA )

    …..entusiasmo cancelli pensieri dolenti e porti momenti felici. Rinvigorisci
    chi sta cedendo………brava!
    Ciao, Ernesto.


  68. Linda ( Rosario Santa Fe , Argentina )

    Cara Francesca ,ti auguro un meraviglioso soggiorno in Canada e che poi ci racconterai le tue impressioni e comparare con i tanti altri paesi siu quali hai messo piede.Le fotografie belle e nitide e tu bella come sempre.Per molto tempo non mi somo trovata nella mia cittá , quindi non ho mai avuto il picere di informarmi su di te e sul tuo da fare.Oggi sono ritornata e ho visto tutte le mail,ne ho letto qualcuna .M che brava , quanta
    curiositá in te ,per scoprire ,sempre di piú eppoi trasmettercela a tutti noi nel tuo salotto .Ammiro ,il tuo interesse per tutti noi italiani nel mondo ,viaggiando appunto ,da per tutto :Brava .!!!!!!!!!!!!!.Ti chiedo ancora scusa e temevo che tu pensassi che mi fossi ritirata dal tuo salotto .Mai .Ci facciamo compagnia a vicenda e mi piace leggere le mail delle altre bloghiste molte delle quali vivono in Brasile .paese che visito molto per avere un fratello che vive in Florianopolis.Ciao cara amica ed oltre a augurarti un felice rientro ti desisero anche una meravigliosa estate nella tua amata isola……di Ponza o Pola non ricordo bene .Ciao ancora e a rileggerti presto


  69. Giuseppe ( dal Canada )

    http://www.youtube.com/watch?v=V3tp9xTXkUk
    Buon giorno Francesca !
    Spero che ieri sera ti sei divertita a fare la “giurata” in Oshawa.
    Voglio augurare a tutti una buna domenica e condividere con loro questo video che ho trovato su youtube, con delle bellissime vedute della “torre c.n.”
    spero che vada tutto bene ,

    Per Francesco da Toronto controlla la tua posta elettronica “C’E’ POSTA PER TE”” Ciao Giuseppe


  70. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Cara FRANCESCA e amici tutti mi unisco a te e adli amici italocanadesi nella preghiera, in questo momento vado a messa, e saremo unite nel pensiero!!!!! io nella mia Capella di sant¨Antonio e voi nella S: Crocifisso.
    Hai ragione ERNESTO hai messo il tuo cuore nel tuo commento, e vedi io come figlia di Italiano amo ITALIA tanto come voi.
    Vi voglio bene!!!!!!!


  71. Francesca Verde ( Shepparton (VIC) , Australia )

    Carissima Francesca, bellissime le foto, Toronto deve essere una bella citta,
    tu sei spelndita e piena di vita, il tuo diario e tutta verita,scritto da te e veramente emozzionande,perche tu leggi i penzieri di tutti, e propio cosi, per me L”Italia laporto nel cuore,ma io non potro ritornare a vivere in Italia, prima di tutto, per la famiglia,e poi dobbiamo dare anche merito alla terra che cia ospitata,nel momento del nostro bisognio,e ciadatato tanta opportunita.
    Francesco di Toronto,tanti auguri del tuo compleanno e spero che lai festegiato alla grande.
    Grazie a Giuseppe del Canada,a Comoinpoesia e Maria Rosa Colombo per aver signalato il link,
    un saluto affettuoso a tutti,
    e un abbraccio grante alla nostra STAR.
    Francesca


  72. Maria ( Newport News , Virginia )

    Buon Giorno Francesca

    Questi incontri che stai facendo, tutti ti vogliono tenere di piu’ vicino a loro.
    Te li porterai con te a Roma. Dovresti scrivere un libro titolandosi” I viaggi in torno al mondo” autrice Francesca Alderisi. Io sarai la prima ad ordinarlo, tu cosi ne pensi? Bello si, avremo da conservare nei nostri libri piu’ cari. Amici, cosa voi ne pensate di un bel libro scritto da Francesca?

    Tanti cari saluti a tutti gli amici del blog, con affetto Maria


  73. silvia-são paulo-brasile ( são Paulo , brasile )

    Questa volta con l astinenza forzata dal blog per piu di una settimana,mi ritrovo con tanti commenti e con il bellissimo testo di Francesca.Ma riflettendo dentro di me,sono arrivata alla conclusione che,alle volte,pure la nostalgia é un bellissimo sentimento,io sento la nostalgia dell Italia si,come credo tutti noi,peró quando viaggio all estero sento nostalgia del Brasile,e non é un sentimento triste per me.Direi ,che in certi momenti é perfino un lusso..poter avere nostalgia,e specifico che non apenso essere masochista(poi chi lo sá) ma é per questo che noi italiani all estero abbiamo piu amore per l Italia di molti italiani residenti,perche solo si sente nostalgia se qualcosa si allontana e perche la tendenza dell essere umano é ricordare solo le cose belle(se non é masochista)Io sono sicura che Francesca sentendo nostalgia dell Italia nei suoi viaggi l apprezza di piú.Ecco penso é questo che succede,per questo sempre affermo che noi abbiamo la fortuna(emigrati) di avere due patrie vissute molte volte con la stessa intensitá di sentimenti,non só se mi spiego.Ma senza nostalgia si vive male ,ci si adatta,ci si accomoda,non si vede né il bello né il brutto(senso critico si perde) e questo é molto tragico secondo me.Poi ci sono quelli che di ció che perdono portano dentro solo la tristezza ,e allora si che rimpiangono tutto.ma se tu conservi i bei ricordi(perche no)la nostalgia puó essere pure dolce penso….chi lo sá,davvero pensavo con i miei bottoni,si vede ha?Un abbraccio a tutti voi,Silvia


  74. alessandro superina ( cascate di niagara , Canada )

    Cari tutti, oggi mi sento molto emozionato perche non poter essere presente con voi per l’ultimo giorno di Francesca a questa bellissima citta Toronto.
    Con le temperature bassa, 10 C., questa settimana sara bellissima con temperature per domani solo a 6C. e dopo tutto il resto della settimana, bel sole con nuvole con le temperature che andranno fino al 23 C.!!!
    Con queste temperature basse non serve fare la doccia fredda come Maria Mandarino suggere pero apprezzo la sua suggerimento e mi scuso se il mio comportamento era un puo sbandato e grazie per un adrizzatura gentile.
    Ciao e buona Domenica,
    abbracci sandro


  75. Roberto Giordano ( Concord,Ontario , Canada )

    Cari amici del blog,da poco sono ritornato alla Cappella del Santissimo Crocifisso nella quale insieme alla nostra cara Francesca abbiamo partecipato alla Santa Messa.E’ stata per me una emozione grande quando mi sono accostato alla Santa Comunione preceduto dalla nostra beniamina.Dopo la S.Messa e’ seguita una intervista alla nostra Francesca da parte di Italiani.ca.Lei ci ha presentati uno per uno e poi e’ proseguita l’intervista.Dopo e’ successo quello che io avrei non sarebbe successo mai,il nostro commiato dalla nostra beniamina.Credetemi al momento del mio saluto da lei mi e’ venuto un nodo allo stomaco,ma mi sono fatto forza sapendo che presto,molto presto,vedremo la nostra cara Francesca in televisione dove lei appartiene.Ora vorrei rivolgere un appello ai miei nuovi amici Torontini,Francesco,Giuseppe,Gianni,Salvatore,Amerigo,Maria,e’ grazie a Francesca che noi ci siamo potuti conoscere di persona.Ebbene,e ‘bello che continuiamo a scambiarci e-mail personali o a scrivere sul blog(lo dobbiamo fare piu’ spesso),pero’ sarebbe bello che noi continuassimo a mantenere la nostra amicazia,magari incontrandocci al Vesuvio,lougo dove abbiamo conosciuto Francesca e dove e’ nata la nostra amicizia.Credo che a Francesca piacera’ questa mia iniziativa.Voi cosa ne pensate?.Aspetto una risposta da tutti voi.A te Francesca grazie dell’opportunita’ di averti conosciuta,e grazie di vero cuore di essere una come noi.Mi mancherai terribbilmente.Ti voglio tanto bene,Roberto.


  76. aNNA ( São Paulo , Brasile )

    Caro Sandro,
    Tu chiami l’addrizzatura di Gaetana gentile? Facendoti fare una doccia fredda con questa temperatura?Voleva farti venire un raffreddore.
    Sei proprio buono per natura….(stò scherzando, meglio dirlo no?)

    Carissimi tutti, ma lo notate che ora frequentemente vi lagnate dell’Italia di oggi? L’Italia di oggi è l’Italia patria nostra. Più bella, più brutta, che importa, è sempre lei, lì siamo nati, lì abbiamo lasciato ricordi tanto più belli quanto sono ricordi.
    Mio marito diceva sempre, quando si parlava dei tempi cambiati, di anticamente ecc.ecc. della vita di oggi e di ieri, e mi diceva, Anna, da quando sono nato ho sempre sentito che il IERI era meglio, e sarà meglio l’oggi domani. Me lo ricordo sempre sempre, è una grande verità, perchè a misura che il tempo passa i nostri ricordi diventano sempre più magnifici ed è questo che ci fà rimpiangere l’Italia che troviamo ora.
    Ma se non fossimo usciti da lì, l’Italia sarebbe cambiata lo stesso, non siamo noi emigrati che avremmo impedito questo.

    Io credo che o si ama o non si ama, è come le persone, o si amano come sono o non si amano, certo non si cambiano.
    Come dice Silvia, la nostalgia è una cosa, può essere bellissima, ma l’amore per la patria dovrebbe essere totalmente isento da giudizi, ripeto, anche il Brasile è cambiato e moltissimo, ma noi abbiamo cambiato con lui
    Un abbraccione e scusate, ma mi dispiace il vostro dispiacere
    Anna


  77. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissimi Amici, mi sono veramente commossa leggendo i vostri commenti perché , ancora una volta mi accorgo quanto Francesca riesca a
    promuovere legami di vera amicizia tra coloro che fa incontrare .

    mi riferisco , specialmente al commento di Roberto e, sono certa, che tutti risponderanno positivamente al suo appello e quando sarete insieme , in sprito ci saremo anche Francesca ed io felici e contente.

    mi sento di parlare così perché so che molti voi mi hanno inviato saluti tramite Francesca che ricambio con tutto il cuore.

    buon proseguimento con questo bellissimo clima fraterno .

    Nonna lea


  78. rosa ( detroit , usa )

    francesca carissima sei sempre piu bella.
    come mai da detroit e i contorni nessuno ti mai scrive? ce ne sono tantissimi di prima seconda e terza generazione, e specie a toy mi pare cge quando eri a sportello italia vi siete sentite al telefono durante la trasmissione. dove sono tutti gli italiani del michigan?????????
    fatevi sentere come tutti gli altri so che ci siete.
    francesca ate un affetuoso abracio rosa.


  79. Maria Mandarino ( Toronto , Canada )

    A tutti gli amici del blog, oggi tutti come sembre siamo andati a salutare Francesca, condenti di aver passato una settimana insieme ,sia con lei che con gli amici del blog, che vivono qua`a Toronto. E stata una settimana bellissima! piena di evendi e di incondri ,ci siamo senditi come una famiglia
    sembre insieme, e lei la numero UNO, dove l`abbiamo seguita con tanto orgoglo e`piacere , ma come sempre le cose belle lasciano un po di amarezza quando finiscono .Speriamo di riaverla di nuovo qua`ma la cosa che ci aguriamo tutti ,un grande ritorno alla tv al suo posto al suo lavoro,selo merita,le appartiene! In bocca al lupo Francesca…..
    Martino,e` vero quello che dici, pero`a me e Anna ci serviva un finanziatore
    per seguire Francesca nei suoi viaggi,e perche lui dice ,se po fa`noi volevamo aproffittarni. Alessandro sei un bravo ragazzo!e ti sei comportato bene !!!
    solo che noi essendo piu grandi mendre tu sei giovane,ti volevo scherzzare un po,spero che non tela sei presa! mi e dispiaciuto che oggi non ceri, ma come dici stavi occupato, sara per unaltra volta,quando facciamo riunione tra di noi del blog di Toronto ti facciamo sapere e passare un po di tempo insieme.
    Un caro saluto a tutti…..Maria.


  80. Maria Mandarino ( Toronto , Canada )

    Nonna Lea ,in ogni incontro che abbiamo fatto sei stata sempre nei nostri pensieri,tutti ti nominavano,e tutti una buona parola per te e tanta ammirazionre.Un abbraccio …Maria.


  81. Francesco da Toronto ( Toronto On , CANADA )

    Oggi c’è stato un ultimo incontro con Francesca. devo dirvi che, che non è stato facile dirci arrivederci, l’emozione è troppo forte non per dimenticarla, ma per togliere queste farfalle dello lo stomaco, naturalmente sono farfalle di emozione, che fanno un pò male pensare che la nostra bella Francesca ci a lasciat, a noi torontini. Ed domani lascerà, Toronto. Come mi dispiace, ma tutto è stato bello dal primo giorno che ci siamo incontrati. dalla prima cena all vesuvio. due giorni dopo, c’è stata laS. MESSA con la fiaccolata, ed oggi un altra mess, ed poi il saluto non dico per sempre ma può anche darsi che sia un arrivederci. Poi come a detto Roberto Giordano è stato anche un altro incontro con con alcuni amici, che ora ci siamo conosciuti tra di noi amiche ed amici, tutto è stato bello ed come a detto .Mariaq Mand.Stellato che abbiamo anche ricordato a Francesca di tutti gli altri amici di questo blog non presenti. Ma purtroppo il tempo è passato ed per noi di Toronto è tutto finito, ma l’emozione rimarrà sempre ed non la dimenticheremo. Auguro un buon viaggio a Francesca, ed un saluto a gli amici presenti di questa mattina ed tutti gli altri amici del blog, a risentirci Francesco


  82. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Ciao Francesca!!!

    Certo, il Canada e’ molto bello …ma io avrei qualche problema a camminare sul vetro … con sotto un miliardo di chilometri di VUOTOOOOOOOOOOOOOOOOO

    (Soffro di vertigini …. mi assale un terrore … che e0′ quasi indominabile …)

    Qui sono TRE giorni sto SENZA internet ….. servizio PESSIMO ………

    Ora sono in un Cyber …. da casa ho ricuperato un vecchio modem analogico a 56 Kbps …. una lumaca ….. il modem ha 10 anni …. mi collego via linea telefonica …. lentiiiiiiissssiiiimmmooooooooo……..

    Quindi non potro’ seguirti molto in questi giorni .. fino a quando questi signori non si dfegneranno di ri attivare il mio collegamento all’ internet …

    Un abbraccio …. Stefano.


  83. Rodolfo Cesarini ( Buenos Aires , Argentina )

    Bellissima Toronto, cinque anni fá lo visitada di passaggio e mi ha impressionato moltissimo, peccato il tremendo freddo invernale.
    Buona permanenza e buón viaggio di ritorno, saluti a tutti Rodolfo.


  84. Salvatore STASOLLA ( toronto , canada )

    Carissimi connazionali sparsi per il mondo , vi racconto le mie impressioni riguardo la gentilissima Francesca, in una settimana ho avuto l`occasione d`incontrarla e parlare , una persona davvero di un certo carisma formidabbile e una certa affabilita`indescrivibbile , oggi purtroppo e` stato il giorno del nostro distacco , con un certo magone allo stomaco, ma come ho detto hai miei amici del blog torontini conosciuti grazie alla simpatica Francesca ,che per la sua venuta a toronto ci a riuniti e` stato molto bello perche abbiamo avuto modo di poterci scambiare notizie e perche no anche indirizzi e.mail per stare piu in contatto c`e` sempre un inizio ma c`e` anche una fine quindi accontentiamoci di questa opportunita che ci a dato Francesca. per cio` che dici Roberto se ogni tanto ci vogliamo riunire ,io sono pronto basta che lo fate sapere , almeno parleremo delle ore passate con Francesca .Chiudo mandando un caloroso saluto alla nonna Lea con tanta simpatia ,un saluto alla gentile Francesca ringraziandola per cio` che fa per noi italiani ell`estero e che faccia un buon ritorno in Italia con stima e simpatia Salvatore Stasolla


  85. Nanda (ora a Calgary!) ( Hamilton , Canada )

    Caspitaaaaaaa Francesca – sei riuscita a camminare sul pavimento di vetro sulla CN Tower!!!!!!! Brava!!!!!


  86. Giuseppe dal Connecticut ( USA- Stati Uniti )

    CARAM binieri Francesca, ho visto le foto con i gendarmi, mo che sei onoraria devi farti l’uniforme… Ernesto deve essere felice che adesso sei una della Virgo Fidelis… Buon viaggio a Montreal…


  87. Anna Esposito ( Newmarket.ont. , Canada )

    Cara Francsesca, grazie di avermi regalato un bel pomeriggio insieme; ho avuto l’occasione finalmente di parlarti da vicino.Sono sicura che tutto quello che stai offrendo a tutti noi,sara’ di buono auspicio,per la tua carriera,e un domani meraviglioso,perche’ lo meriti; detto da una napoletana all’altra.Ti abbraccio caramente, buon viaggio per domani.
    Anna e Alessandro.


  88. Giuseppe ( dal Canada )

    http://www.youtube.com/watch?v=mHIC_OoN5LE&feature=related

    Sono arrivato a casa da poco e dopo aver letto i vari commenti mi accorgo che e’ stato gia’ detto tutto percio’ ho pensato di dedicarti questa canzone cantata da un mito della canzone italiana che come te’ ha portato l’italia per il modo e come te ci ha fatti sentire piu’ italiani. Forse non sara’ uno dei tuoi preferiti ma e’ la canzone che conta, con questa canzone io e tutti i tuo affezzionati blogghisti non vogliamo dirti ADDIO! MA ARRIVEDERCI!!!! Qui a Toronto dove possiamo vivere ancora delle ore maggiche insieme a te’,arrivederci in televisione con un tuo nuovo programma per noi italiania al’estero .
    Un programma bello e interessante come quello originale che hai condotto per molti anni , perche’ come tu avrai potuto costatare noi italiani al’estero ci piacciono, conosciamo e sappiamo apprezzare le cose belle, non ci acconttentiamo della mediocrita’!E queste bellisime immagini di Roma spero susciteranno in te quella “nostalgia” che noi ne soffriamo da anni . Oggi a messa dopo la comunione quando eravafo fianco a fianco ho pregato per te’ che San Cataldo ti faccia la garzia, che il tuo desiderio si avverasse presto.

    Per gli amici “vesuviani” , anche a me piacererbbe continuare questa amicizia che e’ nata per volere di Francesca teniamocci in contatto e son sicuro che faremo qualche cosa. mi piacerebbe tornare alla pizzeria Vesuvio ma senza di Francesca non sara’ la stessa cosa.
    Ciaooo e buon proseguimento Giuseppe.


  89. Giuseppe ( dal Canada )

    Anna!! Brava ci sei riuschita ben venuta tra di noi.
    Piacere di averti conosciuto di persona oggi alla messa.
    Ciaooo.


  90. Roberto Giordano ( Concord,Ontario , Canada )

    Cara Nonna Lea,grazie di quanto scrivi a riguardo del mio post.Tutto quello che io ho scritto riguardo a Francesca corrisponde a verita’lei sa riunire tutti gli Italiani sparsi nel mondo e con la sua venuta a Toronto ha fatto si’ che alcuni di noi abituari del blog ci potessimo conoscere di persona,e con la mia proposta e’ proprio quello che voglio fare,mantenere viva questa nuova amicizia acquistata tramite la nostra cara Francesca.Ti saluto caramente,Roberto.A te Francesca auguro un buon proseguimento del tuo viaggio in Canada.Invito tutti gli amici di sintonizzarsi Martedi 19 Maggio alle ore 10:30 am su CHIN radio Ottawa per ascoltare l’intervista con la nostra beniamina.Ciao a tutti,Roberto


  91. MARTA GALZERANO ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Cari amici italo canadesi:
    Maria,Salvatore, Alessandro, Giuseppe, Roberto, Anna, Gianni…tutti i vostri commenti mi ricordano il mio incontro con Francesca il 17 maggio 2008, una emozione incredibile, difficile di esprimere con le parole.
    Vi ringrazio dei siti consigliati, il Canada è un paese bellissimo .
    Cara Francesca ambasciatrice, buon proseguimento!!!
    Ciao a tutti, Marta.


  92. Sergio Laterza ( Toronto , Canada )

    Parlo a nome di tutti i soci dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Toronto. Avere avuta ospite presso la nostra sezione Francesca e’ stato naturalmente un onore. Ognuno di noi e’ riuscito ad esprimere apprezzamento per quanto Francesca ha fatto e sta facendo per gli Italiani all’estero e possimo confermare che LEI ci ascolta. Francesca ci fa sentire la nostra speranza per il futuro, sia per coloro gia’ avanti con gli anni e sia per i giovani. Vogliamo augurare a Francesca un futuro di successo pieno di emozioni, le stesse che ci ha regalato in questi giorni qui a Toronto. Buon proseguimento e contiamo su di te.
    Un caro saluto dai soci della ANC Toronto. http://www.anctoronto.com


  93. joe ( Melbourne , Australia )

    Ciaooo alla dolcissima Francesca,belle le foto ,ne hai di coraggio Francesca brava anche a Melbourne ce un grattacielo alto 500 metri,e ci sono 88 piani e quando arrivi in cima di dentro si vede tutta la citta intorno e dopo ce pure una box di vetro che esce fuori 3 metri,e di sotto vedi il traffico che scorre ,pero’ ti dico una cosa ci vuole un coraggio da leone ,io ci sono stato .
    il gratta cielo si chiama (EUREKA SKYDECH) pero’ ebellissimo e ce molta gente che lo visita .Alla sig- Gaetana devi avere un po’ di coraggio .e tanti saluti ,a lei e allae 2 Francesche Verde e la padrona di casa ,un abbraccio e un bacione xxxJoe


  94. Fiorina ( Parma , U.S.A. )

    Chi per una ragione, chi per un’altra, siamo emigrati lontano dalla nostra terra!….
    e come ha detto anna del Brasile,”se non saremmo emigrati, non avremmo questi belli ricordi!”….si, e’ vero ‘viviamo in un paese adottato, che non ci appartiene…eppure ci siamo dati da fare….ci abbiamo insegnato una linqua straniera….quindi, penso che dovremmo essere orgogliosi di noi stessi?…..Il nostro cuore pero’….”come dice la poesia di Giovanni Rodari,(La valigia dell’emigrante,) non l’abbiamo portato!”…La poesia dice cosi’:non e’ grossa, non e’ pesante la valigia dell’emigrante’ c’e’ un po’ di terra del mio villaggio, per non restare solo in viaggio.
    un vestito, un pane, un frutto, e questo e’ tutto.
    Ma il cuore no, ..non l’ho portato,.. nella valigia non c’e’ entrato.
    Troppa pena aveva a partire… oltre il mare non vuole venire, lui resta fedele come un cane, nella terra che non mi da pane:un piccolo campo,propio lassu’……….ma il treno non si vede piu’.Un caro saluto agli amici del blog…e Francesca, “Buon ritorno in Italia”Auguri per un bel futuro di successo!….ciao Fiorina.


  95. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Aa chi è in servizo , a chi è in congedo e alla Memoria dei tanti Eroi.

    CARABINIERI

    C’è l’Ordine che domina
    Ogni altro ideale
    Negli uomini che abbracciano
    Un’Arma assai speciale.

    La fede più incrollabile
    Li guida in ogni azione
    Sapendo valutare
    Ciò che mente propone.

    Prodigano forze indomite
    In ogni situazione
    Che richieda coraggio
    Ed organizzazione.

    Il valoroso vessillo
    Puro e glorioso tiene
    E d’ogni cittadino
    La fiducia detiene.

    Tutelano fortemente
    I diritti e i doveri
    Di tanta gente inerme
    Dinanzi agli sparvieri

    Che voglion dominare
    Col sopruso e il terrore
    In questo nostro tempo
    Pieno di malumore.

    E il plauso ed il riscontro
    All’Arma benemerita
    Vien dato con orgoglio
    Perché tanto essa merita.

    Lea Mina Ralli
    ( Nonna Lea )

    Nonna Lea


  96. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Scusate …ma ho dimenticato di dire che mio nipote Fabio è un Carabiniere .

    un saluto circolare a tutti i cari Corrispondenti di questo Salotto Mondiale

    Nonna Lea


  97. Danila-JAX-FLORIDA

    Buongiorno Francesca,
    allora come va? sei agli sgoccioli di questo viaggio e tra qualche giorno te ne torni in Italia. Io invece tra qualche giorno incontrero` una mia carissima amica italiana, pensa che ci conosciamo dal primo giorno di scuola media e lei venerdi scorso (si di venerdi) si e` sposata, fara` il viaggio di nozze tra USA e caraibi e cosi quando passa per la Florida ci vedremo. Per me e` sempre bellissimo quando arriva qualcuno dall’Italia, e` sempre un’emozione forte, come sempre si finisce col ricordare i vecchi tempi etc, ma che c’e` di male, no?
    Mi dispiace, invece, leggere tanta amarezza nei commenti di alcuni che quando tornarno in Italia trovano un paese diverso e peggiorato da quello che hanno lasciato, fa molta tristezza. Concordo con Anna che tutto il mondo cambia, non solo l’Italia e sopratutto non tutti i cambiamenti sono in peggio.
    Anche io quando ritorno in Italia trovo tante cose diverse e alcune non mi piacciono, ma ne trovo anche altre che sono le stesse e addirittura alcune migliorate.
    Del resto non e` che esiste il paese perfetto. I miei suoceri (che hanno tra i 70 e gli 80 anni) si lamentano di quanto siano cambiati in peggio gli Stati Uniti da quando loro erano giovani e probabilemnte i loro nonni sciorinavano le stesse lamentele.
    Tra 50 anni, i ventenni di oggi avranno nostalgia della loro vita vissuta nel 2009 e probabilmente diranno ” ai miei tempi era tutta un’altra cosa!!”


  98. Maria ( Newport News , Virginia )

    Buon Giorno Francesca
    Oggi sarai ancora tra tutti gli amici che hai conosciuti. Fra breve in partenza, tu hai il tuo trionfo, di avere abbraciati ancora persone che ti vogliono bene, anche se non hai il tuo programma. Ma IO lo so’ che sara’ a minente. Te l’ ho auguro con il mio grande cuore che ho.

    Cara Danila, il mondo si fa’ vecchio con noi, ma la popolazione aumenta, le
    cose che noi siamo stati cresciuti sono ricordi, noi siamo quelli che vogliamo ricordaci com’ era prima. Le citta’ non si cambiano, siamo noi che facciamo cambio, la modernita’, il lusso, le invenzione, tutto questo c’ illumina la nostra vita. Be i ricordi sono sempri belli.

    Incominciamo una buona settimana, che la nostra vita sia nei migliori modi da vivere.

    Ciao Cara Nonna Lea, la poesia e’ cosi amorevole, come lo sei tu. Un forte abbraccio, anche a te Francesca, goditi gli ultimi giorni che tieni, prima che ritorni a casa tua. Con affetto Maria


  99. Francesco da Toronto ( Toronto On , Canada )

    Buon giorno a tutti oggi la nostra Francesca lascia Toronto ed noi tutti. il tempo passa così subito, una settimana oggi che noi totontini ed d’intorni. eravamo tutti condenti tutti indusiastici dell’icontro con Francesca. Mentre oggi come me penso che anche gli altri. siamo molti amareggiati. È come se fossimo rimasti soli di qualcosa molto speciale. Francesca a toccato a noi tutti , un sentimendo che è difficile spiegare. Come a detto Giordano ieri, mentre ci salutamo con Francesca, lui dissi ed ora come faremo senza Francesca. Certo che tutto s’aggiusta con il passar del tempo. Ma oggi è molto dura, perchè oggi ci manca qualcuna molto speciale per noi tutti. Non Sò, se tutti hanno questi sentimenti , ma anche se non lo dicono , io penso che questo è un sentimento che noi tutti sentiamo dendro di noi. Auguro ancora un buon viaggio a Franceesca che parte per OTTAWA. Ed un saluto a tutti gli amici del blog di Toronto, ed del ontario come Alessandro che abita a niagara falls. ed a tutti i bloghisti in genere. Francesco


  100. roy ( sydney , australia )

    Ciao Francesca,
    un forte abbraccio a te, e tutti in salotto…particolarmente per i nostri amici
    in Canada’…per ora ringrazio voi tutti per i vostri commenti sul Tour di
    Francesca. che ci avete tenuti sempre sia informati, che intrecciati ai
    vostri incontri….facendo sentir’ci anche a noi,.. come se stavamo li
    insiemme a voi!!…ora passa la staffetta….e buon viaggio Francesca…!
    continui la tua conquista del nord!! per il resto , e’ stato detto tutto…
    per l’argomento del’ emigrante,…io non posso fare commento….io mi sono trovato qui….pero…ho vissuto in prima mano le difficolta, e le tristezze
    dei primi anni dei miei genitori…lontano dalla patria. dico l’ho vissuti…
    pero essendo piccolo….posso dire sono passati tanti anni prima che sono
    riuscito capire quell’che ho visto…tanti anni prima!!! ancora oggi, mamma
    e papa….insistono che l’italia (quell’ che hanno lasciato loro)..e’ il paese piu
    bello del mondo….solo che ogni volta che rientrano…per visitare famiglia..
    quando tornanoa casa…rimangano scioccati….pero …il perche…loro hanno
    in mente sempre l’italia che hanno lasciato loro….50 anni fa!!!…le loro
    fratelli e sorrelle…non li riconoscono piu….sono tutti cambiati….
    pero …come avete detto in tanti…anche i nostri paesi sono cambiati…!!!
    sono le memmorie dei miei genitori… e forse anche di tanti di voi….
    che non fa cambiare L’ITALIA ….che avete conosciuto… anche se in suo
    peggio..(che vi ha fatto partire in tanti..!)….pero rimane sempre
    nel cuore….LA BELLA ITALIA!
    Danila, hai pienamente ragione..”ai miei tempi…”….gia lo dico anche io
    cosa che mi mette paura!!!!
    un abbraccio a voi tutti,….mi raccomando…da Canada’…tenetici vicino!!
    Francesca…buon viaggio…buon lavoro….buon ‘conquista del nord’
    un baccione
    roy.


  101. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Cara FRANCESCA, buon viaggio a OTTAWA!!!!!!! riposati oggi un po che non hai nessun incontro!!!!!!!
    Che bella questa pagina, veramente tocca il cuore di ognuno di noi, come sempre DANILA sono d´accordo con te!!!! buon incontro con tua amica!!!!
    Sapete amici che dove passa FRANCESCA resta un sentimento tan profondo come dice FRANCESCO che non si puo dimenticare, a noi in Argentina é succeso lo stesso.
    PASSA FRANCESCA E PASSA L´ITALIA !!!!! per questo non vogliamo lasciarla!!!!!!!!
    Per tutti auguro una felice settimana, siete importanti per me!!!!!!


  102. MARIA ( montreal , canada )

    Salve a tutti,come state? io sono pronta per incontrare la nostra STAR,mancano solo 2 giorni.
    Vorrei ricordare agli amici di Montreal che l’incontro con Francesca del 21 Maggio e’ dalle 7 alle 9 PM.
    Un abbraccio a tutti ovunque voi siete da
    Maria


  103. Gianni Mignardi ( Toronto , Canada )

    Ciao Francesca,

    Non ti ho visto ieri sera alla festa del Supino Club di Toronto.
    Comunque ti ho promesso di rispindere al sito, ed eccomi.
    E’ stato bello incontrarvi quella sera al incontro di “Abruzzo in Piazza”, ma non ci sono riuscito venerdi` sera dopo che ti ho parlato sul L’eco Del Lazio.
    Fammi sapere anticipamente quando torni a Toronto, sono un esperto della nostra citta` e della sua storia sia nativa e quella del impronto dell’emigrazione italiana. Lavoro al comune di Toronto come geometra al ufficio urbanistico, ma nella vita privata mi impegno, anzi troppo direi, delle cose italiane che si fanno qui`.
    Ti auguro una bella settimana, e ci sentiremo presto,
    Gianni Mignardi


  104. Lorenzo Migliore ( Oshawa, Ontario , canada )

    in risposta a Ernesto (USA):

    la tua lettera e’ commovente.
    Hai descritto tutti i sentimenti che ognuno di noi tiene dentro, i ricordi di un’Italia che vorremmo non fosse mai cambiata nel tempo.
    A parte il fatto che hai rafforzato le idee che io stesso ho espresso sopra, la tua prosa fiorita e penetrante colpisce profondamente.
    Sai, Ernesto, leggendoti ho l’impressione, anzi quasi la convinzione, che tu abbia scritto in piu’ dell’Italia, e che hai forse tante cose da dirci.
    Vorrei vedere piu spesso le tue lettere in questo blog, conoscerti meglio, sapere chei sei e cosa fai, e sentire da te tutte quelle cose che hai da raccontarci dell’Italia.
    Sono convinto che tanti lettori condividono la mia richiesta.
    Un affettuoso saluto a te ed a tutti i lettori di Francesca
    Lorenzo Migliore


  105. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Carissimi tutti, rilegendo i commenti di LORENZO ed ERNESTO ho pensato che hanno ragione, in queste tempi mancano tanti valori, pero sapete una cosa, lasciatemi parlare come se fossi vostra figlia, grazie per tutto quello di buono datto a noi, la vostra onestitá, responsabilitá, lavoro , io non ho trovato mai qui in Argentina un italiano che non fossi rispetato per la gente, voi siete l´ORGOGLIO di noi FIGLI.
    Tocca a noi continuare nello stesso cammino.
    Un bacio a tutti


  106. Salvatore STASOLLA ( toronto , canada )

    Ciao Alessandro peccato che non hai avuto piu` occasione d`incontrare la gentile Francesca ora purtroppo e` partita ,con la speranza di poterla incontrare un giorno,lo so che tu abiti alle cascate del niagara quindi e` un po lontano per te ,ma forse un giorno vero` a farti una sorpresa ,naturalmente lo faro` sapere solo il giorno prima di venire.
    Nel frattempo ti saluto caramente Salvatore Stasolla


  107. Francesco da Toronto ( Toronto On , CANADA )

    Francesca, oggi sono otto giorni della nostra cena al vesuvio. in questo momento eravamo appena entrati, ed tutti si sono alzati in piedi con un grandissimo applauso ed tanta ammoina di allegria, per te con grande ben venuto, da parte di tutti, sembra che ancora siamo tutti li in questo momento, ma purtroppo sono già passati otto giorni, ed ci siamo incontrati, per altre occasioni ancora due volte. Che emozione Francesca non dimenticheremo mai, questi incontri con te, Toronto è qui per te sempre ogni volta, che vorrai ritornare. Per ora un buon continuo della tua attività Ed arrivederci per quando ritornerai. Francesco


  108. Giuseppe ( dal Canada )

    Francesca ciao ! pesno che questa sera sei a Ottawa capitale del Canada ,
    come espansione non lo sembra ma in realta’ lo e’.
    Io ci sono stato parecchie volte e mi piace molto e’ una cittadina
    graziosa, la vita va molto piu’ a rallento che in Toronto.

    Esendo piu’ a nord di Toronto la temperatura e’ sempre piu freddina comunque di questi tempi una giacca o un pullovere e si sta bene. Un po’ d’aria fresca fa bene ai polmoni.
    Come dice Francesco quanndo sapevemo che eri nella nostra cita’ sentivamo una gioia in cuore e aspettavamo con anzia il momento di poterti vedere anche se dovevamo fare parecchi chilometri per ragiungerti.
    Oggi gia’ si sente la malinconia , ma i ricordi resteranno nella nontra mente per sempre .
    Continua per la tua strada”sweet young lady” e mi auguro che la meta sia sempre piu’ vicina.
    Come sempre noi ti saremo vicini con il pensiero .
    Ciaooo e buona permanenza in Ottawa.Giuseppe


  109. Luciana Cianfarani ( troy, mi , usa )

    Ciao a tutti e ovviamente a te cara Francesca, certo che ognuno di noi come abbiamo detto tante volte, ha la sua storia di emigrazione e in essa tante emozioni. Io lasciai l’Italia a 13 anni e ci sono ritornata esattamente dopo 30 anni e a dire la verita` mi sono ritrovata nello stesso ambiente che avevo lasciato. I cambiamenti che ho trovato per la maggior parte sono stati di miglioramenti e benessere e ne ho gioito, tutto va misurato con l’evoluzione e cambiamenti del giorno. L’Italia ha avuto cambiamenti come tutto il mondo, solo che noi teniamo nella mente e cuore ricordi di quando eravamo li senza pensare che niente rimane uguale. Quindi il progresso e` una benedizione quasi come una maledizione perche` si deve sempre pagare un pegno. L’unica cosa che mi scocciava prima di lasciare l’Italia e qualsiasi volta che devo avere a che fare con il governo, la burocrazia perche ` sfortunatamente non e` cambiato niente e sono sicura che non cambiera` mai. Giuseppe ben tornato e` sempre bello leggerti. Salutissimi


  110. Giuseppe ( dal Canada )

    http://ottawa.ca/visitors/about/gallery/index_en.html
    A chi potesse iteressare, ecco alcune bellisime foto della capitale Canadese.
    ciao a tutti .
    Salute “Vesuviani blogghisti” Giuseppe


  111. Claudia Rossi ( Buenos Aires , Argentina )

    Quanti commenti interessanti che trovo nel aprire il tuo blog, tanti amici canadesi che ti stanno accompagnando e ci raccontano dei tuoi incontri.
    Anch’io mi stavo ricordando che giusto un anno fa tu eri qui a buenos aires con noi! specialmente ieri ti ho ricordata perche abbiamo festeggiato presso il centro umbro di buenos aires il “giorno dell’umbria” e l’anno scorso tu sei stata con noi, ieri mi si e avvicinato un uomo per domandarmi di te, e la Alderisi? ha detto; voleva sapere se eri tornata in Rai, anche lui ti ha visto lo scorso anno, poi gli abbiamo consigliato di entrare nel tuo sito per poter comunicare.
    un caro saluto,
    Claudia


  112. Francesca Verde ( Australia )

    Mia cara Francesca, quanda bei cmmenti,e propio cosi la tua presenza e bella, ma quando vai via e triste, io pure mi associo,con Francesco. Giuseppe. Maria M.Alessandro. salvatore,e tutti i cari amici che ti anno incontrato a Torondo, e vorrei dire a loro e ancora il principio,piu passa il tempo e piu ci mancherai,sei una persona indimenticabile, ora ti voglio augurare un buon viaggio, a ONTWA,
    ti abbraccio
    Francesca


  113. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    Salve Amig@s della nostra Piazza Virtuale ,prendo brevemente la tastiera per commentarvi del mio viaggio sorpresivo alla ” Madreterra “, giacche’ come Direttivo della Federazione delle Associazioni Regionali Siciliane del Venezuela – FARSV,debbo accompagnare alla Delegazione che partecipera’ alle attivita’ programmate a Palermo, in occasione della celebrazione del 40 Anniversario dell’Ente Madre Associativo : il CRASES, centro regionale attivita’ socioculturali all’estero e in sicilia.D’accordo all’invito , dopo il tradizionale Turismo si svolgera’ un Convegno Internazionale sul Tema delle “Migrazioni” dal 29 al 31 di Maggio con la partecipazione dei Delegati Associativi che operiamo in diversi Paesi, come Argentina, Australia, Brasile , Canada, Europa e Venezuela.
    Anche se impegnato fuori citta’, oggi sbirciando il Blog leggo che mi succede tante volte come a Stefano di Guayaquil ( Ciaoooo e un gran…in bocca al lupo, per la tua attivita’ di “Retta Via” nel tuo caso famigliare)…quindi vi dicevo che spero ,in Sicilia il servizio telematico non sia pessimo e permetta fare le solite sbirciatine seguendo il Blog nei tempi liberi, che mi immagino saranno pochi.
    Comunque prima dell’allontanamento temporale sul Blog, auguro mille di Buone Cose alla nostra Beniamina Francesca nella sua visita ufficiale alle comunita’ italiane di Ottawa e Montreal, e concordo con Giuseppe del Canada nel suo “sweet young lady” affinche’ la sua meta desiderata sia ogni giorno piu vicina……
    Amici du Gruppu…salutammu in Sicilianu !!….e a presto.
    Gesualdo


  114. Francesco da Toronto ( Toronto On , CANADA )

    Buon giorno a tutti , oggi è l’ultimo giorno della mia scuola di francese, ed poi si inmincia verso la fine di settembre. ll tempo passa troppo subito. chissà se ci sarà una macchina che ferma il tempo? Eppure questa macchina esiste, è nascosta sulla grande piramide in Egitto, ma è un secreto che non si può svelare, ed non si sa chi la costruita, noi non lo sappiamo ma c’è chi lo sà. Ciao Francesca come stai? Ti piace Ottawa? dicono che è una bella cittadina. Io sono stato a molti posti, ma è strano non sono mai stato ad Ottawa. Ma qualche giorno ci andrò? Voglio augurarti un buon proseguimento del tuo viaggio in Canada, ed a presto , con un grandissimo saluto a te, ed tutti gli amici torontini ed tutti i nostri bloghisti. Francesco


  115. Claudia Roman ( Jacksonville,Fl , USA )

    Certo Francesca che questa torre e’ proprio alta! Io su alcune torri e grattacieli nel mondo ci sono salita e credevo di averne visti di alti ma a questa non c’e’ confronto.
    Giusto per curiosita’:
    TORRE EIFFEL (Parigi) 324m.
    MOLE ANTONELLIANA (Torino) 113 m.
    TORRE DI PISA 56m.
    Qui invece c’e’ la lista dei palazzi piu’ alti nel mondo cominciando dal piu’ alto
    http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_tallest_buildings_in_the_world
    Quando sei in cima a uno di questi grattacieli manca quasi il fiato e…la terra sotto i piedi vero Francesca?
    Certo l’uomo fa di tutto per competere con madre natura e le sue creazioni “alte” : le montagne.
    Vivendo in Valle d’Aosta ho avuto la fortuna di avere sempre davanti agli occhi la maestosita’ del MONTE BIANCO (Mont Blanc) detto anche ” la dame blanche” altezza: 4810 m.
    Si puo’ vederlo da vicino salendo con una funivia dopo l’altra fino ad arrivare all’osservatorio dove inevitabilmente una volta arrivati tutti hanno le gambe molli e il fiato corto vuoi per il poco ossigeno data l’altitudine (non si arriva sulla cima eh?!) vuoi per il freddo, vuoi sopprattutto per lo spettacolo incredibile che si ha davanti.
    Claudia

    .


  116. roy ( sydney , australia )

    Ciao Francesca,…
    un abbraccio forte a te… che in questo momento magico,…ti stiamo
    seguendo in diretta su Chin Radio,..di Ottawa…che io ringrazio… come ringrazio
    sempre in piu, questo mondo telematico…che ci da la possibilita
    di seguir’ti….ovunque vai…in qualsiasi momento….dovunque su questa terra!!!
    qui, ora ,.. come solito… sta piovendo a dirotto…pero sento che tu
    stai benissimo li!! un forte abbraccio per tutti in Canada’….
    come per tutti in salotto, che credo tanti ti seguino in questo momento!!
    Francesca….hai detto magicamente il viaggio ti si e organizzato…
    io credo che magicamente….tu sei riuscita a concludere tutto…
    ed organizzare piu di tutto…un sognio..per chiudere tutto!!!
    spero tanto che il resto del tour, si verifica nel tuo sognio..!!
    un abraccio a voi tutti…. ho solo ora sentito la chiamata di
    Roberto..(Toronto)…che saluto…, come saluto tutti in Canada’
    come saluto fortamente anche Francesca…
    come sempre… con er bacione
    roy.


  117. ivana ( buenos aires , argentina )

    Ciao amici,
    in questi giorni sono stata molto impegnata per cui non sono riuscita a leggere tutti i vostri post. Faccio gli auguri al simpaticone Francesco per il suo compleanno trascorso gia´da parecchi giorni.
    Non so se é stato gia´detto, ma su http://www.italiani.ca ho trovato una serie di articoli sugli incontri di Francesca presso l’ Associazione nazionale Carabinieri, la serata per la raccolta fondi per l’Abruzzo e il pranzo al club Sannicolese e tantissime foto della nostra bellissima ambasciatrice.
    Un saluto a tutti
    Ivana


  118. Roberto Giordano ( Concord,Ontario , Canada )

    Cari amici spero che tanti di voi abbiano avuto l’opportunita’ di seguire l’intervista con la nostra cara Francesca.Io l’ho seguita e le ho anche fatto una telefonata.Che emozione sentire ancora la sua dolce voce,spero di poter seguire anche la sua intervista sulla radio di Montreal.Roy ti ringrazio del saluto che ricambio e sono contento che anche tu hai seguito l’intervista.Ciao a tutti e un caro saluto a Francesca.Roberto.


  119. alessandro supoerina ( cascate di niagara , Canada )

    Ciao Tutti, mi piace l’idea Roberto !!! anche se non sono ora dal quelle parti fammi sapere quando sara un raduno. Grazie signore !!! guarda sono su la chin Ottawa e penso che ho mancato Francesca…e c’e il chef Massimo Capra dal Toronto che parla di verdura di stagione..qui le verdure di stagione sono i pommodori rosso e il pepperone rosso !! Ti ricordi Salvatore !!
    Devo scapare buona giornata Francesca e tutti…
    sandro


  120. Maria Mandarino ( Toronto , Canada )

    Salve a tutti,Francesca,ti piace Ottawa?a me` e piaciuta tanto solo che anche se era d`estate cera un freddo! fai un po di pratica di francese.
    Francesco,stai a imparare il francese per quando vai a Ottawa!!! HAPER
    parla inglese, forse pure un po d`italiano,non ti servira all`incontro con lui.
    Torontini nessuno mi a scritto su Facebook il cognome l`avete!!!!!
    Un abbraccio vituale a tutti i blogghisti…..Maria


  121. Francesco da Toronto ( TORONTO ON , CANADA )

    Maria vado a suola di francese, per non dimenticare quel che ricordo, una volta parlavo anche tedesco, ma ora dopo tanto tempo. lecose se non le pratichi purtroppo si dimenticano. Non sono troppo pratico del facebook. ma cercherò di includerti, non so se uso M. M. oppure M. ST. Jordano a detto con Francesca, io ci sto provando da ieri. ed anche quella della radio di questa mattina. mia moglie non è riuscita a prenderla. Non so dove provare ma dovrò fare del tutto di trovarlo. Maria se puoi metterti in contatto con giordano ,oppure Giuseppe puoi chiedere il mio e-mail. Ciao Francesca mi auguro che tutto sta andanto bene, ed ti saluto ovunque sei ed un buon tutto.Ed saluto a tutti Francesco


  122. Ernesto ( USA )

    Per LORENZO MIGLIORE.
    Grazie! ma non merito tanto elogio; e’ che talvolta mi viene da scrivere a mi scappa di mano la…tastiera e ne escono fuori delle belle!
    Come questa che segue :

    Poi c’e’ DANILA,
    alligatrice,
    che si riferisce a me, ma non lo dice,
    mi invita ad esser piu’ felice,
    il fatto e’ che non ho chi mi stira le camice,
    ci sarebbe una certa Berenice,
    ma il nome non m’ispira e poi e’ magra come un’alice.
    inviami, ti prego, una foto e la metto in cornice.
    adesso mi dirai: ecco il solito maschio indolente senza cervice,
    che si lamenta perche’ il lavoro non gli si addice.
    Ciao a tutti,
    Ernesto.


  123. Ernesto ( USA )

    Per LORENZO MIGLIORE.
    Grazie! ma non merito tanto elogio; e’ che talvolta mi viene da scrivere a mi scappa di mano la…tastiera e ne escono fuori delle belle!
    Come questa che segue :

    Poi c’e’ DANILA,
    alligatrice,
    che si riferisce a me, ma non lo dice,
    mi invita ad esser piu’ felice,
    il fatto e’ che non ho chi mi stira le camice,
    ci sarebbe una certa Berenice,
    ma il nome non m’ispira e poi e’ magra come un’alice.
    inviami, ti prego, una foto e la metto in cornice.
    adesso mi dirai: ecco il solito maschio indolente senza cervice,
    che si lamenta perche’ il lavoro non gli si addice.
    Ciao a tutti,
    Ernesto.


  124. alessandro superina ( cascate di niagara , Canada )

    Cioa tutti !!! Ora Francesca sei a Ottawa o Odawa, originalmente il nome della gente “Odawa” . via auguro un brevissimo buon riposo, domani per l’entrata a la “Belle Province” a Montreal; che vuol dire in Francese la “montagna reale” , la citta della mia nascita !!! Una citta stupenda molto diversa di Toronto, direi piu Europea perche l’influenza della gente Francofono. Geograficamente e molto piu bella di Toronto o Ottawa perche sono piu piatte e ci sono questi belissimi ponti che attacano la terra con la isola di Montreal; quasi come il New York City. Nel 1952 miei genitori con il fratelli mio sono arrivati, dopo la mia sorella e nata e dopo io “il terrore”.
    Insoma, un piccolisimo consiglio a Francesca…ci sei? quando vai ingiro al trove, sempre dici prima il “buon jour” o “buon soir” .Il mio punto, parla sempre il Francese prima e dopo il Inglese perche dopo se no, non ti danno il buon servizio al ristorante. Forse gia sai il Francese, meglio cosi..se ti serve altre frasi “mannaggia 117” !!!
    Su serio,un punto d’interesse d’informazione culinario: inventato gia da molto tempo, nel ’57, il famoso “poutine” che viene propio dalla Province di Quebec. Semplicemente sono patate frite alla Francese con formaggio tipico della zona “curds” a pezzi, che ha la consistenza di mozzarella e dopo vestito con il famoso “gravy” che e un sugo di pollo o tacchino molto denso. C’e ora anche delle variazione che la fanno alla Italiana con sugo Bolognese !!! Ti viene fame?….tutti a Montreal!!!!! Attento Francesca agli Giubbotti Rossi che non ti mettano in galera; sei gia molto mancata a Toronto. Con un grandioso abbraccio d’ orso, sandro


  125. Ernesto ( USA )

    scusatemi, non volevo pubblicare due volte, mi e’ scappato il dito sulla keyboard.
    Allora approfitto per un affettuoso pensiero
    a FRANCESCA conduttrice.
    Sento il fischio di fine-programma e vado a spegnere la lavatrice.
    Chissa’ come e’ venuta la camicia sporca di vernice.
    Ciao,Ernesto.


  126. Anna Esposito ( Newmarket.ont. , Canada )

    Carissima, ho avuto il tuo messaggio, spero che ti sei sistemata dopo il viaggio to Ottawa,e che tutto procede nel meglio.Mi machi tanto e sorridi sempre,per noi tutti che ti vogliamo bene,un abbraccio Anna e Alessandro


  127. Anna Esposito ( Newmarket.ont. , Canada )

    Carissima, ho avuto il tuo messaggio, spero che ti sei sistemata dopo il viaggio to Ottawa,e che tutto procede nel meglio.Mi machi tanto e sorridi sempre,per noi tutti che ti vogliamo bene,un abbraccio Anna e Alessandro


  128. Anna Esposito ( Newmarket ont. , Canada )

    Carissima Francesca,non so se hai ricevuto il mio messaggio,voglio dirti che ci manchi a tutti noi e soprattutto dopo averti conosciuta.Spero che ti sei sistemata a Ottawa,e che tutto procede per il tuo meglio,a presto un abbraccio Anna e Alessandro.


  129. Maria Mandarino ( Toronto , Canada )

    Francesco,mi fa piacere che sai tante lingue io pensavo che scherzzavi!
    perche dicevi che volevi visitare Ottawa e poi che andavi a scuola di francese
    io collegato le due cose. Su facebook sono… ma… ste…..o chiesto la tua e-mail a Giovanni quando celo` ti scrivo. A Francesca non lo ascoltata che il mio aradio e vecchio e non prende tante stazzioni,alle riunione ci voglio essere pure…..Saluti a tutti.


  130. Francesco da Toronto ( TORONTO ON , CANADA )

    Maria aspetto un tuo e-mail con molto piacere . Parlare più di una lingua è molto bello. quando venni in Canada ne parlavo quattro. ma purtroppo con il tempo le cose si dimenticano se non pratichi. Comunque non mi lamento, con il francese andando a scuola mi sono ripreso abbastanza. Francesca sò che oggi è stata una giornata molto impegnativa, Francesca si da molto da fare, domani sarà un giorno di riposo, ed mi auguro che rilascia, dopo tanta fatica. Mi piacerebbe poter ascoltare la diretta intervista di domani a Montreal, ma sarà difficile prenderla ci proverò. Un saluto alla nostra amica Francesca ed tutti gli amici di questo blog. Francesco


  131. Giuseppe ( dal Canada )

    Francesca ho scritto un messagio due volte ma non e’ andato adesso provo a nadare questo link con delle foto della Cattedrale di Notre Dam.che si rova in Montreal.
    Cordiali saluti Giuseppe

    http://wilsonparks.smugmug.com/gallery/6268750_VCvgw/1/395602584_pSLZg


  132. maria ( montreal , canada )

    Ciao Francesca é la prima volta che mando un mio commento malgrado seguissi sin dall`inizio ogni tuo spostamento .
    Vedo che hai molti amici che commentano i vari temi che tu affronti .
    Devo dirti che il tuo licenziamento dalla rai é stato un grande dispiacere prima di tutto familiare e poi comunitario perché qui ti vogliamo tutti un mondo di bene e non vediamo l`ora che arrivi giovedi`, cioé domani , per potertelo dire di persona.
    Con la tua venuta a Montreal ci hai fatto un regalo fantastico e c`é una persona in particolare ( Carmelina ) che non sta`piu`nella pelle dall ànsia di incontrarti .
    Ti dico che lei é una vera forza della natura e fatico molto a starle dietro .
    Scherzo naturalmente !
    Comunque ragazzi , abbiamo una grande fortuna di trovarci Francesca tutta per noi e potercela coccolare ! Approfittiamo dell`occasione unica di ascoltarcela alla radio e poi di incontrarla al Centro Leonardo da Vinci tutto questo domani , givedi`21 maggio , mi raccomando siamo numerosi a farle festa !
    Saluto tutti gli amici del blog e vi terro`informati sui prossimi eventi .
    Ciao Francesca . A prestissimo !!!!!!!!!!!!!!


  133. Danila-JAX-FLORIDA

    Ciao Francesca,
    allora lo vedi che questo tuo sito risveglia l’animo poetico di molti?
    Adesso anche Ernesto risponde per “le rime”.
    Io invece mi mantengo sulla prosa, la poesia non e` arte mia :-)
    Permettimi di lanciare un’ancora di salvezza casalinga all’indaffarato Ernesto.
    Carissimo, ma che fai? non perdere tempo a stirare le camicie, comprati quelle wrinkle free,!! Le lavi, le appendi e non si stirano, stessa cosa per i pantaloni. Il tempo libero che ti avanza dalla stiratura (tra l’altro noiosissima) fai una telefonata a Berenice e la inviti a cena, cosi tu passi una serata in compagnia, lei mette su qualche kilo e magari ti ispirera` di piu`.
    Un abbraccio
    p.s. Sono andata fuori tema , ma Francesca e` sul mio fuso orario piu` o meno..quindi magari sta ancora dormendo..spero


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili