prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

sabato, 13 settembre 2008
A SPASSO CON ANNA

a_spasso.jpg

A volte la vita ci riserva prove inaspettate. Eccomi qui finalmente da pochi giorni a San Paolo pronta ad incontrare per la prima volta la comunità italiana ma, mentre sono alle prese con il definire gli ultimi dettagli del programma degli incontri di questi giorni, la mia gioia viene offuscata da una triste notizia: la scomparsa improvvisa di Elvira Balderi, che proprio qualche mese fa era stata protagonista del nostro “salotto mondiale” in una bellissima telefonata. Perdonatemi quindi se non vi ho aggiornato immediatamente circa l’evoluzione del mio viaggio, ma in queste ore parte dei mie pensieri sono stati rivolti alla mia amica Elvira, che non vedevo l’ora di conoscere di persona durante il mio viaggio a San Paolo e che ricorderò sempre per la grande simpatia, ciao Elvira!! Ed ora a grandi linee ecco in “esclusiva” per tutti i lettori di prontofrancesca, le mie prime impressioni sul Brasile, anzi più precisamente San Paolo, la città dove attualmente mi trovo. La prima sensazione che ho avuto è stata quella di trovarmi in un luogo molto diverso da quello che immaginavo. Non so perché ma l’idea che gran parte di noi italiani abbiamo del Brasile, a mio avviso non corrisponde in pieno alla realtà. Mai e poi mai avrei pensato di arrivare in una città cosi grande e d’impatto per certi versi così moderno… avete idea quanti grattacieli ci sono? Solo per darvi alcuni dati se si parte da quello che potrebbe essere definito il punto zero, ovvero Praca da Se’, dove si trova la cattedrale di San Paolo e si traccia un raggio di 50 km, si è ancora dentro la città…. non so se ho reso l’idea. Dodici milioni gli abitanti che vivono a San Paolo e nella periferia, detta A. B. C. D. Tanto per darvi un altro dato interessante, solo un quartiere come quello di S. Anna conta un milione e mezzo di abitanti. Ed ora veniamo a numeri ancora più incredibili per chi come me si occupa di italiani all’estero: sono trentadue milioni gli italiani in Brasile tra prima, seconda e terza generazione dei quali circa cinque milioni e mezzo vivono a San Paolo. Prima di andare avanti con il mio breve resoconto desidero fare però una breve precisazione. Leggendo infatti i vostri commenti arrivati in questi ultimi giorni sul blog, ho notato come alcuni di voi abbiano appreso con amarezza che il mio viaggio in Brasile consiste solo in due tappe. Vi garantisco che non è stato per nulla facile organizzarlo, considerata la vastità del territorio sarebbe stato mio piacere andare ovunque, Recife, Porto Alegre, Curitiba, Brasilia, Rio Grande do Sul, Florianopolis e via dicendo. Se quindi qualcuno di voi ha considerato la mia scelta di visitare solo San Paolo e Rio de Janeiro un’offesa, vi prego con tutto il cuore di comprendere le mie esigenze. Vi prometto che non mancherà occasione per incontrarci nuovamente, credetemi! Tornando alla mia giornata, oggi ho avuto la possibilità di mettere il naso fuori casa e con l’occasione ringrazio Anna Amato Nardelli e suo marito Nino per la meravigliosa ospitalità. Ci vorrebbero ore ed ore per descrivere parte delle straordinarie emozioni che sono riusciti a trasmettermi in queste ore. In vista infatti dell’incontro al Circolo Italiano, ho chiesto ad Anna di accompagnarmi dal parrucchiere ed insieme sottobraccio abbiamo fatto una bella passeggiata per il quartiere dove vive da anni, Vila Madalena. Un gomitolo di strade con casette basse colorate ed una moltitudine di locali e negozi particolarissimi. Camminando per queste vie ho iniziato ad osservare molte cose curiose, prima tra tutti quanto sia difficile attraversare la strada senza semafori pedonali, per fortuna che Anna mi ha prontamente aiutato, se no non credo che ne sarei uscita incolume. Poi altra cosa che mi ha colpito e che ho trovato molto intelligente sono le cabine telefoniche, composte da due specie di palle gialle con telefono incorporato, una alta per gli adulti ed una più bassa per i bambini e portatori di handicap. Proseguendo la passeggiata, noto anche con enorme sorpresa che non esistono cartelloni pubblicitari ed alla mia domanda sul perché apprendo che l’attuale Sindaco di San Paolo, Kassab, di origine libanese, ha preso da circa un anno la drastica decisione di mettere in atto una sorta di pulizia visuale, che ha scatenato molte polemiche. Da qui l’idea di sviluppare una forma pubblicitaria rivolta agli spazi interni, come ad esempio gli ascensori, nei quali da schermi tipo televisori, vengono trasmesse le pubblicità… geniale! Come al solito i miei occhi curiosi si soffermano a notare tante piccole diversità che rendono anche il Brasile unico nel suo genere. Così con i capelli ancora appuntati in una sorta di acconciatura ottocentesca, in vista della serata, mi sono regalata qualche ora di svago, A SPASSO CON ANNA….. l’appuntamento al Circolo Italiano è stato ricco di emozioni anche se sono arrivata con un’ora di ritardo a causa di un traffico mai visto e di questo mi scuso ancora con tutti i presenti, ho avuto finalmente la possibilità di conoscere molti amici del blog, ma di questo parleremo tra qualche giorno. Martedi sera ci aspetta un momento tutto per noi e davanti ad una bella pizza, sono certa che la nostra amicizia sarà ancora più “buona”!!

128 Commenti a “ A SPASSO CON ANNA ”

  1. Deisy Montiel ( Miami -Florida , U.S.A )

    Ciao Francesca, come sempre Bella con il tuo sonriso, e quella petinatura ti dona, un salutto Anna, che bello deve essere Brasile, godeti la stadia e poi ci raconti, me dispiace tanto che la Sig. Elvira non ci sara piu con noi, ho letto tutto di lei, anche le ho scrito, mi dispeace veramente, ma penso che come la mia Nonna MamaElena, gia cuando loro arrivano a quella eta, vogliono conoscera l’altra vita che ci aspetta a tutti noi di conoscere, cosi che meditando penso che lei sara felice, un Angelo di piu en Paraiso, che riposse en Pace o como decimos en castellano. ” Que descanse en Paz Nonna Elvira,


  2. Giuseppe-dal Connecticut ( Estados Unidos de América )

    Ciao Francesca, midispiacemolto per la scomparsa della signora Elvira.
    Finalmente abbiamo conosciuto Anna,na bella signora.
    E’ una foto molto felice, ma devo chiedere nello sfondo c’e` una pianta di bouganville or no? a me ci sembra.
    Ciao e buon divertimento!


  3. Maria Zannelli ( Melrose , statiuniti )

    Ciao Francesca ben tornata a noi
    fa piacere sentire che ai passato
    una bella estate a Ponza noi qui
    abbiamo avuto molta pioggia.
    Ora ti trovi in Brasile speriamo
    che ti troviamo anche in televisione.
    acerca anche di divertirti un abraccio
    Maria Zannelli


  4. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Cara Francesca, inanzi tutto un saluto di cordoglio per la famiglia e amici della signora Elvira per la sua improvvisa scomparsa. Sono sicura che i nostri connazionali saranno alquanto ospitali come lo sono stati nelle precedenti escursioni e sul viso di Anna si nota la gioia e piacere che anche tu regali ai tuoi ospiti. Quindi vi auguro una bella passeggiata con tante cose da dirvi e scoprire. Buon divertimento!


  5. Juliana Ontario Canada

    Ciao mia cara Francesca, son condanta di avere le tue notizie, a che sei in Brasile. Ti auguro dei tuoi procedimenti che vadano nella direzione giusta come il tuo cuore desidera.
    E nesono certa che andra cosi’.
    Mi dispiace per la Nonna Elvira, ma lei sta riposando dalle sue fatiche e sara’ svegliata nel nuovo Regno di Dio, questo verra nel lultimo giorno,Marta la sorella di Lazaro credeva alla risurezione dell’ultimo giorno ma Gesu’gli disse, Io sono la risurrezione e la vita…Chi esercita fede in me, benche muoia, tornera’ in vita, e’ chi unque viva ed esercita fede in me non morira’ mai credi tu questo? leggete questo episodio, nel vangelo di Giovanni capitolo 11:1-a-57, ma condinuate a leggere anche il capitolo 12 perche’ potete conoscere chi ha ammazato il nostro Signore Gesu’ Cristo, ci sono verita’ molto inderessande da conoscere nella parola di Dio, che non tutti hanno avuto il privileggio di conoscere. La Cara Nonna Elvira e’ nella cura di Dio resta inpace finche verra chiamata Giovanni5:28,29. Abi una buona permanende a San Paolo e godati, e riposati per poi proseguire il tuo Cammino. (SALUTO A TUTTI I BRASILIANI)un abraccio con affetto a te cara Francesca da Juliana e’un abraccio a tutti gli amici del Blog


  6. Luis Romagni ( Miami FL. , USA )

    CON CIAO A TUTTI!lE MIE CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA DI ELVIRA!SALUTI ALLA SIGNORA ANNA!A TE BELLA FOTO ANCHE SE LA CAPIGLIATURA E GLI OCCHIALONI NON E’ CHE MI PIACCIONO TANTO!BE NO COMMENT! ATTENTA PER FAVORE AL CLINA CHE E’ MOLTO DIVERSO DA QUELLO ITALIANO E PUO’ FARTI PRENDERE UN RAFFREDORE!COMUNQUE CONTENTO DI RIVEDERTI E SENTIRE LE TUE IMPRESSIONI E LE COSE CHE STAI NOTANTO E VEDENDO CHE SERVIRANNO PER I TUOI PROSSIMI PROGRAMMI! UN SALUTO AGLI ITALIANI IN BRASILE A TE UN GRAN SALUTO E BUONA PERMANENZA A PRESTO LUIS.


  7. silvia-São Paulo-Brasile

    Carissimo Giuseppe dal Connecticut,prima vorrei associarmi al ricordo di Elvira,avevo letto il libbro e mi era piaciuto molto.Il blog ha perso una cara amica.Quanto alla tua domanda caro Giuseppe,a me sembra nella foto un albero che si chiama Ipê roxo (ipê viola) anzi l ipè c é di tanti colori,viola,giallo.Ma potrebbe essere,a vedere la foto una paineira che pure puó essere di quel colore.Risultado non só bene il nome ma bouganville non é.Anzi a São Paulo cé la Quarismera,che é considerato l albero tipico,simbolo della cittá,che fiorisce praticamente tutto l anno.Ci sono strade intere fiorite di viola pero´ un poco piu scuro e non perde le foglie.é bellissimo.Potevo starmi zitta,ma mammano che scrivevo mi venivano i dubbi,all inizio l ipê per me era sicuro.Un abraccione a voi tutti,Silvia


  8. anna maranca ( São Paulo , Brasile )

    Carissima Francesca,
    Spero tu stia profittando bene di questa grande immensa città che è São Paulo. Sono contenta che tu possa portare in Italia un concetto più realistico di un Brasile, non solo fatto di serpenti e miseria ma anche di progresso enorme.
    Per lo più come messaggera di noi italiani all’estero credo sia importantissimo che tu promuova la terra che ci ha accolti, alla quale dobbiamo una grande gratitudine per come ci accoglie e continuerà ad accoglierci. Logico che noi anche diamo la nostra grande contribuzione a questo bel paese, ma loro l’accettano di buon grado. Questo è importantissimo, tutto a questo mondo ha due facce, e bisogna guardarle.
    Un grande abbraccio e ci vediamo alla pizza.
    Anna

    Giuseppe, la differenza fra i due alberi, Ypê e Quarismeira è che il primo quando fà i fiori perde le foglie, allora solo restano i fiori, il secondo invece continua con foglie e fiori.

    Sono addolorata per la Sig.ra Elvira che dovevo visitare in questi giorni con Flavia.


  9. Carla Ciaffi

    Ciao Francesca appena ti ho visto con Anna,
    pensavo che ti eri tagliati i capelli ,dici che e’
    una acconciatura la quale ti sta’molto bene .
    Speriamo che per quando torni a Roma, ci sia qualche
    bella novita’intanto cerca di goderti questi giorni
    con i nostri compatriotti.
    Aspetto di sentire tutte le belle cose che farai in Brasile auguri.

    un abbraccio Carla Ciaffi.


  10. Alba Cuozzo ( Tucumán , Argentina )

    Carissima Francesca, ritrovarti é per noi un motivo di grande allegria. Proprio pochi giorni fa abbiamo parlato di te con le mie figlie. La tua gradita persona si fa sentire nella mancanza dprogrammi della RAI, condotti per te con tanta ineligenza e simpatía naturale. Ci fa pacere vederti a San Paolo Brasile- Vedo che hai compartiti bei giorni con Anna scoprendo altre cose o curiositá proprie di cittá e abitudini diverse di Italia. Imagino le emozioni che hai sentito nel momento di stare nel Circolo Italiano dove ti sei identificata con i tuoi amici del blog. Anche noi ringraziamo la tua cálida amicizia. (Mi dispiace la scomparsa di Elvira Balderi..ma sempre stará nel nosotro cuore) Ricevi un abraccio affetuoso da Viviana e Claudia(mie figlie) e da me con l’affetto particolare di sempre alba. Sai bene che il mio cuore ti desidera che tutti i tuoi progetti siano una costanza di buona fortuna.


  11. Giovanni ( Manaus - Amazzonia , Brasile )

    Gentile Francesca,
    amicidel blog,

    Benvenuta in Brasile !
    Nella tua rassegna ti é mancato citare l’Amazzonia.
    Anch’essa é Brasile , e ci sono italiani anche qui.
    Non tanti come a S. Paulo ,ma… facciamo la nostra parte.
    Mi unisco al cordoglio per la Sig. Elvira . É la prima del blog che se ne va ! Un buon viaggio ! Tutti arriveremo lá ! Chi parte prima ,prepara il posto agli altri . Arrivederci Elvira.
    Ciao
    gio


  12. MIRELLA ( BUENOS AIRES , ARGENTINA )

    Cia bellezza!! Peró…………lo sai che ti sta bene i capelli cosí? E va bé, a te te sta bene tutto!!
    Conosco San Paolo, é enorme veramente, ed é un miscuglio di grattacieli , castte e anche bidonville, e chi ne ha piú ne metta!!A me del popolo brasiliano mi piace l´allegria che hanno, sembra di sentire la cadenza del samba anche cuando parlano di cose non belle, hanno un umore speciale, é una nazione colorita che fortunatamente sta attraversando un periodo magico, e anche il futuro gli si presenta molto roseo dato che hanno scoperto da poco tempo un gran giacimento di petroleo che fará migliorare molto l´economia ed il benesere della nazione!!
    Ció che tu dici é verissimo, per poter girare le principali cittá del Brasile ti ci sarebbe voluto minimo un mesetto, é troppo grande!!
    Peccato la morte della Signora Elvira, ci speravo anch´io di poterla conoscere attraverso te, ma sono sicura che sará con Dio!!
    Sinceramente spero che te la possa godere moltissimo la tua gita, vedrai che gente simpatica troverai, e quanti siano gli italiani che ti amano!!
    Augurissimi e buon proseguimento, a presto,
    Mirella.


  13. Mauro ( Avellaneda , Argentina )

    Ciao Francesca!
    Sei arrivata in Brasile, brava…! un paese meraviglioso..e gigante; sicuro ti mancherano tanti luogui d`andare, però per un`altra volta sicuro lo farai. Ognuno paese ha qualche cose da particolare, ognuna città, poi anche la gente… alla fine si può imparare tanto, fare comparazione, vedere un po`più in la…cosí aspettiamo le tue racconti…
    Buona giornatta martedì con tutti là e buona pizza :)
    Certo…la foto è bellisima complimenti, due donne più carine!, il tuo “look ottocentesco”…molto bello!(come al solito).
    Adesso un saluto e affetto alla famiglia della Signora Elvira.
    Mauro.


  14. Marco De Biasi ( Sao Paulo , Brasile )

    Cara Francesca,
    Per lavoro non ho potuto partecipare all’incontro al Circolo Italiano, sarebbe stata la proma vola al vivo dopo l’incontro televisivo cn Paolo Meneghini di Cuore Triveneto. Benvenuta a San Paolo. Melting pot di razze, religioni, stili e personalità. La tua descrizione della città fa finalmente giustizia a chi ci vive da anni. Non esistono solo favelas ou meninos de rua ma anche una nazione che pur con tutte le sue difficoltà sta cercando di migliorarsi.A differenza di molti giornalisti nostrani sempre e solo legati ai classici luoghi comuni, tu sei stata brava a identificare le particolarità e le caratteristiche di questa metropoli mondiale. Ci manchi molto e ti auguro di tornare presto in TV. un grande abbraccio e in bocca al lupo per la tua vita personale e professionale Marco


  15. Salvatore ( toronto , canada )

    CIAO FRANCESCA NEL LEGGERE IL TUO PRIMO COMMENTO DAL
    BRASILE,NON MI MERAVIGLIO PER LE TUE PRIME OSSERVAZIONI FATTE,COME BEN SAI PAESE CHE VAI USANZA CHE TROVI,PER
    QUANTO HO GIRATO IO PERSONALMENTE ,MI LUCCICANO GLI OCCHI PER TUTTO QUELLO CHE DI NUOVO MI CIRCONDA,QUINDI POSSO IMMAGGINARE LA TUA IMPRESSIONE IN UN`ALTRA TERRA . RIGUARDO LA CARA SIGNORA ELVIRA INVIO IL MIO CORDOGLIO HA TUTTA LA FAMIGLIA .ATTENDO CON ASIA ALTRI TUOI MESSAGGI DAL BRASILE .CONTEMPORANEAMENTE MANDO UN CARO SALUTO HA NONNA LEA ,E TUTTI I MIEI CONNAZIONALI NEL MONDO SALVATORE DA TORONTO


  16. Franco Petrocco ( Valinhos , Brasile )

    Carissima Francesca, ti ho incontrata ieri sera al Corcolo Italiano e posso dire adesso che di persona sei più bella e simpatica di quanto si vedeva alla TV. Mi sono emozionato perche sono stato il primo a parlarti e a toccarti quando sei arrivata.
    Quanto all’impressione e l’immagine del Brasile, di modo particolare São Paulo, che hai avuto appena arrivata, essere stata una sorpresa, ne sono sicuro che ne avrai molte altre, Buone Sorprese!
    Speriamo che ritorni alla RAI CON IL TUO PROGRAMMA e così potrai divolgare la giusta immagine del Brasile, dei brasiliani e degli italiani che vivono qui.
    Peccato che la signora Elvira se ne sia andata prima del tuo arrivo, ma è la vita! Sincere condoglianze a tutta la famiglia della nostra compagna di BLOG.
    Spero che torni presto in Brasile ed adesso che conosci la sua grandezza e potenza, possa dedicare più tempo al tuo viaggio e rimanere più tempo con questi italiani che amano la loro patria di vero cuore, amano a te e il tuo “Sportello”, che da qui in avanti, non sarà più uno sportello, ma una finestra, un balcone!
    Auguri di un buon soggiorno qui in Brasile e un buon viaggio di ritorno in Italia. Mi unisco a tutti i miei compagni bloghisti e dico: in bocca al lupo per la tua vita professionale e personale.
    Franco


  17. silvia-São Paulo-Brasile

    CarissimaFrancesca e tutti voi del blog.Prima di tutto Giovanni di Manaus(13) sai che hai detto una cosa molto bella?Io ho perso tanti cari negl ultimi tempi e questa tua idea che loro ci preparano il cammino mi ha fatto bene al cuore,io pure lo spero.Quanto al resto.,profittando che Francesca é troppo occupata questi giorni,(spero) un poco distratta(spero)aprofitto per chiedere a tutti i blogghisti di são Paulo che possano,di andare martedi a mangiare la pizza.Personalmente ho un viaggio di lavoro di due giorni,e non so se arrivo a tempo,ma parlo a nome delle mie care sorella Anna e amica Flavia e altri che sicuramente andranno.Ieri al Circolo,Francesca ha detto che per etica( e della sua etica io non ne ho mai dubitato)non critica mai gl assenti,penso sia giusto,ma allora ,mi dico in cuor mio,se critichiamo i presenti vediamo di essere in molti in modo da diluire un poco.Perche Anna ed io, o meglio(senó Anna si arrabbia),io,dicevo sono un alvo ideale,perche mi auto-critico e sono cosciente che da criticare sono un piatto pieno,sia nel blog sia fuori e se saró presente…povera me.In compenso se saró assente vi autorizzo a farlo,tanto poi mia sorella mi racconta e faró la mia difesa…se ci sará di cosa difendermi,nel blog,ok?ma per piacere.,venite,Poi vi dico,Francesca vale un saltino lí e vedrete che la pizza di Babbo Giovanni,pure se squisita passera a secondo piano.Se poi non é come vi dico io potete addirittura criticarmi pure per questo nel blog,giuro che non faró neanche polemiche,sono sicura di ció che dico per questo.MARTEDI alle 20 hs,chi puó ok?uscite un poco presto per via del transito….non ve lo perdete.Bacioni a tutti,Silvia.


  18. silvia-São Paulo-Brasile

    Carissimi,quando il gatto non cé i topi ballano,e io scrivo un altro.Io sto avendo una gran gioia che Francesca possa conoscere il nostro gran Paese,che io amo molto,sicuramente,inteligente e perspicace come é ne vedrá difetti e qualitá,ma i veri amori sono quelli in cui si ama accettando difetti e qualitá e non l amore cieco che per me non esiste.Soprattutto accettare i difetti,il Brasile ne ha,ma io non sento il bisogno di cambiarlo,lo amo cosí come é,come amo l Italia.Ci pensate come siamo fortunati(io la penso cosí) d avere due amori,veri dico?c´e chi ne ha uno e chi nessuno,io ne ho due e non li cedo a nessuno…e ne sono fiera.,per davvero,non é retorica no.Un abraccio,Silvia


  19. Fernando Lemmi ( Mar del Plata , Argentina )

    Ciao Cara: hai veduto nel suo splendore alla città di San Paolo. Veramente, è il cuore industriale latinoamericano.Come diccono i francesi “Chapeau!!! per i cittadini brasiliani e per sua dirigenza.Hanno portato il Brasile ad un posto meritorio nel mondo.
    Per diverse ragioni, sono stato a lavorare in Porto Alegre, in part time, ed allo stesso di te, ho visto tutta la zona industriale che fa il triangolo Rio-Curitiba-San Paolo.
    Veramente, impressionante!
    Complimenti brasiliani!!!
    E per te, un’altro baccione
    Ciao!
    Atè logo!!!


  20. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    Salve carissima viaggiatrice e saluti per gli amici di questo nostro salotto. BENTORNATA in America Latina e complimenti ai compagni ospiti Italo Brasiliani, certamente che Brasile e’ il gigante del futuro, la terra di Pele’, degli allegri della Samba e Fraaan !! stai attenta a los Mulatos con la Caipirinha, la Lambada e le Spiaggie…ja ja.
    Amici, vi ricordo che dal Blog Vacanze del 30 giugno con 373 commenti, abbiamo passato ai 208 commenti del Lucchetto Tricolore del 9 settembre, ma nelle prossime puntate sicuramente ci superiamo nella crescita del Salotto di Francesca, e poi mi fa piacere leggere l’allegria di circa 30 post dal Brasile.
    Abbracci per le grande FANS Anna, Flavia, Silvia e invidia per Anna Amato a braccetto con la nostra cara Fraaan per le strade di San Paolo, che ha ricevuto con solidarieta’ la prima generazione di tanti immigrati italiani, con lo stesso calore dell’affascinante Buenos Aires.
    Procuro essere breve, ma debbo unirmi ai sentimenti di vivo cordoglio per la dolorosa scomparsa della Sra. ELVIRA una delle Protagoniste del Blog…Q.E.P.D.
    Daro’ ogni tanto un’occhiata alle novita’ di Francesca nella sua permanenza Carioca e un pronto risentirci ai cari Bloghisti….Gesualdo


  21. BRUNO ( Toronto , canada )

    Ciao Francesca stentavo ha riconoscerti con quella pettenatura e un paio d’occhiali neri, complimenti t si addice potrai fare l’indossatrice, ma so che la tua preferenza e stare in contatto con l’Italiani sparsi ne mondo, ci dispiace per la scomparsa della sigr. Elvira , la vita continua strappando ogni giorno di male in peggio ,comunque devo dirti ancora una volta di riuscire vincitrice nel tuo cammino,[ non mollare mai !]
    Con sincerita un saluto BRUNO FROM TORONTO


  22. Carmela Celentano ( Sao Paulo , Brasil )

    Carissima Francesca.
    BENVENUTA!
    nella nostra immensa città di São Paulo, come hai potuto vedere.
    Parteciperò con grande gioia alla pizza martedì prossimo per darti personalmente un forte abbraccio e farti sentire quanto ti amiamo.
    Grazie per il simpatico lucchetto tricolore che ci hai dedicato, è stata un´idea veramente carinissima.
    Anche a me è dispiaciuta la scomparsa della signora Elvira e trasmetto ai suoi familiari sentite condoglianze.
    Francesca, che dirti? Goditi questa bella metropoli e a presto! Un bacione.
    Un caro saluto a tutti gli italiani di questo nostro salotto.
    Buonasera!
    Carmela


  23. Vittorio Cassone ( San Paolo , Brasile )

    Cara Francesca: ieri il Circolo Italiano hà vissuto una serata bellissima, grazie alla tua presenza. Ti ringraziomo di cuore. Solo non riesco a capire perchè oggi, sabato, in Italia stanno per scieglere la Miss ITALIA, se la Miss ITÁLIA è qui con noi, la FRANCESCA ALDERISI, anche conosciuta come LA FINESTRA D’ITALIA PER GLI ITALIANI NEL MONDO. Como há ben detto Franco Petrocco (attento, Sig. Franco, Francesca starà in JUNDIAÍ, nel “Salão Social da Paróquia de Bom Jesus”, bairro Caxembu, 14 settembre, 12:30). Voglio dire an’altra cosa: como è bello leggere blogghisti di altri paesi, che parlano bene del BRASILE, e noi diciamo la stessa cosa in relazione a loro: GRAZIE. E mille auguri alla Francesca, che nel sua parlare al Circolo Italiano ha dimostrato tutta a sua tenerezza e il suo gran cuore, con parole sincere e opinione franca…


  24. Yara Pacchioni ( San Paolo , Brasile )

    Un grazie pela simpatia ,alegria e sinceritá che transmite Francesca en suo inconcontro con la comunita chi in Brasile oggi siamo state nel museo degli imigrante con Lei i grupo brava gente , un incontro speciale.
    Carlos Castiglione grazie pela compagnia a presto nella pizzaria.
    Un pensiero per la famiglia e amici della signora Elvira.


  25. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Ciao Francesca !!!!!!!

    E Ciao Tutti !!!!

    Mi dispiace molto per Elvira;la cosa mi lascia senza parole.

    Francesca, tu sei una attenta, fina osservatrice e non finisci di stupirti quando vedi le differenti maniere di fare le cose; la città senza cartelloni (soluzione intelligente, condivido anch’ io …), le cabine telefoniche con le due palle, una più alta ed una più bassa, le strade impossibili d’ attraversare.

    Anche io, nel mio viaggiare e conoscere culture e quindi usanze diverse, ho sempre notato che la stessa cosa si può fare in un numero “N” di maniere differenti.

    “Paese che vai, usanza che trovi ….”

    …. ed anche PIZZA che trovi.

    Buon fine settimana e buona Pizza.

    Bello il vestito (molto bello, mi è davvero piaciuto), belli gli occhiali e, soprattutto, l’ acconciatura.

    A presto, cara.

    Stefano.


  26. Pino Amara ( Boston,Massachusetts , Stati Uniti )

    Cara Francesca, grazie per la foto con la Signora Anna. San Paolo e’ una metropoli enorme come New York, e ancora piu’ caotica come traffico. Non lo sapevi, e i nostri connazionali non ci hanno fatto caso perche’ Francesca e’ Francesca! Quello che fai per noi non lo ha fatto nessuno da quando esiste l’Italia e il popolo italiano. Mi e’ dispiaciuto per la Signora Elvira, condoglianze alla sua famiglia.


  27. Danila ( JAx , Florida )

    Ciao Francesca e Anna,
    allora mi sembra che il viaggio e` iniziato bene, grande successo al circolo italiano, passeggiatina con la sig.ra Anna , il parrucchiere…ehmm, se posso permettermi, direi che la pettinatura ti sta bene, ma e` un po’ cinnamon rolls style….gli occhiali mi piacciono e anche il vestito scende a pennello (ti trovo un po’ piu` magra rispetto a qualche mese fa..sbaglio?)
    Inciuci modaioli a parte mi ha incuriosito questa cosa dei semafori. Non ho capito , ma non ci sono semafori nel quartiere dove eri a passeggio oppure non ci sono in tutta la citta`?

    Riguardo ad Elvira, che dire….grazie per avercela fatta conoscere.


  28. Marta Galzerano ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Cara Francesca:
    Mi stupisce la tua acconciatura, ottocentesca, ed immagino vedere la regina Francesca!
    Che bella descrizione hai fatto della città di San Paolo! ne ha una popolazione molto gentili, accogliente, veramente il Brasile è un grande e bel paese.
    I miei condoglianze alla famiglia della signora Elvira, una cara amica del nostro salotto virtuale.
    Oh sorpresa!! mia nonna materna si chiamava Luisa Nardelli, come la Signora Anna, che tan gentilmente ti ospita nella propria casa.
    Ti auguro un felice soggiorno in terra carioca.
    Ciao. Marta


  29. Liliana Casagrande ( São Paulo , Brasile )

    Ciao Francesca. Non sono riuscita ad andare al Circolo ma spero conoscerti Martedì in Pizzerie. Le tue prime impressioni di Sao Paolo sono divertenti. Complimenti per le tue precise osservazioni. È una città che amo moltissimo anche se un poco caotica, perchè ti offre di tutto. Il Brasile è un paese pieno di diversità dovuto al miscuglio di razze, culture ed emigrazioni. Ma quello che stupisce di più ai turisti ed anche agli stranieri che ci vivono da anni é l’allegria del popolo brasiliano nonostante le difficoltà che affrontano dovuto alle desuguaglianze sociali.
    a presto


  30. martino ( adelaide , australia )

    Ciao a tutti. Francesca, mi spiace per la signora che ci ha lasciato. Sembri molto in forma e quindi avresti potuto mangiare i cannoli di Luigi che son dolci al punto giusto. Buona permanenza in Brasile, non vedo l’ora di sentire le tue impressioni che fra poco ci faranno sentire come se fossimo li con te.

    Quello dietro a te sembra davvero una pianta di Bouganvillea o Jacaranda, ricomincia il tormentone? Il fatto sembra casuale. Oppure no?

    Un cordialissimo saluto, Martino


  31. MARIA ( montreal , caanad )

    Ciao cara Francesca, ma come sei bella ,questa acconciatura ti sta a pennello,mi fa piacere conoscere Anna.
    Mi dispiace per la scomparsa della nostra Elvira.
    Goditi san Paolo.
    Un bacione Maria…


  32. Flavia Mea Pola ( San Paolo , Brasile )

    buonasera cari amici del salotto
    oggi non posso raccontravi niente di Francesca perché purtroppo avevo altri impegni presi precedentemente,ma continuo a gongolarmi del fatto di aver visto di persona Francesca dopo tanti anni,…c’era tanta gente ieri e tutti si accalcavano intorno a lei e io solo a guardarla…e magari mi davo un pizzicotto per essere sicura che era proprio vero…
    Sono contenta che io abbia fatto in tempo a conoscere Elvira peccato che nopn ha fattoin tempo a vedere Francesca,,..era cosí piena di vita ancora…stava preparando degli alunni per un recital di arie di Puccini per novembre…durante una delle visite che le ho fatto mi ha consegnato un riassunto del libro in italiano chiedendomi di metterlo nel computer e mandarloa chi lo volesse.lo sto copiando e quando sará pronto penso lo manderó a Francesca per mandarlo a chi lo vorra´…adesso lei si é incontrata definitivamente col suo amore,Franco, anzi lo ha pure visto un paio di anni fa a Milano…
    Ma adesso giriamo pagina la vita continua .
    Abbiamo Francesca qui e speriamo che lei riesca a fare tanti contatti e a divertirsi allo stesso tempo…i telefoni pubblici che dice Francesca ,qui li chiamiamo orelhões…orecchioni orecchie grandi che dovrebbero attutire i rumori esterni mentre si usa il telefono e se piove ci si ripara un pó.
    Quanto al mangiare brasiliano,per quello che ne só io almeno ieri sera abbiamo cenato al circolo all’italiana,ma la sobremesa…tradotto letteralmente, sopra la tavola per dessert abbiamo mangiato crema di papaia…ma purtroppo Francesca era un pó lontana da me non sono riuscita a capire se l’é piaciuto o no!

    I semafori ci sono qui ma quando é giorno di traffico…non vale niente!
    Tra casa mia e la scuola di mio figlio ci sono esatti 10 km ci ho giá messo tra i 25 minuti a piú di due ore….questione di fortuna!

    Per San Paolo passa il tropico del Capricorno vicino alla praça da Sé che diceva Francesca
    per chi non l’avesse visto qui c’é un sito che


  33. Flavia Mea Pola

    ..fa vedere un pó di san Paolo….

    http://www.br360.com.br
    scusami Francesca.oggi non scrivo piú………..

    Buonasera boa noite o buongiorno bom dia a tutti
    Flavia


  34. silvia bedrossian (sydney) (australia)

    Mia cara Francesca
    Bentornata nuovamente fra di noi!
    Con tanto dolore abbiamo appreso della dipartita della nostra cara Amica Elvira, pero’ dobbiamo sentirci privilegiati, che grazie a te, abbiamo avuto la grande fortuna di averla conosciuta, seppure solo virtualmente! Sentite condoglianze a tutta la sua famiglia. Finche’ il suo ricordo rimarra’ vivo nelle persone che l’hanno conosciuta, stimata ed amata, lei non sara’ mai morta…
    Tanti cari saluti alla Signora Anna ed a suo marito Nino che gentilmente ti hanno ospitata e ti stanno facendo conoscere Sao Paolo….. ed attraverso te anche noi, indirettamente veniamo a conoscenza di diverse peculiarita’ brasiliane. E’ proprio vero: Paese che vai, usanza che trovi!
    Ebbene, Francesca, Buon Proseguimento, divertiti e … facci divertire con te!
    PS: La tua acconciatura mi piace tantissimo. I capelli in su cosi’ ti donano e ti fanno sembrare tanto sofisticata e chic! Complimenti anche per il tuo abito molto semplice ed elegante.
    Un forte abbraccio


  35. Chiara ( Pittsburgh , USA )

    Bella la foto! Auguri per il tuo viaggio.
    Il mio pensiero va anche alla famiglia e agli amici di Elvira.


  36. Linda ( Rosario Santa Fe , Argentina )

    M’immagino,Francesca cara ,quanto sia statAdIVERTITI grande laconfusione di tanta gente,automobili ,colori smaglianti ,musica nell’aria ,infine cosa ci si puo´aspettare de una citta´che demograficamente ha la popolazione di quasi tutta L’Argentina,é pazzesco anche io ci rimasi sbalordita ,anni fá,quando la visitai,in alcuni momenti mi sentivo,stonata ,ma tanta allegria …mi contagiava e continuavamo il nostro viaggio e la sera ,una volta a letto nell’ albergo ,mi veniva una malinconia …..(mi faceva ricordare un po´ la nostra Napoli )molte caretteristiche si somigliavano !!!!!!!!!!!!! tu da buona napoletana mi capirai.Sei bella anche con qualla acconciatura dei capelli ,anche se d’immediato credevo che fossero dei bigodini dissumulando una pettinatura sciua´,sciuá.Sotto il braccio ,di Anna ,mi hai dato la sensazione che fossi con la tua mamma ,per la forma di come stavate a bracietto .Divertiti ,divertiti ,eppoi ti incaricherai ,di scrivere e contarci latua nuova avventura SUD AMERICANA.Ti lascio con un bacio grande e aspettando con ansia una tua mail,la tua amica
    Linda Napolitano

    .


  37. GIANNI ASCOLINI ( SATTAHIP , THAILANDIA )

    CARA FRANCESCA,
    SEI UNA PERSONA STRAORDIARIA RICORDANDO LA SIG. ELVIRA BARBIERI NEL TUO BLOG. NON ANNULLERA’ IL DOLORE AI SUOI CARI ,MA TI GARANTISCO CHE LO ALLEVIERA’ PERCHE’ IN QUESTO MODO GLI RICORDI UNO DEI MOMENTI PIU’ EMOZIONANTI DEI SUOI ULTIMI MESI DI VITA.
    AUGURANDOTI UN FELICE SOGGIORNO IN BRASILE…..CERCA I PORTA FORTUNA…..
    UN ABBRACCIO AFFETTUOSO,
    GIANNI ASCOLINI


  38. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Cara Francesca, grazie per il tuo commento, mi sembra di passegiare con te !!!!! Un caro saluto alla Signora Anna e suo marito.
    Sono sicura che Elvira si trova felice, condoglianze alla famiglia.
    Cara, voglio compartire la mia gioia, ieri é stato il battesimo de mia nipote piu piccola MORA, abbiamo festeggiato in famiglia a casa mia.
    Continua a divertirti tra i nostri connazionali, un bacio forte a te ed a tutti voi AMICI!!!!!


  39. Giuseppe chiappini ( montenero di bisaccia (cb) , Italia )

    ché bello tutto il vostro entusiasmo! Gli amici “brasiliani” parlano di Francesca come se fosse arrivata uns persona di famiglia e questo vi assicurò e’ uma cosa molto bella e gratificante… A Badaloni o chì per te sveglia… Non farci perdere tempo.. Ridate la trasmissione a chì sta dimostrando ogni giorno di più di essere nel cuore di tutti . Francesca buon soggiornò in Brasile conto di sentirti quando torni… Spero ché mio zio Pasquale sia riuscito a sapere Della pizzeria… Infine anche we non la conoscevo mi unisco al cordoglio per la sconparsa Della signora Elvira, mi piacerebbe leggere il suo Libro, chi mi aiuta?


  40. IOLANDA MENNILLO ( melbourne , australia )

    mia cara francesca ti mando un breve messaggio ti aspetto ancora e dicci a badaloni che si risveglia e da il lavoro a chi lo sa fare adesso ti lascio perche dobbiamo partire per due giorni fuori ciao ci risentiamo a presto iolanda


  41. Alberto Ottaviano Flangini ( São Paulo , Brasil )

    Cara Francesca,
    ho avuto il piacere di conoscerti personalmente al “Museu do Imigrande”con il gruppo Bravagente,al quale faccio parte.È stato emozzionante per tutti noi.Sei bella, simpática e communicativa,proprio come immaginavo che fossi.Grazie della tua presenza.Devo chiedere scusa per il mio intervento sulla politica nel nostro blog di Bravagente(non era l´occasione)Mi sono pentito moltissimo.Ti invio un grande abbraccio,Alberto(Associazione Veronesi nel Mondo)


  42. Francesca verde ( Melbourne , Australia )

    Mamma miaaaaaaaa che soppresa, sei propio un figurino, quella pettinatura ti sta propio bene, che bello conoscere Anna che saluto,
    Francesca mi dispiace tanto, della scomparsa della Sing. Elvira ci manchera, immaggino come sei dispiaciuta, per non averla potuta abbracciarla, ma ne so sicuro, che lei ti ha portata nel suo cuore, perhe l’intervista che lai fatto, un po di tempo fa, con le tue parole, il tuo affetto, lai resa tanto felice, e ora riposa in pace,
    X Giuseppe Chiappini(Itali)
    Ciao Giuseppe, e propio cosi, per noi che viviamo allestero, sapere di avere una inbasciatrice, come Francesca, e un dono che abbiamo ricevuto da DIO, per ben sette anni, lei e stata la contutrice di SPORTELO ITALIA, l’unico programma, per gl’italiani allestero, quando andava inonda, lei con la sua grinta,e con il suo affetto, e con il suo saluto singero, la nostra casa, e il nostro cuore si illuminava, ora puoi capiere, perche Francesca, e amata da tutti gli Italiani all’estero, pure di piu, di una di famiglia, mi dispiace tanto, che Badaloni, non ha occhi, per vedere,e non ha orecchio per sentire, e inanzitutto, non ha coscienza, e non sa, o meglio, non vuol capire, quando male che cia fatto, e questa e la pura e santa verita,caro Giuseppe.
    Francesca ti abbraccio tanto tanto, siamo tutti con te, gotiti, i nostri connazzionali.
    Francesca
    un saluto a questa grande famiglia, e che cresca sempre di piu.


  43. Alessandro

    Quello che mi ha colpito non sono stati il vestito, la pettinatura , gli occhiali, sui quali si sono spesi fiumi di parole da menti che senza dubbio possono dare di meglio, ma il meravigliarsi di trovare una citta’ moderna.E’ un concetto generalizzato che hanno in Italia degli emigrati che partirono per motivi economici, tanti con solo una valigia di cartone, verso paesi sottosviluppati e oggi con lavoro e sacrificio hanno raggiunto livelli economici sociali e culturali decenti e in alcuni casi anche importanti. In paesi che sono in evoluzione continua, moderni, con un progresso reale. A questo si contrappone un Italia arrogante e prepotente, che vive ancora dei riverberi di glorie che solo trova nella lettura della storia imperiale romana. Un paese in piena involuzione morale, etica, culturale e economica che non riesce a vedere la realta, amara per loro, che il meglio del nostro paese vive fuori dai confini italiani. Francesca solo esterna il pensiero comune che c’e’ nella RAI, quando ci mandano dei programmi pensati per vecchi rimbambiti che vivono in paesi sottosviluppati, ripescati negli archivi del tempo. La realta’ e’ un’ altra.


  44. romuald fezeu ( yaoundé , camerun )

    grazie francesca per il tuo comment era veramente stradinario pero vorrei saper se sei gia’ venuta in africa e se si nel quale paese? la storia mi ha verament colpito soltanto sapere l’interesso che la gente danno al tuo progetto.


  45. Umberto Giampaolo

    Ciao Francesca.
    Per prima cosa voglio fare ,sentiti condoglianze alla
    famiglia di Elvira.
    Poi a lei Francesca ben tornata fra noi e sempre un
    piacere,e speriamo che fra non molto possiamo ammirarti
    e poterci dare tutte quelle belle informazioni in televisione come una volta.
    Divertiti in Brasile, nella foto sei BELLISSIMAAAAAA.
    Umberto da Philadelphia.


  46. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Cari Amici del Blog,

    sono in forte disaccordo con il commento di Alessandro del 14 Settembre 2008 alle 12:45;

    in primo luogo non mi sembra che Francesca “esterna il pensiero comune che c’e’ nella RAI. Che qualcuno mi corregga, se sbaglio.

    Poi il fatto che la programmazione di RAI International/Italia, come la si voglia chiamare. faccia piangere ai più, secondo me è dovuto al fatto che chi decide il palinsesto NON ha la minima idea di chi è l’ ascoltatore italiano all’ estero.

    L’ immagine che in Italia si ha di Paesi come il Brasile, è quella che viene mostrata dai mezzi di comunicazione e dagli immigrati che da tali Paesi vengono. Detti immigrati certo non sono scappati dal loro Paese perché erano annoiati di vivere nel loro attico in cima ad un grattacielo di 50 piani… Lo hanno fatto perché erano stanchi di vivere la loro vita con 1 (UNO) dollaro al giorno, di dormire in baracche ai margini delle grandi città,.. ai margini dei grattacieli.
    Quindi quando raccontano le loro storie è chiaro che chi le ascolta si crea un’ immagine di un Paese privo di tutto, perché quella è la realtà dalla quale sono fuggiti gli immigranti!

    Alessandro, io non so dove tu viva (perché non lo scrivi MAI, nonostante i ripetuti richiami dei quali sei stato soggetto, ma comunque sappi che il tuo indirizzo ip – se sai cos’ è – viene registrato ed i tecnici di Francesca, se vogliono, possono vedere da dove scrivi…) ma guarda che l’ 80, 90 % del Sud America è, purtroppo, sottosviluppata, in gradi più o meno forti, ma comune ben lontano dai livelli della nostra campagna; fuori dalle grandi città, in tutta l’ America Centrale, Messico e America del Sud, la povertà e la miseria raggiunge livelli indicibili: che corrispondono, purtroppo, all’ immaginario che del Sud America si ha in Italia.

    Quindi Francesca ha ragione a meravigliarsi di trovare i grattacieli a San Paolo; perché non dovrebbe?

    Alessandro, ti invito in futuro a dichiarare da dove scrivi, come tutti facciamo.

    Stefano


  47. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca,
    ho appreso della scomparsa di Elvira Balderi e ne sono dispiaciuta. Mi dispiace anche il fatto che per pochi giorni non sei arrivata in tempo per darle un abbraccio. Purtroppo è andata cosi.

    So che Flavia del Brasile ha avuto l’onore e l’incarico da parte di Elvira di fare in modo che il suo libro possa essere letto da tutte le persone che ne avranno il desiderio. Mi sembra una cosa bellissima, è un ultimo regalo che Elvira ha fatto a tutti noi che abbiamo conosciuto un pochino della sua storia di vita. Io ci conto, cara Flavia, di avere una copia, quando tu la renderai disponibile. La sua lettura sara ancora un omaggio per Elvira, che da dove si trova adesso ci guarda e ci accompagna.

    Lucia


  48. Danila

    Buongiorno a tutti e buona domenica!!

    FLAVIA che grande notizia che ci dai a proposito del libro di Elvira. Io tra qualche giorno vado in Italia per lavoro e come sempre avrei fatto un salto in libreria per prendere dei libri visto che qui e` un po’ complicato trovarli. Volevo proprio informarmi se Elvira avesse pubblicato una versione in italiano del suo libro. Visto che non e` riuscita in tempo a farlo, sara` cmq bellissimo poterne leggere il riassunto.


  49. Anna Maria Amato Nardelli ( São Paulo , Brasile )

    cari blogghsti,
    vi ringrazio per i saluti e ricambio di cuore.Ho il piacere di ospitare Francesca;avevo fatti tanti progetti per farle conoscere diversi aspetti di São Paulo,ma ahimé Francesca é venuta com programmi di lavoro molto impegnativi e quindi si é solo concesso la passeggiata sino dal parrucchiere,quí nel mio quartiere,cosí al ritorno abbiamo scattato la foto con la pettinatura provvisoria,s’intende-erano dei boccoli fermati con delle forcine,affinché la piega tenesse di piú sino al momento dello “scioglimento”…Peró stava bene,vero?
    Vi confesso che con Francesca,ci vediamo un pó al mattino a colazione e parlando fitto fitto per economizzare tempo.
    Vi posso assicurare che Franceca ha solo in testa “gli italiani all’estero” sino all’ossessione si puó dire.Capirete dunque che lavoro impegnativo e pieno di emozioni che ha ,specie nei momenti tristi come sapere della perdida della signora Elvira !
    Comunque per me e mio marito é stata una bella parentesi anche perché con l’etá che ci troviamo,una ventata di gioventú(e que bella gioventú)ci ha fatto bene.
    Seguivo Francesca giá sin dalle prime puntate di Sportello e c’era tra noi una comunicazione epistolare;ricordo che inauguró in trasmissione la chiamata telefonica in diretta ,intervistandomi per qualche minuto.Ho partecipato poche volte al blog-lo leggo sempre ,ma sono molto pigra per “scrivere” on-line.Ringrazio ancora tutti voi e a presto ,lo prometto.
    AnnaMaria Amato Nardelli


  50. anna maranca ( São Paulo , Brasile )

    Carissimo Stefano Mollo,
    Non sò che importanza ha se Alessandro dice o non dice da dove scrive. A me interessa quello che scrive, e lo leggo con immenso piacere sempre. Chi è, di dov’1è, ma che cosa significherebbe per te oltre ci“o che scrive.
    Noi siamo individui indipendentemente di dove stiamo e di chi siamo.
    Secondo me la RAI fà dei programma porcheria perchè pensa che siamo tutti zulù, e tu in fondo dai ragione ad
    Alessandro. Certo non sono io che debbo difenderlo lo sà fare benissimo, ma è solo perchè è una persona che ammiro, per me può scrivere dalla luna.

    È importante sì cosa scrive Francesca, del Brasile si sà solo che ci sono il samba con le donne nude, Pelè che proprio non mi interessa, non ha riconosciuto una figlia che è la sua faccia e l’ha lasciata muorire senza dargli neanche addio, non è un essere umano degno di attenzione per me. Il carnevale dura 4, 5 giorni e poi te lo dimentichi.
    Sai, la prima volta che sono andata a Parigi, dall’aeroporto in città mi sono ammirata di vedere le casupole che pensavo ci fossero solo nei paesi come dici tu, sottosviluppati, ed invece era terribile. mA già, Parigi ha la Tour Eiffel, il Louvre, e noi abbiamo la samba che poi non è quella che si sente a carnevale, lo sapevi?
    Bene, a São Paulo i grattacieli ci stanno da anni, Brasilia è una città costruita intera in un deserto, e grande, moderna, e nessuno ne parla, è pure la capitale del paese, lo sapete?
    Francesca viaggiando si è aperta la mente per vedere la realtà del mondo in cui viviamo. E la sà vedere, questo sì è importante, non la sua bellezza che essendoci non guasta di certo. È bella e intelligente, è solo questione di scegliere ed ognuno sceglie quel che vuole.
    È questo che deve e fà per la comunità italiana e molto bene, come nessuno lo fà o l’ha mai fatto, i miei complimenti a lei ed ad Anna Nardelli e marito che sono persone molto intelligenti e colte e che la sanno pure orientare.
    Le valigie di cartone, benvenute anche loro.
    Anna


  51. Claudia Roman Jacksonville Fl,USA

    Ciao Francesca,
    ci risiamo eh? I capelli, il vestito, gli occhiali, sei piu’ magra, sei piu’ grassa…uffa!
    A me invece piace l’entusiasmo che hai per ogni paese che visiti. Il Brasile ti ha stupito? Purtroppo siamo tutti vittime degli stereotipi chi piu’ chi meno,anche il piu’ informato cade nella trappola.
    Io avrei avuto la tua stessa meraviglia, anzi guardando la foto mi son detta “oh guarda sembrano le vie italiane” i grattacieli li’ non si vedono, mai avrei immaginato se tu non avessi raccontato.
    Quando andai in Grecia la prima volta rimasi di stucco, sai perche’? Andai nel nord del paese e scoprii che la gente viveva ancora in case palafitte poverissime tipo favelas e mi sembrava impossibile…in Grecia mi dicevo, la culla della civilta’, impossibile! Poi guardando ancora meglio dentro quelle capanne rimasi senza parole, tra la poverta’ assoluta regnavano un mega tv e un mega stereo…evidentemente avevano l’ettricita’! Sai quante delusioni provano i turisti a visitare l’Italia? Noi invece pensiamo che quando arrivano li’….ma la vita e’ fatta di cicli, c’e’ chi sale e chi scende. L’italia e’ certamente in discesa.
    Vive di luce riflessa,tutta impegnata a guardare cio’ che e’ stata, cio’ che ha fatto ma la luce non dura a lungo e va spegnendosi.
    E mentre l’Italia si lustra le vecchie piume, altri ne crescono di nuove piu’ forti e piu’ lucenti.

    P.S. ALESSANDRO scrive dall’isola che non c’e’ ecco perche’ non risulta il paese di provenienza!! Lui lo scrive….ma il computer non lo trova e lo cancella.
    Vi mette il cuore in pace questo fatto?


  52. Mabel Y Jose ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca, veramente ogni fotografia tua e un paesaggio, crediamo che anche spetinata sei bellissima, e certo, che per l´imagine si vede che bella compagnia non ti manca.
    In ogni posto che sei andata e andrai, hai trovato e troverai i migliori del mondo, mah come diceva Nicola Pavone ¨gli italiani siano da dove siano tutti italiani sono¨.
    Goditi questa rumorosa citta nella quale sono stato diverse volte per lavoro, e mi hanno fatto sentire tanto bene.
    Un saluto ai Brasiliani, e Italobrasiliani.questi giorni saranno indimenticabili per la comunita Italiana nel Brasil, come sono stati per noi.
    Per te Francesca un bacione, che gia sta dentro íl lucchetto tricolore.
    Mabel Y jose


  53. MENA ( FORT LEE , USA )

    Carissima Francesca per prima voglio rivolgere una preghiera ad Elvira l’amica di questo blog che purtroppo ci ha lasciato e non e` piu fra noi, poi voglio dirti che vome al solito sei bellissima sempre sorridente e ti rignrazio perche` grazie ai tuoi viaggi ci fai scoprire cosa fanno i nostri amici all’estero e di cosa si occupano, come vivono goditi questo viaggio e torna presto in Italia sperando che Badanoli sara` andato via e che tu torni a farci compagnia anche in tv
    un abbraccio forte e che Dio vi benedica sempre a tutti
    Mena


  54. lino rizzo ( phuket , thailand )

    si viaggiare trovando sempre cose nuove …diceva battisti brava Francesca arricchisciti di emozioni e trasmettile come sempre fai con il tuo entusiasmo che inevitabilmente ci coinvolge un grosso in bocca al lupo


  55. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    Buona giornata-serata per tutti i salottieri.Molto illustrativo il sito segnalato da Flavia BR360 per conoscere un po della metropoli di SAO PAULO, anche se non si mostrano le Favelas delle periferie, presenti in tutte le nostre citta Latinoamericane.
    In cuanto ai ragionati commenti di Alessandro-del mondo, gia’ molti suoi lettori li aspettavamo, e per me credo che tutti e tre Post dei compagni: Stefano-ecuador, Anna Maranca, ci nutrono nella conoscenza della realta’ di una Latinoamerica con diverse visioni della gestione politico-economica ,una forte presenza delle nostre attive comunita europee e tutti con il proposito di lavorare per lo sviluppo integrale delle comunita’ sottosviluppate.Quindi speriamo i prossimi Post dei cervelloni, specialmentwe la visione della FRANCESCA su questo tema un tanto polemico.
    Ma dico io, con tanti italo brasiliani a Sao Paulo, ci vorrebbe un Sindaco tutto nostro e che sicuramente aiuti di piu’ a tanti concittadini bisognosi che come in tutta Latinoamerica , pagano il prezzo di certa indifferenza della nostra Madre Patria verso L’ALTRA ITALIA.
    Sul punto numerico, diferisco con la nostra sorella FRANCESCA in cuanto a l’esistenza di trenta due milioni di oriundi italiani in Brasile, giacche ufficialmente nell’Altra Italia della Circoscrizione di Italiani residenti all’estero, la distribuzione in 100 paesi nei cinque continenti e’ similare alla Madre Patria, circa 60 milioni di “Cittadini del Mondo”. In Europa-Russia residono 2 milioni, in Africa-Asia-Oceania 1 milione, in America Centrale-del Nord sono 17 milioni ed in Latinoamerica siamo circa 40 milioni ed in Latinoamerica siamo circa 40 milioni.Quindi un 70% degli Italiani all’Estero residiamo in America Meridionale e specialmente in Argentina (piu’ numerosa) e poi Brasile (fortissima), Uruguay, Venezuela, Peru’ eccet…
    CIAO Amici , vi saluto di nuovo con affetto. Gesualdo


  56. giuseppe chiappini ( molise , italia )

    voglio farvi una confessione…. fio a qualche mese fà, e cioè fino a quando Francesca ha visitato l’Argentina (Buenos Aires e Mar del Plata) io non sapevo neanche che esistesse… sapevo di Rai International ma come ben sapete il suo palinsesto, qualunque fosse, non è visibile in Italia… un giorno una mia carissima amica di Buenos Aires (Adelina) mi comincia a parlare di comeaveva conosciuto Francesca e se io fossi in grado di dirle qualcosa su di lei… infine mi ha segnalato questo sito…. sono andato a visitarlo… ho letto la sua biografia, ho visto i suoi reportage e le sue inteviste pubblicate… e alla fine ho deciso di contattarla perchè avevamo in comune l’interesse per gli italiani all’estero (io in particolare dei molisani)… lei aveva svolto il suo lavoro con grande passione attraverso la televisione…. io dal punto di vista istituzionale… la sua attività è stata interrotta dal fatto che non gli avevano rinnovato il contratto… la mia dalla fine dell’impegno istituzionale… in comune avevamo ed abbiamo una grande passione: mantenere, consolidare e sviluppare i contatti con gli italiani all’estero… questa passione è stata l’inizio della nostra amicizia e spero collaborazione reciproca… premesso questo… vorrei dare la mia opinione su quello che Francesca sta facendo… rappresentare al meglio la realtà degli italiani all’estero… certo molti di essi sono partiti con le valige di cartone… ma con il loro impegno, il loro lavoro in molti sono riusciti a cambiare la propria vita e quello dei paesi che li ospitano… molti di loro (di voi quindi) con grandi sacrifici sono riusciti a raggiungere benessere economico e sociale e man mano che passavano le generazioni avete avuto la possibilità chi più chi meno di raggiungere traguardi di cui ogni italiano rimasto in Patria deve essere orgoglioso…. queste storie piccole o grandi che siano, importanti o meno importanti meritano di essere conosciute e meritano di diventare patrimonio di tutti…


  57. giuseppe chiappini ( molise , italia )

    mannaggia mi sono dilungato un pò troppo… scusatemi.. concludo subito…. così come i luoghi che vi anno accolto e che oggi anche grazie a voi hanno subito profonde trasformazioni… ma nello stesso tempo hanno così come in Italia ed in molte città italiane, luoghi di eccellenza e luoghi dove la povertà, la miseria, il degrado sono ancora presenti… questo è vero per Roma cosi come per San Paolo, o Buenos Aires… e non dobbiamo nascondercelo… così come la realtà economica italiana… non sono tutte rose e fiori… putroppo


  58. silvia-São Paulo-Brasile

    Carissimi tutti:ho letto con molta attenzione le varie manifestazioni dei miei ormai amici blogghisti.Volevo solo dire che per me ,la cosa piu preziosa e importante al mondo é la libertá di pensiero(nessuno ce la tira)e la libertá di espressione,che forzosamente,se la si vuole onesta,deve seguire il pensiero di ognuno.Ma soprattutto il rispetto per la nostra e altrui libertá di pensiero e espressione.Detto questo penso che ognuno puó dire ció che vuole,la diversitá di idee ci porta solo a meditare e arricchire il nostro modo di vedere la vita,i Paesi vari,la gente,e magari cambiare o meno il nostro modo di pensare.Non riesco a capire perche uno non puó semplicemente dire ció che pensa,punto e basta.Poi leggere ció che l altro scrive (e quindi pensa..).punto e basta.Io poi in testa mia faccio un bel cocktail e cerco di profittarne,é il piú bello.Era un segreto,ma ormai…..tutti abbiamo ragione dal nostro punto di vista,finché uno di noi fa vedere un altro lato che ci pare piu assennato.Io ringrazio.


  59. Gianni ( Bostonia Massachusetts , USA )

    Cara Francesca,
    solo oggi mi e’ riuscito vedere il tuo blog.
    Non mi soffermo al commento per il tuo scritto perche’ molti lo faranno, ma ho ammirato e soffermato sulla foto con la Signora a San Paulo in ogni particolare per cercare di comprendere ed apprendere e “carpire” il piu’ possibile.
    Francesca! Stai molto bene… un bel vestitino blu leggermente aperto (ma non troppo ed appropriato), con i capelli legati in su, cosa molto necessaria per il caldo del paese, ed i bei occhiali, ma non ho potuto notare molto i braccialetti.
    Esssiiii…stai bene!
    Auguri, buon lavoro e principalmente buon divertimento.
    come sempre Gianni

    (P.S. avrai notato che ho cambiato l’indirizzo di posta elettronica)


  60. Giuseppe-dal Connecticut ( Estados Unidos de América )

    Buongiorno a tudo,
    Hello Francesca,
    Giuseppe Chiappini, non ti sei delungato, anzi ci ha fatto piacere che Francesca via il blog sta’ ad essere conosciuta da molti italiani che non l’hanno potuto conoscerla in TV. A noi fa piacere che in Italia si conosce quello che Francesca ha fatto per noi quasi dimendicati dai Bad_loni di RAItalia come ‘hanno rinominata [forse RAI International non era tanto italico].
    Percio’ per coloro che non l’hanno letto nel precedente blog, voglio rinserire l’articolo di Rick Filosa, un’altra voce degli Italiani nel Mondo[Grazie Rick], che dice la verita` di Bad_aloni, che ci ha promesso le stelle ma non ci ha dato neanche le stalle, ma solo cosa si pulisce nelle stalle.

    http://www.italiachiamaitalia.net/news/137/ARTICLE/10785/2008-09-12.html

    Chissa’ forse ci ha fatto un favore, licenziando la nostra Francesca, ci ha dato l’oppurtunita’ di conoscerla in persona.
    Francesca perdonami se sono andato oltre il mio limite, ma a me piace parlare dal cuore, e non mi piacciono ingiustizie.

    Ciao!

    P.S. Vorrei ricordare ai nostri paesani italoamericani che “Ottobre e’ il Mese della Cultura e Patrimonio Italo Americana”. In quasi ogni Stato ci sara` una cerimonia o Parata per celebrare la scoperta di Colombo.
    Participate con orgoglio e sventolate il “TRICOLORE” tutto il mese di ottobre.


  61. Manuel ( Resistencia , Argentina )

    Cara Francesca: Benvenuta di nuovo sono Manuel come stai ti scrivo questo perche l’anno prossimo me ne vado all’Italia forse a dicembre per conoscere la bella Italia di quá di Resistencia ti mando un caro saluto grande.


  62. Giuseppe(dal Canada)

    Francesca… CIAO!!
    non mi delungo ho letto tutti i commeti degli amici blogghisti e adesso mi gira la testa….!
    Ho appreso con molto piacere che anche i Brasile stai ricevendo un’accoglimento calorosissimo ( aggiungo meritatissimo!!!)
    Porgo un saluto alla sigora Anna…. piacere di avercela fatta conoscere.
    per la signora Elvira……Pace all’anima sua.
    a Te’ BUONA GIORNATA!!! CIAOOOOOO. Giuseppe


  63. Renato ( Campinas , Brasile )

    Ciao a tutti,

    Prima di scrivere il mio messaggio ho letto tutti gli altri e una immensa gioia mi viene al cuore: le lettere di due o tre partecipanti argentini di questo Blog parlando delle belle parole sul Brasile e sui brasiliani.

    Vorrei dire che anch’io adoro l’Argentina ( non solo Buenos Aires, ma ho conosciuto Mendoza e è anche molto bella). Il popolo argentino sà come portarsi davanti al governo, ai problemi della Nazione che, come tutti altri paese del terzo mondo non ci mancono! La nostra rivalità deve mantenersi soltanto per quanto riguarda il calcio, la passione per le nostre “Nazionale” e nostre squadre! Brasile ed Argentina devono essere popoli-fratelli per la grandezza della Sudamerica!

    Detto questo, vorrei adesso raccontare qualcosa sulla visita di Francesca al Memorial do Imigrante organizzata dal Grupo Brava Gente, dove io faccio il moderatore. Il nostro Gruppo è virtuale, ha lo scopo di un continuo cambio di messaggi ( e-mails) per quanto riguarda a tutti gli argomenti che si riferiscono alla nostra seconda patria, l’Italia.

    Francesca è stata troppo simpatica rispondendo le domande con molta tranquilità ancora un pò stanca dell lungo viaggio. Lei ha anche voluto sapere tante cose sul Brasile e sui nostri antenati, gli antichi imigranti che li chiamamo “La Brava Gente”!

    Come ricordo di questo bel pomeriggio, Francesca ha ricevuto un libro con foto del Gruppo e della città di S.Paulo ed ancora una cesta de frutte tipiche brasiliane come la jabuticaba e il cajú,tra le altre.

    In nome di nostro Grupo vorrei ringraziare non solo la nostra cara Francesca ma anche l’amico Andrea Ruggeri i tutti quelli che ci sono stati!

    Grazie mille,

    Renato


  64. augusta prina ( milltown , nj )

    A tutti salve e un mio pensiero di ringraziamento va agli amici Nardelli per l’ospitalita offerta alla Francesca che trovandosi in famiglia si e’ sentita a suo pieno agio.
    Alla Flavia Mea Br360 un grazie per quello che ho potuto vedere del Brasile,che ho ammirato e apprezzato molto.
    A Stefano Mollo devo dire che il tuo intervento non e’ stato dei piu’ brillanti in quanto Alessandro e’ eccezzionale nei suoi interventi e lo consideriamo …..la nostra penna d’oro.
    La Rai International e il suo direttore Badaloni hanno ricevuto migliaia di lettere di protesta e da queste non sono stati capaci di capire e soddisfare in parte le esigenze richieste.
    Francesca e’ un caso a parte e…..adesso vedremo cosa i vertici della Rai decideranno sta per certo che c’e’ molta burrasca e…….noi ne siamo felici.
    Alessandro dove abiti sulla luna? Mi prenoto per il primo volo.Ciao a…..presto,oggi ho fatto delle creps eccezzionali e te le porto.
    Un saluto a tutti e alla Francesca buon lavoro.augusta


  65. COMUNICAZIONE DI SERVIZIO:

    SIETE TUTTI GENTILMENTE INVITATI A SPECIFICARE LA CITTA’ ED IL PAESE DOVE VIVETE.

    GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE.


  66. Danila

    Ho trovato una definizione del Brasile su Wikipedia che mette d’accordo tutti:

    Il Paese ha come caratteristica principale la sua immensità: un’immensità fisica, climatica, ambientale e sociale. Esso può essere considerato un Paese in via di sviluppo, un Paese industrializzato, postindustriale o del Terzo mondo a seconda dell’aspetto che ne viene valutato. Può apparire ancora molto arretrato per via delle abissali differenze tra gruppi sociali o a causa delle estensioni forestali rase al suolo per favorire l’agricoltura e le piantagioni. È in via di sviluppo in quanto sta superando la transizione demografica, potenzia le vie di comunicazione, esporta prodotti tropicali e minerali, e stringe relazioni commerciali con nuove nazioni. È infine moderno e post-industrializzato per i suoi grattacieli, per lo sviluppo delle telecomunicazioni e della tecnologia.


  67. Danila

    Mannaggia mi e` scappato il messaggio senza la citta`
    JACKSONVILEEEEEEEEEEEEEEE
    FLORIDA
    USA


  68. Vincenzo Lettieri ( SCHAUMBURG IL, , USA )

    Frabcesca ascoltami bene, ciò che dico.
    ci ho appena riprovato per l’ennesima volta,
    ed è sempre la stessa cosa.
    Compilo il nome nell’opposita casella che dice (nome)
    poi metto il nome della città dove dice (città) metto USA dove dice (Nazione) per piacere dimmi tu cosa dovrei fare di meglio?


  69. Vincenzo Lettieri

    Ciao Francesca, Finalmente ci sono riuscito.
    per adesso ti dò un affettuoso saluto,
    a risentirci a presto. Vincenzo


  70. Giuseppe-dal Connecticut ( USA )

    Vincenzo, tempo fa’ ho scoperto con l’aiuto di Silvia o Anna, non ricordo chi se scrivi “Francesco- da SCHAUMBURG IL” nello spazio del nome rimane li permanente, e non c’e’ bisogno di riscriverlo.E come se fosse “tailor made”.
    Ciao, come va il presepio?


  71. anna maranca ( São PaULO , bRASILE )

    Bè, ora sono tranquilla, cominciavo a pensare che non avrei potuto partecipare alle lotte per mettere nomi e
    città. Danila poi la vedo addirittura disperata. Piano piano ci arriverete.
    Giuseppe(Connecticut), ma guarda un pò, sono io che ti detti quel consiglio una volta, e difatti funzionava, invece vedi il caso, ora non funziona per me, mò come facciamo…e l’ordine di servizio stà proprio sopra a me, non sò come fare, lo metto e sparisce.
    Ah , mò stà lì carino tutto strampalato, maiuscole con minuscole, bè pazienza.
    Mi sembra che avevo cominciato per aiutare Vincenzo, ma ormai credo avrò bisogno d’aiuto io. Mi fermo.
    Anna


  72. matteo ( La Plata , Argentina )

    Ciao Francesca, bene ti trovi in Brasile, io Hò vissuto ben sette anni in Brasile precisamente nella citta di Santos molto vicino –Sao Paulo te lo scrivo in portugheis, se puoi fatti una scappatina non te ne pendirai, sempre e quando il tuo tempo te lo permette, comunque ti faccio molti quguri del tuo soggiorno in Brasile. Spero nel tuo prossimo Blog ci farai sapere qualcosa. Un abbraccio e molti auguri. Matteo


  73. silvia-São Paulo-Brasile

    Carissimi amici che eventualmente avete problemi perche risulti da dove siete nel blog.Guardate bene questo mio.Dove c é il nome,voi potete vedere,io metto oltre al nome la cittá e il paese.Fatto questo una sola volta pronto.Sempre che scriverete uscirá cosí nel rettangolino e non dovete neanche ripeterlo,tutte le volte,provateci,é come se da quel momento in poi il vostro nome avesse come cognome citta e paese.Detto questo,Francesca dovrá trovare un altra funzione agl avvisi di servizio,ma quella Francesca lo troverá subito,certo nessuno perderá il posto.Un abraccio,Silvia


  74. Giuseppe-dal Connecticut ( Estados Unidos de América )

    Caramba,
    mi ero dimendicato la barzelletta del “weekend”
    Credo che questa vi fara` solletico.

    “Secondo la Cassazione non è reato insultare il vicino di casa se si è esasperati.
    Voglio andare a vivere a fianco di Badaloni…”


  75. Teresa ( Buenos Aires , Argentina )

    ciao Francesca bentornata ciao amici del saloto , come sempre accade nella vitta ,”una de cal y otra de arena” ,una notizia bellissima :il ritorno di Francesca al suo saloto virtuale , e un altra triste , la scomparsa della cara signora Elvira…una preghiera per lei e codoglianze alla famiglia .
    Cara Francesca bellissimo il rituale dell luchetto tricolore , grazie sempre hai delle belle sorprese per noi , io non ti hos crito nelle tue vacanze pensavo che meglio lasciarti traquillamente goderti il mare e la tua bellissima Ponza , questo non vuol dire che non ti ho pensato , non ho scrito prima sul blog perche sono apena rientrata dal Chaco Argentino, stanca però felicissima, é stata una bella esperienza participare al 5ºCongresso delle lingue del Mercosur e 1ºincontro internazionale delle regioni italiane realizato nella cità di Resistencia , veramente ho incontrato e conosciuto delle persone meravigliose e tante storie di inmigrati che hanno popolato quell territorio selvagio e inospito al loro arrivo … cè tanto da scrivere ancora sull sacrificcio degli italiani sparsi nel mondo… immagino la centinaie di storie come queste raccoglierai tu nel Brasile!
    un caro saluto a tutti i connazionali che incontri goditi il viaggio ,aspetiamo il tuo diario e le foto!in tanto anche io devo scrivere e caricare le foto del Chaco nel mio .

    a presto un abraccio,cari saluti a tutti Teresa
    ps brava Nonna Lea bellissima la poesia a Francesca un baccio


  76. Linda ( Rosario Santa Fe , Argentina )

    Francesca,voglio unirmi a tutti i blogghisti ,per dare le mie sentite condoglianze per la dipartita della cara signora Elvira alla sua famiglia e dimostrare ,cosí ,come ci sentiamo davvero una grande famigliaa,allorche´,senza conoscerci ,ci diamo coraggio ,scambiamo idee e personalmente ognuno con le propie convinzioni.Colgo ancora l’occasione per augurarti vedere ,tante altre cose belle ,che ti riempiono il cuore d’allegria e la soddisfazione di aver conosciuto il paese piú grande del Sud America,anche se considero L’Argentina piú europea ,specialmente :la cucina e la moda .Ciao un saluto affettuoso la tua amica:Linda Napolitano


  77. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    Buon inizio di settimana cari compagni blogghisti.
    Voglio condividere con tutti voi un bellissimo video che ho ricevuto proprio oggi nel sito della nostra FUNDAEUROVEIN, e certamente che il suo titolo ” Os Brasileiros-Imigrantes ” sembra a proposito di questa puntata.
    Brevemente riassumo che :…tantissimi inmigrati di molti luoghi del mondo arrivarono a Brasile negli ultimi due secoli ed uniti ai portoghesi, neri e indigeni, hanno contribuito alla formazione del popolo Brasileiro. Loro,i Tedeschi, ITALIANI, Spagnoli, Giapponesi, Sirii,Libanesi e Giudei, sono i protagonisti di questo video, testimonio di che portarono le sue tradizioni e valori per formare l’attuale societa’ brasileira, in pieno sviluppo socioeconomico ed industriale….

    http://www.tal.tv/video.asp?Submit.x=157&Submit.y=71&Submit=Submit&url_video=277


  78. Giovanni ( Manaus - Amazzonia , Brasile )

    Caro Mollo,
    Dopo aver letto il messaggio di Alessandro (14 settembre sopra) mi sono chiesto : Perché tanta rabbia ? Avrá mica ingoiato un canguro ,con coda e tutto ? “… un Italia arrogante e prepotente che vive ancora di riverberi di glorie che solo trova nella lettura della storia imperiale romana”.
    Ma che c…. dici ? Hai preso un purgante ?
    Ognuno ha il diritto di ruminare le proprie frustrazioni. Ma per favore …!
    E’vero quello che dice la Silvia :” libertá per dire quello che si pensa ! Se mi interessa lo prendo , se no”…Penso peró che bisogna sempre avere il senso dell’equilibrio ed il rispetto . Non si puó gettare fango ovunque perché si é arrabbiati o che so io ! Neanche contro la Rai : “…ci mandano programmi pesanti per vecchi rimbambiti..” ! Ecco,questo per te.Andiamoci piano con i giudizi.Se dovessero metterti alle strette, certamente non riusciresti a dimostrarlo! Ed allora perché lo butti lí ?
    Se qualcosa non ti va,tientela per te.
    Ho scritto questo perché non mi pare giusto lanciare in questo blog giudizi spregiudicati sia sull’Italia come sulla Rai solo perché nessuno di loro qui puó difendersi. Tra l’altro non mi pare giusto diffamare qui tanto il tale Badaloni( che io neppure voglio sapere chi é e che cosa fa ),soprattutto perché lui qui non c’é per difendersi.
    É facile lanciare giudizi sugli altri o su paesi e nazioni , tanto chi puó provare il contrario? Affermazioni sono solo affermazioni ,e spesso rivelano piú la stupiditá che l ‘intelligenza. La veritá con certezza é molto lontana e differente.

    Scusatemi, scusatemi molto dinuovo ,ma penso che é sempre necessario il rispetto sia per le persone ,sia per i paesi ,siccome penso che nessuno é migliore di nessuno.Le opportunitá sono state o sono diverse. Ognuno sempre fa il meglio. Miseria e povertá ,truffe e corruzzione ce n’é dappertutto e ci sono sempre state. Possiamo lamentare.Possiamo discordare. Ma cerchiamo di guardare nel nostro piatto.
    Saluti.
    e dinuovo scusa.
    gio


  79. Andrea Ruggeri ( São Paulo , Brasile )

    Cari amici e cara Francesca, come ho giá detto più volte, considero il mondo dell’emigrazione un grande campo d’erba, dove ogni tanto vedo sbocciare un fiore, Francesca e Renato con il suo gruppo Brava Gente sono due fiori di questo campo, ma come loro ce ne sono tantissimi altri, giá sbocciati e un’infinitá che devono ancora crescere. Vorrei conoscerli e farli conoscere e sono sicuro, che ci aiuteremo a far vedere questo campo fiorito anche ai nostri amici in italia.
    Grazie Francesca, Virginio e Renato e grazie agli splendidi momenti di esperienza passati assieme.


  80. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , USA )

    Cara Francesca
    ,
    tu che con tanta severita’ tratti di mantenere il tuo Blog in vita,
    non dovresti permettere che nessuno e per nessuna ragione
    tratti di mettersi nella vita altrui!

    Se tu permetti questo, allora……. “che guerra sia “!

    Tutte le opinioni sono valide in un mondo libero e gli sfoghi
    personali……..che ogni uno se li faccia in casa sua !

    Non importa dove vivo, ma che cosa scrivo !

    Tu non sai che io metto Key Biscayne,
    ma vivo in Montecarlo ????

    Ciao e buona pizza martedi’


  81. Adriana ( Bs.As. )

    Ciao Francesca,
    Bellissima la fotografia, non capivo tanto la pettinatura, mi domandavo se in Brasile era di moda, e poi e venuto il chiarimento della sig. Anna, certo che ci hai fatto cascare.
    Tante cose belle ti stano scrivendo che non mi resta che augurarti un meraviglioso soggiorno in Brasile, paese unico, meraviglioso al qualle conosco soltanto la cittá di Bahia e Itaparica, peró che mi ha bastato per apprezzare le sue meraviglie naturali e la gente tanto accogliente.
    Per alcun blogista che si é lamentato perché Francesca non visitase altre cittá importante del Brasile, vi diró che lo steso é accaduto cuando ci visitó in Argentina, quelli della cittá di Rosario, Cordoba, Mendoza e altri anche si lamentavono, peró il Sudamerica e assai grande, impossibile da percorrerlo tutto.
    Per la famiglia della sig. Elvira, un caro saluto.
    A presto Adriana.


  82. Adriana ( Bs.As. )

    Amici, scusate se scrivo un altra volta, vorrei ringraziare a Renato per le sue belle parole per l’Argentina.
    Anche dirvi che condivido il commento fatto da Alessandro. Penso che il giornalismo giallo e in parte risponsabile, vedere in casa altrui quello che non si vede nella propria.
    Personalmente sono un pó arrabiata, perché mi domando se é vero che l’Italia trascorre un momento di crisis, non riconosce le enorme riqueze umane sparse per il mondo, ad esempio i figli degli emigrati, moltissimi profesionisti etc. Perché non riconoscere che si puó fare intreciare questa enorme risorsa umana, con le richeze naturali dei paesi e legarli economicamente con l’Italia. Perché senó devo pensare che l’Italia soltanto ci utiliza per fare marketing e difondere i loro prodotti. Credo siceramente che per il bene della Italia e dei suoi connazionali nel mondo sia necesario fare questo legame. Peró no….niente si fá, soltanto qualche filmato sulle periferie. A proposito sto guardando la Rai e sta trasmettendo un filmato sugli abussivi della periferia do Roma. Vede che in tutte le case su cuoceno le fave.
    Alle amiche brasiliane, Anna, Silvia e tutti un caro saluto


  83. Francesca verde ( Melbourne , Australia )

    Carissima Francesca, che grande emozzione che provo leggere i commenti, come ti anno accolto inostri connazzionali del Brasile, per loro e, come e stato per tutti noi, quando arri tu, e come arriva il treno dei desideri, prima di tutto, un ringrazziamento di cuore, va a Anna Amato e il marito Nino, per averti avuta ospite, cara Anna e propio verita. Francesca e una persona, dolce, e fantastica, e piena di amore, beati sono loro, che la posson averla ospite, agl’italiani all’estero ce la nel cuore, e per questo siamo troppo fortunati,
    X Giuseppe Connecticut (America)
    ciao Giuseppe, ben trovato, la tua barzelletta, e fantastica, se e cosi, io pure vorrei abbitare, vicino a Badaloni, ciavrei, tanto tanto da dirci, ma a lui, tutto cio, non lo farebbe nulla, perche e un bugiardo, quando e venuto a Melbourne, io lo incontrato, e a fatto tante, promesse, nemmeno una la realezzata, le a tutte mendite,se verrebbe di nuovo, non avrebbe una buona accoglienza, non come, quando evunuta Francesca, che ancora ci sono, lacrime di gioia, in giro, e il suo nome, appare sempre, sulle labra, delle persone, lui una cosa del genero, se la puo, solo sognare, che non mai accadra, te lo posso garandtire, la gente, e troppo arrabbiata, tanta gente, se lanno tolta, la RAI ITALIA, perche fa propio pieta,
    X Cari amici, del Brasile grazzie per ci tenere informati per tutti gli incontri con Francesca non perdete l’occasione tutti i momenti vissuti con lei sono indimendicabile,
    un cordiale saluto a tutti voi,
    e a te Francesca,un forte bacio.
    Francesca


  84. Flavia Mea Pola ( San Paolo , Brasile )

    Buongiorno a tutti!
    MENTRE ASPETTIAMO IL RESOCONTO DI IERI quando Francesca é stata a JUNDIAÌ che tradotto letteralmente significa CITTÀ DI GINEPRI giá vi avviso che sicuramnete la nostra Francesca sta sentendo sulla pelle gli sbalzi di temperatura….dai 35ºdi venerdí oggi siamo a tra i 13º e i 19º con previsione di pioggerellina…anche ieri é sato cosí….
    Ma anche se fuori fa freddino,il nostro calore la riscalderá…e serve per prevenirsi dalla nuova ondata di caldo!
    Saluti a tutti da questa bella e caotica citta!
    Flavia


  85. Sabino da Roma ( roma , italia )

    Cara Francesca,
    ovunque tu vada porti una ventata di freschezza, un invito alla speranza ed alla gioia, un forte desiderio di riunire in un abbraccio sentito tutti i nostri connazionali residenti all’estero. Per molti di loro la tua presenza, il tuo sorriso, il tuo costante interessamento ai loro problemi, la tua tenacia nel volerli risolvere significano veramente molto. Credimi, comunque, che ciò che li fa maggiormente felici è la constatazione che tu rappresenti per tutti loro la vera ITALIA, quella che si interessa e tutela la loro dignità e l’orgoglio di sentirsi italiani. Troppi “papaveri” vanno spesso a visitare le nostre collettività, specie in previsione di elezioni. Parole, parole, promesse, proclami,….poi, come si dice, passata la festa…. Tu invece hai dei grossi meriti ma anche grosse responsabilità. Delusi dai propri governanti gli italiani hanno già fatto l’abitudine e metabolizzato la delusione, cosa che non potrebbero mai fare se tu dovessi un giorno abbandonarli. Mi auguro che tu possa a giorni assurgere a nuovi incarichi che ti permettano di mantenere costante questo impegno importante di vera rappresentante per tutti gli italiani di quella Italia capace di giungere al cuore di tutti. Auguri!
    Un pensiero, infine, alla memoria della Signora Elvira. E’ un membro della “nostra famiglia” che ci ha lasciato e merita il nostro profondo commosso ricordo ed una preghiera perchè riposi in pace.
    Vagabonda, torna presto a Roma perchè ti aspetta un duro lavoro.
    Un abbraccio.
    Sabino


  86. Alessandro

    Mi ero imposto di scrivere un solo post preferibilmente corto per puntata e non uscire di tema. Troppe critiche passate sono all’origine di questa decisione.
    Dispiace constatare che c’e’ sempre qualcuno che ti tira per la manica. Mi riferisco ai farneticanti, contradittorii e aggressivi post che sono apparsi.Ho solo dato una mia personale opinione. Qui sembra che non sia permesso farlo. La risposta piu’ appropriata a questi attacchi gratuiti e’ che queste persone (?) non meritano nessuna .
    Constato invece che Stefano ha avuto il permesso dall’ex moglie per usare il computer, anche se adesso e’ chiaro il perche’ lei non lo permetteva.
    Adesso se permettete vado a finire di mangiare il mio canguro, ops scusate, la mia scimmia, questo e’ quello che mangiano i frustrati a Manaos, no ?
    Veramente non credevo che il mio commento su vestiti, occhiali, cappellini etc ferisse tante menti “eccelse”.
    Un caro saluto a tutti e continuate a sforzarvi le meningi su scarpe cappellini e altro


  87. Danila ( JAcksonville , Florida )

    Alessandro,
    questa te la potevi proprio risparmiare..
    io non ti riconosco piu`..probabilmete ti “vedo” con occhi diversi da quelli delle tue ammiratrici…che come tutti avranno notato ti spalleggiano ad oltranza..indipendentemente da quello che scrivi..
    Una volta scrivevi post pieni di contenuto..ora sei sempre arrabbiato ogni volta che ti affacci sul blog…adesso poi scendi nello squallore di tirare in ballo situazioni personali di alcuni blogghisti..ne sono dispiaciuta, non me lo sarei aspettato da te..


  88. Alessandro

    Per Danila
    Non ho letto il tuo post criticando chi ha fatto lo stesso con me.
    Per par condicion avrei voluto leggere anche quello.
    Cosi’ come mi sarebbe piaciuto che Francesca fosse intervenuta con una sua personale e appropriata opinione.


  89. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Cara Francesca, cari amici del blog, buona settimana a tutti, PACE a tutti, per favore!!!!!!!!


  90. Luis Romagni ( Miami FL. , USA )

    Sig.ALESSANDRO!LA LEGGE E I REGOLAMENTI SONO UGUALI PER TUTTI!!LEGGI UNA NOTA DI SERVIZIO E METTI DA DOVE SCRIVI..O SEI UN RICERCATO..NON METTI NEMMENO IL COGNOME E ADESSO CON I TUOI MACCHIAVELICI SCRITTI OFFENDI PERSONE E I TUOI SCRITTI SONO VUOTI E TU SEI QUELLO CHE TIRA PIETRA E NASCONDE LA MANO! rACONTACI LA TUA VITA PERSONALE GIA’ CHE HAI MESO IL NASO NELLA VITA PRIVATA DI UNA PERSONA AMMIRATA IN QUESTO bLOG!
    PREGO A TUTTI I BLOCCHISTI DI ELEVARE UNA PROTESTA A QUESTO “SIGNORE” SALUTI A TUTTI MENO CHE A TE “don alessandro!!!!luis


  91. joe ( Melbourne , Australia )

    Ciaoo Francesca come stai? sei ancora piu’ bellissima con quella pettinatura si vede che il parrucchiere ti ha conciata bene, sei stupenda, non mi resta che augurarti un bellissimo soggiorno in Brasile un affettuoso e caro saluto a te’ da Joe


  92. Danila ( JAx , Florida )

    Alessandro,
    i post con critica sono sempre stati ammessi, anche quelli con qualche battuta non leggerissima, ma quelli con offese personali che mettono in mezzo le famiglie non li ho mai letti. Sai benissimo, che qui ci sono anche dei figli di mezzo e che a volte questi stessi figli si affacciano sul blog partecipandovi o anche solo leggendo..
    Non mi pare che ci sia stato mai nessun post che facesse riferimento a membri della tua famiglia e mi auguro che non si verifichi mai ne’ per te ne’ per altri del blog, anche perche` non serve a nulla se non a fare del male alle persone conivolte.


  93. Maria Rosaria Martinelli ( Staten Island,N.Y. )

    Ciao bella turista,sempre in giro per il mondo te ne vai, ora e’ toccato al Brasile,e la prossima tappa dove sara’? Con immenso rammarico ho saputo della dipartita della nostra amica Elvira Baldieri,manchera’a me e penso a tanti altri,le sue poesie e i suoi romanzi, che con piacere leggero’ appena possibile.Approfitto di fare con il dovuto rispetto le mie piu’ Sincere Condoglianze alla Fam. Baldieri. Un abbraccio affettuoso, Maria Rosaria


  94. anna maranca-São Paulo - Brasile

    Carissimi,
    Mi sembra che qui si stà facendo una tempesta in un bicchier d’acqua. La libertà è una sola, non ne esistono due, o c’è o non c’è. A me non è sembrato che Alessandro offendesse nè famiglie ne persone, faceva un osservazione sua, opinione sua, libero di farlo.L’Italia è patria di noi tutti, abitanti o no, quindi ne possiamo parlare tutti.
    Solo io non accetto un offesa personale, questo sì, a tutti quelli che l’hanno difeso ed in lui la libertà di opinione.
    Non è stato ad oltranza, non è stato difesa per difesa, oppure qui siamo divisi in intelligenti (voi che sÌ avete offeso) e cretini (noi gli offesi).
    Non è l’obiettivo di Francesca, e neanche i cappellini o capelloni sono i suoi obiettivi, ed in questo difendo anche l’intelligenza della Francesca.
    Stiamo essendo obbligati a scendere troppo in basso con il semplice fatto di esternare un opinione che, qualunque sia, dovrebbe essere ben accetta, ribadita e basta.
    Naturalmente la mia opinione.
    Domani sera, ragazzi, ci andiamo a mangiare una bella pizza, pensiamo a questo ora già che ci siamo.
    Un abbraccio
    Anna


  95. ENZO TORTORA ( Mansfiel;d , STATI )

    carissimi aimici non scrivo in maiuscole per non gridare ed essere meleducato, nello stesso tempo saro’ molto breve per usare quella scarsa punteggiatura che mi e’ rimasta, ecco perche’ mi leggerete non molto spesso, ho deciso di far cosi’perche’ qualcuno ha criticato il miio scarso modo di scrivere, a ben rivederci ma non tanto presto un abbraccio a tutti che mi sono stati sinceri, vi ringrazio e scusatemi la mia strana e motivata decisione
    ENZO TORTORA


  96. COMUNICAZIONE DI SERVIZIO:

    SIETE TUTTI GENTILMENTE INVITATI A RIMANERE IN TEMA E NON TRASFORMARE LE PAGINE DEL BLOG IN UNA CHAT PERSONALE.

    GRAZIE PER LA CORTESE COLLABORAZIONE


  97. Ilena Lanni ( Guanare , Venezuela )

    Cara Francesca, prima di tutto mi dispiace molto la scomparsa della meravigliosa Sgra Elvira Balderi che con la sua presenza ha lasciato un contributo alla cultura e la lingua italiana in Brasile. Le mie piu sincere condoglianze alla sua famiglia.
    Ê un piacere conoscere la Sra Anna e vedere te sottobraccio a lei camminando per una delle tante strade di questo bellissimo paese che non solo è famoso per il calcio e le feste di carnevale, ma soprattutto perche ha saputo crescere e modernizzarsi.
    Spero che nei prossimi giorni ci darai un’idea di come vivono gli italiani in Brasile. So che i figli, i nipoti e bisnipoti non hanno imparato l’italiano e se hanno imparato qualcosa della cultura italiana, questa è una cultura che non esiste più in’Italia da moltissimi anni, e questo vale anche per le comunità italiane che vivono nelle Americhe o in Australia. Penso che nessun paese ha la ricchezza culturale che l’Italia disseminata in tutto il mondo attraverso i suoi connazionali. Non voglio fare una polemica, voglio solo ricordare che gli italiani all’estero sono i meno tutelati, sono pochi i paesi esteri dove sia il Consolato che l’Ambasciata sono vicini agli stessi italiani.
    Sono contentissima che ” Italia chiama Italia” ha fatto una lunga intervista a Francesca, un grazie per l’interessamento alla nostra cara amica, degna di rappresentare gli italiani all’estero. Mi auguro che iniziative come queste riescano a riportare Francesca in televisione il più presto possibile. Noi all’estero vogliamo essere informati di tutto, seguendo i programmi che vanno in onda in’Italia. Chiediamo un’informazione ùtile e non filtrata dal pensiero di Badaloni.
    Un cordiale saluto a tutti e un bacione a te Francesca,
    ilena lanni


  98. josé Ferreira ( são paulo )

    Cara Francesca

    I`m not italian but how can I know you here in São Paulo???
    During last four editions of Sportello Italia my TV was ever tunned at RAI International.
    Certainly you have a postal card of São Paulo sent by me.

    Bacio!!!

    José Ferreira

    P.S.
    It´s not easy for me speaking italian but understanding less dificulties.


  99. anna maranca-São Paulo - Brasile

    pER jOSÈ fERREIRA,
    mI SCUSERETE SE SCRIVO DUE RIGHE IN PORTOGHESE AL NOSTRO AMICO BLOGHISTA, NON VORREI CHE PERDESSE L’OCCASIONE DI VEDERE fRANCESCA.
    Prezado Josè, se lhe for possìvel, amanhã, terça-feira, haverà um encontro de todos os que puderem comparecer na Pizzeria Babbo Giovanni, em Moema-SP. Serà um prazer se puder comparecer, a Francesca ficarà contente.
    Veja acima o endereço.
    Um abraço
    Anna


  100. José Roberto Cersosimo ( San Paolo , Brasile )

    Cara Francesca buongiorno!
    Innazitutto mi dispiace per Elvira e vorrei inviare condoglianze alla sua famiglia.
    Perquanto riguarda, invece, alla mia prezensa, nel Circolo Italiano venerdi scorso, è stato gran un onore e un enorme privilegio,percui, oltre di conoscerLa di personna e vedere vicino la sua belezza, impegno e sincerità – ripeto quello che hò scrito nel mio biglieto di visita , tutto quello che ha già fatto e senz´altro continuerà a fare per gl´italiani all´estero e anche nei confronti di nostri connazionali in generali è comunque innapprezabile.
    Sono felice che la nostra megalope paulistana la abbia colpito positiva e clamorosamente e condivido la sua opionione di essere impossibile conoscere tutte le città più importante del Brasile in un solo viaggio, quindi, cosi essendo Lei certamente ritornerà molte volte da noi e questo fará molto piacere.
    Desidero un breve ritorno alla Rai con Sportello Italia (quello vero), senza per`altro abbandonare il suo magnifico blog in internet.
    In chiusura La prego de informare come se deve fare per partecipare alla cena di martedi prossimo nella Pizzeria Babbo Giovanni. Sarà bisogno prenottare qualcosa?

    Grazie. Abbraccio.
    José Roberto Cersosimo


  101. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,
    curiosa la tua fotografia con Anna. L’impressione che ho avuto quando l’ho vista e’ che Anna tenesse in mano un ombrellino bianco. Si tratta invece di un cartello pubblicitario che sta dietro di lei.
    Devo dire che la tua acconciatura ottocentesca e l’ombrellino di Anna sono in perfetta armonia!
    Un abbraccio a te e saluti cari a tutti gli amici di questo salotto, specialmente agli amici Brasialiani.
    Ciao
    Giorgio


  102. anna maranca-São Paulo - Brasile

    Carissimi italo-brasiliani,
    ripeto, e stò in tema. L’incontro in pizzeria domani, martedì è aperto a noi tutti, la pizzeria è la Babbo Giovanni, Alameda Inhambu 1380, Moema(SP). L’incontro è stato fissato per le ore 20.00. Non c’è bisogno di prenotarsi, solo di venire.
    Un abbraccio
    Anna


  103. Ilena Lanni ( Guanare , Venezuela )

    Ciao Anna Maranca ci vuoi un po raccontare da quanti anni sei in Brasile e di quale regione dall’Italia provieni tu e tuo marito?
    Grazie e un abbraccio di cuore a te e a tutti i connazionali che vivono in San Paulo..
    ilena Lanni


  104. anna maranca-São Paulo - Brasile

    Carissima Ilena, io sono arrivata in Brasile quando avevo tra gli 8 e nove anni. Ho praticamente vissuto qui ed ho fatto anche qui tutti i corsi, incluso l’università di Filosofia. Per questo gli strafalcioni in italiano, lingua che ho imparato nei libri e non in un banco di scuola.La mia vita di imigrante è uguale a quella di tutti, molti sforzi di adattamento, alcune difficoltà alleggerite dall’accoglienza cordiale che i brasiliani fanno a tutti quelli che qui apportano.
    Mio marito, che mi ha lasciata due anni fà per un disastro automobilistico, devo dire contro la mia volontà, era brasilianissimo, figlio di brasiliani ma con nonni russi e italiani, il chè gli ha permesso di poter convivere in armonia con me. Non è facile per tutti. Ah, mi dimenticavo , io sono di Nocera Inferiore, Prov. di Salerno, cioè, l’Italia sottosviluppata, grazie a Dio…
    Bè chiudo qui perchè senò scoccio troppo, ma è questo.
    Un grande abbraccio e grazie per l’interesse, e tu?
    Anna


  105. Giuseppe-dal Connecticut ( Estados Unidos de América )

    Ciao Francesca,
    Ho appena letto l’ultimo articolo su Italia Chiama Italia, molto interessante. Come ho capito hai bloccato il traffico per kilometrie kilometri!!! Com’e` successo tutti i brasiliani ti volevano conoscere???

    Amici questa e’ la mia comica intepretazione, ma se volete leggere le avventure brasiliane di Francesca andate su questo sito: http://www.italiachiamaitalia.net/news/151/ARTICLE/10811/2008-09-15.html

    Ciao Francesca Verde, “it was nice that you liked the joke”.


  106. Stefania & Mario ( charlotte, nc , USA )

    Carissima Francesca,

    sono d’accordo con te, San Paolo e’ una citta’ molto interessante. Chissa’ che un giorno, spero non troppo lontano, tu possa fare un giro anche nel Sud degli Stati Uniti. Non abbiamo di certo le comunita’ di Italiani che ci sono al Nord oppure in Sud America ma come sai gli Italiani sono dovunque.
    Un caro saluto e un abbraccio.


  107. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Giuseppe del Connecticut, sei sempre OPPORTUNISSIMO con la segnalazione dei video. Grazie! :-)


  108. MARIA ( montreal , canada )

    Francesca cara,sono certa che ti stai godendo il tuo soggiorno in brasile,godilo fino infondo.
    Francesca io non ho mai visto una persona darsi tanto da fare per gli italiani all’estero brava,un giorno ti sara’ ricompensato tutto dal nostro BUON DIO.
    E’ molto bello leggere tutti i pensieri che ogniuno di noi scrive,ed e’ bello che ciascuno abbia le sue idee,
    ragazzi vogliamoci bene ,siamo tutti figli dello stesso PADRE,perdonatemi e vi abbraccio tutti con affetto
    Maria spero nessuno me ne voglia bacioni….


  109. Lucia

    Ma soprattutto voglio ringraziare GESUALDO per il video sull’emigrazione in Brasile. MOLTO BELLO E INTERESSANTE. Grazie anche a te.


  110. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Dopo aver sentito Francesca parlare della sua sorpresa di fronte alla modernissima San Paolo, e dopo aver letto le discordanze che ne sono uscite fuori, voglio fare qualche mia riflessione sulla poca conoscenza delle realta in cui vive l’emigrato italiano nei posti in cui ha scelto di vivere.

    Prima di tutto, l’ immagine della valigia di cartone “legata con il filo di spago” è qualcosa che vorrei cancellare dal nostro discorso, perchè non corrisponde alla realta dell’emigrazione italiana verso altri continenti diversi dall’Europa.

    Quelli con la valigia di cartone erano gli italiani che emigravano dietro l’angolo, cioe quelli del sud che andavano al nord d’Italia o, se piu lontano, in Germania, e partivano con POCHISSIME cose. Invece quelli che sono partiti per le Americhe, anche se poveri, portavano GRANDI BAULI, quelli verdi, con rinforzi metallici dorati agli angoli e che contenevano MOLTE COSE, persino servizi di porcellana!!! Portavano tutto quello che potevano con loro perche immaginavano che facevano un viaggio senza ritorno. E cosi è stato nella stragrande maggioranza dei casi, soprattutto portavano MOLTE SPERANZE E SOGNI DA REALIZZARE.

    Percio sia i primi, sia i secondi, HANNO COSTRUITO IL FUTURO DEI PAESI IN CUI SONO ANDATI. In molti casi quei posti erano piu progrediti dell’Italia; infatti per esempio in Argentina la Televisione esisteva dal 1952, in Italia arrivo’ soltanto due anni dopo, nel 1954. La metropolitana di Buenos Aires esisteva fin dal 1913, a Roma si è costruita solo negli anni 60. Cio’ nonostante c’era moltissimo da fare e rimboccandosi le maniche hanno fatto progredire questi paesi e di pari passo sono progrediti anche loro sul piano personale.

    COMUNQUE, A QUEI TEMPI SI IGNORAVANO TANTISSIME COSE, SIA DA UNA PARTE CHE DALL’ALTRA. Se l’Italia era diventata famosa all’estero per la sua moda, per il caffe espresso, per il design, per il cinema, per la creatività e la cultura è stato anche grazie agli emigranti italiani. C’era sempre qualcuno pero che chiedeva se in Italia c’era il treno, o c’erano gli aerei. A me (ancora ragazzina) queste domande facevano molta rabbia, pero a quei tempi non esisteva la globalizzazione, la gente viaggiava molto poco e le notizie dal mondo non si diffondevano con l’immediatezza di oggi, quindi potremmo anche scusarli, MA PARADOSSALMENTE OGGI IN ITALIA SI HANNO IDEE PIU O MENO SIMILI, ma in senso inverso, nonostante la grande e immediata comunicazione che esiste oggi.

    La colpa spesso (o sempre) è dei giornalisti perche il giornalista che mostra la parte piu arretrata e povera di un paese viene considerato un “giornalista impegnato , di grande levatura”… Vuoi mettere invece a confronto un giornalista che ti fa vedere solo cose belle? Sarebbe semplicemente banale… se non frivolo (concedetemi l’ironia). Cosi le generazioni attuali ignorano l’altra faccia della medaglia e non conoscono i posti dove sono andati i loro antenati emigrati, come pure il loro operato, ricevendo una immagine distorta grazie a una informazione assolutamente manipolata. Percio San Paolo (e non solo) è una sorpresa con i suoi grattacieli, il suo progresso, la sua dinamicità.


  111. Maria Rosaria Martinelli ( Staten Island,N.Y. )

    Ciao Francesca e Anna, vorrei fare una osservazione, ma in tutte le citta’ visitate e da visitare ci sono zone industrializzate e ricche, e zone povere e umili, tra queste due tipi ci vivono persone italiane che in un modo o nell’altro hanno avuto fortuna e se non ci sono riuscite sono aiutate dalle comunita’ italiane o vengono messe da parte? Semplice curiosita’, un abbraccio a voi tutti e buon appetito per domani alla pizzeria ” Babbo Giovanni “.Baci Maria Rosaria


  112. Giuseppe-dal Connecticut ( USA )

    Ciao Lucia grazie della breve ma precisa versione dell’emigrazione.
    Piu’ o meno tutti gl emigranti prima degli anni 60 hanno trovato e provato gli stessi ostacoli, fatto gli stessi sacrifici per un migliore futuro per le loro famiglie, all’estero ed in Italia. Il video di Gesualdo se si cambia la lingua puo’ essere adattato a tutti paesi dove si trovano emigranti.
    Credo che molti di noi conosciamo e “understand” i sacrifici fatti da noi italiani all’estero.

    Purtroppo tutti questi imprenditori che volano avanti e indietro e godono il meglio dei due mondi via Esportazioni, non capiscono i nostri sacrifici. Ho letto che l’ex sindaco romano Wolter Veltroni sara’ in NY per vendere il suo appena tradotto in inglese libro “la riscoperta dell’Alba”; e che ha dormiva al mattino mentre era sindaco di Roma, mo dopo la campagnia elettorale s’e’ svegliato presto e “Discovered Down” e pure lui vuole i nostri $ americani. Ma perche’ e qui’, il libro non vende tanto bene in Italia? Chissa’ se vola ALITALIA…

    Meno male che Francesca ci comprende e ci vuole bene senza interessi lucratisti.

    GRAZIE FRANCESCA!!!


  113. SUELI FRANCO ( SÃO PAULO , BRASIL )

    Cara Francesca! Come stai?

    Mi dispiace che la Sig. Elvira non ci sarà più con noi, peró,lo so, che lei sta bene e prega per tutti noi.
    Venerdì sera, sono andata al Circolo Italiano. Ho avuto molto piacere di conoscerti. Sei bella, simpatica e meravigliosa. Il tuo lavoro è molto importante e la tua attenzione agli italiani all’estero, emoziona a tutti noi discendenti, che amiamo i nostri cari antenati, che da molto tempo, sono arrivati a San Paolo, hanno costruitto la nostra città e hanno lasciato il grande orgoglio della nostra origine.
    Vedi nel sito http://www.pinoulivi.com, le canzoni che tocano ai nostri cuori: “Ricordarsi dei nostri bisnonni”, “l’immigrante italiano” e “Merica, Merica”.
    Un grande bacio!
    Sueli Franco


  114. anna maranca-São Paulo - Brasile

    Carissima Lucia,
    Ottima la tua spiegazione sull’imigrazione, più completa di così e lucida, impossibile.
    Complimenti
    baci
    Anna


  115. sandro ( cascate di niagara , Canada )

    amici e famiglia della Signora Elvira:
    Isaia 61:10
    ” Io mi rallegrero grandemente nel Signore, L’anima, mia esultera nel mio Dio, poiche egli mi ha rivestito delle vesti della salvezza, mi ha avvolto nel mantello della giustizia, come uno sposo che si adorna di un diadema, come una sposa che si adorna dei suoi gioielli”


  116. Ilena Lanni ( Guanare , Venezuela )

    Carissima Anna,
    ma neanche per scherzo, non scocci assolutamente, anzi ti devo ringraziare per la tua pronta risposta, nonostante le cose che avrai da fare per la presenza della energica e bellissima Francesca.
    Come te anche i miei genitori sono della Regione Campania e quindi come milioni di persone hanno dovuto lasciare il loro paese; sono state le difficili circostanze della vita e non una libera scelta che li hanno spinti all’estero. Fin da piccola ho ascoltato i racconti dalla bocca stessa dei miei familiari, colpiti dalle sofferenze e incomprensioni che hanno dovuto sopportare, ma hanno anche trovato e vissuto degli aspetti positivi in questa esperienza.Come figlia d’emigranti ho ricevuto dalla mia famiglia una educazione ed una apertura verso gli altri che mi hanno aiutata durante tutta la vita.Sono nata in Venezuela e
    ho trascorso parte della mia infanzia e la mia gioventu tra il Venezuela e l’Italia. Ogni volta che ho la possibilita di visitare il mio paese d’origine rinforza la mia propria identità e accorcia la distanza tra me come persona e con un posto a cui mi sento molto legata.Ti dico insomma che l’onore di essere italiana l’ho addosso e la campania l’ho nel cuore e nel sangue e l’ho con passione.Infatti insieme ai miei fratelli(nati anche in Venezuela)ed altre persone oriunde della regione campania abbiamo formato una associazione senza fine di lucro, chiamata Associazione Regionale Campani di Guanare-ARCGUANARE-,conta con oltre 500 persone iscritte e siamo arrivati alla quarta generazione di oriundi della campania.Le famiglie di origine campana sono molte ma il suo avvicinamento non è palpabile ancora. Da tempo sto lavorando nel continuar mostrando la cultura italiana facendo lezioni di italiano in forma privata, la risposta della gente è stata ottima.Abbiamo bisogno di una grande comunicazione tra i giovani e trasmettere questo grande tesoro con il quale siamo nati e ringraziare ai nostri genitori e i loro antenati per mantenere viva ….


  117. Ilena Lanni ( Guanare , venezuela )

    questa grande cultura, molto importante a livello personale e anche a livello mondiale.
    Scusa Anna e anche Francesca se mi sono allungata tanto,infine vorrei darti un grande abbraccio e un bacione….
    ilena lanni


  118. antonella ( buenos aires , argentina )

    bentornata francesca pnsabo di trovarte nella rai e sorpresa sei nuovamente nel blog pasala bene in questo viagio nel meraviglioso brazile belle cose per te a presto


  119. Maria Carfora Hart ( Newport News , Virginia )

    Ciao Francesca
    Veramente sempri differente con capelli inditro. Che simpatica donna la signora Anna. Mi e’ molto dispiaciuto dellasignora Eliva, il Signore da la forza alla sua famiglia. Be cosa ti stai manguiando di buono li? Penso che tutti t’invatano ogni sera a casa loro, or hai loro clubs italiani. St’attenda ad non mettere peso, se no il vestito blu chiaro non ti andra’ piu, ha ha, sto scherzando. Godoti questi giorni, ed fai un bel ritorno alla bella Roma. Ciao ci sentiamo.


  120. Positano R. ( AGEROLA - NAPOLI , ITALIA )

    A quest’ora tardi ho letto e sentito tutto questo fracasso, ma visto che siamo in tema “a spasso con anna” vi invito alla fantomatica:

    “L’intervista di Anna a Pronto Francesca” su questo link http://www.juveagerolina.it/giugno-2008-13.htm

    Almeno con questo confido di stemperare gli animi e magari alla pizza in PAZZARIA di stasera ci sarà l’intervista vera!


  121. Vincenzo Lettieri ( SCHAUMBURG,ILLINOIS , USA )

    Ciao Francesca,come va?
    Io sto bene ed anche il cielo è ritornato Sereno: senza nuvole, nè vento.
    Prima di tutto voglio scusarmi con te e con tutti i partecipanti del Salotto, per la mia lunga assenza, nello stesso tempo un cordiale saluto per tutti quanti.Dunque illustrissima Francesca,dopo tanto tempo ho trovato la forza di avvicinarmi nuovamente al computer, anche se questo apparecchio non è uno dei miei hobby preferiti. Cara Francesca, ho guardato attentamente la fotografia, un meraviglioso primo piano!! La signora Amato, distintisima persona. La tua apparenza, senza esagerazione, è come vedere una Modella: quelle modelle che sfilano per la gradinata di Piazza di Spagna! Sotto l’Eleganza dei più famosi Stilisti.

    Il 15, settembre, mi pare che non esiste nel tuo taccuino degli appuntamenti? Quindi certamente a quest’ora sarai in giro per igomitoli delle viuzze senza semaferi… fotografando e gustandoti le meravigliose bellezze dell’immensa città di San Paolo.La cosa che di più mi ha colpito,delle notizie che ci dai, è stata l’idea geniale del Sindaco Kassab, in quanto ha tolto l’affissione dei manifesti sulle mura! Bravo al Signor Sindaco!!Infatti tutti i Sindaci di ogni paese del mondo dovrebbero seguire questa stupenda Azione… In modo particolare in Italia il Sindaco di Cosenza, poichè in Cosenza non vi è un moro che sia pulito? Tutti pieni di manifesti e reclame e mi permetto dire: fanno schifo.
    Per quanto concerna la mia scomparsa al Salotto per adesso non ho commeti da fare? Mi voglio augurare che questa volta sia la volta buona…
    Un cordiale saluto da noi tutti, Vincenzo


  122. Claudia Rossi ( Buenos Aires , Argentina )

    I vicini brasiliani ci aggiornano della tua permanenza e provano gli stessi sentimenti che noi abbiamo sentito con la tua presenza in terra argentina. Ci si respira italianita in ogni angolo dei paesi dove gli italiani emigrarono e anche le polemiche fanno vedere come e forte il legame con la terra d’origine e con la terra che gli ha ospitati con il cuore aperto.
    Mi dispiace la scomparsa della sig. Balderi.
    Continuo ad augurarti un buon proseguimento di incontro con la comunita di San Paolo, e domani tutti a mangiare la pizza con te, mmmm gia sento l’acquolina in bocca!! regalaci una foto!!
    salute!


  123. Sylvio ( Ontario , CANADA' )

    X Alessandro…
    FRANCESCA E’ TROPPO INTELLIGENTE PER SCENDERE AI TUOI LIVELLI.


  124. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Ciao Francesca non me ne sono accorto del successivo, ma ora l’ho visto, ed ho vista la foto insime a quella bella signora. Non ho letto la tua lettera perchè vado un pò in fretta, mi auguro che ti starai divertendo con i nostri amici brasiliani, ed come sempre un buon tempo ed buona vacanza brasilera. Un saluto ed buon lavoro, a te ed tutti, Francesco.


  125. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Francesca dopo aver letto il tuo messaggio, ho la tua lettera. Ho appresa la triste notizia della scomparsa della S.RA ELVIRA, ed mi dispiace molto. La tua foto con la signora Anna, è molto bella ed come al solito, non è l’abito che fa il monaco, sei sempre elegante ed bella. Il Brasile ti a fatto conoscere le sue meraviglie, il mondo è pieno di meraviglie, ed io sono condento per te, che ogni tanto vai ed vedi tutte queste belle meraviglie. Saluto la signora Anna, ed tutti, ed buon proseguimento nel tuo viaggio, ciao Francesca, ti saluto Francesco.
    Ciao a tutti, da Toronto. Frank.


  126. josé Ferreira ( são paulo , brazil )

    Sra. Ana Maranca

    Sua indicação da pizzaria onde Francesca estaria proporcionou-me uma noite maravilhosa quando a conheci.

    Muito Grato
    José Ferreira


  127. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissima Francesca, finalmente ho la possibilità di riaprire il tuo Blog dopo essere stata molto male e, per questo, lontana da casa.
    la prima notizia che ho appresa mi ha rattristato infinitamente e porgo le mie sentitissime condoglianze ai familiari della nostra cara Amica Elvira che non hai fatto in tempo a conoscere di persona.
    purtroppo la vita è imprevedibile !

    per quanto riguarda la tua permanenza brasiliana , vedo dalla gioiosa foto, che sei uno splendore .
    non da meno la gentile Signora Anna che si è messa a tua disposizione unitamente a suo marito per mostrarti le bellezze di San Paolo ed anche la cordialità dei suoi abitanti .
    ti seguo attraverso l’itinerario dei tuoi appuntamenti e , credo fermamente che le tue fatiche saranno ripagate ampiamente dalla calda ospitalità che ti offriranno gli affettuosi connazionali che incontrerai e che sempre più e meglio spianeranno il cammino vittorioso verso le mete che ti faranno felice.

    approfitto per salutare tutti indistamente e , prometto, di ripondere alle gradite e mail che ho trovato nella mia posta. grazie ancora e un abbraccio circolare dalla vostra nonna Lea


  128. Francesco da Toronto ( TORONTO ON , CANADA )

    Buon giorno Francesca, per la prima dopo un po di tempo
    ho visto Badaloni, che a annunciati i nuovi programmi.
    Come pure sportello italia, ma non ho capito chi è la conduttrice. Io mi auguro che faranno anche il tuo nome. Spero che sia così. Ciao Francesca a presto Francesco.


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili