prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

sabato, 31 maggio 2008
TU CHIAMALE SE VUOI… EMOZIONI

Eccomi qua tornata alla base dopo questo lungo e straordinario viaggio in terra d’Argentina. Come state, tutto bene? Io benissimo!! Il ritorno in Patria è stato molto emozionante anche se il distacco da tutti coloro che mi hanno accolto a braccia aperte in queste settimane si è rivelato, come prevedibile, piuttosto difficile. Pensate che in aeroporto a Buenos Aires ho incontrato alcuni telespettatori di SPORTELLO ITALIA, che nonostante non avessi trucco e fossi decisamente in “incognito” mi hanno riconosciuta ed entusiasti hanno iniziato a raccontarmi della loro vita e del fatto che non fossero tornati in Italia da ben dieci anni; così mentre aspettavamo che venisse annunciato il nostro volo, abbiamo improvvisato una specie di puntata tutti insieme, sotto gli sguardi divertiti degli altri passeggeri che ci guardavano con curiosità. In questi ultimi giorni, come vi accennavo, ho messo ordine tra le mie cose e soprattutto tra le mie emozioni. Non è facile essere travolti improvvisamente da tanto affetto e poi tornare da un giorno all’altro ad una calma per certi versi fin troppo silenziosa. Per chi non lo sapesse e mi legge oggi per la prima volta, vorrei specificare che approfittando del tempo libero di questi ultimi mesi dovuto ad una “momentanea” pausa televisiva, ho deciso di andare a conoscere personalmente le comunità di italiani all’estero che ho raccontato per anni nel programma televisivo da me scritto e condotto per Rai International. Con molta sorpresa incontrando tanti nostri connazionali per il mondo inizio a percepire un aspetto che non avevo mai preso in considerazione: per quanto ci siano dei denominatori comuni ai tantissimi italiani che hanno lasciato il nostro paese per costruirsi una nuova vita all’estero, ci sono altresì alcune caratteristiche che differenziano le diverse comunità in modo piuttosto rilevante. La cosa che mi ha colpito maggiormente incontrando i nostri connazionali in Argentina é che, pur trovandomi di fronte ad un numero molto elevato di italiani e discendenti, pochissimi parlassero la nostra lingua. In poche parole ho avuto da subito la netta sensazione che si trattasse di una comunità molto integrata rispetto ad altre che si sono maggiormente aggregate. Facendo notare durante i miei incontri questa mia considerazione e chiedendone la spiegazione sono emerse alcune motivazioni molto interessanti alle quali sinceramente non avevo mai pensato. Anni fa quando i primi emigranti si sono trasferiti in Argentina parlavano solamente il dialetto e una volta sposati per potere comunicare, essendo i dialetti dei vari paesi molto diversi tra di loro, l’unica soluzione era parlare in spagnolo. Molti hanno quindi preferito parlare con i figli nella lingua del paese dove erano nati e dove sarebbero cresciuti e per questo l’italiano effettivamente si parla molto poco, anche se tutti lo capiscono. Mi è stato anche fatto notare come lo spagnolo sia più facile da imparare rispetto all’inglese… effettivamente è così. Poi secondo me c’è anche una sorta di timore di sbagliare nel pronunciare la parole o coniugare i verbi e quando lo ho fatto notare tutti si sono messi a ridere dandomi ragione. Durante i tantissimi incontri di queste settimane ho avuto la possibilità di trattare molti argomenti ed avendo notato da parte di tutti molto interesse e partecipazione, ho invitato le persone presenti a farmi delle domande. Non ci crederete ma uno dei temi che mi e’ stato suggerito di trattare ed approfondire qualche giorno fa è stato proprio il tema dell’immigrazione in Italia, anche perché a mio avviso dall’estero le notizie vengono percepite con maggiore allarmismo. A tale proposito mi compiaccio vivamente con tutti voi per come avete affrontato questo delicato argomento sul blog, anche se ho notato (e perdonatemi se torno a sottolineare questo aspetto!) come in alcuni momenti il nostro “salotto mondiale” tenda ad assumere una connotazione ristretta ad alcuni partecipanti, cosa che a lungo andare potrebbe scoraggiare altri a scrivere, per questo vi invito da ora in poi a moderare i vostri commenti senza intervenire decine e decine di volte sullo stesso tema. Come vi avevo promesso, ho realizzato un video fotografico nel quale ho riassunto le tappe salienti del mio viaggio a Buenos Aires e Mar del Plata. Tra i moltissimi volti che vedrete ce ne sono molti del nostro blog, a partire dai famosi “magnifici sette” con i quali inizia questa lunga carrellata di immagini e musica. Prima di lasciarvi alla visione di questo ricco album fotografico, non posso non raccontarvi una cosa che mi é successa e che mi ha fatto sinceramente commuovere. Durante l’ultimo incontro del 25 maggio presso l’associazione CASA D’ITALIA di Mar del Plata mi si è avvicinata una Signora, un’insegnante d’italiano che avevo conosciuto due giorni prima, che mi ha consegnato una lettera in una busta rosa, chiedendomi di leggerla in aereo al mio rientro in Italia. Le ho promesso che non la avrei aperta prima della mia partenza e così é stato. Qualche ora dopo il decollo mi sono ricordata della busta consegnatami e con grande curiosità l’ho aperta. Leggendola non ho saputo trattenere le lacrime ed ho pensato che sarebbe stato bello rendervi partecipi del suo contenuto e delle forti emozioni che ho provato.

Cara Francesca: mi sono seduta a scriverti e mi sono resa conto come è difficile trasmetterti il fenomeno prodotto con il tuo arrivo in Argentina. Capisco che tu hai conosciuto un mucchio di persone che ti conoscevano già da anni attraverso lo schermo e che non ti immaginavi di ricevere questo pezzo d’amore che loro sentono come comunità ed anche ammirazione (mi includo pure) per il tuo lavoro, la tua trasparenza, il tuo atteggiamento responsabile e curato davanti a tutti gli italiani ed italo-argentini all’estero. Abbiamo fatto in aula con i miei alunni, un resoconto di quello che abbiamo vissuto quella sera condivisa con te e siamo arrivati alla stessa conclusione: sei in Argentina una sviolinata; davanti a te la gente ti chiede e ti dice delle cose che non possono o non vogliono dire a nessuno. E mi è venuto in mente un brano dell’autore Galeano del “Libro degli Abbracci” e mi sono incoraggiata di fare una traduzione per te. Tu ci hai colpito così, come dice Galeano. In ogni puntata sullo schermo e dopo, adesso personalmente hai lasciato dentro di noi la tua fiamma di trasparenza e di sensibilità e ci hai regalato la tua cortesia. Rimango stupita d’avere vissuto questa preziosa esperienza, tra il mio mestiere di vita che e’ divulgare la cultura italiana attraverso l’insegnamento della lingua e l’abbinamento del prodotto del mio lavoro, ed il rapporto tra gli alunni e te. Buona fortuna per il tuo futuro. Vogliamo vederti in onda subito! Ci rivedremo qui o in Italia, a presto.LILIANA DI PAOLO

“IL MONDO”

Un uomo del popolo di Neguà,

nella casta di Colombia,

è potuto salire al di là del cielo.

Ha raccontato che ha guardato da lassù

la vita umana ed ha detto che siamo un mare di fiammelle.

Il mondo è questo -rivela-

un mucchio di gente,

un mare di fiammelle.

Ogni persona brilla

con la propria luce

tra tutte le altre.

Non ci sono due fuochi uguali.

Ci sono fuochi grandi e fuochi piccoli.

E fuochi di tutti i colori.

C’è gente di fuoco sereno,

che non conosce il vento.

E gente di fuoco pazzo,

che riempie l’aria di scintille.

Alcuni fuochi, fuochi sciocchi,

non illuminano ne bruciano;

ma altri ardono la vita

con tante voglie

che non si possono guardare senza sbattere le palpebre.

E chi si avvicina, si accende.

EDUARDO GALEANO

(Either JavaScript is not active or you are using an old version of Adobe Flash Player. Please install the newest Flash Player.)

242 Commenti a “ TU CHIAMALE SE VUOI… EMOZIONI ”

  1. Luis Romagni ( Miami. Fl. , USA )

    Grazie Francesca! Veramente stavo preoccupato! leggero ‘e comentero’ piu Tardi ! Auguri e un forte abraccio LUIS!


  2. Nicola Biscardi ( Malindi )

    Bentornata!


  3. Stefano Cafiero Falcone ( san antonio de los altos , Venezuela )

    Manca Venezuela.


  4. Positano Records ( Agerola - Napoli , Italia )

    Scriveva EDGAR LEE MASTERS:
    “Cos’è questo che sento di dolori e stanchezze, e ira, scontento e speranze fallite?
    Figli e figlie degeneri, la Vita è troppo forte per voi — ci vuole vita per amare la Vita.”
    Perché l’amore mi si offrì ed io mi ritrassi dal suo inganno; il dolore bussò alla porta, ed io ebbi paura; l’ambizione mi chiamò, ma io temetti gli imprevisti. E adesso so’ che bisogna alzare le vele e prendere i venti del destino, dovunque spingano la barca.
    Dare un senso alla vita può condurre alla follia, ma una vita senza senso è la tortura dell’inquietudine e del vano desiderio – è una barca che anela al mare eppure lo teme.
    Navigare necesse est!


  5. Natalia ( Buenos Aires , Argentina )

    @–*—–
    Bellissime foto!
    Sono felice di averti conosciuta.

    un abbraccione,
    :oD
    Natalia.


  6. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    SALVE FRANCESCA !! BENTORNATA !! Bellissime Foto-Ricordo…Promesa cumplida con il dossier del Tour Diplomatico. A presto con i commenti sulle….EMOZIONI!!


  7. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Cara Francesca,

    Bentornata a casa!

    Ma che dico?!?!?

    Tu sei sempre a casa, perché sei una cittadina del mondo.

    SPORTELLO ITALIA è FRANCESCA ALDERISI; se ponno inventa’ quello che je pare a Roma, pero nun c’ è gniente da fa’; SPORTELLO ITALIA = FRANCESCA ALDERISI!

    Oramai sei diventata una Icona. Le persone si identificano con tè ed identificano la TUA trasmissione con TE e non potranno MAI identificare SPORTELLO ITALIA con un’ altra, qualunque persona.
    Because SPORTELLO ITALIA is your brainchild.
    Perché SPORTELLO ITALIA è il frutto del tuo cervello.
    Porqué SPORTELLO ITALIA es el fruto de tu cerebro.

    È un vestito fatto su misura da TE e per TE.

    Noi Italiani all’ estero abbiamo un gran bisogno di condividere con qualcuno che ci ascolti i nostri problemi; e siccome le persone preposte e pagate per fare ciò pensano invece, in molti anche se non in tutti, i casi, di stare in vacanza piuttosto che di lavorare, è abbastanza fisiologico che TU sia così sommersa da dimostrazioni di affetto; perché in questi ultimi SETTE ANNI (non 1, 7!) se stata l’ unica (per quel che io ne sappia, se sono male informato, ben vengano le correzioni) che non solo ci ha ascoltato, ma che ci ha persino aiutato.

    CERTO che ti amiamo, Francesca.

    Stefano.


  8. Danila ( Jax , Florida )

    Ciao Francesca,

    da questo tuo post e dalle foto traspare che sei stata veramente bene in Argentina. Dai sorrisi e dagli abbracci si vede chiaramente quanto le persone che hai incontrato abbiano un forte affetto per te…e poi tutto quell’asado che ti hanno preparato.. e` prova certa che eri ospite molto gradita.
    Scrivi che nella prima foto ci sono i magnifici sette, io avrei una curiosita`,chissa` se si puo` soddisfare..mi piacerebbe poter dare un nome ai volti.
    Magari ognuno di voi magnifici sette puo` scrivere un messaggio dicendo io sono la signora con la giacca bianca, oppure io sono il signore con la cravatta blu etc.
    Se non sbaglio la singora bionda vestita di nero e Teresa Fantasia, poi c’e` Francesca..ma gli altri??


  9. Matteo ( La Plata , Argentina )

    Carissima Francesca ben tornata in Italia, come tu ci dici dei giorni che ai trascorso qui in Argentina, io sono molto contento che sei stata a tuo agio qui, te lo meritavi perche’ ai fatto molto per gl’italiani quindi grazie di tutto per essere venuta qua in Argentina. Le foto del blog sono tutte stupende bellissime e tu stai veramente bellissima, beata alla tua mamma che ti ha fatta come sei. Un abbraccio e alla prossima puntata.


  10. Chiara, USA ( Pittsburgh , Usa )

    Cara Francesca, ho letto in fretta il tuo articolo e non ho ancora visto il video, perche’, tanto per cambiare, vado di fretta. Ma i tuoi commneti sulla lingua italiana mi hanno interessata, perche’ insegno italiano. Tutto giusto quello che dici, ma e’ da aggiungere che , tante volte. erano i genitori stessi a spingere i figli a parlare la lingua del paese che li accoglieva perche’ si integrassero di piu’. O erano i ” piccoli” immigrati a non voler parlare italiano perche’ si sentivano diversi ( questo detto da amici di “vecchia” immigrazione).Adesso e’ diverso e, fortunatamente ,ho tantissimoi studenti di origine italiana che vogliono studiare la nostra bella lingua per ” riappropiarsi” delle loro origini. Ed i ” nuovi” emigrati continuano a parlare italiano ai loro figli. Nessuno dei miei figli ha dimenticato l’italiano ed addirittura parliamo sempre italiano al nostro nipotino che ha solo 8 mesi ( e che imparera’ l’inglese dal padre e dagli altri nonni). Ieri sera gli ho fatto la prima lezione ” ufficiale’ d’italiano, indicando oggetti, animali e persone e pronunciando la parola in italiano. Ha riso cosi’ tanto e si e’ divertito molto!


  11. Mariella Brogan ( New York )

    Cara Francesca,
    Ancora una volta hai toccato il nostro cuore di noi italiani all’estero. Nelle bellissime foto si vede come sei amata e rispettata da noi tutti. Grazie di farci conoscere l’Argentina dai tuoi occhi, e di farci provare tanti emozioni.
    Un abbraccio,
    Mariella


  12. Romina ( Chesapeake , Virginia )

    Cara Francesca hai davvero portato con te un bagaglio di emozioni grandissimo da questo tuo viaggio in Argentina,mi sono tanto emozionata anche io a vedere solo le foto,non oso nemmeno immaginare cosa avrai provato tu vivendole invece dal vivo.Complimenti per il tuo lavoro ben fatto.
    Ti abbraccio,Romina
    P.S. Partiro’ per l’Italia la prossima settimana a trovare i miei familiari a Vicenza,pertanto non potro’ usare il pc per un bel po’.Ci risentiremo quando tornero’ in Virginia.Bacioni grandi,Romina
    Ci sei mancata tantissimo!!!!!


  13. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca, grazie per farci rivivere tante emozioni guardando il video. Faccio mie le parole ultime della poesia di EDUARDO GALEANO: “Alcuni fuochi… ardono la vita con tante voglie che non si possono guardare senza sbattere le palpebre, e chi si avvicina, si accende”.
    QUESTO È QUELLO CHE SUCCEDE A TUTTI QUELLI CHE SI AVVICINANO A TE.
    Grazie per ogni cosa. Ho notato dallo sguardo di tutte le persone che ti sono vicine nelle foto, che tu rappresenti la MAMMA ITALIA. Tu rappresenti TUTTO quello che abbiamo serbato nel cuore tutti questi anni e davanti a te abbiamo avuto modo di esprimerlo con l’amore che sentiamo e che ti abbiamo dimostrato.
    Ancora GRAZIE di essere come sei. Ti mando un bacio e un abbraccio forte.Lucia


  14. Neiva Zanatta ( Porto Alegre , Brasil )

    Francesca !

    Quanta saudade ! Ti aspettiamo adesso al Sud del Brasile… qui a Porto Alegre ci sono tanti discendenti d´italiani della prima emmigrazione italiana, del 1860. 35% della popolazione è d´origine italiana (veneti soprattuto)qui tu conoscerai persone che parlano e cantanno il dialeto veneto di 130.

    Cara…ti aspettiamo…

    Saluti Neiva Zanatta di Porto Alegre – Brasile


  15. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao Danila, ecco che ti accontento.
    ti presento i “magnifici sette” (battezzati cosi da Francesca che sicuramente ha lusingato ognuno di noi).Nella prima foto che si vede nel video da destra a sinistra: quella con la giacca bianca, sono io Lucia, accanto a me c’è Francesca, dietro si vede Mauro, accanto a Francesca che l’abbraccia,c’è Maria Rosa Colombo, dietro, c’è Vittorio Galli, poi Claudia Rossi, Teresa Fantasia e Luigia Grisanti.
    Poi ci potrai scorgere in qualche altra foto.
    Un bacio, Lucia


  16. Roberto Giordano ( Concord,Ontario , Canada )

    Cara Francesca,mi trovo dal concessionario perche’ debbo cambiare l’olio alla macchina.
    Mentre aspetto ho deciso di collegarmi sul tuo sito e con grande gioia vedo che hai pubblicato le foto che hai fatto in Argentina.
    Francesca credo sia superfluo chiederti come te la sei passata.Se e’ vero che una foto vale mille parole allora basta guardarle per capire che ti sei divertita un mondo. .Grazie per aver fatto un buon lavoro nel pubblicare le tue foto cosi’bene.
    Un caro saluto e a presto,Roberto.


  17. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Aggiungo che in altre foto che non potrei indicare perche sono in ordine sparso, si vede Anabella Spinazzola (la bellissima Anabella con una grande scollatura) ;-) , poi si puo vedere Maria Rosa Vallone, Patricia Lucio con la sua bella figlia, in un’altra si puo vedere Antonella Zumbo, la stilista di abiti da sposa, forse mi sfugge qualcun’ altro di quelli che conosco di BuenosAires, spero mi vogliano perdonare.


  18. Luigia Grisanti ( (Carapachay)buenos Aires , Argentina )

    Carissima Francesca,al vedere il video mi sono emozionata tantissimo ho visuto il momento nuovamente, BELLISSIMO con quanta allegria ci siamo conosciuti con gli amici del blog, gente bellisima sembrava che c´conoscevamo di sempre,GRAZIE A TE.A Danila (Jax),Florida che vuole sapere quali siamo nella prima foto,di destra a sinistra,Lucia,la nostra Francesca,Maria Rosa Colombo,Teresa Fantasia, io,e dietro Claudia Rossi,Victorio non ricordo il cognome e Mauro di Avellaneda.se mi sono sbagliata che qualcuno “dei sette” lo possa corregere.Vi mando un grande saluto a tutti.Francesca Ben Tornata,Un baccione.Luigia


  19. Luigia Grisanti

    Non c´abbiamo messi d´accordo con Lucia, mentre io scrivevo lei giá aveva scrito prima scusatemi.


  20. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissima Cittadina del mondo e Figlia, Sorella , Amica di tutte le persone che ti hanno accostata . applaudita e amata.
    questi ruoli ti appartengono tutti e ognuno ti vorrebbe accanto in ogni evento della propria vita .

    come un angelo benefico , hai recato ovunque allegria , gioia, serenità e, soprattutto la comprensione verso tutti.
    ed ora,per rendere sempre presente la tua immagine e la tua parola non c’è che un mezzo: tornare a svolgere quotidianamente in diretta televisiva il ruolo che sai sostenere superbamente e che ti ha fatto amare da tutti perché è quello che più ti si addice e per cui sei nata .
    il video evidenzia tuttociò chiaramente e le musiche scelte hanno ben sottolineato ls terra dei Tangheri, calda e appassionata.

    desidero inviare ad ognuno un ringraziamento per le magnifiche accoglienze che ti hanno tributato, non solo in terra Argentina, ma pure negli altri tuoi viaggi, soprattutto nei commenti sul Blog che è stato il tuo Sportello Personale.

    chiudo con un abbraccio virtuale a te, sperando che presto possa anch’io godere della tua presenza vera e concreta.auguri e a presto
    aff.ma nonna Lea


  21. MARIA ( montreal , canada )

    Francesca carissima,
    hai pensato bene di dire,
    (e chiamali emozioni) perche’ l’emozione
    l’ho provata io vedendo tutte queste foto di te
    insieme a tutte quelle belle persone,
    sono felice per te,e mi son scappate delle lacrimuccie
    di gioia.
    Francesca, diceva bene il Signor Stefano nel suo
    pensierino che tu ormai sei la diva degli italiani
    all’estero.sono fiera di te………..bacioni Maria


  22. Italo Sgro ( Mendoza , Argentina )

    Cara Francesca
    Bentornata a casa.
    Belle le fotografie sulla tua visita in Argentina.
    Speravo una tua telefonata da Buenos Aires al programma radiofonico Voce d’Italia, che come tu sai portiamo avanti da undici anni col mio compagno Gigi Fantozzi, essendo cento per cento un volontariato che intende rendere un omaggio a tutti i nostri connazionali che un giorno han dovuto lasciare la terra natia e soprattutto a quelli che siamo stati portati ancora minorenni.
    D’ogni modo mi rendo conto che sei stata molto occupata
    Un abbraccio.
    Italo.


  23. anna-Brasile(São Paulo)

    Carissima Francesca, auguri per il tuo ritorno e grazie per lo splendido video. Questo sì è che ci fà sentire insieme a te nel viaggio, tra l’altro molto ben fatto.
    Comunque bentornata alla tua Napoli, spero…
    Mi hai fatto ridere col fatto del trucco la cui assenza ti farebbe passare incognita, veramente un ingenuità DA PARTE TUA CHE NON MI ASPETTAVO. mA TI PARE CHE È IL TRUCCO CHE TI RAPPRESENTA CHIARAMENTE?
    le maiuscole, al solito, sono involontarie.
    Un abbraccione
    Anna


  24. Rosa

    ben tornata del tuo bellissimo viaggio spero che presto ne inezerai un altro in usa(migigan) lo spero con tutto il cuore.
    un forte ben venuta a presto.rosa


  25. augusta prina ( milltown nj , usa )

    Ben tornata a casa Francesca e adesso oltre che riordinare le idee e’ tempo di vacanza che del resto e’ anche meritata dopo tutto quallo che hai fatto in questi ultimi tempi.
    Sei rientrata con un carico di sperienze che ti aiuteranno a portare avanti il tuo progetto che tutti noi aspettiamo come premio di…… fedelta’.
    Con le vacanze in Italia tutto si ferma e ogni progetto va rinviato alla fine dell’estate .

    Bello quanto dici in apertura di questo argomento e piacevoli le foto che documentano l’accoglienza che ti hanno offerto gli italiani in terra Argentina . Grazie a tutti e….lasciatemelo dire “siamo forti” ovunque.
    Un saluto calorosissimo e buon fine settimana.augusta


  26. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Cara Francesca Brasile , tu non sai come si camuffa la la nostra Francesca quando gira in incognito e, quindi, non è la mancanza di trucco ma sono foulard ed occhiali scuri a non farla riconoscere!!!
    forse ti ricorderai la grande Greta Garbo che faceva la stessa cosa , però lei aveva la carta di riconoscimento nei piedi che erano del numero 43. un piede decisamente da uomo.

    io sto ancora ripassando il video che fra le foto delle amiche che sto tentando d’individuare e i tanghi con musiche e parole … altro che emozioni !!!
    tutto bellissimo e molto esplicita la gioiosa cordialità di chi l’ha festeggiata, ancora grazie e saluti a tutti voi.

    nonna Lea


  27. Marcelo ( Mar del Plata , Argentina )

    Carissima Francesca,
    che belle foto! Sono contento che tu stia bene, anche se un po’ stanca dopo tanti giorni in Argentina. Non c’è bisogno che ti dica che qui ha lasciato tanti amici.
    Bellissima la lettera di Liliana di Paolo che credo di conoscere se non sbaglio.
    Tante belle cose, Fran.


  28. Alfonso ( Montreal , Canada )

    Ciao Francesca, qualche giorno della tua assenza dal blog è sembrata una eternità.
    Tu sei la scintilla che accendi i cuori e li bruci col tuo fascino e la tua semplicità. Sono sicuro che il tuo cuore trabocca di gioia dall’accoglienza ricevuta in Argentina. Questo lo dimostra chiaramente le foto che tu hai preparato per noi. Ho seguito con molto interesse la tua trasmissione radio da MAR DEL PLATA, ospite della brava famiglia Carrara. Ti confesso che la tua spontaneità è accattivante. Brava Francesca!
    Un abbraccio, Alfonso


  29. Alessandro

    Oggi per festeggiare con tutti gli onori il ritorno di Francesca in Italia, mancano solo i fratelli (?) Enzo e Pino Amara.
    Sono molto amareggiato, non e un gioco di parole, del fatto che da giorni non partecipano, per noi tutti è importante la loro presenza.
    Propongo una petizione solidale di tutti i blogghisti.


  30. Rodolfo Cesarini ( Buenos Aires , Argentina )

    Stimatissima Francesca, era previsibile che il tuo soggiorno in Argentina doveva produrre una vera revuluzione dentro le tante associazioni esistenti in questo Paese, si notava prima che Tu arrivassi e avvivassi il fuoco dell’italianitá ancora esistente.
    Qualunque motivo é importante ma la tua presenza é stato un obbligo da parte delle associazioni renderti l’omenaggio che veramente ti meriti.
    Personalmente mi sarebbe piaciuto aver assistito a una di queste riunioni, ma con le foto trasmesse in questo blog si riflette l’allegria di tutte le persone che ti accompagnano,ma sopratutto la tua magnifica personalitá.
    Con ammirazione e rispetto ti saluta il romano Rodolfo Cesarini.


  31. Alessandro

    Visto che questa è una pagina di allegria e che i primi frutti del viaggio in Argentina sono l’arrivo sul blog di tanti nuovi amici, per non turbare questa festa, ho messo un post sull’argomento precedente per avere delle risposte da loro.


  32. Santo ( Buenos Aires , Argentina )

    Bentornata Francesca, bellissimo il video, la musica e le fotografie, tanto della gente che ti a dimostrato il suo affetto come quelle della bellisima Buenos Aires, che spero ti sia piaciuta, ma non fare piu questo, CI HAI MANCATO UNA SETTIMANA. Cosa faciamo noi sen TE. Bravissima come sempre.


  33. gustavo rucci ( buenos aires , argentina )

    Ciao,Francesca!!!
    Grazie per arrivare a nostra terra,Una terra piena d’ amore per Italia.Sono italoargentino e sento admirazione per tutto lo fatto per te. Sono contento che tu stia bene, anche se un po’ stanca dopo tanti giorni in Argentina.Bentornata a casa. Torna presto.Un abbraccio.


  34. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Cara FRANCESCA che gioia, che EMOZIONI veramente con questo bel video, la tua visita é stata per noi indimenticabile!!!!!! Cari AMICI guardate nella prima foto il mio sorriso!!!!!! Francesca mi abraccia perche in quel momento io stavo per tornare a Luján dopo il primo incontro e dovevo fare un lungo viaggio.
    Ha molta ragione LUCIA, per me Fran é L´ITALIA, e che bella la lettera di LILIANA che riflette il sentimento di noi tutti, io sono stata con lei il primo e l´ultimo giorno per dare il benvenuto e l´arrivederci a una persona MOLTO IMPORTANTE PER ME, che mi avvicina alla mia amata ITALIA, che mi fa ricordare al mio caro papá RINO, che come hai detto bene Fran doveva parlare spagnolo, grazie mile FRANCESCA non ho parole per ringraziarti, ti voglio bene!!!!! ed anche a voi AMICI!!!


  35. liliana ( buenos aires , argentina )

    Carissima Francesca, grazie del tuo affetto, della tua spontaneità,della tua comprensione!
    Bellissime le foto e tu la più bella!Quante emozioni !
    Un’accoglienza così calda te la meritavi ! Mi auguro che i tuoi sogni possano avverarsi e che possiamo rivederti a un nuovo Sportello Italia .È giusto che sia così!.Sono contenta di averti conosciuto,non cambiare mai, sei una Diva speciale!”Come te nessuna mai”.
    Continua a scriverci, raccontaci di te.
    Un fortissimo abbraccio e ancora tanti e tanti auguri!
    PS ti saluta anche mio figlio.
    liliana


  36. silvia-São Paulo-Brasile

    Carissima Francesca,bentornata in Italia,io concordo con Alessandro a fare una chiamatina a Enzo e Pino Amara,perche non é giusto,se diciamo sempre che siamo una famiglia no?senz altro tutti ci manchiamo a tutti,qualunque sia la ragione,un “oi” per sapere che state bene,ok?PLease.Nel POST di Francesca mi ha chiamato l attenzione la frase “momentaneamente”fuori dalla TV…ma ci nascondi qualche novitá?perche se torni subito tutto bene ma senó,accidenti alla durata,ma in Italia il momento quanto dura?in portoghese é sinonimo di un attimo…e noi stiamo da mesi e mesi senza di te alla TV….la speranzella mi é venuta,sará stato un lapsus linguae?allora ti sei tradita….Bacioni, e nonna LEA,mi sa tanto che tua nipote presto presto ci sará….A tutti del blog un abraccione forte forte.Agl argentini complimenti per come avete saputo ricevere,con tanto calore Francesca,anzi complimenti non é adatto,é stato cosí spontaneo no?direi meglio auguri no?È vero che molti emigrati ,parlando solo il dialetto volevano i figli integrati tra emigrati e gente del paese ospite,io penso sia una una giusta spiegazione…pure se non una regola.Abraccio forte a tutti del Blog,Silvia


  37. augusta prina ( milltown nj , usa )

    Alessadro,
    mi associo all’idea per dare il via alla petizione nei confronti degli amici AMARA, lo ho gia’ detto in altre occasioni, “ci mancate moltissimo” e penso che anche Francesca fara’ la sua parte.

    Anna Rosa , molto sentiti i tuoi ringraziamenti alla Francesca nazionale alla quale va tutta la nostra sincera simpatia e amicizia.
    Grazie augusta


  38. Patricia ( Buenos Aires , Argentina )

    Carissima Francesca,

    Bentornata a casa! Bellíssimo il video e la musica stupenda!!
    Mi sono commossa rivivendo tanti momenti meravigliosi.Grazie per tante emozioni!
    Complimenti Francesca veramente sei bravissima!
    Un forte abbraccio e a presto,

    Patricia Lucio.


  39. Claudia Roman Jacksonville Fl,USA

    Francesca ma tu sei stata bravissima a prendere solo 2 kg in questa viaggio…ho visto delle tavolate di asado, ravioli, dolci e ogni altro ben di dio, che meraviglia! Come sempre noi italiani cementiamo l’amicizia con il cibo, lo usiamo per dire grazie oppure per scusarci, per dire ti amo o non ti voglio piu’…per confortare o semplicemente dire BENVENUTA AMICA MIA come e’ stato nel tuo caso in Argentina.
    Io adoro coccolare i miei cari con il cibo, senza farli ingrassare pero’!! A volte basta anche una mela ben affettata e messa su un bel piatto,portata con un sorriso da mangiare insieme raccontandoci la giornata.
    Le foto che ci hai mandato sono bellissime e tu sei sempre raggiante, anche le musiche sono molto suggestive. Sono certa che hai vissuto grandi emozioni leggendo la poesia di eduardo Galeano, e’ bellissima.
    Mi e’ piaciuta molto l’associazione che hai fatto con la canzone di Lucio Battisti “tu chiamale se vuoi emozioni” anche perche’ e’ un cantante che amo molto e che mi riporta inevitabilmente alla mia adolescenza. Allora se mi permetti ti dedico io una canzone (lo fai sempre tu a noi nelle tue interviste).
    Amici blogghisti anche per voi:

    http://www.youtube.com/watch?v=uSodK9xI2y8

    Vorrei far notare che oltra alla mancanza dei nostri amici AMARA io sento anche quella di ERNESTO E FEDERICO.
    DOVE SIETE? Tutto bene? Lo spero.
    Saluti e abbracci a tutti.
    Claudia


  40. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Anch’io sento la mancanza degli assenti e mi voglio unire alla petizione per un richiamo urgente.
    ci mancano le loro argomentazioni, le citazioni , le frasi in dialetto e anche qualche dissenso.
    per la verità, io ho notato che oltre quelli che avete citati, ci sono altri nomi che mancano da diverso tempo.
    non voglio pensare che a causare questo sia stato qualche malinteso , se fosse questo il motivo , tornate e chiaritevi. se poi fossero motivi di salute , abbiatevi tutti i nostri auguri e affacciatevi al Blog sarete tornati in forma .
    non siete curiosi di conoscere le novità che ci proporrà Francesca?

    ad ogni modo,vi farà picere sapere che aspettiamo il vostro ritorno .

    nonna lea


  41. Sandro ( Toronto , Canada )

    Molto bella la poesia, non la conoscevo. Ora cerco su google informazioni sull’autore. E’ molto popolare li da voi in sud America? Fatemi sapere


  42. BENITO VIGORITO ( Brooklyn , USA )

    Sarebbe superfluo aggiungere elogi e commenti della
    tua popolarita’ ovunque metti piede, ma approfitto di questo spazio per informare tutti i cittadini italiani
    residenti all’estero di provvedersi della T CARD per
    risparmiare una bella percentuale sulle loro spese e
    specialmente sulla benzina qualora tornerebbero in Italia per vacanza. Questa notizia e’ possibile grazie
    a Francesca Alderisi riservando uno spazio a chi volesse scrivere qualcosa. Il governo federale americano
    ha fatto inviare una comunicazione di “stimulus payment”
    a tutti i contribuenti delle tasse per far sicuro che tutti attingessero ai $300.00 in donazione.Grazie


  43. Enzo AMARA ( Winthrop By the Sea,MA , Stati Uniti d'America )

    Carissimi amici, sono lusingato dalle parole che scrivete nei confronti miei e di mio fratello Pino.
    Io sono stato impegnato con il matrimonio di mio figlio Luca e sto preparando, insieme a mia moglie il matrimonio della nostra adorata figlia Angela.
    Due ne abbiamo e tutti e due hanno deciso di sposarsi a pochi mesi a parte.
    Ringrazio in particolare Alessandro, che trovo molto stimolante nei suoi interventi, a cui ho promesso un lunch a Boston, ed a tutti gli amici che ci hanno menzionati.
    Sono stato impegnatissimo nel cercare il mio ‘chef’ a gestire il mio ristorante, per qesta estate. Che altro potevo chiamarlo “Bella Italia Restaurant”, dove tutti lavorano ed io mi diverto a fare pianobar e la gente si diverte a ballare.
    Anche prima di iniziare questo mio intervento, solo a leggereil ittolo ce Francesca aveva dato alla rubrica di oggi “Emozioni”, devo confessare che per gli ultimi tre giorni ho ascoltato il DC di Lucio Battisti il mio cantante preferito e suonavo e riusuonavo EMOZIONI, specialmente quella parte che dice ” e guidare a fari spenti nella notte, per sapere se poi e cosi difficile morire”
    Ho provato molte emozioni nel leggere che molti di voi sentono la nostra mancanza.
    Vorrei invitarvi tutti a Boston, dove domani pomeriggio, per la Festa della Repubblica, avremo una festa in Piazza, e mi esibiro’ dalle 14:30 alle 15:15.
    Non manchero’ di cantare una canzone che ho scritto nel 1977 e che molta gente mi richiedeva nel mio programma radio. Seguo con una seconda pagina per scrivervi la canzone.


  44. Positano Records ( Agerola - Napoli , Italia )

    Il detto “GLI ASSENTI HANNO SEMPRE TORTO” da chi è stato coniato?
    Voglio riportarVi un “battibecco” tra due partecipanti in un blog, uno afferma:

    Gli assenti hanno sempre torto, e non vedo il motivo per il quale si dovrebbe dare voce a chi evidentemente preferisce rimanere alla finestra a guardare.

    L’altro risponde:
    Ciao ….
    Sono un assente uno di quelli che hanno sempre torto. Essere assente mi riusciva benissimo sin dai tempi della scuola e continuo a farlo se non proprio a livello professionistico almeno per motivi professionali. Sono un assente uno di quelli che hanno sempre torto perche’ invece di aspettare il posto a Gallipoli me lo sono andato a trovare altrove, un altrove dove non si vota. Sono un assente cronico che ha deciso di far crescere la sua famiglia a Gallipoli per pagare tasse a Gallipoli in cambio di pessimi o inesistenti servizi, hai ragione ho torto. Ma nel momento in cui “non vedi il motivo per il quale si dovrebbe dare voce” anche tu a torti non sei messo tanto bene mettendo in discussione uno dei principi basilari dell’educazione civica e della democrazia. Dal mio temporaneo esilio e dal profondo della mia latitanza ti posso confermare che in democrazia chi vuole stare affacciato alla finestra ha diritto a una finestra e chi vuol avere una voce ha diritto al suo spazio. Chiaramente e’ una tua libera scelta se ascoltare o meno cosi’ come sacrosanta rimane la libertà di espressione.

    Revolucionariamente saludo


  45. Enzo AMARA ( Winthrop By the Sea,MA , Stati Uniti d'America )

    DA UNA TERRA LONTANA

    Quel giorno ti lasciai, col pianto ti guardai
    Fin quando all’orizzonte, il mare t’ingoio’
    Ritorno qualche volta, sorvolo le tue Alpi,
    rivedo casa mia, non lascerei mai piu’

    Da una terra lontana, canto questa canzone
    delle parole dolci, suggeritemi dal cuore
    sento la nostalgia della patria mia,
    tristezza nel cuore ,in terra lontana.

    Chi ti ha lasciato sa, ha un nodo nel cuore
    Che si scioglie tornando, riscaldato dal sole
    I momenti felici, si ricordano sempre,
    Sono stati trascorsi, sul tuo suolo splendente.

    Da una terra lontana, canto questa canzone
    delle parole dolci, suggeritemi dal cuore
    sento la nostalgia della patria mia
    tristezza nel cuore , in terra lontana.

    Sono sempre lontano, un oceano ci divide
    Ho lavoro e sto bene, ma non dentro di me
    Pensa ai figli che hai, sparsi per tutto il mondo
    Questo piccolo canto ci avvicina a te.

    Da una terra lontana, canto questa canzone
    delle parole dolci, suggeritemi dal cuore
    sento la nostalgia dell’ITALIA mia
    tristezza nel cuore ,in terra lontana.

    Dedicata a tutti voi che avete lasciato la nostra bella Italia,
    con affetto, stima ed amore
    Enzo Amara


  46. Alayde Anna Maria Pardini ( Saõ Paulo , Brasil )

    Ben tornata in Patria, molto bello l’articolo e le video foto .Anche noi ti aspetiamo nuovamente a Sportello Italia con direzione del Dr Magliano cari saluti Alayde


  47. MIRELLA ( Buenos Aires , Argentina )

    Francesca cara, almeno mi sono consolata un pó guardando avidamente le foto, che bello sarebbe stato poterti abbracciare….mah, tutto nella vita non si puó.
    Hai fatto almeno una prova a ballare il tango? Difficile vero, ma meravigliosamente sensuale e ci sono coppie che hanno tale sincronizzazzione nei movimienti delle gambe che sembrano un solo corpo!! Di carne , salsiccie e Compagnia te ne sarai letteralmente stufata, torna adesso alla dieta mediterranea che é la piú sana!! Sana e genuina come lo é la gente che ti ha ricevuta, col cuore in mano, senza protocolli e smancerie, ma con tanto amore difficile da trovare forse nelle Ambasciate e i Consolati, che non so se mi sbaglio ma credo di aver intravisto in una delle foto all´Ambasciatore in persona!!
    Hai fatto un pó di shopping, sei riuscita a trovarlo un pó di tempo ? Certo che hai fatto un Tour de Force non da poco, sarai stata una settimana a riposare al tuo ritorno!! Ció che ero sicura che avresti notato subito qui é la mancanza di persone che parlino bene l´italiano, in parte si deve a ció che t´anno spiegato, ma nel mio caso almeno ho mantenuto perfettamente la mia lingua malgrado avessi 10 anni quando venni, perché innanzi tutto non si parlava dialetto, semmai un pó di ” romanaccio”, ma anche al fatto che i miei mi imposero che fuori da casa si parlava lo spagnolo ma dentro casa l´italiano, era legge familiare, e cosí ho potuto mantenere benissimo l´idioma, anche perché a casa leggevo solo libri italiani. Pensa che con l´anteriore Direttore della Rai Magliaro, romano anche lui, quando venne qui per fare una interviú sul tema elezioni il Console Generale di allora, Dr, Placido Vigo , mi chiese se gentilmente potevo farla io e rispondere alle domande propio per il tema della lingua, lo conoscevo bene e sapeva che parlavo l´italiano perfetto, e cosí dovetti accettare ma sono molto timida, faceva un caldo da morire e mi colava il sudore con le luci addosso, terribile, non lo scorderó mai!!Sto meglio cara, baci


  48. Enzo AMARA ( Winthrop By the Sea,MA , Stati Uniti d'America )

    A volte, la mancata partecipazione al blog. diviene una scelta personale.
    Contribuiscono molti personaggi, che sono molto preparati in alcuni argomenti, ed e’ giusto lasciare l parola a quelli che ne sentono di piu’ la oglia di partecipare.
    Per quello che riguardava il capanilismo, devo ammettere, che con tutte le autorita’ americane, con cui ho allacciato degli ottimi rapporti, dico sempre che sono ITALIANO. Ma fra di noi amici, c’e’e sempre modo di sfotterci, in maniere corrette e civili.
    Io Ho anche scritto una canzone per la mia Sicilia, che cantero’ domani

    SIILIA MIA

    Quannu iu ti lassai, dintra murii
    A terra unni nasciii, abbannunnai
    Quannu ti pensu, u cori s’addulura
    Picchi ni tia ,iu vogghiu turnar
    Sicilia mia ti vogghiu beni assai
    Sicilia mia iu nun ti lassu cchiui.

    Comu si bedda tu Sicilia mia
    co suli e mari sempri in cumpagnia
    comu l’ammuri, si la gioia mia
    quannu ti viru iu mi ralligriu
    quannu la genti passa e mi surriri,
    sentu lu cori miu chinu d’ammuri.

    Sta geti c’ ti voli beni assai
    Ma molti sannu ca ta na lassari,
    nun trovunu lavuru, ca’ in giro
    e ca valigia in manu a na partiri.
    Ma prima o poi ni tia vonnu turnari
    picchi’ luntanu i tia nun sannu stari.

    Comu si bedda tu Sicilia mia
    co suli e mari sempri in cumpagnia
    comu l’ammuri, si la gioia mia
    quannu ti viru iu mi ralligriu
    quannu la genti passa e mi surriri,
    sentu lu cori miu chinu d’ammuri.

    Megghiu la cuntintizza ca ricchizza
    Dicunu chiddi ca ti vonnu beni.
    Sta terra tuia e’ china di ricchizzi
    ca metti in tutti i cori tantu amuri.
    Sicilia mia ti vogghiu beni assai,
    Sicilia mia, iu nun tilassu chiui.

    Comu si bedda tu Sicilia mia
    co suli e mari sempri in cumpagnia
    comu l’ammuri, si la gioia mia
    quannu ti viru iu mi ralligriu
    quannu la genti passa e mi surriri,
    sentu lu cori miu chinu d’ammuri.
    Sicilia Mia ti vogghiu beni assai
    Sicilia mia iu nun ti lassu cchiui.

    Ognuno di noi DEVE sentire nel cuore quell’avvicinamento verso le sue radici.


  49. Enzo AMARA ( Winthrop By the Sea,MA , Stati Uniti d'America )

    Scustemi se vi ho stancato.
    Ci risentiremo fra un paio di giorni.
    Francesca, peccato che non ci sarai domani, perche’ al suono di BRAZIL, ti potevo chiedere di salire sul palcoscenico a ballare una bellissima Samba.
    Carramba che FRANCESCA!
    Australia, Argentina, e poi?


  50. Maria Rosa Vallone ( Cap Fed - Bs As , Argentina )

    Francesca: batto le mie mani e grido BRAVOOOOOOOOO. Propio e stato bellissimo le fotografie e anche la musica me a molto comosa.
    Ce una manera di fare sapere quale e ogni uno.
    Io sono quella che sta sola co Francesca al minuto 6,27, a quel punto si puo fermare e vedere.
    Spero fosi stata chiara.
    Cari amici in questo mese non saro in Buenos Aires, vado a España. Spero poter scrivere.
    Sino a Luglio ci vediamo.
    Un forte abrazzo a tutti in speciale a te Francesca, lo sai che ti voglio tanto bene.


  51. Giuseppe-del Connecticut ( Stati Uniti d' America )

    Ciao Francesca,
    Ben Tornata, ed un prestissimo ritorno in Telivisione.

    Tu sei il nostro Perenne Fuoco che brucia nei nostri cuori e mantiene accesa la Fiaccola delle Emozioni che sentiamo verso la nostra Patria.

    Dalle foto vedo che hai ricevuto una accoglienza riservata solo per Persone Speciali come te.

    Sciarramo, facemo ammuina, strilliamo, ma abbiamo un buoncore anche se a volte ce facemmo u sang’ amara.

    Ma addo` cavolo sta Ernesto, se perde sempre in quelle Montagne Rocciose.

    Un buon viaggio a Romina e famiglia.


  52. Mauro ( Avellaneda , Argentina )

    Ciao Francesca!

    Berntornata!!!

    Ti faccio complimenti per il video, è stato molto buono!! belliseme le foto…per ognugna foto c`è tante cose indietro, ricordi, momenti…bellisime!!! che mai ci dimenticheremo.

    abbiamo potuto vedere un racconto di tutti quelli luoghi dove non siamo potuto arrivare.

    un saluto grande a tutti gli amici del blog

    un forte abbraccio Francesca, Grazi per avere stato da noi!!!

    Mauro


  53. Martino ( Sydney , Australia )

    Ciao Francesca che incredibile collage fotografico, che accoglienza degna di una principessa! Ancora una volta ci hai fatto emozionare. Forse nessun corrispondente e’ mai riuscito a raccontare un paese come fai tu. Ci e’ sembrato di essere stati li’ con te. Tutte queste emozioni, sensazioni e immagini ti avranno sicuramente arricchito la vita. Nei futuri programmi avrai idee e spunti per mille anni. Auguri e grazie per averle condivise con noi! Martino


  54. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    bella mia, ben tornata tra noi, stavo in pensiero, il vidio e bello, tornero dopo, non potevo usciere, se non sapevo le tue notizzie, al meno adesso sono tranguilla, a presto ti abbraccio.
    Francesca


  55. Ernestina Dalla Corte ( Buenos Aires , Argentina )

    Carissima Francesca,

    Complimenti per questo bellisimo video! Davvero é stato un succeso la tua visita!
    L’ opportunità di conscerti in persona, di poter vederti, parlarti, abbracciarti… sarà per sempre nel mio cuore.
    Ho comprovato che sei anche piú bella e simpatica da quello che si vedeva per la TV. Non é stato molto tempo dalla tua partenza e giá ci manchi a tutti! specialmente agli “amici bloghisti dell’ argentina”: Claudia, Lucia, Mauro, Anabella, Luigia,Teresa e tutti gli altri: é stato un vero piacere!
    Anche ringrazio la bellisima foto che hai scelto di mia mamma e me! La vedevo e non lo credevo! Ogni imagine piú carina dall’ altra, e la musica… incredibile!
    Spero che questo viaggio sia soltanto il primo! Devi ritornare! :D

    Fino a quel momento ti lascio a te e a tutti i lettori del blog un bacione!

    :D Ernestina Dalla Corte :D


  56. Alessandro

    Caro Enzo sono molto contento del tuo ritorno.
    Mi piacerebbe ascoltare la tua canzone con musica, magari potresti provare a metterla su youtube, cosi che noi amici del salotto potremmo ascoltarla.
    I miei piu vivi complimenti, scrivere una canzone é una dimostrazione di idee proprie, le nostre idee fanno la differenza. Anche quando scrivo cose non condivisibili sono idee mie, diverso invece é quando si canta una canzone di altri oppure si copiano e attaccano idee di altri.
    Senza alcun dubbio preferisco una canzone tua, che magari non avra avuto un successo commerciale, ma ha il successo che ti manifestano amici e conoscenti, un qualcosa di genuino, di personale, cosi come sono contento quando piacciono le mie idee che sono prodotte da me e non mi sono entrate dalle orecchie o dagli occhi.
    Troveremo sempre chi critica, anche le critiche sono costruttive o distruttive, per le negative solo c’é da applicare il proverbio cinese ricordato dall’amica argentina, siedi sulla riva del fiume e vedrai passare il suo cadavere, che tradotto dalle mie parti si dice: non ti curar di loro guarda e passa (Dante).


  57. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Francesca so che senti la nostalgia dell`ARGENTINA, è cosa normale, con quel che ho letto,ed visto, ed quella bella musica ed canzoni, c`è poco da dire, quanta bella gente che ai incontrato Francesca vedendo tutto ciò, mi sono emozionato anch`io, ai fatto un capolavoro come al solito, sei brava ed sei una vera artista, mi congratulo con te, certo che rivedrò tutto
    di nuovo, bellissime foto ed tutto il resto. Francesca non ho parole. ti ringrazio di tutto,ed ti saluto. Francesco.


  58. YaraPacchioni ( San Paolo , Brasile )

    Cara Francesca Grazie per condivire con noi i momenti speciale che sei vivido. Aspetiamo tuo ritorno breve in RAI cosi te vediamo tutti i giorno. Abracci Yara


  59. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Alessandro, non so se la tua critica a quelli che non hanno idee proprie e copiano e incollano quelle altrui è riferita al mio post sulla pagina precedente. Se cosi fosse me ne dispiaccio perche mi sembra che la tua allusione è quanto meno gratuita, per non dire offensiva. Mi piacerebbe avere le tue idee che sono originali e genuine… ma non tutti possono essere intelligenti quanto vorrebbero.
    Lucia


  60. giuseppe(dal Canada)

    Ben tornata a casa Francesca!
    bellissime foto che ritraggono una “grande” Francesca tra un popolo che l’hanno saputa accogliere con amore e stima per come lei si merita, e la musica…..!!? Non c’e’ che dire, e’ un’accoppiata perfetta!Caminito il tango piu’ ballato e piu’ conosciuto nel modo propio come Francesca.Non mi resta che dire brava! Francesca e bravi! Gli ITALO-ARGENTINI.


  61. joe ( Melbourne )

    Ciaooo e bentornata a casa dolcissima e splendida,come stai adesso spero che hai fatto un bellissimo viaggio di ritorno,bellissime le foto e il video fotografico e un piacere vedere che sei una bellissima donna sorridente e molto geniale,Adesso sto uscendo,ci sentiamo dopo a presto un bacione ,Joe


  62. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    Salve di nuovo Francesca! gia’posso scrivere con calma e dopo gli impegni d’associazionismo, che per oggi non erano con i miei corregionali siciliani ma con il LIONS CLUB ed i giovani SCOUT della mia cittadina di residenza Guanare , citta spirituale del Venezuela, giacche in questa terra e’ apparsa nella epoca coloniale spagnola, la Vergine di Coromoto, oggi Padrona del Venezuela. Con il suo magnifico Santuario Nazionale benedetto in persona dall’indimenticabile PAPA GIOVANNI PAOLO II, durante la sua visita in Venezuela nel 1996.
    SCUSATEMI….ma non solo Francesca si emoziona con i suoi argomenti. E poi, si deve onorare alla terra che ha accolto ai nostri genitori con tanto amore, propio come Francesca ha verificato in Argentina che accolse, bensi’ credo che coccolo’ come nessuna altra nazione a tante e tante famiglie con le valigie di cartone, e che oggi superano i venti milioni dui cittadini oriundi del nostro Belpaese, ma che in quell’epoca non era molto bello.
    Anche in Venezuela e’ successo uguale, in cuanto al caso che hai commentato sulle famiglie che parlano solo Spagnolo, perche i vari dialetti non permettevano una fluida comunicazione famigliare. Ma il tuo Blog ha permesso gia una varieta’ di opinioni ragionevoli riguardo alla necessita di rafforzare la promozione della Lingua, la Cultura Italiana ed il Made in Italy ai nostri figli.
    Per esempio nel mio caso ( ingegnere stradale ), ho sposato con una incantevole professionista (ingegnere geodesica ) aborigene, Angela , della etnia wayu, nipote del famoso Capo Torito delle estense terra Guajira della regione del Zulia, limitrofe con Colombia. Abbiamo cosi’ due belli e forti figli Diana e Renny, immaginatevi la “mezcla” di un Siciliano con una Guajira….Mamma mia.
    Comunque Cara Francesca , concludendo il mio commento debbo fare onore alla speciale insegnante d’italiano, Sra. Liliana Di Paolo, che sta gia’ scatenando ai compagni del salotto con IL MONDO di Galeano, unito al tuo emozionante Collage fotografico.
    Ma tutti ripetiamo sempre che te lo meriti,e fammi ricordare uno dei tuoi Fans cuando scrisse in una rassegna:…FRANCESCA ALDERISI e’ un onore al merito della capacita’, dell’intelligenza, della sensibilita’ e della bellezza, ma sopratutto della pazienza e della costanza, del grande lavoro quotidiano con noi e per noi, gli ITALIANI ALL’ESTERO.
    In Bocca al Lupo. Gesualdo


  63. Adriana ( Bs.As. )

    Carissima Francesca,sei tornata, ci mancavi! e ti ringrazio un altra volta per averci visitato. Bellissima la poesía di Eduardo Galeano
    Ti confesso che sto col dizzionario accanto al compiuter, peró sono certa di sbagliare con la coniugazione. Hai raggione, al meno a quanto tocca a me.
    Quando sono venuta in Argentina avevo soltanto tre anni e appena chiacheravo in dialetto. Peró quando venivano a visitarci i connazionali, anche emigrati si parlava in italiano. Ed io che era giá piú grande, ricordo che domandavo a mia madre perché cambiavano la lingua, e lei mi rispondeva che parlavano il vero italiano, allora pensavo che tutti si volevano far vedere piú istruitti, lei rideva.
    In Argentina, si studia soprattuto l’inglese perché se vuoi cercare lavoro, la maggioria delle ditte preferiscono questo idioma. Nella mia scuola ho studiato per cincue anni l’idioma inglese e in piú tre anni nel istituto Cambridge. Peró come non faccio la prattica mi sono dimenticata cuasi tutto.
    Ho studiato due anni nella Dante l’italiano. In definitiva, la mia lingua madre e il dialetto bellunese, le mie orechie ascoltavano l’italiano, ho una base del inglese. Come tu dici una miscellanea.
    Aspetto domani a vedere il video in un altro compiuter.
    Un abbraccio


  64. Claudia ( Buenos Aires , Argentina )

    Quanta emozione nel rivivere attraverso le foto i giorni trascorsi nel tuo lungo percorso in queste terre. Mi hai fatto vedere una comunita che ti ha accolto con affetto e allegria.
    Una esperienza che ci fa rifflettere su un argomento che si e sviluppato precedentemente. Ho visto tanti emigrati che ti si avvicinavano per raccontarti un pezzeto della loro storia; ed e cosi come si costruisce l’identita di un popolo. Un’identita che l’italiano emigrante ha saputo conservare e mantenere, un legame con la terra d’origine che ha tramandato ai figli, nipote, condividendo la sua cultura e integrandosi alla societa che l’ha accolta.
    A me sembra che il desiderio di coloro che sono dovuti emigrare e di non essere dimenticati, di essere riconosciuti dagli altri connazionali che sono rimasti nella penisola.
    Sicuramente affronterai questo argomento in un programma di tv quando avrai occasione che visto la tua professionalita sono sicura che le porte ti si riaprirano.
    Anch’io ringrazio le foto con i blogghisti e pure quelle insieme ai miei genitori.
    ti dico che ascoltando il tango come fondo con le fotografie “se me pianto un lagrimon” (scritto in lunfardo=lingua del tango argentino)
    grazie Francesca!
    Claudia da baires


  65. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    CARA FRANCESCA,

    UN GRAN SALUTO A TE E AGLI AMICI/CHE DEL BLOG……….

    Mi inchino davanti al TUO trionfo in questo nuovo viaggio !

    Noi siamo partiti quasi allo stesso tempo….ma io non sono ancora ritornato.

    Ho letto abbastanza nel Blog e sono felice che hai potuto conoscere da vicino,

    la STRAORDINARIA comunita’ italiana in Argentina,Paese che, anche se ha molti

    problemi,continua a essere terra straordinaria per il futuro del mondo.

    Chi vivra’ ….vedra’!

    Grazie a chi si e’ interessato/ta per il mio ritorno in blog.

    A presto……..e…….viva…….. ARGENTINA !


  66. Adriana ( Bs.As. )

    per Giuseppe, Caminito e una canzone profondamente sentita da tutti gli argentini e noi italiani, riassume sentimenti di tristezza della terra lontana, ha una poesía incredibile e anche una dolce profonditá che arriva fino al’anima.
    per Enzo Amara, bellissima la tua canzone.
    per Alessandro, ha trattato di risponderti nella puntata precedente.
    A tutti gli amici, grazie per le care parole che riguardano la visita di Francesca in Argentina e anche per tutti i belli commenti su questa lontana terra.


  67. Pasquale ( clifton , usa )

    Cara Francesca bellissime foto e grande emozioni. Sono contento che hai questo grande cuore per gli Italiani all’estero.
    Saluti, Pasquale


  68. Carla ( BALI , INDONESIA( ASIA) )

    Ciao Francesca,ho appena finito di fare una bella immersione……in Argentina,
    non ho visto pesci ma tante fotografie cosi’ significative che mi e’ sembrato
    di essere li’ con te e con tutti gli amici che ti hanno accolto con tanto entusiasmo e amore.la citta’ di BuenosAires e’ magnifica con i palazzi stupendi,
    i dipinti per la strada e il tango argentino,mitico!
    Per forza non riuscivi a chiudere la valigia,CAMBIAVI ABITO IN OGNI OCCASIONE ED ERI SEMPRE PERFETTA.Non ti sto a dire quanto sei bella e brava perche’ ormai
    tutto e’ scontato.Il tuo editoriale spiega molte cose interessanti che non conoscevo per esempio sulla perdita della lingua italianacosi’ frequente anche fra i giovani.Spero tanto che le insegnanti di italiano che stanno sul posto abbiano la possibilita’ di riprendere e insegnare la nostra bella lingua.
    Anche agli amici del blog che non si sentono sicuri nello scrivere in italiano dico
    sforzatevi,intervenite spesso nel blog e’ un modo per allenare la memoria e la scrittura.Francesca tu sei la nostra fiamma che emana grande luce,noi amici del blog siamo piccole fiammelle che tutte insieme siamo pronte ad in tervenire
    per aumentare la tua grande fiamma.
    Un abbraccio a te Francesca e a tutti gli amici del blo


  69. Adriana ( Bs.As. )

    Scusa Francesca se scrivo un altra volta peró sono stata scortese con un amico.
    per Giuseppe del Connecticut, Grazie per condividere la mia opinione sul argomento: orgogliosi di essere italiani prima ma fieri del paese nativo sempre. Un abbraccio


  70. comoinpoesia ( como , italia )

    Bentornata… la tua dev’essere sicuramente stata un’esperienza emozionante e memorabile.

    Luciana

    http://www.comoinpoesia.com
    .


  71. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Benvenuti cari Amici rientrati!
    siamo in attesa degli altri, anche quelli che si perdono tra le montagne , come dice Giuseppe.
    Infiniti auguri agli Sposi di Enzo e mi complimento per la poesia/canzone siciliana così struggente e significativa.

    Anch’io ieri ho avuto il matrimonio di mio nipote Fabrizio e , come a tutti gli altri, ho dedicato alla coppia una poesia personalizzata che dedico pure a Luca e Angela Amara coi relativi partner.

    TANTA FELICITà’ AGLI SPOSI

    *********

    Ho visto il vostro amore germogliare
    sinceramente con precise mete
    ed oggi giunto il giorno tnto atteso
    suggellerete un nodo più concreto

    L’augurio che vi giunge è asai sincero
    ch’ancor vi esorta a meglio prosperare
    perché la vita vi ripagherà
    se vi amerete con sincerità.

    Quando all’unisono battono due cuori
    l’Amore dona gioie assai preziose
    e il coro allegro di parenti e amici
    insieme brinderà : Siate felici

    Nonna LEA


  72. roy ( sydney , Australia )

    Cara Francesca,
    buon rientro in patria, ci scusi se arriviamo con un po di ritardo, pero ti assicuriamo che con il pensiere
    non manchiamo mai! Grazie per il tuo bellissimo
    racconto, insiemme al video collage, dell tuo viaggio
    in Argentina, che dobbiamo tutti dire, che ne recavi
    molto successo, CHE TE LO MERITI TUTTO, ed ancora in piu! hai raccontato com’era difficile la partenza,
    dopo tutto l’affetto ricevuto, forse solo ora poi
    incommiciare capire quell’che capita a noi quando
    torniamo in Italia dopo tanti anni, ritrovare famiglia
    ed anche vecchie amici(vecchi comme noi).L’arrivo e
    sempre bello, pero la partenza!!!!, che te dico a fare,
    e’ ancora ogni volta piu difficile, ora forse poi capire
    perche nostro cuore tricolore(che portiamo sempre con orgoglio), e diviso in due!! ci aiuta solo il fatto che torniamo ‘a casa’, ai nostri figli e nipotini.
    ora forse anche te, Francesca, poi capire il perche
    tante di quelle lacrime, che delle volte non si riescono
    a tenere in se stesso!!
    Francesca, sei stata magnifica te , insiemme ai ‘sette’
    e ancora in piu con tutti l’Italo-Argentini, che abbiamo
    anche noi conosciuti, grazie a te!
    Ti salutiamo, e ringraziamo sempre con tutto il nostro
    cuore(anche se e’in due!)
    un bacione sempre,
    Marietta e Felice


  73. giuseppe(dal Canada)

    Buon giorno Francesca.
    Oggi Domenica a Toronto abbiamo una giornata griggia e un po’ “freschetta” tipica per questo periodo del’anno.
    ma man mano che le giornate passano la temperatura va salendo.
    Questa mattina ho rivisto il video delle foto, e le emozioni sono sempre le stesse beeeellisimo!!!

    Grazie Adriana(BS.AS.)per l’informazione a riguardo caminito (Il tango argentino)propio come dici tu anche se non si comprendono le parole, la musica e il tono della voce di chi la canta, arrivano propio al piu’ profondo dell’anima.Ciao e BUONA DOMENICA A TUTTI.


  74. Enzo AMARA ( Winthrop By the Sea,MA , Stati Uniti d'America )

    Buon giorno a voi tutti dagli States.
    Ho appena preso il mio primo doppio Lavazza Crema e Gusto che mi preparo con la mia De Longhi.
    Oggi festeggiamo La Repubblica Italiana, anche se il giorno ufficiale e’ domani.
    Il nostro tema preparativo e’ stato i “60 anni della Costituzione”, che scusatemi, se ve lo dico, va riletta e rimodernata.
    Grazie delle belle parole di Adriana e l’idea di Alessandro, di inserire le mie canzoni a Youtube, solo che devo chiedere a mio figlio Luca come farlo. Lui e’ l’esperto, ma per adesso, appena tornato dalla Repubblica Dominicana, per la sua luna di miele, non lo vorrei disturbare. Presto, lo faro’, lo prometto.
    Ma principalmente, devo ringraziare Nonna Lea, che con a sua saggezza e bravura, ha dedicato la poesia agli sposi. Si, devo ammettere, mi e’ caduta qualche lacrimuccia.
    Scusatemi, vado a prendere un altro caffe’.
    Alessandro, che fa lo preparo anche per te?


  75. Enzo AMARA ( Winthrop By the Sea,MA , Stati Uniti d'America )

    Amici, come di consueto, dopo la prima tazza di doppio espresso, mi seggo al computer e leggo “Pronto Francesca”.Sono ritornato con la seconda tazza e leggo i giornali italiani.
    Comincio con il Corriere della Sera, ma… mi sono fermato, perche’ mi sono commosso nel leggere la notizia che, a 30 anni appena compiuti, la malattia ha terminato il corso di Lorenzo Odone – la cui storia aveva ispirato anche un film con Susan Sarandon e Nick Nolte (L’olio di Lorenzo), si, è morto negli Stati Uniti.
    I genitori, Augusto e Micaela Odone, la mamma, scomparsa anche lei un paio di anni fa, hanno sfidato tutti i dottori, inventando l’olio che ha mantenuto a vita il figlio, per 20 anni in piu’.
    Questi sono i veri eroi della vita.
    Augusto ha affermato che le ceneri del figlio, li mettera’ insieme a quelle della mamma a Fairfax, nella Virginia, e poi ritornera’ in Italia.


  76. Alessandro

    Carissima Lucia ( Buenos Aires , Argentina ), apprezzo la tua sensibilita nell’interpretare il post, cosi come vorrei manifestarti anche l’ammirazione e apprezzamento che ho per i tuoi scritti, aggiungo anche, che sei sempre molto ripettuosa. In effetti hai ragione sul contenuto del post, ma non era diretto a te, se hai tempo e attenzione facilmente risolverai il dubbio.
    E se me lo permetti ho anche molto affetto nei tuoi confronti.
    Un abraccio sincero
    Approfitto per dare il bentornato a Federico, un brava a Nonna Lea e anche che il caffé, oggi solo virtuale, é stato molto gradito.


  77. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Buongiorno e buona domenica Alessandro.
    Grazie della tua risposta che ha allontanto da me quell’amaro che sentivo ieri. Sono molto contenta di sapere che le tue parole non erano rivolte al mio scritto e sono ancora piu contenta di sapere che senti per me quell’apprezzamento che io ho sentito per te fin dai primi tuoi interventi, che ho sempre letto con ammirazione e dai quali ho tratto quelle riflessioni che mi aiutano a capire meglio le problematiche che ci interessano sia come italiani, sia come umani in generale. Grazie dell’affetto che ricambio davvero.
    Un abbraccio, Lucia


  78. Marcella ( Capital Federal , Argentina )

    Cara Francesca,
    Ciao Bella! Come stai?
    Io sono felice di vederti di nuevo nel video fotografico che hai fatto.
    È bellissimo. Ti ho guardato una sola volta perchè non avevo il tempo.
    Ma tu sei veramente una bellissima persona. Le mie parole saranno pocche in confronto a tutto quello che ti hanno detto.

    Ti dico che studio l’italiano nella Dante Alighieri e nostra professoressa Liliana ci hanno detto che tu venivi qui. Che bella notizia! Ero abastanza contenta perchè già ti conscevo del programma Sportello Italia. Sempre che potevo lo guardavo.

    Quella sera che ti ho conosciuto nel “Club Italiano” ero affascinata con la tua presenza e mi sembrava stare in Italia. Ero felice di capire le tue parole. Scusa se non ho potuto dirte niente, ma non aveva problema soltanto volevo conoscerti.

    Ti lascio questa frase:

    Non importa quanto si dà
    ma quanto amore si mette nel dare.

    Madre Teresa di Calcutta

    Ti voglio bene e tanti auguri.

    Marcella


  79. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Francesca sei ancora emozionata per la bella lettera della s.ra LILIANA DI PAOLO? Leggendo quella lettera
    certo che l`emozione non può mancare, poi lasciando tutta quella bella gente in Argentina, con tutta la bella accoglienza ricevuta, non è facile dimenticare,
    ma con il tempo tutto sarà normale. Non sò se ai ricevuto la stessa accoglienza quand`eri qui a Toronto
    io non mi ricordo ho forse non ti conoscevo, perche qui la RAI è VENUTA NEL 2005, mentro ero in Italia.
    Francesca mentre scivo sto ascoltando la bella musica ed canzoni di quel bel video che ai fatto per noi, ed
    ti ringrazio moltissimo. Certo che dove vai vai, sarai sempre la ben venuta, ed le nosre porte sono sempre aperte. Francesca un cordiale saluto, ed saluto a tutti, Francesco.


  80. silva ( caracas , venezuela )

    Cara Francesca le emozioni che lei trasmette sono tante,sopratutto quando rientra dai suoi viaggi e tramite video ci fa partecipe dell’accoglienza che le riservono gli italiani che risiedono nella nazione che lei visita. Tutte queste associazioni sono conosciute dalle ambasciate e quindi sanno della sua permanenza nel paese e con quanto affetto e ricevuta dalla comunita italiana. Questo affetto conquistato con 7 anni di impegno con un programma “Sportello Italia” dedicato agli italiani all’estero non e un mistero per i nostri ambasciatori o consoli. Come si comportano ? Cordiali saluti Silva


  81. augusta prina ( milltown nj , usa )

    ENZO AMARA,
    intanto ben ritornato fra noi eppoi gia’ di buon mattino devo dirti che mi hai fatto venire l’acquolina in bocca con il doppio caffe’ espresso che tu hai gustato e…..io no!!!!

    Chi manca all’appello e’ anche il GRILLO PARLANTE, che forse e’in vacanza in qualche bellissimo angolo del mondo e affascinato dalla bellezza che solo la natura sa offrire e si e’ dimenticato di noi.

    Ai giovani sposi novelli moltissimi auguri e congratulazione alla famiglia di Enzo AMARA.

    Da Enzo Amara gradirei informazioni sul suo ristoramte,vado abbastanza frequentemente in Boston e insieme ai miei ragazzi potremmo venire a pranzo da te cosi’ avro’ anche il piacere di ascoltare la tua musica e la tua voce.

    Buona domenica a tutti. augusta


  82. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    BUONA DOMENICA AMICI!!!!!! che bello essere insieme!!!!grazie FRAN!!!!!Bentornato ENZO che bella canzone!!!! e tanti auguri ai tuoi figli come al nipote di NONNA LEA
    Sai Francesca che mi fa felice vedere il video e ricordare gli incontri feliccisimi che abbiamo fatto, ringrazio a tutti gli amici nel mondo che ci salutano, Francesca meritava molto di piu!!!!!
    Un bacio forte a tutti


  83. MARIA ( montreal , canada )

    Francesca buona domenica e buon inizio di giugno.
    Buona domenica a tutti quelli del blog.
    Come sono contenta di leggere tutti i bellissimi
    complimenti ben meritati,che i tuoi amici ti scrivono,
    perche’ Francesca ci sentiamo tuoi amici.
    Non vedo l’ora di rivederti nello sportello italia.
    un abbraccio
    Maria e Giorgio
    ciao FRANCESCA …


  84. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    CHIEDO SCUSA A FRANCESCA ED TUTTI PER ERRORI DI SILLABE CHE MANCANO IN ALCUNE PAROLE. CIAO A TUTTI FRANCESCO


  85. Flavia Mea Pola ( San Paolo , Brasile )

    Salve a tutti e saluti “bagnati” da una pigra e piovosa e freddina domenica .
    Sono stata un pó di giorni lontana dal salotto percdhé presa da vari impegni piú il computer che ha fatto capricci.
    Comunque eccomi qui!
    Brava Francesca…non potevi scegliere musica migliore…e come ti ho detto un paio di giorni fa,il lavoro di riuscire a chiudere le valige non erano quelle materiali ma il tesoro che hai portato con te e non dimenticherai mai…ma stiamo sempre a parlare della stessa cosa!
    SE HAI TUTTA QUESTA CALOROSA ACCOGLIENZXA,LA COLPA É TUUUUUUUUAAAAAAAA
    chi semina raccoglie e tu stai raccogliendo tutto il calore e l’interesse che hai dato a noi italiani all’estero carenti…

    un abbraccio affettuoso a tutti,

    Flavia

    PS: la bagna caoda é stata molto buona mercoledí 28 con molta allegria,Rolando Sterzi,colla sua fisarmonica ha rallegrato l’ambiente.
    Con bella musica,naturalmente piú napoletana che piemontese ma abbiamo cantato a squarciagola,piemontesina bella,quel mazzolin di fiori ecc e ballato…é stata dura poi alzarsi la mattina dopo alle 5….


  86. Ismael Cauti ( Lima , Perù )

    Ciao come stai? Francesca soltanto manca Perù in perù puo conoscere molta città che sono molto bella anche quì ha molto italiani no tanti como in argentina ma ha .bene il auguri più belli per te ciaoo


  87. Flavia Mea Pola ( San Paolo , Brasile )

    Su Rai International (per me continua cosí),
    in questo momento c’é un programma sulla penisola sorrentina faranno vedere anche Agerola….

    Positano record ti pensiamo…

    fanno vedere la mozzarella ,limoncello ecc

    Ciao a tutti
    Flavia


  88. Flavia Mea Pola ( San Paolo , Brasile )

    Agerola…nel libro Guinness c’é la mozzarella a traccia piú lunga del mondo….ho visto adesso il programma si chiama Linea Verde

    Sei famoso anche tu,indirettamente…e noi del salotto di rimbalzo

    coiao a tutti,
    Flavia


  89. Anabella Spinazzola ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao a tutti, ciao Francesaca. Prima di tutto vorrei scusarmi con tutti voi perchè da molto tempo che non scrivo.
    A MAR DEL PLATA è vero che fecce moto freddo, però essere riuscita a vedere Francesca, mi l´ha tolto tutto.
    Siamo stati insieme nel TEATRO RADIO CITY, io accanto lei, sentivo con che orgoglio cantava Fratelli d`Italia, anch`io. Ma devo dire che quando ho sentito che gli italiani che sono venuti da Belluno, era un gruppo di coro molto grande, e loro hanno cantato il nostro INNO NAZIONALE, MAMMA MIA!! come mi sono emozionata tanto che ad un certo punto Francesca mi dato un fazzolettino (carilina)
    Poi abbiamo sentito VA PENSIERO, non ho parole…
    La domenica pranzo siamo andati a vederla a Casa d´Italia…. è tutti volevano farsi la foto con lei. A me ce l´ha fatta un signore con la sua macchineta, ma ancora non mi l`ha inivata.
    Ne potrei raccontare tanto, ma voi gia sapete come sono… e ciò che sento per gli italiani.. e per te FRANCESCA, il mio amore non ha misura!!
    IL VIDEO: è bellissimo, e mi piace molto la foto dove siamo tutte e due, io con quel vestito nero, un po`si vedeva tutto… peró la foto è bella, perchè è stato bello conoscerti, dal primo momento che ti vito, che mi sono messa a piangere, belli i momenti trascorsi insieme, le emozioni, le feste, le cene, il viaggio a Mar del Plata…non solo questa foto, ma tutte sono belle foto, giacchè non si vede altro che gioia, belleze, emozioni, e sopratutto tanta italianità!
    UN CARO SALUTO A TUTTI GLI ITALIANI


  90. Lea Mina Ralli

    Cara Flavia , anch’io ho sperato di vedere Nicola , sventolare una bandiera in segno di saluto, mentre guardavo le affascinanti riprese di Sorrento e dintorni.
    il bellissimo Programma terminato con la tarantella, mi ha veramente appagata e il pensiero è stato contemporaneamente rivolto anche a Francesca e agli altri partenopei del blog.

    Mio padre pur essendo romano di sette generazioni , amava svisceratamente Napoli e le sue canzoni e ricordo che da bambina, ogni anno, insieme alla mamma e mia sorella, ci conduceva a fare una gita di qualche giorno in uno di quei luoghi di sogno che oggi ho rivisto con gioia e commozione.
    e questa predisposizione alla napoletaneità ce l’hanno anche i miei figli, in questi giorni, ad esempio il maggiore, Alvaro, che ama viaggiare, si trova proprio
    ad Ischia.
    Ieri il Video di Francesca, oggi questo bel programma hanno risvegliata la mia vena poetica sempre pronta a raccogliere certi stimoli da riportare in prose, liriche e testi di canzoni.

    un grazie alla xcara Maria Rosa Colombo, per gli auguri a mio nipote che ora sta in viaggio di nozze alle Dolomiti.
    tanti saluti a tutti mentre siamo in attesa di
    conoscere le nuove sorprese che starà preparando la estrosa e imprevedibile Titolare di questo blog.

    un abbraccio circolare a lei e a voi tutti dalla vostra nonna Lea


  91. Linda Napolitano ( Rosario Santa Fe , Argentina )

    Francesca ,ti rendi conto ,cosa hai combinato di stupendo e incredibile :prima formando questo programma per Internett ,riunendo e formando una famiglia planetaria ,che ci stiamo conoscendo ,leggendoci e darci conto piú o meno di quello ,che ognuno é sensibilmente ed il posto che occupa nella societá e secondo ,per la grande obligazione stupenda che ti sei voluta prendere ,di non lasciarci ,una volta che finendo Sportello Italia :non ti avremmo piú vista e perdere il contatto che ,spontaneamente era nato :in quel programma ,per la tua innata spontanietá e un contaggioso sentimento di stretta familiaritá che ci andava legando a te (Francé ,si nu zuccr!!!!!!!!).Non só che parole trovare per lodare tutto quanto, hai fatto per noi italiani,forse la parola:Grande,che per il suo,significato ,contiene un infinitá di tue condizioni e idee immaginabili e allora non mi resta che ,dirti Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee.
    Le fotografie sono state per me come ,sfogliare un bel album di un viaggio fatto con te per l’Argentina e per esserti sincera :ho un pó invidiato le persone che ti circondavano,……mammaggia bubbá!!!!!!!!!!!!.Bello ,bello ,belloooooo,tutto bello.
    Saluti a Marcellone che bel ragazzone ,mi avete fatto venire l’acqua in bocca ,mentre assaporavate quel bel piatto di spagetti(a scarpetta ,t le fatt?)Madonna che difficile ,scrivere il napoletano ,ma quanto mi piace.
    Sai mi piace ,comporre canzoni ,ma mi accorgo che in napoletano mi nascono piú bene .Te ne manderó qualcuna.
    Francesca ,ti lascio ,mio marito ,mi ha invitata al cinema.Un abbraccio forte ed anche un bacione dalla tua amica di sempre LINDA

    Salutissimi a tutti gli amici del Blog


  92. Linda Napolitano ( Rosario Santa Fe , Argentina )

    Cara Francesca ,volevo aggiungerti ,che hai un ‘abbigliamento ,precisissimo ,per ogni ocasione una vera manniquinne,eppoi dicono ,gli ,italiani!!!!!!!!!!!!!!anzi i napoletani ,che quando sanno vestirsi nessuno li supera!!!!!!!!!!!.Noi, siamo 5 sorelle e sempre le amiche o conoscenti ci dicono :eeeeeeeeeeeeeellas son gringas!!!!!!!!!!!! e noi orgogliose .Ciao ,me ne vado mio marito .e giá in macchina ,toccando il clason
    ciaoooooooooooooooooo,a pronto leggerti Linda


  93. Flavia Mea Pola ( San Paolo , Brasile )

    cara Nonna Lea,

    Son contenta che almeno tu abbia visto il programma…bello vero?
    .e l’Italia é tutta bella e gli italiani devono unirsi per renderla ancora pipu bella…alla fine non é che poi sia cosí grande l!Italia…si potrebbe fare!

    Ah prima mi son dimenticta di ringraziare le corrispondenti argentine che ci hanno indicato chi nelle foto…

    Anch’io penso che Francesca sta “in agguato” verrá fuori con qualcosa per la prossima stagione…giá che ormai l’estate é alle porte…

    Buonanotte /giorno a tutti!

    Flavia


  94. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Due Giugno, auguri all`ITALIA ed a tutti gli italiani
    per la festa della republica. Ma ciò che ho visto oggi non è costituzionale, essere di destra ho di sinistra non a importanza, ma avere separatisti nel governo non è una bella cosa. La cosa più brutta è che nessuno reclama, vedendo Bossi ed i suoi separatisti in
    piazza oggi, mi a fatto una grande pena per l`ITALIA.
    Ma cosa sta succedento con tutti gl`italiani, non gli importa niente? Molto strano questa cosa, separatisti
    che sono stipendiati dal governo che schifo.
    Chiedo scusa Francesca, ma certe cose non lo sopporto.
    Mi dispiace molto, Ciao Francesca, ed ciao a tutti, FR.


  95. Santo ( Buenos Aires , Argentina )

    Cari connazionali: GIORNO DELLA REPUBBLICA. Pena che secondo ho letto oggi, la maggioranza degli italiani, in Patria, non sapia cosa si festegia oggi. Bello che noi italiani all´estero, aspetiamo il 2 Giugno per Festegiare LA PATRIA.sICURO, L´´abbiamo lontana fisicamente ma vicina nel cuore.


  96. Enzo AMARA ( Winthrop By the Sea,MA , Stati Uniti d'America )

    Carissimi Tutti,
    a Roma sono gia’ le 2:30 del mattino.
    Buona Festa della Repubblica.
    Io sono appena tornato da quella che abbiamo organizzato a Boston. Bellissima giornata di sole e tantissima gente e mi sono divertito a cantare.
    Ringrazio la Signora Augusta per le sue belle parole, le devo soltanto dire che il mio ristorante si trova vicino la bellissima zona di Conway, nel New Hampshire, zona dove si trova Mount Washington e bellissimi laghi.
    a citt’ si chiama Tamworth ed il ristorante “Bella Italia”. Apro soltanto il venerdi e sabato dalle 16 alle 22. Domenica e’ “Family Day”, cioe’ dedicato alla mia famiglia, qui a Winthrop, dove ho una villetta sul mare.
    Avevo chiesto agli amici di Mar del Plata, se ricordavano un certo Sebastiano Amara, mio zio, che nel 48, aveva chiesto a mio padre di emigrare li, io avevo soltanto 6 mesi.
    Mio padre dopo un anno a Mar del Plata, decise di tornare ad Augusta(SR) per aspettar il richiamo negli Stati Uniti che avvenne nel 61.
    Adesso,sapete ancor di piu’ della mia vita.
    A presto.
    Pregherei Francesca di preparare un viaggio negli States, pero’ deve includere anche Boston, una delle piu’ belle citta’ del mondo.
    Questo e’ il mio parere personale. Immaginate dal 61 ad oggi, sono passati 47 anni, che vivo in questa citta’.
    Alessandro, quando ti avvicini?
    Mica hai uno dei tuoi figli qui ad Harvard, MIT, Boston College, Boston University, o Northeastern?
    A tutti gli italiani che vivono in Italia, Buona Giornata Festiva.
    Viva l’Italia.


  97. Alessandro

    Bravo Santo sembra che 2 italiani su 3 non sappiano cosa si festeggia.
    Certo che leggere le notizie solo deprime:
    In Bolivia altri due departamenti hanno chiesto l’autonomia
    L’Argentina con il problema del campo
    Venezuela solo 1 milione e mezzo hanno votato alle primarie del partito di governo, chissa dove sono finiti i 10 milioni.
    La Lega in piazza, come ricordato da Francesco.
    A Napoli marce di dimostranti.
    L’Amministratore Delegato Fiat che fa queste dichiarazioni:
    http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/economia/festival-trento/marchionne-trento/marchionne-trento.html
    Alla Sapienza sequestrano il direttore. Non accettano al Papa, va bene che dia una conferenza Scalzone ma non Fiore:
    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=264688&START=0&2col=
    E poi……………….
    Basta cosi per oggi, andiamo di male in peggio, speriamo di prenderci una sosta con gli europei di calcio.


  98. Alessandro

    Ne ho appena ricevuta un’altra di notizie !!!!
    Francesca è stata obbligata a filtrare i messaggi!!
    Una dimostrazione in piu che per colpa del solito imbecille, che nella vita non manca mai, la libertà di tutti viene penalizzata.


  99. Giuseppe-del Connecticut ( Stati Uniti d' America )

    Ciao a TUTTI!

    Capperi vero! in Italia e` il 2 Giugno,

    .

    Anche io mi so ‘mpappinato co’ i fusi orari!!!!!!!!

    Credo che ho debuttato su RAITALIA, ma non l’ho visto!
    Ero uno dei partecipanti alla anticipata cerimonia della Festa della Repubblica ad Hartford la Capitale del Connecticut, trasmessa sul telegiornale “Italia Chiama Italia”.

    Oggi partecipando ad una celebrazione del 72o anniversario di un Club Italiano ho letto che le prime 3 cose che noi immigranti abbiamo imparato dopo aver attraversato gli oceani, e per molti l’equatore:

    1.)Le strade non erano asfaltate d’oro,
    2.)Le strade non erano neanche asfaltate,
    3.)Fu nostro lavoro di asfaltarle tutte.
    e
    “Che di ERRARE e` Umano
    Ma PERDONARE e` Divino”.

    Adriana,
    de nada.
    Tutte le nostre opinioni devono essere rispettate, perche` secondo il punto di vista sono tutte giuste.
    Ognuno di noi e` una “Maiolica” ma soltanto quando ci mettiamo insieme formiamo un bellissimo “Mosaico”.

    Enzo, piano con tutti ‘sti doppi caffe`, spero che raddioppindoli li diluisci. beh! pure io me ne so fatti 3 oggi, ma guarda che coincidenza il primo l’ho preso da “Enzo Cafe`”, gli alri due al “Centro Italiano” ma erano un po` “sciacquategli”.

    Ciao Amici!!


  100. Giuseppe-del Connecticut ( Stati Uniti d' America )

    Visto, pure io ho commesso un errore: la terza linea doveva leggere “FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA”.
    Sara` vero l’unica cosa che e rimasto in me “DiVino” e` una “sbornia”.
    Ciao e chiedo scusa…

    Per ERRARE e` necessario un GIUSEPPE!
    Per Sbagliare ci occorre un COMPUTER!


  101. Claudia Roman Jacksonville Fl,USA

    Oggi faceva un caldo…e siamo solo all’inizio! Altro che bagna caoda, qui prima di gennaio non fara’ neanche freschino, percio’ mi metto il cuore in pace.
    Oggi si apre ufficialmente la stagione degli uragani, vedremo cosa ci riserva madre natura,(ero qui quando e’ passato Floyd e ci hanno fatto evacuare) intanto oggi abbiamo esordito con un mega temporale, ha pure grandinato e non e’ una cosa comune qui, internet e’ saltato e solo ora ho potuto unirmi a voi.
    Meno male che sono ricomparsi ENZO AMARA e FEDERICO! Ciao, sono lieta di sapere che state bene. Certo due matrimoni allo stesso tempo non e’ poca cosa, avete celebrato all’italiana o avete fatto come si usa qui, con un buffet dove tutti si servono? Enzo, ti diro’ che Boston a me e’ piaciuta moltissimo e la Little Italy e’ decisamente carina e ben tenuta, ricordo di aver mangiato in un piccolo ristorantino una zuppa di pesce fantastica e poi mi sono buttata a capofitto nella pasticceria MIKE’S PASTRY. Mi ha fatto una impressione migliore di quella di NY forse perche’ ormai non c’e’ piu’ molto, china town ha preso il sopravvento. Un motivo c’e’: i figli degli immigrati che avevano aperto i negozi, hanno studiato e sono diventati avvocati, dottori, imprenditori, non vogliono certo stare 8-10 ore dietro il bancone di un negozio a vendere formaggi e salame! Pero’ e’ un peccato e dovrebbero fare qualcosa per conservarla.
    Domani e’ la festa della Repubblica, mi ricordo che gia’ negli anni ’70 si chiedeva ai ragazzini il motivo di questa festa e spesso non lo sapevano, figuriamoci oggi!


  102. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    In questa giornata dedicata al ricordo della Liberazione il mio pensiero va ai troppi Caduti di guerre inutili e disastrose che mai sono servite a cambare in meglio la vita dei popoli.

    Mi auguro che il Governo appena formato lavori con coscienza e serietà e si prodighi per riportare un clima di moralità e di tranquillità , di sicurezza pubblica e di ordine nelle scuole .
    a questo proposito, occorrono nuovi indirizzi scolastici per indurre la gioventù a ritrovare il piacere di studiare e non il desiderio di devastare le proprie scuole come è successo parecchie volte.

    io vorrei avere la gioia di poter scrivere una poesia diversa da questa che vi propongo e che, considerando il degrado che avamzava ,scrissi qualche anno addietro:

    SFACELO

    Io vedo un mondo
    ch’è trasformato,
    se ne va a fondo
    tutto il creato.

    Solo l’istinto
    prevale ognora
    e si disperde
    la civiltà.

    Per tanti secoli
    si è costruito
    ora ai primordi
    si tornerà.

    Siam tutti inermi
    di fronte al male
    che sta sommergendo
    l’umanità.

    Aridi frutti
    raccoglieremo
    se non si argina
    tanto sfacelo.

    Ma le parole
    son solo trappole
    che non risolvono
    tanti problemi

    Se non si collabora
    in sintonia
    con persuasione
    e severità.

    nonna Lea


  103. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    Cari connazionali ed amici del salotto virtuale di Francesca. Con rinnovati sentimenti di orgoglio della nostra italianita’, vi auguro dal Venezuela , a tutti voi e alle vostre famiglie una Buona Festa della Repubblica. 2 di Giugno del 1946, dopo 85 anni di Regno e con 20 anni di dittatura Fascista, nasce la Repubblica, giacche’ 80% degli italiani del dopoguerra scelsero la strada della democrazia. 62 anni sono trascorsi da quando era un paese di emigrazione ed adesso e’ un paese di ricezione di inmigrati; da un paese distrutto economica e moralmente, e beneficiario di aiuti internazionali e delle rimesse dei propri connazionali all’estero, l’Italia e’ diventata uno dei piu’ importanti membri della comunita internazionale, integra il Gruppo G-8, fondatore ell’Unione Europea e nel 2005 fu riconosciuta come la” 5ta. nacion mas exportadora de mercancias del mundo”…W il Made in Italy.
    In cuanto alla etimologia del nome, una delle principali tesi si basa sul nome greco Vitlu ossia terra dei vitelli, e poi il meridione stava abitato dagli Itali del Re Italo e dalla Magna Grecia venivamo detti ITALIATAI. Ma attualmente la nostra orgogliosa Italia “Cuna de la civilizacion occidental del mundo” e’ chiamata poeticamente IL BEL PAESE fin dal 1900.
    Comunque per il Presidente Napolitano, nel suo messaggio in questa occasione commemorativa, oggi si e’ detto”… preoccupato per il diffondersi di fenomeni di intolleranza e di violenze di qualsiasi specie e considero urgente fermare OGNI RISCHIO DI REGRESSIONE CIVILE “.
    Su questo ultimo punto, spero proprio che qualche gentile compagno ci dia un approfondamento a noi di relativa conoscenza della attualita politica ed interna della Penisola.
    Cari amici, Buona Festa della Repubblica anche a noi dell’Altra Italia….discendenti che orgogliosamente siamo parte integrante del tessuto sociale , politico, economico e culturale dei diversi paesi del mondo che gentilmente ci hanno ospitato.
    CIIAAAOOO di Gesualdo.


  104. Marta Galzerano ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Eccomi!
    Appena tornata della mia prima vacanza come insegnante pensionata, scopro questo video che riassume con bellissimi immagini ed una musica che fa tremare di gioia ed emozione il passo di Francesca in Argentina.
    Francesca:
    Sono felicissima ed orgogliosa di averti conosciuto(io sono l’ottava del gruppo dei magnifici).
    Ti ringrazio della semplicità, della cortesia e del’amore che ci hai dato ai discendenti nati in Argentina.
    Noi siamo tutti affratellati per una stessa passione: L’ammirazione per la bella ITALIA!
    Buona Festa della Repubblica Italiana !
    A presto. Marta


  105. MIRELLA ( Buenos Aires , Argentina )

    DESIDERO A TUTTI GLI ITALIANI IN ITALIA E ALL´ESTERO POSSANO PASSARE UNA BELLA GIORNATA COMMEMORANDO LA FESTA DELLA REPUBBLICA!!
    E UN AUGURIO SPECIALE A TUTTI I BLOGGHISTI E A TE DOLCE FRANCESCA CHE TANTO AMI COME NOI LA TUA PATRIA!!
    CIAO FRATELLI D´ITALIA E TANTI AUGURI!!!!!!
    MIRELLA


  106. Deisy Montiel ( Miami -Florida , U.S.A )

    Ciao Francesca, ven arrivata in Italia, ho letto la tua narativa, e sono veramente felice per te, gia lo sapevamo che doveva andare tutto molto bene, perche te lo meriti, anche che gli Italiani che vivono al stero, ma sopratrutto in Argentina y Venezuela, sono molto carini, dano molto affetto,io penso che te sei portato tanto materiale d’scrivere un romanzo, si ha visto nelle fotografie che la gente era molto contenta della tua visita, sei diventata una Diva, chi lo doveva dire, ma sai sono contenta per te, in Venezuela se dice che tutte le persone che danno y fanno dell bene, questo lo ricebe in dietro, per quello dicono”Haz el bien sin mirar a quien ” todo lo bueno q haces en la vida Dios te lo reconoce y te lo devuelve en creces(espero lo entiendas ) no lo so scrivere in italiano, capisce, scusami, la settimana scorsa ho visto il programa de la radio del mar de plata, complimente, non pensaba che per via internet riuscise a farlo, ma come tu anche io sto imparando, un saluto afettuoso a Nona Lea, che sempre ha delle belle parole per tutti, vorrei avere la oportunita de parlare con lei , salutti anche a Claudia della Radio de Buenos Aires, grazie a te, conosciamo gente molto Umana, e carina, salutti, e grazie per compartire tutto cio che hai visuto, e ricordate che cuando vuoi, sei invitata a venire in Miami o en Venezuela basta che ci lo fai sapere ti vogliamo molto bene.


  107. Carmelo Schiavone ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca:
    Innanzi tutto devo dire che sei “la pebeta luminosa como el sol” hai conquistato l´Argentina con la tua simpatía, intelligenza, bellezza e semplicitá. Hai comprobato che i tuoi telespetattori ti portano nel cuore. Sicuramente hai lasciato un pezzetino del tuo cuore qui in Argentina con l´idea di al piu presto ritornare. Lo intravedo nella musica che hai scelto in tuo video, “Mi Buenos Aires Querido…cuando yo te vuelva a ver…”Caminito”… ó “Volver”…

    Bene Francesca complimenti per il video e stupendo, hai fatto un capolavoro, si vede tutto il tuo viaggio di sogno, veramente hai vinto la stanchezza, anche ripossando pochissimo, hai visitato tanti Associazioni due al giorno o piu, parlando con tanta gente, scattando mille fotografie e sempre con un solare sorriso che dimostra la tua qualitá di persona.
    Con questo video condividi tutti i tuoi incontri sia quelli di Buenos Aires come quelli tenuti a Mar del Plata, ricordo Unione e Benevolenza, il nostro nelCentro Siracusano, quello della Dante Alighieri, con i ragazzi della Scuola Edmondo De Amicis, il ricevimento nel Circolo Italiano, l´Incontro con la Stampa e Donato De Santis, il pranzo nel Centro UMbro, Dame Italo-Argentini, Ex Combattenti e Marinai D´Italia, la cena di FESISUR nell´Assoc.Siciliana di Mutuo Socorso, l´Assoc. Calabrese, la Settimana Veneta di Mar del Plata, il pranzo con l´Asoc. Campana e Casa D´Italia di Mar del Plata e tanti altri, una vera maratonista raccogliendo l´affetto che hai seminato durante sette anni con il tuo Ponte sull´Oceano “Sportello Italia”, speriamo rivederti nella TV, como diceva il grande Domenico Modugno, tu si na cosa Grande, Grande!!!

    Grazie per il tempo dedicato alla mia Famiglia e per ricordarla in questo video, Mamma e Papá (Sebastiana e Sebastiano) sono felicissimi di averte come ospite a casa, abbiamo vissuti momenti indeminticabili, ricordano ancora come si fosse oggi quando nel primo ciclo di Sportello Italia hai letto la sua lettera donde ti facevano sapere del regalo che i figli gli avevano fatto il Murale “Siracusa, Porto Piccolo” appeso nella facciata di casa, tributo per il sacrificio a questi due emigrati di Siracusa.
    Questo é un esempio del tuo lavoro in Sportello Italia leggendo tutta la posta cartacea ed elettronica (mail) cartoline , foto, non trascurando nessuna tutto era importante ed i telespetattori lo retribuiscono con affetto, quello che hai semnato lo raccoglie.

    Ho visto la foto di Papá con la Poesía “Il treno degli emigranti”, la foto della Famiglia.
    Anche la serata con il Centro Siracusano nel Auditorium di BOca JUniors, lo stadio che batte come un cuore, ed uil calore della nostra gente che ti saluta ed aspetta a Buenos Aires.

    Cara Francesca, a te che sei parte della nostra Famiglia ti auguriamo un grande successo nella tua carriera professionale e un mondo di bene e tanta felicita nella vita personale, speriamo presto poter rivederti e continuamo in contatto con tanto affettuositá, arrivederci a presto
    Sebastiana, Sebastiano, Salvatore, Claudia, Romina, Karen, Gustavo e Carmelo Schiavone


  108. Carmelo Schiavone ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca:
    Siamo entrati nel 2 giugmo oggi é il giorno della Repubblica e volevo dare un saluto per tutti i connazionali.

    A Buenos Aires si é celebrato ieri Domenica 1ª giugno contemporaneamente con la Festa dell´Immigrante Italiano” ricorrenza stabilita nel 1997 per legge del governo Argentino fissando per il 3 giugno di tutti gli anni motivato per la nascita del Dott. Manuel Belgrano eroe dell´Argentina (figlio di Ligure).

    Quindi si realizza una unica celebrazione per le due Feste tenuta nel Teatro Coliseo, questo é il Teatro propietá dello Stato Italiano sito in pian terreno della vecchia sede del Consolato Italiano di Buenos Aires, di via Marcelo T de Alvear 1150 Buenos Aires, presenti l´Ambasciatore, Console Generale di Buenos Aires, autoritá del COMITES e la Comunitá Italiana con sala gremita dopo i messaggi dell´autoritá c´e stato uno spettacolo musicale Italiano.

    Buona giornata per tutti


  109. Adriana ( Bs.As. )

    Auguri per tutti gli italiani per la commemorazione della festa della república!!
    E se mi permetetti cari amici, anche un piccolo e modesto riconoscimento a mio padre che ne ha 92 anni, un piccolo pezzo della storia italiana ancora viva, la cui vita fu a continuo rischio, prima come soldato per essere costretto a rispetare la autoritá e versi coninvolto nella disastrosa e sbagliata campagna alla russia e poi l’8settembre, giá senza ordine del esercito, rischiando cuasi il fucilamento per rifiutarsi davanti a un comando SS a lottare per l’esercito tedesco, costandogli due anni a lavori forzatti nei lager in Germania. Anche lui votó per la república.
    Un abbraccio a tutti.


  110. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Caro Gesualdo, ti ringrazio per la lezione di storia ed io faccio ammenda per il grave errore in cui sono incorsa e che non mi posso perdonare.
    pensare che so perfettamente che si commemora la Repubblica perche ho scritto degli articoli in proposito , mi guardo tutti gli anni la Parata Militare, ho ascoltato ieri per ben due TG il discorso del nostro Presidente , seguo costantemente il Blog dove se ne scrive da più giorni e poi…mi è uscita la parola sbagliata.

    probabilmente la stanchezza di questi ultimi giorni mi ha giocato questo tiro perché sto sveglia 24 ore su 24 da due giorni per la preoccupazione che mi ha dato un intervento chirurgico subito da mia figlia, tanto che non ho potuto intervenire neppure alle nozze di mio nipote.
    anche l’orario in cui c’è la svista lo conferma .

    scusatemi e buona Festa della Repubblica a tutti voi ..proprio ora vedo in TiVù il collegamento con l’Altare della Patria mentre l’inizio della Parata avrà inizio alle 9,40 , ora di Roma .

    ciao a tutti

    nonna lea


  111. Alessandro

    Cara nonna Leanon si deve scusare dell’errrore, per anni ci siamo sentiti dire che eravamo diventati liberi, mi domando da chi, quelle moltitudini che si riunivano a Pza Venezia erano italiani non stranieri.
    Nel dare un significato alla parola Liberta, cedo si possa rispondere anche all’amoco di Guanare, Gesualdo, che sempre posta degli scritti molto approfonditi e gradevoli. La liberta è una garanzia nei paesi anglosassoni e Canada, una parola senza significato nei paesi latini e asiatici, in Italia invece significa impunità e prepotenza.
    Caro amico se sommi queste due notizie avrai un risultato che si chiarisce da solo, per farti un esempio, dove la soluzione al primo problema è senza dubbio impedito dai secondi, colpevoli anche in gran parte per averlo provocato e ingigantito, in un paese della prima fascia sarebbero finiti in tribunale, da noi no:
    http://www.corriere.it/economia/08_maggio_30/alitalia_banca_intesa_advisor_63013cc0-2e23-11dd-bdf6-00144f02aabc.shtml

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=265712
    Risulta facile scrivere un’opinione sugli USA, sull’Italia si puo scrivere di tutto, mentre per gli amici argentini e venezuelani, solo mezze parole, oppure approfittare del blog di Santo per un commento, ma sempre superficiale.


  112. Giuseppe-del Connecticut ( Stati Uniti d' America )

    Nonna ti perdioniamo per il “bluf” storico, io credo che fu l’Emozione a farti scrivere Liberazione.

    Che bellissima Parata, Tutti bravi inostri soldati, pero` i Bersaglieri e le Frecce Tricolori “rubano” lo “Show”.


  113. Giuseppe-del Connecticut ( Stati Uniti d' America )

    Eccovi i Bersaglieri…

    http://www.youtube.com/watch?v=PXQx2QhlBHk&feature=related


  114. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Buon giorno a tutti, qui mi son appena svegliato, son le 6 di mattina!

    Voglio augurare un buon 2 GIUGNO A TUTTI!!!

    Date come queste sono importanti per chi porta l’ Italia nel Cuore.

    Stefano.


  115. Giuseppe-del Connecticut ( Stati Uniti d' America )

    …e le Frecce Tricolori!!!

    http://www.youtube.com/watch?v=bKZY3F92kuA&feature=related


  116. roy ( sydney , Australia )

    Cara Francesca,
    ggrazie per le tue bellissime foto racconti del tuo
    grande viaggio in Argentina, e anche per far’ci
    conoscere alcuni amici del salotto, che si vede, come
    abbiamo sentito da loro stessi, la grande emozione che
    hanno avuto solo per il fatto di conoscer’ti, ed anche
    abbracciar’ti. sei stata , e loro con te, siete stati
    fantastaci. solo guardando le foto, uno si sente se ci fosse stato li insiemme a voi, che magarri poteva essere
    stato! Francesca, ti auguro un buon rientro(tardi, comme sempre,si porto il biglietto da mamma!!) un buon
    riposo, e speriamo che te prepari per la prossima
    grande sorpresa!!(perche noi siamo pronti, ed anziosi,
    forse anche curiosi!!) Forza Francesca, che ormai ci sei
    ! un saluto per tutti gli amici del salotto, ed anche
    BUONA FESTA DELLA REPUBLICA a tutti.
    un saluto per te Francesca
    roy.


  117. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Carissima Francesca come stai?Quardando il video, insieme a mio marito, e stato bello vedere, te insieme hai nostri connazzionali, dall’alta parte del mondo, cie stata una grande emozione, perche allo stesso tempo, pensavamo quando tu, eri qui in Australia, e cosi ci sono state lacrime, ma veramennte lacrime, perche conoscendo, una persona come te, e dificile lasciarla andare, perche sei troppo cara, col trucco, o senza trucco, non ce diferenza, sei sempre uguale, e inconfondibile.
    Francesca, ti volevo dire, che mai nussuno avuto, l’accoglienza, che hai avuto tu, sei stata accolta, con i guandi bianchi, e con tanto affetto, e amore, tu sei una SUPERSTAR,speriamo che qualcuno, della Raitalia, apre gli occhi, perche gia l’anno avuto chiusi, per molto tempo, e non si rendono conto, per tutto il danno che anno fatto, e ora che, si passano la mano, per la coscienza, e si mettono da parte, e fare andare avandi, a chi sa fare, il suo lavoro, che ci mette anima e core,come te, potrei andare avanti, per ore ma e dificile, spiegare come mi sento, e quando ti vorrei dire, ma una cosa e certa, non sei sola tutto il mondo e con te,ben tornata a casa, goditi l’estate,
    ti vogliamo bene assai.
    Francesca &luigi.


  118. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Buon pomerigio Francesca, ed auguri per la festa della republica, a tutti coloro che si sentono ITALIANI, come noi che viviamo fuori del`ITALIA.
    Francesca come stai, pensi ancora all`ARGENTINA, certo
    con la bella accoglienza che ai ricevuto non sarà facile dimenticare, ma dobbiamo andare avanti per il futuro, c`è tanta gente che nel mondo ti aspetta.
    Francesca un cordiale saluto, ed a presto. Francesco.


  119. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Buon due giugno a tutti i bloghisti e alla cara Francesca anche un felice rientro e complimenti per il video che dimostra il risultato quando le cose si fanno con il cuore e come dice la poesia di Galeano, tu sei quel fuoco che fa accendere chi si avvicina e sprigiona tanti sogni. Leggendo tutti i commenti mi e` venuto in mente uno scritto che c’era in una piccola trattoria in un paese limitrofe al mio. Un invito ai clienti: “Bevete e mangiate, prima di uscire pagate e di politica non parlate.” Ancora manca Ernesto all’appello. Buona giornata a tutti.


  120. Positano Records ( Agerola - Napoli , Italia )

    Signore e Signori di questo salotto,
    Il presente è per informarVi che mi assenterò da questo salotto per un incerto periodo in quanto sono in procinto di trasferirmi presso il domicilio di Ernesto e del Grillo Parlante!
    Questo comunque non Vi preclude la possibilità di poter usufruire della mia ospitalità, in ogni momento, qualora intendiate farmi l’onore di una Vostra visita in Agerola, anche perché lascio sempre la porta di casa aperta per gli amici e per ogni evenienza!
    Ragioniere Nicola Buonocore


  121. teresa ( Buenos Aires , Argentina )

    Cia Francesca e amici e amiche del saloto virtuale buonna giornata della republica a tutti. Innazittuto commplimenti cara francesca per il bellissimo video con la raccolta delle foto del tuo viaggo ,immagino sarà stato dificilissimo scegliere le foto ! sei bravisma anche nell sciegliere la musica .

    Cara Nonna Lea bellissima come sempre la tua poesia ,auguri di pronta giarigione per tua figlia .
    qui oggi non é festa ,in Argentina ieri si é celebrata la giornata dell italianità ,sa parechi anni si abbinano 3 anniversari :l’ anniversario della fondazione della Republica Italiana , il dia del immiggrante Italiano e l’anniversario della fondazione di FACIA (Federazione delle Associazione Catoliche italine in Argentina),quindi è stata una gionata particolarmente impegnativa (sono rientrata stanchissima e felice ).
    inziata alle 8 con una trasmissione radio di 2 ore ,spero che qualcuno di voi la abbia seguita , era una trasmisone dedicata specialmente a gli immigrati italiani di tutte le regioni .come sucede spesso quando si va in diretta ed è molto bello abiamo avuto un collegamento sorpresa dalla Germania e dal Belgio ,con tre emigrati sardi . in studio come ospite il cuoco Norberto D’oro foflio di emigrati napoletani ,mi auguro che Positano abbia ascolato perche Norberto ha datto delle ricete buonissime che prepara nel suo ristorante.
    finalizzata la trasmissione sono andata al omaggio al Dott Manuel Belgrano `s stato un bellissimo atto civico .la banda dei Granaderos ha suonato gli inni nazionali argentino e italiano ,doppo di che i disocrsi dell ambasciatore D’Italia in Argenbtina del presidente di FACCIA e del senatore eletto per Sudamerica Caselli ,che non se ne é acorto che quando ha detto la frase”No los voy a defraudar” ci siamo guardati stupiti ricordando l’ex presidente che la ha detto e che poi…
    be, speriamo che il senattore si compia le promesse fatte a gli ellettori!
    continua..


  122. teresa ( Buenos Aires , Argentina )

    scusate gli errori nella freta di raccontare tutto ,molto tocante La processione con li stendarti dei santi dei paesi di provenienza e la santa Messa celebrata in Italiano nell Santuario Madre de los Emigrantes ( La Boca )acompagnata dal coro magnifico Stella Alpina ,presenti tutte le autorita diplomatiche e rapresentanti della coletivita italiana ,bella l’omilia del giovane P.Salabriniano Fabrizo Pesce in omaggio a tutti gli inmmigrati,ha sottolianeato che il Beato Scalibrini i missionari , la madre Cabrini hanno dopo acompagnato gli immigrati nella loro solitudine nei paesi di acoglieza e nella loro vita durissima di lavoro e sacrifici e ha fatto un apello alle autorita italiane e al governo italiano a non lasciarli soli.
    Abbiamo condiviso cole le autorita presenti il pranzo comunitario e il sow del cantante Luigi Fedele. dopo l’autobus ci ha portato al Teatro Coliseo per il concerto organizzato dal Consolato Generale
    Nuovamente abbiamo cantato gli inni italiano e argentino, questa é stata la volte del coro di San Isidro bravissimi ,dooo i discorsi delle autorita il concerto di Oddino Faccia con la sua Band, un giovane cantante Argentino figlio di immigrati Italiani che sta trionfando in Italia , ha fatto vibrare cantare a aplaudire in piedi il teatro strapieno . poi l’inmancabile balletto fokloristico Chiachia ha eseguito balli di varie regioni con il finale grandioso con lui sventolando la bandiera tricolore sull palcoscenico e tutti cantando “La campana di San Giusto” a sorpresa il coro di San Isidro è salito sull palcosecnico e ha cantato Va pensiero mentre una piogia di bandiererine tricolori e argentina cadeva dal alto .troppo forte!
    dopo di che al circolo Italiano ce stato il coctel offerto dall console generale ai presidenti delle associazioni e federazioni e alla stampa italiana di argentina .
    vi saluto con un abbraccio
    bellissimi i video vorrei se mi consentite segnalare
    un altro grazie
    http://it.youtube.com/watch?v=N6CGAdYDvYU&NR=1


  123. Maria Rosaria Martinelli ( Staten Island,N.Y. )

    Grazie per averci fatto condividere con te queste meravigliose foto ricordo,mi hai fatto venire le lacrime agli occhi,sopratutto l’abbraccio affettuoso che tutti ti hanno rivolto.Brava Francesca,grazie di esistere.Maria Rosaria


  124. Maria Rosaria Martinelli ( Staten Island,N.Y. )

    Ah,dimenticavo…buona Festa della Repubblica a tutti gli italiani che amano il nostro Paese!! VIVA L’ITALIA.con affetto Maria Rosaria


  125. Alessandro

    Un commento a quanto scritto dal Ragioniere Nicola Buonocore.
    Ieri sera e oggi due miei commenti avevano una nota che erano in attesa di autorizzazione, questo era una novita, come scritto immediatamente, novita negativa, questo e stato sempre un blog amico, democratico, dove tutti scrivono quello che pensano liberamente, solo si chiede di mantenere educazione e rispetto. Se Francesca si e vista obbligata a questa decisione, era sicuramente causata da qualcuno che era uscito dalle regole.
    Nei giorni scorsi un post di positano aveva provocato l’uscita dei fratelli Amara dal blog, aveva usato delle parole poco appropriate a la cultura profusa nei post precedenti.
    Ieri dopo il faticoso e festeggiato ritorno di Enzo, invece di scusarsi l’amico napoletano immediatamente scrive un post provocativo, realmente inaccettabile, invece di soprassedere o chiedere scusa come ci si dovrebbe aspettare da una persona inteligente, allora mi sono sentito di dover intervenire.
    Francesca aveva richiesto di non fare del blog una chat, siamo un gruppetto che spesso lo facciamo senza volere, ma saltava alla vista che il riferimento ritornava all’amico in questione, che lo faceva in modo continuo e inarrestabile.
    Da qui all’individuare chi dovevamo ringraziare per la censura il passo e stato breve.
    Dal suo post di saluti e chiaro che non avevo sbagliato.
    Ci manchera sig Positano, peccato perche bastava che si limitasse un po nei suoi interventi e non avesse usato quei termini sbagliati che indirizzo verso l’amico Enzo.
    Sbagliando s’impara, speriamo di rivederlo presto con degli atteggiamenti piu civili e rispettosi


  126. silvia-São Paulo-Brasile

    Carissima Francesca,prima di tutto a te e tutti gl amici del blog un augurio per questa festa nazionale,che sia un augurio nel senso che lItalia ritorni a essere cio che sempre é stata.Ho visto un poco le comemorazioni in TV,molto belle,speriamo bene,a cominciare dal problema dei rifiuti a Napoli e provincia,mi auguro ,e per tutti noi,un futuro migliore.Duole sentire tante critiche quando in realtá ci sono tante cose belle.Nonna Lea,mi dispiace tanto tu abbia avuto il problema di salute di tua figlia,se ti puo aiutare un poco almeno,pensa che siamo in tanti nel blog a starti vicini col pensiero,penso che un poco di questo tanto calore umano che emana nel blog ti arriverá e scalderá il cuore,lo desiodero davvero.Un abraccio a tutti voi e buona giornata.Alessandro,ionon ho capito,nonhai potuto questa volta fare il pompiere?cioé l ho capito si,ma me ne dispiace assai.Silvia


  127. Claudia Roman Jacksonville Fl,USA

    NONNA LEA, spero vada tutto bene e che si risolva presto, ma tu non ti devi trascurare, cerca di riposare se no come l’aiuti poi tua figlia? Inutile dirti che ti sono vicina, tienici aggiornati.

    POSITANO RECORDS!! Che mi combini? Dov’e’ che vuoi andare?!! Capisco che ti faranno male le orecchie…forse troppi strattoni…ma non e’ il caso di metterle in vacanza. Fatti sentire almeno ogni tanto, gia’ manca l’ironia simpatica di Ernesto e il grillo parlante non fa piu’ “cri-cri” mo ti ci metti pure tu!!
    Certe volte noi blogghisti sembriamo come bambini in cerca di attenzioni…non me ne vogliate lo dico in modo scherzoso….ci mettiamo nell’angolo sperando che mamma ci venga a cercare per farci le coccole.
    Veramente io sono piu’ il tipo che se qualcosa non va o vuole attenzioni,batte i piedi, pianta su un putiferio tale da svegliare anche i morti e se proprio devo so togliere la pazienza anche ai santi!
    Insomma stare buona in un angolo non mi si addice, poi la mia maestra “gestapo”, vi ho detto no quanto era cattiva, mi mise troppe volte nell’angolo e io di sicuro non ci vado piu’!
    Positano, mangiati una bella mozzarella, di quelle che mi sogno da anni, guardati il bel panorama che hai intorno, anche quello molto sognato e fatti una pennichella, vedrai dopo andra’ meglio.
    Con simpatia,
    Claudia


  128. teresa ( Buenos Aires , Argentina )

    ehhh no! nessuno deve uscire questo é un saloto democratico e lo é Francesca ,certo che in tutti i blog forum ecc cè un moderatore in alcuni anche un antispam che se scrivi due commenti ti avisa “non inserire troppo comenti!e ti bloca senza e senza ma !
    Non credo che Francesca sia stat “obligata e mettere censura sicuamente é il sitema del blog,perche anche io ho trovato quell cartellino nel mio primo post in un altro recente ,ho chiesto a Francesca e mi ha detto che forse c’erano vari link .
    comunque spero che nessuno degli amici vada via. un
    sacricate la ricete napoletane dalla registrazione di ieri dal sito http://www.quintomoro.it
    abbraccio pace e bene


  129. Claudia Roman Jacksonville Fl,USA

    ALESSANDRO 15:33
    mi sa che mi sono persa qualcosa…tra un commento e l’altro.
    Vorrei rassicurarti dicendoti che gia’ in passato i miei commenti sono stati tenuti in sospeso per essere approvati. Non c’e’ niente di male, a volte e’ stato perche’ c’erano troppi “link” e comunque ci si dovrebbe ricordare che e’ un po’ come essere in classe, se uno sgarra anche gli altri patiscono, se ognuno di noi si facesse questo promemoria ci sarebbero meno inconvenienti.
    Altri blog sono molto piu’ restrittivi, quindi non lamentiamoci della nostra “maestra” piu’ che democratica, d’altra parte io l’ho conosciuta bene una maestra cattiva e so cosa vuol dire.
    Apprezzo sempre i tuoi interventi.
    Ciao.


  130. anna-Brasile(São Paulo)

    Carissimi del blog, buona festa del 2 Giugno a tutti.
    Nonna LEA, mi dispiace per tua figlia, mi posso immagginare l’ansietà e che peccato che non sei potuta andare al matrimonio di tuo ipote. Spero che ormai tua figlia stia bene e che tu possa non stare più in tensione.
    Quanto alla svista, ma che vuoi, logico, di sviste ne facciamo tantissime tutti noi perchè basta una piccola distrazione per dire una cosa non esattissima, ma non c’è bisogno di chiedere scusa, tu no.

    FLAVIA Mea Pola non ho fatto a tempo a vedere il programma ieri, che peccato. Ma che giornata uggiosa noo? Stò strabiliata che ti sia sorpresa con le musiche napoletane che hanno suonato nell’avvenimento che sei andata, ma forse ne conosci di più belle? Certo che sono dovuti ricorrere a quelle, chiunque…
    A parte gli scherzi, è che sono le più conosciute.

    ALESSANDRO, vedo che sei nuovamente pompiere. A me veramente è scappata questa parte delle discussioni di cui parli, forse non me ne sono accorta. Vedo che veramente questa volta sei arrabbiato e sembra anche :Francesca. Io credo sia un peccato che si debba arrivare a tanto, però considerando che il grupo si amplia, se non si mette un poco di ordine, sono guai.
    Comunque, dalle mie ricerche, il nostro non è propriamente un blog(grazie a Dio…),´`e una somma di vari piccoli blog. In verità è un chat formato da blog.
    Spero continui così senò perde molto del suo attrattivo, ma ci vuole controllo sì, e pompieri…

    Un abbraccione ed auguri di nuovo a tutti
    Anna


  131. augusta prina ( milltown nj , usa )

    Amici cari, c’e’ un po di maretta nel blog e spero che presto si calmiono le acque e che tutto ritorni come prima.
    Devo scusarmi con nonna Lea per non aver inserito negli auguri per gli sposi AMARA anche suo nipote ,sono sincera me ne ero dimenticata e …chiedo venia.
    Sempre belle le tue poesie.

    Auguri anche per la guarigione della tua figlia .

    Grazie a Enzo Amara per le informazioni sul suo ristorante che non e’ in Boston e allora diventa piu’ difficile raggiungerlo.
    Portero’ con me l’indirizzo che faro’ vedere a mio figlio e niente e’ da escludere.

    Quanto dice Enzo Amara su la citta’ di Boston mi associo ,e’ una citta’ bellissima, molto europea e avendo molte universita’e’ una citta’ piena di vita.

    Oggi abbiamo una giornata bellissima e ho in Princeton il pic nic che e’ di chiusura ai nostri incontri del famoso” Caffe’ del lunedi’ “che riprenderanno a fine estate. Un caro saluto .augusta


  132. anna-Brasile(São Paulo)

    Solo una piccola osservazione: ALESSANDRO, io credo che Positano è sempre molto ironico e scherza sempre, non può darsi che abbia la stessa sfortuna mia di non essere ben interpretata nei suoi scherzi?
    Dico questo perchè è sempre ironico, è il suo modo di parlare no? Sarà che non potrebbe tornare?
    Un abbraccione
    Anna


  133. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    Carissime Claudia , Silvia , Teresa e Giuseppe , vi ringrazio per gli auguri a Vilma , mia figlia.
    però vi voglio rassicurare circa l’intervento : si tratta di un piede, che non sarebbe stata una cosa gravissima sennonché ha dato dei problemi perché , come tutte le casalinghe,non ha rispettato le regole del riposo prescritte dall’ortopedico riprendendo troppo presto a darsi da fare,come nulla fosse, per i figli , il marito e la casa e la ferita stava dando problemi.
    ma con gli antibiotici tutto ha ripreso il normale decorso . grazie ancora e saluti affettuosi.

    Francesca,scusami, ma ho voluto precisare e ringraziare.

    nonna lea


  134. Lorena ( Antigua and Barbuda )

    Ciao Francesca,

    e’ la prima volta che ti contatto. Io vivo ad Antigua, nei Caraibi da 13 anni. La comunita’ italiana qui e’ abbatanza numerosa purtroppo non siamo molto uniti. Sei mai stata in visita nei Caraibi? Se la risposta e’ no, dovresti considerare questo come uno dei tuoi prossimi viaggi. Vorrei avere piu’ notizie di te e qual’e’ la tua missione nel mondo e ho anche molte domande da fare. Aspetto una tua risposta. Grazie, Lorena


  135. Claudia Roman Jacksonville Fl,USA

    Francesca,
    mi sono andata a rileggere il tuo commento perche’ onestamente tra la festa del 2 giugno, le scaramucce, i richiami per gli assenti, e il sostegno per i bisognosi, mi ero completamenta smarrita….intendo dire non sapevo piu’ quale era il tema di questa volta!
    Onestamente non vorrei prendermi una tiratina d’orecchi…ne ho prese tante da bimba che non vorrei ripetere l’esperienza! L’avrai capito ormai che ero un Gianburrasca!!
    Ti sei meravigliata di come pochi italiani parlino la loro lingua in Argentina. Devo dire che qui negli States e’ piu’ o meno la stessa cosa. Molti figli di immigrati non parlano italiano o lo sanno in modo stentato misto al dialetto, impossibile per me avere una conversazione in italiano con queste persone.
    Sono in molti a raccontare, oggi 50-60enni che i loro genitori non permettevano di parlare italiano, volevano per il bene dei loro figli che si integrassero il piu’ in fretta possibile e nel modo piu’ completo, temevano discriminazione e ghettizzazione. Da capire specialmente allora, poi si vergognavano della loro poverta’ e prima i loro figli diventavano americani meno avrebbero sofferto. Giusppe Esposito, lavora alle poste qui nel mio quartiere, e’ arrivato a 8 anni ma sa solo piu’ contare in italiano e alcune frasi tipiche, da sterotipo, aveva le lacrime agli occhi un giorno quando sapendo che sono italiana cerco’ di parlarmi nella nostra lingua senza riuscirci. Sono riuscita a fargli pronunciare il suo nome correttamente, perche’ neanche quello poteva.
    Poi ci sono gli italiani come me, la nuova generazione di immigrati, come disse Federico quelli da 747 che hanno avuto la fortuna di crescere e studiare in italia e arrivare con un bagaglio di esperienze tali da poter sopravvivere bene in terra straniera, con la testa alta, e quindi capaci e desiderosi di tramandare ai figli tradizioni,cultura e lingua.
    CONTINUA


  136. Claudia Roman Jacksonville Fl,USA

    I piu’ esposti a dimenticare la lingua madre o di “pasticciarla” un po’ sono coloro che sposano un americano o altra nazionalita’ perche’ hanno poche possibilita’ di usarla, anche se sembra impossibile ho visto io stessa molti casi.
    Mi chiedo spesso come parleranno un giorno i miei nipoti…perche’ e’ abbastanza probabile che i miei figli sposeranno un americano e solo la forza di volonta’ dei miei figli potra’ far si che i loro figli parleranno italiano, ma capirai anche tu quanto e’ difficile. Il bambino ricevera’ infatti informazioni in italiano da una o due persone e mille altre in inglese.
    Ci vuole tanta volonta’, ma e’ possibile. Oggi e’ possibile perche’ ci sono piu’ mezzi a disposizione, basta volerlo e farli innamorare della lingua e delle loro origini fin da piccoli.


  137. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Oggi due giugno al paese che non è mio, si festeggia
    S. ERASMO, ed do i miei auguri a tutti coloro che si chiamano Erasmo. Parlando di lingue, anni fa ne parlavo
    quattro mentre le mie figlie capiscono un po l`italiano
    ma parlano solo inglese,mentre i miei nipoti a MONTREAL
    parlano inglese, francese e anche l`italiano.
    ed quasi tutti i figli di emigrandi, a Montreal parlano
    tre lingue, è molto bello sapere parlare altre lingue.
    ciao Francesca, sto ancora vedendo il video, mi piace molto ed anche quelle belle foto. saluti a tutti Francesco.


  138. Franco Petrocco ( Valinhos SP , Brasile )

    Cara Francesca, vedo che questo viaggio in Argentina è stato molto proficuo e emozionante. Riguardo alla tua sorpresa, che hai trovato molti emigrati e discendenti che non parlano l’italiano, questo è triste, ma purtroppo è così non solo in Argentina, ma anche in qui Brasile e la ragione tu lo sai, lo dice sul testo. Per me è doloroso, vedere persone che, dopo tanti anni, non riescono a communicarsi più, nemmeno con il loro dialetto.
    Però qui in Brasile, troviamo anche binipoti che parlano il dialetto dei loro bisnonni, di modo particolare, nella regione sud del Brasile, dove ci sono grande concentrazioni di emigrati dal nord Italia, particolarmente, Veneti. Questo è stato possibile, perche paesetti interi sono emigrati insieme e si sono stabiliti in una stessa zona, permettendo di communicarsi con il loro dialetto e lo conservano tutt’ora.
    Quello che non è accaduto con emigranti di altre regioni d’Italia.
    Emozionante la lettera che hai letto sull’aereo all’inizio del viaggio di ritorno.
    Questi momenti è che sono importanti nella vita, vissuti con emozione e intensità.
    Frnacesca, incomincia a fare i piani per il Brasile per il prossimo anno! Un forte abbraccio e un bacione.
    Franco Petrocco


  139. Ismael Cauti ( lima , Perù )

    Ciao carisima Francesca Alderisi ,Buon pomerigio Francesca, ed auguri per la festa della republica, a tutti coloro che si sentono ITALIANI, come noi che viviamo fuori del`ITALIA.


  140. Ismael Cauti ( ortona , italia )

    Ciao Francesca come stai?Buon pomerigio Francesca, ed auguri per la festa della republica, a tutti coloro che si sentono ITALIANI, come noi che viviamo fuori del`ITALIA.


  141. Antonella Casale ( Boston, USA )

    Cara Francesca e’ proprio vero quello che ha scritto Claudia sulla lingua italiana..anch’io faccio parte della nuova immigrazione (sono in america da dieci anni), sposata con un americano, sono la sola a parlare italiano con i miei figli. Ma l’unico modo per far si che imparino bene la lingua e abbraccino la cultura italiana e’ quello di portarli spesso in Italia anche per lunghi periodi (noi trascorriamo l’estate in Italia, sulla costiera amalfitana). In italia sono obbligati a parlare italiano, qui a Boston e’ difficile obbligarli a rispondermi in italiano quando tutti intorno a noi parlano inglese.
    Un saluto a tutti.
    Antonella


  142. Ismael Cauti ( ortona , italia )

    Ciao come stai? sai che tu puo essere presidente della republica italiana tu sei la dona più brava della televisione italiana , sei una dona molto umana e molto brava ti auguro per un giorno no tanto lontano di essere presidenta l’italia ciaoo buona festa FRANCESCA anche buena fortuna


  143. Maria Rosa Vallone ( Cap Fed - Bs As , Argentina )

    Francesca: Permeteme scrivere per unica volta in espagniolo.
    Señor Alejandro: Con que autoridad Usted califica a las personas que escriben en este bloog?. Si Usted es una persona tan preparada, haga una disertacion ante un publico mas selecto y no tan “simple e ignorante” como Usted considera que somos los Argentinos y Venezolanos. Todo esto segun sus dichos que mas abajo transcribo textualmente:
    “Risulta facile scrivere un’opinione sugli USA, sull’Italia si puo scrivere di tutto, mentre per gli amici argentini e venezuelani, solo mezze parole, oppure approfittare del blog di Santo per un commento, ma sempre superficiale”.
    Yo escribo en el bloog muy escuetamente porque no considero apropiado abordar temas de tanta profundidad con tanta ligereza y ademas porque escribo mal en italiano. Pero lo leo perfectamente.
    No es la primera vez que Usted se coloca en un lugar de juez, con todos.
    Cerco scuze a tutti, di aver scritto in espagnuolo ma non poso resistere le ofese gratuitte.


  144. Enzo AMARA ( Winthrop , USA )

    XClaudia-Hai ragione, Mike’s pastry e’ la meta preferita per i pasticcini piu’ buoni e piu’ freschi di Boston.
    XAlessandro, che sento, non solo come amico, ma adesso,anche come avvocato difensore.
    Devo ammettere che dopo 33 anni di fare il professore di scuola media, e ne sono orgoglioso, devo affermare che PR o NB non e’ stata la vera ragione per cui mi sono allontanato dal blog di Francesca. Anzi, vi dico.
    Ho sempre cercato di spiegare ai miei alunni di seguire il seguente motto “Stick and Stones can break my bones, but words will never hurt me”
    Traduzione alla lettera “Bastoni e pietre potrebbero rompermi le ossa, ma le parole non mi faranno mai male”.
    In questo deto ci credo moltissimo. Anzi, penso, che le parole cui si dicono riflettono molto la personalita’ delle persone che le dicono. Con NB ho avuto un’ottima relazione, anzi, gli indicai il nome di un mio carissimo amico, molto coinvolto nella TV satellitare. Lui insisteva che mi voleva mandare dei messaggi, io gli ho mandato messaggi al suo negozio. Io penso che il caro ragioniere avra’ le sue belle ragioni nell’assntarsi per un po’.
    La verita’ della mia assenza e’ stato nel cercare di affittare il mio ristorante, solo per questa estate, e concentrarmi interamente nella preparazione del matrimonio di mia figlia. E dove vado, non ho computer e non posso comunicare con Francesca e tutti gli amici “VIRTUALI”.
    Auguro a Nonna Lea una nottata piena di sonno ed auguroni perl’intervento alla figlia.
    Parlado di interventi ho sentito alla radio che quella effettuata al cervello di Ted Kennedy e’ andata abbastanza bene.
    “Vogliamoci tanto bene amore mio” cominciava una canzone del bravo piccoletto romano.
    Un abbaccio a voi tutti,
    Enzo


  145. Alessandro

    Cara Anna Brasile(São Paulo) si hai ragione positano è sempre molto ironico e scherza TROPPO (mio). Nella vita ci sono momenti seri e vanno rispettati, non si puo prendere in giro e irrispettare tutti e sempre.
    Con questo il caso e chiuso per me..
    Grazie Claudia, sempre molto gentile e opportuna, ti assicuro che a me non era mai successo che mi bloccassero un post. Un gianduiotto per te: http://aulainformatica.wordpress.com/2007/11/28/como-escribir-los-comentarios-con-colores-negritas-cursivas-y-subrayados/
    Devo una scusa a Ciccillo Cacace, non avevo visto il suo ultimo post dove si espressa in modo piu consono ai nostri modi, anche se non sono daccordo sul dare le colpe a Berlusconi se non siamo stati capaci di darci dei politici di altra caratura. Non mi identifico ne a destra ne a sinistra, per me sono ugualmente fuori luogo e dannose la sciarpe con le svastiche come le magliette del Che, la sua opera compiuta e quella che ci fa vedere Fidel, si potra pensare che essendo idealista questo non era quello che realmente voleva, ma questo e il risultato pratico della sua idea, gli idealismi estremi troppo spesso portano a dei risultati che sono il contrario di tutto.
    Sono piu propenso a dei sistemi paulatini che portino egualianza e giustizia per tutti, anche se c’e da aspettare.
    Cerco di guardare avanti e non vedere indietro, se perdo la speranza e finita.
    Devo ammettere che le cose peggiorano in tutto il mondo sara perche e un progresso sbagliato ma sempre di progresso si tratta, cerchiamo di migliorarlo. Sono daccordo con Lei, Cultura, ma lasciamo fare fascismo e feudalismo, roba vecchia, dall’altro lato non mi sembra che abbiano tanto da dare come esempio.
    Tutti hanno diritto a una ribalta, magari non ribaltando automobili di innocenti cittadini, rimaniamo chiari che sono pensieri, non vetrine spaccate, poliziotti e manifestati che se la danno di santa ragione, McDonalds incendati che poi sono di cittadini come noi, non della multinazionale.


  146. Alessandro

    Alla sig. Maria Rosa Vallone non sono giudice di niente e nessuno, spiace dire che Lei l’italiano non lo legge bene, non e nessun delitto non sapere qualcosa, visto che da nessuna parte scrivo “simple ignorante”. Si trattava di liberta, se Lei crede di essere stata offesa dal fatto che penso che nel suo paese non ce ne sia abbastanza, non vedo l’offesa.
    Sembra che trattare temi con leggerezza, lo abbia fatto Lei.
    Normalmente quando sbaglio faccio le mie scuse, questa volta non ci sono perche mi accusa di un offesa che non ho fatto.
    Invece viene da pensare che le offese sono venute da Lei, e direi del tutto gratuite.
    Troppe polemiche per un giorno solo.


  147. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    VIVA L¨ITALIA!!!!! Tanti auguri amici!!!!!
    Cara Francesca come stai??????????
    Non deve essere facile per te questo lavoro, sono triste se alcun amico se ne va, e anche quando uno se la prende con altro, SIAMO AMICI, ma dobbiamo ricordare che siamo parte di un progetto di FRANCESCA che ha regole precise.
    Caro NICOLA, Maria Rosa delle Carabele sogna un giorno conoscere il mare italiano, quel giorno se Dio vuole ti visiteró.
    Un caro saluto a tutti,


  148. Alessandro

    Vorrei che la sig.ra Maria Rosa Vallone, mi dicesse se vede le differenze che menzionavo fra los corte de ruta de Napoli y los corte de la ruta 9 a San Pedro. No hizo falta de este servidor como juez, para detener los argentinos y a los italianos no. Estas son las diferencias. Pero es posible que Usted se conforme con su libertad, yo opino otra cosa.
    Lamento que se haga la ofendida para ofender.


  149. Fabio Ragona ( Buenos Aires , Argentina )

    Carissima Francesca: ancora vivo il grato ricordo del tuo meraviglioso regalo che ci hai fatto visitando – come unica e vera ambasciatrice italiana – le diverse collettivitá che risiedono in Buenos Aires ed in Mar del Plata (Argentina) e, cual splendido raggio di sole italiano, hai riscaldato i nuostri cuori, sofferenti per la nostalgia della nostra bella e lontana Italia dove, molti di noi, vorremmo ritornare per concludere la nostra vita dove l ábbiamo iniziato e da dove siamo dovuti partire come conseguenza dell´ultima guerra.La tua sensibilitá partenopea ci ha commossi e, consapevoli del grande sacrificio che ha significato per te questo lungo viaggio che hai intrapreso per non prolongare maggiormente i contatti che avevamo prima tramite Sportello Italia, invochiamo per te la bendizione divina affinché si compiano tutti i tuoi desideri, che sicuramente riguarderanno il tuo amore per tutti gli italiani all éstero ed il tuo lavoro perché il Governo attenda le loro richieste. Un forte abbraccio e ancora, mille, mille grazie Fabio Ragona (Buenos Aires)


  150. MARIA ( montreal )

    Cara Francesca,auguri per la festa della republica.
    Se mi permetti Francesca,ti vorrei scrivere questo pensiero.
    Francesca,
    con le parole che
    riesco a trovare
    il mio cuore faccio parlare.

    Sei andata cosi’ lontano
    per stringere agli italo-americani
    la mano,
    tutti insieme ti hanno onorata
    perche’ sei una ragazza molto amata.

    Per noi italiani sei un modello
    hai dato tanto in quello sportello,
    ti auguro di vero cuore
    che tu sei benedetta dal Signore.

    un abbraccio Maria


  151. Santo ( Buenos Aires , Argentina )

    Ragazzi, non possiamo litigare fra di noi Como dice Martin Fierro “si entre nosotros peleamos, nos devoran los de afuera”.Pace e bene a tutti.


  152. NADIA DICARLO ( SARASOTA,FL , USA )

    Carissima Francesca, grazie , grazie mille per il bellissimo video, sei bellissima in ogni foto, come si vede che ti sei divertita molto, son contenta anche per i nostri connazionali che finalmente qualche d’uno si ricorda di loro. Sei bravissima, grazie per essre la persona che sei sicuro avrai dei genitori speciali.
    Un abbraccio
    Nadia


  153. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    La festa è passata, VIVA L`ITALIA è sempre con noi veri
    italiani. Mi dispiace che nel nostro governo, ci sono
    persone che dovrebbero essere in calera.
    buona notte a tutti, ciao Francesca, a presto. Francesco


  154. Giuseppe-del Connecticut ( USA )

    Francesca,
    ecco delle foto e narrativa di come abbiamo celebrato la Festa della Repubblica Italiana ad Hartford la Capitale dello Stato del Connecticut “Lo Stato della Costituzione”.
    Una giornata di essere fiero di vedere volare il Tricolore insieme alle “Stelle e Strisce” Sul duomo della Capitale…

    http://www.ct.gov/ltgovmfedele/cwp/view.asp?a=2931&q=414952


  155. Natalia ( Buenos Aires , Argentina )

    Oggi, tre giugno, Festa dell’Immigrato Italiano, vada la mia riconoscenza a voi tutti, in particolare ai miei nonni e bisnonni grazie ai quali ho l’orgoglio di essere italoargentina.
    @–8—-


  156. Maria Rosa Vallone ( Cap Fed - Bs As , Argentina )

    Sr. Alejandro:
    Io o detto che non so scrivere bene, pero che SI so leggere perfetamente Italiano.
    Io o detto che mi o sentita considerata per lui: Venezolani e Argentine simplice e ignioranti. Da el momento che solo faciamo commento superficiale.
    Trascrivo literalmente lo scrito per lui motivo del mio commento:
    “Risulta facile scrivere un’opinione sugli USA, sull’Italia si puo scrivere di tutto, mentre per gli amici argentini e venezuelani, solo mezze parole, oppure approfittare del blog di Santo per un commento, ma sempre superficiale”.
    O detto che non scrivo in el bloog tanto per non trattare temi con leggerezza.
    Lui dice: “Pero es posible que Usted se conforme con su libertad, yo opino otra cosa”
    Come sa lui con qualle liberta io me conformo?
    Pensaba che sapeva leggere spagnuolo. Pero vedo che NO, dal momento che non a capito niente.
    Termino perche lamento non aver laciatto pasare il suo commento, come tante volte le o daciatto pasare.


  157. Teresa ( Buenos Aires , Aregentina )

    buona notte Francesca emici e amiche del blog,
    Alessandro forse dirai ancora una volta che sono polemica ,non voglio entrare in polemica ,ma sento di dovere spezzare un lanza a favore della cara amica Maria Rosa Vallone perche é una persona corretta gentile e rispetosa ,come lei non se ne trovano molte, innazitutto legge perfettamente l’italiano ,non ha dimestichezza nel parlarlo ,sucede a millioni emigrati di italiani quindi di piu ai figlii nati nei paesi di assoglieza.
    Sinceramete quel tuo messaggio che lei ha contestato non era chiaro neanche per me ,ho lasciato perdere per non arire una nuova polemica . non é la prima volta che scrivi una cosa che si presta a malintesi ,nessuno puo indovinare quello che vuoi dire se scrivi messaggi che sembrano in codice.
    Dal altro ha ragione Maria Rosa quando dice che ti metti in ruolo di giudice ,hai colpato a Positano R, dell uscita dei cari fratelli Amara ,Enzo ti ha smentitto.
    hai colpato qualcuno di essere stato censurato e veramente ,e invece come vedi ,altri abbiamo avuto messaggiu sospesi senza avere scrito nulla di polemico .
    Sinceramente non so come è pasatto liscio il messaggio dove scrivi (copio e incollo) “Francesca è stata obbligata a filtrare i messaggi!!
    Una dimostrazione in piu che per colpa del solito imbecille, che nella vita non manca mai, la libertà di tutti viene penalizzata.”
    strano il tuo modo di “fare il pompiere”,se non ricordo male ,fin adesso nessuno si era azzardato a tratare altro bloghista di “Imbecille”

    Un altra piccola cosa :toglimi una curisità perche tu sei l’unico bloghista che mai scrive ne la citta ne il paese da dove scrive?non sarai mica clandestino eh? scherzo certo
    santa notte a tutti


  158. Teresa ( Buenos Aires , Argentina )

    scusate volevo dire: Paesi di accoglienza,
    Francesca carissima aiuto!!! abbimo bisogno di un sistema che ci consenta fare modifica e corregere gli errori ,puoi chiedere al curatore del blog se si puo fare? grazie di cuore


  159. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,
    c’e’ da chiamarle si’ “emozioni” e sono anche convinto che la tua carrellata fotografica d’Argentina e’ solo una piccola parte del bagaglio fotografico che ti sei portata a casa. Una bella avventura davvero e, da quanto vedo, gli Italo-Argentini conoscono a fondo le regole dell’ospitalita’ e soprattutto sanno fare uso della piu’ genuina spontaneita’. Non mi stanco di dire che gioisco specialmente quando vedo la partecipazione dei piu’ giovani, spronati naturalmente dai non piu’ giovani come me. Complimenti per quell’incendio di italianita’ che hai appiccato.
    Un abbraccio,
    Giorgio


  160. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    SALVE CARISSIMI CITTADINI DEL MONDO, e saluti speciali a Francesca (buon riposo), Nonna Lea(ti stiamo vicini), Alessandro(bravo pompiere), Maria Rosa(andiamo avanti), Amara(buon ristorante), Claudia(sempre saggia), Positano(w napoli), Giuseppe(belli video), Teresa(nuova pompiere), Anna(nuovo tour) e vari compagni per avermi nominato nei vostri ultimi commenti…”lamentablemente” non domino molto la madre lingua italiana, perche mi sarebbe molto piacevole chiacchierare virtualmente con tanti cervelloni che come voi, siete proprio l’anima del magnfico Blog ideato dalla GRAAANDE FRAAAAN!! per rafforzare l’unione di tanti rappresentanti, come credo lo siamo, di tanti connazionali residenti all’estero, e chissa se a futuro possiamo essere la loro VOCE, se Francesca ci da la linea per organizzarci in collettivo….. JA jA sicuramente la futura Onorevole Alderisi, adesso si arrabbia con me.
    Ma quello che e’ una delicata realta’,invece e’ l’esigenza unanime delle diverse comunita italiane residente nei vari continenti, di non dimenticare i nostri caonnazionali meno fortunati, quelli senza computer, che non puo partecipare nei centro sociali, e sta senza assistenza sociale…loro meritano un particolare pensiero ed anche delle nostre idee, e di qualche messaggio o conoscenza di qualche provvedimento, da parte di personaggi che come Francesca frecuentano il nostro salotto mondiale.
    Abbracci per voi e buon proseguimento. Gesualdo


  161. FEDERICO ( KEYBISCAYNE , FLORIDA , united States )

    Cara Francesca,

    voglio fare un piccolo commento sul “mal tempo” che esiste tra alcuni del blog.

    Troppa gente vede in te una specie di idolo,dea,essere bellissimo,buonissimo,

    elegantissimo,ecc ecc…….e……….se non fosse per gente come

    Positano,Alessandro,Claudia Roman ,Luis ecc. ecc. ecc.il tuo blog sarebbe molto

    monotono e ripetitivo.

    Non ho mai riso tanto,in vita mia, come leggendo ” Positano 23 maggio ore 13″.

    Sull ‘italia non ho mai imparato tanto come con Claudia Roman e Alessandro.

    Per favore, sono quelli che non accettano una virgola fuori posto che dovrebbero

    prendersi una bella vacanza …e riflettere.

    Nessuno e’ perfetto ,ne i tuoi ” adoratori” ne quelli che cercano di essere utili

    al blog con humore e sapienza…………….

    ma io so,…… che tutti abbiamo come meta , che i tuoi sogni diventino

    realita’………..e……….

    forse, quel giorno ci sentiremo veramente uniti e a vicenda , perdoneremo ……….

    i nostri sbagli !

    Lasciamo a Francesca il rischio per inseguire il suo sogno,magari lasciando la

    certezza per l’ incertezza e c’hissa , se, per una volta nella vita, sfugga ai consigli

    sensati…… per inseguire una grande avventura !

    Noi…..e il tempo….. saremo i testimoni !


  162. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    Cara Francesca sono le ore 14,30, ho letto tutti i commenti meno male che site lontani l’uno dall;altro, se no chissa`.Cara Amica sono molto contrariata,perche` vedo che solo una parte del mondo e` in questo blog,dimmi quante persone hai incrontato in Australia?quanti clubs ti hanno ospitata?quante serate hanno organizzato per averti sua ospite?lo hanno fatto per il prestigio del club,? oppure perche` sei una persona speciale.Se cosi fosse perche` non partecipano ad questa tua bellissima iniziativa di aver un blog e sentire le opinioni di tutti quelli che vivono all’estero.e che ti voglono bene, perche come vedo siamo credo 3or 5 a partecipare in questo bel salotto. Faccio appello agli italiani in australia, fate sentire la vostra voce, forse non avete un computer, oppure siete pigri. Francesca ha conosciuto migliaia di gente (IN QUESTO PAESE)


  163. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    Poesia dei clubs in australia.
    Chi va nei clubs e` in testa agli anni in fuga.
    Vi corre per dir folle al vecchio ranco,
    per conversare con chi siede a fianco,
    per addolcire l’eta` che lo corruga.

    son li vecchitti arzilli, ai tempi d’oggi,
    sposette ben vestite, in bianco, a lutto,
    che dicono in sordina,un po tutto,
    i gomitia putello a mo` di poggi.

    v’e` tanta gente anziana il cui visino
    s’acconcia al riso tra l’avorio a molla,
    vi fa fischietto, danza con la folla
    tra bizze e spruzzi a spesa da vicino.

    Orsu,noi pur si faccia cio che preme!
    sentiamo il cuore che ci da momento!
    La vita vuole ancora godimento:
    e` un carosello che ci giostra insieme~


  164. Adriana ( Bs.As. )

    Caro Alessandro,
    Come sai in questo blog non risulta gradevole, non ha consenso che si parli di politica, e la libertá in Argentina e nel Venezuela e molto coinvolta con la politica.
    “Supponendo” che Francesca ci lo permetta e anche che ai bloguisti piaccerebbe farlo, troverai da parte degli argentini, italiani e italoargentini che risiedono in questo paese, cuasi sempre una opinione “tibia”, una mezzaopinione.
    Cuasi tutti noi preferiamo evitare il tema politico che, per me significa il futuro della democrazia e anche della libertá, dovuto soprattutto agli anni vissuti, ma non solo quelli della dittatura.
    Inoltre per noi emigrati, sempre c’é stato il consenzo nelle associazioni di non dichiararsi politiche, di non intervenire nella politica argentina, giá era stato abbastanza faticoso, riunire in questo paese le diverse ideologie con le queali ogni emigrante portava con sé dall’Italia. Certo le autoritá di queste associazione faccevano la politica a sottovoce, il qualle si é rivelato nebbene abbiamo potuto votare.
    Conclusione si parla poco, si ha una indifferenza comprensibile per le paure vissute, per il poco esercizio nel parlare, paura che credo rimane nel subconsciente come una materia ancora non risolta.
    Personalmente ho vissuto la paura del terrorismo della guerrilla giaché nel mio edicicio e scopiata una bomba che cuasi si uccide a tutti, la paura dei militari giaché nel mio lavoro sono stati arrestati tutti, tranne io, salvandomi perché ero in tempo di vacanza. E allora parlare del problema del campo con questo governo che si stá rivelando con la impronta del peggio del peronismo anche a me fá dubbitare.
    Nonostante per me hai ragione, i temi si devono affrontare, non in questo blog giaché no c’ne é il consenso degli amici del blog.
    Cara Gaetana, anch’io sono contrariata.
    Un caro abbraccio a tutti

    . .


  165. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Ciao Francesca, spero che hai trascorsa, una bella giornata, della festa della Republica.
    Cara Gaetana, mi e commosso la tua poesia, e propio vero quello che dici, e per questo, che mi rammarico, ho parlato con molte persone, la loro risposta, e propio questa, che non sanno usare il computer, ma tutti mi dicono, di salutare Francesca, e che sendono la sua manganza, sia per TV, che in persona e sperono, come pure noi di abbracciarla di nuovo, quindi Francesca, accetta un caloroso abbracio, come quei raggi solare caldissimi, dai toi ammiratori, dalla Australia.
    Nonna Lea, auguri per il nipote, e buona guarigione, per la figlia, pur troppo e cosi,dal momento che una e mamma,il calvario incomincia,cia sempre,il cuore in pena.
    Enzo Amara ben tornato e infiniti auguri per il matrimonio dei tuoi figli.
    Cari amici, che cosa sta succedento, mi dispiace sentire, che qualcuno vuol lasciare il BLOG, diamoci una calmata, dopo che la nostra Francesca, ha fatto tanto, per ci riunire, non ci possiamo dare a lei questo dispiacere.
    Francesca scusi, se qualche volta, usciamo fuori binario, ma ti vogliamo bene, e abbiamo tanta stima, per te,ti abbraccio.
    Franccesca
    (e un saluto afettuoso a tutti voi)


  166. Carla ( BALI , INDONESIA( ASIA) )

    Carissimi amici,stavo facendo un’immersione subacquea dove ho visto pesci e coralli bellissimi,ma quando sono emersa ho notato una certa “maretta” che mi impediva di approdare facilmente a riva con le bombole.
    adesso che sono a casa ho capito dove e’ la “maretta “….su questo blog!
    calmiamo gli animi amici,siamo persone libere ed ognuno di noi e’ libero di esprimersi come vuole purche’ rimanga nei limiti della buona educazione.
    Io non ho niente contro Positano Record,poverino,se esprimersi in napoletano lo fa felice che problema c’e’,anche se io non capisco niente no problem a chi
    capisce fa piacere leggerlo.nessuno va messo in castigo se si comporta con educazione.viva la liberta’ di parola!Un abbraccio a tutti e specialmente a nonna Lea che mi culla con le sue delicate poesie.


  167. Luis Romagni ( Miami. Fl. , USA )

    Con la Buona Giornata a tutti! Con il permesso della Regista Francesca! Visto che ce’ la riunione a Roma della FAO dal 3 al 5 Giugno,e datosi che ce’ la Presenza DEL CIUDADANO PRESIDENTE DELLA REPUBLICA BOLIVARIANA DEL VENEZUELA,SAREBBE BENE mandare un e-mail al sig.MINISTRO FRANCO FRATTINI,PERCHE PARLI con su detto Presidente di agilizare il ritrovamento dei resti dei NOSTRI CONNAZIONALI DISPERSI NEL TRAGICO VOLO A LOS ROQUES!PER TROVARE gli intirizzi visitate
    http://www.governo.it
    La richiesta e’ per tutti i Salottisti che liberamente potrebbero far questa opera di bene,lasciando da parte i litigi..le idee le discussioni..forse questo Salotto e’ letto anche da qualche Parente dei Dispersi! a Voi tutti un grazie di cuore,saluti a tutti y hasta siempre aFrancesca Luis>


  168. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Francesca oggi Roma è molto trafficata per la FAO ed
    ospita delegati di tutto il mondo.
    Come dice LUIS, è una buona idea, ma sono sicuro che i messaggi non arriveranno mai, alla propria persona. C`è già polemica con il presidende del`Iran che vuole togliere Isdraele dalla mappa, ed non si presenta al l`invito a pranzo offerto da Berlusconi. Dunque le cose sono già complicate, ma l`idea è anche buona di mandare qualche E-MAIL. Francesca buon pomeriggio ed
    speriamo che a Roma tutto procederà bene, ciao a tutti
    un cordiale saluto sempre a Francesca. Francesco.


  169. dott.ssa Adelina Giarrusso ( Buenos Aires , Argentina )

    cara Francesca, cari connazionali del blog,
    bellissime le foto del video, buona giornata della Repubblica a tutti anche se è più conosciuta per noi italiani all’estero che per gli italiani in patria che si sentono più che altro europei….
    Oggi in Argentina si festeggia la “Giornata Nazionale dell’Immigrante Italiano”, decreto del 2007 per il 3 Giugno, quindi per tutti i connazionali di Argentina buona giornata nostra…
    Francesca, devi sapere che il MATE (mi riferisco al contenitore) rappresenta un segno di amicizia e fratellanza, nel RIO DE LA PLATA si condivide con parenti ed amici, e vedo che oltre al nostro ne hai ricevuti altre 3, quindi hai fatto tanti amici…
    Poi, il mate come bevanda, non è altroche un infuso come lo è il te, fatto con le foglie e il fusto essiccate e poi sminuzzate della della piante del mate, che in Argentina si coltiva nella provincia di Misiones e altre del nord, in Uruguay si prepara tritando solo le foglie, quindi la bevanda è più forte…
    Spiego a te e agli amici del blog che sono arrivata a 5 anni in Uruguay e ivi ho vissuto per circa 15 anni, per lo più a Fray Bentos. Nel 75 mi sono trasferita a Buenos Aires, quindi amo definirmi del Rio de la Plata…
    Ho vissuto anche in Italia per diversi anni, sono laureata in chimica e sono di origine molisana.
    Ho letto molti messaggi, purtroppo non ho potuto approfondire ma vedo con piacere che molti di loro sono acuti e saggi, oltre che ben riuscite le poesie.
    Sono la presidente della Comunità Italo-Argentina di Vicente Lòpez partito del Gran Buenos Aires che appartiene alla grande Provincia di Buenos Aires, siamo una ONG sorta solo 3 anni fa ma come una fiaccola abbiamo aperto il Centro Studi Dottor Renè Favoloro dove si impara l’Italiano per Comunicare e dove insegniamo ad amare le nostre tradizioni, la nostra storia e la nostra cultura…
    Come diceva Omero in bocca di Ulisse nell’Odissea: “fatti non foste per viver come bruti ma per seguir virtute e conoscenza…”Vi stringoforte


  170. Luis Romagni ( Miami. Fl. , USA )

    XFRANCESCO Toronto! si trova nel Ministero degli Esteri come mandare gli e-mail al sig.Ministro che recentemente si sono visti ed ha ricevuto una Promessa! Io ho fatto vari e-mail a vari Personaggi…e ne ho fatto uno anche in Arabo…aiutato da un amico!BUSSARE A MOLTE PORTE NON SIGNIFICA ENTRARE..ANCHE SE MOLTE VOLTE TE LA SBATTONO IN FACCIA!!!!pERO TENTARE NON COSTA NIENTE ANCORA SALUTI A TUTTI LUIS!


  171. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    Buona giornata anche per te Caro Luis, come sempre con le tue orecchie su Defensa Civil per stare e mantenerci aggiornati al salotto, su questa tragica situazione dell’aereo caduto a Los Roques.
    L’ultima informazione che ho letto e’ stata quella del colloquio 10 giorni fa a Lima,nel vertice UE-Ameerica Latina dove il Ministro Frattini si e’ riunito con il Pres. Chavez per ospedare a Giugno una nuova missione di esperti italiani per definire come ricuperare il relitto dell’aereo.Scusami se mi sbaglio, ma in TV ho sentito che l’operazione secondo AVIONEWS puo’ costare circa 3 milioni di DLS, credo elevato??, ma comunque il dolore dei famigliari delle vittime dei connazionali meritano anche del nostro granito de arena, dei post, dei mail, di noi bloghisti di Francesca a tutte le direzioni possibili della Cancilleria Venezolana,Affari Esteri e a questo evento importante della FAO a roma.
    Grazie LUIS e compagni virtuali ( come vedete tutti siamo utili per il Blog, non potete andarvene e neanche polemizzare molto ).
    CIAO e in bocca al lupo.Gesualdo


  172. Teresa ( buenos Aires , Argentina )

    Buona giornata Cara Francesca e TUTTI gli amici e amiche del tuo blog ,Nessuno escluso!

    caro Gesualdo hai ragione che che ci vuole più impegno per dei connazionali meno fortunati, …loro meritano un particolare pensiero ed anche delle nostre idee, e di qualche messaggio o conoscenza dei provvedimenti sull assistenza ,sai che dico?ci vuole un sincero mea colpa dei loro “rapresentanti” che mettono piu impegno nelle campagne per promuoversi politicamente loro stessi che nel cercare
    soluzioni o nel farle conoscere a chi veramente ne ha bisogno dei benefisi ai quali hanno dirito.
    é stato sciolto il COMITES di Grecia ,ho sentito stamatina una connazionale che ci abita e veramente non sono buone notizie .
    anche in Argentina cè un maremoto in alcuni dei COMITES ,a questo punto ci chiediamo a cosa servono ,servono veramente ai connazionali ?
    so che questo non piacerà a molti che forse sognano un posto di consigliere,nelle prossime votazioni, ma è la senzazione difusa tra la gente che aspeta inutilmente da anni che compiano loro promesse e fin adesso nulla molto poco si é compiuto.

    Cara Adriana , tutto é politica nella vita civile dei cittadini ,vogliamo o no, detta chi vive e chi muore chi mangia e chi muore di fame chi ha accesso al educazione e chi apena a mala pena ha una educazione elementare o rimane analfabetta.
    sono convinta che se la gente per bene lascia spazio libero ad altri il mondo sarà sempre peggio .

    tu scrivi “ii temi si devono affrontare, non in questo blog n questo blog giaché no c’ne é il consenso degli amici del blog.”

    Ti ricordo che proprio Francesca non ha voluto parlare di politica ne negli incontri ne sull blog e mi sembra che lo ha fatto innazituto perche come ha detto ,non lo ha fatto neanche nell suo Sportello Italia perche era “un programma per tutti i connazionali di qualsiasi colore politico di pelle religione o condizione sociale” e poi per evitare beghe e scontri tra i bloghisti.
    Le associazioni sono nate innazituto per il mutuo soccorso e negli statuti era vietata parlare di politica .credo che lo sbarco della partidocrazia italian non ha beneficiato l’associazionismo anzi,abbiamo visto che il dirito a voto ha riaperto antichi odi e ferite che credevamo sepolti nel oceano.

    Con riguardo al epoca del terrorismo della guerriglia e del terrorismo di stato ,nelle liste dei desaparecidos ci sono molti italiani che non avevano nulla che vedere con i suversivi.

    Anche io ho visuto una bruta sperienza a mi sono salvata per un pelo di essere massacrata dai paramilitari che sono entrati al pìano dove abitavamo hanno chiamato alla mia porta con menzogne , ho visto dal mirino delle persone in vesti civile e armati e pensavo che erano dei ladri , non ho voluto aprire , loro minaciavano di sparare ,io ho pensato a scapare per la finestra e avisare la polizia ,che ingenua! meno male che sicome abbitavo in un 4º piano non lo ho fatto , ho visto che era imposibile il salto al terrazzo della casa acanto . dopo ho saputo che il palazzo era circondato dalla polizia ,mi avrebero sparato sicuramente e poi direbero che se scapavo era perche qualcosa avevo fatto o ero suversiva!


  173. Gesualdo ( guanare- venezuela , Venezuela )

    Salve Teresa, condivido in tutto il tuo commento. Ma ogni volta che leggo le vostre pericolose esperienze di quei anni dittatoriali nella colta argentina del secondo mondo, mi sento male perche il caso dei “jovenes desaparecidos” e il caso delle “malvine”, sembrano di un paese islamico-ultra.Ma speriamo mai piu essere protagonisti di queste azioni anche se in Latinoamerica le cose non vadano molto lusinghieri , che diciamo.
    Ritornando all’argomento di solidarieta del salotto, non credo una mala idea se convitiamo il Blog in una FONDAZIONE per cosi la FRAAN!! gia’ con piu’ esperienza e “contatti nel governo” ci guidi in una MISSIONE molto piu’ effettiva ,aproffittando i tanti ALDERISIANI sparsi nel mondo y “con las pilas cargadas “….CIAO


  174. Luis Romagni ( Miami. Fl. , USA )

    X GESUALDO! Grazie si in un incontro ci sono state delle promesse,ne sono arrivate le commisioni Italiani,ne’ ci sono 5,milioni e mezzo di $,solo per vedere se’ e’ la fusoliera del Aereo,e poi le altre cose,d’accordo a info che sia il AEREO e’ di solo il 10% e ora ci sono 5 Imprese che stanno facendo offerte in licitazioni d’accordo al Regolamento che tu ben Conosci!!!Quindi a Roma come si rivedono dovrebbe insistere..credo io per questo invito tutti ,sempre se vogliono,ce’ piena liberta’ di bombardare al Sig.Ministro perche’ si giunga a una conclusione!Io sono molto deluso..ancora non si e’ nominato il Capo de Defensa Civil…quindi puoi immaginare come stiamo…
    Certo sempre ci saranno “SIGNORI” che aprofittano le disgrazie per fare soldi!Comunque assicuro i parenti che io staro’ attento e chiedendo speriamo bene a te ed a tutti i saluti Scusandomi con Francesca che mando gli Auguri y hasta siempre LUIS!


  175. Roberto Oliva da Bello Horizonte-Minas Gerais-Brasile ( Bello Horizonte (MG) , Brasile )

    Amici,
    Questo “blog” mi sembra “Il mondo”, di Eduardo Galeano, con il suo mare di fiammelle diverse. Il mondo è veramente questo, è salutare. Però, nessuno si deve bruciare, dobbiamo ridere, divertirsi. Non si prendono tanto sul serio. Un abbraccio a tutti.
    Un bacione Francesca e ben tornata.


  176. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Amici del blog, è vero che Francesca non vuole che si parla di politica. Ed a ragione, per noi è facile farlo ma chi abita in Italia, le cose sono differente.
    Quello che non mi è piaciuto, alla parata di ieri a Roma non c`era nessun ministro della lega, ed questo è
    una cosa che si dovrebbe evitare di succedere.
    X Luis ci sono tante cose, che non sopporto di ciò che succede in Italia, ma purtroppo chi (capisce patisce)
    Francesca chiedo scusa se vado fuori posto, un saluto per te, ed tutto il blog. Francesco


  177. anna-Brasile(São Paulo)

    Carissimi, prima di tutto FEDERICO(USA), sono d’accordo con tutte le cose che hai detto, hai perfettamente ragione, io la penso anche così però non mi ero manifestata.
    A GAETANA(Australia) Anche io ho notato che dall’Australia, fin dall’andsata di Francesca lì, sono diminuiti molto. Ma perchè? È una cosa veramente stramba, spero non succeda lo stesso con l’Argentina, senò man mano che Francesca viaggia si sentono orgogliosi della visita e non si degnano più di essere dei nostri.(scherzo eh?)

    Bè, non stò entrando molto nel blog anche perchè si parla di politica ed io come ho già detto non me ne intendo, poi sò che politica, calcio e religione, sono tema molto difficili da trattarsi in un blog, a non essere che ognuno dica la sua senza interferire su quello che dice un altro, cioè, evitare i battibecchi.
    Che ne dite? Per rimetterci in corso libero no?
    Alla fine ormai siamo tutti amici, e se ci sono equivoci pazienza, succede anche in famiglia.
    Mio marito diceva sempre che ci sono solo due tipi di famiglie, quelle che parlano e qualle che non parlano.
    E così è nel blog, se non lasciamo che ognuno parli si deve zittire no?
    Allora fate tutti la pace, e cominciamo da capo, come a scuola nei quaderni. Ma per fare ciò bisogna che facciamo tutti la pace senò non funziona.

    Un abbraccione e uscite fuori tutti, su da bravi.
    Anna


  178. Robrto Di Carlo ( Pampatar , Venezuela )

    Un buongiorno a tutti
    Non ho trovato dove dice” simple e ignorante” ho trovato invece un messaggio: 23 maggio 2008 alle 20:30 che mi spiega perche la sig.ra argentina ha voluto capire male.
    Strano che non ci sia stata risposta, meglio non pensare che ci sia un cambio per far scrivere la signora gentile e rispettosa e l’altra signora che invece fa politica e si capisce bene come pensa, basta leggere quello che scrive, e alle due non gli piace quello che scrive Alessandro, che e solo sincero e non fa differenze quando critica a destra o sinistra.


  179. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Buona giornata AMICI, cara FRANCESCA veramente il nome é EMOZIONI e quella che ho sentito con lacrime al leggere la poesia Sogno di emigrante Grazie ELVIRA!!!!é un po la storia del mio caro papa RINO e sicuro di tanti altri !!!!! Un bacio forte a tutti


  180. Giuseppe-del Connecticut ( Stati Uniti d' America )

    Ciao a tutti amici e amiche dell’ Alderisiano, e un special saluto anche a Francesca, la nostra “Abatessa”.
    Stavo cercando di trovare una risposta per tutti questi candidi batti becchi, e credo che ho trovato quella giusta, e siccome come dicono gli americani, i video sono il mio “forte`”, eccone una che non ci far sentire offesi quando sbagliamo. Ricordatevi i proverbi “Sbagliando si impara”…
    e “nessuno e` perfetto”.

    Buon divertimento…

    http://youtube.com/watch?v=2E3dNqhXndE&feature=related


  181. Marta Galzerano ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Cari amici:
    Quando cominciamo a partecipare al blog di Francesca lei non ci ha chiesto una misurazzione dell’intelligenza, il quoziente intelletivo, del carattere, la creatività o la saggezza, nemmeno una prova di cultura generale, comprensione, livello di scolarizzazione, conoscenza della lingua,ecc. ecc.
    Secondo me si evidenzia una fortissima distorsione del primo obiettivo del sito di Francesca. Lei ha scritto 17 dicembre scorso:
    http://www.prontofrancesca.it “UN MODO COME UN ALTRO PER RIMANERE IN CONTATTO CON ME”
    Quindi dovete acettare i commenti noiosi, monotoni, tiepidi,ripetitivi, adoratori, di tutti noi che non vogliamo andare fuori tema, disubbidendo le regole del blog.
    A presto. Marta


  182. Marcelo ( Mar del Plata , Argentina )

    Cara Francesca,
    questo fine settimana particolarmente freddo a Mar del Plata, mi sono messo a guardare tutte le fotografie dei tuoi incontri in Argentina e, allo stesso tempo, mi sono messo un po’ nei tuoi panni; tanta gente, tanti posti da vedere e che tutti volevano raccontarti un po’ di tutto, tra il mate, asado e compagnia bella. Ho anche pensato alla tua stanchezza, se si vuole, mentale oltre a quella fisica, per essere sempre ben disposta a parlare e rispondere a tutte le domande del pubblico.
    Volevo anche approfittare per dire che condivido l’opinione di alcuni blogghisti dal momento in cui ho anch’io notato che si stanno creando delle “chat” sul blog che, almeno per me, diventano un po’ difficili da seguire.
    Francesca, ancora grazie delle fotografie e dei bei momenti qui a Mar del Plata.


  183. Lucia ( Buenos Aires , Argentina )

    Giuseppe del Connecticut (pronuncia Conerica), sei forte con i video. Divertente questo di Cimabue, fai una cosa e ne sbagli due! Un abbraccio, Lucia
    Scusa Francesca se questo messaggio è una specie di chat. Un abbraccio anche a te (e un bacio) cosi mi perdoni :-) Ah, un’altra cosa: è vero che c’e’ un monitoraggio dei nostri scritti che li fermano se non sono adeguati? Io non ci credo. I miei partono immediatamente e altrettanto immediatamente li vedo stampati in coda agli altri.


  184. Ezio - Manuel Antonio - Costa Rica

    Hola Francesca e blogghisti tutti. Un’oretta fa Gigliola Cinquetti ci ha salutato, se non ho capito male da domani non la vedremo piu’! Non voglio fare la ola perche’ sarebbe di cattivo gusto ma voglio solo fare notare la differenza di trattamento riservatole. A differenza di Francesca, la Gigliola ha avuto la possibilita’ di salutare (cordialmente,?????? si fa per dire) amici e parenti e lo sta facendo ancora esattamente in questo momento. Pero’ che differenza dalla nostra Musa! Non un briciolo di emozione, non una increspatura nella voce, non un tentennamento…. insomma nessun sintomo a tradire quello che umanamente ci si sarebbe aspettato da una persona che avrebbe dovuto comunicare sentimenti (non solo notizie e servizi raffazzonati) ad un tot di milioni di telespettatori sparsi per il mondo. Ma forse questo e solo quello che avremmo voluto noi del blog, evidentemente l’ideologia politica di chi dirige Rai Italia non contempla che possano esistere le “EMOZIONI”
    La storia ce lo ha insegnato!!!!
    Non vorrei scatenare un casino per cui mi fermo qui.


  185. Ezio - Manuel Antonio - Costa Rica

    Ahi noi in questo momento ci ha dato l’arrivederci in autunno!!!!!!! Avevo capito male!!!!


  186. Sandro ( Toronto , CANADA )

    Un altro anno soporifero con la Conquetti e perdono pure i pochi telespettatori che gli sono rimasti. Non ti preoccupare Ezio anche Francesca aveva detto “ci rivediamo a settembre”. Ho letto oggi che a giugno ci sara il consiglio di amministrazione della Rai e vedrai che cambierà anche il direttore di Rai Italia e torneraà la nostra Musa, come tu la hai definita.


  187. Salvatore ( TORONTO , CANADA )

    Ciao Francesca credo avvrai notato scrivo molto poco
    nel blog.
    Innanzi tutto ti faccio le mie congratulazioni per
    il meraviglioso video foto che hai messo nel sito e`
    fantastico,credo bene quanto strapazzo hai sopportato
    in quei giorni in Argentina,ma credo che avvrai avuto
    tante soddisfszioni.
    Mi rivolgo ha tutti del blog,mi sembra che si sta` andando molto fuori del regolamento dettatoci dalla nostra direttrice Francesca cerchiamo di rientrare
    nel posto corretto come desidera la Francesca
    non mi prolungo perche non mi ritengo una persona
    colta,cio` che scrivo e` dal mio piccolo pensiero.
    Cordiali saluti da un vostro connazionale che sempre vi segue nelle letture dei vostri commenti
    Cordiali saluti a lei Francesca Salvatore


  188. Claudia Roman Jacksonville Fl,USA

    GIUSEPPE dal Connecticut,
    GRAZIEEEEEE!!!
    Altro che emozioni, mi hai riportato indietro nel tempo con il video che hai segnalato e AMICI con tutto rispetto, per favore basta beccarvi, andate a vedervelo anche voi ritornerete bambini….guardatevi anche gli altri video che vengono segnalati nella pagina che aprirete, vi piaceranno.

    Sai Giuseppe, mi chiedevo, chissa se oggi gliela farebbero fare una pubblicita’ cosi’ con il riferimento sono piccolo e nero…discriminato e la mamma che lo vorrebbe solo se fosse bianco! Chissa’!
    Comunque ottima scelta!


  189. Claudia Roman Jacksonville Fl,USA

    Giuseppe!!
    ho fatto una confusione terribile!!
    Povera me,dopo aver visto il video da te segnalato che e’ azzeccatissimo, mi sono vista quello di Calimero e tutti gli altri e…il cervello se n’e’ andato in pappa…e ho creduto che Calimero lo avevi segnalato tu. Che confusione. Comunque grazie, grazie grazie perche’ per un momento son tornata bambina.
    Ciao


  190. Fernando Lemmi ( Mar del Plata , Argentina )

    Cara Francesca:
    Giorni scorsi ho presso conoscenza che sei stata nella nostra citta di Mar del Plata.
    Ho letto il giornale dove eri compagnata da Rafaelle Vitiello e amici.
    Sebbene non sapevo prima della tua venuta qui, sono rimasto felice di sapere della tua visita.
    Noi, la nostra famiglia dei LEMMI, é una famiglia con tanta storia tale come quella della citta di Mar del Plata.
    Il mio nonno, Cav. Ferdinando Lemmi, e rimasto qui finalmente portando la sua famiglia nel Natale del 1883.
    Noi siamo Toscani, da Garfagnana, Lucca.
    Il bisnonno c’è stato a suo tempo un grande referente onorario della colletivita italiana, un console onorario, puo dirsi, fondatore con altri italiani della Antica e Cara Giusseppe Garibaldi.
    Io,in modo, ho continuato anni fa la sua storia di partecipazione sociale, soltanto per un tempo, ma in grado interesante, affiancandomi a Rafaelle Vitiello per costituire il primo Consolato Italiano di Mar del Plata, con tutti gli amici italiani di Mar del Plata.
    Oggi, continuando la storia, mi trovo partecipando politicamente, in un’altro aspetto della mia vita, ma in modo concreto ed efficace, al Partito Radicale di Argentina, forse continuando la storia dei Lemmi di Toscana, quando al tempo di Garibaldi, un’altro Lemmi (Adriano Lemmi, anche toscano) c’è stato uno dei suoi dieci e piu importanti e fedeli compagni nella reunificazione italiana.
    Forse il destino ci ha lasciato a noi famiglia, come eredità, partecipare in un senso istituzionale e di scambio per migliorare la condizione umana.
    Ti ringrazio tanto di essere stata permanentemente vicina a tutti gli italiani al mondo.
    Italia, sebbene non son nato lì, è lo spirito di unione e famiglia che ci porta avanti.
    Grazie e Complimenti!!!
    A risentirci a presto!!!
    Fernando Lemmi
    Mar del Plata, Argentina


  191. ilena ( Guanare , Venezuela )

    Francesca cara,spero che tutto questo tuo miscuglio di cambiamenti ed emozioni emergano come piantine che germogliano nei luoghi più impensati tante preziose intuizioni. Ê una fortuna potersi rinnovare….anche se costa. Penso a quelle persone incanalate negli stessi binari da sempre e senza alcuna prospettiva di cambiamento….
    Vorrei aggiungere le mie piccole congratulazioni alle centinaia di complimenti che starai raccogliendo da più parti ed un grazie per essere cosi attenta ad osservare il tuo prossimo, al quale dedichi la tua preziosa attività.
    Ti abbraccio forte
    ilena lanni


  192. Giuseppe-del Connecticut

    Claudia non lo so’, “Calimero” era famoso come “Topo Gigio”, ed era anche Juventino!!!
    Chissa se il sapone “AVA” esiste ancora?

    Claudia e Lucia grazie!!!
    Ezio e Francesco, grazie, mo il pomeriggio posso guardare la RAI di nuovo, o almeno fino a Settembre, pero` mi voglio studiare oggi re-run on the WEB.

    Teresa ho trovato un sito con delle foto di costumi Sardi, “MERAVIGLIOSI”, devo rintracciarlo e ti mandero` i dettagli, ma non voglio inserirlo nel blog e` troppo grande e contiene altre notizie non in relazione con la cultura sarda.
    Ciao!


  193. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    Caro Giuseppe BELLISSIMO IL VIDEO DI CALIMERO,ecco cosi penso che a Francesca le farebbe piacere vesere ,i ricordi che tutti noi abbiamo della nostra terra, dividerla fra noi, non parlando di politica.
    Mettete 3 uomini assieme che discutono di sport, (sono amici ) se invece parlano di politica dopo 5 minuti sono ( nemici ) percio rimaniamo tutti amici, cosi siamo contenti noi e anche la nostra cara (AMICA FRAN)
    c;e`ra un frate in italia che parlava alle televisione, alla fine della trasmissione diceva sempre ( pace e bene fratelli) penso che lo possiamo fare tuttu noi, quelli che se ne sono andati dal blog,
    please come in back we love you. Gaetana


  194. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Brutta giornata oggi, qui a piovuto tutto il giorno ed
    il tempo non è ancora stabile. Giuseppe ma dove li trovi tutti questi video che mandi, questo Calimero non lo ricordo ma si vede che è roba di qualche anno fà
    comunque sono belli vederli, con tutti gli altri che ringrazio a voi che li mandati. Buona notte a voi tutti, ed a Francesca che non possiamo dimenticarla.
    PER I SPORTIVI MI DISPIACE PER CANNAVARO. SPERIAMO CHE SE LA CAVERÀ. CIAO A TUTTI FRANCESCO.


  195. Flavia Mea Pola ( San PAolo , Brasile )

    Buonasera a tutti!
    Giuseppe, il sapone AVA esiste ancora!
    ma naturalmente oggi giorno nessuna parla piú di Calimero.

    Claudia oggi giorno penserebbero subito a querelare…ma a quell’epoca non pensavamo maliziosamente!
    Almeno a me sembra che anni fa era tutto piú semplice e tranquillo…oggi viviamo tutti stressati…ci vorrebbe eRNESTO cALINDRI COL SUO CYNAR CONTRO IL LOGORIO DELLA VITA MODERNA…LA USANO ANCORA QUESTA FRASE SOLO CHE INVECE DI METTERE CALINDRI in mezzo a quella piazzetta,c´’ un altro attore naturalmente, ma oggi come oggi dovrebbero fare vedere ingorghi madornali delle grandi cittá,aeroporti affollati sotto ferragosto ecc…


  196. Flavia Mea Pola ( san PAolo , Brasile )

    Scusatemi ho cliccato ed ho spedito il messaggio…ero accalorata dal discorso…

    Nonna Lea ormai a quest’ora sará tutto sotto controllo..
    la tua bella figliola giá sará ristabilita e potrai riposare un pó piú tranquilla.La mia nonna tedesca diceva :
    bambini piccoli,piccoli problemi,
    bambini grandi,grandi problemi!

    Ora vi lascio stiamo mettendo un pó a posto la casa….(e oltre al via vai normale di tutti i giorni sorge sempre un pittore che inventa all’ultimo minuto che la tinta non basta piú) sai com’é se dovesse venire Francesca non possiamo far brutta figura…sará una questione “d’onore” farci in quattro per lei!

    Ma ho paura che ormai Francesca é troppo importante sará impegnata alla nuova Rai e non avrá possibilitá di andare tanto in giro per il mondo…a meno che non facesse qualche pountata in loco….sto sognando ad occhi aperti…meglio che vado a dormire!
    Ciao a tutti!

    Flavia


  197. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    XFrancesco da toronto,calimero pulcino nero esisteva in italia nel 1965 nel carosello, bei tempi quando la reclame era basata tutto sullo scherzo,unn;altra battuta di Nino Manfredi ( fussi chi fussi la vota bbona ) ve lo ricordate?,( MENTRE INVECE OGGI GIORNO E BASATO TUTTO SUL NUDO OPPURE SEX.) Come i film, quando eravamo giovani , si vedeva un film, i fidanzati si baciavano, e dopo lei diceva ( caro sono incinta )non si vedeva nessuna scena,e noi credevamo che bastava solo un bacio ( che ingenui) oggi le scene d’amore sono cosi esplicite , perche a 70 anni devo imparare come si fa l’amore, siete d’accordo, bello questo argomento parliamo d’amore e non di querra. Gaetana


  198. Adriana ( Bs.As. )

    Cara Teresa,
    Ti prego di non estrarre pezzi fra virgolete dei miei commenti, senó le mie idee sono mal interpretate.
    Visto che giá lo hai fatto due volte e a mio avviso trattando nei due casi di sottolineare che io non rispeto la paute date da Francesca. Spero sbagliarme con questa mia interpretazione perché e molto facile togliere del contesto frasi e poi strumentalizarle.
    Mai mi sono espressa politicamente, precisamente per rispetto a Francesca.
    Si ho detto che, mi sembrava, aver interpretato che nel consenzo generale degli amichi che scriveno nel blog, non piacce che si parli di politica ed é per questo che rispondevo a Alessandro.
    Caro Alessandro, non capisco cosa sia sucesso.


  199. zia Ivana ( buenos aires , argentina )

    Per Positano Records

    “Torna a sto blogghe”

    Vide ‘o blogghe quant’ è bello!
    Spira tanto sentimento,
    Comme tu a chi scrivi,
    ca scetato ‘o faie sunnà.
    Guarda, gua’ chistu salotto;
    Siente, sie’ e cari paesani tuoi:
    na nostalgia accussì vere
    Dinto ‘o core ase ne va…
    E tu dice: “I’ parto, addio!”.
    T’alluntane da tutti noi…
    dalla bella Francesca …
    Tiene ‘o core ‘e nun turnà ?
    Ma nun ce lassà,
    Nun darce stu turmiento!
    Torna a sto blogghe,
    Facce rallegrà!
    Vide ‘o mare de persone,
    Che tesoro tene ‘nfunno:
    Chi ha girato tutto ‘o munno
    Nun l’ha visto comm’a ccà.
    Guarda attuorno ste signore,
    Ca te leggono ‘ncantate
    E te vonno tanto bene…
    Te vulessero vasà.
    E tu dice: “I’ parto, addio!”.
    T’alluntane da tutti noi…
    dalla bella Francesca …
    Tiene ‘o core ‘e nun turnà?
    Ma nun ce lassà,
    Nun darce stu turmiento!
    Torna a sto blogghe,
    Facce rallegra’!


  200. MIRELLA ( Buenos Aires , Argentina )

    Bravissima la zia Ivana con la sua versione di ” Torna a Sorrento”!!! Francesca cara, volevo solo dirti che sono migliorata tantissimo e ringrazio Dio per questo!!
    Mi sono guardata la sfilata per la Festa della Repubblica e sempre provo la stessa emozione credimi, mi fa venire la pelle d´oca cuando passano gagliardi i nostri ragazzi, ma la passione mia sono i Bersaglieri, meraviglioso!! Peccato il mal tempo e la mancanza dei rappresentanti della Lega, é una cosa che mi rattrista molto perché la nostra storia é piena di sacrifici e di sangue italiano per avere una Patria unita, e le idee di secessionismo che hanno queste persone mi sembrano un film di fantascienza, oltre che una mancanza assoluta di rispetto verso i nostri eroi!!
    Ma….non riesco sinceramente a capirne le ragioni e mi piacerebbe tanto che ci sia qualcuno che me le possa spiegare. Ad ogni modo solo a pensare che tu possa ritornare in Rai giá mi fa venire la voglia di accendere la tv, che da molto tempo non guardo, esattamente da quando ti hanno tolto il TUO programma!! Magari fosse, te lo desidero con tutto il cuore!!
    A Buenos Aires il freddo si fa sentire ancora, sará anche perché te ne sei andata via, il tuo calore si sentiva nei cuori e nell´anima, anche nel tepore delle giornate , ma se tutto ció serve a farti ritornare sui nostri schermi benvenuto sia!!!
    Mando un gran bacione a Nonna Lea, romana come me che adoro!! E a te mia bella Francesca, un caldo abbraccio e tanti scongiuri affinché si compiano tutti i tuoi sogni ( sai, un pó di scaramanzia ci vuole, sempre aiuta!!)
    Grazie per essere come sei e non cambiare mai!!
    Ti voglio tanto bene,
    Mirella.


  201. teresa ( Buenos Aires , argentina )

    Ciao Francesca chiedo scusa a te ,non mi piaciono le polemiche ne le beghe inutili ,vorrei parlare di cose belle ad esempio del bellissimo cd postumo di Marisa Sannia “Rosa de papel” che oggi ho ricevuto ,delle poesie di Nonna Lea ,delle canzoni di Enzo Amara che mi piacerebe ascoltare,dei ponte solidale Sardegna Argentina per i bambini poveri del Chaco …
    Rispondero alla cara Adriana soltanto per chiarire che le virgolete sono soltanto per segnalare che é
    copia textuale la frase,non per strumentalizare nulla ,certamente Adriana ti sbagli nel credere che io abbia voluto sottolineare che tu non rispeti la paute date da Francesca .
    Come si sbaglia e alla grande Al signor Roberto Di Carlo ,nei suoi giudizi lapidari su Maria Rosa e su di me ,(anche se non scrive nostri nomi si capisce )mi piacerebe che chiarisca cosa intende dire ,(chiedo scusa se copio e incollo textualemente)
    1º) ” ho trovato invece un messaggio: 23 maggio 2008 alle 20:30 che mi spiega perche la sig.ra argentina ha voluto capire male.”

    ¿lei crede che “ha voluto capire male”?

    2º )”Strano che non ci sia stata risposta
    , meglio non pensare che ci sia un cambio per far scrivere la signora gentile e rispettosa e l’altra signora che invece fa politica e si capisce bene come pensa, basta leggere quello che scrive,”

    Lei non crede che Alessandro ha piena libertà di ripondere?

    Sono “troppo” sarda ,quindi nelle persone, uomini o donne che siano, ammiro piu cha altro l’onestà e il coraggio ,non mi piaciono le persone che si nascondono dietro un mureto a secco (mezze parole) per sparare a mansalva acuse senza fondamento.

    da vero sa cosa penso?
    se è cosi dovrebe avere notato che Alessandro ed io in molte cose pensiamo e scriviamo lo stesso .

    buona notte ,pace e bene a tutti ,anche a chi mi giudica male.


  202. Giuseppe-del Connecticut

    Francesco ecco un po’ di storia di “Calimero” il pulcino nero.

    Ideato da Carlo Peroni per conto dell'”Organizzazione Pagot”, dei fratelli Nino e Toni Pagot, è comparso originariamente nelle animazioni pubblicitarie della società di detersivi Mira Lanza in Carosello a partire dal 1961, prima nella serie La costanza dà sempre buoni frutti e poi in quella ufficiale Calimero pulcino nero, a partire dal 14 luglio 1963.

    La notorietà di Calimero è molto elevata per tutti gli anni ’60 e almeno fino alla metà degli anni ’70, tanto da far entrare nel lessico collettivo sia il nome del personaggio, sia alcune frasi celebri come “Tutti mi vogliono male perché sono piccolo e nero…”.

    Oltre alle storie originali di Carosello, sceneggiate da Carlo Peroni ed alcune volte da Ignazio Colnaghi che ne è anche il doppiatore, dopo la morte di Nino Pagot gli eredi riacquistarono i diritti di Calimero dalla Mira Lanza e ne produssero una serie di cartoon a colori per il mercato internazionale, che venne esportata anche in Giappone, dove la Toei Doga ne produsse 47 puntate tra il 1974 e il 1975.

    Il personaggio di Calimero e i comprimari della serie hanno avuto ed hanno ancor oggi un ruolo in numerose altre attività promozionali e di merchandising oltre a quella originale, apparendo di volta in volta su articoli di abbigliamento e generli alimentari, accessori e prodotti scolastici, gadget ecc.

    Si puo` trovare anche di giovedi` al mercato a Formia…


  203. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    Complimenti alla Zia Ivana per la bella poesia in napoletano, Il signore positano dovrebbe essere lusingato per la bella canzone ( torna a bloggo )io se fossi in te non aspetterei tanto a rispondere, salute alla Zia Ivana da gaetana.


  204. Giuseppe-del Connecticut

    Francesca ando` al Caminito…
    Topo Gigio va al Camita… Calmiamoci domani e un’altro giorno

    http://www.youtube.com/watch?v=5AFasYNOifk

    Good night!!!


  205. Francesca Verde ( Melbourne , Australia )

    Cara pupa mia, cosa fa il tempo a Roma?qua da noi e una giornata griggia, leggento i tuoi commenti, non posso non notare quello, di Ezio Costa Rica, quando dice che Cinqetti, a salutato perche se ne va, al meno per il momento,mamma mia Ezio, che allegria, almeno potro quardare di nuovo la TV, grazzie per averlo detto, unaltra buona notizzia Sandro del Canada, dice che a giugno ci sara, consiglio di amministrazione della RAI, caro Sandro, ne so sicuro che il direttore, gia si sta facento la valigia, lo spero con tutto il cuore. Zia Ivana na bella canzone, per Positano, ciao Nicola, hai visto che bella canzone, torna a Sorrento, vuol dire torna tra noi Napoli, portaci una ondaddata, di vento della nostra Italia, ci manchi. Gaetana una bella idea parliamo di amore,la parola amore, e la parola piu bella, che possa esistere,un bacio. Giuseppe Stati Uniti D’America, sei propio una persona grande, con questo vido, sai una cosa, incomincia a preparare, uno per quando, LA NOSTRA REGINA RIPRENTE IL SUO TRONO,e a tutti voi con le poesie, e i sito che ci mostrate sempre, siete meravigliosi, un saluto virtuale a tutti,
    e a te Francesca un bacio forte.
    Francesca


  206. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Buon giorno Giuseppe, grazie per la storia di Calimero
    ricordo bene il carosello, ma non ricordavo quelle reclame , forse perche nel 61 ero già fuori da l`ITALIA
    ma la prossima volta che vado, al mercato a Formia.
    cercherò di guardare meglio, ringrazio anche Gaetana, ricordo quelle frasi di NINO MANFREDI, quante che ne sapeva. Oggi giorno come dice Gaetana, che è basato tutto sul nudo, forse è colpa del clima!
    Buon pomerigio Francesca, stiamo bene? spero sempre che tutto procede bene, qui da noi tutto procede bene
    ed non vedo l`ora che incominciano gli EUROPEI.
    Saluti a tutti ed grazie di nuovo. Ciao Francesca ti saluto, Francesco.


  207. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Carissima Francesca, ma hai visto che pandemonio di emozioni hai scatenato? Sei una bravissima pescatrice perche` abbiamo abboccato tutti. Questo mi ricorda una storia che avevo letto nella mia seconda classe. Un generale al fronte rimasto ferito agli occhi che chiede al suo tenente di descrivergli quelli che loro pensavano i loro nemici per decidere di che nazionalita` fossero. Il suo tenente quindi dice ci sono dei soldati che riposano penso siano austriaci, ci sono alcuni che mangiano penso siano francesi, alcuni leggono penso siano inglesi, altri giocano penso siano spagnoli a questo punto il generale lo interrompe e gli dice: “calmati figliolo sono italiani, siamo salvi. Quindi viva l’italianita` con tutti i nostri difetti, diversita` e originalita`. Un abbraccio a tutti quelli che sono ancora al fronte e a quelli che spero ritorneranno.


  208. augusta prina ( milltown nj , usa )

    Buon giorno a tutti……e grazie al nostro amico GIUSEPPE del Connecticut per averci offerto piacevoli momenti di emozioni.
    Topo Gigio e il famoso Carosello mi hanno riportato indietro nel tempo con ricordi indelebili che diventano sempre piu’ lontani.
    Mi sono persa i saluti della Cinquetti e…… non ci piango sopra e in quanto al suo arrivederci ho molti dubbi.
    Troppi sono stati i malcontenti eppoi c’e’ turbolenza in Rai e le grandi novita’ riusciremo a vederle nella prossima stagione autunnale,per ora purtroppo dobbiamo soppotare trasmissioni che gia’ abbiamo visto e questo e’ un’abuso gratuito che dobbiamo sopportare.
    Nella maretta di malintesi che e’ accaduta fra alcuni amici non vorrei aver perso il nostro migliore informatore e parlo di ALESSANDRO che in questi ultimi interventi non si e’ piu’ sentito,sarebbe un vero peccato e spero che Francesca intervenga per calmare le acque.
    Un saluto caro per tutti FRANCESCA compresa.augusta


  209. Lea Mina Ralli ( Roma , italia )

    alla fine delle polemiche vi è sempre un bacio di riconciliazione . e allora …ci sono baci per tutti

    e grazie per quelli che avete inviato a me.

    BACI

    È con un bacio caldo e appassionato
    che prende ardire un cuore innamorato
    perchè quale suggello dell’amore
    sarà la dose d’una gran passione.

    Un bacio sa parlare senza dire
    e promette il ritorno nel partire.
    Un bacio è portante d’armonia
    che lega sentimento e compagnia
    e spesso sa fugare ogni dolore
    ponendo tosto fine a ogni rancore.

    Ma da un bacio negato o ripudiato
    sarà per sempre l’animo ferito…
    ne rimarrà come una scia funesta
    la rimembranza più accorata e mesta.

    con affetto Nonna Lea


  210. anna-Brasile(São Paulo)

    Carissimi tutti del blog, ma che stà succedendo, stò solo mezza giornata senza leggere ed appena apro, ci sono di nuovo dibattiti, cioè ramanzine da ogni parte.
    Non sò se senza questo tutto sarebbe troppo monotono, ma almeno si potrebbe tentare e vedere cosa succede, se comincia a degringolare allora ricominciamo con le scaramucce, c’è sempre tempo no?
    Nonna Lea, bellissima la tua poesia per Positano, ma come fai a creare una cosa speciale per ogni persona ed ogni circostanza?
    Ho sentito anch’io che la Cinguetti ha salutato, non l’ho vista però. Speriamo bene, e speriamo che non sia per via dell’estate, che vada a Napoli al mare? Ma il posto di Francesca, secondo me, è questione massimo di passare l’estate, ed avrà un programma molto più esteso che Sportello italia, me lo sento e ne sono sicurissima, è solo avere un altro pò di pazienzal.

    Un abbraccio
    Anna
    ASSENTI TORNATE


  211. MARIA ( montreal , canada )

    Carissima Francesca,come stai oggi ?
    Qui da noi la temperatura non e’ bella,e cosi’
    ci sentiamo un po monotoni, passaera’.
    un caro saluto a te Francesca e tutti del blog.
    bacioni Maria e Giorgio…


  212. Enzo AMARA ( Winthrop , USA )

    Carissimi tutti,
    ecco che mi faccio presente dopo un paio di giorni perche’ mi sembra assurdo che certe persone, non fanno altro che pettegolare in questo “blog”, usando anche il mio nome.
    Io ho solo cercato di fare il signore per eliminare di continuare certe polemiche, ma,… c’e’ sempre qualcuno che butta sale nelle ferite.
    X Teresa- Ho appena letto il tuo del 3 giugno delle 3:25, e sono rimasto sorpreso nel modo in cui attacchi Alessandro, usando il mio nome.
    Che pensi, sarebbe stato meglio per te e tutti gli altri, sapere la pura e santa verita’?
    Le parole di Alessandro hanno centrato la ragione che io e mio fratello non abbiamo piu’ partecipato.
    Ho apprezzato pienamente la sua difesa, pero’ per non andare contro P R e fargli capire che i suoi modi non sono accettabili, perche’, sfortunatamente, in questo blog, molte persone si intromettono e prendono subito le parti, ho voluto evitare.
    Percio’, mia cara Teresa, non e’ che ho voluto smentire il nostro caro Alessandro, che trovo molto interessante e preparato, ma ho cercato di mettere FINE alla situazione in modo civile e signorile.
    Il tuo commento e’ inaccettabile.
    Cerchiamo di essere costruttivi quando vogliamo criticare.
    Grazie.
    Continuo a scrivere fin quando Francesca me lo permettera’.


  213. silvia-São Paulo-Brasile ( são paulo , Brasile )

    Carissimi amici del blog,oggi,3 giugno(non ricordo chi)ci ha ricordato l apertura del blog da Francesca”una maniera di stare assieme tutti noi)questo mesi fá.Io concordo con Anna-Brasile ,che nei suoi due blog di oggi( ma nessuno li ha letto ?)dice giustamente ,perche non stiamo tutti assieme ,rispettandoci uno all altro incluso Francesca?Perche ,che io sappia,Francesca ci ha aperto un salotto,come fosse la sua casa per i suoi amici,e non un convento con regole rigide( qualcuno ha detto abbatessa,non so se é giusto che sia la direttrice di un convento?)Francesca,sempre,se ho capito bene,l unica cosa che esigge(del resto come tutti noi) é rispetto e civiltá tra i suoi invitati.Questa é una cosa che dovrebbe essere spontanea tra amici,neanche bisogno di chiederlo.Ció che si vede é che,tira e molla qualcuno si offende,capisce male una frase,trova il pelo nell uovo.Io confesso che ammiro molto cio che scrive Alessandro,ma alle volte,quando i tema sono un poco pesanti per me,pérchepoi la sera sono un poco stanca perche lavoro tutta la giornata,sorvolo e magari li leggo in un momento piu tranquillo e ne profitto.Solo per dare un esempio,io scrissi giorni fá degl asini che hanno suoni diversi in diversi parti del paese,e dicevo che parlavano dialetto,era uno spirito aovviamente,perche dipende dalle razze,ecc,ma ci pensavo e l ho diviso con voi,poi ovvio,ho pensato…Dio mio,Positanorecords se la prenderá come offesa,mi aspettavo una balburdia pur sapendo che é una persona inteligente e avrebbe capito….ecco,invece niente…….sic…sic…perche pure io adoro il dialetto,ma dicevo,uno se la puo prendere e puo pure invece capire che quando si scrive molte volte non si pensa nel momento alle possibili consequenze.Io mi sono sentita triste,pensavo Positano si era offeso e per questo scomparso….ma no….ufa.;…E Flavia che non finisce mai questa riforma della casa e quindi non é piu tanto assidua?ma i calcolidella tinta nonlipossono fare bene questi tuoi pittori?


  214. silvia-São Paulo-Brasile ( são paulo , brasile )

    Dunque scusate,ma ioche veramente sento molto affetto per tutti voi del blog,quando qualcosa mi tocca,cerco di pensare che non é stato per offendere,viviamo in Paesi diversi tutti noi,parliamo italiano si ma pure lingue diverse,e piu importante,abbiamo mentalitá diverse.Ma che costa non dare (dico magari) il “cretino”a un amico del blog,Nella vita di tutti giorni di critiche ne riceviamo e come,di tristezze,di problemi ne abbiamo,rabbia,ecc,ma perche portarli al salotto?che dovrebbe secondo me,alcontrario,per ritrovarci e appoggiarsi mutuamente?Quelli che sono aprtiti tornate per piacere,non siamo in un arena nó,siamo in un salotto dove Francesca vuole tenerci uniti ,tutti amano Francesca ,ma quanto dispiacere gli stiamo dando con queste liti ?ci pensate?che io sappia quando si ama davvero sicerca alemno di non dare dispiaceri…forza,ricominciamo da capo,Positano,,Alessandro,Federico,Amara(i due) ogni tanto una notizia ok…;Pace e amore si dice qui.Silvia


  215. sandro ( Cascate di Niagara , Italiano prima, Canadese secondo )

    Grazie Ms. Francesca per la sua rispotta al mio email. Mi ricordi? che sono quello che ti ha mandatto quella cose alla RAI>
    Senza molta pratica a parlare o scrivere L’italiano, grazie per l’invito di venire qui alla tua “website” sita? vivace.
    Si vede come grande el L’italia non perche solo la terra belissima ma suppratutto la gente, con le braccia apertte, come in Argentia. In questo mondo, che cerca la Pace, tu dai il mondo il primo passo di pace con un meraviglioso soriso; e veramente un regalo molto speciale avere un bel soriso.
    Per tutti, la gente li fuori che leggono questo, venite alle Cascate di Niagara, Canada per vedere, perche in quello momento che quando vedi le Cascate, tutto il tuo mondo fermera e sarai veramente “nel momento”
    Lascio un pensiero sincero:

    Certe volte andiamo su,
    certe volte andiamo giu,
    come una onda.
    con tutta questa gioa, con tutte le sofferenze,
    siamo sempre,sempre,
    sostenutti da Il Gande Oceano
    sandro, Paz y Luz


  216. Roberto Di Carlo ( Pampatar , Venezuela )

    Teresa, rispetti gli altri prima di tutto.

    Mezze parole non credo, lei ha capito bene, poi pensa e scrive le stesse cose ma non l’ho mai vista scrivere scusa, a sparare a tutti e la piu brava come a dare giudizi lapidari, e che dire della storia della sarda che c’e sempre in tutte le salse.

    Non mi piacciono le polemiche e non me ne faccia, ma chi si crede di essere. Scrivo poco, ho solo dato la mia opinione non per essere aggredito e che mi dica disonesto, credo che smettero di farlo, le lascio il blog tutto per lei e si dia una regolata.


  217. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Cara FRANCESCA cari AMICI (tutti anche quelli che sono nelle finestre) penso che non dobbiamo uscire di tema per evitare problemmi, é meglio tacere che litigare, un giorno mi hanno detto una frase che mi ha colpito: l´uomo é prigionero delle parole che pronuncia e padrone delle che tace, scusate gli errori per favore, vi voglio bene a tutti (dentro e fuori)


  218. Teresa ( Buenos Aires , Teresa )

    caro Enzo Amara sinceramente mi soprende la tua reazione ,io ho creduto a quello che hai scrito dicendo che ne tu ne tuo fratello non eravate usciti per colpa di Positano ,e adeso sei tu ad acusarmi di azzioni secondo te “inacetabuli”,sinceramente mi addolora esere traintesa , non era la mia intenzione atacare Alessandro ,anzi era difendere Maria Rosa alla quale ha lui acusato di ofenderlo.
    i mailintesi si dovrebero chiare amichevolmente .al meno se ci consideriamo amici da vero . AMISTADE é sacra per me ,

    io sono frontale e direta , non uso sutilezze per dire ciò che penso quindi se scrivete in codice e siete fraitesei non é colpa mia .mi dispiace da vero .

    chiedo di nuovo scusa a Francesca non merita che sia stato inquinato il suo saloto da beghe e petegoleze varie . pague e salude pro tottu
    a si biri


  219. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Francesca qui fa un giorno caldo ed quattro freddi, in Argentina mica era lo stesso, certo che qui andiamo verso l`estate, mentre li si va verso l`inverno, ora non só se l`inverno è mite, non credo che freddo come qui. Certo che qui quest`anno senbra che l`estate non vuol venire, ci dobbiamo accontentare di quel che viene
    C`è una cosa, che con questo tempo non c`è bisogno di caloria ed nemmeno di aria condizionata.
    Ciao Francesca ti saluto Francesco.


  220. Giuseppe-del Connecticut ( :=)) )

    Ciao a tutti,

    Ho cercato di mandarvi un messaggio di “PACE”, ma sembra che Topo Gigio e Calimero hanno portato solo memorie di gioventu` per alcuni di noi.

    Eccovi un messaggio d’ “AMOR”(che se lo leggi in riverso dice ROMA).
    da Dean Martin.

    http://www.youtube.com/watch?v=aS6-b7CONDI

    “Il SORRISO `e l’unica medicina che cura tutti i mali” :=))


  221. Enzo AMARA ( Winthrop , USA )

    Cara Teresa, le tue scuse sono accettate. Io sono uno che non entro in polemica e mi sono messo a scrivere nel blog di Francesca per darle l’appoggio morale nel cercare di ritornarla all’amata e benedetta Televisione.
    Tutte queste controversie possono essere facilmente evitate.
    Dal primo giorno che ho scritto a Francesca, perche’ l’ammiravo molto a Sportello Italia, e chiesi anche un permesso speciale alla RAI di ritrasmetterlo nel mio programma televisivo, perche’ non tutti gli italiani si potevano permettersi di pagare il canone televisivo, ho cerato di mantenere uno spirito positivo, con la sperana, com dicevo prima, di fare del tutto, per rivedere Francesca alla TV.
    Qui, non facciamo altro che cambiare argomento, litigare, criticare, e devo ammettere anche con cattiveria.
    Guardiamoci allo specchio e pensate a quel famoso detto che chi non ha peccati scagli la prima pietra.
    I messggi dovrebbero iflettere la solidarieta’ verso Francesca, per un celere riorno alla RAI.
    Punto e Basta.


  222. Enzo AMARA ( Winthrop , USA )

    una volta che non ho controllato il mio scritto,
    vedo che mi sono saltate tante lettere.
    Chiedo scusa
    Enzo


  223. Maria Rosaria Martinelli ( Staten Island,N.Y. )

    Ma si puo’ sapere qual’e’ l’argomento da trattare oggi?Rileggendo alcuni dei vostri messaggi,mi sembra di aver capito che ci sono un po’ di malintesi,ma su via non siate dei bambini che litigate di continuo,ma lo sapete che ci sono problemi piu’ grandi dei vostri?
    P.S.si puo’ sapere dov’e’ finito il signor Enrico Montelli?Perche’ non scrive piu’ sul blog?ciao a tutti e vi prego…non litigate, fate i bravi.


  224. Flavia Mea Pola ( San Paolo , Brasile )

    …Non sono solo i pittori che mi stanno facendo uscire di senno ci é messa adesso anche la TVA che é quella che mi dá l’accesso a internet…stamattina alle 5 mi son seduta davanti al video…e niente….Solo adesso é riaparsa…dicono che c’erano dei lavori in zona….

    Ma é con grande rammanico che vedo ancora dei baltibecchi…baltibecchi sono anche doverosi in famiglia ma poi il bello é fare la pace…

    non dobbiamo andare molto per il sottile.
    Noi siamo qui riuniti grazie a Francesca, con l’intuito di lenire la nostralgia della Patria discorrere piacevolmente scoprire usanze sia di altre regioni d’Italia che non la nostra come anche scoprire come vivono i nostri connazionali sparsi per il mondo…per favore…teniamoci uniti e compatti!

    Un abbraccio forte,

    fLAVIA


  225. anna-Brasile(São Paulo)

    Cari bloghisti, scusatemi ma con tutti questi commenti critici da leggere mi sono confusa. Zia IVANA(Baires)
    ha scritto la bella poesia napoletana per Positano Records e non nonna LEA. Ma comunque i miei complimenti possono valere per i due casi visto che nonna LEA sempre ne fà di bellissime. OK? Brava zia Ivana, non sò come hai fatto, molto bella e bello il mio napoletano…

    FLAVIA dove sei? Non devi fare sforzi quando verrà Francesca, andrà tutto bene, voi siete in tre già, quindi è facile farsi in quattro…(debbo dire che scherzo? Ormai ho il complesso di equivoci)
    Bè signori, il fine settimana si avvicina, Francesca ci starà preparando un bel tema, spero che non ci faccia molte ramanzine, non per niente, ma il fatto è che ne abbiamo avute e lette tante questi tempi.

    SILVIA, ma tu sai che non ci ho fatto caso dell’assurdo degli asini. Forse era la smania di un poco di aria serena, ma ci ho creduto che i ciucci fano suoni diversi, cioè, ci credo ancora, che costa?

    TERESA- Fin’ora eri fuori da tutte le polemiche, spero che continui fuori, sembra che non si salvi nessuno. Meno male che è un salotto virtuale senò volavano matterelli, non ti stò criticando, al contrario, spero che continui come prima. Si possono dire cose interessanti, tipiche anche del paese dove si vive, è tanto bello leggerlo, e non entrare in argomenti pericolosi.

    Meno male che i fratelli AMARA sono tornati, alleluja, ora bisogna solo aspettare che entrino POSITANO e ALESSANDRO, per ordine di uscita…
    Abbraccioni
    Anna


  226. Marcelo ( Mar del Plata , Argentina )

    Volevo semplicemente dire che molta gente che legge il blog e che non ha mai partecipato al forum si sta cominciando ad annoiare, infatti, molti dei miei alunni e conoscenti mi hanno fatto questo commento e veramente mi dispiace.
    Cari amici, pensate che non siete solo voi qui e che tantissima gente legge il blog ma non vi partecipa. Vi siete mai chiesti questo?
    Date anche una mano a Francesca per arginare un po’ questo che dovrebbe essere un punto di incontro e non di accesa controversia tra alcuni blogghisti e che, certamente, non ci interessa alla maggioranza dei lettori.


  227. Alessandro

    Un grazie per i messaggi di amicizia ricevuti.
    Un ringraziamento sincero a Federico e perchè no a Marta Galzerano che con il suo messaggio dimostra come realmente ci sia una patata bollente.
    Aggiungo:
    1) Nel blog ci sono persone che quando sbagliano non sanno chiedere scusa, Positano, Maria Rosa Vallone, Teresa.
    2) Francesca chiarisca a tutti qual’e il vero progetto del blog cosi si evitano equivoci.
    Se e quando arriveranno queste risposte con molto piacere tornero a “disturbarvi”
    e……. solo per togliermi l’ultimo sassolino dalla scarpa:
    Non mi e piaciuto lo “scherzo” di Teresa sull’indocumentato.
    Pero devo riconoscere che non è colpa sua, non siamo stati avvertiti che arrivava la Regina della Barbagia, altrimenti avemmo fatto un riassunto delle puntate precedenti dove gia si era trattato il perchè non lo scrivevo. Sarebbe stato un dovere nostro, la realezza non si abbassa a leggere indietro solo emana editti e sentenze.
    Poi scherzo per scherzo: non sarai mica Tupamaros.
    Non te la prendere sto scherzando………… dalle mie parti si dice che Arlecchino si confesso burlando.
    Comunque cari saluti a tutti.
    Il blog lo lascio a Teresa e amica, cosi non causera scherzi pesanti la mia “mancanza” del luogo
    Que lo disfruten.


  228. LuigiaGrisanti ( Buenos Aires , Argentina )

    Alessandro, mi dispiace molto tutto questo che sta succedendo siamo gente adulta lasciamo stare le cose cosi, non dobbiamo continuare con queste sciocheze non si va a nessuna parte,non lasciare il blog perche sei necessario,perché questa oportunitá che c´a dato Francesca non dobbiamo perderlo per un male inteso.Pure a te Teresa lascia perdere, gli mando a voi due un forte abbraccio


  229. Danila ( JAX , Florida )

    Ciao Francesca,

    questo blog da Te creato e`la caratterizzazione perfetta degli italiani. Non importa che si viva in un altro continente o quante generazioni siano passate da quando il primo avo ha lasciato la madre patria…il DNA rimane lo stesso. Noi italiani c’abbiamo quel certo non so che, quella molecola litigarella che ogni tanto prende il sopravvento e d’improvviso “felice” esplode la polemica…ce la tiriamo cosi alla lunga che poi manco ci ricordiamo per chi e per come e` iniziata…
    Una cosa ce la devono riconoscere coloro che si annoiano a leggere le polemiche altrui(che sicuramente non sono italiani puri nel DNA, altrimenti per la polemica made in italy avrebbero maggiore stima):
    noi italiani sappiamo come si tiene accesa la fiammella della polemica..se uno si distrae un attimo oppure cede per stanchezza, subito ce n’e` pronto un altro che rivatalizza la fiamma…se due polemizzano tra loro, ecco che interviene il terzo e poi il quarto per farsi che l’energia polemica non vada dispersa.
    Quando tutto cio` accade nel TUO blog avviene la trasformazione della tua creatura: da bambino simpatico diventa moccioso noiosetto (di quelli che quando te li trovi come compagno di banco a scuola, pur di non rivederli preferiresti essere bocciato), da mezzo di comunicazione ideato da Francesca Alderisi, si passa al bar dello sport dove ognuno tifa per la propria squadra e poi ancora degera in un cortile di comari dove inciucio dopo inciucio le idee si confondono o vengono confuse ad arte.
    Che dire… siamo italiani anche in questo, polemici e permalosi, permalosi e polemici, polemici e peramlosi, permalosi e polemici…ahhhhh anche un po’ ripetitivi.

    un abbraccio cara Francesca.

    p.s. vogliamo fare finta di essere un po’ scandinavi e polemizzare di meno?


  230. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    WELLDONE GIUSEPPE, DEAN MARTIN è uno dei miei preferiti
    ed ho i suoi cd. Alessandro non lasciare, se lasci son
    sicuro che a Francesca non piacerà. Io forse sono il peggior che srive, ma non mi và di lasciare.
    buona notte ed saluti a Francesca, ed tutti Francesco.


  231. Sandro ( Toronto , CaNADA )

    Perfettamente d’accordo con te, Danila. Credo che lo scopo che Francesca si è prefissata con il suo blog è molto diverso da quello che stanno facendoalcuni A me poi la chat tra i bloghisti non è mai piaciuta e credo non piace a molti che ci leggono. E’ UN BLOG NON UN FORUM. RIFLETTETE GENTE RIFLETTETE


  232. Linda Napolitano

    Francesca,non avevo visto tutte le fotografie!!!!!!!!!!!!!!!!ma ,il tempo per dividerlo con tanya gente ,dove l’hai trovato !!!!!!!!!!!!.Sono felicissima ,che anche gli italiani desso ,con iltuo programma per internett, avranno il piacere di conoscere un pó L’Argentina…..le sue abitudini ,connazionali .che sono piú di quanti ,immaginassero.Leggo che ti mandano le mails da Ischia ,Napoli ed altre cittá italiane ,con la grande contradizione ,di conoscerti ,vivendo in Italia e come una ottima conduttrice italiana ,grazie a questa tua geniale ideaaaaaaaaa.Io adesso mi sento un pó gelosa ,non ho impaccio di confessartelo …..volevo cge appattenersi a noi italiani lontani . invece sei diventatata Francesca International ;vuole dire che lo meriti e come tutte le persone con grandi capacitá e voglia di nuovi orizzonti :sei al loro livello.Sai che qui in Argentina é venuto Lino Banfi (il nonno italiano )per filmare una fictión:nelle interviste che ho visto per la T.V ,é apparso una persona con grande semplicitá e sensibilitá.La fictión la vedremo poi in Autunno,3o4 mesi trascorrono volando.Stiamo adesso tenendo delle temperature davvero bassissime e giornate grigie e tu giá approfittando del nostro sole italiano sebbene i climi si sono impazziti, con degli sbalzi impensbili.Ci stai viziando, oggi credevo di trovare giá una tua nuova e .mail ,ma poi mi son detta :non devo essere cosí ansiosa e rispettare i tuoi tempi e programmazioni.Ti lascio ,con un bacione grande ,la tua amica . Linda.


  233. zia Ivana

    Per Anna, San Paolo,
    Cara Anna, non ti preoccupare della confusione che hai fatto tra nonna Lea e zia Ivana tanto piú che non l’ho composta io la poesia, ma ho cambiato solo alcune parole della canzone “Torna a Surriento”.
    Io ho scritto solo una poesia in vita mia, all’etá di 40 anni, intitolata “Desert Storm:Tempesta nel deserto”, due giorni dopo la prima guerra del golfo, gennaio 1991. La dedico a tutti gli amici del Blog perché sono convinta che la pensino come me, cioé che i conflitti si possano risolvere con intelligenza, non con le armi.
    Vi prego, non esprimete giudizi su questa poesia, non cerco lodi ma neanche critiche, la poesia é come un figlio e….”Ogni scarrafone è bell a mamma soie”
    un abbraccio e… ritornate tutti !!!

    “Desert Storm”
    Respira, silenzioso, il vento rosa nel deserto.
    Danzano, qui e là, granelli gialli.
    Giocano, laggiù, bimbi profumati di verde.

    Improvvisamente una violenta tempesta viola la vita.

    Sabbia sul cielo!
    Sabbia sul sole!
    Sabbia sulla sabbia!

    Lampi tetri brillano intorno a me
    Prorompono striduli fulmini di acciaio
    Grappoli di grandine flagellano la mia pelle.

    All’orizzonte, uno sprazzo azzurro.
    Nel mio petto, un oceano rosso.
    Nei miei occhi, una luce nera.

    Tacciono i mari,
    tacciono gli uomini,
    tacciono le stelle.

    Vacillo, non vedo più i colori della vita, mi spengo.
    I miei… vent’anni… sven…trati…
    Dal… v…e…n…t…o…


  234. Adriana ( Bs.As. )

    Cara Francesca, appena oggi ho potuto vedere il blog, tardi peró arrivo. Bellissimo ed emozionante vedere tutti gli incontri. Fantástica la musica che hai scelto e tu come sempre spléndida. Grazie
    Per Alessandro,
    in altra maniera anch’io ho sofferto in questo blog, precisamente per esprimere opinioni. La tua imparzialitá nel rispondere a cuasi tutti i bloguisti, per me, ti rende un uomo di grande civiltá e democrazia.


  235. augusta prina ( milltown nj , usa )

    FRANCESCO da Toronto,
    voglio dirti che sei spiritoso e simpatico e mi associo a quello che dici al nostro ALESSANDRO,non diamo problemi alla Francesca e io voglio aggiungere che ALESSANDRO e’ il numero UNO del blog .
    Ci mancheresti moltissimo e non e’ giusto da parte tua penalizzare chi ti stima e ti vuole bene.
    Auguri d’ogni bene con la speranza di risentirci presto con la firma del nostro amico Alessandro.ciao augusta


  236. Linda Napolitano ( Rosario Santa Fe , Argentina )

    non trovo che la gente sia permalosa nell’esprimere ,senza nessuna cattiva intenzione ,semmai (cosí lo sento)ció che sentono o pensano.!!!!!!!!!!!!!!!Esagerati nel comparare il blog in un bar ,dove si fanno inciuci.Eppure le leggo molto trascorro un momento gradevole ,con le poesie e qualche barzzelletta .La parola permalosa ,mi ha sorpresa ,ripetuta tante volte .quasi con fastidio .Bah ,qui dobbiamo cercare di essere tutti ammissibili e senza polemiche su gli altri (che infine non offendono ……immagino nessuno .Cerchiamo di formare un bel cerchio e mitigare soltanto con qualche parola la melanconia del nostro paese .Siiiiiii? francesca ,scusami ,se mi son permessa di opinare ,ma non bisogna essere esagerati nel negativo bensí nel positivo.Ancora un abbraccio dalla tua amica di sempre
    Linda


  237. FEDERICO ( KEYBISCAYNE , FLORIDA , United States )

    Cara Francesca,

    leggendo attentamente DANILA,5giugno 0,19,che ricorda quello che tu

    spiegavi a noi ,che siamo stati invitati al tuo blog dalle origini…….

    e altre importante considerazioni sul nostro ESSERE ITALIANI……..

    credo la soluzione ai nostri problemi e’ DESCRESCERE i nostri

    interventi a UNO solo,come risposta al tema da te proposto.

    Se leggi i miei interventi di sei mesi fa ,avvisavo che il nostro non era un

    BLOG ma un CHAT.

    Aspetto la tua decisione definitiva


  238. Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    BUON GIORNO AUGUSTA TI RINGRAZIO ED MI AUGURO CHE NESSUNO LASCIERÀ IL BLOG. NON È UNA COSA BELLA PER FRANCESCA. UN CORDIALE SALUTO FRANCESCO.


  239. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Alla sig.ra Ivana, i sentimenti espressi nella sua poesia sono sicura che sono vissuti da tanti ragazzi e ragazze che si trovano coinvolti nel nostro modo di tenere la pace. Che inutilita` e quanti dispiaceri. Grazie per aver dato voce a cio`. Luciana


  240. Paolo Bacigalupo ( Valparaiso , Cile )

    Carissima Francesca

    Innanzitutto, complimenti per questa tua iniziativa di visitare Argentina; dalle foto si vede, con chiarezza, l’effetto gioioso e amichevole che ha avuto il tuo soggiorno tra i fratelli argentini !!

    All’estero, quando riceviamo una visita dalla Madre Patria, i nostri cuori battono piú rappidi, sopratutto quando chi riceviamo é una “Ambasciatora” della tua categoria, una persona che oltre a promuovere italianitá, s’interessa delle notre realtá, problemi e bisogni…

    Quando una fiamma come la tua si avvicina da queste parti, la lontananza fisica dall’Italia, muta subito, si dimentica, e si trasforma in vicinnanza spirituale, stretta, solida e condivisa !!!

    Perció ti prego di studiare la possibilitá di visitare il Cile, dove troverai una comunitá piú piccola di quella argentina, ma entusiasta e compromessa con le sue radici italiane, e che di sicuro ti riceverá in maniera entusiasta e ospitale .

    Con grande desiderio di rivederti presto sullo schermo, ti mando un grande abbraccio

    Paolo Bacigalupo
    Valparaiso – Cile


  241. Arturo ( Baltimore , United States of America )

    Cio Franchesca,
    Eccome a te voglio essere corto nel mio dire che nel sportelo Italia non credo che troveranno una persona come te.
    Tu sei stata una grande stela per tutti gli Italiani al’estero, e credo che continuearai adecerre in questo tuo nuovo programma.
    Cio Francesca ti voglio tanto bene.


  242. gianni samanna' ( paceco , trapani )

    Ciao Francesca, da gianni, sono onorato di scriverti e di ascoltarti, il link mi e’ stato dato dal RE dello ZUFOLO AUSTRALIANO, Giuseppe CASTELLANA con cui ho avuto il piacere di esibirmi iN AUSTRALIA TRA IL 2001 E IL 2004 (essendo appassionato E interprete del canto della mia terra la SICILIA).
    Conoscendo CASTELLANA, conosco la sua Storia, la CANNA DA ZUCCHERO, il morso del serpente etc….sono rimasto enusiasta della vivacita’ di questa umile persona, che ha la MUSICA nel sangue, ricordo che ha incontrato Gianni Morandi NEL 1975, Marcella Bella, Fiorello, ora mi farebbe piacere incontrare Giuseppe Castellana in qualche trasmissione televisiva, ma non so come fare e a chi rivolgermi, do un saluto naturalmente a te, e a tutte quelle belle persone che stanno all’ESTERO cui ho avuto la possibilita’ di conoscre di persona..un saluto da Gianni…


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili