prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

Archivio del 14 aprile 2008

lunedì 14 aprile 2008
SPECIALE ELEZIONI: LA PAROLA AGLI ITALIANI ALL’ESTERO

Iniziare questa pagina del mio diario in rete non è un’ impresa facile e lo farò con grande correttezza, non considerando la vittoria del PDL come un fatto personale, nel rispetto di tutte le idee e differenze che sono alla base di un futuro migliore. Che parola grande la parola Futuro, che aggettivo impegnativo l’aggettivo Migliore. Per quanto io in questo momento non possa nascondere la mia felicità, c’è una parte di me che avverte il profondo bisogno di dare una risposta a questa domanda: quale valore positivo mettere al primo posto per costruire veramente e solidamente un Futuro Migliore e quale valore negativo eliminare definitivamente per fare in modo che tutti possano avere la consapevolezza di vivere in un mondo che va veramente verso il Futuro? Fino a quando non inizieremo tutti a ragionare in un’ottica di evoluzione e resteremo ancorati ad un sistema di “cambiamento statico”, il cambiamento non sarà mai evoluzione e senza evoluzione nessun cambiamento porterà ad un qualcosa per il quale vale la pena dare il meglio di se stessi. Gli ultimi mesi sono stati per me l’inizio di un lento e difficile percorso di cambiamento, che si è man mano trasformato in evoluzione solo grazie al calore che siete riusciti a trasmettermi attraverso la tastiera di un computer. State pur certi che farò di tutto per fare in modo che si tratti di una “evoluzione continua”. Non sarebbe valso a nulla seguire il mio progetto se non fossi stata certa che la condivisione di una mia sconfitta si sarebbe potuta trasformare in una vittoria solo attraverso un sentimento: l’Amore. Come molti di voi sapranno, il mio blog è stato messo in rete il 17 dicembre in seguito alla scelta del nuovo Direttore di Rai International Piero Badaloni di non confermarmi alla guida di SPORTELLO ITALIA, il programma che ho scritto e condotto su Rai International per sette anni. Nel creare ProntoFrancesca non mi sono posta molte domande tecniche ed economiche, non ho studiato le mie strategie a tavolino, ho semplicemente fatto tutto quello che mi era possibile fare pur di continuare ad esservi vicino, perché sentivo e sapevo che era una cosa giusta. Vi confesso che ho avuto paura (anche molta!) che si trattasse di un’idea inutile, ma la paura si è immediatamente trasformata in coraggio non appena ho capito che altrimenti vi avrei perso. Siete i compagni più meravigliosi che mai avrei potuto desiderare di avere per giocare insieme la partita del “cuore” e me lo avete dimostrato sostenendo e vivendo in questi mesi insieme a me  la crescita del nostro “salotto mondiale”. Eccoci qua giorno dopo giorno  a discutere e confrontarci su vari temi, sorridere, talvolta arrabbiarci, sempre però con uno spirito di vera condivisione e per questo siamo diventati una squadra vincente!! Ieri ho conosciuto una persona speciale che mi ha detto: “Ama la tua famiglia e scegli il tuo gruppo dei pari” intendendo per pari le persone che ci fanno stare bene, le persone con le quali si sceglie di condividere un momento, che sia un secondo, un minuto, un’ora non importa….. l’importante è crederci perché solo credendoci il nostro progetto avrà un senso e potrà evolversi. Pochi minuti fa ho capito fino in fondo il significato delle sue parole e lo ringrazio profondamente perché mi ha dato modo di scoprire che il mio gruppo dei pari siete voi. Come canta Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, in una delle sue ultime canzoni: “L’Invincibile non è quello che vince sempre, ma è quello che anche se perde non è vinto MAI!