prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

mercoledì, 13 febbraio 2008
MISCELLANEA AUSTRALIANA

edicola2.jpg

 Oggi ho scelto per la pagina del mio diario in rete un titolo a me molto caro. Tempo fa avevo usato la parola Miscellanea, che tanto vi era piaciuta, per mettere insieme un po’ di riflessioni su vari argomenti e visto che sono veramente molti gli spunti che mi vengono suggeriti dai vostri commenti e le mie conseguenti riflessioni, ho pensato che sarebbe stata una buona idea ogni tanto (a mia discrezione!) proporre una specie spazio libero, confidando come sempre nel vostro buon senso. Prima di iniziare non posso assolutamente tralasciare una notizia importante perché oggi 13 febbraio per l’Australia è una giornata storica e trovandomi ancora in questo meraviglioso continente mi sembra quanto mai corretto accennare a questo avvenimento importante. Oggi infatti il nuovo Primo Ministro Australiano Kevin Rudd ha chiesto pubblicamente scusa agli Aborigeni per tutte le crudeltà che il governo “bianco” ha loro fatto. Vi confesso che per la delicatezza dell’argomento e la mia non così grande competenza in materia mi limiterò ad accennare a questo avvenimento dedicandovi una fotografia scattata questa mattina davanti ad un’edicola nel centro di Melbourne, dove ho acquistato alcuni quotidiani australiani freschi di stampa che hanno dato grande rilievo a questa giornata. Perdonatemi se per una volta farò uno strappo alla regola usando parole straniere, ma è quanto mai difficile tradurre fedelmente i titoli di alcuni giornali che scrivono cosi: “We’ll never let it happen again” (The Age), “Sorry at last” (Herald Sun), “The sorry road to unity” (The Australian). Mi piacerebbe molto se qualcuno dei frequentatori del nostro “salotto mondiale”, magari proprio dall’Australia, mi aiutasse a trattare questo argomento che ignoravo fino a pochi giorni fa. Detto ciò inizio con la mia Miscellanea di riflessioni perché, come accennato, avverto la necessità di lasciarmi andare ad alcune considerazioni e lo faccio trattando il tema che in queste ore mi ha dato più da pensare, ovvero quello politico. Mi spiego meglio: nel mio ultimo scritto vi ho invitato, come avevo fatto già in precedenza, a non trattare temi politici nel mio blog, perché è mia ferma intenzione che il nostro progetto resti al di fuori di tutto ciò che riguarda le prossime elezioni, anche perché lasciare libertà assoluta quando si parla di politica è a mio avviso molto pericoloso e non vorrei trascorrere i prossimi mesi a tirare continuamente i freni, distogliendomi dai veri contenuti e dalle tante novità a cui sto lavorando e che presto vi svelerò. Sinceramente ho avuto la conferma che fosse la scelta più giusta, dopo avere purtroppo dovuto prendere atto che non tutti sono ancora pronti ad un sereno contraddittorio, avendo letto come è stato “accolto” da alcuni di voi l’Onorevole Marco Zacchera, che qualche giorno fa aveva molto cordialmente salutato gli italiani d’Australia con un commento lasciato sul sito. State pur certi che qualora noterò che qualsiasi politico appartenente a qualsiasi partito possa utilizzare il nostro “salotto mondiale” per autopromuoversi, sarò di mia spontanea volontà la prima a scendere in campo per porvi rimedio. Rimanendo in tema saluto ENZO TORTORA da Mansfield, Stati Uniti, che scrive “Il gelato alla rosa non ha nessun riferimento politico?” Caro Enzo spero che la tua sia una battuta o veramente pensi che possa arrivare a “strumentalizzare” il blog fino a questo punto? CHIARA, dagli Stati Uniti fa una considerazione interessante “Ti ho sempre apprezzata perché sei sempre stata al di sopra delle parti nonostante tu abbia le tue idee politiche. Ma mi stavo chiedendo se puoi fare un’eccezione, dando voce a diversi componenti e facendoci partecipare alla vita politica italiana.” E poi AUGUSTA PRINA, da Milltown, sempre Stati Uniti scrive “Francesca raccomanda di non entrare nell’argomento politica, ma è un poco difficile starne fuori, in tv sono molteplici le trasmissioni che toccano questo argomento e ci riempiono la testa di notizie.” Allora cara Chiara ed Augusta, ho riflettuto molto su quanto avete scritto e visto che ho sempre creduto che solo chi ha un cervello può cambiare idea, vorrei sapere da tutti voi cosa ne pensate a riguardo, invitandovi se vi va a darmi alcuni suggerimenti su come vi piacerebbe che EVENTUALMENTE (se dovessi decidere di esaudire la vostra richiesta), trattassi il tema delle prossime elezioni. Improvvisamente mi avete fatto venire in mente una scena di qualche anno fa vissuta durante una riunione di SPORTELLO ITALIA. Dovete sapere che per anni non ho solo condotto e scritto il mio programma, ma ho anche coordinato tutto il mio gruppo di lavoro essendo la curatrice dei contenuti editoriali. Ogni lunedi mattina alle ore 10.00 in punto “presiedevo” le riunioni nelle quali venivano decise le varie puntate, scelti gli argomenti e gli ospiti e proposte le nuove idee. E proprio una mia idea alla quale tenevo molto è diventata oggetto di una “votazione” di redazione nella quale avevo coinvolto democraticamente tutti. La mia idea consisteva nel posizionare nello studio televisivo di SPORTELLO ITALIA il nostro tricolore, perche ero convinta (e lo sono ancora di più oggi dopo i miei numerosi incontri con le Comunità Italiane all’estero) che la nostra bandiera per chi vive lontano dall’Italia abbia un significato molto forte e poi occupandoci spesso di temi istituzionali mi sembrava in linea con i contenuti del programma. Con mia grande sorpresa l’esito della votazione, nella quale avevo coinvolto tutta la redazione, non solo i miei colleghi autori, fu negativo. A questo punto dovetti mantenere la parola e rinunciare di posizionare il tricolore in studio, comunicando a tutti che qualora l’anno prossimo fossi stata ancora alla guida di SPORTELLO ITALIA, lo avrei fatto durante la prima puntata senza chiedere nulla, come poi per fortuna è avvenuto. Ci tenevo a raccontarvi questo episodio per chiarire che, per quanto sia per me importantissimo sapere se desiderate che nel blog vengano trattati nei prossimi mesi temi legati alle elezioni politiche, la decisione finale la farò in base ad un mio personale criterio di valutazione. A proposito di politica, sapete cosa ho scoperto? In Australia se non vai a votare ti fanno una multa, lo sapevate? E saltando come si dice  di palo in frasca, rispondo con molto piacere ad alcuni vostri commenti: NICOLA BISCARDI, da Malindi in Kenya ha condiviso con tutti noi un bellissimo ricordo legato ad un suo viaggio in Australia e mi scrive “Cara Francesca, assaggia la carne di coccodrillo, non è malaccio.” Ciao Nicola, per prima cosa ti faccio i complimentiper il tuo blog Maldimalindi, che ho segnalato in evidenza tra i miei blog-amici e poi ti confesso che l’idea di fare strani esperimenti “culinari” non mi attira per niente. Oggi sono andata a curiosare tra gli scaffali di uno dei più famosi supermercati australiani della catena Coles ed ho trovato la carne di canguro nel banco della macelleria…. NO, NO, NO…. mangiala tu se ti va, io proprio non ce la faccio!! Poi RAFFAELE, da Ariano Irpino, in Italia, mi domanda “Negli anni 90 ho vissuto per tre mesi a Sydney, città bellissima ed ospitale. Esistono vari club italiani. Ne ho visitato uno, il Marconi Club, esiste ancora?” Si caro Raffaele, ancora esiste e quest’anno festeggerà il suo cinquantenario. Pochi giorni fa hanno organizzato una serata in mio onore ed ho scoperto che si tratta di uno dei più grandi club multietnici, pensa che ha più di 30.000 soci. La mia Miscellanea continua affrontando il caso Vito, anche perché non mi è molto chiaro cosa sia successo. VITO DE FRENZA, da Punto Fijo in Venezuela scrive piccato “Franceee…credo che non scriverò più una riga in questo salotto, perché c’è molta differenza nel capire quello che uno scrive e la gente o non capisce o fa finta di non capire e fraintende lo scritto. Ciao.” Caro Vito, che dire? Mi piacerebbe vedervi tutti più sereni nel dialogare a distanza ed eventualmente chiarire eventuali malintesi. Sinceramente non credo sia un bene prendersela per ogni cosa. Fammi sapere come la pensi, ne sarei felice. Ho notato poi autopunizioni ed astinenze forzate dal blog…. anche in questo caso credo che il mio invito a non lasciare decine e decine di commenti è solo un modo per creare uno spazio interessante e poco ripetitivo, ricordando che questo blog non è una chat, tutto qui! Non si tratta di censura tanto meno ci sono regole così rigide, sta a voi capire come rapportarvi in modo corretto alla possibilità offerta da questo progetto, senza esagerare. Continuando a citare alcuni vostri commenti mi ha incuriosito la proposta originale di FEDERICO, da Key Biscayne, Florida, Stati Uniti “Mi sono fatto una domanda, chi del forum vorrei invitare a mangiare un gelato?” Grazie Federico per la bella idea, sarebbe stato divertente se anche altri avessero risposto, ma non è andata così… peccato! Con l’occasione vorrei fare ancora una riflessione: avere suggerito il tema “gelato” non era solo un modo per sapere il vostro gusto preferito…. mi dispiace che non si sia stato approfondito un argomento dalle mille sfaccettature, approfittando dell’esperienza di un maestro in materia ed io ce la avevo mesa tutta per trovare una storia veramente particolare. Finalmente ora vi lascio la parola e questa pagina di Miscellanea, ah dimenticavo: Buon San Valentino a tutti, siete innamorati?

212 Commenti a “ MISCELLANEA AUSTRALIANA ”

  1. Nicola Biscardi ( Malindi , Kenya )

    Cara Francesca,

    sei stata molto gentile a citarmi nel tuo testo!

    Va bene.. niente carne di coccodrillo… se dovessi passare da queste parti pero’… una aragosta la mangi? :-))


  2. Vezio ( San Paolo , Brasile )

    Cara Francesca,

    confesso che non ho avuto molto tempo per leggerti.
    Adesso, appena vista la tua immagine, bella, allegre, spensierata, in vacanza, in Australia, mi son detto: Ma questa Francesca non sa cosa stà succedendo in Italia, con Berlusconi di nuovo all’attacco (o all’arrembaggio?), con i politici di sempre a mettersi d’accordo, con l’immondizia a Napoli, con un altro (politico) mafioso dell’UDEUR arrestato in Calabria (non solo in Campania), con le ramificazioni che adesso arrivano alla… Umbria (?), con Cuffaro in Sicilia si comportando come normale politico senza importarsi della condanna subita, con …

    Poi però mi è preso un colpo…
    Scorrendo il tuo messaggio ho visto un AUGUSTA PRINA che mi ha sconvolto.
    un’altra Augusta Prina è mia suocera… , non l’americana che ti ha scritto, ma mia suocera di origini portoghesi, Alzira Augusta Prina, dove Augusta è il cognome materno e Prina è il cognome del marito, mi immagino di lontane origini italiane, perchè nelle mie ricerche ho trovato che Prina é un cognome piemontese, ma pure con diverse famiglie in Lombardia.
    Se può interessare alla “cugina” aamericana, vorrei informarla che hanno dei lontani cugini in Brasile (ma anche in Canadà secondo una vecchia ricerca fatta da mia cognata).

    Aggiungo che anche in Brasile il voto è obbligatorio, e se non voti subisci sanzioni e punizioni monetarie. Io, come doppio cittadino, ho dovuto giustificarmi, con tanto di timbri mnel passaporto e copia del biglietto aereo, quando era in viaggio all’estero. Se sei in viaggio all’interno del Brasile, fuori dalla tua circoscrizione, deve presentarti alle poste (che mantengono un ufficio aperto solo per questo) per comprovare che eri fuori dal tuo domicilio elettorale.

    Tanti auguri,
    Vezio Nardini


  3. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Buon giorno Francesca, si sono innamorata della vita poiche` e` un regalo inestimabile con tutte le sue sfaccettature, da come la viviamo fino all’ultima avventura dell’uomo sulla terra, l’incontro con sorella morte come la chiamava il nostro beneamato San Francesco.
    Quindi godiamoci tutto cio` che ci accade bello o brutto che sia durante questo bellissimo viaggio di sentimenti irrepetibili perche` c’e` sempre un fattore diverso e cerchiamo di assaporare tutti i gelati che ci vengono serviti o cercati da noi.
    La storia cara Francesca dovrebbe servirci a non ripetere eppure ancora facciamo gli stessi errori. C’e` sempre stato il domatore e il domato da quando il mondo e` stato mondo. Ci sara` sempre qualcuno che si sentira` superiore all’altro che poi alla fine e` tutto invano. Nessuno vivra` per sempre e quindi perche` non vivere a pari passo con il prossimo aiutandoci, comprendendoci e donandoci perche` solo cosi si eviterebbero tutte le crudelta` e orrori che purtroppo esistono ancor oggi. La vita va vissuta, assaporata e difesa. Abbracci, luciana


  4. roy ( sydney , AUSTRALIA )

    CARISSIMA FRANCESCA,
    partento da l’ultimo fino in alto,
    Buon San Valentino a tutti, speriamo di SI!!
    Francesca, ancora fai in tempo a mangiare il coccodrillo! poi se vito pensa che ci lascia, tocca a noi tutti di
    scendere in campo, facciamo l’invasione di Venezuela,
    e dobbiamo fare un grandissimo bbq d’avanti casa di vito
    e non ci sposteremo fin che non torna in salotto!!!
    ce’ chi porta il coccodrillo, chi porta le pizze, le salsiccie, poi non dire i dolci e’ persino il gelato!
    VITO, non ti conviene, tu devi dare da bere, io porto una squadra di rugby, (veramente non ti conviene).
    torni subito in salotto, ci manchi a tutti!
    POI, forse qui l’ultima, IL GIORNO DI ‘SORRY’,
    quell’che l’ultimo governo si e’ trattenuto da fare per 11anni, politicamente esplosiva, come gia e’ accaduto in Canada. qui nessun vuol dire che quel che e successo e’ giusto, pero come in Germania oggi, non sono i tedeschi di questa generazione che devono pagare per quello che ha fatto Hitler, colpa degli Italiani d’ora, per quell che ha fatto Mussolini,
    con la mentalita di oggi, le generazione strappati, oltre 60 anni fa, non accadeva, pero gli abusi contro le donne ed i bambini contiuano, e ancora in piu, percio , qui ce’ ancora una grandissima battaglia, il chiedo scusa per quell che e’ accaduto, non risolve li stessi problemi, cambia solo la data del calendario. Pero, ora speriamo che si uniscono finalemente per cercare una soluzione! CAMBIA PAESE, CAMBIA DISCORSO, pero pur troppo e’ sempre quella parola brutta ‘POLITICA’.. mi fermo qui!!!!
    Francesca , sei bellissima con il cappellino !!!
    un bacione
    roy


  5. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    CARA FRANCESCA,
    GRAZIE PER AVER CAPITO IL SIGNIFICATO DELLA MIA DOMANDA;

    CON CHI VORRESTI SEDERE E MANGIARE UN GELATO?

    AL FORUM NE FACCIO UN’ALTRA

    CON CHE POLITICO/A ITALIANO VORRESTI PRENDERE UN CAFFE’ E PARLARE
    DEI SUOI O SUE PIATTAFORME ELETTORALI ?

    SE INCOMINCIAMO A DISCUTERE DI DESTRA O SINISTRA “DIVENTEREMO NEMICI”

    PERCHE’ NON SCRIVIAMO COME SE NOI FOSSIMO I CANDIDATI?

    IN QUESTA MANIERA OGNI UNO DI NOI POTRA’ DIMOSTRARE AL FORUM
    LA SUA ESPERIENZA POLITICA E CHISSA’ CHE I “VERI” POLITICI NON PRENDANO
    LE NOSTRE IDEE IN CONSIDERAZIONE ?????

    NON DICO NIENTE NUOVO SE VI RICORDO CHE LA POLITICA E RELIGIONE
    SONO TEMI CHE APPASSIONANO MOLTO………MA VANNO PRESI CON MOLTA
    DELICATEZZA….. POSSONO DIVENTARE ,RIPETO, UN GRAN PERICOLO PER IL NOSTRO FORUM !


  6. ENZO TORTORA ( Mansfield , STATI UNITI )

    Cara Francesca, grazie per avermi risposto nel blo del
    gelato alla rosa. E’ sta per me giusto una basttuta,con
    le battute si va avsanti in ITALIA, ecco perche’ ci tiriamo su il morale cosi’ va la vita ed andra’, per quanto tempo ancora , riferendomi cambia la musica ed i maestri sono semoe gli stessi. A proposito di” SPORTELLO
    ITAL;IA ” a mio parere gia mi permisi di consigliarti di stare con il presente metodo, ben studiati\o, per la semplice ragione c’ possibilita’ di riceverlo in ogni momento, ed avere la soddisfazione di comunicare con i
    vari connazionali nel mondo giacche’ hai accennato che c’e’ la possibilita’ ri riavere la conduzionr con la
    RAI INTERNAZIONALE. Ma la cosa la vedo ancora lontana ed irrealizzabile, seguendo, i vari telewgiornali on


  7. ENZO TORTORA ( Mansfield , usa )

    continuando al precedente blog, TV , gia stanno iniziando la propaganda elettorale con disaccordi picco li per oer
    che si ingiganteranno nel tempo scusatemi l’interruzione ma non e’ srato per colpa mia, e’ per lo spazio limitato,
    che ci offrite, un abraccio forte da ENZO


  8. Stefano Mollo ( Gye , Ec )

    Ciao Francesca, Ciao a Tutti.

    Mbeh, anche in Ecuador ti multano se non vai a votare!

    Anzi, non solo ti multano, ma non puoi nanche aprire un conto in banca, rinnovare la carta d’ identità o il passaporto, in pratica per qualunque atto amministrativo di fronte allo stato (ma anche ai privati) devi presentare il certificato di votazione.

    Se non hai votato alle ultime elezioni o referendum, devi andare all’ ufficio elettorale, “giustificare l’ assenza”, pagare e ti danno un sostituto.
    ***
    Chi inviterei a mangiare un gelato alla Rosa? TUTTI VOI!
    ***
    Se sono innamorato? Mah, sorvoliamo ….
    ***
    Il “Sorry Day” … Io invece lo sapevo, attraverso la mia cara Amica Laura, che guarda caso lavora proprio in quello specifico settore come assistente sociale a Perth e che ha a che fare quotidianamente proprio con la comunità aborigena e quindi conosce molto bene questo tema.

    Anche a me ha sorpreso molto apprendere che un governo anglosassone “strappi” alle famiglie degli aborigeni i bambini per affidarli ad orfanotrofi e/o famiglie bianche….. Ma non ho ancora capito quali possano essere state le “motivazioni” e le intenzioni (anche se chiaramente, nulla può giustificare una condotta del genere).
    ***
    Trattare la politica in questa sede?

    Mah, sempre e quando NON intervengano i politici in sè e sempre e quando lo si faccia Ordinatamente in uno spazio appositamente allestito da Francesca, potrebbe essere un esperimento interessante.
    ***
    Qui, le 9 di mattina, inizio la giornata.

    Baci ed abbracci a tutti,

    Stefano da Guayaquil.


  9. aldo lombardo ( littleton , usa )

    Cara Francesca non ho mai dubitato che hai una grande sensibilita’ speravo proprio che trovandoti in Australia avresti detto qualcosa sul” sorry day”. La foto con i giornali e’ la prova migliore che potevi darci. Ora ci sarebbe molto da dire su un’argomento del genere ,ma siccome ci teniamo a tenere questo salotto pulito e fuori da qualsiasi polemiche ognuno di noi avra’ la propria opinione in proposito. Io credo a quel proverbio che dice ” la penna fa piu’ male della spada” mi sembra di capire che qualcuno si e’ gia’ offeso.Non c’e’ dubbio che essendo gente ibrida abbiamo sviluppato modi di pensare e allargato le nostre idee in accordanza dove viviamo.Mi dispiace di non aver capito che il gelato era un invito alla pace e armonia tra i popoli.Manteniamo il senso dell umore alto e continiamo a sorridere. Saluti a tutti aldo


  10. Lea ( Roma , Italia )

    Carissima Viaggiatrice, mi fa piacere dell’argomento sper San Valentin o celto e approfitto subito per ricambiare gli auguri per San Valentino con una poesia che ti scriverebbero tutti i tuoi innamorati e le rose ti giungeranno in seguito, per ora gradirai il pensiero
    e gli auguri partono dal cuore di tutti noi.

    IO E TE

    Di te mi parla il vento,
    di te mi parla il mare,
    mentre lavoro o parlo
    la mente vola a te.

    Quando mi sento triste
    e sono più accorato
    ti parlo con il cuore,
    ti sento accanto a me.

    Tutte le mie tristezze
    d’un tratto volan via,
    la forza del tuo amore
    m’aiuta a sopportare.

    Vorrei solo una notte
    bagnarmi in riva al mare
    uniti nell’abbraccio
    sotto il chiaro di luna.

    Per ogni goccia d’acqua
    un bacio sulla bocca.
    ogni grano di sabbia,
    un sospiro d’amore.

    Così vorrei sognare
    io e te, soli sul mare!

    Lea Mina Ralli


  11. Ezio - Manuel Antonio - Costa Rica

    Hola Francesca, come sai quando ho avuto l’occasione esprimere un concetto decisamente di parte l’ho fatto in privato. Non so se aprire un didattito sulle prossime elezioni sia una buona idea, perche’ ho la quasi certezza che, nonostante tutta la buona volonta’ da parte di tutti noi, si ridurrebbe ad una dichiarazione di voto. Voto Tizio perche’ e’ stato piu’ bravo di Caio nell’affrontare e risolvere il problema dei tarli nei mobili del Quirinale!!!! e Sempronio togliera’ le accise sul prezzo della bevande analcooliche! (che non si sono). Sarebbe una noia! Tutti noi sappiamo quali sono i problemi che affliggono la nostra Italia e tutti noi abbiamo le nostre idee su chi pensiamo (o speriamo!) sara’ in grado di risolverli. No, non trasformiamoci nel Bar Sport dove invece di commentare le partite commenteremmo quello che hanno detto i candidati la sera prima a Porta a Porta piuttosto che a Ballaro’.


  12. Francesco da toronto ( TORONTO ON . , CANADA )

    Francesca, credevo che eri tu che vendevi i giornali. Naturalmente sto scherzando, ma in quella foto ci stai propio bene come tutte le altre. leggere tutti i commenti è un pò complicato perchè c`è sempre qualcosa da fare ed bisogna lasciare per un pò, poi ti dimentichi,ti metti ha scrivere ed si scrive, un pò come ti vengono le frasi, ho letto il tuo diario ed mentre scrivo ho gia dimenticato quello che ho letto.
    comunque ti ho capita, ed ti ringrazio delle notizie che ci hai date, mi piacerebbe un pò di politica ma obbedisco i tuoi ordini ed mi astento di farlo, ora devo smettere perchè il dentista m`aspetta, ciao Francesca ed tanti saluti ha tutti gli amici d`Austrlia ha presto Francesco.


  13. ENZO TORTORA ( Mansfield , Stati UNITI )

    TERZA PARTE. Volevo ancora dirvi che io sono nato cresciuto ed educato nel grande ventennio che mai verra’ dimenticato e cancellato nel tempo, andando in ITALIA basta guardarsi intorno si vedono tutte le opere fatte
    dal Regime distrutto ma non dimenticato, mi riferisco alla storia barzelletta raccontata da Ernesto sulla traversata dell’Atlantico di ITALO BALBO ” chiamato SORCI VERDI’ed e’ verita’
    questo Regime che ha tanto fatto tanto fu distrutto da eroi che
    hanno collaborato a portare l’ITALIA ALLO STATO attuale
    se non anche inserendosi nei movimenti politici del recente passato,ricordiamo che nessuno dei vecchi colla boratori che forse sono ancora in giro
    e’ tornato a casa co le tasche piene un abbraccio a chi
    e’ pro ed anche a chi non lo e’!!!! Enzo


  14. Umberto Virgillo ( minneapolis , stati uniti d'america )

    Ciao Francesca,come il sole che sorge ogni mattina, stamane andato sul tuo sito,ho visto la tua foto,veramente splendida come il sole partenepeo,commentando sull’argomento delle scuse uffriciali da parte del primo Ministro a tutti coloro che appartengono agli “Aborigeni”io non sono uno storico,ma nel mio modesto giudizio,l”australia ha per lungo tempo discriminati tutti coloro che erano di pelle non bianca,questi avvenimenti sono cose che disgustano ad ognuno che crede nei diritti umani,si e’ verificato in Australia,quello che si e’ verificato negli stati uniti con “American Indians” cioe’ con i “Pellirossi”,se guardiamo nel fondo del bicchiere e’ evidente che tutto e’ dovuto all’ambizione di supremazia da parte degli “Anglo Sassoni”, infatti l”australia e’ stata territorio dell’impero britannico fino pochi anni orsono,ed ancora oggi simbolicamente la monarchia britannica, viene considerata come la potenza suprema,ma in effetti,sono idee nostalgiche di un impero che ormai non esiste piu’,anche l’amato papa “Giovanni Paolo Secondo” si e’ formalmente scusato con il popolo “Ebraico” per il mancato intervento da parte da “Pio XII” il quale non ha cercato di frenare lo stermio di milioni di ebrei,rinciusi nei campi di concentramento sotto il controllo dei “Nazisti”,questi eventi scossano l’umanita’ intera, ma nel frattempo ne deriva una valida lezione di non far ripetere le stesse atrocita’,senza distinzione alcuna, siamo quel che siamo, no per nostro volere,voluto soltanto da quel “Gesu”, che noi tanto crediamo ed veneriamo.Ammiro frofondamente il primo ministro Australiano,il quale con il suo coraggio ha voluto dimostrare che nel suo cuore c’e’ tanta umanita’,spero che ogni persona sensibile dovra’ salutare,questo grande statista, il quale ha fatto prevalere la sua umanita’, anzicche’ della sua autorita’,il gran Dio che lo illumina oggi e sempre. Ti invio i miei sinceri auguri di “San Valentino” abbracciandoti ,affettuosi saluti.

    Umberto Virgillo


  15. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Mi piacerebbe solo far sapere che se non ho risposto a nessuna delle tante provocazioni e’ stato per rispetto al blog di Francesca.
    Non volevo imbrattarlo con inutili litigi da cortile.
    Ho preferito rivolgermi direttamente a lei che quindi e’ informata sui miei sentimenti e quanto accaduto.

    Comunico che dal blog non me ne vado (al contrario di altri) il mio posto qui me l’ha dato Francesca, cosi come a tutti voi non dimenticatevelo,
    solo lei potra’ mandarmi via.
    A chi non piaccio, mi ignori.

    Visto che oggi e’ il SORRY DAY aggiungo:

    SORRY, se ho detto qualcosa che non vi e’ piaciuto, mica sempre si puo.

    SORRY, se ogni tanto so delle cose che voi non sapete, mi dispiace abbiate pensato volessi farne sfoggio,non era mia intenzione.

    SORRY ,per il comportamento ingiustificato di qualcuno che dovrebbe dire “sorry” e non solo a me.

    THANK YOU, ERNESTO per aver detto sorry.

    Detto questo desidero chiudere questa triste parentesi e stenderci un velo pietoso.

    Rispettosamente Claudia


  16. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Ciao Francesca, non minimizzo il gesto del primo ministro verso gli aborigini e lo applaudo sentitamente pero` le parole sono il fumo i fatti sono l’arrosto. Come sono trattati oggi gli aborigini? Quali sono le loro possibilita`? C’e` un’eguaglianza concreta? Sono ben accetti in tutto e da per tutto? Io non credo ad un compenso per quello che e` stato fatto da altri tempo fa` ma come ho detto prima, essere uguali, camminare alla pari, dopotutto sanguiniamo tutti allo stesso modo e facciamo tutti parte della razza umana. Poi Virgilio, non siamo quel che siamo per volere di Gesu`, siamo liberi di fare scelte nella vita e sappiamo benissimo il bene e il male. Gesu` disse: “amate il prossimo come io ho amato voi.” “Per volere di quel Gesu`” come tu dici, e` una bella scusa che in tanti casi usiamo per spiegare le nostre azioni. San Valentino il giorno dell’amore celebriamolo a dovere. Saluti cari, luciana


  17. Maria Rosa´Colombo ( Luján , Argentina )

    Carissima Francesca mi piace questa miscellanea!!!!!
    io penso che non si puo ….non parlare di politica….in questi tempi, ma sono d´acordo con te che non tutti sono preparati per farlo come si debe!!!
    Gli aborigini sempre o quasi sempre sono discriminati
    Qui in Argentina ti puniscono si non vai a votare
    Carissima Claudia a me mi piace leggerte, sorry!!!!
    un grosso bacio a tutti, e buon San Valentino (io il 7 aprile compio 35 anni di sposata con Carlos Ghisetti)


  18. Lino da phuket

    Io e te,
    io e te che ridevamo
    io e te che sapevamo
    tutto il mondo
    era un bidone
    da far rotolare
    Sì sì perchè
    la bellezza dei vent’anni
    è poter non dare retta
    a chi pretende di spiegarti
    l’avvenire
    e poi il lavoro
    e poi l’amore
    Sì ma qui
    l’amore si fa in tre
    che lavoro non ce n’è,
    l’avvenire è un buco nero
    in fondo al bronx
    Sì ma allora
    che gioventù che è
    ma che primavera è
    e la tristezza
    è lì a due passi
    e ti accarezza
    e ride lei.
    PENSO DI NON DOVER AGGIUNGERE ALTRO
    buona fortuna


  19. Maurizio ( Mexico City , Mexico )

    Belle notizie,Francesca.
    Mi fa piacere leggere l’autocritica del governo australiano,certo che l’uso dei media per la diffusione di buone intenzioni è ammirabile per certi versi,pero i buoni propositi non bastano,dovrebbero seguire i fatti, per fare si che alcuni politici siano credibili!La ILO 169 è una risoluzione approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione sui Diritti dei Popoli Indigeni nel 1996.La dichiarazione è stata approvata con maggioranza schiacciante nel corso di una votazione che passerà alla storia.Il voto costituisce l’epilogo di 22 anni di dibattiti e negoziazioni molto intensi.Australia,Nuova Zelanda,Canada e Stati Uniti hanno votato contro,mentre 143 nazioni si sono espresse a favore. Gli astenuti sono stati 11.Il discorso sui diritti dei popoli a esistere e a tramandare le loro tradidizioni,lingue,culture,sarebbe lungo e sicuramente politico,pertanto mi astengo dall’approfondire.Noto che l’ipocrisia politica non è prerogativa dei nostri parlamentari ma appartiene un po a tutto il mondo,a volte in nome degli interessi di pochi si calpestano i diritti di alcune minoranze, come esempio vorrei citare (ed’è solo un esempio) il rischio di estinzione che corrono gli indigeni della foresta amazonica in brasile a causa del disboscamento e del “progresso” che invade il loro territorio.Come simpatizzante e attivista del EZLN e promotore di tutte le iniziative che contrastano le prepotenze e i soprusi contro tutte le minoranze in quanto tali,largomento mi è molto sentito
    ciao
    Maurizio


  20. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Maurizio, Eccellente il tuo e-mail e i tuoi sentimenti e grazie per le informazioni. Forse impareremo? luciana


  21. silvia,são paulo,Brasile

    Carissima Francesca e cari amici bloghisti,vorrei non citare nomi né argomenti ..vorrei peró dire ció che penso.Tutti noi siamo ignoranti in certi argomenti(pure in molti) e conoscenti di altri(qualunque),la confessione di ignoranza,ricorrendo alle informazioni,sia nel blog o in libbri ecc,sana la lacuna e ci aiuta a migliorare.Io non mi vergogno di aver saputo solo ora che ci sono vacche che non fanno latte,e se la spiegazione é stata molto aprofondita che ben venga,l ignoranza pericolosa,perche non aiuta a progredire,é quella che ignoriamo,non sappiamo neanche che non sappiamo,lí é che ci freghiamo.Francesca,quando ci ha invitato nel blog non ha chiesto il curriculum vitae di nessuno,ci ha invitato come emigrati(dall Italia)e se il blog ci aiuta a schiarirci le idee,perche no?Io ringrazio sempre chi lo fa.Quello che é micidiale(per il relazionamento) e se uno prende un ignoranza dichiarata come un ironia…sic…e peggio,se la prende sul serio.Anzi quando facciamo spiriti o scherzi o ironie scherzose.consiglio tutti di mettere (scherzo) proprio cosi ,tra parentesi,cosi é chiaro.Come possiamo conoscere le sensibilitá di tutti se male male ci conosciamo?é per questo che nel blog ci sono,alle volte le guerre vere,ma mai si dovrebbe mancare al rispetto,mancare di un poco di compreensione verso l altro,di cordialitá….non ti piace qualcosa?salta-la,.Adesso una critichina la voglio fare a Francesca sai?ma di buon cuore.Ci sono vari che escono dal blog(io noto l assenza)temporariamente o no (la mia astinenza era uno scherzo l ho detto chiaro nel blog…solo se non ci credete allora che posso fare)ma di quelli che scompaiono ,tu nelle tue apparizioni,sempre ne lamenti uno o l altro,mi domando(e lo faranno in molti) alcune sparizioni(cosí si dice?) sono piu pregiudiziali di altre? Se dici sempre che siamo tutti importanti per te ( e sembra che é vero) non sarebbe meglio non fare nomi?perche ovvio che quello che non citi….e come citarli tutti.?


  22. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    CARA FRANCESCA,

    MI PERMTTO I RISPONDERE ALLA SRA./NA CLAUDIA ROMAN.

    CREDO CHE LEI E’ SEMPRE STATA CORRETTA …………..

    NON SONO CORRETTI…. CHI SENZA LEGGERE DETENUTAMENTE IL
    CONTENUTO DEGLI SCRITTI DEGLI ALTRI,”PARTONO IN TROMBA”
    CONTRO CHI SCRIVE.

    NON SONO CORRETTI QUELLI CHE CREDONO DI AVERE LA VERITA’ NELLA MANO !

    E GIA’ CHE SIAMO NEL TEMA “SORRY”………..
    IO VI DICO :

    “SORRY” PER QUESTA MIA OPINIONE “


  23. silvia,são paulo,Brasile

    scusate,ma continua la novella.Il problema secondo me é che tutti nel blog si vogliono sentire stimati da te ugualmente,perche ti stimano tanto,allora se li citi per cio che hanno detto va benissimo,ma se dimostri che uno ti manca l altro no,pure fosse vero(anzi Vito ,non ti fare pregare troppo,siamo in tanti prima di Francesca a chiederti di farti vivo ok?sempre se non ce l hai con noi)Quanto alla politica,io non c entreri solo per il fatto che non conosco a fondo la politica italiana,pure se seguo le notizie ecc,ma per dare opinioni é un altra cosa.Ma se da lí sorge qualche argomento che mi permette di dire qualcosa lo faró senza dubbio,sbagliando o meno,poi si vedrá.Insomma,nel blog si sta creando un grande affetto tra di noi,vero proprio,se tutti ci rispettiamo nelle nostre virtú e difetti(chi non ne ha) andrebbe genialmente bene….ma se siamo permalosi gl uni con gl altri,non é l argomento scelto che guasta.A me nessuno ha invitato a mangiare un gelato vedi?mica me la sono presa con nessuno….me lo andró aprendere,magari invito io qualcuno(scherzo….bah,Un abraccio a tutti


  24. Enzo Amara ( Winthrop, MA , USA )

    Cara Francesca,
    con la politica,
    con la squadra del cuore,
    e cantante preferito,
    per favore non lasciare spazio nel tuo blog,
    creerebbero soltanto rammarico, invidie ed odi.
    E’ difficile dialogare quando cervello e cuore abbiano fatto gia’ una scelta personale.
    Detto questo, in occasione di San Valentino, patrono degli innamorati, vorrei lasciarvi con una poesia/canzone scritta per mia moglie nel 1977.

    TU SOLO TU (9Nov77)
    Tu il mio amore
    Tu la mia vita
    Tu solo tu
    Tu solo tu
    Che quando mi guardi mi dai l’amore
    Che quando mi baci mi dai la vita… Tu

    Tu il mio sogno
    Tu ogni giorno
    Tu ancor tu
    Tu ancor tu
    Che dici ti amo con un sorriso
    Che dici ti voglio con tanto amore… Tu

    Tu il mio oggi
    Tu il domani
    Tu sempre tu
    Tu sempre tu
    Mi riempi di gioia continuamnte
    Ripeti ti amo eternamente… Tu

    Grazie sempre della possibilita’ di esprimermi e dello spazio che ci concedi.
    Non ho partecipato al gelato, ho il diabete, e sono in periodo di quaresima.
    Chiudo facendo gli auguri a mio fratello
    Pino Valentino per i suoi giovani 62 anni domani.


  25. ernesto ( USA )

    ATTENZIONE…ATTENZIONE !!
    A TUTTI I PARTECIPANTI !!
    LA FRANCESCA ci ha esplicitamente chiesto il parere, cioe’ praticamente di votare :
    A) siete favorelovi a che si parli -attenzione…si parli e non si urli -, esprimere opinioni circa le prosime elezioni in Italia?

    Risposta, quindi : SI – NO.
    Disquisizioni e filosofia non servono.

    Con chi prenderei il gelato nel blog :
    Semplice : quattro donne, mi tengo i nomi per me. Soprattutto perche’, essendo donne, sono esseri superiori.

    Con chi lo prenderei dei politici ?
    Semplice : con nessuno, farei un tentativo con……per vedere se mi va.

    Sono favorevole a parlare delle elezioni ?? NO.

    Eppure e’ il mio argomento, ma non fa nulla, dare il voto agli Italiani all’estero (quelli iscritti all’AIRE)a mio giudizio e’ stato molto superficiale; bisognava innanzitutto dare precise garanzie di che “fine” facevano i nostri voti una volti spediti in Italia,brogli di ogni tipo. Sembra sia avvenuto ed i risultati capovolti.
    L’amore per la Patria e’quello che ci unisce, questa UNIONE potrebbe incrinarsi e dividerci. Dobbiamo prendere l’entrata nella politica italiana con le classiche MOLLETTE e basta. Poche meditazioni e niente veleni.
    Saluti.
    Ernesto.


  26. Danila ( JAX , Florida )

    Ciao Francesca,
    i due blog precedenti a questo sono stati una caccia alle streghe,con conseguente sparizione di qualcuno che non ha retto la situazione, fortuna che invece altri restano e vanno avanti. Le opinioni sono personali e quindi differenti, ma sono l’anima del blog. Non scappate quando qualcuno ne ha una diversa, restate e date la Vs risposta, ma senza insultare e senza cattiverie gratuite.Anche una battuta ci puo` stare, sempre che nn sia offensiva, pero`se non vi garba un commento o un commentatore saltatelo e leggete quello successivo. In qualche blog precedente parlavano di regole da rispettare, beh forse questa potrebbe esserne una.

    A Maurizio ( Mexico City , Mexico )

    13 Febbraio 2008 alle 16:53

    tutto ben detto, se permetti aggiungo solo che un giorno sarebbe carino vedere sui giornali australiani la foto di un premier arborigeno.
    Stesso discorso vale per USA e AMERICA LATINA


  27. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,
    Innanzitutto grazie per il Buon San Valentino che contraccambio ed estendo anch’io a tutti coloro che partecipano a questo salotto.
    A proposito delle scuse agli Aborigeni da parte del Primo Ministro Australiano Kevin Rudd,
    mi devi aver letto nel pensiero perchè ieri sera mia moglie ed io siamo stati incollati al televisore seguendo la storia di Annie Mae, un’indiana Canadese assassinata in Oregon il 12 marzo 1976 (http://www.dickshovel.com/annalay.html) a seguito delle sue attività politiche per il riconoscimento dei diritti degli Indiani del Nordamerica.
    Purtroppo la storia si ripete. Basta guardare quello che succede ogni giorno in molti stati Africani e chi ne fa le spese è sempre il più debole. Siccome a mio avviso la disuguaglianza economica contribuisce all’insorgere dei casi di sopruso, mi auguro che il benessere economico mondiale diventi presto una realtà.
    Un abbraccio,
    Giorgio


  28. ernesto ( USA )

    Cara Francesca,
    quelli…gli aborigeni, per secoli, da sempre, furono mangiatori di carne umana…secoli.
    Poi, arrivarono i “bianchi” e ce ne volle per far smettere l’usanza agli antropogafagi.
    Adesso sono, gli anglosassoni, ex popolo tutto di un pezzo,nel periodo storico delle ipocrisie e delle debolezze pietose, come noi in Italia,come quasi tutti gli ex-popoli di razza.
    Scusate se ci siamo permessi di portarvi la civilta’, i vestiti, le calzature,la pulizia,l’igiene, le strade, le abitazioni fatte di cemento e non di paglia unita a sterco, l’istruzione, le scuole, il progresso…sacusateci, dicono gli anglosassoni, a testimonianza purtroppo anche della loro decadenza.
    In tutto cio’ resta un segreto : il” boomerang” di buona memoria, cioe’ l’arma che, lanciata,tornava da sola al lanciatore, obbedendo ad una legge sconosciuta al bianco. Quale extraterreste puo’ avergliela insegnata? Cosi’ anche come e’ misterioso quel luogo :Ayers Rock, quasi monumento che si erge solitario nella immensa pianura….mi sa di astronave caduta e sepellita.
    Saluti, Ernesto.


  29. ernesto ( USA )

    scusate……”antropofagi” o antropofaghi… a scelta.


  30. Maria Rosa´Colombo ( Luján , Argentina )

    Per Nicola complimenti per il tuo blog mal di malindi!!!!!!!
    Ernesto Io voto NO !!!!


  31. Danila ( JAX , Florida )

    ernesto ( USA )
    13 Febbraio 2008 alle 18:18

    ciao Ernesto, io voto no!!
    Non parliamo delle prossime elezioni.
    Se dovesse vincere il si, io democraticamente mi asterro` dall’intervenire sull’argomento.

    Non dico no perche` penso che finiremmo con il litigare..siamo tanto bravi che quello riusciamo a farlo anche con argomenti diversi dalla politica.

    Queste sono le mie motivazioni per cui dico no ai dibattiti politici sul blog.

    Se ognuno di noi oggi dicesse quello che vorrebbe dai politici, finirebbe sempre allo stesso modo.

    Mi spiego meglio: chi si studia come fare la campagna elettorale per mantenere la poltrona e continuare a deambulare in Transatlantico, sa che deve scegliere i temi caldi, quelli che stanno a cuore alla gente. Quindi cosa fa?? Si mette all’ascolto dei problemi del popolo, ma nn per risolverli..no..solo per creare una frase ad effetto per i manifesti e fare propaganda.Per cambiare vorreiche fossero loro a dirci quello che vogliono fare, vorrei vedere dei candidati con un programma serio, chiaro, con soluzioni reali. Mi piacerebbe che ci fossero dei candidati che siano gia` informati dei problemi degli italiani in Italia e degli italiani all’estero.
    Se nn li conoscono, invece di fare la propaganda politica con le ns idee, vadano a farsi un viaggio informativo sui problemi degli italiani e si ripresentino quando avranno le idee chiare.
    Io quindi mi astengo dal fare la cavia e mi astengo dal suggerire per l’ennesima volta ai politici, che da anni non mi rappresentano, cosa fare.
    EVVIVA IL PAESE DEI BALOCCHI


  32. josé Ferreira ( sao paulo , brasile )

    Cara Francesca

    Innamorato di te!!!!

    José Ferreira


  33. Chiara, USA

    Anche qui negli Stati Uniti siamo in piena campagna elettorale, come tutti sanno. Le campagne mi sembrano piu’ ” concrete” di quelle che abbiamo in Italia; si parla piu’ di programmi e si passa meno tempo ad insultarsi in TV.
    Se Francesca volesse fare un’eccezione, a me piacerebbero delle interviste ai candidati e su cosa loro pensano di fare concreatamente per vari aspetti della vita italiana ( es: lavoro per i giovani, scuola… e – perche’ no- immondizia).

    Cambiando argomento, mi ha colpito quello che Francesca ha detto della bandiera. E’ sicuramente un simbolo importante per tutti quanti. Io insegno in un college con tanti studenti stranieri e proprio l’altro giorno uno studente ha fatto una presentazione sulla bandiera del suo paese. E mi ha colpito la similitudine del simbolismo della sua bandiera, con quello di una filastrocca sulla bandiera italiana ( il rosso dei tramonti siciliani, il bianco della neve delle Alpi…) . E’ anche da dire che nella mensa a della nostra scuola sono appese le bandiere di tutti i paesi degli studenti internazionali , compresa la bandiera italiana.

    Forse quello che ha frenato i colleghi di Francesca, quando hanno votato, e’ che la bandiera , per certe persone, e’ sinonimo di nazionalismo esasperato e ormai superato ( il nazionalismo, non la bandiera!)


  34. Umberto Malanga ( San Paolo , Brasile )

    Carìssimi, nel mio modo di pensare, i titoli dei giornali australiani, sono tutti una pura ipocrisia!
    Con rispetto a parlare di politica, penso che non sia una buona idea. Se, questo fatto, ci saranno polemiche
    e la nostra amicizia può diventerà insopportabile.


  35. vito punto fijo

    Franceee….? cio che dissi rispetto (alle ultime righe ) Ti tengo una considerazione enorme come a una figlia anche se non ti conosco fisicamente. Il punto fu che io cercai di dire che la differenza di dire CIAO in Venezuela non e uguale che in Italia ed quel giorno seppi che in Australia e lo stesso che in Italia. I signori del Gelato alla Rosa mi riproverarono e vollero dare una lezione di educazione. Ebbene siccome sono una persona ADULTA gia nella terza eta cio mi molesto. Per la carne di COCCODRILLO ti devo dire che ogni volta che viaggio a MIAMI devo andare in un posto dove la preparano benissimo ed per me e come compiere una promessa non posso mancare .Qui si dice Te La RECOMIENDO e buonissima . Per làssunto della politica io sarei contrario a discuterla in questo salotto perche ci possone essere molti fraintesi nello scritto . Questo penso io tu sentirai gli altri e deciderai . Ti mando un saluto da Punto Fijo Vito


  36. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Ciao Francesca, se senti i commenti dei vecchi emigrandi non solo italiani. ma anche d`altri europei, di vari nazioni, al`infuori dei nord europei nel mondo dei anglo ed altri nordisti, qui per i suddisti europei, le rose non erano sempre rose. Sono stati umiliati ed maltrattati, naturalmente non come i nativi ed altre razze di colore. Poi senza parlare di cos`è successo durante l`ultima guerra con molta nostra gente, ma ormai è acqua passata ed pensiamo al futuro, già il presente è molto meglio di quei brutti tempi, si ê cambiato molto sia nel nord America, ed anche in Australia ed altri paesi anglo sassoni.
    Comunque il primo ministro AUSTRALIANO MR. KEVIN RUUD ,
    ha fatto una bella grande cosa ha dire SORRY ha gli aborigini, come si dice meglio tardi che mai, questa è una cosa anche umanitaria ed piacevole, noi qui in nord America ne abbiamo viste tante ed in certi casi si vedono ancora, ma questa è un`altra storia. Il proverbio dice chi “capisce patisce”con questo cara Francesca ti saluto non ti abbraccio perche sei troppo lontana. Ciao.


  37. A. Margarita Morales da Ibagué-Colombia

    Ciao Francesca, nella nuova pagina del tuo diario hai fatto un appunto sul commento fatto da Vito da Frenza Punto Fijo in Venezuela, di non scrivere un riga in più. Vorrei dire a Vito che non si deve infastidire quando gli altri non capiscano quello que vuole dire. Trasmettere i nostri pensieri in forma scritta non è tanto facile.

    Dunque quando ci mettiamo a scrivere ognuno sa cosa vuol sprimere, allora capisce perfettamente il testo scritto, Ma ¿gli altri? Come suggerimento, sempre si deve scrivere pensando “come scrivo questo testo perché un’altra persona lo comprenda”, giacchè non possiamo esserle vicino per darle delle spiegazione quando non capisca.

    Tuttavia, anche se faccendo questo esercizio, molte volte vengono le diverse interpretazione d’accordo a moltiplice fattori como gli studi o le informazione che abbia chi legge, ecc. Ma non importa, non immagino un mondo dove tutti abbiano le stesse idee ed opinioni. Non sarebbe per nulla divertente e non si potrebbe avere un atteggiamento como il preso da Claudia Roman da Jacksonville che da brava non si ritira dal blog, ne si potrebbe suggerire una miscellania como questa proposta da Francesca.

    Un caro saluto,

    Amparo Margarita


  38. vito punto fijo

    Franceee? ho appena visto la foto con i giornali ti vedi splendida con il cappello . pero dimmi li non e estate ? perche stai con una giacca e non con un vestitino d éstate`e una mia curiosita Ciao


  39. vito punto fijo venezuela

    Per Margarita ho letto con attenzione il tuo scritto ed comparto pienamente cio che dici , e vero uno si trova in un altro paese prende le abitudini del posto e dimentica le cose o si capiscono in un altro modo Ti mando un saluto Vito


  40. silvia,são paulo,Brasile

    Cara Francesca,ecco,Vito mi ha tirato le parole dalla bocca,erano tante le cose che volevo dire nel mio e-mail di prima,che mi restavano in gola senó,che proprio questa dei vestiti quasi invernali che pure io avevo trovato molto strano me la sono dimenticata…aspetto ansiosa la tua risposta a Vito cosí poi Vito ce la trasmette perche tu non entri nel blog ,quindi per telepatia sará un poco difficile,io intanto butto lí una delle ipotesi probabili…che con la pioggia e l umiditá e magari il vento ,un poco di freddino lo sentivi,era mattina prestissimo magari?qualche amico australiano ce lo potrebbe dire per aiutarci a risolvere questo enigma?anzi,amici australiani,ne vedo cosí pochi nel blog,come mai?non sto facendo una critica per amor di Dio, attenzione,dico che proporzionalmente ne vedo pochi.Un abbraccio a tutti


  41. vito punto fijo venezuela

    Franceeee…. e da giorni che ti volevo domandare: sei andata a vedere la grande pianura ed il RANCHO ANDROMEDA ? credo che cos si chiamava nel film che solo so il titolo in spagnolo EL PAJARO ESPINO se qualcuno mi vuol aitare e sa como si chiamava in italiano .Credo che lo girarono nella zona di Brisbane o mi sbaglio? ti faccio gli auguri per il tuo giorno 14 febbraio. Ciao Vito


  42. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    vito penso che ti stai riferendo al film: UCCELLO DI ROVO in americano THE THORN BIRD. Spero di aver capito bene. luciana


  43. Santo ( Buenos Aires , Argentina )

    Cari amici, parlare di politica non vuole dire parlare di Destra o di Sinistra.Credo si possa parlare di POLITICA, con rispetto, perche l´uomo è un animale POLITICO.Parlare di POLITICA è parlare delle cose che ci riguardano. Veramente ci saranno opinioni diverse e possiamo dare la nostra versione senza insultare nessuno, rispettando la diversità. Se lasciamo che i nostri diritti siano difese dai partiti mi sembra che faremmo un grosso errore.Io dico che I MIEI DIRRITTI sono troppo importanti per lasciarli in mani di qualunque.SORRY. E BUON SAN VALENTINO A TUTTI.


  44. vito punto fijo venezuela

    Luciana il film era girato in Australia era una signora vedova che allevava pecore e la nipote si innamoro del prete e poi credo che tutti lo hanno visto io l ‘ho visto in varie occasioni ed ho letto pure il romanzo . Credo che si chiama cosi in inglese Grazie per l’aiuto Ciao


  45. Pino Amara ( Boston, Massachusetts , Stati Uniti )

    Carissima Francesca, Buon San Valentino a te e a tutti i connazionali del blog. Parlare di religione, di nazionalita’ e di politica sono i tre grandi mali degli esseri umani. Me ne guarderei bene di parlarne in questo simpatico e vivace salotto di amici. Come dice mio fratello Enzo, domani ci saranno sessantadue anni sul mio groppone! Non voglio piu’ essere lodato e acclamato, e allo stesso tempo biasimato da nessuno. Parlando del continente-nazione Australia, erano anni che gli aborigeni cercavano questo simbolico gesto da parte dei bianchi anglo-sassoni venuti dalla perfida albione . Anche gli indiani e cinesi sono stati trattati non tanto bene, e certamente non alla pari. Qualche soppruso anche ai nostri durante la seconda guerra mondiale, certo c’era la guerra ed eravamo nemici nel loro territorio. Mi ha fatto veramente piacere quando ho sentito la notizia alla televisione statunitense . Ma vorrei saperne di piu’! Otterranno privilegi come rimborso per tutte le malefatte subite? Amici connazionali a voi la parola.


  46. augusta prina ( milltown nj , usa )

    Buon pomeriggio a tutti Francesca compresa ma questo mail lo rivolgo al sig.VEGIO NARDINI per dirle che sono contenta che e’ sopravissuto all’emozione e….a sua volta io stessa sono rimasta sorpresa.
    Non mi risulta d’avere parenti in Brasile ne in Canada. So che i Prina sono di origine Lombarda e che in Milano c’e’ una strada che porta il cognome in questione.Questo e’ il cognome di mio marito e mio suocero era di origini Sarde anche se nato a Genova. Bene ,ringrazio il signor Vezio e colgo l’occasione per salutarlo insieme alla signora Alzira augusta Prina.Un grazie di cuore e auguri. augusta prina.nj usa


  47. martino ( adelaide , australia )

    Di politica italiana e’ meglio non parlarne e’ fallita come sono falliti pure i politici basta vedere i cambi di rotta continui e il non capire di cosa hanno bisogno gli italiani. A parlarne ci faremmo solo il sangue acqua come si dice dalle mie parti. Gli aborigeni sono stati maltrattati dai colonialisti e purtroppo dai bianchi hanno appreso solo le cose peggiori, hanno una diversa concezione della vita e molti non sono riusciti a darsi una mossa. Probabilmente non otterrannno un risarcimento perche’ come ha detto il primo ministro “i soldi non ridanno quello che si e’ perso” (chi ha avuto ha avuto e..) La carne di canguro io l’ho assaggiata due volte e non mi e’ sembrata un granche’. Vogliamo cambiare il detto “scendere in campo” con il piu’ consono “uscire in campo” o “salire in campo”? Gli spogliatoi solitamente non sono sulle tribune. Nonna Lea deve essere davvero una nonna o e’ un uomo? le sue poesie mi sembrano carine ma un po’troppo melense. Felice San Valentino a Francesca. Del gelato ho copiato la ricetta del maestro. Avremmo potuto scrivere di piu’ sul tema ma il tempo e’ tiranno. Se a Melbourne passi da Coburg entra al caffe’ Sollazzo, gestito dal mio amico Pino un allegro chiacchierone, Martino


  48. Lea ( Roma , Italia )

    Non piace l’Amore ? e nonna Lea cambia registro.

    I VERI EMARGINATI

    D’emarginati ce ne sono tanti
    dentro i “gironi” d’infernali “Canti”,
    ma l’era nostra, caotica e rissosa,
    le antiche specie le diffonde a iosa.

    E sono quei che come parassiti
    vivon da vermi fomentando liti:
    bugiardi, traditori e opportunisti,
    ladri, devastatori ed arrivisti.

    Sono così inseriti nel sistema
    che sanno prosperare senza tema,
    ma il gran difetto sta nell’acquiescenza
    con cui viene accettata la violenza

    ch’essi pongono in atto per violare
    qualsiasi legge alfin di ben campare.
    Però la società li ha già bollati:
    essi soltanto sono i veri emarginati!


  49. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Ciao Francesca,

    io voto no, preferisco non parlare di politica, qualche cosa qua’ e la’ puo’ anche starci bene, si puo’ anche annunciare un fatto politico importante ma proprio impostare una discussione direi di no.
    Anche gli Stati Uniti ne hanno fatto di tutti i colori con gli indiani, ne sono rimasti pochissimi e confinati.
    Tra i volti degli americani ogni tanto vedi una fattezza indiana piu’ o meno marcata e oggi chi ce l’ha lo dice. Tipo, sono per un quarto indiano cheerokie…
    Mi chiedevo se anche li in Australia succede o se non ci sono mai state unioni tra aborigeni e uomo bianco.
    Qui in Florida, ci sono molti paesi, fiumi, luoghi che portano ancora i nomi indiani dati dalle tribu’ locali, poi ad un certo punto se ne erano aggiunte altre rifugiatesi qui essendo questo stato poco invitante e pieno di paludi. Molti altri invece andarono a nord tra i monti fino a raggiungere quasi l’estinzione.
    Certo, altro non era che la conquista del territorio per la sopravvivenza e i piu’ deboli hanno perso.
    In questo caso l’uomo, come l’animale, sa essere molto spietato.
    Per lo meno sa riconoscerlo. Meglio tardi che mai.
    Per la bandiera, devo dire che nelle scuole qui non solo ci sono tutte le bandiere ma anche, specialmente intorno a Natale , tutti i simboli religiosi.
    FRANCESCA, sai cosa ho visto in questa bella foto che ci hai mandato? Ci sono le stesse caramelle che abbiamo qui,quelle dietro di te le extra… nei pacchetti blu e verdi. Mi pare che sia il colore verde quello al gusto menta/canfora. Terribile. Qui viene detto ROOT BEER dall’omonima bevanda. Una specie di birra analcolica tratta da una radice. Questo gusto che ha anche un forte odore, avrai gia’ capito che non mi piace, lo si trova dappertutto, caramelle,dentifrici ecc.
    E’ presente anche in Australia? Se non l’hai ancora assaggiata devi provare, ti lascia un tale sapore in bocca che dopo puoi anche mangiare il coccodrillo o il canguro!


  50. Erminio Gambone ( norristown , USA )

    Cara Francesca,
    Hai toccato tanti argomenti nella tua miscellanea che non so su quale argomento concentrarmi.
    Mi limito a due o tre punti.
    Parlare di politica come informazione generale per i modi e informazioni su dove e come si vota, non solo e’ necessario, ma i nostri consolati hanno mandato delle circolari a riguardo da diffondere a tutta la comunita’ Italiana per date e termini di elezioni.
    La discussione politica lasciamola ai politici che ne hanno abbastanza per conto loro.
    Per quanto riguarda la bandiera per noi Italiani all’estero rappresenta tutto quello che noi siamo e ricordo bene il tricolore nel tuo “SPORTELLO ITALIA” che e’ sparito in questo attuale.
    Forse gli stessi redattori hanno avuto un’ altra riunione senza di te. Solo mi piacerebbe sapere il loro motivo. Intanto mi piace molto la tua foto tricolore all’inizio del blog.
    Io come te non so molto sugli aborrigeni Australiani e di come siano stati trattati dai colonizzatori Inglesi,
    ma credo che chiedere scusa adesso non puo che migliorare i rapporti.
    Anche io voglio dire “SORRY” per non essere un assiduo scrittore.
    Mi piace scendere in piazza ogni tanto per salutare tutti e augurare buon San Valentino.
    Erminio


  51. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    A FRANCESCA e a tutti voi:

    VALENTINO di GIOVANNI PASCOLI

    Oh! Valentino vestito di nuovo
    come le brocche dei biancospini!
    Solo, ai piedini provati dal rovo
    porti la pelle de’ tuoi piedini;

    porti le scarpe che mamma ti fece,
    che non mutasti mai da quel di’,
    che non costarono un picciolo; in vece
    costa il vestito che ti cuci’

    Costa, che mamma gia’ tutto ci spese
    quel tintinnante salvadanaio
    ora esse e’ vuoto, e canto’ piu’ d’un mese,
    per riempirlo,tutto il pollaio.

    Pensa a gennaio che il fuoco del ciocco
    non ti bastava,tremavi ahime!
    e le galline cantavano, un cocco!
    ecco ecco un cocco per te!

    Poi le galline chiocciarono, e venne
    marzo, e tu, magro contadinello,
    restasti a mezzo,cosi’, con le penne
    ma nudi i piedi, come un uccello;

    come l’uccello venuto dal mare,
    che tra il ciliegio salta, e non sa,
    ch’oltre il beccare, il cantare, l’amare,
    ci sia qualch’altra felicita’.

    BUON S. VALENTINO A TUTTI


  52. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Per il signor ed signora. Vito, ed luciana, se ho capito bene il film si chiama. THE TORN BIRDS, girato in Australia 1983 ed il 27 marzo dello stesso anno è stato rilasciato nel USA. Gli attori sono.
    RICHARD CHAMBERLAIN, RACHEL WARD, BARBARA STANWYCK, CHRISTOPHER PLUMMER, JEAN SIMMONS,ed molti altri. Io l`ho visto una sola volta, ed lo rivedrei di nuovo se mi capita l`occasione. se per caso mi sono sbagliato vi chiedo scusa. Io vi saluto. ed un saluto anche ha FRANCESCA che non possiamo dimenticarla.


  53. anna-Brasile

    Cari bloghisti,
    Oggi debbo manifestarmi per tre ragioni.
    Prima, credo che politica, religione e calcio non sono argomenti possibili da discutere, ognuno ha le sue convinzioni e per lo più sono argomenti che portanto al fanatismo Impossibile scambiare idee, e soloognuno dire la sua senza scambio, sarebbe poco interessante, credo.
    Secondo, non sono d’accordo con Silvia (Brasile) che Francesca debba dire tutti i nomi oppure astenersi dal farli, io credo che oltre le tante citate qualità che riempiono il blog, una delle più importanti, per me, di Francesca, sia la spontaneità, dice quello che pensa, almeno sappiamo a che gioco stiamo giocando. Non sarà politico ma è onesto e duole e molto ad alcuni ma alla fin dei conti è meglio che altro.
    E poi terza cosa, sono rimasta un poco delusa del risultato Australia, ma vi spiego il perchè. Essendo che Francesca è stata li, con un vasto programma, io avrei preferito che gli italiani in Australia, invece dei vari:Francesca ti aspettiamo, avessero raccontato di come si vive lì, come si convive con i nati in Australia, come è la vita di ogni giorno, la scuola dei figlie,i compagni, insomma, credo di averlo già detto, ora mi ripeto, ma è cxhe veramente, in loco è più bello sentire, oltre i gelati e coccodrilli.
    Gli aborigeni, poveretti, sorry oggi, ma poi continuano a trattarli come terza categoria…
    Ma, sembra che stò fuori proprio strada.
    Un abbraccione . Anna
    CLAUDA ROMAN, auguri per la tua fermezza, che fortuna avere un carattere così forte. Ti leggo sempre


  54. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    CARA FRANCESCA,

    A TE E A TUTTI GLI E LE AMICHE DEL FORUM………..

    DESIDERO, CHE LE PERSONE CHE VI AMANO VI FACCIANO SEMPRE FELICI,

    SPECIALMENTE IN QUESTO GIORNO DELL’AMORE …………………..!

    IO..????…… DA SEI ANNI, NE AMO NE MI AMANO……………

    SORRY………..SAN VALENTINO !


  55. Roberto Giordano ( Concord,Ontario , Canada )

    Ciao Francesca dopo un po’ mi faccio vivo.Io per quanto riguarda la politica proprio non mi interessa.Odio il TG che in questi tempi invece di informarci delle notizie spende quasi tutto il suo tempo a parlare di politica.Qualche notizia qua’ e la’ per tenerci informati va bene ma spendere troppo tempo a parlare di politica proprio non mi va giu’.Anche qui’ in Canada il governo combi’ delle ingiustizie in riguardo degli Italiani che furono internati.Ultimamente il Governo ha chiesto le scuse senza fornire risarcimenti,mentre per gli internati Cinesi non solo hanno chiesto scusa ma li hanno risarciti profumatamente.Due pesi due misure?Auguro a tutti voi in blogland un felice San Valentino e a risentirci a presto.Ciao.Roberto.


  56. Umberto Giampaolo ( Philadelphia , USA )

    Cara Francesca.io voglio solo farti tantissimi
    auguri di SAN VALENTINO e continua a divertirti
    in Australia.
    Umberto Giampaolo.


  57. Maria ( USA )

    Carissima Francesca, sono contenta che hai riflettuto sul problema “Politica”. Per dire la verita’ ero rimasta un po’ male, perche’ vedo che L’Italia che si proclama un paese Libero, invece non lo e’ tanto. I giornalisti (ne ho conosciuti alcuni), la pensano in un modo ma scrivono altro, alla TV non si puo’ dire quello che si pensa, Tu avevi messo il divieto assoluto….E questa si chiama liberta’? E’ vera, quindi la lista fatta vedere da Grillo e una volta alla TV, che siamo alla fine di una lista lunga, come popolo dove non esiste una liberta’ di espessione. Io non dico che si DEVE parlare di politica, ma se CAPITA, neanche proibire. Poi come si vuole che le persone che abitano all’estero votino anche loro? Persone che mancano, a volte, da anni dall’Italia e che non tutti hanno Rai International. La politica e’ il nostro futuro. E’ fatta da coloro che hanno messo in condizione (non parlo per me) molte persone ad andare via dal Paese dove siamo nati per trovare lavoro op dare un futuro migliore ai figli. E poi, scusatemi, ma parlare sempre e solo di sciocchezze, proprio non mi va.
    Scusate se ho urtato i sentimenti di qualcuno.


  58. Enrico Montelli ( Miami , Usa )

    Per Maria (Usa)
    Cara Signora Maria,
    credo che sia lei che non abbia capito il senso di questo Blog dove la politica non dovrebbe entrarci proprio per niente. E’ come se ci mettessimo a discutere di melanzane e patate in una trasmissione dove la topica principale e’ la Storia dell’Arte.
    Non si tratta di privazione della liberta’ di espressione perche’ se si vuole parlare e ragionare sulla politica ci sono altri siti atti allo scopo. Qui siamo tutti fraternamente uniti nello scambiarci le nostre impressioni sui temi proposti da Francesca. Se si comincia a discutere di politica (e especialmente adesso in piena campagna elettorale) si corre il rischio di trasformare questo Blog in un dimmechetidico
    mandando a carte quarantotto il nobile proposito per il quale e’ stato creato.


  59. Lino da phuket

    visto che questi colpi di vento spostano i politici da una posizione all’altra,non credo si possa parlare di ideilogie o posizioni,le uniche posiziOni le hanno i nostri fottuti politici sulle poltrone di comando,quindi parlare di politica lo trovo assolutamente inutile,meglio fare una riflessione sugli aborigini e sulle scuse un po in ritardo,poi i canguri lasciateli saltare gioiosamente,non li vedpo come saltin bocca,morale….
    BUON SAN VALENTINO
    AND BLUES FOREVER


  60. Carla

    Ciao Francesca,sono tornata ora da un viaggetto al nord per una immersione speciale!Abbiamo trovato un piccolissimo animale marino non conosciuto per poterlo fotografare e fare una ricerca biologica.Pensa che era dentro una lattina di coca cola con la testina fuori e lo abbiamo liberato.come sono felice!
    Ho letto il tuo editoriale che ,come al solito,e’ ricco di notizie interessanti.Non mi sento in questo momento di pronunciarmi sulla politica ma solo per eventuali comunicazioni di servizio,per esempio come si va a votare,nel nostro caso e penso sia una eccezione,non possiamo votare in loco perche’ le nostre poste e telecomunicazioni sono considerate a rischio,quindi dovremo andare in Italia sperando come promesso ci rimborsino il 70%. Ho letto molto velocemente i commenti ed ho visto che la maggio parte degli amici si discosta da questo delicato discorso.Vedremo! Interessante l’argomento sulle scuse del presidente australiano riguardo gli aborigeni.Mi piacerebbe saperne di piu’.
    Auguro a tutti BUON S>VALENTINO(non lo sapevo) CARLA


  61. Giuseppe (Dal Canada)

    Ciao Francesca.
    Con quel cappelino e quegli occhiali da sole ti danno tutto un’aspetto “AUSTRALIANO”!Parlare di politica….?Beh!non farebbe male se si rispetterebbero le regole del buon senso dopo tutto noi siamo emigranti e ci giungono le notizie(a volte amche condizionate)trammite i telegiornali, e poi oggi grazie ad internet si possono leggere ivari siti dei moltepici partiti che esistono in Italia, che a mio parere e’la causa dello stato di “caos” in cui si trova la politica nel nostro paese natale.Percio’ noi ne possiamo soltanto parlare e alla fine restano soltanto parole.Se io dovessi votare voterei scheda bianca!A riguardo degli “abborigeni”non solo del’Australia…..pesno che sarebbe meglio fare conoscere loro le altre culture e poi lasciare a loro la scelta…..con la forza tante volte si complicano le cose e poi dire “Sorry” e’ soltanto una semplice parola. Immagina un po’ se noi “civilizzati” fossimo obbligati a vivere come vivono gli abborigeni.?!!!!(ma neanche per sogno!)eppure loro sono felici.Chisa’ se anche loro hanno la festa degli innamorati?

    O.K.Francesca adesso non mi resta che augurarti un buon proseguimento di viaggio ( Che ormai e’agli sgoccioli)e presto ritornerai alla realta’ di tutti i giorni in Italia. E L’Australia fara’ parte dei tuoi ricordi piu’ belli!BUON SAN VALENTINO AN CHE A TE’ E NI AUGURO CHE IL TUO “VALENTINO”SIA VERAMENTE VALENTE!Ciaooooo.


  62. Famiglia De Luca ( sydney , australia )

    Gentilissima e cara Francesca,
    E’ doveroso per noi ringraziati per la gioia che ci hai regalato venendoci a trovare e trascorrere pochissime ma intense ore in tua compagnia. Sono poche le persone attente e sensibili come te in giro per il mondo.
    Desideriamo augurarti un felice e sereno rientro in Patria con l’augurio di poterti riabbracciare al piu’ presto.
    Cordialita’
    luigi, gavina, virginia e ggJ. oxoxoxoxox


  63. Giuseppe (Dal Canada)

    Dimenticavo!!
    Saluti a tutti i blogghisti,e un BUON SAN VALENTINO A TUTTI. Anche a queli che non sono innamorari con l’augurio che presto si innamoreranno.


  64. joe ( Melbourne )

    Ciaoo bellissima e gentilissima Francesca sei uns donna speciale e molto simpatica,ti auguro un buon s. valentino festa degli innamorati,un bacione .xxx


  65. salvatore ( caracs , venezuela )

    Francesca una domanda ora che sei in Australia come la pensi, è meglio Italia o Australia? ò hai bisogno di molto più tempo per valutare?
    Del resto vai avanti, penso che siamo nel tuo network, quando ne hai bisogno di noi sono sicuro che ti rispoderemo, spero anche la stessa reciprocità da tutti i nostri collegi di blog, la solidarità debe funzionare molto di più in casi buoni che nei cattivi


  66. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    Salve Franceee!!! e’ il grido di Don Vito da Punto Fijo (la citta del vento ), bravo a lui che ha ritornato al Blog, e speriamo che non si arrabbi piu’, perche il salotto ci permette divertirci e conoscerci….sicuramente che Francesca pronto ci dira sul nostro futuro Alderisiano, ma cuando leggo i suoi “appuntamenti con la comunita italiana all’estero” a molti ci piacerebbe vederla come dice Salvatore di Caracas: “ora che sono nuove elezioni dovresti pensare a essere una nostra rappresentante degli italiani all’estero “…il tempo lo dira’.
    Cara Francesca, giorno 16 vedo che avrai un appuntamento con le famiglie di Vizzini a Melbourne, tanti saluti a loro perche’ da piccolo mio padre mi portava dal vicino paese nostro di Caltagirone, a visitare la’ una zia Colombo. In cuanto alla tua Miscellanea ci sono tanti punti, pero condivido che la politica italiana e’ un tema delicato sul Blog per noi all’estero che non la conosciamo bene e poi i giornali, la radio e la TV stanno pieni di notizie dei “bravi e preoccupati politici italiani”. Riguardo al SORRY AT LAST, il governo bianco ha fatto bene a scusarsi e cosi dovrebbero farlo in USA e America Latina perche tutto era degli aborigini e poi fino il PAPA si e’ scusato con gli ebrei…Concludo con un abbraccio di cuore per Nonna Lea con la sua emotiva poesia GRAZIE PAPA , e per le altre che fanno il nostro Blog piu’ intelettuale. Anche per Maria Rosa di Lujan con la sua preghiera , ed auguri per il tuo prossimo ” aniversario de bodas “. Io ho un zio a Ciudadela in Buenos Aires che da anni non vedo, ma spero visitare l’Argentina di Evita e Gardel…VI SALUTO A TUTTI e continuero a seguirvi con attenzione.
    GESUALDO


  67. Nicola Biscardi ( Malindi , Kenya )

    Maria Rosa grazie mille dei complimenti, mi fanno molto piacere!

    Personalmente non sono d’accordo di parlare di politica in questo blog. La politica accende passioni troppo forti ed a volte incontrollabili. Ma se dovessi scegliere con quale politico italiano bere un caffè… Direi un qualunque politico italiano giovane mio coetaneo o al massimo 40enne… Basta con gli stessi nomi! Berlusconi e Veltroni dovrebbero farsi da parte! Questo lo dobbiamo riconoscere agli anglosassoni: Toni Blair é stato un mito per me per la sua giovane età, mentre noi italiani consideriamo Veltroni una novità: ridicolo! Viva i giovani di qualunque schieramento politico essi siano!

    Buon S. Valentino!


  68. Carlos Castiglione ( San Paolo , Brasile )

    Ciao amici…
    Al mio punto di vista, sono d’accordo con quello che ha detto UMBERTO alle 19:48. Il titolo del giornale “WE’LL NEVER LET IT HAPPEN AGAIN” è una grande ipocrisia…che ridere… Soprattutto perchè non c’è assolutamente spazio per qualcosa similare oggigiorno. Non necessariamente per la volontà dei politici.
    FRANCESCO ha commentato alle 19:58 sull’ultima guerra. E è vero che qui in Brasile molti italiani, ma anche giapponesi e tedeschi sono stati umiliati e maltrattati. Ho già detto in un commento precedente che c’era una legge creata per il Presidente Getulio Vargas in cui non’era permesso parlare la lingua italiana in territorio brasiliano!!! Una xenofobia assurda che giustificava tutto!!!. Nessuno qui, ha chiesto scusa anche perché NON C’È SCUSA… Però la cosa importante è che più tardi, i diversi poppoli avevano potuto acquistare il loro spazio.
    Tornando alla politica, penso che è un tema molto importante sempre, appassionante ma anche pericoloso per “nostra famiglia” che ha già creato molta polemica su delle cose troppo banali. Insomma, Francesca può condurre questa decisione…
    Abbraccio a tutti.


  69. Salvatore (Syracuse NY. USA)

    CARO NICOLA, COME VEDI HO COPIATO LA TUA BELLISSIMA FRASE: “Viva i giovani di qualunque schieramento politico essi siano!” PER COMPLETARE UN PO’ AGGIUNGEREI: I giovani assieme ai vecchi che hanno esperienza ch’e` indispensabile nella politica e nella
    direzione di una Nazione,L’ESPERIENSA DI VELTRONE E DI BERLUSCONE, IO NON LA BUTTEREI VIA. FORSE NOI LI GIUDICHIAMO SEMBRE NEGATIVAMENTE; Qualcosa di buono la faranno ogni tanto? Scusami Nicola, non e` per contrariarti, ho voluto ricordare che i vecchietti hanno anche il loro lato buono.
    CARA FRANCESCA SEI STRAORDINARIA… Ti dico che mio fratello vive a Melbourne e forse verra` in uno dei posti che vai in questi giorni. CIAO!


  70. Maria Sciortino ( Naples FL )

    Cara Francesca come prima cosa HAPPY VALENTINE DAY A TE E TUTTI GLI AMICI DEL SALOTTO Complimenti di quanto sei elegante, veramente sei una modella. In riquardo alla politica , penso che non sia opportuno parlarle, perche’ penso che se incominciamo a dire ognuno la nostra idea, finira’ come i politicanti che litigano sempre e il nostro blog diventera’ un cortile. Invece lasciamo che sia davvero un elegante salotto , dove educatamente ci facciamo quattro chiacchere , o qualche consiglio , o un’idea, ma nettamente senza far innervosire nessuno . In riquardo al SORRY credo che sia tanto importante quando si ha sbagliato chiedere scusa e far capire alla persona , o al popolo offeso che sinceramente si e’ pentiti. Solo cosi’ il mondo potrebbe avere un po, di pace riconoscendo i nostri sbagli e cercando di ripararli, no coll,orgoglio di voler vincere sempre a tutti i costi. Auguriamoci che il giorno di San Valentino ci porti un mondo di AMORE E PACE A TUTTO IL MONDO .


  71. Maria Sciortino ( Naples Fl )

    Scusate ma vorrei ancora continuare un po’ Grazie a Francesca del blog , a nonna Lea , a Claudia delle belle poesie ed altri che collaborano. Anchio approfitto del Valentine day per mandarvi un bacio, o meglio un pizzico. Cose’ un pizzico? E’ una piccola, piccolissima porzione di qualcosa. Cosi’ piccolo che puo’esere contenuta fra l’indice e il pollice. Un pizzico e’ qualcosa essenziale per il completamento per un perfetto gusto di un pasto. Un pizzico si da’ per esprimere meglio il nostro feeling… Per aiutarci meglio usiamo le nostre mani. Sin dall’ infanzia , la mamma accarezza la sua creatura con un soffice pizzicotto sulla guancia , per assicurarle che e’ la’ vicina pronta per difenderla. il giovanotto colla scusa di passare vicino ad una signorinella approfitta di darle un pizzico …facendole capire che l,ama da morire. Il tuo uomo , dopo una giornata di duro lavoro ritorna a casa , ti bacia , ti accarezza , e con un pizzico … ti chiede di far l,amore. Piu’ tardi negli anni , quando gredi che la passione sia svanita… quando pensi che tutto sia finito… No Non e’ cosi’ Qell,indice e pollice strofinano un pizzico come una dolce carezza e farti capire I LOVE YOU


  72. Lea ( Roma , Italia )

    Carissimi,i pizzicotti di Maria mi hanno riportato il buonumore, come la poesia di Claudia mi ha rinfrescati i ricordi di scuola, non solo miei , ma anche dei miei figli… ora nonni.
    vorrei però essere nello spazio di Giuaeppe per volare ancora più in alto delle nuvole per rivedere tutti quelli che non possono più festeggiare con noi altro che con lo spirito. almeno hanno superate le angustie terrene che sono troppe e affliggono l’umanità.
    Amore fra tutti gli esseri umani! direbbe il Santo dell’Amore e solo se questo sentimento, in qualsiasi forma venga manifestato prevalesse nell’animo umano, ci sarebbe veramente quella fratellanza costruttiva che farebbe vivere serene le genti di ogni paese.
    questo è il mio augurio per tutti voi cari amici e sono certa che è anche il pensiero della nostra amata Francesca.
    felice San Valentino a lei e a tutti voi.


  73. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    OGGI 14/2/08 E STATO UNA GRANDE GIOIA AVERE AVUTO OSPITE FRANCESCA NEL NOSTRO CLUB ( WHITEHORSE) CAVALLINO BIANCO.HA AVUTO UNA ACCOGLINZA COLOROSISSIMA
    E` DI UNA BELLEZZA SFOLGORANTE, TUTTI I MEMBRI DEL CLUB SE NE SONO INNAMORATI. IO SONO LA PRESIDENTE DEL CIRCOLO ANZIANI, ED E` STATO UN ONORE DI AVERLA CON NOI, SPECIALMENTE CHE OGGI E` SAN VALENTINO,DAVANTI AD UN BEL PIATTO DI PASTA, E UN BEL MAZZO DI ROSE, PENSO CHE NON SI DIMENTICHERA FACILMENTE, GRAZIE FRANCESCA, E ANCHE ALLA SIG FRANCESCA CHE HA OSPITATO E CHE LE HA FATTO DA DRIVER,SPERIAMO DI VEDERTI DI NUOVO IN TELEVISIONE ,PERCHE E` UN SOGNO DI TUTTI GLI ITALIANI ALL’ESTERO, UN GRANDE ABBRACCIO A TE CARA, A RIVEDERCI.


  74. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    PER IL GIORNO DI SORRY IL SIGNOR VINCE TI HA SPIEGATO UN PO, MA QUESTO ARGOMENTO NE PARLIAMO PIU AVANTI.
    PERCHE LA COSA E UN TRISTE RIQUARDO ALLA GENTE ABORIGENA, DA GAETANA


  75. maria garreffa ( adelaide , australia )

    Per prima cosa per chi non sapesse questa richiesta di ….sorry… ti voglio dire che….era ora!…

    _aggiungo _questo _articolo _che _spiega _il perchè_

    Chi pensa agli aborigeni, in Europa, spesso pensa al didgeridoo, uno strumento a fiato originario dell’Australia. Ma se si considera che il 90% circa degli australiani sostiene di avere antenanti europei si capisce come il problema della minoranza aborigena nell’isola dei canguri non possa non toccarci.
    Quattro mesi dopo aver vinto le elezioni, il primo ministro australiano Kevin Rudd presenterà, il 13 febbraio 2008, le scuse ufficiali a nome del Governo per le ingiustizie che la minoranza aborigena, circa il 2% della popolazione dell’Australia, ha subíto nel passato. Il gesto arriva dopo undici anni di governo conservatore di John Howard che ha sempre rifiutato di compiere questo passo benché i fatti fossero già documentati, sin dal 1997, in un rapporto ufficiale.
    Il perché delle scuse
    «Si è trattato di un’assimilazione forzata, avvenuta tra il 1910 e il 1970, e che ha toccato una famiglia “meticcia” su tre», spiega l’australiano Charlie Haddad, venticinque anni, studente a Berlino e con origini australiane. «I bambini venivano affidati a famiglie i cui genitori fossero entrambi bianchi o a istituzioni, private o pubbliche. Si tratta di scuse nei confronti di quelle “generazioni rubate” di bambini mettici che, nati dall’unione di un bianco e di un’indigeno, vennero strappati alle loro famiglie».

    «Molti, in Australia e all’estero, non sono ancora a conoscenza del fatto che questa era la politica ufficiale del Governo per quanto riguardava lo “spostamento” dei figli degli aborigeni», aggiunge Gill Watson dello European Network for Indigenous Australian Rights (Enair), con sede a Londra, che conta dei sostenitori in Francia, nei Paesi Bassi e in Germania. «I figli degli aborigeni furono anche portati in Inghilterra, dove vivono ancora. Alcuni
    hanno subito dei danni psicologici dovuti al senso


  76. maria garreffa ( adelaide , australia )

    Sull’argomento ,,Aborigine sorry.. continuo;
    questa e la mia opinione

    Resta il fatto che qui ci sono 150 anni di storia, e di umanita’
    storia non di un passato degli antenati che si puo dimenticare ma di recente,
    ci sono pareri molto contrastanti
    alcuni dicono; siamo stati noi ad invadere la loro terra,
    a strapparli e rubarli i figli e giovanetti
    quale per nostro comodo e quali con la scusa di civilizzarli, pensando che la nostra civilta fosse migliore, cercando di avvicinarli alla nostra cultura credendola migliore,
    noi gli abbiamo portato tanti malattie e vizi,
    e sistema di abitazione,non adatto a loro, le loro caverne non avevano porte erano liberi,
    loro erano felici nel suo tempo senza orologio

    Ora ;sono in molti contrari alla richiesta di perdono, perche alcuni dicono li abbiamo levati dalla miseria, abbiamo provveduto la commodita, di spostarsi (strade e L’auto) di vestirsi ecc

    Da parte del governo ammettere un atto di colpa significa dare spunto alle richieste di risarcimento,

    Inoltre questo dire ….sorry….a pareri sempre di alcuni, ha messo in ginocchio una nazione di fronte a una minoranza

    Fatto sta,
    statisticamente loro nei loro sobborghi del territorio ..non sono felici non vivono piu nel dream time delle loro favole ma nella violenza non anno la morale degli antenati, annusano benzina, bevono alcool si stuprano tra loro, violentano i loro bambini, litigano con violenza tra loro
    soffrono il freddo e la fame gli aiuti del governo non sanno cosa farsi e come gestirle,

    alcuni invece da ambo le parti sono scettici a questo <<>
    perche pensano che e tutta una messinscena in quanto si appresta il boom minerario dell’uranium , petrolio ecc e l’australia cerca di tenerli boni boni

    Io spero che l”australia di ora in poi si comporta bene verso gli aborigeni e li aiuta a trovare un equilibrio, che, si puo vivere in armonia,
    _________________
    Maria


  77. Nicola Biscardi ( Malindi , Kenya )

    Ciao Salvatore!

    Sono d’accordo con te: l’esperienza dei non piú giovani è necessaria, ma dovrebbero avere la sensibilità di farsi un pó da parte: in passato entravano a far parte della schiera dei “saggi”. Persone rispettate e considerate da tutti. Persone a cui i giovani governanti (i più grandi della storia erano tutti giovanissimi) si rivolgevano con rispetto per ascoltare i loro consigli nelle decisioni più difficili, quando era necessaria quella saggezza che solo l’esperienza degli “anziani” poteva garantire.

    Berlusconi o Veltroni non dovrebbero più presentare direttamente la loro faccia come candidato premier, ma proporre un giovane brillante dei loro rispettivi schieramenti politici. Un giovane di loro fiducia che porti avanti le loro idee, che all’inizio chieda a loro consiglio, ma con una faccia giovane originale e non “rifatta”.


  78. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    Grazie ,grazie grazie Maia Gareffa da Adelaide,io sono di poche parole ,e non trovo quelle giuste per dirti quanto mi abbia colpito questa tristissima storia degli aborigeni.Sto riflettendo mentre scrivo e penso, come tu hai ben spiegato, che questo popolo viveva libero allo stato naturale ed era felice di quello che poteva procurarsi per vivere e non pretendeva niente altro.Siamo arrivati noi occidentali che con la scusa di portare la civilizzazione,li abbiamo privati del loro spirito libero anche se a noi sembrava animalesco,e adesso?Ci dici che vivono nel degrado morale……Non so dirti altro perche’ non sono brava a dilungarmi ,ma penso che il nuovo governo faccia bene come minimoa
    chiedere scusa di tutto,questo e’ il mio semplice pensieroSei stata molto chiara eti abbraccio
    carla


  79. Marta Galzerano ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Io come cittadina argentina, discendente di italiani vivo un’altra realtà, non ho la stessa problematica che hanno gli italiani sparsi nel mondo, quindi non posso e non voglio opinare sulla politica italiana , ma osservo (tramite giornali, TG, ecc.) molti politici un pò anziani, che vivono la politica come un luogo per soppravivere al declino.
    Secondo me bisogna ricordarsi di votare persone giovani,donne e uomini che capiscano bene la realtà , visto che nel futuro dovranno prendere decisioni importanti y questi cambiamenti dovranno servire a far vivere bene loro e loro figli.
    Auguri di Buon San Valentino!!
    A presto.


  80. vito punto fijo

    Vorrei rispondere a Carla di Bali :Non sono d`accordo di quello che dici che ( siamo arrivato noi con la scusa del progresso li abbiamo neutralizzati) Allora hanno ragione alcuni settori estremisti latino americano che dicono che gli spagnoli distrussero il sud America? e Cristoforo Colombo era un delinquente . (tre anni fa a Caracas distrussero la statua di Colombo) allora condannano la scoperta dell´America? Il problema e che quando arriva il progresso i popoli si devono imbarcare del contrario rimangono fuori e la colpa e del progresso. . Io sono nato in un paese della provincia di Bari Negli anni 50 eravamo 7000 abitanti adesso sono 35.000 che si fa si dice agli estranei andate via che questo paese e nostro e non vogliamo nessun altro? Questo fatto del progresso e complesso non e facile amministrarlo e far contenti a tutti. Questo e come io vedo il PROGRESSO: Ciao Vito


  81. vito punto fijo

    Per Francesca Carla e Tutte le signore del salotto auguri per il San Valentino Anche se chi si trova all èste sta per finire il 14/02 mentre a noi sono le 8.30 am. Auguriiiiii..


  82. Giovanni ( manaus - amazonia , brasile )

    A Vito, punto Fijo ( sopra),

    Se ho capito quello che cerchi é proprio il film ( minissserie) The Thorn Birds (come dice Luciana) ,romanzo di Colleen Mc Cullaugh trasformato in minisserie negli anni ’80.Racconta la storia di un prete Ralph ( rappresentato da Richard Chamberlain ) che si appassiona di una ragazza Maggie ,ma lotta tutta la vita tra lámore e la vita religiosa.Va a Roma,diventa vescovo, al suo ritorno in Australia, incontra Maggie sposata .I due sono infelici e continuano infelici. Arricchisce la trama la zia Carson,che ha una “fazenda “di pecore, vedova, che é appassionata per Ralph,ma aiuta la nipote in questo dramma d’amore col bel giovanotto prete.
    Penso che sia questa storia.La minisseria in portoghese ha il nome : Passaros Feridos .( Pajaros heridos).
    É stata la minisserie che ha dato molto mal di testa al Vaticano, perché ha trattato in maniera molto elevata il problema del sacerdote celibatario.
    In questo senso il mio scritto non sta fuori tema : Viene dall’Australia il S. Valentino anche per Ralph ,
    prete della Chiesa Cattolica.
    Quanto agli aborigeni ecc. del tema preferisco, no comment !
    Bye Bye
    giovanni


  83. vito punto fijo

    E corretto Giovanni e proprio il film da me chiesto il nome in italiano . Pero era solo una curiosita Che chiesi a Francesca se lei ha visitato quella zona de`Australia che ho molta curiosita di come devono essere cambiati i famosi RANCI di un tempo que rasavano le pecore in una forma incredibile. Auguri per san Valentino Vito


  84. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    CARO VITO,
    INTERESSANTE QUELLO CHE LEI SCRIVE…………

    IO DI ESTREMISTA NON HO NIENTE MA……………..

    IL MIO PUNTO DI VISTA E’ CHE COLOMBO E TUTTI GLI SCOPRITORI INGLESI
    E PORTOGHESI ETC. AL PRINCIPIO ERANO “AVVENTURIERI”,”DOPO
    POCO A POCO SI SONO TRASFORMATI IN LADRI ,ASSASSINI STUPRATORI ECC.

    CUANDO ARRIVARONO I CHIAMATI “VICE RE'”E’ INCOMINCIATA LA VERA
    COLONIZZAZIONE ……..PER IL BENE O PER IL MALE.

    IN QUESTO MOMENTO STIAMO VIVENDO I GRANDI MOVIMENTI “GREEN” E “SLOW DOWN”E INSISTONO IN FARCI VEDERE I POCHI POSTI RIMASTI NEL PIANETA DOVE IL PROGRESSO NON E’ ARRIVATO, CHIAMANDOLE “LE MERAVIGLIE DEL MONDO”……….ALLORA BISOGNA PENSARE CHE IN 500 ANNI ABBIAMO
    ECOLOGICAMENTE DISTRUTTO IL MONDO NEL NOME DEL PROGRESSO.

    NEL NOSTRO, CHE CHIAMIAMO “IL VECCHIO MONDO”DOPO MILIAIA DI ANNI
    SIAMO AL PUNTO CHE L’ACQUA E’ UN ELEMENTO IN VIA DI ESTINZIONE,
    DEL MANGIARE MEGLIO NON PARLARE……..
    LE CASE CHE CI PROTEGGONO SONO” IN VIA “CHE” LE ANDIAMO A PERDERE E CHE
    NEL MONDO INTERO L’ESSERE UMANO NON E’ CAPACE DI ESSERE GOVERNATO.
    TUTTI I PAESI SOFFRONO DI GRAVI CRISI POLITICHE…..
    DEL NOSTRO PAESE….MEGLIO NON PARLARE !

    IL PROGRESSO CHE HO RINCORSO…. NELLA MIA LUNGA VITA, MI E’ COSTATO
    GRANDI SACRIFICI…. E CUANDO CHIUDERO’ GLI OCCHI PER SEMPRE……
    FORSE DIRO’ : “NE E’ VALSO LA PENA ?”

    (anche San Valentino e’ vittima del progresso )


  85. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    Ciao Vito e bentornato,vedi io ho solo esposto il mio punto di vista,puo’ anche essere sbagliato visto che non conosco a fondo questo problema,ma mi sembra
    che dividere le famiglie perche’sono di sangue misto,ripeto mi sembra una cosa tremenda.Ma ti ripeto non conosco se non per avere letto,chiedero’ piu tardi delucidazioni anche a mio marito.Io mi riferisco solo all’Australia non entro in merito a quanto hai esposto tu diventa troppo difficile gestire gli argomenti,non sono all’altezza
    ti saluto Carla


  86. grillo parlante - brazil ( campos gerais , BR )

    salve a tutti,

    io sono a favore che si trattino in aree specifiche “politica” e “mondo del volontariato”.
    per quanto riguarda la politica trattando solo i temi che riguardano le attivita’ dei rappresentanti candidati e che saranno eletti dagli italiani all’estero…in quanto mi sembra che non vi sia niente di simile ad oggi.

    e per quanto riguarda il volontariato con lo stesso principio in quanto gli italiani sono leader nel mondo del “terzo settore”


  87. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    grazie MARIA GAREFFA 10:47, hai spiegato molto bene qual’e’ la situazione degli aborigeni oggi e purtroppo devo dire che e’ molto simile a quella degli indiani d’America. Ho visitato diverse riserve indiane, cosi’ le chiamano,ma in realta’ altro non sono che dei ghetti dove prevale l’alcolismo e l’obesita’. Fanno il loro artigianato, ma non credo gli dia da vivere. Non so se in certi stati dove sono piu’ numerosi ricevano dei soldi dal governo. Di scuse manco se ne parla.
    Che diritti aveva l’uomo bianco per imporre la sua civilta’, per fare tanta violenza?
    Nessuno a parte il diritto alla SOPRAVVIVENZA che certo entrambi avevano ma quando si tratta di CONQUISTA si diventa come animali: o e’ mio, o e’ tuo.
    E’ la legge del piu’ forte.
    Oggi non c’e’ piu’ molto da conquistare a parte lo spazio,chissa’ magari i marziani ci sono ma si nascondono da noi perche’ sanno di cosa siamo capaci.
    Se ipoteticamente la terra diventasse solo abitabile per meta’,ci scanneremmo per avere il nostro posto, annienteremmo i piu’ deboli in nome della nostra superiorita’.
    E’ successo e potrebbe succedere ancora,l’uomo dimentica facilmente e la storia non insegna.
    Siamo tutti amici fino a quando non ci sono problemi, poi vien fuori il meglio e il peggio dela razza umana.
    A 20 minuti da Jacksonville sorge una ridente cittadina St.AUGUSTINE (si quella dei coccodrilli),e’ la citta’ piu’ vecchia della nazione. Fu fondata nel 1500 dagli spagnoli, meta di turismo e di grande interesso storico.
    Perche’ vi dico questo? Chi la visita ne rimane affascinato, tutto e’ come era allora,costruito con la coquina (una specie di calce fatta con fango e conchiglie) le belle case, le strade, la chiesa…ecco appunto la chiesa.
    Vennero non solo per conquistare il territorio che era in posizione militarmente ed economicamente strategica (era perfetto per avvistare i pirati )ma anche per convertire al cattolicesimo.Come? Con un bagno di sangue in nome di Dio.
    Questo non ve lo dicono quando la visitate.


  88. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Buon giorno, ed auguri per S. VALENTINO, ha tutti i bloghisti amici del salotto. Ed ha Francesca.
    Ho letto alcuni commenti di riferimenti al trattamento dei nostri connazionali di tempo fà, qui nel nord America, Ed per quello che ê alla statua di Colombo non è stato un atto civile, C. Colombo tornando in Spagna ha lasciato lincarico ollo spagnolo che non ricordo il nome, al suo secondo ritorno trovò il grande disastro che non era colpa di colombo.
    mentre ora in ITALIA fanno entrare tutti gli ecstra communitari ed poi vengono abbandonati, ed molti di loro per sopravvivere si danno alla delinquenza. per noi emigrandi non penso che questa sia una cosa giusta, è meglio di non farli entrare al mio parere, non sò se ho ragione oppure no, il governo dovrebbe prendere più provvedimendoed la gente dovrebbe capire che anche siamo un popolo di emigrandi. saluti ha tutti Francesco.


  89. Carla Ciaffi ( Toms River , U S A )

    Ciao Francesca auguri per la festa di San Valentino
    questa non e’ solo la festa degli innamorati ma
    di tutti quelli che si vogliono bene, e noi a te ne vogliamo tanto.
    Mi dispiace non averti potuto scrivere prima sono stata
    un po’ indaffarata con i nipoti, mi piacerebbe assagiare il gelato alla rosa, comunque non vedo l’ora di venire a Roma per fare una scorpacciata di granita di caffe’ con panna,sara’ in Aprile spero di poterti vedere .
    Auguroni per tutto cio’ che stai facendo .
    A risentirci presto un caro saluto Carla Ciaffi .


  90. vito punto fijo

    Per Claudia gli indiani americani ricevono un cheque mensile per non lavortare e allora tu li vedi alcolizzati e obesi . Nello stato della Florida dove tu vivi precisamente a Miami fuori citta per la strada N. 8 (CALLE 8 molto famosa)(che conduce agli Everglede dove come dicevo ieri a Francesca si mangia la specialita di coccodrillo , ebbene ci sono vari Hotel Casino gestiti da gli indiani Michichobe e loro non pagano un centesimo di tasse . Mi sembra strano che tu non sai queste cose . Lo stesso i negri pure loro ricevono assegni per non lavorare e fu una legge che la mise Kennedy . Ti faccio gli auguri per il san Valentino Vito.


  91. Maurizio ( Mexico City , Mexico )

    vito punto fijo
    14 Febbraio 2008 alle 13:34

    Entraban los espanoles en los poblados y no dejaban ninos ni viejos ni mujeres prenadas que no desbarrigaran e hicieran pedazos. Hacian apuestas sobre quien de una cuchillada abria un indio por medio o le cortaba la cabeza de un tajo. Arrancaban a las criaturitas del pecho de sus madres y las lanzaban contra las piedras. A los hombres les cortaban las manos. A otros los amarraban con paja seca y los quemaban vivos. Y les clavaban una estaca en la boca para que no se oyeran los gritos. Para mantener a los perros amaestrados en matar, traian muchos indios en cadenas y los mordian y los destrozaban y tenian carniceria publica de carne humana… Yo soy testigo de todo esto y de otras maneras de crueldad nunca vistas ni oidas“. Fray Bartolome de Las Casas Brevisima Relacion de la Destruccion de Las Indias (1152)

    Per chi non conosce lo spagnolo,questo è un documento di un frate che manda una relazione breve ai suoi superiori in europa sulle atrocita commesse dagli spagnoli ai tempi della colonizzazione…Ovviamente la colonizzazione ha assunto nel corso degli anni obbiettivi e metodi diversi,diciamo piu evoluti..io provo a dargli qualche nome,trattati di libero commercio,guerre preventive,olocausto,occupazione di territori,globalizzazione,petrolio..etc ..etc..
    Mi fermo,l’elenco sarebbe lungo,pero ribadisco un concetto,non si dovrebbe assumere nessun tipo di atteggiamento prepotente nei confronti di nessuna minoranza etnica in quanto tale,poiche la civilta,la democrazia,la cultura,le religioni,sono ideali che non andrebbero imposti ma eventualmente,spontaneamente assimilati!
    Percontro la storia (anche la piu recente) ci insegna quali sono le conseguenze di un atteggiamento prepotente e aggressivo nel volere a tutti i costi imporre le proprie “idee”,l’utopia dell’esportazione forzata della democrazia in medio oriente ne è l’esempio piu lampante!!

    Ciao
    Maurizio.


  92. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    CARA FRANCESCA,
    VITO HA PROPIO RAGIONE .
    QUI NELL’AREA DI MIAMI ABBIAMO DUE CASINO’ TIPO LAS VEGAS.
    UNO I MICCOSUKEE E L’ALTRO QUELLO DEI SEMINOLES .
    IN QUEST’ ULTIMO HO VISTO DUE MESI FA AL DUO D’ALESSIO/TATANGELO
    E IL MESE SCORSO A BOCELLI.PER BOCELLI LA ENTRATA MI E’ COSTATA $450,00.
    PERO’ LORO NON PAGANO LE TASSE.!

    PERCHE’ I CRISTIANI A ROMA NON FANNO UN BEL CASINO’ NEL COLOSSEO
    CON LA SCUSA CHE I ROMANI FACEVANO MANGIARE GLI E LE ANTENATE
    DAI LEONI !!

    POTREBBE ESSERA ANCHE UNA VALIDA PIATTAFORMA POLITICA PER IL
    PARTITO PIU’ VICINO AL VATICANO!
    LOGICAMENTE NON PAGHEREBBERO LE TASSE.

    IN TEORIA E’ UNA IDEA VALIDA.
    INVITO A TUTTO IL FORUM A CERCARNE ALTRE……………


  93. vito de frenza punto fijo venezuela

    BRAVO FEDERICO LA TUA IDEA E BUONISSIMA VEDRAI CHE QUALCHE ROMANO TI ASCOLTERA CIAO VITO


  94. vito de frenza punto fijo venezuela

    mAURICIO QUELLO CHE E SCRITTO NELLA STORIA NON SI PUO CANCELLARE ALLORA OGGI NON CI DOVEVANO ESSERE CATTOLICI NON ESISTEREBBE IL PAPA . AMICO IL MONDO CAMBIA NON RICORDIAMO IL PASSATO DI 1000 ANNI PIU O MENO VIVIMO IL PRESENTE CHE CERCHIAMO DI MANTERCI IN BUONA SALUTE E TUTTO QUI . BUON SAN VALENTINO VITO


  95. Claudia Roman ( Jacksonville , FL, USA )

    Hai ragione Vito, non lo sapevo, o meglio sono quelle realta’ che tieni un po’ nel cassetto, le sai ma non le approfondisci troppo preso dai tuoi problemi, anche egoisticamente se vuoi.
    Io vivo in Florida ma distante da Miami, ci vogliono 6 ore d’auto per andarci e gia’ tempo fa dissi che questa parte di Florida e’ molto diversa dalla realta’ di Miami e tutto il Sud.
    Siamo piu’ in Georgia che in Florida, geograficamente e mentalmente e purtroppo qui al posto delle riserve abbiamo ancora le capanne per gli schiavi negri ben conservate per il “bravo turismo educativo” altro abuso di cui il paese si e’ macchiato. Si, lo sapevo che i negri (ma adesso in italiano e’ corretto dire nero o negro?non vorrei offendere nessuno.)prendono un assegno mensile, ma tutti solo perche neri o solo alcuni?
    Anche questa e’ una realta’ che vivo poco, perche’ la cittadina dove vivo io Ponte Vedra(attaccata a Jacksonville) e 99.99% bianca e le tasse nella nostra contea sono piu’ basse, basta andare in “down town” o zone miste e tutto cambia e pagano piu’ tasse anche per compensare chi non le paga e fa danni. Pero’ ci sono moltissime brave persone, medici, professionisti, insegnanti ecc. neri anche loro prendono i soldi?
    Io comunque sarei contraria a dare soldi anche agli aborigeni come segno di scusa. Troppo facile! Ci vogliono cose piu’ concrete.
    E’ come un genitore che sentendo di non fare bene come educatore calma il suo senso di colpa coprendo i figli di regali. Viziandoli e rovinandoli.
    Ultimamente pare una tendenza.


  96. Maurizio ( Mexico City , Mexico )

    11 de febrero de 2008, Ayutla de los Libres, Guerrero, México El compañero Lorenzo Fernández Ortega, miembro de la Organización del Pueblo Indígena Mepha´a (fue asesinado el día 10 de febrero del 2008 en la cabecera municipal de Ayutla de los Libres.)

    Nuestra Organización Indígena ha estado denunciando distintas agresiones y amenazas de muerte por parte del ejército federal y sus paramilitares en contra de quienes militamos en esta organización, en los últimos meses volvieron a difundir la amenaza de que en cualquier momento va a entrar el ejército a catear nuestras casa.
    -ITALIANO-
    11 de febrero de 2008, Ayutla de los Libres, Guerrero, México il compagno Lorenzo Fernández Ortega, membro della Organización del Pueblo Indígena Mepha´a (è stato assasinato il 10 febbraio del 2008 nel municipio di Ayutla de los Libres.)La nostra organizzazione indigena ha denunciato diverse aggressioni e minacce di morte da parte dell’esercito federale e dei suoi paramilitari,negli ultimi mesi hanno nuovamente diffuso la minaccia che in qualsiasi momento l’esercito invadera le nostre case!

    Vedi caro Vito,queste sono notizie di tre giorni fa,( e dopo chiudo l’argomento) ,qui non si tratta di parlare del passato,La discriminazione delle minoranze etniche è un argomento attualissimo purtroppo,se hai la pazienza di tornare al mio post del 13 Febbraio 2008 alle 16:53 ti renderai conto anche le Nazioni Unite hanno recentemente affrontato l’argomento!Ignorare i fatti è solo sintomo di tacita approvazione di certe politiche…hai ragione nel citare la storia,purtroppo bisognerebbe anche citarne il prodotto..che non sempre è ammirabile!il tuo comment somiglia molto alla propaganda fatta sui media dal Primo Ministro Australiano Kevin Rudd,salvo poi astenersi assieme ad alcuni paesi di firmare il protocollo “Ilo 169” che riconosce alle minoranze etniche un diritto umano inconfutabile…quello di esistere!

    Ciao
    Maurizio.


  97. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Carissimi contributori di questo blog, ho letto e riletto tutti i suggerimenti riguardante l’abuso del prossimo e ho notato che e`tutto in forma globale e con questo voglio dire indiretto. Si parla di negri, di indiani americani, di aborigini, di tutto cio` che non involve noi personalmente. Per caso ci siamo chiesti come trattiamo il vicino o quelle persone che noi non invitiamo a trattare con noi per via della razza o disabilita` e quantaltro che lo rende diverso da noi. Per mio avviso, dobbiamo cominciare con le cose piccole che ci toccano personalmente per cambiare la mentalita` del popolo. Mia nonna mi diceva che se ognuno spazzasse davanti a casa sua tutto il mondo sarebbe pulito. Con affetto a tutti, luciana


  98. Giovanni ( manaus - amazzonia , brasile )

    Grazie Maurizio per la citazione di Bartolomeo de las Casas.Costui partecipó del secondo viaggio di Colombo, accompagnó le spedizioni alla conquista delle nuove terre come soldato.Tornato in Europa fu a Roma, dove studió Teologia,si fece frate e sacerdote. Ritornó in America, specialmente Messico dove lottó tutta la vita contro gli spagnoloi in favore degli “indios “.Diceva tra l ‘altro che il Messico non apparteneva agli Spagnoli,che non ne avevano il diritto, ma agli indi.É considerato,assieme al portoghese Anchieta uno dei piú grandi difensori degli indi( possiamo dire degli “aborigeni “).
    Non capisco quello che vuole dire Federico( appena sopra) a rispetto dei leoni e dei cristiani! É una ironia ? e nemmeno sul partito. É un altra ironia ?
    Quanto alle situazioni storiche di soprusi e maltrattamenti dei piú deboli:per quanto io conosco,da quando mondo é mondo,sono sempre ,immancabilmente avvenuti.Anche oggi avvengono.E sono anche notiziati in TV,giornali ecc.Eppure accadono!A dire il vero,molti di quelli che li commettono sono i paladini dei diritti umani.
    Per cui io sopra ho scritto : no comment ! Ogni azione deve essere giudicata ed intesa e spiegata nel suo contesto storico.Senza questo contesto rischiamo di commettere ingiustizie uguali a quelle commesse dai nostri accusati.Con questo non voglio assolutamente difendere o diminuire atrocitá commesse nel passato o nel presente.Peró non mi sentirei di dire : Gli spagnoli hanno fatto questo… quell’altro ; i portoghesi hanno ….; la Chiesa ha convertito usando la spada… ! Alcuni spagnoli, qualche comandante portoghese e la sua truppa , qualche ecclesiastico…ecc. Non si puó generalizzare le azioni di alcuni, come se fossero di tutti. Come non si puó dire : gli indios dell’America del Sud , quelli dell’America del Nord , Gli astechi , i Maia ,gli incas , i chibchas,gli amazonidi ecc.
    Ricordo:sunt modes in rebus…(ci vuole buon senso)
    Rispetto i vostri pensieri, ma non li condivido.
    Giovanni


  99. Marta Galzerano ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    A Maurizio (MEXICO CITY, MEXICO)
    14 Febbraio 2008 alle 17,05

    Bravo Maurizio, tu hai detto la verità, la colonizzazione dell’AMERICA dagli spagnoli c’stato un vero genocidio, hanno massacrato ferocemente un popolo, violentando alle donne e figli e profanando l’oro e tante oltre cose di questo ricco continente.
    Addirittura ogni 12 Ottobre si festeggia “Il Colombus Day”, e tra noi latinoamericani “Il giorno della Razza”.
    Basta con le ipocresie!


  100. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    BRAVO GIOVANNI,
    CERTO,IL COLOSSEO E’ UNA IRONIA…………

    CERTO NON TUTTI SONO STATI CATTIVI….MA MOLTI SI !
    NON TUTTI I POLITICI SONO INCAPACI…..MA MOLTI LO SONO !
    NON TUTTO IL MONDO E’ CONTAMINATO….MA QUASI TUTTO LO E’ !
    ALTRE CIVILIZZAZZIONI (NON INDIOS) PRIMA DI NOI ……FORSE,
    ERANO MEGLIO DI NOI…….NON HO NESSUN DUBBIO !


  101. ernesto ( USA )

    GIOVANNI, MANAUS,AMAZZONAZ,BRASILE.
    Egregio,
    tutto quello che citi e’ “accaduto” e non e’ fantasia.
    Gli spagnoli fecero questo, la chiesa quest’altro, gli anglosassoni starminarono i pellerosse,eccc… tutto VERO.
    E aggiungo questo:
    lo sterminio degli indiani del centro e sud america,le loro citta’rase al suolo perche’ nulla si sapesse piu’ di loro da parte della cattolicissima Spagna avvenne per ordine dei Papi, e non tanto per l’oro da rubare,questa fu una conseguenza. E’ che, dopo Colombo e Vespucci ed altri puri scopritori/navigatori tutti gli altri li’ arrivati si accorsero, con incredibile sorpresa, che quei popoli “sapevano di Gesu’ Cristo e del suo ritorno”. Quando essi videro il bianco,infatti, si prostarono pensando appunto al “ritorno”.
    La cosa sconvolse talmente la corte vaticana che si dette ordine di sterminio e di cancellare ogni traccia
    di quella gente. Una strage simile, un accanirsi con tanta violenza sino a ridurre solo a pietre senza significato quelle avanzate civilta’ non puo’ essere giustificata diversamente. Fu il piu’ mostruoso genocidio finora accaduto. Se si fosse trattato soltanto dell’oro non sarebbe stata necessaria la strage
    e la distruzione di tutto di quelle proporzioni. Gli spagnoli avevano tutta la superiorita’ militare necessaria per fare quel che volevano senza sterminare tutti.
    La verita’ e’ saltata fuori circa 300 anni dopo.
    Saluti, Ernesto.


  102. Danila ( JAX , Florida )

    Quanto vorrei che la frase di Marta Galzerano “basta con le ipocrisie!” diventasse realta`..purtroppo restera` solo un’utopia.
    L’indole umana e` come quella di alcuni animali che vogliono prevalere sugli altri. Nel corso della storia ci sono stati tanti esempi di prevaricazioni e persecuzioni (iromani, i barbari, i vandali e i vichinghi, tutte le colonizzazioni europee nei vari continenti, i nazisti e tutto il resto)e ancora i soprusi nel mondo nn sono finiti. Un esempio moderno di ipocrisia globale sono i giochi olimpici che si terranno in Cina. Per puro interesse economico viene concesso alla Cina, che continua a non rispettare niente e nessuno (dall’ambiente al Tibet) di ospitare le Olimpiadi simbolo da sempre di pace tra i popoli.
    Quando il Dalai Lama e` andato in Italia , qualche mese fa, i politici italiani scappavano a destra e a sinistra per non incontrarlo ufficialmente, perche` altrimenti il governo Cinese si pigliava collera.. Nemmeno il papa attuale ha avuto il coraggio di riceverlo in Vaticano.
    Cara Marta, le ipocrisie sono come la polvere , la togli da un mobile e si posa su un altro…


  103. Enrico Montelli ( Miami , Usa )

    Non si puo’ giudicare (e quindi sanzionare) un episodio di un lontano ieri con la mentalita’ di oggi. Sarebbe come se mettessimo alla stessa stregua un cannibale di una sperduta tribu centroafricana che fa quello che ha visto fare dai suoi padri con un cannibale (purtroppo ce ne sono!) di una delle nostre citta’ moderne e che, naturalmente, merita l’ ergastolo a vita. Abusi e soprusi di intere popolazioni ci sono sempre stati nel passato e fanno parte della storia dell’ Umanita’ nella sua lenta evoluzione verso una convivenza umana piu’ consone alla nostra mentalita’ odierna.
    E’ bene ricordare che i primi negrieri, cioe’ commercianti di schiavi africani, sono stati gli stessi africani che li vendevano agli avventurieri portoghesi, spagnoli ed Inglesi per le piantagioni del nuovo Continente. L’ OCCIDENTE piano piano ha reazionato a questi obbrobri non solo mettendoli al bando ma con una integrazione sempre piu’ massiva di genti foranee nel proprio territorio. Quindi, dopo tutto, non si e’ stati cosi’ cattivi da dover sempre recitare il mea culpa. Si e’ arrivati ad un punto che forse il prossimo Presidente Americano sara’ un negro! Senza prendere in considerazione che negli Stati Uniti gli Indiani, non solo hanno gli stessi diritti degli Americani ma neanche pagano la maggior parte delle tasse dirette! Che differenza con gli indiani della cosidetta America Latina dove in molte delle sue nazioni sono stati perseguiti ed eliminati ed in alcune lo sono ancora (senza entrare in dettagli raccapricianti).


  104. ernesto ( USA )

    DANILA, JACX, FLORIDA.

    Sei formidabile !
    costa molto li’ l’affitto di un appartamento, che mi trasferisco subito? diciamo tre camere da letto due bagni ampia cucina garage coperto non tanto piccolo back-yard, ampio ingresso/living room?
    Dice Nostradamus che,quando a capo di una potente organizazione con influenza su tutto il mondo, o quasi, ci sara’ un “negro” sara’ la fine di quella potenza.
    Trasferirmi in Florida e’ sempre meglio che nel Far-West, piu’ lontani dalla Cina e meglio e’, infatti nessun attacco puo’ venire da occidente agli Usa.
    Che brutti pensieri per San valentino…
    “vestito di nuovo”….salve Claudia !
    Ernesto.


  105. Salvatore (Syracuse NY. USA)

    Caro Nicola,
    io non intendo essere contropposto, ma complimentare. Noto che sei bravo a scegliere le parole, tu dici: “I NON PIU` GIOVANI” io ho detto: “I VECCHI”. Riguardo VELTRONI E BERLUSCONI… io non ho idea quando devono cessare di mostrare la loro faccia, dico solo:/Una societa` per evolvere in armonia deve fare in modo che i ceti sociali non siano contropposti,ma complimentari./
    Una classe dirigente di soli giovani che vanno a farsi consigliare all’occorrenza….. Molti errori sono stati fatti dai politici Italiani… LA SPAZZATURA?… nessuno ha colpa, ma IL “GIOVANE” POLITICO, PECORARO ASCANIO SI E` SEMPRE OPPOSTO ALLA COSTRUZIONE DEGL’INCENARITORI.
    Potremmo dire: VECCHI E GIOVANI,BELLI E BRUTTI, SERVONO TUTTI.


  106. ignazio giunta ( Porlamar , Venezuela )

    Carissima Francesca,

    dopo qualche giorno di silenzio, torno a fare atto di presenza, nel Blog oggi giusto nel giorno di San Valentino, augurando tanta felicità a tutti gli innamorati nel mondo. Ciao a tutti.


  107. Claudia

    Che bella questa foto in edicola!
    Purtroppo un aborigen/indiano/indio non avra mai voce; soltanto all’interno della loro comunita; per secoli e stato cosi, e il perdono o sorry secondo me non serve, serve aiutarli e ascoltarli e che siano parte di tutta la comunita globale rispettando la loro identita e saggezza.
    Buon Valentino! Auguri a tutti! Io sono innmmorata ogni giorno quando mi alzo e faccio le cose piccole di sempre e della sorpresa che c’e in ogni esperienza di vita. E tu Francesca??
    un saluto da Baires


  108. COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

    SIETE TUTTI CORTESEMENTE INVITATI A SCRIVERE ACCANTO AL VOSTRO NOME LA CITTA’E LA NAZIONE DOVE VIVETE.

    GRAZIE PER LA GENTILE COLLABORAZIONE.


  109. Marta Galzerano ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    a DANILA ( JAX, FLORIDA)
    14/02/08 alle 19,34
    Chissà i miei pensierini siano un’utopia… Ma sono un pò arrabbiata con questo tema dei indigeni.
    L’anno scorso sono stata in Italia, e quando ho visitato le principale chiese di Genova, il cicerone, un giovane spagnolo ci ha detto : qui c’é l’oro che Colombo ha portato alla Spagna dall’America…e poi il re ne ha pagato ai mercanti italiani , quindi immaginati come mi sentivo a disagio; questo successo lo avevo studiato, ma vederlo con i propri occhi!!
    Purtroppo non possiamo cambiare nulla.
    A presto.


  110. Marta Galzerano ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Mi scusi: voglio dire “degli indigeni”


  111. Giovanni ( manaus = amazonia , brasile )

    Carissimi,
    noi parliamo del passato,perché non guardiamo al presente,tempo in cui viviamo e vediamo commettersi ingiustizie madornali e genocidi peggiori che gli antici ? Basta guardare il mondo! Biafra, Sudan , Chad, Irak ,India ,Pachistan, Afganistan, Cossovo , Cecenia … ,senza contare la strozzatura del Petrolio ,le ingiustizie delle fabbriche di medicine che lasciano morire le persone quando hanno i farmaci per curarle o li vendono a prezzi della morte,ai quali mai un povero potrá arrivare. L’umanitá,dice uno studioso si puó dividere in due : da una parte i ricchi e mezzi ricchi, piú o meno 1.4 bilioni di persone; dall’altra i poveri e miserabili e gli affamati,i diseredati ecc. 4.6 bilioni di persone, che non avranno mai il diritto al benessere,od alla vita,condannati alla disperazione. Non é questa una violenza? Noi l ‘assistiamo tutti i giorni. Cosa facciamo per questo ? Ed allora che senso ha discutere sugli spagnoli ecc di 500 anni fa’? Che senso ha il Sorry Day ? Solo si ha il sorry day quando le persone sono morte ed estinte da tempo e non possono piú dire niente ? Il nostro sorry day non é forse una tremenda ipocrisia ?
    Perché i nostri artefici delle guerre in corso non chiedono perdono per gli abusi e per le morti , sevizie ed ignominie commesse dai loro dipendenti ? Perché dopo di questo non si va subito ai ripari? Non si fa subito una pace giusta ( ho scritto giusta da tutte le parti,perché una pace ingiusta é semente di una prossima guerra),non si risarcisce quelli a cui spetta?
    O dobbiamo lasciare questo per i nostri futuri successori ( se ancora ci saranno ?)?
    Scusatemi lo sproloquio !
    Carissimi , S, Valentino . Vestito di nuovo come le brocche del biancospino… alle donne un bel rametto di biancospino…,agli altri solo gli auguri ! facciamo la rivoluzione dei fiori !
    Ciao
    Giovanni


  112. Danila ( Jax , Florida )

    Ernesto,
    quando e se verrai in Florida sara` un piacere conoscerti,ci faremo preparare un bel pranzo da Claudia
    in onore della tua visita.
    Non ho mai capito in quale stato vivi, forse lo hai scritto in passato e mi sara` sfuggito.

    Un’ultima cosa…auguri a tutti i non innamorati
    ..domani 15 Febbraio e` San Faustino, santo patrono dei single:))


  113. ernesto ( USA )

    Cara Francesca,
    credo che stai per iniziare il tuo penultimo giorno di questo viaggio voluto,allegro,vivace, pieno di sorprese, conoscenze con tanti commazionali e tante autorita’. Sei stata accolta con gioia e simpatia, interviste e ricevimenti con te come ospite principale. Avrai sentito tante diverse parlate in italo-australiano e frasi non domenticate nei dialetti di origine. Quattro citta’ probabilmente diverse fra loro, cui quanta italianita’ ha contribuito alla loro edificazione e al progresso del continente. Ti sarai certamente sentita “una di loro”, non ti dimenticherai e non ti dimenticheranno, chissa’ quanti inviti a tornare; prepara il fazzoletto quando sulla scaletta dell’aereo guarderai indietro e ti scappera’ la lacrimuccia. Ma, un ritorno e’ sempre possibile, anche perche’ c’e’ l’altra parte, la parte West con Perth e con una quantita’ enorme di bellissime spiagge; c’erano da quelle parti proprietarii terrieri che volavano con liccoli aerei per poter controllare la loro proprieta’, ed anche il dottore in caso di necessita’ usava quel mezzo.
    Ho accennato gia’ a quell’oggetto misterioso solo e tipicamente australiano, direi aborigeno che sempre mi viene in mente da ormai lontani ricordi salgariani :
    “il boomerang”, arma di difesa,offesa,caccia, fatta di un legno speciale, lavorata a forma di triangolo e che, per misteriose leggi fisiche,colpito l’animale o l’avversario tornava nelle mani del lanciatore. Sta cosa mi ha sempre affascinato. Tanto che se potessi essere li’, la prima cosa, chiederei se vi sono scuole e studi in modo da imparare a lanciarlo, facendo attenzione che, al ritorno, non mi colpisca la capoccia. Tu,forse, fai ancora in tempo a chiedere e poi ci fai delle…..dimostrazioni pratiche.
    Una vocina mi dice: sei giunto alle ultime parole consentite, che vuoi dire? Eh…saprei ben io che dire!
    Ma, onorando l’Arma: “usi obbedir tacendo e tacendo morir.” Saluto a te e a tutti i lettori.
    Ernesto.


  114. GIUSEPPINA SPATOLA ( HONEVER PARK , USA )

    FRANCESCA CIAO OGGI HO LETTO IL TUO ARTICOLO E VEDO CHE SEIIN AUSTRALIA E SEI BELLISIMA E SEMPRI FELICE MA DIM R.I. LO SANNO CHE SEI PIU FAMOSA DI PRIMA CIAO A PRESTO GIUSEPPINA


  115. ernesto ( USA )

    Cara Francesca, permettimi :
    anche se questa mia partecipazione non sara’ letta dalla famiglie, io desidero qui porre le mie profonde condoglianze e il dolore per la morte in Afganistan del maresciallo dell’E.I. GIOVANNI PEZZULO, nell’adempimento del suo dovere.
    Sul suolo di paesi fra i piu’ disperati del mondo, scorra anche sangue Italiano. Che possa essere fecondo
    di ammonimento e di pace fra tanti assurdi conflitti.
    Ernesto.


  116. ernesto ( USA )

    A DANILA JAX FLORIDA,

    SEI SINGLE ????


  117. Danila ( JAX , Florida )

    Ernesto,
    ma sei in cerca di moglie??

    ogni tanto ti interessi dello stato civile di qualche blogger..
    Quando verrai a trovarci in Florida, io e mio marito ti presenteremo una signora single nostra vicina di casa molto avvenente e simpatica.
    Ha, tra l’altro, origini italiane..cosi se da cosa nasce cosa, non devi cercarti nemmeno l’appartamento:))


  118. NADIA DICARLO ( SARASOTA,FL , USA )

    CARA FRANCESCA E TUTTI DEL NOSTRO BEL SALOTTO.
    AUGURI A TUTTI PER SAN VALENTINO. MI AUGURO CHE SIA UN GIORNO FELICE PER TUTTI PIENO D’AMORE ,GIOA E PACE.
    NADIA


  119. ernesto ( Salt Lake City, USA )

    DANILA……………..
    ma siete tutte avvenenti e simpatiche li’ a Jax,Florida?
    E,questa vostra amica perche’non partecipa al questo blog?? Si ricorda l’italiano? Cosi’, potrei almeno saperene il nome, anche se non l’eta’.
    Grazie, anyway, Ernesto.


  120. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    ERNESTOOOOOO!!!

    MI TRADISCI CON LA MIA MIGLIORE AMICA….

    vendicherommi,vendicherommi e l’al sara’ sangue e stridor di denti!

    E tu Danila, che fai? Lo inviti a cena? a CASA MIA?

    Scherzo eh! Se vieni a Jacks io e Danila ti facciamo vedere St.Augustine con spagnoli e coccodrilli inclusi,poi pero’ si mangia a casa mia.
    DOPODICHE’ ti presentiamo i nostri maritini….sorry!

    ma Ernesto,proprio il giorno di S. Valentino…ehhh cosi’ non si fa, no, no.
    Scusa Francesca per questa parentesi con “menage a tre”.
    So che non e’ corretto ma non ce l’ho fatta, sic.


  121. Maria Rosa´Colombo ( Luján , Argentina )

    Gesualdo…..ti aspettiamo a Lujan.
    Io la penso come Nicola, viva i giovani!!!!, bravo Maurizio!!!!! Buon fine d´incontri Francesca, non piangere!!!!!!!! un bacio a tutto il salotto


  122. JOE ( NWK , USA )

    Claudia,
    con correttezza il “menage-a trois” in italiano si dice “mannaggia tutti e tre”.

    Ciao! only in fun.

    :=)


  123. Ezio - Manuel Antonio - Costa Rica

    Per Carla di Bali

    CASI IN CUI NON E’ POSSIBILE VOTARE DALL’ESTERO

    Non possono votare per corrispondenza i cittadini residenti in paesi dove non si è giunti a intese che garantiscono le regolarità del voto.
    In questi casi, l’elettore ha diritto al rimborso del 75% delle spese di viaggio sostenute per il rientro in Italia.
    Per richiedere il rimborso: presentare domanda al proprio Ufficio Consolare, corredata del certificato elettorale e del biglietto di viaggio.

    Vedi quindi di informarti prima perche’ non penso che la scarsa affidabilita’ del servizio postale rientri nella clausola che prevede il rimborso.


  124. PAOLO MASSETANI ( San Paolo (SP) , Brasile )

    Francesca,
    Siccome hai fatto di questa edizione del tuo “blog” una MISCELLANEA ed in più ci dai la possibilità di fare lo stesso, ne approfitto con due argomenti che niente hanno a vedere l’uno con l’altro.
    -Bene, per prima una storiella che ho trovato molto carina e che indirizzo a tutte le donne (ma la reciproca è vera ed è valida anche per gli uomini):
    MOGLIE PREGANDO PER IL MARITO
    Dio,
    Io Ti chiedo…
    Sapienza per comprendere il mio uomo,
    Amore per perdonarlo,
    Pazienza per le sue azioni;
    Perchè, Dio, se io chiedessi forza,
    L’ammazzerei di tante botte!
    -Secondo argomento:
    Guarda che anche qua in Brasile a stranezze gastronomiche (per chi non le conosce e non ha la curiosità di provarle) non si scherza. Oltre alla coda di coccodrillo (che qua si chiama “jacaré” e che non mi è affatto dispiaciuta) ho già mangiato (alcune anche quasi soventemente):
    .”Capivara”, è il più grande roditore esistente ed è erbivoro.
    .”Preá”, sorta di topo campagnuolo.
    .”Paca”, un altro roditore.
    .”Anta”, è un tapir.
    .”Tatú”, traduzione = armadillo.
    .”Içá”, si legge = issà; è una formica, fritta è ottima.
    .”Piranha”, si legge = piragna; è un pesce carnivoro d’acqua dolce. Per me è fra i migliori pesci d’acqua dolce che conosco. La “sopa (zuppa) de piranha” è qualcosa da leccarsi i baffi.
    .L’unica cosa che non ho mai avuto il coraggio di mangiare è la scimmia; forse perchè quando me la vollero far provare, l’avevano preparata intera sulla griglia, mi fece specie, sembrava un bambino spellato.
    A presto,
    Paolo


  125. Giuseppe ( USA )

    Per Ernesto e tutti i Carabinieri sul blog
    (Grazie per aver sevito la Patria)

    voglio dedicarlo a voi, perche` non tutti sanno che…

    (da Costantino Negra)

    Calma, severa, tacita, compatta,
    Ferma in arcione, gravemente incede
    la prima squadra, e dietro al Re s’accampa
    In chiuse file. Pendono alle selle,
    Lungo le staffe nitide, le canne
    Delle temute carabine. Al lume
    Delle stelle lampeggian le sguainate
    Sciabole. Brillan di sanguigne tinte
    I purpurei pennacchi, erti ed immoti
    Come bosco di pioppo irrigidito.
    Del Re custodi e della legge, schiavi
    Sol del dover, usi obbedir tacendo
    E tacendo morir, terror de’ rei,
    Modesti ignoti eroi, vittime oscure
    E grandi, anime salde in salde membra,
    Mostran nei volti austeri, nei securi
    Occhi, nei larghi lacerati petti,
    Fiera, indomata la virtù latina.
    Risonate, tamburi; salutate,
    Aste e vessilli. Onore, onore ai prodi
    Carabinieri!


  126. silvia bedrossian (sydney) (australia)

    Buon ritorno in Italia, cara Francesca….
    E’ stato bellissimo incontrarti e conoscerti.
    Spero che tu possa ritornare a Sydney per il cinquantenario del Marconi Club in agosto. Sarebbe bello avere maggior tempo a nostra disposizione e cosi’ approfondire l’amicizia creatasi tra di noi.
    Enrico ed io ti auguriamo di realizzare tutti i tuoi progetti con successo.
    Un abbraccio


  127. ernesto ( USA )

    Carissimo Giuseppe (USA),

    G R A Z I E.

    anche a ricordo di tutti i Caduti,
    da Pastrengo a Nassijria.


  128. LILLA ( BUENOS AIRES , ARGENTINA )

    BRAVO MAURIZIO! TUTTO DIPENDE SU QUANTO ESITOSO (SI DIRÁ COSI?) SIA IL PAESE DOVE SONO ACCADUTI I SUCCESSI.
    CHÉ POTERE DI PROTESTA HANNO I PAESI SUDAMERICANI? NON ESISTONO!!
    SALUTI A TUTTI ANCHE SE MI SEMBRA INUTILE IL GIRO CHE STA PRENDENDO IL BLOG.
    COMUNQUE GRAZIE FRANCESCA PER LASCIARMI DIRE QUESTO. E TI CHIEDO SCUSA.


  129. Virginia De Luca ( Sydney )

    Sorry day e’ stato bellisimo anche se mi sono persa l’inizio!! e’ stato molto commovente, sono contentissima che finalmente l’australia sia finalmente riuscita a riconoscere i loro difetti! anke se c’e’ ne sono altri non risolti..quindi anke io dico SORRY anke se in ritardo.. ma il detto dice..MEGLIO TARDI KE MAI!!!


  130. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    PerEZIO MANUEL ANTONIO COSTARICA,ti ringrazio per le indicazioni ma proprio qualche ora fa e’ arrivata la mail dal nostro consolato che appunto conferma
    come per l’ultima elezione il rimborso del 75% del biglietto essendo paese a rischio,pero’ non precisa per quanto il biglietto aereo ha validita’,a me pare 2 mesi,un forte saluto
    Anch’io voglio dimostrare le mie condoglianze per i famigliari di tutti i nostri carabinieri e militari uccisi in tutte le guerre di questo mondo.
    La poesia di Costantino Nigra me l’aveva insegnata il mio papa’che si esprimeva
    come l’amico Ernesto ed aveva le sue stesse idee(ha collaborato anche con Italo Balbo ed erano fraternamente amici) ma io ero troppo piccola non mi ricordo granche’.Saluti atutti gli amici carla


  131. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Ciao Francesca, immaggino che in tutto questo tempo avrai mangiato abbastanza coccodrilli, forse anche assaggiato qualche bistecca di cancuro. Io sò che in qualche posto mangiano anche delle serpe, gli aborigini
    ho visto in un film, che mangiano anche pipistrelli ed forse chissà cos`altro. Ma sono sicuro che nulla di ciò
    è di tuo gusto, ma il gelato alla rosa sicuro ne avrai mangiato tanto. Francesca non te la prendere, io sò che ovunque vai mangi sempre bene, ed penso anche all`italiana. Ti saluto Francesco.


  132. Giuseppe ( Connecticut , USA )

    Francesca,
    ho notato un cambio all’ orologio/calendario sulla destra, da l’orario locale ma dice che e` l’orario in Italia. Ma se “clikki” su ProntoFrancesca ti da il vero orario e giorno italiano.
    E` un difetto nel sistema o ci siam dimenticato di cambiare “ora italiana” to “ora locale”?????????????????

    O per caso hai inserito un “cangurino” nel tuo laptop!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Ernesto, Grazie per aver ricordato di tutti i Caduti,
    da Pastrengo a Nassijria. How soon “WE FORGET”

    SORRYYY!!!


  133. ernesto ( Salt Lake City, USA )

    FRANCESCA,
    come il sole ridente cala dietro il Resegone, cosi’ il tuo sorriso divertito cala dietro…..beh, ci sara’ pure qualche montagna in Australia, nel leggere il putiferio “miscellaneo” che oggi abbiamo combinato nel blog un po’ tutti noi.
    Buonanotte…per me e’ ora di andare; chiudo chiedendo a CARLA, BALI il nome del papa’.
    Al prossimo San valentino, Ernesto.


  134. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    E BELLO LEGGERE I COMMENTI DI TUTTI I BLOGGHISTI, COME DITE VOI,PERO VORREI LEGGERE DI PIU MESSAGGI DALL’AUSTRALIA, NOI SIAMO IN TANTI ,PERCIO CREDO CHE FORSE SIE. UN BACIONE DA GAETANA. CVALLINO BIANCOTE UN PO TIMIDI. MA NESSUNO VI VEDE. ALLORA FACCIAMOCI RICONOSCERE. CERTO CHE FRANCESCA CI SCAPPERA UNA LACRIMA, PENSO CHE NON SI ASPETTAVA TUTTA L’ACCOGLIENZA CHE NOI ITALIANI (SIAMO BRAVI A FARE).
    BUON VIAGGIO E CHISSA` UN FELICE RITORNO A TE CARA FRANCESCA. DA GAETANA CAVALLINO BIANCO


  135. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    SCUSATE MA LE PAROLE SI SONO ACCAVALLATE, NEL COMMENTO DI PRIMA CIAO DA GAETANA, CAVALLINO BIANCO


  136. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca e amici,
    A proposito degli aborigini, tempo fá girava un email la cui firma era di un Cacique indigena dove narrava tutte le sciagure sofferte dai suoi popoli per le gravi azzioni compiute secoli fá dai colonizatori spagnoli. Segnalava che tutto il oro che oggi arrichiscono le grande opere che sono fatte nella europa, sopratutto rivestimenti, adorni nelle chiese, gioili che usavano le regine etc. fu rubatto soppratutto nel Perú attraverso il lavoro squiavo dei poveri indigeni e portato via con le navi pirate. Chiedeva che molti paesi Occidentali del hemisferio nord, dovevano indemnizzare questi paesi del sudamerica cancellando addiritura il debito che ogniun paese avese con il FMI o Club di Parigi.
    In Argentina sono arrassati e morti migliaia di poveri aborigeni, c’érano molte comunitá: guaranies, diaguitas, patagones, querandies, tehuelches, tobas ed altri.
    Anche sono venute la missioni gesuitiche a portare la religione catolica. Ancora ci sono trace delle costruzione che hanno fatto questi sacerdoti, molti indiani lavoravono per loro, e sebbene insegnarono la religone catolica ed altre cose, il dennaro della vendita della produzione agricola rimaneva per la loro comunitá cattolica. Poi un bel giorno queste missioni furono cambattute dalla propria Europa perché, asecondo raccontano alcuni libri altre congregazioni temevano il tropo arrichimento di questa congregazione gesuitica e anche il dibattito che fu istalato nei secoli piú vicini ad oggi, fu che, questa maniera di lavoro si assomigliava troppo al socialismo.
    Ancora ci sono queste costruzioni, luogui di vero turismo in Argentina soppratutto nella provincia di Misiones, vicino alle Cataratas del Iguazú.
    A cuei tempi la zona fu invasa per sottomettere gli indios guaranies e le missione gesuitiche dagli invasori portoguesi che li volevano fare schiavi da loro. Poi la storia continuó peggio.
    Mi piaccerebbe parlare di politica e dei problemi senza squierarsi nelle ideologie.
    Bacci Adriana


  137. Lea ( Roma , Italia )

    per l’Ama benemerita scrissi questi versi in tempi lontani ed oggi li dedico alla memoria del Maresciallo Giovanni Pezzulo.

    CARABINIEDRI

    C’è L’Ordine che domina
    ogni altro ideale
    negli uomini che abbracciano
    un ‘Arma assai speciale.

    La Fede più incrollabile
    li guida in ogni azione
    sapendo valutare
    ciò che mente propone.

    Prodigano forze indomite
    in ogni situazione
    che richieda coraggio
    ed organizzazione

    Il valoroso Vessillo
    sempre più alto viene
    E di ogni cittadino
    la fiducia detiene.

    Tutelan fermamente
    diritti e doveri
    di tanta gente inerme
    dinanzi agli sparvieri

    che voglion dominare
    col sopruso e il terrore
    in questo nostro tempo
    pieno di malumore.

    E il plauso ed il riscontro
    all’Arma benemerita
    vien dato con orgoglio
    perché tanto essa merita.

    In questi tempi instabili
    e di crudeltà forieri
    quelli che sempre si espongono
    sono i Carabinieri.

    Lea Mina Ralli


  138. maria garreffa ( adelaide , sud australia )

    Cara Francesca,
    voglio augurarti un buon viaggio di ritorno alla nostra bella Italia,
    la tua venuta in Australia la ricordiamo come una “ventata di Italianita”” arrivata qui per darci un po di refrigerio alla nostra nostalgia per l’Italia.
    Ti abbraccio
    Maria

    per carla -bali indonesia
    Cara carla ! un po di informazione a rigurdo degli indigeni australiani li puoi trovare su questo sito

    http://it.wikipedia.org/wiki/Aborigeni_australiani

    inoltre vorrei mettermi in contatto con te, per favore chiede a Francesca la mia email e scrivimi, grazie
    Maria


  139. Marta Galzerano ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    A Adriana (Bs.As., Argentina)
    15/02/08 alle 06,52

    Bravissimo il tuo commento storico, questa è la triste realtà di nostri aborigini.
    Grazie.


  140. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    Cara Maria,ormai sto studiando seriamente tutto cio’ che riguarda gli aborigeni
    australiani,ho imparato molte cose purtroppo molto tristi e mi fa tanto piacere e ti ringrazio del nuovo sito,vado subito a guardarlo e leggerlo.
    Volentieri .ora chiedo la tua mail a Francesca e ti scrivero’ senz’altro
    Un caro saluto
    carla


  141. Margherita Volpe Ferri ( Norristown Pa. , U.S.A. )

    cara Francesca,
    Scusami se non mi fatta piu’ sentire ma sono stata occupatisima per fare una festa per conoscere i 17 fratelli del fidanzato di mia figlia Silvia,eppoi il Bridal shower!Ma credimi ti ho pensata sempre!
    Come va’Con Pronto Francesca?Spero bene!
    Ho letto e visto le foto e i tuoi bellissimi commenti sulla tua venuta a Norristown Pa.Sei Grande!!Le parole ti scorrono e scritte con il cuore,sei bravissima e molto umana,e farai e sarai un Grande successo nel mondo! Ne’ sono sicura!
    Che dirti?Felice Festa di S.VAlentino con un giorno di ritardo!Ti voglio Bene!!
    Auguri di Nuovo e mille abbracci
    MARGHERITA VOLPE FERRI


  142. silvia,são paulo,Brasile

    Cara Frncesca e tutti del blog:non avendo avuto realmente il tempo di seguire il blog questi ultimi giorni,ho aprofittato per leggere ,sia pur un poco superficialmente,sempre per via del tempo,tutti quelli inviati a Francesca…é stato fantastico leggere tutte le informazioni che voi date(e opinioni personali) soprattutto a proposito degli aborigeni.Da ció che ho capito(conoscevo pochissimo dei problemi loro in Australia,passati e presenti ) pare che il problema sia molto simile in tutto il mondo dove la chiamata “civiltá” há invaso i loro territori,pure qui in Brasile.Certo chiedere scusa non é che aiuti molto,perche é giá fatto compiuto,ma magari ci puó far pensare a cosa possiamo fare noi OGGI,nel nostro piccolo dico,ognuno di noi,per agire diversamente,perche i problemi continuano,soprattutto le discriminazioni verso i piu indifesi,bambini incluso(quello che si sente e legge tutti i giorni)non solo aborigeni.Se pensate che molti di noi non conoscono il vicino di casa,…se riuscissimo a fare ognuno la sua parte no?lo só é un poco utopico,ma ci potremmo pensare,e vedo nel blog molti riflettendo…chi lo sá?Un abraccio forte a voi tutti.


  143. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    Con un buon viaggio a Francesca!Vorrei complimentarmi con la Sra.LEA (Roma) per stupenda Poesia dedicata al Maresciallo PEZZULO caduto compiendo il suo dovere,cara Sra.si legge si sente la TUA ITALIANITA’,nomimo anche il Sig. GIUSEPPE (USA),e Ernesto(USA) che pure ricordano nei loro interventi il NOSTRO MARESCIALLO, e a tutti gli Italiani al estero ricordo,se me lo permettete,NESSUNO A PIU’ MENZIONATO IL TRISTE AEREO CADUTO EN LOS ROQUES (VENEZUELA)CON 8 ITALIANI A BORDO..VI COMPLIMENTO PER IL VOSTRO SILENZIO!ALLE FAMIGLIE DEI CADUTI E DEI DISPERSI LE MIE PIU’ SINCERE CONDOGLIANZE! LUIS!Grazie Francesca!


  144. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    HOLA FRANCESCA ,TI FACCIO NOTARE CHE IL TUO SALOTTO SOPRA NEL INIZIO DICE SONO LE 7,14 DEL 15 DI FEBRAIO ORE ITALIANE,QUANTO NEI MIEI OROLOGGI CHE MI DANNO LE ORE DI TUTTO IL MONDO IN ITALIA SONO LE 13,14 (SALOTTO O BLOG ETC) SALUTI E BUON VIAGGIO LUIS!


  145. Luigia ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao francesca,bellissima nella fotografia,quel cappello ti sta molto bene.Rispondendo a la tua domanda in quanto a la politica é meglio ne parlarle perche ci sono molte opinione diverse non conviene ne anche tocarla, perche ci diventicheremmo tutti enemichi.Sei brava Adriana e vero quello que tu dici, al aborigen siempre lo han tratado mal y hoy mismo lo estan haciendo quitandoles las tierras, scrivo in castigliano perche mi é piú facile spiegarmi chiedo perdono a chi non comprende.Li mando a tutti un forte abbraccio,a presto.Luigia


  146. esther ( Roma , Italia )

    Cara Francesca, per chi volesse conoscere la storia degli italiani in Australia ho scovato due bei documentari della FILEF che si posono vedere in internet su Arcoiris-TV:

    ANTIPODI (in italiano)
    http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=8820

    e

    LA VOCE DEL POPOLO (in inglese)
    http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Downloads&d_op=viewdownload&cid=1392

    Ciao.


  147. anna-Brasile ( sao paulo , Brasile )

    A Luis Romagni- Florida 13.08
    Caro Luis, pochi giorni fà, però non ricordo il giorno esatto, io ho chiesto di Los Roques, nessuno mi ha risposto.
    Dalla RAI ho accompagnato, ne hanno parlato fino a poco tempo fà e dicevano che il govero stava occupandosene. Ormai credo ci sono poche speranze, quindi faccio anche io le condoglianze alle famiglie.
    Ricordati che anche se non nel Blog, attraverso la RAI alcune notizie si hanno, in più leggo il Corrriere della Sera su internet quasi giornalmente
    un abbraccio – Anna


  148. anna-Brasile

    A Giovanni (Manaus-Brasile 23.06
    Caro Giovanni, non posso fare altro(al solito), che congratularmi con te per il tuo testo e come analizzi bene le cose. Io sono d’accordo con te su tutto ciò che dici, che altro aggiungere? Non c’è cosa e se tutti la pensassero come te…

    Avviso al Servizio- Nonostante abbia scritto paese di origine, città ecc, molte volte apro il blog ed la città ed il paese sono scomparsi senza mia intervenzione.Allora tocca a riemttere tutto. Non sarà per questo che alcuni NON METTONO CITTÀ E PAESE? Non sempre uno se ne accorge, a volte sorge un avviso per completare, ma non sempre. Un abbraccio Anna


  149. anna-Brasile ( Sao Paulo , Brasile )

    Servizio: Oggi vuoto città e paese, rimesso tutto a posto e…come vedete sparito tutto di nuovo, solo quello che c’è accanto al nome. Ma cosa succede?
    Quando sono tornata ho dovuto rimettere di nuovo cittè e paese.
    Grazie
    anna


  150. vito punto fijo

    Per Anna dal Brasile Amica Los Roque e passato in un alto mondo gia . Queste cose tu sai che qui in sud America sono normali che si dimenticano presto . Quello che ti posso dire che due settimane fa arrivarono dall`Italia specialisti per risolvere il caso pero e tutto sfumato . Noi non ci meravigliamo di queste cose perche succedono tutti i giorni di casi analoghi che vengono subito dimenticati. Un Saluto Vito


  151. antonella ( buenos aires , argentina )

    ciao francesca sei tornata ??? buon san valentino a te ricordati que ti doviamo fare l’abito di sposa ciao ciao buon rientro


  152. luciana cianfarani ( troy,mi , usa )

    Carissimi tutti, io mi chiedo: cosa si leggera` di noi (il mondo di oggi) sui libri di storia fra` 200 anni? le stesse cose che leggiamo oggi dei nostri predecessori o saremo uniti e compatti come i 44 gatti? uno per tutti e tutti per uno. luciana


  153. Lea ( Roma , Italia )

    Ringrazio Luis Romagne per aver captata la mia italianità che è veramente immensa, ereditata da mio padre militare e dagli ottimi insegnamenti dei miei maestri. inoltre uno dei miei nipoti ha abbracciata l’Arma.
    per quanto riguarda il poco riscontro avuto dalla caduta e scomparsa dell’aereo, penso che sia motivato dalla segreta speranza che ancora sussiste in molti di noi per un ritrovamento perché so che le ricerche continuano.
    aggiungo una breve nota personale: fra gli scomparsi vi è anche una giovane donna avvocato che si chiama Montanari ed io me ne sto interessando giacché è lo stesso cognome di mia suocera che io non ho neppure conosciuta , ma so che era emiliana e chissà che non fosse stata nostra parente?
    saluto tutti indistintamente
    vostra aff.ma Nonna Lea


  154. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Vorrei ringraziare ESTHER DA ROMA per il bellissimo video segnalatoci. Per ora ho visto solo il primo, antipodi, e’ stato quasi come fare un viaggio in AUstralia.
    FRANCESCA se hai occasione guardalo anche tu, anche se tutte quelle belle citta’, la gente, i paesaggi li hai potuti vedere di persona.


  155. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    Vorrei ringraziare nonna Lea per le bellissime rime sempre appropiate agli argomenti.Sono d’accordo nel nutrire una speranza affinche’ ritrovino questo aereo in Venezuela che potrebbe anche essere stato dirottato,non tutto e’ perduto.
    L’importante e’ che continuino anche gli accertamenti di un possibile incidente eche sondino nel miglior modo le profondita’ marine dove la visibilita’ e’ veramente poca.Sembra che ci sia una compagnia di tecnici italiani esperti in
    sodaggi marini e che gia’ abbiano trovato a800m.un’altro aereo straniero.Sono comunque vicina all’ansia e all’incertezza dei parenti di tutti i dispersi.Vi saluto tutti con amicizia
    Carla


  156. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    Hola!Ringrazio a la Sra ANNA,Brasile,ho annotato il tuo messaggio a cui ti riferisci,Grazie, a a la Sra,NONNA LEA,la ringrazio di cuore so’ che Lei sa’come vanno le ricerche che ancora continuano e sai pure le difficolta’ pero ancora io ho la speranza di un ritrovamento,e quindi di una degna e santa SEPULTURA! Penso sempre ai Parenti ai loro dubbi alle loro angoscie e alle loro speranze!Speriamo Bene! un rispettuso saluto a Voi tutti!(Nonna Lea so da dove gli arrivano le notizie,Grazie)


  157. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    Hola Francesca!Gia’ avete corretto l’orario del tuo Salotto!Ho fatto una base di Dati dove automaticamente viene registrati i Nomi,la Localita’di chi mette i messaggi pero’ li registra solo una volta,anche se le stesse persone mandano molti messagi nei vari Argomenti che tu scrivi, e so’ esattamente quanto sono me li riservo,poi ho fatto un programmino che riesce a valutare la importanza dei messaggi e la puntuazione va da 1 a 10 e il punteggio e’ bastanza buono! NO ALLA POLITICA! Buon Viaggio! Saluti a tutti in forma speciali agli Itali-Australiani.LUIS!


  158. Giuseppe ( Connecticut , USA )

    Ernesto, che fortunato!
    I bumarang mondiali saranno giocati in Seattle WA in agosto. Ecco il sito con tutte le informazioni.
    Non c’e` bisogno di andare in Australia, sono nel tuo “back yard”.

    http://www.usba.org/index.html


  159. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Feancesca, stai bene? Ti fa bene l`aria in Australia? Forse è troppo caldo? Certo che qui per il caldo non possiamo lamentarci, perchè il freddo ci mantiene
    svegli per un`altro paio di mesi, se siamo fortunati,ed
    se tutto va bene. certo che non devi preoccuparti di
    noi, devi solo goderti la bella Australia. Godi fin che
    puoi ed dacci una bella sorpresa, ritorni nella rai con qualche bel programma, sarebbe una bella sorpresa
    con un sportello con più colori i nostri colori. Saluti
    ha te ed tutti i connazionali. Francesco


  160. aldo lombardo ( littleton colorado , usa )

    Si , sono d’accordo da’ un po’ noia dover scrivere l’ indirizzo tutte le volte che si manda un commento. Se e’ una cosa tecnologica si puo’ correggere , non e’ che cambiamo casa cosi sovente . Nessuno ha visto il film “The gods must be crazy” dove una bottiglia di coca cola cade in testa ad un aborigeno? Molto apprezzate , almeno da parte mia le poesie, mi ricordano gli anni di scuola, grazie. Questo blog sta diventando una cosa veramente piacevole, tutta gente inteligentissima, apparentemente con molto tempo a disposizione. Passato un bellissimo valentine,s day anche se qui a nevicato tuttoil giorno. Alla prossima .


  161. Fernando Mastrangelo ( Rockville, MD , USA )

    Sra, Claudia Roman,molto bella la dedica si Valentino vestido di nuovo,me lo ricordo anch’io.saluti a tutti buon fine settimana.
    Fernando M.


  162. Fernando Mastrangelo

    MI SCUSI (DI VALENTINO NON SI VALENTUNO)


  163. Enzo Amara ( Winthrop By the Sea,MA , Stati Uniti d'America )

    Carissima Francesca,
    a mia sorpresa, leggendo PoliticamenteCorretto, come faccio ogni giorno, ho visto un articolo sul tuo viaggio in Australia con foto. Ho preso una lente d’ngrandimento per vederti meglio, e di te se ne vede tanto.
    Mi sono permesso di inviare un commento dicendo che non era la tua fotografia.
    Vorrei invogliare tutti a dare uno sguardo.
    Se sbaglio vuol dire che devo andare a farmi gli occhiali nuovi.
    Grazie
    Io la settimana prossima andro’ a Ft Lauderdale in Florida, certamente non e’ l’Australia, ma cerchero’ gli alligatori o ci sono i coccodrilli in Florida?


  164. Giuseppe ( Connecticut , USA )

    Enzo,
    Hai rintracciato il tuo amico Giosue` Gambardella?


  165. Francesca verde ( Melbourne , Australia )

    Scusatemi se soso sparita, ma come si vede dala foto Francesca, e gia a melbourne e fortunatisima esa e ospite da me. Francesca cara hai inccominciato a fare icnontri con tutti gli ilaliani ci sono tutte queste file lunchissime, ce tanta gioa e lacrime, di emozione ti renti conto tutti questi regali e fiori tutte queste belle domante, tipo perche non sei piu in TV senza di te non e piu nula.Cari italiani alestero fatemi spiegare chi e. Francesca Alderisisi io lo sempre pensato, ma adeso cio la fortuna di di averla vicino lei e bella sincera e umanaaaaaaaa, e una persona semplice nel suo tempo libero lei quarta la RAI INTERNATIONAL il suo viso diventa scontento e io ci domanto che cosa sucede, e lei non mi risponte e cosi io cosi capisco, che pure lei sofre insime a noi per questo tipo di TV che abiamo alora, cari amici questa persona ci vuole veramente bene,Francesca gotiti questo temto che stai con noi ti voglio veramente bene, Francesca da Melbourne Australia.
    Vorei fare un saluto di cuore a Gaetana a presto.


  166. Pino Amara ( Boston, Massachusetts , Stati Uniti )

    Mi dispiace, ma “Politicamente corretto” ha cambiato la foto alle ore 22.49 del 15 febbraio ora di Roma! Secondo me, si e’ trattato di un fotomontaggio.


  167. vito de frenza punto fijo venezuela

    Scusa Pino Amara voglio capire di che foto stai parlando di fotomontaggio ? Grazie


  168. vito de frenza punto fijo venezuela

    Francesca Verde Che fortuna hai avuto hospitare a Franceeeee.. Io spero un giorno dire lo stesso e sentire la stessa emozione che stai sentondo tu oggi Saluti a te la tua familia e la Ns. Franceeeee….


  169. vito de frenza punto fijo venezuela

    Voglio dare un saluto a Carla di Bali : Dimmi Carla come ti e venuta la idea di andare a vivere a Bali per quanto ho capito stai con tuo marito mentre hai lasciato figli e nipoti in Italia : Ti dico questo perche io pure ho voglia di passare gli ultimi anni con il permesso di Dio in un posto che ho visto per Discovery che si trova nel centro dell `Australia e si chiama Alice Spring Per quello che vidi il super piu vicino si trova a 450km la posta arriva 2 volte alla settimana . La forma come arriva e un aereo , atterra e al fondo della pista ci sono dei bidoni messi in forma orrizantale ed il postino deposita e ritira la posta .Per me questa cosa e andare indietro di 8o/100 anni Che ne pensi e la stessa domanda la faccio a tutti del salotto e a France…….E chiaro Carla se vuoi mi rispondi a la mia domanda del perche ti trovi a Bali Se vuoi mi rispondi Vi mando un saluto a tutti Vito


  170. Giuseppe (Dal Canada)

    Ciao Francasca.
    Solo due righe per augurarti un buon viaggio .
    Adesso che la tua avventura “Australiana” svolge alla fine, anche se son sicuro che ti sei trovata molto bene tra i nostri connazionali in Australia.
    La nostra “madre terra” ti sara’ mancata di sicuro!
    E’ bello partire ma e’ ancora piu’ bello tornare!
    Ciao Buon viaggioooo.


  171. Maria Rosa Colombo ( Luján , Argentina )

    Carissima Francesca, penso che gia é finito il tuo lavoro in Australia, …quanti ricordi …. aspettiamo in ansia il nuovo commento!!!!! un bacio forte e………….buon viaggio di ritorno a ROMA!!!!!!!!


  172. GAETANA ( MELBOURNEu , AUSTRALIA )

    CARA SECONDA,FRANCESCA. SEI STATA LA PIU FORTUNATA, HAI OSPITATO LA NOSTRA FRANCESCA( PERCHE ADESSO E DI PROPIETA DEGLI ITALO AUSTRALIANI) DEVO FARE UN COMMENTO SU FRANCESCA.
    COSA MI HA COLPITO IN LEI SONO STATI I SUOI OCCHI, DI UNA ESPRESSIONE INCREDIBILE, MI HANNO PENETRATO NEL MIO CUORE, COME SE CI FOSSIMO CONOSCIUTI DA SEMPRE.
    LA TUA VENUTA IN AUSTRALIA, CREDO CHE IN NOI SI E` SVEGLIATA LA NOSTALGIA DELLA NOSTRA TERRA.
    MALGRADO CHE I POLITICI LA STANNO FACENDO A PEZZI.
    VIVA L’ITALIA.VIVA FRANCESCA, CIAO DA GAETANA


  173. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    a chi puo’ interessare visitate

    http://www.miccosukee.com la tribu degli Indiani

    saluti a tutti luis


  174. Pino Amara ( Boston, Massachusetts , Stati Uniti )

    Caro Vito de frenza, innanzi tutto guarda l’articolo di Enzo Amara delle ore 21.43 del 15 febbraio c.m., e capirai tutto. Il giornale “Politicamente corretto” aveva messo una foto che e’ stata poi cambiata verso le ore 22.49 del 15 febbraio c.m.. L’articolo sulla visita della nostra Francesca in Australia e’ rimasto lo stesso, mentre la foto di Francesca e’ stata cambiata.


  175. vito de frenza punto fijo venezuela

    Franceeeeee….? Io presento una idea e que tutti facciamo una richiesta con FIRME una richiesta alla RAI perche tu sia la direttora di RAINTERNATIONAL lo so che tu dirai di no pero amici del salotto che ne dite voi? Perche tu sei la unica che sei stata acontatto con noi EMIGRANTI . In termpo di elezioni sarebbe magnifico : Pensatelo tutti e ci metteremo d `accordo Un saluto Vito:


  176. Ezio - Manuel Antonio - Costa Rica

    Ancora per Carla di Bali

    E’ dell’ultima ora ma il consiglio dei Ministri ha varato un decreto che prevede tra le altre cose che,per ovviare ai problemi postali, si possa consegnare il plico manualmente al consolato. Probabilmente avranno fatto due conti su quanto gli sarebbero costati i rimborsi aerei!!!!!! Gia’, pero’ per alcuni il consolato e’ distante piu’ di 1000 km!


  177. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    Hola Francesca! atenzione ancora non ha cambiato la data adesso in Italia sono le 1,37 di sabado 16 Febraio!Per quanto riguarda los INDIOS qui non bisogna dire SORRY ma Grazie perche’ tutti gli anni fanno grandi Donazioni! Anni fa hanno comprato un campo di Golf vicino la mia casa KENDAL LAKE per 80 milioni di$
    vedere la cartina! ripeto per chi e’ interessato anche a mangiare Coccodrilli (IO NO) puo’ visitare il sito
    http://www.miccosukee.com
    saluti a tutti Luis


  178. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Francesca,

    fai un buon ritorno e ricorda cosa ti ho detto di fare appena sbarchi dall’aereo.
    DEVI RESPIRARE A FONDO ED ANNUSARE L’ARIA, SENTIRAI IL PROFUMO DI CASA. Durera’ pochissimo, un attimo, poi fara’ parte della tua vita quotidiana. Si puo’ sentire solo se sei stata via, lontano, se hai respirato “altre arie”.
    Per te questa e’ un’occasione in piu’ per capirci, per essere ancora piu’ vicino a noi, quelli di fuori, quelli che quando tornano in Italia sentono il profumo di casa, il profumo dell’Italia.
    Dura un attimo ma si ricorda per sempre.
    Spero tu lo potrai sentire.


  179. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara Francesca, buon ritorno in Italia.
    Grazie a Marta (ora 11.13) e Luigia (ora 13.26) dalla Argentina.
    Per Vito (ora 23.57) sono d’accordo con te, la única vera rappresentante degli italiani all’estero e Francesca, peró riccorda che Lei si disturba se noi proponiamo i temi, sebbene una eccezione potrebbe anche farla.
    Cari saluti a tutti. Adriana


  180. Nicoletta e Stefano ( Sydney , Australia )

    Cara Francesca
    sono Nicoletta scusami se non scrivo tanto ma al momento mi trovo a Broome ;citta’ a circa 2000 chilometri a nord di Perth ;abbiamo appena scampato un ciclone ,cosa comune durante questa stagione,e’una zona molto selvaggia con coccodrilli,canguri e molti altri animali.
    E’popolata da molti Aborigeni .
    Oggi andremo sulla spiaggia sopra i cammelli (speriamo bene ?)
    Domani andremo a visitare dove coltivano le perle perche’qui lo fanno da circa 150 anni.
    Ti abbraccio

    Nicoletta e Stefano


  181. Maria Rosa Caporossi ( Punta Alta , Argentina )

    Carissima Francesca:nel mio rientro a casa ,dopo questi giorni di assenza,ho trovato il tema ideale:una miscelanea.Devo dire che,in certo senso vi ho portato con me,perche nelle chiacchiere con gli amici,sempre ho commentato questa meravigliosa esperienza di partecipare nel blog e forse trovare nuovi “bloghisti”.
    Per quanto riguarda agli articoli precedenti,poso raccontare che da marzo a dicembre ascolto per Radio LU2 Radio Bahia Blanca “Ciao Italia”(le domeniche al mezzogiorno).Anch´io ho lavorato in una gelateria per due stagione quando ero giovanissima.Purtropo la mia
    linea,mi piaciono tutti i sapori.
    Di politica,non capisco niente e meno poso parlare di qualcosa che no mi apartiene.
    Forse sia un po tropo tarde per chiedere perdono agli aborigini;non so si se puo reparare qualcosa che si ha fato nel passato…ma…
    …Sono un po stanca del lungo viaggio;soltanto voglio salutare ed inviare un grande abbraccio a tutti e specialmente per te mia cara Francesca!!!.


  182. A. Margarita Morales da Ibagué-Colombia

    Cari amici bloghisti, in questa miscellania australiana Francesca ci ha datto libertà sul tema a commentare. Ho visto che gli argomenti più glossati sono política italiana, conquistatori dell’America e xenofobia.
    Su política italiana non mi piace opinare, ma sugli altri due temi vorrei condividere con voi che c’è uno scrittore e poeta colombiano chiamato William Ospina che guardate caso è del Tolima, cioè la mia regione.
    Basato Ospina in investigazioni serie ha scritto “Ursua” un libro sulla conquista d’America. Scritto in forma di romanzo, seguendo la vita di Pedro di Ursua, un conquistatore lasciato da parte dalla storia, il lettore può fare un viaggio per la geografía della Nuova Granada. Piano, piano il libro va conformando un ritratto degli atti crudeli e sanguinari che si sono comessi nei primi anni nelle guerre di “pacificazione” degli indios. Ursua ubbedendo il più fedel e malvagiamente possibile le ordine ricevute riesce, fra altre nominazione, a essere investito capo della spedizione al fiume Marañón in ricerca del “Dorado”.
    Poi Pilar Vargas una ricercatrice e professoressa universitaria, ha scritto Gli Arabi in Colombia, libro sulla xenofobia in cui ci rendiamo conto che il nostro paese mai fu stato aperto all’immigrazione. All’inizio dell’800 in discuzione a che tipo di straniero si potrebbe aprire le porte e in difesa della teoría eugenistica i giornali scrivevano che la legislazione doveva prendere misure tipo: ”Regolare da una parte la popolazione esistente. Da un’altra pure regolare l’immigrazione che anche se necesaria per migliorare il sangue, no si dovrebbe lasciare entrare delle razze la cui miscchia fosse dannosa o perniciosa. Si debbono scegliere razze per migliorare l’esistente o per lo meno, per non peggiorarla come lo fanno i neri”.


  183. A. Margarita Morales da Ibagué-Colombia

    Questo è soltanto una piccola mostra di tutte le cretinate che si possono dire e fare quando alcune persone si credono di sangue o etnia privilegiata, quando è dimostrato scientificamente che tranne perche non tutti hanno il colore della pelle e dei capelli della stessa tonalita, dentro tutti gli essere umani siamo esattamente uguali.
    Amparo Margarita


  184. Lino da phuket

    Magari non centra con il tema,ma voglio far risaltare che gente viene in thailandia per divertirsi.Su rai intern. un anziano signore ha fatto dichiarazioni assurde,questa e’ stata la mia risposta con una mail alla rai :
    Vorrei spezzare una lancia a favore della nostra ambasciata a proposito delle dichiarazioni pubbliche
    fatte da quell’anziano signore ricoverato in ospedale;premetto,ho avuto un incidente in moto e sapendo di non poter permettermi un ricovero negli ospedali di lusso,ho chiesto esplicitamente all’ambulanza ,di portarmi nell’ospedale civile di Phuket,ora mi chiedo,perche in primis,sputtanare in tv ,gli ospedali thai dicendo di camerate sporche
    con gente che moriva a destra e a sinistra,come se fossero ammassati gli uni su gli altri, Quindi sentendosi come razza superiore ,si fa trasferire in un ospedale VIP pur sapendo i costi .
    IO ho trovato una grande solidarieta’ tra
    i degenti thai,questo per quanto riguarda la Thailandia che ci ospita.In secondo,
    mi risulta che e’ stato assistito anche economicamente
    perche dichiarare che l’ambasciata lo ha abbandonato?Ora si presenta in TV con il volto afflitto da vittima pero’ con la sua bella fanciulla thai ventenne a lamrntarsi.
    io chiedo, se il governo italiano ha mandato a forza il suddetto anziano e che avrebbe pensato a lui..non credo
    il sistema sanitario Americano e’ come il thailandese,cioe’ solo a pagamento,No caro signore ,l’ambasciata non e’ tenuta ad assisterla
    ,ma cari signori,
    un conto e’ emigrare per bisogno,per migliorare lavorando,ma qui si viene per un
    goga e migoga diciamolo apertamente,
    non certo per far fortuna diversamente dagli emigranti ai quali porgo il mio grande rispetto,voglio dire che l’ambasciata,ha fatto piu di quanto le compete visitandolo anche in ospedale

    Con l’occasione voglio congratularmi e ringraziare per l’eccelnte servizio che la nostra ambascia da giornalmente ai connazionali
    in fede
    lino phuket


  185. Lino da phuket

    Scusate ma ho dovuto tagliare alcune frasi perche non erano sufficenti i caratteri a disposizione


  186. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    Carissima Francesca ti chiedo scusa di andare fuori tema ma voglio rispondere a chi mi ha personalmente fatto domande,e chiedo scusa anche agli amici a cui le mie notizie non interessano.Allora,VITO,Edoardo ed io compiuti i 60anni,andati in pensione,abbiamo deciso di cambiare drasticamente la nostra vita ed abbiamo scelto una isola che fosse adatta alla nostra personalita’.Eccoci arrivati a Bali,isola degli dei.Questa e’ l’unica delle13000 isole dell’INDONESIA ad avere religione induista,la gente infatti e’ serena e vive di spiritualita’ che in altri posti non abbiamo trovato.Certo noi abitiamo fuori dalle zone che ora sono “turistiche”,stiamo in campagna in mezzo al verde alla tranquillita’.
    Amiamo la subacquea e ogni tanto andiamo nelle isolette vicine a fare immersioni e giocare con i delfini.Questo e’solo qualcosa ma non voglio annoiarti e nemmeno annoiare gli amocidel blog.
    All’amico ERNESTO dico solamente il nome del mio papa’,un nome mitologico:ANTEO da FERRARA,nato nello stesso anno e nella stessa citta’ di Balbo.
    Ci sarebbe una lunga e triste storia da raccontare ma mi fermo qui.
    Vi abbraccio con affetto e con un po’ di malinconia CARLA


  187. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    EZIO MANUEL ANTONIO ti ringrazio per le ultime notizie,infatti abbiamo chiamato subito il nostro cosole che ci ha risposto non avere cambiamenti per la nostra isola.Comunque noi qui siamo pochissimi e con diritto di voto saremo massimo ma massimo 60 persone.
    Aspettiamo notizie nei prossimi giorni e ti faro’ sapere.
    Ti saluto assieme a tutti gli amici del blog e facendo gli auguri a FRANCESCA
    di un buon ritorno in Italia.SEI LA NOSTRA AMBASCIATRICE!!!
    CARLA


  188. Lino da phuket

    CARLA,LA VOSTRA STORIA E’ IDENTICA ALLA MIA,INVECE DEI DELFINI IO HO LA MUSICA CHE QUI IN SERENITA’,POSSO COSTRUIRLA CON PIU PASSIONE,MA IL RESTO COINCIDE PERFETTAMENTE
    UN ABBRACCIO


  189. Maria Rosa Colombo ( Lujan , Argentina )

    Cara Francesca anche io ti chiedo scusa, voglio rispondere a VITO che ha fatto una domanda al salotto, carissimo Vito la decisione e tua e penso che non é facile, nessuno ha bisogno di te li a Venezuela?? io non potrei allontanarmi della mia famiglia, prego per te, un caro saluto………… Salotto di Francesca buon fine settimana!!!!!!!


  190. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    Ciao LINO,anch’io credo che le nostre vite siano simili,amiamo la tranquillita’ dell’anima e la cerchiamo con quelle cose che ci piacciono e sappiamo fare meglio.
    UN ABBRACCIO CARLA


  191. Marta Galzerano ( CHIVILCOY , ARGENTINA )

    Cara Francesca:
    Ti auguro un buon viaggio di ritorno in Italia e ben trovata in “nostro salotto”.
    Aspettiamo con ansia il tuo racconto delle nuove esperienze .
    Saluti a tutti e buon fine settimana!!


  192. vito de frenza punto fijo venezuela

    Buon giorno Carla e Maria Rosa Si qui ho i miei figli e 4 nipoti non e facile eseguire il mio sogno il motivo principale e che qui a differenza di Bali c`e molta insicurezza devi andare armato devi avere un vigilante -giardiniere perche non puoi lasciare la casa sola ,entrano in casa e ti secuestrano e ti picchiano ,lo dico perche ho vissuto questi momenti e spero che non si ripetono ma e difficile pensare questo ,perche in un momento ti puo succedere . Ed allora il mio desiderio e allontanarmi e vivere tranquillo in un posto dove ci sarebbero poche persone e condividere con loro .Ripeto e solo un sogno-desiderio. Carla vi invidio che godete il mare con i delfini .,io non ho la fortuna di saper nuotare mi piace il mare ,anzi dopo queste righe andro al mare a passare la giornata ed a trattare di mangiare una parrilla di pesce appena pescato . Bene non voglio continuare con le mie chiacchiere vi mando un saluto a tutti i salottisti ed alla cara Franceee… Vito


  193. vito de frenza punto fijo venezuela

    Ho dimenticato di darvi l`ora sono le 7.30 am ciao


  194. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    Per NONNA LEA! con il Buon Giorno,visto e notato e percepito la Sua Grandissima ITALIANITA,e la sua sensibilita’,considerando che oggi si fanno i funerali del Maresciallo PEZZULO,proporrei a tutti i BLOCHISTI di fare un minuto di SILENZIO,e magari se qualcuno ha un LINK con la Trobetta suonando IL SILENZIO! Vorrei la tua aprovazione,rispettuosi saluti,grazie,Luis


  195. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Buon giorno Francesca, ovunque tu sei, sei splendida
    ed amichevole con noi tutti. Non voglio parlare di politica, ma! Apprezzo ciò che ha detto Veltroni. Che
    lui non và come primo ministo, lui dà la precedenza hai giovani per la presidenza, ed si mantiene secondo.
    Questo gesto lo dovrebbe fare anche Berlusconi ed altri
    di una certa età. LARGO HAI GIOVANI, ED ALLE GIOVANE DONNE. C`È POSTO ANCHE PER TE FRANCESCA. Con questo chiudo sempre con affetto ti saluto francesco.


  196. Giovanni ( manaus - amazonia , brasile )

    A Carla ( molto sopra ) grazie del pensiero.Um abraço grande do tamanho do Brasil.
    A Amparo Ibagué (Tolima),Pedro de Ursua ha commesso le stesse barbarie con gli indios incontrati nel viaggio dal Perú alle foci del Rio delle Amazzoni.Il diario del viaggio che racconta é purtroppo solo in spagnolo.
    A Lino da Puket, (sopra) la storia del vecchietto,(ancora non molto vecchio quanto a etá),ma nelle immagini sembrava decrepito, accompagnato da una bella giovane l’ho seguita. Ha parlato male di tutti. Per fortuna che la Rai ha intervistato in diretta l ‘ambasciata che ha smentito tutto. Peró negli spettatori rimane il dubbio : Chi ha ragione ? A mio modo di vedere, una TV prima di notiziare un caso e “far propaganda ” dell’individuo dovrebbe setacciare le notizie e non lanciare nell’universo telematico un fatto dubbio che oltre tutto non migliora l ‘immagine della patria. Io sul serio sono rimasto nei dubbi tra l ‘ambasciata ed il “vecchietto”. ( Poareto,no ? )
    Ciao
    giovanni


  197. Lino da phuket

    Caro giovanni ti posso assicurare che l’ambasciata ha fatto piu del suo dovere,conosco bene la situazione degli ospedali Thai,quelli di lusso sembrano hotel a 5 stelle,poi c’e’ quello civile,con gli stessi medici degli ospedali di lusso,la sola differenza e che negli ospedali civili si e’ in grandi cameroni,ma l’assistenza c’e’,la cariatide,sapeva benissimo dei costi,ma ha pensato che l’ambasciata lo accudisse nel lusso.credo che l’importante e’ essere curati e in questo l’ambasciata c’e’ eccome,ma se tu vuoi il super lusso,l’ambasciata non puo dartelo,pensa se per ogni sciocchezza l’ambasciata ti deve accudire in un 5 stelle,poi se ti fa schifo stare in mezzo ai thai,evita di venire in thailandia.
    Ma ti posso assicurare che i Thai sono per una pulizia della persona,persino esagerata e non puzzano.
    io vivo qui da 17 anni amo questa terra e questo popolo
    mi arrabbio molto a sentirne parlar male
    in fede
    P.S.
    la differenza di costo e piu o meno cosi:
    ospedale civile una iniezione costa 50 baht
    ospedale di lusso stessa inezione costa 1600 baht
    imaginatevi una decenza…del resto l’america e peggio


  198. Lino da phuket

    Per quanto riguarda la politica,non possiamo sbraitare finche vogliamo tanto fanno quello che vogliono e non e’ qualunquismo il mio,io ho lottato 10 anni quando la politica era sincera e si cercava di fare il bene4 della nazione,oggi e’ un assalto alle poltrone…..
    parole promesse e parole vuote
    povera Italoia


  199. augusta prina ( milltown nj , usa )

    A tutti buon giorno e voglio dire che rientrando a casa dopo alcuni giorni di vacanza trascorsi con i miei in Boston e nel Vermont . Ho partecipato alla competizione sciistica del mio piccolo nipotino David sulle piste di Okemo VT e si e’ piazzato al 2 posto. Eccomi ancora con voi con la sorpresa di trovare una quantita’ di mail da leggere.
    Gli argomenti sono tanti e in riferimeto al mio ultimo mail nel quale Francesca ha sottolineato il fatto di parlare o no di politica voglio dire che l’argomento e’ scottante specialmente ora che gli Italiani si apprestano a votare per l’ennesima volta.
    Moltissimi sono i dibattiti trasmessi in tv e a dire il vero a noi non interessano piu’ di tanto perche’ sono pochi coloro che voteranno.
    Il mio modesto parere non sara’ ascoltato da nessuno ma voglio dire che vorrei meno partiti, ne bastano 3 ,ma vorrei vedere volti nuovi e giovani.
    Via i polici corrotti .
    FRANCESCO da Toronto 15.05 dice bene c’e’posto anche per Francesca che noi del blog voteremmo alla grande.
    Voglio dire alla Carla BALI (5.57) che non deve chiedere scusa ,tutte le notizie hanno il loro valore e invidio le sue immersioni in un mondo che non conosco e che deve essere fantastico.
    Penso francesca rientrata in quel di Roma e alla felicita’ di nonna Lea avere di nuovo vicino la sua nuova nipote.
    Ben tornata a Francesca,saluto tutti con simpatia. augusta usa nj


  200. roy ( sydney , Australia )

    Cara Francesca,
    tra poco si chiude il diario di ‘Francesca Down Under’
    come e’ stato definito il tuo giro qui in Australia,
    dal S.B.S in Sydney, mentre che tanti altri ti chiedevono come andavano le vacanze nella terra dei canguri, com’erano le spiagge , le domande del boomerang, delle meduse, e su tutte le altre domande,
    sicuramente Francesca, con calma vi raccontera tutto, e avra una risposta per tutti,come ha sempre fatto.
    Spero solo che Francesca si prende un attimo di tempo
    per se stessa, nel rientro in Italia, perche vi assicuro
    che dal momento che a messo piedi per terra in Australia, fin che riparte, questa FANCIULLA non si e’
    fermata mai!!!! Ne’ notte che giorno!! sempre di corsa,
    sempre con il p.c. accesso, rispondendo a tutti, in tutte orarie . Francesca, nel tuo rientro, credo che nessuno ti critica se per tre giorni non ti fai sentire
    sul diario,sicuramente capiscono tutti che hai bisognio
    anche tu di riposar’ti un momento, e poi ,il fus’orario
    fa brutti scherzi. Penso nel nome di tutti,
    vogliamo che sei qui per SEMPRE, non solo una volata.
    Sei sempre forte, Bellissima, e pieno di gioia
    godere la tua compagnia e un sognio!!!
    Grazie Francesca, pur per essere TE ‘.
    un bacione
    roy


  201. ernesto ( USA )

    Caro ROY, SYDNEY, AUSTRALIA,
    sei forte! ci hai fatto un quadro ccompleto dei giorni trascosi li’ da FRANCESCA. Una specie di corsa ad ostacoli col p.c. sempre acceso. Di quanto e’ dimagrita?
    Ella ha detto: dove c’e’ gusto non c’e’ perdenza. Mah!
    Certo, che avra’ bisogno di relax, tu dici tre giorni,
    quando andai in Italia a me ci vollero tre settimane, non solo il viaggio che comunque e’ ben piu’ breve che dall’Australia, ma per il clima e per i fusi orarii. Ci son tornato dopo oltre cinque anni,ahime’, quando le mie due nipotine, divenute ragazze nel frattempo, aprirono la porta a me, chiamarono la mamma : mamma….
    c’e’ un tizio che non conosciamo….ero io, il nonno !!!
    capite il dramma della lontananza?? la ferita che ti lascia dentro?? Ritornarci…non lo so, uno non si trova piu’,estraneo piu’ li’ che qui’, ma mi devo sforzare.
    Semmai, chiedero’ a FRANCESCA se mi vuole incontrare, dove???? a piazza Navona, immagino che viva a Roma.
    Ciao, Ernesto.


  202. Lea ( Roma , Italia )

    Caro Ernesto, sono certa che Francesca t’inconterebbe volentieri, anch’io del resto, ma non in Piazza Navona , meglio n una bella trattoria.

    Caro Luis Romagni, altro che minuto di silenzio! da parte mia l’ho fatto con l’aggiunta di una preghiera durante la ripresa televisiva del suo funerale e la dedica accorata di sua figlia è stata così drammatica e accorata che le lacrime sono state copiose.

    Cara Augusra Prina ,ringrazio te e tutti gli altri nostri blogghisti storici per le esaurienti notizie che avete fornite a quanti, come me. non le avevano mai approfondite. molti fatti e misfatti compiuti dai vari colonialisti, si sapevano , ma le vostre precisazioni , ci fanno vergognare di avere la pelle bianca…bianchi di pelle , ma di animo scurissimo.

    con te concordo pure per i tre soli partiti e ho sempre pensato ch, a governare, ci starebbe molto bene una donna , no perché sono a favore delle quote rosa, ma perché se ci fosse una madre di famiglia con numerosa prole e con un bagaglio culturale adeguato, penso che sarebbe più capace di un uomo ad amministrare le risorse del Paese.

    questo mio pensiero lo espressi già anni addietro ad un ONOREVOLE che invece di risapondermi , si chiuse in una lunga riflessione. forse pensò alle capacità della propria madre.
    scusate le divagaxioni e resto in attesa dell’agognato ritorno della mia nipote acquisita a cui auguro un felice viaggio di ritoeno.

    ciao a tutti voi, nonna Lea


  203. ENZO TORTORA ( MANSFIELD , STATI UNITI )

    CARA FRANCESCA VOGLIO CHIARIRE SU QUANTO HO SCRITTO SUL
    MIO BLOG,E, NON AVENDO AVUTO ALCUN RISDCONTRO PERCHE’ SI E’ FRAINTESO O NON SI E’ CAPITO SUL MIO RIFERIMENTO IO VOLEVO DIRE CHE IL VENTENNIO ED IL REGIME SI RIFERUSCE A QUELLO FASCISTA
    E NON MI SBAGLIO. SPERO DI ESSERE STATO,A TUTTI VOI CHE MI LEGGETE,ABBASTANZA CHIARO UN SALUTO IN ATTESA DEI VARI PARERI PRO E COINTRARI UN SALUTO DA enzo


  204. Lino da phuket

    Caro Enzo,l’Italia e’ gia stata purgata abbastanza,di olio di ricino se ne e’ gia versato a fiumi nel “grande ventennio” forse di cose buone ce ne sono state ma quanta gente ha sofferto la dittatura….
    penso che sia gia sufficente cosi anche per i nostagici.Comunque Voltaire disse :NON CONDIVIDO LE VOSTRE IDEE,MA MI BATTERO’ AFFINCHE LE POSSIATE ESPRIMERE.

    PER NON DIMENTICARE


  205. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    Ciao LINO,sono incuriosita e anche mio marito sul fatto che hai raccontato del
    vecchietto o non, che dice di avere avuto problemicon l’ospedale e l’ambasciata Thai.Siccome io registro tutte le tresmissioni della settimana sarei curiosa di sapere in che programma lo hanno trasmesso.Io sono stata 1anno fa in Thailandia ed ho visitato per un mese da Bangkok verso il nord fino Chiang Mai,Chiang Rai per entrare poi in Laos.Posso dire che anche nel piu’ sperduto villaggio ho trovato grande pulizia e gente brava e gentile.Mi dispiace che la gente parli a vanvera
    pur di parlare male di un paese turistico che accoglie in modo dignitoso .
    Se hai tempo fammi sapere Grazie
    Saluti a tutti gli amici
    CARLA


  206. Lino da phuket

    Ciao Carla,credo se ricordo o un tg,ma sinceramente non ricordo,perche come dicevo io tengo aperta la tv ma non la seguo,sento solo quando qualcosa mi interessa,sto facendo mente locale,ma e’ stata una cosa veramente disgustosa,io credo che anche voi se non vi trovaste a vostro agio non stareste li,noi siamo ospiti e dobbiamo rispettare chi ci ospita con tanta gentilezza,certuni,sparlano perche sanno di non avere pesanti conseguenze,qui tollerano tutto,se tutti i popoli fossero cosi,non ci sarebbero guerre nel mondo.
    Spero un giorno di incontrare te e tuo marito,abbiamo molto in comune,io a 61 anni cerco solo la mia serenita’ e credo pure voi,
    un sincero abbraccio


  207. ENZO TORTORA ( Mansfield , Stati UNITI )

    Caro Lino, meglio l’olio di ricino che massacri droghe e furti che consentono circolare ossessionando la popolazione italiana tollerando l’esistenza delle “DISCOTECHE” cher non hanno fatto altro che causare morti dovunque e cosa mi dici per l’arricchimento dei numerosi partiti? che hanno aggravato di spese pubbliche, portando fame e disagi alla maggioranza del popolo italiano nel “LIBERTINAGGIO”. Io ho
    19 anni piu di te e sono stato educato nella buona maniera , forse tu non eri nemmeno nato o adolescente e non hai visto le cose coni tuoi occhi, ti sei abbandonato alle dicerie di qualcuno che e’ stato purgato per essere purificato, ma non massactato e non aiutato.
    PER BEN CHIARIRE


  208. Lino da phuket

    Caro Enzo ,rispetto le tue idee,ma non le condivido,penso che per riprestinare l’ordine,basta applicare le leggi e modificare l’andazzo dei partiti,come ho gia detto il ventennio alcune cose buone le ha fatte,ma ci fu tanta sofferenza e morte,la dittatura fa sempre paura sia di destra che di sinistra
    comunque,noi noi ci possiamo fare niente,non si e’ fatto nel 68 figuriamo con il menefreghismo di oggi.
    Io pure sono stato educato militarmente,mio padre ufficiale della guardia di finanza militare di idea e di fatto,per lui non ero un figlio,ma un suo militare
    traine tu le conseguenze
    ciao


  209. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    la nostra cara francesca e arrivata in italia. spero che dopo il riposo, comincera ad scrivere qualche commento della sua permanenza, malgrado di breve durata.vorrei fare un commento sui politici italiani.
    questa e` una battuta detta da qualche giornalista italiano. berlusconi, veltroni, francesconi, finiscono tutti con gli oni. da gaetana


  210. martino ( adelaide , australia )

    IL GELATO ALLA ROSA – MI MANDA FRANCESCA
    salve a tutti e ciao a Francesca
    sono stato a Sydney e sono andato alla gelateria di Luigi De Luca ad assaggiare il decantato Gelato alla Rosa. E’ davvero buonissimo, delicato e leggero. Appena entrato ho salutato e mi sono presentato con la parola d’ordine: Mi manda Francesca e Luigi ha subito capito di quale Francesca si trattava. Ci ha fatto accomodare nell’ormai mitica saletta dei cimeli e delle lezioni e ci ha servito una selezione delle sue creazioni.
    Abbiamo conosciuto anche la signora Gavina, sono delle persone davvero squisite. Dovro’ tornare a gustare i loro cannoli, torte gelato e arancini.
    Martino – Adelaide


  211. Umberto Malanga ( San Paolo , Brasile )

    Cara Francesca, la sua presenza ci è necessaria. Ho mandato alcuni messaggi e sono spariti. Sono stati censurati oppure un semplice disaggiusto? Per poter continuare, gradirei spiegazioni, pur dandoci una tiratina di orecchie, se l’argomento non è appropriato.
    Grazie.


  212. iresh slegnhjw ( iresh slegnhjw , USA )

    huvljz yhbzfv onxy yegmls kumo cidb phyc


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili