prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

mercoledì, 6 febbraio 2008
LE RADIO IN LINGUA ITALIANA NEL MONDO

francesca-1.JPG

Non ci crederete ma siete riusciti a farmi venire i sensi di colpa per avervi “rimproverato”, anche se in fondo penso che sia stato meglio per il bene di tutti mettere un po’ di ordine, non siete d’accordo? Torno a scrivervi a distanza di poco tempo, perché desidero raccontarvi alcune cose ed aggiornarvi su come procede il mio viaggio. Nelle ultime ore mi sono dedicata finalmente ad un po’ di spesette, considerando che in questo periodo ci sono i saldi e che qui a Sidney ci sono molti negozi di abbigliamento usato…. la mia passione! Nel pomeriggio poi ho finalmente attraversato il famoso ponte che si vede in tutte le cartoline di questa città ed ho raggiunto la sede della SBS, Special Broadcasting Service, dove mi aspettavano per un’intervista radiofonica LUISA PERUGINI, DOMENICO GENTILE e MAX CIVILI. Come forse ricordate, a SPORTELLO ITALIA per tanti anni ho intervistato conduttori di programmi radio in lingua italiana nel mondo, perché ho sempre creduto che sia molto importante per gli italiani all’estero non solo essere informati, ma anche mantenere un legame con l’Italia attraverso la musica, soprattutto quella legata ai ricordi. La radio che ho visitato sicuramente rappresenta una realtà particolarmente importante ed ora vi spiego il motivo. Nata nel 1975 per un esperimento che doveva durare solo tre mesi, trasmetteva in nove lingue, tra cui l’italiano, tutte le informazioni che il Governo Australiano desiderava inoltrare alle varie comunità; insomma una sorta di radio traduttrice per rendere più facile ed accessibile un contatto con chi non comprendeva l’inglese. L’esperimento di tre mesi è durato molti anni ed oggi su due canali vengono trasmessi programmi in ben sessantotto lingue e dal 1980 si è aggiunta anche una produzione televisiva. La SBS, confesso che non lo sapevo, è una delle due televisioni pubbliche d’Australia, una specie di Rai per intenderci, e visitando la loro sede sono rimasta veramente a bocca aperta. Immaginate di entrare in una grande struttura radiotelevisiva multietnica e trovare sulle pareti le gigantografie di conduttori che rappresentano tutto il mondo. Quando poi mi hanno portato a vedere la stanza della musica, non sono svenuta per poco… tenetevi forte, ben 60.000 compact disc originali (con tanto di custodia) archiviati, classificati e suddivisi per nazione. Durante la diretta mi sono molto divertita ed ho anche avuto modo di parlare del nostro “salotto mondiale”, inoltre ho avuto la conferma che fare radio è bellissimo, chissà magari prima o poi ci faccio un pensierino. Per ora vi invito a farmi sapere se ascoltate radio in lingua italiana trasmesse dall’estero e se vi va di segnalarmene il nome perché è in preparazione al mio rientro uno spazio a loro dedicato. Con l’occasione saluto Luisa, Max e Domenico, che con grande simpatia e professionalità mi hanno invitato e fatto da ciceroni nella sede della SBC e vi segnalo il sito www.radio.sbs.com.au (disponibile in inglese ed italiano) dove potrete riascoltare anche l’intervista che mi hanno fatto. Approfittando della cortesia di Domenico, che abita poco distante da dove alloggio e che mi ha dato un provvidenziale passaggio in auto, sono riuscita a “rubare” molte informazioni di cui farò tesoro, ma soprattutto togliermi una curiosità alla quale non ero stata in grado di dare una risposta per tutto il giorno. Dovete sapere che oggi durante la mia passeggiata in città mi sono fermata a mangiare qualcosa in un baretto molto carino che mi era stato segnalato dalla commessa del negozio di vestiti usati. Quando mi sono seduta, la prima cosa che ho fatto è stata ordinare una bella birra fredda, anche perché so che in Australia ne esistono moltissimi tipi. Il ragazzo che prendeva le ordinazioni, che ho scoperto essere cileno, si è messo a ridere e mi ha detto che non avevano birra. Allora senza perdermi d’animo gli ho chiesto un buon bicchiere di vino rosso. Questa volta serio mi ha detto che non lo avevano e mi ha proposto un succo di frutta, senza darmi troppe spiegazioni. A me questa cosa è sembrata un po’ strana, ma presa dalla fame non ho approfondito e mi sono dedicata al mio pranzo, buonissimo (quando hai fame tutto è buono!). Poco fa ho chiesto a Domenico il motivo di questa “stranezza” e mi ha spiegato che in Australia spesso capita quello che è successo a me, perché anni fa le licenze per la vendita di alcolici erano molto difficili da ottenere e solo i pub e pochissimi rivenditori affrontavano la procedura severa, che andava a discapito anche dei prezzi, che inevitabilmente diventavano più alti. Quindi mi ha consigliato di guardare bene la prossima volta sulla vetrina, perché se non si vendono alcolici sarà ben in vista la scritta BYO, sapete che vuol dire? Bring your own, in poche parole portatelo da solo. Sinceramente io non ne ho mai sentito parlare e non so se è un’abitudine solo di qui, una cosa è certa anche oggi ho scoperto qualcosa di nuovo e solo domandando si impara! Ed a proposito di domande mi sembra che ce ne sia una molto importante, alla quale forse voi potete aiutarmi a dere una risposta. COX (credo sia un “nome d’arte”) ha scritto da Treviso: «Sono un ragazzo di 28 anni innamorato del Canada. Sogno ogni giorno di potermi trasferire. Potreste consigliarmi come muovermi con i documenti. Sono un cuoco e pizzaiolo». Caro Cox, sono certa che nei prossimi giorni i nostri connazionali, soprattutto coloro che vivono in Nord America, ti aiuteranno con tante informazioni pratiche, per ora ti do il benvenuto nel mio blog e sono veramente curiosa di sapere come ne sei venuto a conoscenza dall’Italia. Il tuo ingresso tra di noi mi da spunto per una piccola riflessione personale… sei andato fuori tema si, ma credo che tu abbia centrato in pieno lo spirito di servizio del mio progetto….. bravo!!

206 Commenti a “ LE RADIO IN LINGUA ITALIANA NEL MONDO ”

  1. Lea ( Roma , Italia )

    Carissima Francesca, ho letto avidamente il resoconto odierno che è servito pure a me ad apprendere tante cose nuove e quello che più mi ha elettrizzata è la prospettiva di una possibile futura esperienza radiofonica che anch’io ho sperimentata venti anni orsono e che mi conquistò letteralmente per la grande socializzazione che promuove, in eguale misura,sia da parte di chi trasmette che da quanti vi si accostano in cerca di molti aiuti. spesso gli aiuti sono talmente validi che riescono a cambiare l’esistenza . sempre in modo positivo s’intende . e poi vi è la musica che completa informazioni e consigli.
    brava Francesca e la prossima volta rifornisciti di bevande se non vedi subito il cartello di cui sopra.
    un affettuoso proseguimento delle tue scoperte. ciao


  2. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    Cara Francesca sei in australia, dove tutto e diverso dall’italia,e come vedo lo stai scoprendo da sola. senza lo chaperon.( MENO MALE CHE NON VENDONO ALCOLICI DA TUTTE LE PARTE) perche non dobbiamo nascodere la verita. Qui ci sono troppi alcolizzatati.
    Vedrai che scoprirai altri lati di questo paese.
    spero che altre persone ti diranno altre cose.
    Sai come si dice ( non e tutto oro quel che luce.
    Ciao da Gaetana


  3. GAETANA ( MELBOURNE , AUSTRALIA )

    FRANCESCA ANCHIO AVREI IL PIACERE DI AVERTI OSPITE NEL MIO PROGRAMMA ITALIANO, CONDICO UN PROGRAMMA IN UNA STAZIONE COMUNITARIA DI MELBOURNE (3WBC 94.1 FM )
    SIAMO VOLONTARI, LO FACCIAMO PER LA COMUNITA.
    DIMENTICAVO IL PROGRAMMA VA IN ONDA TUTTE LE DOMENICHE MATTINA DALLE 8AM ALLE 10 AM. LA STAZIONE SI TROVA A BOXHILL.TOWNHALL MELBOURNE. BAY FRANCESCA CARA


  4. Lorenzo the Freshguy ( Planet Earth , this Galaxy )

    Fr@!
    Più ti leggo e più colgo le energie del destino
    in questa tua vita.

    Ci doveva essere un momento in cui avresti messo la TV in pausa dopo tanto tempo e ti saresti avvicinata a tutte quelle persone che negli anni avevi raccontato.

    Sei nel periodo storico giusto.

    Il reale dei tuoi viaggi si fonde con il virtuale
    di questo significativo progetto.

    Chi da lontano, chi in silezio, chi attivamente, ti seguiamo e sappiamo che non è un caso tutto ciò che sta avvenendo.
    Questo lavoro che fai è prezioso…
    Questo tuo attraversamento tra le comunità italiane e le loro storie ti sta rigenerando…e ci sta sensibilizzando.

    L’orizzontalità del mezzo porta dei rischi con se ma ne vale la candela provare. Per superare quei modelli di racconto di noi stessi, un pò vecchi ed un pò ingiusti.

    E preziosi sono tutti coloro qui nel blog che stanno creando un tessuto connettivo planetario. Una comunità
    che cresce e si confronta…Una invisibile ma tangibile maglia di personalità e di opinioni che è parte del progetto stesso.

    buona giornata a tutto il Pianeta Terra
    da qui,

    un lettore
    Fresh


  5. romuald fezeu ( ydé , camerun )

    salve francesca ma quando qui in Africa potremmo ascoltare le radio in lingua italiana ed in camerun in percolarità come è il tuo soggiornon in australia ti lascio adesso caio a te buona giornata kiss.


  6. mariat ( Valencia , Venezuela )

    Cara Francesca che bello leggere le tue lettere con le tue scoperte, grazie per farci partecipi, ciao un abbraccio


  7. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    Hola Francesca! Contento di leggerti e sapere dei tuoi itinerari..credo che ti stai ambientando al Fuso orario e anche ai vari costumi,che molte volte appaiano curiosi,pero’ sempre interessanti,sono interessanti anche le tue esperienze,sono felice di sentirti PIMPANTE!!!!!Auguri un abraccio e buon proseguimento LUIS! Hasta la vista!


  8. martino ( adelaide , australia )

    Ciao Francesca a SYDNEY non ti perdere il giro della baia in ferry boat, un abbraccio
    martino


  9. Danila ( JAX , Florida )

    Ciao Francesca,

    Internet ha rivoluzionato tutto, anche il modo di vedere o ascoltare televisione e radio. Moltissime radio italiane possono essere ascoltate in diretta dal computer.

    Questo sito ne riporta alcune
    http://www.galileipe.it/radiotv.htm

    Riguardo le radio che trasmettono in lingua italiana all’estero, so che negli USA c’e` ICN radio http://www.icnradio.com

    Tornando all’Australia, alcune cose che a te sembrano strane lo sono sembrate anche a me quando sono arrivata negli USA. Anche qui nn tutti vendono vino e superalchoolici, perche` le licenze per gli alchoolici costano molto. Il business pero` e` buono perche` la gente sicuramente beve molto, anche in orari assurdi. Puo` capitare di andare ad un BBQ alle 11 am e gia` sono tutti con la birrozza in mano. Menomale che in controtendenza si sta diffondendo anche il vino di qualita`. Anzi, se ti riesce, prova qualche vino Australiano, qui se ne importano molti e alcuni sono ottimi.
    Il mio capo (australiano di Sydney)ormai coinvolto nel blog, visto l’argomento sulla sua terra natia, ti suggerisce di provare i frutti di mare mentre sei a Sidney. Lui dice sempre che i frutti di mare di Sydney sono tra i migliori al mondo. Un giorno pero` lo convincero` ad offrire la cena di Natale in un ristorante di posillipo e vedrai che cambiera` idea su dove si cucinano i piu` buoni frutti di mare:))


  10. Luca Ionni ( Le Sentier ( Losanna ) , Svizzera )

    Sono consapevele di andare fuori tema e sono pronto a ricevere “un cazziatone” da Francesca , però il destino ha voluto che proprio in questi giorni mi si è aperta una possibiltà di essere trasferito in Australia dalla mia azienda ( attualmente vivo in Svizzera ).Perciò innanzitutto cara ALDERISI esigo rapporto dettagliatissimo! E poi vorrei gentilmente chiedere ai nostri connazionali che vivono lì cosa ne pensano , se faccio bene ad accettare , come e la qualità della vita , come è il costo della vita , come sono gli stipendi , il prezzo degli affitti etc etc. Non lascio la mia e-mail per non raddoppiare il “cazziatone”. Grazie a tutti


  11. Chiara, USA ( Pittsburgh , USA )

    Grazie per questi” spaccati ” sull’Australia. Anche qui , negli USA, come ha detto un altro partecipante, si puo’ portare il proprio vino in alcuni ristoranti e pizzerie ( penso per lo stesso motivo), ma devi pagare qualcosa al ristorante, pochi dollari…Ovviamente , nei ristoranti piu’ ” su” si puo’ ordinare il vino, ma anche solo un bicchiere, invece dell’intera bottiglia. Vantaggio per chi, come me, beve pochissimo.

    Mi dispiace, ma non ascolto molto la radio, italiana o americana che sia; sono una figlia fedele della televisione. Mio marito, che non e’ italiano,invece ascolta moltissimo la radio, anche italiana. Ha la radio accesa dalla mattina alla sera, quando e’ a casa!

    Ho pensato qualcosa,; non so se lo hanno pensato anche altri. Francesca, non hai fatto un pensierino anche te a trasferirti in qualche altra parte del mondo e lavorare in una televisione o radio italiana? Chi sa…


  12. vicentini nicoletta

    CIAO A TUTTI ,CIAO MIA PICCOLA FRANCESCA MENTRE SCRIVO E’ QUASI MEZZANOTTE E ORA POSSO DIRE A TUTTI CHE QUESTA SERA HO AVUTO IL PIACERE DI CONOSCERE FRANCESCA E NN SOLO QUELLO ,HO CENATO CON LEI ,AL MARCONI CLUB…….. E’ STATO STUPENDO MI SEMBRAVA UN SOGNO INVECE NO ,GRAZIE FRANCESCA …. SEI UNA PERSONA DOLCE ,STUPENDA E SIMPATICA ….PS FRANCESCA NN SENTIRTI IN COLPA PER AVERCI RIMPROVERATO HAI FATTO BENE…MI DISPIACE TANTO CHE STAI TROPPO POCO QUI A SYDNEY AVREI VOLUTO TRASCORRERE PIU’ TEMPO CON TE MA CHI SI ACCONTENTA GODE …….. UN ABBRACCIO FORTE DA NICOLETTA E STEFANO


  13. Gianni ( Bostonia , USA )

    Cara Francesca & Amici,
    interessante il tuo commento sul “l’usato”, perche’ anche io ho la passione di andare a quei mercati curiosare, tanta passione che a volte (non ridere e’ verita’!) Il venerdi’ sera parto da Boston con il volo per Roma, arrivo sabato mattina, dopo il cappuccino e cornetto, vado girovagando per negozi e musei e poi la domenica mattina…. al mercato dell’usato di Porta Portese, uno dei piu’ estesi e grandi, dove si trova di tutto! Poi il lunedi’ mattina, di nuovo a Fiumicino, e partenza per Boston ed il pomeriggio alle 13.00 ora locale sono di nuovo a casa./
    In quanto agli alcoolici, gli USA (Stati Uniti) ma in realta’ separati con leggi strane, ad uno stato si puo’ comperara tutto, altri ai negozi di liquori vendono tutto ma la birra no, si compera ai supermercati. Qualche stato e’ “dry” si vende solo a negozi autorizzati dallo stato. Come pure in alcuni stati pur non essendo molto ristretti nelle vendite, vi sono paesi che non autorizzano vendite di alcoolici, percio’ niente negozi.


  14. Enzo Amara ( Winthrop, MA , USA )

    Carissima Francesca,
    dal 1980 al 2001 ho condotto un programma radiofonico “Il Mondo in cui Viviamo” ed un programma televisivo, dallo stesso titolo, dal 1985 al 2002.
    Il programma radiofonico copriva la zona metropolitana di Boston ed andava in onda dalle 14 alle 14:30.
    Non puoi immaginare il numero di telefonate di ringraziamenti e di incoraggiamenti che ricevevo dagli ascolatori. Nel programma televisivo includevo dei servizi locali che registravo, ma anche programmi che mi mandava la RAI di NY.
    Non ti posso dire esattamente il patrimonio che ho speso, che non poteva mai essere rimborsato con i soldi della publicita’, e per non sacrificare piu’ la famiglia, decisi di smettere.
    Nel 1988, mi trovai alla conferenza di Montesilvano, vicino Pescara, “Gli Italiani che Vivono il Mondo” e espressi il mio disappunto che il governo, per tantissimi anni, ha stanziato fondi per i giornali all’estero, ma mai una lira per programmi radiofonici e televisivi.
    Nel 2000, a Roma, ancora una volta, chiesi contributi per le radio e televisioni all’estero, ma ancora una volta, era come parlare con sordi.
    Solo adesso, nel 2008, quando non esiste piu’ la necessita’ perche’ non c’e’ piu’ emigrazione taliana, si sta cosi bene in Italia, almeno cosi si pensa, il governo sta pensando di aiutare i programmi italiani radiofonici e televisivi fuori d’Italia. Come sempre, in ritardo, quando ormai e’ troppo tardi.
    Immagina che nel 2006, per la prima campagna elettorale che coinvolgeva gli italiani all’estero, l’unico mezzo per trasmettere notizie dei candidati, e’ stato tramite RAI International.
    Per tanti anni, ti parlo degli anni trenta in poi, le radio sono state il conforto degli italiani all’estero, pero’ il governo italiano, non le ha mai apprezzato.
    Divertiti.
    Enzo


  15. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Incredibile Australia!

    Si, Francesca e cari tutti, l’ Australia ha molte cose differenti dall’ Italia e dal resto del mondo, quasi tutte migliori.

    Vini Australiani? Da provare senz’ altro quelli Margaret River (W.A.), Excellent!

    Lavorare in Radio? Ottima idea, ma sempre e quando la radio sia tua e t la gestisca da te; come questo Blog.

    Che ti sei sentita colpevole per aver fatto la “Romanzina”?
    La mia opinione, peraltro nota, è che tutto è interessante, ma non per questo è attinente al filo del discorso. Filo del discorso che viene stabilito dalla conduttrice, ovvero Francesca.
    No Francesca, non v’ è motivo per sentirsi colpevole; hai fatto bene, “I.M.H.O.”. Non si può essere sempre simpatici a tutti.

    COX di anni 28, …..
    Emigrare in Canada?
    Si presenta domanda di visto alle autorità canadesi, bisogna saper parlare l’ Inglese e/o il Francese ed avere meno di 50 anni.
    Informazioni qui…
    (Pagina principale) http://www.cic.gc.ca/english/index.asp

    … e qui …
    (pagina su come immigrare in Canada) http://www.cic.gc.ca/english/immigrate/index.asp

    Buona lettura!

    Luca Ionni:
    Emigrare in Australia per lavoro? Ma CELL’ AVESSI IO QUELLA FORTUNA!!!!!

    Anche se vivo in Ecuador conosco bene l’ Australia e ti posso dare l’ informazione che vuoi, prego Francesca di girarti il mio mail.

    Un abbraccio at tutti.

    Stefano.-


  16. Enzo Amara ( Withrop, MA , USA )

    Cara Francesca,
    per quello che riguarda il BYO.
    Bring your own, come hai giustmente detto.
    Porta il tuo.
    Ti racconto una piccola storiella.
    Durante i mesi estivi, gestisco il ristorante “Bella Italia”, come altro potevo chiamarlo, che si trova nella zona piu’ bella del New England, fra laghi e le Montagne Bianche del Nw Hampshire, a nord di Boston.
    Lo sato del NH ha il monopolio sugli alcolici, cioe’ solo lo stato puo’ vendere i vini e liquori, ed anche i permessi di vendita.
    Il primo weekend, perche’ non mi arrivo’ il permesso, spiegavo alla clientela quel che era successo e che potevano portare da bere.
    Spero che avrai la possibilita’ di venirmi a trovare e vedere una dlle piu’ belle meraiglie della natura, il “Foliage”, cioe’ quel periodo dell’anno, l’autunno, quando le foglie degli alberi si vestono di mille colori. Una bellezza straordinaria. Come una certa viaggiatrice del mondo.
    Un abbraccio, Enzo


  17. ENZO TORTORA ( MANSFIELD , U.S.A. )

    Cara Francesca ,Ho finalmente trovato lo scritto che mi era sparito dal mio P.C. Tanta e’ stata l’emozione che me
    l’ha fatto cancellare infatti l’ho trovasto nella”trash”
    dello stesso P.C. L.ho aperto e, ti sto scrivendo. Veniamo al sodo, mi fa molto piacere che stai avendo stupendi giorni in Australia, riguardo agli alcoolici
    ci sono, come qui’ in usa rigori nelle vendite. Spero che
    fanno lo stesso anche con le “DROGHE”, Diventato oramai
    un piaga mondiale dicono sui giornali e diffusori di notizie che hanno scoparto e sequestrato il piu’ grande distributore di queste maledette droghe che sono sempe in giro sui mercati clandestini. Speriamo che un giorno riescano ad eliminarle dalla faccia del nostro pianeta. Ti auguro un buon proseguimento fino al tuo rientro, affettuodamente con un forte abbraccio
    Enzo dagli usa


  18. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Buon giorno, Francesca lo dico perchè qui sono le ore 8:30 A.M. Per il sig. COX vglio imformargli che qui, ha Toronto c`è il TREVISANO CLUB, I CLUB FRIULANO ED VENETO. Che sono molti organizzati, ed penso che auiterebbero il giovane sig. COX. Per gli alcoolici anche qui era la stessa cosa, fin poto tempo fà, ora è un poco più aperto. Si qui ci sono delle stazioni radio di lingua italiana. La prima ed più grande è la CHIN, di Gianni Lombardi che portava anche cantanti famosi italiani qui ha Toronto ed facevano grandi spettacoli, prima com mia moglie ed amici ci andavamo quasi sempre. Poi ci sono anche delle altre, che non ricordo i nomi, ma sono molte organizzate. Insomma penso che apparte il tempo, ci sono molte cose simlili ho simile. non dico altro è bello che ci informi di tante belle cose, per questo ti ringrazio sempre ed con molto piacere ti saluto Francesco.


  19. roy ( sydney , AUSTRALIA )

    Cara Francesca,
    VOLEVI una birra, e’ non mi hai chiamato!!!
    POI, un vino rosso, E SEMPRE NIENTE DA FARE!!!
    Basta che mi chiamavi, perche non solo ho sempre un
    buon barolo, chianti D.O.C. , bel vermentino, visto che al di fuori de la pioggia, qui ancora fa caldo con tanta
    umidita, percio anche un bel prosecco andrebbe bene!!
    Basta una chiamata, noi facciamo sempre servizio a domicilio. Poi, visto che chiamavi te,
    sarei arrivato io personalemente, con bottiglia,
    DUE bicchieri, e forse sempre il mio piccolo
    pannino!!!
    Tornando alla radio e t.v., in lingua italiana
    per noi, e per gli altri delle loro lingue,
    ormai ci siamo abituati, pero le prime tempi,
    particolarmente per i miei genitori, era veramente
    una bellezza, sentire dopo tanti anni qualcosa in
    t.v. che non dovevano chiede ai loro figli, (di quei
    tempi sui 10- 13 anni)per una traduzione completa!!
    E poi, finalemente , dopo 30 anni (in allora) fuori
    dal suo paese, vedere un film che riuscivano a capire
    sin dal’innizio alla fine. di nuovo senza dover’ chiedo a noi piccoli, ogni teza parola ‘che ha detto’
    sono sicuro che sieti tantissimi li fuori, come me,
    che al piccolo eta di 10 anni cercavamo di tradurre
    cose che forse nemenno noi veramente capivamo!!
    percio me la ricorde bene l’introduzzione di questo
    ‘sperimento’!! ORA ce anche la RAI, e come hanno
    trasmessi diversi salottieri, tanti siti internet,
    pero pur troppo, per tanti, sempre se non ce’ chi
    traducce (perche il computer e l’internet sappiamo
    tutti e’ una lingua ed modo di usar’lo per conto suo)
    sono sempre limitati. qui per fortuna, ce’ una piccola scelta per loro, e ne sono molto riconoscente di questi servizie, e’ cosi che ho conosciuto questa nostra BELLISSIMA, INTELLIGENTISSIMA FRANCESCA.
    ORA torno a qualcosa molto piu importante;
    barolo, prosecco, opurre il vermentino:
    scelgie TE. (il pannino e’ sempre quello d’obbligo)
    un bacione
    roy


  20. aldo lombardo ( littleton , colorado , usa )

    Cara Francesca, trovo strano che non hai detto niente dell’operahouse che dovrebbe essere proprio alla fine del ponte . Stai facendo foto oppure sei troppo modesta?Spero ci parlerai dei vini australiani che sono ottimi ,vai a visitare delle botege non lontane da Sydney e fai qualche foto. Cosa ne pensi dell’inglese parlato li? Altro che slang. Ti vogliamo anche vedere su qualche spiaggia in fin dei conti e’ ancora estate vero? Non mi dire che sei andata solo per lavoro ciao


  21. vito punto fijo

    Ola FRANCEEEEE::::? ho letto la tua e sono rimasto meravigliato che te ne sei andata a spasso sola per Sidnei . E i nostri amici te l `anno permesso? Capisco che uno vuole pure essera libera alcune ore pero io qui non ti lascerei andar sola . Spero non me ne vogliano gli amici di Sidnei Ti mando un saluto Vito.


  22. Maria Rosa´Colombo ( Lujan , Argentina )

    cara Francesca, sono felice per te e per tutti i nostri connazionali di Australia!!!! Io personalmente non ascolto radio ne guardo tanto televisione, a me piace leggere, ma ti dico che qui a Luján c´e´ un programma settimanale in italiano, dopo cerco sul giornale locale e ti racconto, sai che noi nella nostra CARITAS per avere soldi, facciamo queste ferie del usato!!!!! ti aspettiamo!!!!!!! non farti problemma, gia é tutto a posto!!!!!! un bacio forte per tutti e buona giornata!!!!!!


  23. ernesto ( USA )

    FRANCESCA,
    il SITO da te segnalato non puo’ essere trovato.
    ho cliccato sulla parola SITO…..nulla.


  24. Danila

    Ernesto,
    prova cosi

    http://www.radio.sbs.com.au/language.php?inlang=in


  25. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,
    La storia dei conduttori radiofonici in lingua italiana raccontata da Enzo Amara ( Winthrop, MA , USA ) è una storia con due denominatori comuni: la mancanza di appoggio finanziario da parte di enti pubblici e, siccome è un’attività basata sul volontariato, è molto impegnativa ed estremamente tassante per chi la fa.
    Anch’io ho avuto il piacere e l’onore di di fare anni addietro il conduttore radiofonico in lingua italiana presso la WCNX di Middletown e la stazione radiofonica 88.1 della Wesleyan University di Middletown insieme a Tony Fazzino, Lina, Lucianella e Salvatore. Un’esperienza molto bella, che non esiterei a rifare, ma che purtroppo ho dovuto troncare per i motivi summenzionati.
    Goditi l’Australia e continua il tuo resoconto sul continente dei canguri.
    Un abbraccio,
    Giorgio


  26. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Francesca, ho dimenticato dirti che ci sono anche delle stazioni televisive di lingua italiana. Come il TELE LATINO che trasmettono in più canali di lingua italiano ed spagnolo, poi c`è OMNI NEWS DI LINGUA ITALIANA. LA CHIN che fanno programmi televisivi, la domenica. Si vede anche lo SKY TG 24, ed tante cose, che oggi come funziona la rai int. Specialmente senza il tuo sportello, ed senza di te che ci manchi molto. Non è più un granchè. Io ti saluto Francesco.


  27. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Radio Italiane in Ecuador, per quanto ne sappia io, non ce ne sono.

    Esiste pero una ora alla settimana in lingua italiana, condotta dalla cara Marina Salvarezza, la Domenica dalle 10 alle 11 di mattina.

    E poco. Ma gli investimenti necessari per operare un canale Radio qui sono ingenti e soprattutto, le pratiche per ottenere la licenza molto farraginose. Non esiste legalmente la figura di radio comunitaria, salvo se per comunità intende un paesino perduto nelle Ande; ecco, quella è una piccola comunità ed allora esistono licenze per potenze fino a 250 Watts. Ma chiaramente, lì di Italiani non ve ne sono.

    Ed io ho l’ allergia alla burocrazia. (Ma come, faccio un favore alla comunità ed allo Stato, e devo pure pagare? Ma non se ne parla proprio! Peccato, perché le capacità tecniche le ho e son sicuro che tanti Italiani e discendenti sarebbero piu che felici di donare il proprio tempo.)

    Ma siccome sono appassionatissimo di tecnologia, sto studiando il sistema di ovviare alle licenze, legalmente è chiaro: Io non commetterei mai un ‘ atto illegale.

    Stefano.


  28. maurizio ( Citta del Messico , Mexico )

    Ciao a tutti
    Di radio in italiano,qui a citta del messico non ne ho notizie,anche se un giorno mi è capitato di ascoltare in macchina un radiogiornale italiano trasmesso da una radio locale,credo fosse una specie di ponte radiofonico,giusto una mezzoretta,pero attraversare la citta in macchina ascoltando un radiogiornale in lingua italiana mi ha fatto sentire a casa…Credo che in messico siamo in troppo pochi per giustificare (economicamente) un progetto del genere..ma è solo una mia opinione che ovviamente andrebbe approfondita meglio.Nel frattempo mi consolo ascoltando radiodue
    http://www.radio.rai.it/radio2/
    e quel matto scatenato di Fiorello via web, a volte anche radio dj, usando lo stesso mezzo,ma con l’uso della tele e con il canale praticamente bloccato su rai international,diciamo che della radio non ne faccio una gran voglia!Certo una radio completamente in italiano sarebbe una opzione alla quale aderirei subito dato che solitamente passo la maggior parte della mia giornata in macchina,pertanto se qualcuno fosse interessato al progetto io mi offro volontario a partecipare! A Cox di Treviso invece posso comunicare una notizia,se magari si acontenta del messico invece del canada,io ho un caro amico che ha appena costruito un ristorante nella zona di Veracruz (mare)ed’è alla disperata ricerca di un cuoco/pizzaiolo,ovviamente italiano..magari potrebbe considerarla una alterntiva.

    A Francesca invece dico …sentiiii maaaaaaaaa anch’io vorrei un lavoro tra birre,canguri e koala e qualche cameriera chilena…si puo??

    ps:Lorenzo The Freshguy (2ndo coment) complimenti per le foto

    ciao
    Maurizio


  29. VICTORIA ( E.RUTHERFORD , NEW JERSEY )

    Ciao bellissima!!!!!!!!!!””TU!!! SI!!! NA!!! COSA!!! GRANDEEEE!!!!!!”!Un abbraccio affettuoso,da un’ amica che ti segue sempre,TI VOGLIO BENE……


  30. Enrico Montelli ( Miami , USA )

    Cara Francesca,
    non credo che le trasmissioni di Radio Italiane siano ascoltate molto all’estero, cominciando da quella Italiana. Forse localmente, perché interessano i cittadini residenti nel Paese da dove trasmettono.
    Attenzione con il traffico in Australia perché i cittadini sono noti per alzare molto il gomito!
    Ti auguro un magnifico proseguimento del tuo viaggio!
    Enrico


  31. ernesto ( USA )

    CARA FRANCESCA,
    nello spirito di servizio che vuoi per il tuo blog, semprecche’ non diventi col tempo una lista di annunci economici,richieste di lavoro da tutto il mondo, soprattutto dai paesi piu’ ppoveri, vorrei chiedere quanto segue:
    AMICI DEL BLOG CHE VIVETE IN BRISBANE,
    potreste qui scrivere gli indirizzi “completi”delle associazioni italiane a Brisbane? Cosi’ che io possa scrivere ed informarmi su affitto appartamentini dovendo venire li’ per un anno. Vi ringrazio molto. Ernesto.


  32. ernesto ( USA )

    GRAZIE, DANILA !!

    CHE BEL NOME.


  33. ernesto ( USA )

    FRANCESCA,
    no mi dispiace, nessuno ascolta radio italiane da queste parti, non interessa…c’e’ la TV per chi desidera essere informato.

    Poi, per le…birre.
    Qui, la domenica e’ proibito vendere e consumare alcolici, anche la birra.
    saluti.


  34. Enrico Montelli ( Miami , USA )

    Cara Francesca,
    completando il mio anteriore,circa lo scarso seguimento che ormai si da alle trasmissioni Radio, non pensare ad una tua possibile escursione in quel campo perché per noi il solo vederti e’ un piacere e tu, adesso con il nuovo Governo che stabilira’ di nuovo la Par Condition alla Rai (tolta in questi quasi ultimi due anni), sicuramente ritornerai.


  35. Carlos Castiglione ( San , Brasile )

    Ciao amici…
    C’è un piccolo commento nella pagina precedente dedicato a CARLA(Bali) e a ANNA(San Paolo).
    Abbraccio a tutti.


  36. Juliana On Canada

    Ciao Francesca voglio dirti.
    COME SONO BELLI I PIEDI CHE PORTANO LA BUONA NOTIZIA DI COSE BUONE.
    E’ tu ci riempi sempre di cose buone,fatti fare un bel panino di prosciutto formaggio una bella foglia di insalata e con un bel bicchiero di vino ma che bella mangiata.
    Io sgherzo, io sto condividento le tue emozione.

    Ciao un abraccio tua AMICA Juliana dal Canada


  37. ernesto ( USA )

    ALLA LETTERA DI ENZO AMARA, ORE 14,37

    Dici degli anni ’30, quando le radio erano il solo conforto per gli italiani all’estero.
    Quel decennio fu un’epoca straordinaria di succesi e di entusiasmi per i nostri emigrati, un’epoca irripetibile
    di ottimismo e di riscatto. Ricordo le due trasvolate atlantiche di Italo Balbo e le folle acclamanti italo/americane per le imprese, autorita’ in testa.
    “Italiani d’America! gente del mio sangue e della mia fede, vi porto il saluto della Patria…il periodo delle umiliazioni e finito!”
    Pensando a quel che accade oggi, sembrano trascorsi secoli da quel tempo di gloria. Miliardi elargiti in immeritate pensioni per migliaia di politici per pochi mesi di parlamento, ma non una lira per le radio italiane nel mondo.
    Resistere e resisteremo. Ernesto.


  38. Pino Amara ( Boston, Massachusetts , Stati Uniti )

    Quando arrivai giovanissimo a Boston, a casa nostra, la radio ad onde corte era molto apprezzata. C’erano pure delle stazioni radio locali che trsmettevano anche in italiano per alcune ore al giorno. Entravano nelle nostre case in punta di piedi, ed era la gioia degli anziani, e perche’ no anche dei giovani, specialmente quando piu’ in la’ oltre a Beniamino Gigli, Carlo Buti e Natalino Otto, ci fu’ una ventata di gioventu’ con Enzo Amara ed altri, perche’ mandavano in onda canzoni recentissime e notizie dall’Italia, quasi in diretta. Tutto questo si faceva col cuore, senza ricevere una piccola sovvenzione dal governo italiano. Se c’erano dei fondi, venivano dagli introiti degli annunci commerciali, e pian pianino, ti accorgevi che ci rimettevi di tasca tua e di parecchio! Mentre gli amici della carta stampata, ricevevano fondi da Roma! Figli e figliastri, che grande errore, anzi orrore! Ne so’ parecchio perche’ mi dilettavo a dare una mano a mio fratello Enzo, rispondendo alle telefonate dei nostri ascoltatori e conoscevo l’ambiente radiofonico in generale. Nel frattempo, col passar degli anni, i nostri piu’ assidui, per gioco natura, se ne sono andati all’altro mondo. Erano simpatici, e sempre rispettosi, specie quando mettevi in onda il loro disco preferito. Altri tempi ragazzi! Per me la radio resta sacrosanta, ma ammetto che non puo’ competere con la televisione. Inoltre, quei soliti quattro gatti che siam rimasti, preferiamo RAI International e l’emigrazione italiana negli Stati Uniti, dal 1975 in poi, non esiste piu’! Troppo tardi per la radio, anche se il governo stanzierebbe dei fondi per noi.C’e’ anche internet che ti fa’ ascoltare musica e notiziari a volonta’, pero’ non potrai mai sapere quel che succede nella tua comunita’. Parlando dei vini e liquori, in USA e nel mondo anglo-sassone ci sono molte regole diverse che vanno dal paesino alla citta’, alla contea, allo stato locale etc.. C’e’ da stare “in campana” come si dice in gergo tra avieri e marinai.


  39. Claudia ( Buenos Aires , Argentina )

    A Buenos Aires, nella capital federal le domeniche trasmettono tanti programmi radiofonici di cultura italiana parlati in spagnolo e anche un po in italiano.
    Personalmente noi facciamo da tre anni un programma radiofonico rivolto al pubblico italiano e al pubblico argentino che ama la cultura italiana. E un programma fatto dai giovani(figli di umbri emigrati in Argentina) che ha il contributo della regione dell’umbria, gli sponsors argentini ancora non li abbiamo trovati! nonostante il buon ascolto del nostro pubblico che ci segue e ci spinge a continuare con la nostra proposta che tu gentilmente nel tuo programma hai accolto e fatto diffondere.
    A casa mia io ascolto la radio italiana online quando sto lavorando al compiuter, sento http://www.radiouno1.rai.it e pure http://www.radiosubasio.it che trasmette dall’umbria.
    Interessante il tuo commento della vendita del alcol in Australia, non sapevo, da prendere alcuni esempi di altri paesi!
    un caro saluto a te e a tutti,
    Claudia da baires


  40. BIAGIO/TONI ( WINDSOR,ONT , CANADA )

    Ciao;Francesca ;
    Dopo un po’di silenzio mi rifaccio vivo;per dirti che
    anche se non hai visto i miei scritti continuo a
    seguire il tuo Blog.
    Complimenti per la tua vacanza;anch’io un giorno
    vorrei conoscere l’Australia deve essere molto
    interessante;comunque penso che un giorno un salto
    lo farai anche qui da noi in Canada.
    Il tuo nuovo tema mi ha tuffato un po’ indietro con
    il tempo; quando in Italia ero conduttore di due
    programmi radio (La ricetta del giorno)ed il (Notturno) la stazione radio si chiamava
    RADIO SILA TRE 103 FM.
    Devo ammettere che quella parentesi mi aiuto’molto
    nel senso che a distanza di tempo continuo ad
    esprimermi bene in italiano.
    E grazie a questo che ora qui in Canada di tanto in
    tanto faccio un seghimento di cucina in una TV
    privata.
    Le radio in lingua italiana nel mondo sono
    sicuramente importantissime solo se queste sono
    fatte bene; altrimenti possono confondere l’orecchio
    dell’ascoltatore.
    Per finire voglio rispondere a COX il ragazzo di
    Treviso; speriamo che sia veramente innamorato del
    Canada; perche’ se e’ soltanto una cotta dopo potra’
    pentirsi……auguroni e tante pizze.

    Ciao a presto Biagiooooooooooo.


  41. Alejandra Acri ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao Francesca!!!! sono entrata sul sito della sbs radio e ho ascoltato l’intervista che ti hanno fatto. Sono veramente felice di riascoltare la tua voce. Continua avanti! non vedo l’ora che tu venga in Argentina!!
    Per quanto riguarda l’argomento d’oggi, qui a Buenos Aires ci sono molti programmi radiofonici per la comunità italiana, ma in italiano ce ne sono pochi. Io ascolto radio direttamente dall’Italia tramite internet, il sito è http://www.radioitalia.it
    Ascoltatela cari amici del blog!!!
    Bacione
    Alejandra


  42. Alayde Anna Maria Pardini ( Saõ Paulo , Brasil )

    Ciao Francesca,
    auguri per il viagio ,comenti interessanti . Riguardo la transmissione radio belissima idea a presto Alayde


  43. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Francesca,
    ha ragione PINO AMARA 19:45 quando dice che dal 1975 e’ finita l’immigrazione. Pensa che per quanto ho visto io l’unica famiglia per intero che e’ immigrata qui e’ la mia. Si, alcuni ancora arrivano, spesso sono donne che vivendo in citta’ italiane con basi americane si fanno il moroso (fidanzato) americano e poi sposandoselo finiscono negli States. EH si, perche’ questi americani amano l’Italia ma poi vogliono sempre tornare a casa. Vista poi la situazione attuale italiana…li capisco anche. Noi nuovi pochissimi immigrati pur vivendo una situazione economica migliore dei precedenti abbiamo molti ostacoli da superare fra cui la carenza di “cose” italiane ATTUALI. La radio e’ una di queste. Se poi si ha la sfortuna di capitare in citta’ dove la comunita’ italiana (nuova o vecchia che sia)e’ scarsa sei fregato.
    Jacksonville e’ una di queste. Io radio italiane qui non ne ho mai sentite e la gente (la piu’ informata) ricorda Modugno,Little Tony nessuno conosce Battisti, i Pooh e di proposito non ho menzionato Pausini e Ramazzotti o altri cantanti ancora piu’ attuali e piu’sconosciuti. Miami merita un discorso a parte, perche’ essendo molto latina, si parla piu’ spagnolo che inglese, ha in effetti una comunita’ di italiani molto forte. Io ascolto radioitalia.it sopra menzionata e internet e’ la mia salvezza. Mi registro tutto su cd che poi ascolto in auto facendomi delle belle cantate liberatorie. Al rosso no, sto zitta! Se no pensano che ho bevuto e mi fermano!
    A proposito FRANCESCA allora stai incominciando a vedere anche tu che per questi anglosassoni dietro tutta quella pulizia quasi maniacale, quel senso dell’ordine, della buona educazione, del non avere mai niente fuori posto, mai un guizzo di rabbia c’e’ una nota stonata. ANCHE LORO HANNO NEI LORO ARMADI QUALCHE SCHELETRINO!
    Bevono, bevono tantissimo. Qui e’ un gran problema.
    Qui non puoi bere alcool, birra inclusa prima dei 21 anni.

    ooops ho scritto molto ma vorrei finire…CONTINUA


  44. augusta prina ( milltown nj , usa )

    Buon pomeriggio a tutti Francesca compresa e voglio dirle che l’argomento di oggi mi ha portato indietro nel tempo quando, misi piede a bordo dell’Elettra con un mazzo di rose. Non ricordo esattamente l’anno ne la circostanza ero bambina e andai a bordo dell’Elettra con mio padre che lavorava nel campo elettrico.
    Abitavamo a Santa Margherita Ligure( Genova) citta’ natale di mio padre e l’Elettra ormeggiava spesso nel molo di Santa e da li faceva i suoi esperimenti. Ricordo che vidi Marconi sul ponte che parlava con mio padre eppoi e’ tutto molto confuso.Mi viene da pensare che se Marconi fosse qui’ ai tempi d’oggi riuscirebbe ancora a fare cose grandi.
    Da allora spostamenti e in fine il matrimonio con un uomo di mare e il telegrafo ci teneva sempre costantemente vicini. In qualita’ moglie del comandante ho fatto alcuni viaggi a bordo delle super petroliere eppoi il trasferimeto negli States per un’offerta di lavoro che ha portato tutta la famiglia nell’attuale residenza.
    Dall’Elettra al NJ quanta….. strada e spero non avervi stancato con le mie chiacchere.Un saluto a tutti .augusta prina nj usa


  45. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    SECONDA PARTE

    dicevo, si bevono molto e si colpevolizzano anche.
    D’altra parte se si cresce con un clima di proibizionismo, quasi di tabu’ per qualcosa, alcool in questo caso, ne consegue di esserne molto attirati per poi sentirsi colpevoli per averne abusato.
    Li dovresti vedere al venerdi’ pomeriggio, quando si avvicina il fine settimana (hei, non ho detto week end)tutti affannati a comprarsi le lattine di birra…mica ne bevono una o due, e poi non si perdono un bel cocktail super alcolico prima di mangiare.
    Nota bene che qui non e’ solo il povero fallito che beve…per i giovani poi lo scopo di una festa e’ di ubriacarsi perche’ cosi’ si divertono e mettono da parte le inibizioni, peccato che questo comportamento poi se lo trascinano anche quando diventano adulti e se poi ci aggiungi che sono di temperamento anglosassone e quindi molto controllato il bere ed essere un po’ alticci e’ il mezzo per (E LO DICONO APERTAMENTE)rilassarsi, lasciarsi andare, abbordare, dimenticare.
    In pratica comportarsi come si comporta un italiano solo che quest’ultimo non ha bisogno del bere per farlo. Eh, eh!!
    Lo dico sempre io, fatevi una bella litigata, urlate al mondo quel che avete da dire e vedrete che non ci sara’ bisogno di bere ne’ tantomeno di anti depressivi o altri farmaci, altra cosa di cui abusano volentieri.
    PRIMA DOMANDA DAL MEDICO E’: quanto bevi e che farmaci prendi. Io di solito vengo guardata come un marziano quando dico nessuno. Sono pure quasi astemia.
    In pratica guidano a 15 anni col foglio rosa a 16 hanno la patente e con questa possono anche in certi negozi comprarsi un’arma.Mi pare a 18 anni, non sono sicura l’eta’ ma e’ prima dei 21 possono fare il soldato e andare in guerra ma non possono bersi una birra!!
    A me questo paese piace molto ma questo e’ un lato molto difficile da capire e digerire di questa societa’.
    In quanto madre poi, devo dividermi con i miei principi e la legge americana sull’alcool e non e’ facile.
    Vabbe’l’ho fatta lunga…


  46. Lea ( Roma , Italia )

    nel salutare tutti in questa fine sera di Roma, vorrei ricordare a molti di voi non più giovani il sorgere delle Radio a modulazione di frequenza che non avevano sovvenzione alcuna e chi le impiantava a proprie spese vi svolgeva programmi di ogni genere, ma seguitissimi perché i palinsesti erano validi e ben fatti e la passione suppiva ai mezzi e l’ altruismo, molto spesso risolveva casi urgenti come collette di denari o interventi personali salvavita. forse erano tutti cuori di poti!
    per questo i molti Scrittori, Musicisti, e Conduttori che non erano appoggiati a Case discografiche, pur essendo iscritti alla SIAE non si vedevano riconoscere i Diritti d’ Autore che gli sarebbero spettati perché lo si vedeva come un lavoro di secondo ordine e quasi clandestino e si lavorava solo per la gloria e per la
    la riconoscenza di coloro a cui la radio faceva compagnia. pure da pochi soldi tutti avevano la loro amata radiolina che è stata soppinatata, ora, dal telefonino. questo è quanto volevo far presente.
    a Francesca l’augurio di raccogliere tanti particolari inediti delle esistenze faticate che i nostri connazionali amano far conoscere e del loro inserimento nelle diverse civiltà che l’hanno accolti. ciao a tutti.


  47. da Giuseppe ( USA )

    Ciao Federica, gia ti hanno “rubato” la tua identita*
    vedi traduzione italiana della tua intervista su radio SBC. Probalbilmente un errore computistico.
    Oh, Quaglirella ha appena segnato un goal sul portogallo. Risultato Ita 3- Port 1 non ancora finale, che partita… oops fuori tema, ma chiamatelo fuori gioco… ma era proprio comunicarlo…

    Francesca con molto piacere ho ascoltato il tuo messaggio, senti non saresti male come radio jockey!!!

    Ciao debbo guardare la partita i portuguesi si stanno ammuinando!!!

    FOSTER! australiano per birra!!!


  48. Lea ( Roma , Italia )

    scusatemi i salti di vocale dovuti alla stanchezza dei miei occhi brucianti dopo ore di video.
    rettifico che i cuori erano di poeti e la radiolina è stata soppiantata dal telefonino .
    evviva le voci delle Radio. specie quelle italiane che scelgono le melodie di tempi passati che tanto piacere fanno a molti dei nostri blogghisti a cui invio i miei sentimenti di amicizia sincera.


  49. ENZO TORTORA ( Mansfield , U.S.A. )

    Ciao Francesca, Lancio un secondo appello ad un amico
    GIOSUE GAMBARDELLA con il quale siamo stati commilitoni
    in qualita’ di ufficiali di complemento al 2ndo REGGIMENTO ARTIGLIERIA PESANTE a Mantova nel 1953-53 non ricordo esattamente, con la spe ranza che lui riesce a captare questo mio appello egli prima di ritirarsio in
    congedo mi diceva che aveva in programma di andarsesne negli STATI UNITI, e precisamente nello stato o citta di NEW YORK, in attesa, e, con la speranza, un abbraccio da ENZO TORTORA


  50. da Giuseppe ( USA )

    ITALIA 3 PORTOGALLO 1
    RISULTATO FINALE
    FORZA ITALIA
    SIAMO GRANDI
    SIAMO UN “QUATTRO STELLE”.


  51. ernesto ( USA )

    AD ENZO TORTORA MANSFIELD USA

    HAI FATTO RICERCHE SULLE “WHITE PAGES” ?
    SONO TRASCORSI 55 ANNI….
    DI QUALE CITTA’ ITALIANA ERA ORIGINARIO ??
    FORSE E’ PIU’ FACILE CERCARE LI’.
    HA NEY YORK NON ESISTE. CHISSA’ DOVE SI E’ TRASFERITO E NON E’ MAI PARITO PER GLI USA.
    SALUTI,ERNESTO.


  52. da Giuseppe ( USA )

    Ciao Enzo,
    ho trovato due Giosue` Gambardella in Italia, un a Napoli, e l’altro in Calabria. Vai alle pagine bianche italiane e trovi indirizzi e numeri telefonici. Avolte puo darsi che esiste un sito del tuo battaglione.

    Anche io appartengo all’Artiglieria. Eravamo affiliati alla 26ma Yankee Division del Massacchusetts.
    Buona fortuna


  53. Maria Rosa´Colombo ( Luján , Argentina )

    ciao ANNA, ci puoi raccontare se ascolti qualche radio italiana a San Pablo???? Baci cari a tutti


  54. Angelina Testa (molisana) dal Canada

    Ciao Francesca,goditi questo periodo australiano,io vado a godermi quello Cubano.Stazione radio italiana?
    http://www.chinradio.com/chin_italia.php

    Per Cox di Treviso:vieni tranquillo in Canada, non ti serve conoscere l’inglese siamo in un paese multiculturale…tutto va.


  55. Aldo Mosello ( Curitiba , Brasile )

    Cara Francesca,
    grazie per avermi dato la possibilitá di sognare anch´io con la vecchia ,ma sempre attuale fantastica radio.SI…con la radio si fantasticava,si sognava,ci si innammorava di personaggi “astratti” ci creavamo delle proprie immagine di ogni personaggio che presentava-recitava o cantava.Ricordo con molta emozione i presentatori di “Qui New York-vi parla Ruggero Orlando”-Amici vicini e Lontani-Buona Sera di Nunzio Filogamo e che dire del grande Albertone con la sua trasmissione di Mario Pio;la lista sarebbe molta lunga nominare tutti i grandi attori che hanno dato lustro alla radio e che ci hanno fatto innammorare platonicamente con i vari personaggi che trasmettevano.Si li ho amato questi personaggi della Radio che mi hanno fatto compagnia durante le notte della mia gioventú.Si..quanti ricordi meravigliosi e drammatici mi ha fatto questa bella Radio..Da piccolo 14/15 anni in piena 2^guerra mondiale (1943)”per essere lontano dai bombardamenti aerei” con la famiglia ci siamo rifugiati sull´Aspromonte di Reggio di Calabria, ove ascoltavamo le notizie radio,attraverso la radio a galena ,che io con cura avevo steso dei fili da un palo all´altro per captare le onde/radio.Oggi della Radio,mi manca il fruscio….
    ma per fortuna attraverso internet ,immancalbimente ogni domenica mi collego con Radio Maria per la Santa Messa e con la Radio del Ponte-touring 104 per ascoltare la mia squadra del cuore la Reggina.Per esempio-i cronisti sportivi che trasmettono la partita me li immagino grassi/baffuti simpatici,mentre in realtá sono dei bei ragazzi che fanno la loro parte.QUESTA É LA RADIO- ci fa ascoltare le notizie e le musiche e poi da spazio al nostro cervello per fantasticare, sognare e vedere con unáltra
    ottica quei personaggi che li interpretano. Per concludere e non perdere l´abitudine, mia moglie si addormenta tutte le sere con la radiolina accesa sintonizzata su una stazione che trasmette dal
    Brasile solo canzoni italiane.Un caro saluto da Aldo


  56. ernesto ( USA )

    A FRANCESCAAAAA,
    HO FINALMENTE ASCOLTATO LA TUA INTERVISTA.
    ALL’ANIMA DELLA PARLANTINA…..MA QUANTI CAFFE’ HAI BEVUTO PRIMA DI ANDARCI. UNO, AD UN CERTO PUNTO, SE N’E’ ANDATO CON UNA SCUSA, ERA PRATICAMENTE FRASTORNATO.
    ANCHE IO.
    ERNESTO.


  57. Danila ( Jax , Florida )

    Ernesto,

    “UNO AD UN CERTO PUNTO, SE N’E’ ANDATO CON UNA SCUSA, ERA PRATICAMENTE FRASTORNATO.”

    questa e` la migliore battuta che hai fatto sul blog…

    Scusa france`, ma fa troppo ridere :))


  58. Danila

    e poi ti hanno chiamato FEDERICA…

    li hai messi proprio k.o.

    schezi a parte ero curiosa di sentire la tua voce, l’intervista e` stata molto carina…ma ad Ernesto oggi darei il premio post piu` divertente :))


  59. vito de frenza punto fijo venezuela

    Franceee…? sono entrato nel sito e ho visto che gia no ti chiami Francesca ti hanno cambiato il nome ora ti chiami FEDERICA? in Australia? Pero devo dire che con quel sorriso e con il berretto in testa sei PREZIOSA che Dio ti guardi in salute e nel lavoro. In bocca al lupo…..


  60. Fernando Mastrangelo ( Rockville, MD , USA )

    Saluti a tutti, per Cox, speriamo che possa tovare il sogno Canadese, saluti a Francesa continua il tuo viaggio a esperimentare cose nuove e iteressante dell’Australia, buon prosequimento.
    salutoni
    Fernando M.


  61. ernesto ( USA )

    DANILA……

    mancava un bel nome come il tuo nel blog, adesso c’e’ piu’ luce.
    Jax sta per Jacksonville ? la stessa cittadina di Caludia Roman.
    cari saluti, estesi a tutti,
    Ernesto.


  62. anna -Sao Paulo/Brasile

    A Maria Rosa Colombo(Lugán-Arg.)
    Carissima, grazie per le tue parole. Quanto alla tua domanda, io solo ascolto musiche italiane attraverso la TV satellite che ha dei canali di musica di tutti i generi e nazionalità, senza immaggine ma solo con musiche italiane per esempio. Poi amici miei mi hanno mandato via e-mail dozzine di musicheitaliane, chili, anche con i cantanti antichi, con l’elenco dei cantanti e musiche, così che scelgo. Questo nel computer. E poi ho i CD che metto nel computer inquanto faccio qualcosa che non esigga cervello, senò non ce la faccio a seguire tutti e due.Oppure li metto proprio nel giradischi.Insomma, musica italiana non mi manca, io adoro le musiche napoletane, hanno sentimento(mille scuse agli altri). Insomma, radio proprio no, e qui non credo ci sia stazione italiana, ma può darsi che io nonlo sappia, è che come vedi…me la cavo.
    Spero aver soddisfatto la tua domanda.
    un bacio
    anna


  63. Gabriella Tami-Valencia (Venezuela)

    Carissima Francesca… ti ho appena ascoltato, quasi come fossi in diretta, dalla SBS di Sydney. Non ho letto ancora nessun commento qui sopra perché volevo dirti che mi ero commossa quando hai raccontato quello che é successo con te alla RAI. Ne ho sofferte anch’io di queste… angherie e perció capisco il tuo stato d’animo d’allora. Ma vedrai che avrai il tuo compenso e intanto goditi tutti gl’italo-australiani, ricorda i signori che ti hanno intervistato e che ti facevano delle foto, che vorremmo vederle anche noi ! Immagino che tutti saranno d’accordo con me, aspettiamo e godiamo con i tuoi scritti. Un bacione e… guarda sempre avanti ! Gab.


  64. Carla Ciaffi ( Toms River , USA )

    Ciao Francesca ti ho mandato un commento ieri man non lo trovo piu’.
    Volevo dire di nuovo grazie a nonna Lea la sua poesia mi ha tirato su’ il morale .
    Francesca sai una cosa qui nel New Jersey ci sono molti ristoranti dove ti devi portare il vino e non si tratta di piccoli ristoranti ma posti molto eleganti italiani e si mangia molto bene pero’ non hanno il permesso per servire alcolici .
    Vedo con molto piacere che stai trascorrendo un bel periodo in Australia divertiti te lo meriti.
    buon proseguimento e salutoni.
    Carla Ciaffi


  65. Salvatore (Syracuse NY. USA)

    Un personaggio importante ha detto che per conoscere un po’l’Australia bisogna visitarla,ma per conoscerla bene bisogna viverci; io non appartengo ne all’una, ne all’altra categoria. Riguardo la radio internazionale non ne faccio uso, percio` sono ignorante pure in questo. non mi resta che ascoltare chi ne sa piu` di me. Avrei una bella storiella, ma per non uscire dal tema, aspetto sagiamente il turno. Intanto, mando un saluto a tutti ed a te carissima Francesca.


  66. ernesto ( USA )

    Ed ecco apparire, improvvisa, una foto di FRANCESCA
    alla sua intervista presso la radio australiana.

    ….”M’appari’…tutta amor….”

    Sono io il primo a scoprire la sorpresa??????????


  67. S Cuppari ( Melbourne )

    Francesca,

    Bene venuti a Australia. L’Australia e’ una della piu’ belle nazione del mondo perche qui la cultura e stata creata di tanti nazione.

    SBS ha tanti programmi per I emmigranti e c’e’ anche festivale per L’arte, per esempio il Globe to Globe Music Festival in Melbourne.

    Io fa parte del’arte e la musica del mondo perche la mia rivista Global Music Star (www.globalmusicstar.com) ezine per il internet ha tante interviste con I VIP e anche un rivista Writing Edge che e per scrittore e anche il pubblico–parla della lingua Inglese e cose di arte. Questa rivista adesso sta per includere oltre lingue come Italiamo e voglio chiedere a lei se puo’ fare un interviste per Writing Edge. Per informazione si puo’ andare a http://www.writingedgemag.com or http://www.scuppari.com.

    Buon viaggio.

    S Cuppari
    Publisher
    Writing Edge and Global Music Star


  68. silvia bedrossian (sydney) (australia)

    Francesca, deliziosa Francesca,
    Grazie per il bellissimo regalo che ci hai fatto con la tua visita a Sydney. Incontrarti ieri sera al Club Marconi e’ stata una cosa stupenda sia per me che per mio marito ‘Enrico’… Quando ti vedevamo a ‘Sportello Italia’ abbiamo sempre pensato che tu fossi di bellissima presenza e simpatica …ma conoscendoti personalmente sei TUTTO E DI PIU’…
    Sei frizzante, effervescente e spontanea. Non ti dai delle arie da gran ‘diva’ e quando parli sprizzi gioia da tutti i pori e la trasmetti anche ai tuoi interlocutori. Sei un’Ambasciatrice perfetta !
    Se fossi in te … ci farei un pensierino sulla faccenda della Radio …
    Un forte abbraccio e…. come ti hanno anche detto i Direttori del Marconi… ti aspettiamo per festeggiare i 50 anni del Club Marconi in agosto!
    Ci contiamo sulla tua presenza tra di noi!
    Un abbraccio forte forte!


  69. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Usualmente anche questa volta sono arrivato in ritardo, solo oggi ho visto quelle belle foto, con i signori della radio ed con te con loro. Francesca ovunque sei, sei sempre perfetta, ti ho vista ed sentita in radio. Ma mi è dispiaciuto sentire che ti hanno costretto ad lasciare sportello italia. vorrei dire cose non belle per chi ti ha costretto, ma per tuo rispetto non le dico. Ho sentito che ti piace molto Ponza, quando ritorni me la saluti tanto, ed mi saluti anche quel posto dove ti imbarchi, sè è il solito posto. Credo che hai capito di quale posto. Come sempre ti saluto ed tanti auguti alla prossima ciao da Franceso.


  70. Gabriella Tami-Valencia (Venezuela)

    Danila ( JAX , Florida ) 6 Febbraio 2008 alle 12:45

    Ti appoggio pienamene in dare il premio a Ernesto. Nei precedenti commenti di Francesca giá avevo fatto la mia “scelta” su Ernesto. Francesca mi ha scritto una e-mail concordando con me ! E’ proprio divertente ma guarda che ci sta dietro anche Giuseppe (USA) che a volte non si sa dov’e’!
    ALTRO ARGOMENTO- Vorrei proprio essermi sbagliata ma… a JAX oggi c’e’ stato un forte uragano che ha rovinato le case dove alloggiavano degli studenti ? Sono riuscita a sentire le ultime frasi a CNN. Spero non sia successo altro che le case e nessun infortunio umano.
    Oh… non ho sentito chiamarti Federica. Forse la traduzione scritta in italiano portava questo nome ? Beh, un lapsus umano !
    Francesca… la prima volta che ho letto il tuo commento qui sopra, effettiamente, é venuto in verde la parola “sito” e a me é venuta subito fuori la pagina della SBS. Ritornandoci in un altro momento, la parola era stata sostituita dal link completo.
    Come si dice “link” in italiano ? Saluti a tutti, Gab


  71. Giuseppe (Dal Canada)

    Ciao Francesca,ho appena finito di ascoltare la tua intervista alla S.B.S.radio dell’Australia.E nell’ascoltare la tua voce chiara e squillante per qualche minuto mi ha riportato al “tuo”Sportello Italia.Bella la foto sul sito della stazione radio e quella che si trova sul “BLOG”.
    Anche qui in Ontario (una delle dieci provincie Canadesi della quale Toronto e’ il capoluogo)la vendita degli alcoolici e’ controllata dal governo provinciale simile a quello che tu descrivi in Australia, ma cio’ non serve tanto a diminuire gli incidenti stradali che ogni anno mietono innocenti giovani vite e non. Ma questo e’ tutto un’ltro discorso.Sin da quando arrivai in Canada nel’ontano 1965 c’era un programmino radio a Toronto chiamato “Echi D’Italia” ricordo i conduttori erano ;Dedena Morello e Ontario Sarracini. Tutte le sere a l’ora di cena si ascoltava l’aradio e ci sentivavo vicini alla nostra patria per qualche oretta.Dopo qualche annetto.. un Italo Canadese di nome Giovanni Lombardi (originario diPisticci) Fondo’ quella che tutt’ora penso sia la piu’ grande stazione radio multiculturale del Canada.Con programmi in lingua italiana , programmi regionali tra i quali un bel programmino di due ore ogni sabato chiamato ; Canta Napoli tutt’ora seguitissimo dai napoletani e non (Cosa non sopprendente data la popolarita’ delle melodie partenopee) ci sta uno per noi altri calabresi con notizie e le nostre “focose” taramtelle( a me piacciono…..) la CHIN Radio international oggi si puo’ ascoltare sulle onde radio A.M. F.M.e anche su internet. E’ molto seguita qui a Toronto e tutto il sud Ontario.Come ha gia’ menzionato(Francesco da Toronto )ci stanno svariate stazioni t.v. locali e direttamente D’allitalia…Scusa se mi sono prolungato un po’ ma se vieni a Toronto e domandi chi e’ il premiere del’Ontario molti non ti sapranno dare la risposta, domanda dela CHIN radio….tutti la conoscono. Ciao Francesca buon proseguimento di viaggio. saluti!! Blogghisti tutti


  72. ENZO TORTORA ( Mansfield , U.S.A. )

    PER ERNESTO grazie del tuo interessamento, ho cercato nelle pagine telefoniche , senza un risultato positivo,
    lui e’ di origine di Catanzaro o provincie non son sicuro e’ tutto quel che so, grazie ancora ENZO


  73. Maria Rosa´Colombo ( Luján , Argentina )

    Cara Francesca, mi pare che in questo momento il programma in italiano non é in onda, continuo a cercare informazione.
    Grazie Anna per tua risposta!!! Baci a tutti, specialmente a Nonna Lea!!!!!!!!


  74. NADIA DICARLO ( SARASOTA,FL , USA )

    CARA FRANCESCA ANCHE A ME PICCIONO I NEGOZI DI ROBBA USATA, VIENI A SARASOTA CHE CE NE STANNO TANTI.
    BUONA VACANZA. ANCHE IO TI CONSIGLIO DI MANGIARE UN BEL PANINO CON PROSCIUTTO OPPURE UNA GRIGLIATA DI VEGETALI CON UN BICCHIERE DI VINO . IN AUSTRALIA E’ MOLTO RINNOMATA LA BISTECCA.
    CON AFFETTO
    NADIA


  75. Pasquale ( Clifton , usa )

    Cara Francesca, sono contento che ti stai divertendo in Australia. Goditi la tua vacanza.
    io vivo nello stato del new jersey, e qui abbiamo la radio Italiana locale che si chiama ICN. E’ un’ottima radio che e’ in onda, forse da piu’ di 20 anni. INoltre, anche io faccio un po di radio. Traduco per una stazione religiosa Americana che e’ situata in California. Io traduco tutto cio’ che loro trasmettono in lingua Italiana e poi registro a voce tutto quello che ho tradotto. Questa radio viene trasmessa in tutto il mondo via onde corte, internet e satellite. Il sito su internet e’ il seguente: http://www.familyradio.com
    Un forte saluto, divertiti e viva l’Italia, il paese che ha dato vita alla cultura occidentale. Io sono fiero di essere Italiano, e il mio desiderio e’ che noi Italiani fossimi piu’ uniti e un po piu’ patriotti.
    Ciao,
    Pasquale


  76. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Francesca,

    ho sentito la tua intervista, la tua voce la conoscevo gia’ ma e’ stato un piacere risentirla, sbaglio o eri un po’ rauca? Immagino che hai parlato molto in questi giorni.
    Io quando vado in Italia tra la stanchezza del fuso che per me sono solo 6 ore quindi mi immagino tu, e il fatto che devo raccontare a tutti i parenti e amici cosa ho fatto nell’ultimo anno o due in pochi giorni, non solo mi riduco uno straccio e mi ingrasso perche’ ovvio m’abbuffo, ma perdo sempre la voce. Un supplizio.
    Pero’ ne vale la pena.
    Io adoro comprare i vestiti usati, ho spesso occasione di andare a NY (Manhattan) dove si possono comprare abiti bellissimi spesso usati una sola volta perche’ li’ c’e’ gente che deve apparire spesso in pubblico e mai con lo stesso vestito.
    Poi ci sono i “garage sale” che io adoro, la gente vende le proprie cose che spesso non vuole piu’, si mette davanti al proprio garage e tu passi di casa in casa e compri per poco, spesso e’ paccottaglia ma c’e’ sempre qualche buona occasione.
    Ci sono anche dei mega negozi di cose vecchie e antiche, solitamente dal primo novecento in avanti,vendono mobili,oggetti da cucina, biancheria della nonna, cappellini degli anni 30 ecc. Si possono fare acquisti interessanti. Insomma c’e’ sempre una buona occasione per spendere dei soldi!
    Fanno i garage sale in Australia?

    ERNESTO, si Jax sta per Jacksonville io e Danila, persona fantastica, siamo buone amiche e GABRIELLA TAMI io non ho visto nessun uragano, oggi era una bella giornata di sole.
    Perdonami Danila se ho risposto per te.


  77. joe

    Ciaoo Francesca sei bellissima ,hai una bella voce ,ho ascoltato la tua registrazione alla radio,SBS, Pero ce ne un’altra stazione radio tutta italiana che si chiama Rete Italia, che trasmette da Sidney e Melbourne.Sei una donna in gamba e affettuosa,ti aspettiamo a melbourne ciaooo e un grosso bacione Joe


  78. Gesualdo ( Guanare , Venezuela )

    SALVE FEDERICA, disculpa Francesca pero Federica es mas español y te sienta bien…davvero che e’ molto grato sentirti di nuovo “on the air”, negli studi della SBS Radio e nella tua voce si sente la gioia per questo tuo “tour casalingo” di venti giorni nell’affascinante Terra dei Canguri,poi ci racconterai anche dei tuoi incontri con la nuova generazione , perche mi preoccupa una rassegna di News Italia Press appena arrivatami che dice”..si e’ diffuso sopratutto tra le seconde e successive generazioni all’estero, un inedito sentimento anti-nazionalista , causato dalla tv di tutto il mondo che hanno messo in luce un Italia incivile e arretrata…”OOOK scusatemi , sto fuori gioco . Pero permettetemi ricordare alla nostra Francesca che la sua famosa intervista sul Messaggero: ” La Donna piu amata degli Italiani all’Estero” l’abbiamo pubblicata nel mio Sito( beh, di iun gruppo di amici che abbiamo fatto la Fondazione FUNDAEUROVEIN ),mi riferisco al bollettino di ” Protagonista Gennaio 2006 ” nel http://www.fundaeurovein.org/alderisi%20enero.htm ,comunque Francesca non sentire sensi di colpa e segui “rimproverando” ai compagni di blog che fanno chat….ma vero che anche Nonna Lea ogni tanto procura mettere in ordine il salotto.
    Sul tuo tema d’inizio, commento poco perche nella mia citta avevamo un bel programma di radio “la domenica italiana” con durata di 2 ore, purtroppo quest’anno senza aiuti dell’ente consolare si e’ chiuso temporalmente, pero il nostro proposito e’ adesso coinvolgere la comunita italiana locale per riiniziare il ciclo informativo-musicale e cosi parlare anche del tuo magnifico blog, che ci permette esprimere le nostre idee.
    Cara Francesca sicuramente come tanti salottieri, ho sentito molto le tue parole sulla radio “..non vedo l’ora di tornare in televisione..” ma e’ anche il nostro desiderio .In bocca al lupo¡ e ABBRACCI a tutti.
    GESUALDO


  79. Vincenzo Lettieri ( SCHAUMBURG,ILLINOIS )

    Carissima Francesca, come sempre io sono in ritardo…
    Comuque è sempre bello leggere nel tuo Diario che dove ti trovi ci stai bene, e mai sazia di voler scoprire sempre di più: usanze e Costumi e tutto il resto che fanno parte della cultura del Paese, in cui ti rechi!!Penso che la visita dell’Australia sarà una esperienza che batterà quella dell’anno scorso nel Nord America, incluso Chicago!! Hai ancora posto nelle valige da mettere i ricordi di tutti questi viaggi? Cara Francesca, ho appena finito la lettura delle pagine: 4, dal “Titolo Un Attimo di Attenzione”,ed il 6, “Le Radio in Lingua Italiana nel Mondo”. Dunque io ti scrivo delle Sigle di Stazioni Radio, che Rachele e Filomena, al fine settimana, Sabato mattina e Domenica mattina, sintonizzano su una di queste per ascoltare: canzoni e notizie del giorno sempre nella nostra lingua!!
    Sotto queste Sigle: (1)900 EURNEWS, (2)908 RAD60
    (3)909 RADit, (4) 910 RAIRD. Però le stazioni vengono prese tramite Tivù e non per Radio!! Comunque Cara Francesca io sono certo che tu in questo campo ne sai più di me… Quindi è superfluo dire altre cose.
    La tirata d’orecchie che ci hai fatto! A me ancora mi fanno male? E me ne sentirò per lungo tempo!!!
    Col tuo permesso vorrei scrivere due righe, a Claudia Roman FL. Ti auguro un mondo di cose belle Vincenzo


  80. Lea ( Roma , Italia )

    Francesca carissima, io finirò i miei giorni dinanzi allo schermo del PC. questo è il rimprovero che mi fa mia figlia, poiché già dormivo poco , ma adesso non resisto a rimanere a letto quando so che stanno giungendo nuovi commenti e credo proprio di essere una che non se ne perde nessuno e avrei la tentazione di rispondere a tutti, uno per uno e none per nome.
    pertanto chi mi saluta si consideri ringraziato e ricambiato. l’unica cosa che posso fare è inserire nei miei commentoi qualche poesia che mi pare rialzi il morale a molti di voi. grazie infinite perl’indice di gradimento.
    intanto, mia cara, mi sono rallegrata guardando la foto e un saluto speciale lo invio a coloro che ti hanno intervistata e, se non ti conoscevano ancora bene avranno scoperto la tua comunicativa e la tua gradevolezza giacché sai perfettamente come dare e ricevere amicizia e chi ti accosta non ti dimentica più. proteggi la tua voce che ci dovrà raccontare tante di quelle cose !!! cone ne potrei raccontare io nell’ambito delle trasmissioni radiofoniche di cui sono stata una pioniera, specialmente nella conduzione di programmi per bambini di cui conservo una immensa collezione di registrazioni che mi sono molto care.
    mi riportano pure il ricordo della prima Radio Centro T.di Roma i cui collegamenti erano precari e spesso saltavano le comunicazioni e bisognava improvvisare a braccio , ma sempre con ottimi esiti e quelle erano le vittorie di noi volontari che ci mettevamo anima e cuore specialmente quando, riuscivamo a risolvere i problemi di chi, conoscendoci solo per voce, riponeva in noi tanta fiducia. basta così!… altrimenti la commozione mi vela gli occhi e sarà bene che vada a riposarli per un altro paio di ore perché ancora non si è fatto giorno. buon proseguimento a te cara Francesca e a tutta la compagnia.


  81. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    FRANCESCA,
    Prima di andare a nanna ho una domandina da farti: in Australia si guida come in Inghilterra cioe’ sulla sinistra? Mi pare di si…va be’ per me non farebbe una grande differenza posso usare la mano sinistra quasi come la destra, a scuola mi hanno “detto” di usare la destra per scrivere ma per molte altre cose e’ indifferente. Chissa’ guidare, tu ci hai provato?
    Ciao


  82. Vincenzo Lettieri ( SCHAUMBURG,ILLINOIS )

    Carissima Claudia, come stai?
    Da giorni sto pensando di scriverti, in tanto il tempo scorre veloce e qundi è sempre più difficile poterlo acchiappare… Allora la Tempesta è Passata?
    Quindi è arrivata la Quieta!! Sicchè il mal di mare è Sparito… Come vai con la pittura in ceramica? Che stile adoperi? “Il Classico o il moderno”? Mi sono permesso a domandarti, perchè la pittura è anche un mio svago! Comunque se hai il sito, vorrei visitarlo.
    Claudia, vorrei dedicare a te e a tutti gli amici del salotto, una Poesia. Che tanto tempo fa la scoltavo in macchina incisa su un CD, che avevo comprato in Italia,
    dal Titolo “Parole di Legno” ma da anni che andò perso e non l’ho più trovato. Quindi ricordo la Poesia ma non l’autore oppure l’autrice,

    AMORE E AMICIZIA

    Amore è Come Rosa Canina,
    Amicizia è un Agrifoglio.
    È Bruno l’Agrifoglio:
    Quando La Rosa è Boccio.
    Ma chi dei Due verdeggerà più allungo
    La Rosa Selvaggia è dolce a Primavera,
    I suoi Fiori profumano l’Estate.
    Ma aspetti che l”inverno Ricompaia,
    E chi Loderà la Bellezza Del Rovo!!
    Sdegna La fatua Corona di Rose
    E vesteti di Lucido Agrifoglio:
    Perchè Dicembre che Sfiori la tua Fronte,
    Ti Lascia Ancora Una verde Ghirlanda.

    Sinceramente. Vincenzo.


  83. da Giuseppe ( Connecticut , USA )

    Enzo Tortora,
    Credo che l’ho trovato. Vai sulle “Pagine Bianche” e troverai piu` informazioni.

    Gambardella Giosue’
    88100 Catanzaro (CZ)

    Buona Fortuna, spero che sia il tuo commilitone.
    Fammi sapere se lo trovi, se no mando informazioni a Francesca e lei te le puo` mandare al tuo e mail.

    Ciao Giuseppe!


  84. da Giuseppe ( Connecticut , USA )

    Con tutta l’ammuina sul blog mi son dimenticato di mandarvi una barzelletta.

    Un barbiere aveva un cliente bonaccione al quale diceva ogni volta:
    – Buongiorno don Ciccillo, dove siete stato in questo periodo?
    – A Roma per commercio.
    – A Roma? Avete visto il Papa?
    – No perche’ ho sempre da fare.
    – Ma come andate a Roma e non avete visto il Papa?
    Ogni volta la stessa cosa, che rompi scatole… finche’ un giorno, come al solito va a tagliarsi i capelli ed il barbiere:
    – Buongiorno don Ciccillo bello dove siete stato in questo periodo?
    – A Roma.
    – A Roma? E avete visto il Papa?
    – Si
    Il barbiere rimane un attimo interdetto poi:
    – e allora? Dite, dite
    – Siamo andati ad un’udienza e quando e’ stato il mio turno mi sono inginocchiato d’avanti al Papa;
    – E poi? – chiede il barbiere.
    – Il Santo Padre mi ha messo la mano sulla testa e accarezzandomi mi ha detto “Chi cavolo ti ha tagliati i capelli?”


  85. Eleonora ( Adelaide , Australia )

    Ciao Francesca…vedo che il tuo viaggio prosegue bene e questo mi fa molto piacere…

    Vorrei rispondere a Luca Ionni.

    Caro Luca,secondo il mio modesto parere,faresti piu che bene ad accettare la tua trasferta qui in Australia.

    Per quanto riguarda la vita economica,si sta benissimo,gli affitti sono modesti,ma a parte questo credo che valga comunque la pena fare questa esperienza.

    Sicuramente tornerai nella tua Svizzera arricchito di qualcosa in piu’.

    Quindi ti dico prendi la valigia e salta dall’altra parte del mondo!!!

    Un caro saluto ed un in bocca a lupo per la tua scelta.

    Un abbraccio a Francesca.


  86. Lea ( Roma , Italia )

    AMICA RADIOFONICA

    Amica radiofonica

    che ascolto ogni mattina

    e chiedi molto allegra

    una gaia canzoncina.

    A volte però avverto

    la voce che s’incrina

    perché t’è giunta languida

    una ballata antica.

    S’affollano i ricordi

    su quel canto d’allora

    e ti rivedi languida

    mentre un bacio ti sfiora.

    Ritorni allor romantica

    mia cara dolce signora

    e in un istante tornano

    le fantasie d’allora.


  87. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    Ciao Francesca,complimenti per la trasmissione!!!!!Ho ascoltato con attenzione la tua intervista radiofonica ,che bella parlantina sciolta …..praticamente hai
    condotto tu la trasmissione eheheh….
    Seriamente,conoscevo gia’la tua professionalita’ nel condurre “SPORTELLO ITALIA”,ma ora sono ancora piu’ convinta che sei pronta per una nuova esperienza televisiva perche’ solo per radio non ti si vede e tu sei proprio carina!
    Grazie a Carlos dal Brasile per la risposta.
    Voglio aggiungere che a BALI non esiste radio italiana siamo troppo pochi,pero’abbiamo un bel giornale “BUONGIORNO BALI”di cui andiamo orgogliosi.
    Al mio vicino di casa LINO da PUKET dico che mi hai lasciata sola in mezzo all’oceano,ti pregherei di entrare con un commento.
    Saluto tutti gli amici del salotto in special modo nonna Lea
    CARLA da Bali


  88. vicentini nicoletta ( sydney )

    CARA FRANCESCA NICOLETTA DA SYDNEY ,ECCOMI QUI A SCRIVERTI DI NUOVO ,HO APPENA FINITO DI GUARDARE IL SITO SBS ,SEI STUPENDA CON QUEL CAPPELLO IN TESTA IL MICROFONO E LE CUFFIE .FANTASTICA ……..SCUSAMI CARA SE MI PERMETTO MA VORREI FARE UN SALUTO A QUELLA COPIA DI PERSONE CHE SCRIVONO PURE LORO QUI ,CI SIAMO PARLATI PER QUALCHE SECONDO AL MARCONI CLUB POI ERO COSI’ FELICE CHE ALLA FINE NN VI HO NEMMENO SALUTATI VI ABBRACCIO .IN QUANTO A TE FRANCESCA GRAZIE DI CUORE PER ESSERE VENUTA QUI NN SAI QUANTA GIOIA CI HAI DATO A TUTTI NOI CIAO STELLA NICOLETTA E STEFANO


  89. Francesca verde ( Australia )

    Ciao Francesca, ai visto quante cose stai scoprento, giorno per giorno, piu vai avanti e piu ci sono novita, fino che vieni a Melbourne sarai una Austaliana perfetta, un bacio Francesca Melbourne


  90. Danila ( Jax , Florida )

    A Gabriella Tami-Valencia (Venezuela)
    7 Febbraio 2008 alle 2:00
    Ciao Gab,
    grazie per l’interessamento in merito al tornado, cmq non era Jacksonville Florida, ma Jackson Tennessee. Tra l’altro e` stato un evento straordinario, perche` fuori stagione e perche`in un giorno ci sono stati 30/50 tornado che hanno colpito 5 stati americani, con piu` di 50 persone morte e centinaia di feriti. La Florida non e` da meno in fatto di eventi atmosferici catastrofici, qui ci sono stati dei terribili uragani. L’unica cosa positiva dell’uragano e` che puo` essere previsto giorni prima che arrivi ed organizzare un’evaquazione. Non sempre ci si riesce , vedi Katrina nel 2005.

    Per Ernesto: Jax = Jacksonville
    un po’ come L.A. = Los Angeles, o NYC etc.


  91. Lea ( Roma , italia )

    x Francesca Verde che desidera la poesia in cui si nomina l’isola di Ponza. carissima,io l’avrei pronta , ma non posso copiarla in un commento perché è lunghissima però si può cercarla su Google col suo giusto titolo ;
    La Spigolatrice di Sapri , molto conosciuta anche dai molti poeti del Blog ché l’avranno studiata a scuola .

    beata te che fra poco sarai accanto alla nostra cara Francesca a Melbourne insieme a tanti altri amici che saluto anticipatamente.


  92. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Per Eleonora ( Adelaide , Australia )
    7 Febbraio 2008 alle 7:36

    Eleonora, …….

    Gli affitti sono modesti? Scusa, mi interessa particolarmente; una amica mi dice che a Perth gli affitti stanno intorno ai 350 AUD a settimana; ciò si considera poco, normale o alto, lì da te ad Adelaide?

    Un saluto grande a tutti.


  93. PIERO LUCENTE ( WINDSOR,ONT , CANADA )

    CIAO FRANCESCA

    DEBBO SCAPPARE PER ANDARE A TOGLIERE LA TROPPA NEVE
    CHE ABBIAMO,
    E POI DI CORSA AL LAVORO,RISCRIVERO’ QUANDO RITORNO.

    TU INTANTO GODITI IL BEL SOLE D’AUSTRALIA
    CIAO
    PIERO


  94. Marina Vicari Lerario ( São Paulo , Brasile )

    In breve sarà pubblicato, qui a San Paolo, mio libro “Pelos olhos de meu pai” dove racconto la storia di mio pappà e mia mamma passati ad Alessandria nella II Guerra Mondiale. Mio pappà é nato in Brasile nel 1901 ed é andato in Italia per studiare. Há vissuto anche la prima guerra. In Roma si fecce architetto. Abitava ad Alessandria, era professore nell ´Universitá di Torino e ci raccontava sempre queste storie dove ci fà vedere la crueltá senza limiti a che il essere umano può arrivare; viveva di fede ed speranza; difficile lavorare (per un architetto) che cerca costruire e non distruggere. Há conosciuto mia mamma nella guerra del 40, si sposò e mia sorella più vecchia é nata ad Alessandria. Ritornó al Brasile nel 1947. É una storia al´inverso della emigrazione del finale del novecento. Dall´Italia al Brasile. “In veritá, Alessandria non sentiva nè crise nè miseria. Caminava con la forza di sua industria e la fertilità di sua terra, che proveniva mangiare a tutti. Le campine di grano, nel ondulare delle spighe al vento di giugno, davano questa garanzia. I vigneti, nei suoi bei colli fra Valenza a Ovada, davano l´allegria con la raccolta dell´uva e del dolce cantare delle vindimatrice.” E cosí via. Scusa il mio italiano. Marina Vicari Lerario


  95. Carla ( INDONESIA ASIA )

    Me ne andavo un mattino a spigolare quando vidi una barca in mezzo al mare…….CHE BEI RCORDI nonna Lea!!!!I tempi della scuola quando conobbi giovanissima mio marito.Beata gioventu’!!!!
    Grazie nonna Lea e buona notte.(qui sono le 23)BALI


  96. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    VINCENZO LETTIERI 6:09

    GRAZIE! E’ una bellissima poesia e ho fatto un po’ di ricerca su google per te.
    L’autrice e’ EMLILY BRONTE ha scritto molte belle poesie se cerchi ancora il libro lo potrai trovare sia in Inglese che in Italiano tramite AMAZON oppure cerca su google troverai la sua biografia e le sue opere.
    No, non ho un sito per i miei dipinti, molte foto si,forse dovrei cominciare a pensarci…io dipingo sulla porcellana un po’ come hanno sempre fatto i francesi(Limoges) o i tedeschi (Meissen) uso colori in polvere con base metallica da unire a diversi olii a seconda della tecnica da usare.
    Dipingo molto i fiori sia nello stile contemporaneo che classico e mi piace molto anche dipingere paesaggi o piccoli animali. Il tutto viene cotto piu’ volte nel forno da ceramica ad alte temperature.
    Di solito dipingo su vasi, vassoi, servizi da te, caffe’,scatole ecc. Mi appassiona molto.
    Ancora grazie per la bella poesia.
    Ciao
    Claudia


  97. vito punto fijo

    Cara Franceee… per mezzo di te vorrei che qualche amico mi dia notizie di un posto dellAustralia si trova nel cento del continente e si chiama ALICE SPRING sono attirato a questa zona di una curiosita indescrivibile perche l´ho vista una volta en Discovery e mi e piaciuta come ho detto pure qualche giorno fa vorrei sapere un poco di piu specialmente se qualche amico e gia stato in quella zona Grazie e saluti Vito


  98. maria rosaria martinellida Brooklyn, N.Y.

    Cara Francesca, sono contenta che ti stai divertendo li’ in Australia, ma ieri sei entrata in chiesa a ricevere le ceneri? Non dimentichiamo queste tradizioni e’ periodo di quaresima.Ciao a tutti amici del salotto e a te cara Francesca auguri per tutto sei super!!!!!!!!Baci Maria Rosaria


  99. ernesto ( USA )

    MARINA VICARI LERARIO, SAN PAOLO BRASILE :

    come si traduce in italiano il titolo del libro che indichi nella prima riga della tua lettera?
    Ernesto.


  100. silvia,são paulo,Brasile

    Caro Ernesto USA mi permetto di rispondere io ….il libro della Marina Vicari,si traduce litteralmente “per gl occhi di mio padre” ma in realtá la traduzione é “tramite gl occhi di mio padre…..” la vita vista attraverso le esperienze del padre….ma mi posso sbagliare,solo ho osato perche certamente se sbaglio mi correggera e cosi sia io che te e il resto del blog saprá perfettamente dal suo scritto.Abraccio a tutti,Silvia


  101. ernesto ( USA )

    SILVIA SAN PAOLO BRASILE :

    grazie ! certo che la lingua portoghese e’ proprio diversa dall’italiano e incomprensibile, poi ha anche dei suoni molto particolari e difficili.
    Ricordo il grande giocatore della Roma Falcao che dicevamo “falcao” ed invece la pronuncua e’ come
    “falzon, o fulsun”. Ciao, Ernesto.


  102. Salvatore (Syracuse NY. USA)

    La complessita` dell’Australia e la dolcezza di Francesca…sembra una POESIA; a proposito di poesia, io ho passato con piacere un paio d’ore per fare il VIDIO della bella poesia di Nonna Lea:”Come nasce una poesia”. Credo che per Lei sia un onore, perche` e` assieme ad altre poesie di un certo Giacomo Leopardi di Recanati, vidio guardati da migliaia di persone. Se io ho passato con piacere un paio d’ore per fare il vidio, credo che non dispiacera` a nessuno passare due minuti per guardarlo. E` molto semplice trovarlo:cercare su GOOGLE ” LEA MINA RALLI ” appariranno molte cose, perche` nonna Lea e` importante; basta andare un po’ giu` e cliccare sulla figurina blu` con a lato 5 stelle gialle.


  103. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Ciao Francesca. non sono pratico di compiuter, avrei voluto farti vedere com`è Toronto, piena di neve. Ma purtroppo non ci riesco, Oggi è bello perchè c`è sole ed le strade son quasi tutte pulite,ed il resto è tutto bianco. Per il momento è tutto, ed come sempre il solito saluto Francesco.


  104. Maria Rosa´Colombo ( luján , Argentina )

    carissima francesca sono felice!!!!! stavo cercando indirizzi per mandare il tuo sito internet….. e non sai che ho trovato… un sito feditalia.org.ar …quando sono entrata ci sono tantissime associazioni italiane in Argentine, tra cui una di VARESE!!!!! ed una associazione lombarda a buenos aires!!!!!!, grazie a te imparo tanto!!!! sono veramente emozionata , tu sai…… IO MI PREPARO!!!! baci


  105. Attilio Frugoli e Mirian

    Cara Francesca, leggo tutto quello che tu scrivi. Stai facendo un bel lavoro. Continua, perchè abbiamo bisogno di te.
    Grazie. Ti vogliamo bene!


  106. Maria Rosa´Colombo ( Luján , Argentina )

    carissimi amici del salotto, non dimenticate di scrivere la cittá e nazione, grazie!!!!!
    baci a tutti


  107. Maria Rosa´Colombo

    scusi BENVENUTI Attilio e Mirian!!!!!!!


  108. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    VINCENZO LETTIERI

    ti ho mandato delle foto.
    Ciao


  109. grillo parlante - brazil ( campos gerais , BR )

    Uma volta andavo a firenze a 200 km all’ora, partendo da milano all’alba, nel cruscotto della macchina um buon whiskey BYO, usavo camicie azzure e cravatte blu a pallini …quase mai lê regimental; troppo inglesi.

    Francesca alderisi !!! ho sentito la tua intervista piu’ volte …in mano uma penna rossa nell altra um block notes per annotare qualche tuo errore….há detto tutto MC CAIN Ernesto….poço e’ mancato che la conduzione del programma diventasse tua….cosi’ che lê pagine sono rimaste in bianco e com la penna rossa ho disegnato um grande black bass, um predatore di acqua dolce.

    Ho fatto um viaggio di 5000 km diretto nel sud del Brasil…senza cravatta…..ma due fantastici compagni di viaggio messi li al mio fianco per caso da un ângelo custode ….fratello e sorella italiani, .lei 73 anni nata in brasile e vive a Rio, lui 82 nato in italia ex della marina militare italiana che vive nel minnesota….lei há parlato di mangiare per tutto il viaggio …continuava a chiederci ogni dieci minuti se avevamo fame, com lui …sottovoce e uma sola Lucina accesa …incurante delle proteste di um gruppo di argentini abbiamo parlato di donne di tutti i 5 continenti.

    3 soste e tre pasti completi com abbondante vino rosso…medicine incluse di ogni tipo ehehe!.io uma marlboro americana lui qualche tiro di um sigaro com um ottimo odore.

    Durante la notte e’ sbucata um’agenda vecchissima, lettere d’amore scritte quando era in navigazione come ufficiale di bordo…io gli ho letto delle poesie di Vittorio gasmann, lê piu’ belle che há scritto quando faceva la radio, quando purtroppo la depressione prese il sopravventosu di lui.
    Ma abbiamo parlato anche di Francesca, e come non potevano sapere chi sei, di política, del futuro….ogni tanto la sorella apriva gli occhi e ci riprendeva dicendo di smetterla.
    Io sorridevo perche mi veniva in mente il tuo blog
    afeto sincero ad Anna di san Paolo,a “nostra signora delle profondita’Carla ed a nonna Lea very special guest


  110. silvia,são paulo,Brasile

    Cara Francesca,io lo so,saró fuori tema,ma sono sicura non te la prenderai,saró veloce,volevo dire solo a Ernesto -USA ,che l esempio che lui dá del giocatore Falcão se scritto Falcao si legge Falcao,ma c é un segno sopra la a,per cui si legge approssimatamente Falcón,é il piu prossimo,come pane si dice pão quindi si legge páon (piú o meno,la differenza é nell accento,che in italia non abbiamo (~)per curiositá Brasil noi diciamo Brasiu e il mio nome in portoghese é scritto uguale ma si dice Siuvia,perche la l in certi casi si legge u…invece Italia si legge come si scrive.Il portoghese é molto bello,ma certo é complicato,pure la grammatica,tanto che io neanche la conosco bene.Francesca ti chiedo mille scuse e a tutto il salotto,spero non me ne vogliate per questo parentesi,non ho resistito…Ernesto caro…per piacere ,pure tu ,non provocare va bene?Un abraccio a tutti


  111. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Francesca e tutti voi,

    UNA BUONA NOTIZIA!
    L’ho sentita alla TV.

    oggi al TG1 della rai, quello delle 8:00 in Italia,io lo vedo alle 2:00 del pomeriggio ed e’ in diretta c’era un servizio intitolato “non solo spazzatura”.
    Si riferiva ad una nota ditta italiana (ESAOTE)che fa macchine per l’ecografia e per la risonanza magnetica. Sono tra le piu’ famose per perfezione e tecnologia avanzata e le vendono in tutto il mondo Stati Uniti inclusi. Sono loro ad aver inventato la macchina per la risonanza magnetica (MRI) aperta o in piedi visto che quella chiusa provoca molti problemi di claustrofobia e non e’ accessibile a tutti. I bambini li devono sedare.
    Sono anche coloro che hanno creato una specie di computer/ecografo portatile per fare i controlli agli austronauti appena scendono dalla navicella.
    Finalmente una buona notizia sull’Italia dopo tutti sti disastri…
    Ho pensato vi avrebbe fatto piacere saperlo.


  112. Gabriella Tami-Valencia (Venezuela)

    PER FRANCESCA – T’immagino indaffaratissima visitando clubs e associazioni, parlando con tanti italiani quanti sono possibili. E spero che questi connazionali ti facciano anche da guida in posti interessanti, negozi compresi, ovviamente! Quale donna che si rispetti non fa una ‘capatina’ anche per fare i confronti sui prezzi? Aspettiamo con ansia il prossimo tuo scritto (Prego, con foto !!!) Un bacione, Gab
    PER
    DANILA 7 Febbraio 2008 alle 12:23 e Claudia Roman alle 15:43 ambedue da JAX-Fl-USA
    Stamattina la BBC news ha riferito i diversi posti dove ci sono stati, non gli uragani, ma i tornados, qualcosa di terribile. Ieri ero entrata a Google-Earth che mi ha chiesto quale Jackson desideravo: ce n’erano 5-6 negli USA. Oggi confermano che nel Tennessee é stato il peggio appunto in una residenza di studenti. Grazie Danila, molto gentile x il tuo chiarimento.
    ALTRO – Qualcuno puó dirmi dov’é l’itinerario di Francesca che… ho perso di vista ???
    ANCORA PER CLAUDIA ROMAN-stessa data e ora – Le tue foto le potresti mettere in FACEBOOK, un sito facile. Prima, peró, le devi copiare sul computer, magari le hai giá lí.
    PER
    Nonna Lea- ogni momento ! Belle le poesie e i sonetti, come sempre- Ammiro la quantitá di cose che fa, ma dove lo trova il tempo? A me il computer me lo leva in grande maniera perché troppe e-mails da rispondere e mi piace farlo d’immediato cosí come pure mi piace che rispondano i miei ! Da tanto tempo sto scrivendo un libro sulle avventure di mia figlia ma é proprio lei che mi dice: “ma scrivi anche sui Nonni”, “oppure il vostro arrivo in Venezuela”, ecc. ecc.
    D’accordo vi lascio e vado al mio libro ! Ciaooo, statemi bene tutti, un abbraccio affettuoso, Gab


  113. Pino Amara ( Boston, Massachusetts , Stati Uniti )

    Francesca carissima, la bella voce argentina, ti dona moltissimo! Pero’ la radio non e’ per te. Sei molto carismatica, bella donna, e senza arie. Il tuo posto e’ in televisione, dove tutti possiamo vederti e ammirare il tuo garbo. Non fare pensierini per la radio! Come ho scritto prima, Badaloni sara’ cacciato via. Tale e quale come hanno fatto con Magliaro. Quindi preparati la valigia per tornare al tuo antico splendore. Ho letto parecchio sul tuo caso, ma…questo non e’ il posto adatto per discuterne.E adesso, una domandina ad Ernesto (USA) che si ricorda della trasvolata Atlantica di Italo Balbo! Scusa Ernesto, ma quanti anni hai? Se non erro saranno piu’ di 85! Io ho solo visto il film LUCE col giornalista dalla strana parlata degli anni 30.Beato te che hai vissuto quel gran momento della storia di primati italiani. Esiste ancora il viale Italo Balbo a Chicago?


  114. ernesto ( USA )

    A PINO AMARA BOSTON MASSACHUSETTS,USA
    Caro Pino,
    a proposito delle trasvolate atlantiche di Italo Balbo, 1933/1935 te ne racconto un’altra che fa ridere.Dunque:
    un paio di anni dopo la fine della guerra il governo (De
    Gasperi) italiano, fondato sui preti e sui comunisti, mando’ come ambasciatore a Chicago un “insigne” comunista. Il quale,appena arrivato, accortosi della targa commemorativa della trasvolata messa dalla City alla base del monumento a Cristoforo Colombo, si precipito’ dal sindaco di Chicago pretendendo che la targa, da lui considerata un evento storico “fascista”e non italiano (!!!!) fosse rimossa dal monumento.
    Al che, il sindaco, che ovviamente non poteva capire, rispose: ” ma perche’….Italo balbo non ha trasvolato l’Atlantico??”
    Al che, al suddetto individuo non resto’ che andarsene con la coda fra le gambe.
    No, non ho 85 anni, ancora, e chissa’ se ci arrivero’.
    Appunti personali del nonno e libri letti.
    Cari saluti, Ernesto.


  115. ernesto ( USA )

    seguito :

    non vivo a Chicago, spero che sia la targa che il viale esistano ancora. Ciao, Ernesto.


  116. Gabriella Tami-Valencia (Venezuela)

    PER
    vito punto fijo- VENEZUELA-7 Febbraio 2008 alle 15:50

    Hola, Vito ! Se hai Google cerca Alice Spring e avrai tutto quello che vuoi. Se poi hai anche Google-earth, farai un viaggio immaginario che ti porterá direttamente nella cittá da te cercata.
    Buon divertimento y… que la pases bien ! Gab


  117. ernesto ( USA )

    CARA FRANCESCA,
    sono un po’ preoccupato per te, anche se li’ e’ estate, e’ la stagione umida e piovosa. Mi pare che l’Australia, forse una parte, trovandosi ai tropici abbia due sole stagioni : quella secca (giugno/novemgre) e quella umida (luglio/dicembre).
    Mi raccomando…non ti raffreddare, deve essere da te caldo/umido, pero’ vi sono le spiagge e il sole,spero.
    Cari saluti,Ernesto.


  118. POSITANO RECORDS ( AGEROLA - NAPOLI , ITALIA )

    NO COMMENT.

    Bella foto di gruppo e bella camicetta, peccato che non sia a fiore blu.


  119. Danila ( JAX , Florida )

    Ernesto,

    mi e` balenata una strana idea per la capuzella,

    ma Ernesto e` il nome di tuo nonno?


  120. Roberto Giordano ( Concord Ontario , Canada )

    Chiedo un aiuto a tutti i lettori del blog di Francesca.Ho cercato di mettermi in comunicazione col sito “www.radio.sbs.com.au” per poter ascoltare l’intervista di Francesca,ma non ci riesco.Qualcuno puo’ aiutarmi? Grazie.Roberto.


  121. Elio Palazzi ( Windsor , Canada )

    carissima Francesca speriamo che la rai international ti faccia ritornare con il prossimo Governo.

    ti recordi ???
    Elio Palazzi, il musicista ?


  122. Antonella Casale ( Boston , USA )

    Personalmente ascolto la radio su internet (radio 105 e radio italia) e non mi sono mai posta il problema di non avere radio locali italiane.
    Un saluto a tutti…
    Anto


  123. Domencio Gentile ( Sydney , Australia )

    Roberto,
    Per ascoltare l’intervista fai cosi;

    http://www.sbs.com.au/italian

    Poi se sei nella pagina in Inglese vai a:

    ‘Audio Highlights’

    e poi vai alla voce ‘Entartainment’

    Se sei nella pagina in Italiano vai a:

    ‘Ascolta le principali interviste’

    e poi.. ‘spettacolo’.

    Oltre a quella con Francesca puoi ascoltare tante altre interessanti interviste.

    Buon ascolto


  124. da Giuseppe ( Connecticut , USA )

    Roberto Giordano ( Concord Ontario , Canada )

    8 Febbraio 2008 alle 1:17
    Chiedo un aiuto a tutti i lettori del blog di Francesca.Ho cercato di mettermi in comunicazione col sito “www.radio.sbs.com.au”

    Roberto.
    Quando apri il sito play MP3 e dovresti aprire l’intervista, e solo suono no video
    ciao!


  125. Rosario ( CLEVELAND OHIO , USA )

    Ciao Francesca.
    Ho ascoltato la tua intervista;
    Il quale come tu ti sei espressa il tuo amore e` cosi` grande per la televisione.
    Io ti voglio augurare che al quanto presto lo ritornerai.Che quello sara` il posto che tu appartieni!
    E noi ti aspettiamo con tanta ansia.
    Un affettuoso saluto per tutti.
    Buon divertimento.
    A presto.


  126. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    AD
    Aldo Mosello ( Curitiba , Brasile )
    6 Febbraio 2008 alle 23:37

    Aldo,
    So che Curitiba è grande ma, mentre mi trovavo in vacanza alle Hawaii ho conosciuto un certo Emmanuel Silveira Moura di Curitiba. Non è che per caso vi conoscete?

    Ciao Francesca!

    Giorgio


  127. ernesto ( USA )

    D A N I L A , JACK,FL ORE 1,12

    Ri sposta : NO.
    perche’, quale l’idea balenatati ???


  128. Pino Amara ( Boston, Massachusetts , Stati Uniti )

    Antonella Casale da Boston, USA. Brava Antonella, sei troppo giovane, forse sei qui di passaggio perche’ frequenti qualche universita’ di Boston. Se venivi da piccola con tutta la famiglia, e trasferita definitivamente a Boston nel dopoguerra e fino a pochi anni fa’, oltre alle onde corte, avresti cercato di ascoltare la radio italiana che ti offriva tutto quello che volevi sapere sulla “Colonia Italiana” di allora. La radio via computer, ti fa sentir bene, sembra di stare in Italia, vanto e pregio dei giorni d’oggi, ma non ti dara’ mai nessuna informazione sul posto dove vivi. Oggi ho tutto grazie al computer e RAI International, ma mi mancano le notizie della nostra collettivita’di Boston o Bostonia come ha italianizzato qualcuno.


  129. GAETANA

    CARA FRANCESCA NOI CI VEDIAMO AL WHITEHORSE CLUB IL 14 GIOVEDI, PER SAN VALENTINO. TU SARAI LA NOSTRA ( VALENTINA ) CHE DIFFERENZA FA FRA UN UOMO O DONNA. NOI SIOMO AMBEDUE I SESSI DELL;AMORE. MOLTO BELLO ::::::
    ciao CHIUNQUE E INVITATO A VENIRE AL NOSTRO CLUB PER INCONTRARE FRANCESCA.


  130. Fernando Mastrangelo ( Rockville, MD , USA )

    Saluti a tutti
    Fernando M.


  131. Gabriella Tami-Valencia (Venezuela)

    PER
    Roberto Giordano ( Concord Ontario , Canada )
    8 Febbraio 2008 alle 1:17

    Vai a questo link che ti porta direttamente sulla pagina. Vedrai 2 foto di Adriano Celenano giovanissimo e ancora piú sotto la foto della bellissima Francesca. Alla fine dell’inervista per iscritto, clicca su MP3 o Play Real, a seconda da quello che ha il tuo computer. Generalmente e’ “Real Play” o Play Real come volete. Come ti dice Giuseppe nel Connecticut (USA)é soltanto radio non video. Riconoscerai la bella voce della conduttrice.

    http://www.radio.sbs.com.au/language.php?news=highlights&language=Italian

    Spero ti sia utile, Gab


  132. Lea ( Roma , Italia )

    Carissima Francesca ho ascoltato anch’io la tua bella ed esauriente intervista e mi è sembrato di averti vicina . sono contenta anche di avere individuato le voci degli intervistatori e intervistatrici che saluto particolarmente. peccato che non eravate in video , ma ci faremo bastare le foto per il momento.
    poi sarai tu ad illustrarci con le tue parole gli avvenimenti più salienti di questo fortunato viaggio che ti mette a contatto con le molte persone che ti stimano e ti amano da molti anni
    sentirsi amati e capiti , fa bene pure alla salute!
    altre impressioni e conoscenze che accumulerai nei prossimi giorni, le apprenderemo mano a mano e ci sembrerà di viaggiare con te. ma io sono anche impaziente di vederti di persona.
    ringrazio tutti gli Amici che ti ospitano rendendoti più agevole il percorso che ancora sarà pieno di emozioni .
    ti auguro ogni bene e che ogni cosa si svolga secondo i tuoi desideri. ciao mia cara.


  133. Lea ( Roma , Italia )

    un piccolo inciso per dire che , finalmente, ho avuto tempo per isionare il video che mi ha dedicato Salvatore oltre che ringraziarlo per tanto onore mi complimento per per la sua bella declamazione che ha valorizzato i miei versi. io, ad esempio , so scrivere, ma non so recitare e le mie poesie le leggo con troppa rapidità che quasi le butto via . questo mi è stato proprio detto . invece mio figlio Fernando non solo scrive poesie stupende , ma le legge alla maniera di Gasmann e non vi dico altro.
    saluto e ringrazio tutti voi che mi date tanto affetto sulla scia di Francesca che ne merita mille volte di più unitamente al successo perché è dinamica, giovane, bella e anche molto giudiziosa.


  134. Danila ( JAX , Florida )

    Ciao Francesca,
    leggendo un articolo sulla Regina Elisabetta II,mi ha colpito molto il fatto che abbia ancora tanti poteri nell’ambito del Commonwealth ,in quanto ne e` il capo. Leggevo che in Australia e` rappresentata da un governatore generale, ma volendo ella stessa puo` partecipare direttamente ed intervenire anche in diatribe che coinvolgano i vertici del governo e aiutare ad arrivare ad una soluzione…da cosa nasce cosa e ho pensato;”Che bello!! Se si potesse fare anche in Italia forse riusciremmo a trovare qualche soluzione ai tanti porblemi che ci sono. Cosi ho deciso di lanciare un appello alla Regina Elisabetta II attraverso il blog e se tutto va bene abbiamo risolto i mali dell’Italia.
    “Dear Queen Elizabeth II, per favore consideri l’idea di aggiungere l’Italia al Commonwealth, i ns politici, tra una cosa e l’altra non riescono mai a trovare un accordo su nulla, tranne che sugli aumenti del loro stipendio. In Italia urge la necessita` di una figura super-partes che prenda decisioni giudiziose per il futuro del popolo italiano.”
    In attesa di un Vs reale cenno di accetazione alla suddetta richiesta,porgo i miei piu sinceri saluti.
    Danila
    p.s. nel caso Queen ElizabethII non leggesse il blog prego gli Italiani residenti nel Regno Unito di far girare il mio post.

    2ndo p.s. Ernersto, pensavo usassi uno pseudonimo.


  135. maria rosa colombo ( lujan , argentina )

    carissimi tutti, anche io credo che veramente il posto di Francesca é la televisione per il suo carisma, ma come penso che ritornerá presto, ti dico francesca, continua con questo salotto per favore!!!!!!!!!! a Gaetana grazie per tua invitazione, pecato essere lontana!!!!!!! vi porto nel cuore!!!!


  136. vito punto fijo

    Grazie Gabriella pero io voglio sentire persone che hanno visitato ALICE SPRING lo so che Gogle mi da tutti i dati . De todo modo muchas gracias Vito. Punto Fijo


  137. Francesca verde ( Melbourne , Australia )

    Carissima Francesca, ti stai avicinanto dale nostre parti, si sente nelaria, ma ovunque tu sia gotiti questo nostro paese, se mi permetti vorei fare un saluto a una persona speciale, Nonna Lea grazie perlinformzzione, si aspetiamo con anzia la venuta di questa stella che scentera sulla nostra citta che e Francesca, l’attesa e troppo lunga per una persona del genere, che merita tutto e di tutto, quinti Nonna Lea io come tutti mi sento una persona fortunatissima poterla abraciare mi sempra un sogno che si sta averanto, un saluto afetuoso da. Francesca Melbourne Austalia


  138. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Buon giorno, Francesca. Qui è mattina esattamente sono le ore 8:40 a.m. Dunque, d`ove sei? Lo chiedo perchè non sò sè ti trovi ancora ha Sydney, oppure in qualche altra città del`Australia. Non fra indendermi non ti sto mica controllando, è solo per essere al corrente della situazione. Poi naturalmente tu sai quel che fai!
    Anche oggi qui non sta nevicando, ma si aspetta altra neve per la fine della settimana, è solo per darti la meteo di toronto. La temperatura è quasi meno sette, non è male, per febbraio ma non è sempre così. Francesca la vita è bella, ed come viene ce la prendiamo. Come sempre ti saluto ed che serà serà. Ciao di nuovo. Francesco.


  139. Lino da phuket

    Cara Carla,non sia mai che ti lasci sola in una jungla come l’Asia ,pure qua non abbiamo una radio,e se ben ci fosse nessuno l’ascolterebbe presi come sono dalle ragazzette locali,io ci avevo pensato,la company per la quale lavoro ,ha una radio,ma io non sono molto ciarliero,potrei solo trasmettere musica,abbiamo un giornale mensile,”LA CHIACCHIERA”,come l’ha definita il prof.Piazzardi della nostra ambasciata,”Non e’ una pubblicazione sublime”e io concordo.
    Qui residenti saremmo circa 200 italiani,ma non si puo dire che vadano molto d’accordo….quindi meglio soli che mal accompagnati
    un caro saluto a te e a tutto il blog


  140. Claudia Roman ( jacksonville , FL,USA )

    Ciao Lino Da Phucket,

    era un po’ che non scrivevi o mi sbaglio?
    L’Asia proprio non la conosco, pero’ noto che ti riferisci spesso al disaccordo tra i pochi italiani che ci vivono e mi sembra strano visto che nel resto del mondo sembrano molto uniti. C’e’ una ragione particolare? Forse e’ un problema di competizione magari sul lavoro o altro? Il litigio fra alcuni non mi sembra un motivo sufficiente a meno che non vi siate divisi tra fazioni, creando “gang” (non necessariamente criminali).
    Quando la comunita’ e’ piccola come li da te mi sembra quasi naturale volersi unire.
    Preciso che comunque io trovo doveroso sempre l’integrazione totale di un immigrato che deve imparare lingua e costumi del paese che lo ospita pena l’emarginazione. I vari club, radio e associazioni sono sempre benvenuti e possono essere una parte importante nella vita di un immigrato utili a conservare tradizioni e lingua e a stemperare la nostalgia ma non devono diventare dei succedanei della vita vissuta precedentemente nel paese d’origine.
    Ti e’ possibile dare una spiegazione di quanto succede?
    Ciao

    non sparire di nuovo…


  141. maria rosaria martinellida Brooklyn, N.Y.

    Cara nonna Lea, come sta oggi? Avrei da chiederle un paio di domande, lei sa se a Roma esiste una strada che si chiama Vicolo della Pace? Lo vorrei sapere perche’ tempo fa mi e’ stato regalato un quadro raffigurante un piccolo squarcio di questo vicolo. Poi potrebbe dirmi come s’intitolava quella poesia in romanesco di Trilussa? Faceva piu’ o meno cosi’:Un giorno na’ signora engrese passanno sotto l’arco de tito incontro’ una gatta…… per favore me la mandi. Grazie di cuore sua affezzionatissima Maria Rosaria


  142. Carla

    Ciao LINO,meno male che ti sei fatto vivo,mi sentivo un pesciolino fuor d’acqua in questa piccola isola,potrei anche dire “l’isola che non c’e'” di Bennato.
    Anchenoi qui siamo circa200 italiani ma tutti sparpagliati non esiste comunita’
    perche’ognuno fa i cavoli suoi e i maschietti hanno i loro giri con le ragazzette
    e a volte se le sposano pure e prendono delle belle fregature.va beh fatti loro.
    Come dici tu meglio soli che male…..
    Vorrei tanto ascoltare la tua musica specialmente il genere che suoni tu al piano,
    mi ricordano gli anni piu’ belli della mia vita.
    Rispondi tu all’amica CLAUDIA io ora cado dal sonno dopo aver visto un film dell’orrore.ti saluto assieme a tutti gli amici ciao ciao
    carla


  143. maria rosaria martinellida Brooklyn, N.Y.

    Sono sempre io, volevo fare una domanda anche al signor Domenico Gentile dall’Australia, ma lei e’ nato li’ o e’ immigrato, precisamente da dove? Grazie per la vostra pazienza e sollecitudine.Con affetto Maria Rosaria


  144. grillo parlante - brazil ( campos gerais , BR )

    Scusate l’intervento um po’ malinconico pero’ mi há ispirato il fatto che sai in pausa pranzo e che stavo ascoltando la radio mentre prendevo um po’ di sole.

    Il giovedi’ per me e’ um giorno di riflessione molto utile per me che sono uno scapolone convinto, metto a disposizione la piscina ad uma decina di ragazzi handiccapati per fare acquagym-ginnastica acquatica …sono accompagnati da uma coordinatrice anche se lo facciamo di nascosto dalle autorita’ perche’ comunque non ci darebbero il permesso.

    Lê prime volte facevo fática a stare com loro, non chiedetemi il perche’.

    Poi ho saputo che oltre ad avere handicap mentali e motori sono anche ragazzi abbandonati daí propri genitori…com il tempo ho imparato a stare com loro e ad affezzionarmi….anche se non volgio conivolgermi oltre questo impegno che mi sono preso uma volta allá settimana.

    Poço fa stavo ascoltando uma radio locale e ho sentito uma richiesta da brividi ….uma telefonata di uma ragazza che diceva di essere al 5 mese di gravidanza e che chiedava soldi o chi potesse prendersi in carico il nascituro.

    Alle volte mi chiedo se sono io che sono immaturo o se c’e’ qualcosa in questo mondo che non funziona piu’, se forse siamo troppi, se ci vorrebbe il ritorno di qualche figura forte, di regole diverse.

    Non lo so ..ma so che c’e’ qualcosa che non va….allá mia época allá radio si facevano lê dediche d’ amore allá ragazza …e programmi dove si rideva …dove alle voci Davi il volto che volevi tu….

    Si immaginava ….adesso mi sembra che c’e’ poço spazio per l’immaginazione …che tristezza gente !!!


  145. augusta prina ( milltown nj , usa )

    ……..al Grillo parlante del Brasil (16.35) voglio dire che mi e’ stato sempre simpatico e adesso devo aggiungere che nel suo ultimo intervento traspare anche una forte dose di sensibilita’.
    Complimenti.
    Augusta prina nj usa


  146. Salvatore (Syracuse NY. USA)

    CARA NONNA LEA, IL MERITO E` TUTTO TUO. IO HO PIACERE A LEGGERE LE TUE POESIE CHE SONO BELLE E PIENE DI SIGNIFICATO. Per gli amici del blog che vogliono vedere il vidio, e` molto semplice: scrivere il nome completo “LEA MINA RALLI” sulla ricerca GOOGLE e cliccare sulla figurina blu` con a fianco 5 stelle.
    GRAZIE NONNA LEA!
    Salvatore.


  147. ernesto ( USA )

    “o dolci baci….o languide carezze…..”
    avverto un certo languore nel blog.
    delle ultime 20 lettere (mi sono seccato di andare oltre) solo 4 si rivolgono a FRANCESCA, poveretta,
    sperduta (chi l’ha vista?) nei deserti australiani.
    s.o.s. …..s.o.s. ….
    Ernesto.


  148. ernesto ( USA )

    Cara Francesca,
    forza, resisti…ancora sette giorni fra ricevimenti,interviste,foto,corse,e poi finalmente a casa!


  149. Mario Novati ( OTTAWA-CANADA-K1J 8R6 , Canada )

    Carissima Francesca (posso chiamarti cosi ?)ho letto per la prima volta il tuo posto web. Molto interessante. Io sono un “Veneziano” emigrato in Canada da oltre 60 anni, ma per me l’Italia (e specialmente Venezia) sono sempre nel mio cuore.
    Ho scritto la mia autobiografia in italiano (forse con molti sbagli, dopo tanti anni in Canada)ma credo interesdsante con tutto quello che ho passato in questo paese. Ti interessa a leggerlo ? Sono circa 70 pagine. Insegno la cucina Italiana in lingua inglese e francese da oltre 25 anni, ho scritto 4 libri sulla cucina Italiana, tre CD’s ed ho avuto per 15 anni un programma televisivo settimanale sempre sulla cucina Italiana (ma tutto in lingua inglese).
    Tanti auguri per il tuo posto web che da oggi leggero regolarmente.
    Mario


  150. Lea ( Roma , Italia )

    X Maria Rosaria : TRILUSSA : ROMANITA’

    Un giorno una Signora forastiera,
    passanno còr marito
    sotto l’ arco de Tito,
    vidde una Gatta nera
    spaparacchiata fra l’ antichità.
    -Micia che fai?- je chiese: e je buttò;
    un pezzettino de biscotto ingrese;
    ma la Gatta, scocciata, nu’ lo prese:
    e manco l’ odorò.
    Anzi la guardò male
    e disse con un’ aria strafottente:
    Grazzie, madama, nun me serve gnente:
    io nun magno che trippa nazzionale!

    Via dela Scala c’è ancora e sta nel centro storico
    ed è una di quelle dipinte dai Pittori della Roma sparita . anche mia sorella Liliana era una pittrice di questo genere ed era molto brava.
    casa mia è piena dei suoi quadri che rappresntano vedute di Roma antica e che più non esistono più.
    per caso, il tuo quadro porta la firma di Liliana Ralli?
    se fosse ne sarei contenta. un abbraccio .


  151. Danila ( Jax , Florida )

    grillo parlante – brazil ( campos gerais , BR )
    8 Febbraio 2008 alle 16:35

    Ciao grillo parlante detto anche Marco,
    ti fa grande onore mettere a disposizione la tua piscina per dei ragazzi che ne hanno bisogno e trovano da cio` grande giovamento.

    Pero`mi sorprende che ti sia stupito di cio` che hai ascoltato alla radio. Non perche` non sia un fatto grave, ma solo perche` nel paese in cui vivi non sara` la prima volta che succede.Purtroppo dal Brasile, e non solo, arrivano spesso bruttissime notizie riguardanti bambini e donne. A me colpisce di piu` che nessuno richiami la radio per sapere questa ragazza come si chiama, dove abita, quanti soldi servono per salvare lei e il suo bambino. Mi auguro sinceramente che mentre io scrivo, qualcuno richiami la radio e se ne interessi.
    C’e` tanta tristezza nel mondo, ma c’e` anche tanto menefreghismo.
    Vero e` che non si puo` aiutare tutti, pero` se onguno di noi facesse una piccola cosa…qualche risultato in piu` lo si otterebbe e non sempre e` necessario donare soldi.

    Questo blog, tra le altre cose, e` un ottimo esempio su come poter essere di aiuto a qualcuno.

    Mi raccomando, continua ad aiutare i ragazzi con la piscina.

    Spero che nei tuoi prossimi post ci sia la notizia che qualcuno abbia aiutato quella ragazza, vittima del grande degrado mentale in cui oggi tutti viviamo.

    Solo cosi, forse, si tornera` a chiamare la radio per dedicare una canzone d’amore.


  152. Enrico Montelli ( Miami , USA )

    Per Maria Rosaria Martinelli
    Vicolo della Pace si trova tra Piazza Navona ed il Governo Vecchio.
    Durante la Guerra ho abitato da quelle parti. Se vuole mi mandi il suo email e le inviero’ una mappina.
    Cordiali saluti.
    Enrico Montelli


  153. Enzo Amara

    Cara Francesca,
    con il tuo permesso, darei un suggerimento a “Grillo Parlante”
    Vedo che hai un grande cuore, quando leggo che metti a disposizione la tua piscina, per aiutare i dieci ragazzi, che definisci disabili. La cosa che mi preoccupa e come scrivi tu, lo fai di nascosto.
    Prego a Dio che non succedera’ mai niente, perche’ non avresti nessuna difesa.
    Dici che hai 40 anni e sei uno scapolone, un consiglio che ti do e’ di trovarti una compagna e mettere su famiglia, faresti un ottimo marito e padre.
    Normalmente non mi metterei a scrivere consigli. Non sono Dr. Phil, Dio ne scansi ma l’altro giorno ho msso un commento nella discussione precedente “Un attimo di Attenzione” che vorrei ripetere qui.

    Amici vicini e lontani, vi chiederei di non giudicare negativamente chi cerca di comunicare con Francesca ed anche con ognuno di noi che con piacere cerchiamo di leggere tutti i commenti.
    Pensate soltanto a Francesca, perche’ e’ stata lei a creare questo blog dove noi tutti abbiamo la possibilita’ di esprimerci.
    Il mondo e’ bello perche’ vediamo le cose diversamente, condizionato certamente dalle nostre situazioni personali.
    Io vedo il mio bicchiere sempre mezzo pieno, pero’ per questo non condanno chi lo vede sempre mezzo vuoto.
    Vi devo confessare che da quando ho cominciato con “pronto Francesca” la mia tastiera mi sta dando un sacco di problemi e mi trovo a rileggere i passaggi, e continuamente e fedelmente mi mancano lettere.
    Mica c’e’ qualcosa di stregato nella scatola dei commenti?

    Riprendo con un caloroso abbraccio,
    Enzo


  154. Enrico Montelli ( Miami , USA )

    Per Maria Rosaria Martinelli
    Quella poesia di Trilussa si intitola ” Romanita’” e fa cosi:
    Un giorno una signora forastiera,
    passanno cor marito
    sotto l’ Arco de Tito,
    vidde una Gatta nera
    spaparacchiata fra l’ antichita’

    Micia che fai , je chiese: e je butto’
    un pezzettino de biscotto ingrese;
    ma la gatta scocciata, nu’ lo prese:
    e manco l’ odoro’.
    Anzi lo guardo’ male
    e disse con un’ aria strafottente:
    Grazzie, madama, nun me serve gnente:
    io nun magno che trippa nazionale!


  155. Enrico Montelli ( Miami , USA )

    Per Maria Rosaria Martinelli

    Ho una domanda da farle per curiosita’:
    quel quadro non sara’ un acquarello del pittore Italiano Ettore Roesler Franz o forse uana riproduzione? Lui fece una bellissima serie intitolata Roma Sparita.
    Il mio hobby è riprodurre quadri e ne ho fatti vari suoi.


  156. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Ciao Francesca, come è bello sognare ma purtroppo chi sogna bene ed chi sogna male. Ed questo è perchè la vita è fatta cosi, chi la vede bianca ed chi la vede rossa. Il mese di aprile andremo di nuovo alle urne sempre sè che il governo canadese ce lo permette. Certo che questo non ci voleva, ma per quei fanatici che non dovrebbero nemmeno avvicinarsi alle due camere, hanno fatto si che rovinare di più l`ITALIA. Ora siamo punto ed da capo, in Italia ci vorrebbe solo la mano di DIO.
    FRANCESCA ti saluto sono sempre io Francesco.


  157. Eric ( Boston , USA )

    Ciao Franci,

    Solo una piccola nota, e’ normale che il blogger interviene nella discussione, quindi se hai voglia di dire qualcosa o rispondere di seguito ad una nostra proposta lo puoi fare tranquillamente :-))

    ciao


  158. da Giuseppe ( Connecticut , USA )

    A Francesco da Toronto ( TORONTO ON. , CANADA )e a tutti gli italocanadesi.
    Buone notizie per il voto, appena ricevute.

    8 Febbraio 2008 alle 19:53

    ELEZIONI :ZACCHERA (AN ) ANCHE I NOSTRI CONNAZIONALI IN CANADA POTRANNO VOTARE

    Lo dichiara pienamente soddisfatto della sua battaglia di questi giorni, l’On. Marco Zacchera, responsabile Esteri di Alleanza Nazionale e Vice Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera, che ha appena ricevuto la notizia direttamente da Ottawa.
    “Se alla prossima tornata elettorale i nostri connazionali italo canadesi non saranno più figli di un dio minore, questo lo si deve essenzialmente all’ottimo lavoro svolto dal nostro ambasciatore d’Italia in Canada, dr Gabriele SARDO che in soli tre giorni è riuscito a superare l’inerzia del nostro governo che nonostante fosse a conoscenza della delicata problematica denunciata a più riprese nel corso di questo scorcio di legislatura avrebbe potuto compromettere il diritto di voto dei nostri connazionali italo canadesi.”

    Roma 8 febbraio 2008 h. 17.15


  159. Eric ( Boston , USA )

    Per Lea

    La Spigolatrice di Sapri

    Eran trecento, eran giovani e forti, e sono morti!
    Me ne andavo un mattino a spigolare
    quando ho visto una barca in mezzo al mare:
    era una barca che andava a vapore,
    e alzava una bandiera tricolore.
    All’isola di Ponza si è fermata,
    è stata un poco e poi si è ritornata;
    s’è ritornata ed è venuta a terra;
    sceser con l’armi, e noi non fecer guerra.

    Eran trecento, eran giovani e forti, e sono morti!
    Sceser con l’armi, e a noi non fecer guerra,
    ma s’inchinaron per baciar la terra.
    Ad uno ad uno li guardai nel viso:
    tutti avevano una lacrima e un sorriso.
    Li disser ladri usciti dalle tane:
    ma non portaron via nemmeno un pane;
    e li sentii mandare un solo grido:
    Siam venuti a morir pel nostro lido.

    Eran trecento, eran giovani e forti, e sono morti!
    Con gli occhi azzurri e coi capelli d’oro
    un giovin camminava innanzi a loro.
    Mi feci ardita, e, presol per la mano,
    gli chiesi: – dove vai, bel capitano? –
    Guardommi e mi rispose: – O mia sorella,
    vado a morir per la mia patria bella. –
    Io mi sentii tremare tutto il core,
    né potei dirgli: – V’aiuti ‘l Signore! –

    Eran trecento, eran giovani e forti, e sono morti!
    Quel giorno mi scordai di spigolare,
    e dietro a loro mi misi ad andare:
    due volte si scontraron con li gendarmi,
    e l’una e l’altra li spogliar dell’armi.
    Ma quando fur della Certosa ai muri,
    s’udiron a suonar trombe e tamburi,
    e tra ‘l fumo e gli spari e le scintille
    piombaron loro addosso più di mille.

    Eran trecento, eran giovani e forti, e sono morti!
    Eran trecento non voller fuggire,
    parean tremila e vollero morire;
    ma vollero morir col ferro in mano,
    e avanti a lor correa sangue il piano;
    fun che pugnar vid’io per lor pregai,
    ma un tratto venni men, né più guardai;
    io non vedeva più fra mezzo a loro
    quegli occhi azzurri e quei capelli d’oro.
    Eran trecento, eran giovani e forti, e sono morti!


  160. Lea

    x Enrico: Molte grazie perché hai data la risposta più precisa della mia a Maria Rosaria,giacché il vicolo della Pace e il vicolo della Scala stanno entrambi nel Centro storico , ma uno da una parte e uno dall’altra del Tevere perciò mi sono confusa e ho scambiarti i nomi . per farmi perdonare, visto che hai abitato in zona, ti dedico la seguente mia poesia:

    PIAZZA NAVONA

    Piazza Navona brilla de qualunque giornata
    sia che ce piova a dirotto o dar sole illuminata.
    La forma fatta a nave cià tre granni funtane
    e invita tutti quanti a facce ‘na puntata.

    Ce sò tesori autentichi e bene conzervati
    cò tanti indirizzi artistichi dell’epoche passate.
    le quattro chiese nobbili, er Chiostro der Bramante
    l’affreschi de Giacquinto, la Chiesa Sant’Agnese.

    Perfino addietro l’angolo ce se ritrova affritto
    er torzo de Pasquino che mò sa ddà sta’zitto.
    Leggenne e storie vere circonneno la piazza
    che quann’è la Befana ‘gni fijo ce se spupazza.


  161. Lea ( Roma , Italia )

    x Eric : grazie anche a te , ma era stata richiesta
    da Francesca Verde e io avevo evitato di copiarla in questo breve spazio dei commenti per la sua lunghezza avendo avuto recentemente la delusione con la mia poesia romana dei “ricordi de nonna” che è stata frantumata i più parti e le quartine centrali sono andate cancellate. questa struggente ” Spigolatrice “la ricordo ancora a memoria avendola studiata alle elementari e ci piansi sopra fiumi di lacrime perché forse mi ero innamorata del bel Capitano.
    avrò avuto dieci anni !!!
    ora invece, nonna Lea starà facendo ridere tutti voi mentre invio agli amanti della poesia cari saluti.
    o e io vi saluto con affetto


  162. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Ringrazio il Signor Giuseppe, dal Connecticut della notizia. Che noi dal Canada aspettevamo. Signor Giuseppe, io la saluto ed la ringrazio di nuovo, da Toronto Ontario. Francesco.


  163. Enrico Montelli ( Miami , USA )

    Cara Nonna Lea,
    la ringrazio per la bella Poesia su Piazza Navona che era (essendo nato a Piazza dei Caprettari prima di andare al Governo Vecchio) il mio ritrovo favorito da bambino e ci andavo a comprare i cartoccetti di Lupini, bruscolini ed olive “dorci” ed a giocare a Ladri e Guardie.E poi le baracche a fine d’ anno di zucchero filato, tiro a segno, Dolciumi vari ecc. ecc. Grazie di nuovo per avermi rifatto vedere vecchie e care immagini.


  164. Salvatore (Syracuse NY. USA)

    CARISSIMA E BELLISSIMA FRANCESCA! NESSUNO SI DIMENTICA DI TE… STIAMO ASPETTANDO CON MOLTA ANSIA LA TUA PROSSIMA COMUNICAZIONE… TI VOGLIAMO BENE!
    CIAO!!!
    Salvatore.


  165. grillo parlante - brazil ( campos gerais , BR )

    Ad augusta milltown nj , usa …”mannaggia” la sensibilita’ …alle volte sembra insostenibile ma e’ bello condividerla ….con um commento come il tuo ….si traforma in energia positiva.
    Ernesto MC CAIN nessun languore …tu sai che ogni tanto siamo militari, ogni tanto uomini …ogni tanto traspare la nostra sensibilita’…..siamo um po’ di tutto …ogni tanto…….
    Danila jax florida …io vivo questa fase della mia vita in brasile per scelta, ti assicuro che tra pregi e difetti e’ um grande paese com um grandíssimo potenziale umano …a differenza dei paesi anglosassoni manca la capacita’ di mettere in pratica quello che viene legiferato ….non e’ tutto negativo come sembra.
    Per tranquillizarti …certo che avranno chiamato in radio per offrire um aiuto ….qui in brasile si usa dire …dar um jeito …significa …..”troviamo comunque uma soluzione” ….certo che tu hai ragione ….ed io la penso come te……noi in itália pur con tanti difetti che abbiamo …siamo líder- primeggiamo in Europa e tra i primi nel mondo nel “terzo settore” cosi’ definito per dire il volontariato.
    Sono anche d’accordo com te che non e’ sempre donando soldi che tutto si risolve….io mi dedico ai ragazzi il giovedi cosi’ come mi assumo lê spese mediche grazie al sistema sanitário italiano gratuito di due signore indigenti…bisogna farlo capire agli italiani che vivono qui…..bisogna capire che si puo’ vivere bene …non rinunciare a niente ed allo stesso tempo assumersi la responsabilita’ di singoli casi…ne bastano um paio.
    E Francesca alderisi…..mezzo angioletto e mezzo diavoletto…chissa’ che non abbia gia’ pensato ad uma cosa di questo tipo….sarebbe bellissimo


  166. grillo parlante - brazil ( campos gerais , BR )

    Enzo amara .. qui in brasile ….si fa tutto fuori legge ….ma gli avvocati sono tra i migliori al mondo…se succede qualcosa vale la pena assumersi il rischio eheheh
    Sul fatto di trovarmi uma compagna …eheh ..saro’ sincero…come diceva il grandissimo alberto sordi…perche’ devo prendermi in casa uma sconosciuta ?…..bom !! um giorno chi lo sa?…. ma camere separate …daí sto scherzando …e’ solo che non ho ancora trovato la donna giusta che mi prenda veramente bene…capisci ?…guarda che uno daí 40 anni in poi …quando si innamora ….perde la testa veramente ….come dici tu …sono sempre per il bicchiere mezzo pieno…
    Che bello che hai ricordato nunzio filogamo com “amici vivini e lontani”
    A nonna Lea vorrei dire che in viaggio ho pensato ai tuoi versi del 5 febbraio grazie DONNA LEA…altro che nonna lea…..
    Anche un savio trattato se non bene esplicato
    Può restare involuto e spesso non capito
    e noi mai ci serviremo di malevoli parole
    Che l’amicizia è bella se è chiara ed è sincera
    Ne avremo rispondenza più chiara e più leale
    E l’anima alfin serena a tutti resterà
    A Francesca alderisi vorrei dedicar una musica di Francesco de Gregori….due buoni compagni di viaggio…non dovrebbero lasciarsi mai …potranno scegliere due imbarchi diversi ….saranno sempre due marinai.


  167. POSITANO RECORDS ( AGEROLA , ITALIA )

    Richiedo a tutte le radio del mondo che leggeranno questo messaggio direttamente o per il tramite di chi vorrà inoltrarglielo, la messa in onda della famosa canzone classica napoletana NA’ BRUNA di Sergio Bruni, con dedica di un pensiero affettuoso per la vostra amata Francesca Alderisi.
    Vorrei indicarvi il link dove poterla scaricare per ascoltarla in ogni momento ma ci sono regole che lo vietano e quindi vi riporto il solo testo.

    * * * NA BRUNA * * *

    (Langella – Bruni)

    Venètte da tanto luntano
    nu furastiero,
    nu furastiero…
    Restaje ‘ncantato d”o mare,
    d”o sole e ‘a luna,
    nu furastiero…

    Se ‘ncantaje ‘e duje uocchie curvine
    ‘e na bruna, ‘e vint’anne d’etá…

    Chella vò’ bene a n’ato
    e pe’ chillo more,
    pe’ chillo more…
    Pe’ nu bellu guaglione
    ‘e piscatore,
    ‘e piscatore…

    Furastiero, ‘e denare che só’?
    Quanno ‘o core fa chello che vò’…

    Chella s’è fatta ‘a croce cu ll’acqua ‘e mare,
    cu ll’acqua ‘e mare…
    e m’ ha giurato: “Io nun te lasso maje,
    nun te lasso maje…”

    P”o mare na festa ‘e lampáre…
    Nu piscatore,
    nu piscatore,
    s’astregne ‘int”e bbracce na bruna
    cu ‘o velo ‘e sposa,
    cu ‘o velo ‘e sposa…

    Dice ‘a gente: “Cu bona furtuna!…
    pe’ cient’anne,
    e pe’ sempe accussí…”

    Chella vò’ bene a n’ato
    e pe’ chillo more,
    pe’ chillo more…
    Pe’ nu bellu guaglione
    ‘e piscatore,
    ‘e piscatore…

    Furastiero, ‘e denare che só’?
    Quanno ‘o core fa chello che vò’…
    Chella s’è fatta ‘a croce cu ll’acqua ‘e mare,
    cu ll’acqua ‘e mare…
    e m’ ha giurato: “Io nun te lasso maje,
    nun te lasso maje…”

    Maje


  168. Maria Rosa´Colombo ( Luján , Argentina )

    carissima Francesca, carissimi tutti, ho finalmente ascoltato l´intervista!!!!!!!, grazie Grabriella Tami. Ti auguro un felice incontro con la comunitá di Brisbane, Francesca io ti chiedo perdono se qualcuno va fuori tema, ma vedi che felici che sono!!!!!!! un bacio a tutti specialmente nonna Lea


  169. Lea Beraldo - São Paulo - Brasile

    Nonna Lea,
    Anch’io la ringrazio per la bella Poesia su Piazza Navona dove c’è l’Ambasciata del Brasile, nel bellissimo Palazzo Pamphili. Nel impossibilità de veire in Brasile, Francesca dovrebbe fare una visita a questo Palazzo.


  170. Roberto Giordano ( Concord Ontario , Canada )

    Vorrei ringraziare tanto di cuore a Domenico Gentile di Sydney e a Gabriella Tami di Valencia.Siete stati tutti e due favolosi nell’ aiutarmi.Col vostro aiuto ho potuto seguire l’intervista di Francesca e riascoltare la sua voce che non sentivo da tanto tempo.Grazie.Siete stati carissimi.Un saluto,Roberto.


  171. Roberto Giordano ( Concord Ontario , Canada )

    Giuseppe del Connecticut,scusa se non ho ringraziato anche a te per l’istruzzione a come acsoltare l’intervista di Francesca.Lo faccio adesso e anche a te ringrazio e saluto.Ciao Roberto


  172. da Giuseppe ( Connecticut , USA )

    Roberto, di niente, il mio piacere e` stato che sei stato capace di sentire Francesca. Il “Thank You” deve andare a Lei per averci dato la possibilita` di ascoltarla.
    Speriamo che con il voto giusto possiamo rivederla e risentirla giornalmente in TV. What a “Dream come true”. Che bel sogno da diventare vero!


  173. Maria Sciortino ( Naples ,FL )

    Cara Francesca Ti seguo giornalmente e vedo come sei contenta in mezzo agl,Italiani che ti circondano con tanto affetto. Leggo tutte le email che arrivano nel salotto e grazie a tutti dell,aiuto che ci danno informandoci , come nonna Lea,sopratutto colle bellissime poesie,a Giuseppe , Domenico , Gabriella, Claudia e tanti altri {che adesso non ricordo i nomi } Grazie a loro sono riuscita a sentire la tua intervista, e seguire la tua vacanza. Francesca ti auguro che la tua vacanza sia piena di belle giornate colle quali ci manderai le foto e ti sequiremo virtualmente Ciao a te e a tutti gli amici del nostro salotto Maria


  174. marco zacchera ( verbania , italia )

    un saluto agli italiani d’Australia, spero di rivedervi presto!
    on. Marco Zacchera
    responsabile esteri di Alleanza Nazionale


  175. Maria Rosa´Colombo ( Luján , Argentina )

    Ho dimenticato dare il benvenuto in nome del salotto a Mario Novati dal Canada!!!!!!!


  176. Maria Rosa´Colombo ( Luján , Argentina )

    Benvenuto anche a te Marco Zacchera della bellisima Verbania!!!!!!!!!


  177. ernesto ( USA )

    A MARCO ZACCHERA AN.

    L’ANNUNCIO DI FINI DI OGGI PER UNA CONFLUENZA NEL PARTITO DI UN MASCALZONE MI HA SCONVOLTO.
    INVOCO LO SPIRITO DI ALMIRANTE CHE VI ILLUMINI.


  178. silvia,são paulo,Brasile

    Carissima Francesca,vedi che ti si pensa sempre nel blog,anzi come si potrebbe non pensarci….solo che io volevo dire a te che ovviamente lo leggi piu che noi e a Danila(jax-Florida-8/2 18.52 di stare tranquille.Io non so se il nostro amico grillo parlante sará d accordo con me,ma la mia esperienza é che in Brasile esiste una grande,enorme solidarietá e piú ancora solidarietá tra la gente che meno ha,quindi state sicure che la radio avrá ricevuto molti aiuti per quella povera donna e il suo bambino. Io fremo all idea che Grillo si arrabi e con la sua arrabbiatura porti con se tutto il salotto,ma sai,io non vedo fare in Brasile tutto fuori legge, ma concordo che gl avvocati sono bravissimi…io non ho mai fatto niente fuori legge e conosco tanta gente che non lo fa,perlomeno che io sappia,(direte che non lo só,pazienza)Ció che invece mi preoccupa é che se ,non voglia mai Iddio un bambino ha un incidente in piscina a casa tua,,é vero che con un buon avvocato te la cavi,ma perche tu dici che non si permetterebbe?con tante ONG(non tutte serie d accordo ,ma ce ne sono)basterebbe un accordo,o no?Intanto ti auguro tutto il bene per ció che dici per fai,per quelli piu bisognosi,e per restare al tema(dal quale non sono uscita)é vero che alle volte la sera sentendo la Radio CBN,di appelli ne sento tanti,pure di cittadini,per saneamento basico ecc,e la radio aiuta ad aiutare si.Un abraccio a tutto il salotto


  179. Enzo Amara ( Winthrop, MA , USA )

    All’Onorevole Zacchera, benvenuto al blog di Francesca e grazie per IL PUNTO. Ad Ernesto vorrei soltanto dire che il doppio Fini-Berlusconi e’ soltanto l’inizio di una gara politica che portera’ il centro-destra ad una vittoria schiacciante che rialzera’ l’Italia e riportera’ la nostra Francesca alla RAI, tutta per noi.


  180. Lino da phuket

    Care Carla e Claudia,tempo fa avevo trascritto la canzone di DEGREGORI “BANANA REPUBBLIC” descrive la situazione pari pari qui a Phuket.Quando arrivai su questa isola 17 anni fa,avevo trovato il paradiso terrestre,era ancora una terra tutta da scoprire bianche spiagge e palmeti strade sterrate,una ventina di italiani residenti,si andava d’amore e d’accordo,ci si incontrava su un bar della spiaggia,un bar come3 si vedevano nei film,fatto di paglia e bamboo,si scherzava ci si aiutava e ci si divertiva come pazzi,poi come tutte le cose,finiscono,arrivano altri residenti si asfaltano le strade,i bars di bamboo sostituiti con bars di cemento,gli hotel nascono come funghi,la nostra isola di paradiso si trasforma in parco di divertimento sessuale,si formano i clan,ci si divide,….peccato non mi resta che vivere senza frequentare,quindi evito sterili discussioni e vivo sereno con la mia musica.
    La differenza tra gli italiani che vivono in posti come questi,oggi,non hanno nulla a che vedere con gli emigranti dell’australia,america ecc.quest’ultimi sono emigrati per migliorare i famosi viaggi della speranza,qui non si fanno i soldi,pero’ ci sono molte ragazzette…non so se mi spiego
    Per quanto riguarda la mia musica,faccio molto jazz e ragtime,qualche canzone interessante,un po di classica
    ho alcune registrazioni ,ma non so come fare per farvele sentire,forse Francesca potra consigliarmi
    un abbraccio


  181. Adriana ( Buenos Aires )

    Cara Francesca,
    Giacché l’On Marco Sacchera, responsabili esteri di Alleanza Nazionale si e inserito nel tuo salloto, vorrei inviarli un mensaggio sperando che non ti disturbi.
    In Buenos Aires c’é la seconda comunitá italiana emigrata all’estero e nel voto del 2006 degli italiani nel mondo la America Meridionale ha avuto un peso considerabile.
    Personalmente vorrei conoscere le proposte che fará Alleanza Nazionale ed altri pàrtiti per noi italiani all’estero.
    1º) toglierano la parametrazzione ai pensionati italiani in Argentina? , o continuerano a tratarli con i diritti diversi ai residenti in Italia? 2ºl’Assegno sociale per i nati in Italia ed emigratti sará pagato o lo continuerano a fare asecondo dove il cittadino italiano abbita? cioé soltanto in Italia ed Europa trattando ai cittadini diversamente asecondo dove risiedono.
    3º Molti cittadini italiani che hanno fatto 5 anni di guerra nei fronti piú sanguinosi -ritirata russa, due anni in campi di concentramento in Germania- percepiscono Euros 430 avendo inoltre fatto i contributti richiesti dallo stato italiano, nemmeno ricevono la minima come in Italia. Aumenterano queste pensione per gli ex-combattenti?
    Cara Francesca e amici del salloto, vi chiedo scusa peró non ho potuto contenermi per queste ingiustizie che subiscono i anziani.
    Cari salutiAdriana


  182. ernesto ( USA )

    ALL’ON.MARCO ZACCHERA…..
    e,continuando le ingiustizie elencate sopra da ADRIANA,BUENOS AIRES, che dire della DOPPIA TASSAZIONE
    sui redditi che a noi residenti all’estero ci pervengono dall’Italia, soprattutto le PENSIONI, che sono pesantemente tassate in Italia ed altrettanto tassate qui in Usa ??? e credo anche in altri Stati ??
    e’ vero quello che ho sentito da parecchi residenti qui
    che se si pagano le tasse in Italia non si deve ripetere la tassazione in Usa. E,come si concilia questo con la severa legge americana che impone a tutti i residenti/cittadini di dichiarare QUALUNQUE reddito che esse percepiscono da ogni parte del mondo??
    E’ vero chre esiste un vecchio accordo fra il governo italiano e quello Usa che avita la tassazione?
    Grazie, Ernesto.


  183. ernesto ( USA )

    AD ENZO AMARA, WITHROP, MA,USA
    a all’on.Marco Zacchera.
    alla tua di sopra. voglio solo ricordarti che il centro-destra vinse le elezioni in maniera strepitosa, con 100 onorevoli in piu’ alla camera e circa 50 senatori in al Senato. Che cosa ne hanno fatto di tale schiacciante superiorita’?? NULLA !! solo la legge per evitare che Berlusconi fosse condannato da ben cinque tribunali per reati diversi, concedere a quell’altro secessionista di Bossi piu’ poteri alle regioni, nella massima indifferenza di FINI – rinnegato – e votare l’attuale vergognosa legge elettorale.
    Adesso, colui che dovrebbe essere cacciato a calci dal partito, sta pensando di cancellare il glorioso simbolo del MSI, unico baluardo alla avanzata comunista, di cancellare la “fiamma’ tricolore; si deve a Bertinotti se i comunisti non sono ancora scesi in piazza in massa a gridare vittoria. Se fossi li’ li sbatterei tutti fuori dal partito col bastone di Almirante. venduti!


  184. Gabriella Tami-Valencia (Venezuela)

    PER
    Giuseppe-Conn.8 Febbraio 2008 alle 20:11- Questo ho scritto all’On. Marco Zacchera:

    Egregio Onorevole (lo é ancora ?),
    mi permetto copiarle un commento messo nel blog di Francesca Alderisi, ex-Sportello Italia-RAI, a cui anche Lei potrá accedere (www.prontofrancesca.it). Siamo in tanti che abbiamo la possibilitá di scrivere i nostri commenti sugli argomenti del momento oppure qualcosa di utilitá per gli altri.
    Ecco qui un esempio (risposta a un italo-canadese preoccupato per il prossimo periodo elezioni!)…” e qui ho trascritto il tuo a Francesco da Toronto e il resto degl’italo-canadesi.Gli mando anche una foto perché si ricordi chi sono e che ci siamo conosciuti al Centro Italo di Valencia qualche settimana fa. Ecco la risposta dell’On. Zacchera (ora vedo che ha lasciato un paio di righe in questo blog. Mi compiaccio per Francesca visto che ambedue state cercando di aiutare gl’italiani all’estero.

    Carissima, mi ricordo di lei, ci mancherebbe!!
    Sono un deputato “a termine”, poi vediamo che succede!
    Un salutone
    marco ”
    Spero che né Francesca né Marco me ne vorranno per aver fatto “pubblica” parte di questa corrispondenza. Era solo per confermare l’utilitá oltre al dilettevole di questo magnifico “salotto” condotto da Francesca. Un bacione e lei e salutissimi al resto dei “bloggisti”, Gab


  185. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    CARA FRANCESCA,
    VEDO CHE GIA’ I POLITICI ENTRANO NEL FORUM.
    SONO UNA STIRPE SEMPRE ALLA CACCIA DI VOTI.
    VEDO CHE SI CHIAMA A BERLUSCONI “MASCALZONE”
    VEDO CHE MOLTI DESIDERANO UN TUO RITORNO ALLA TV SE VINCE UN
    MASCALZONE!
    E TU ERI IN TV CUANDO ERA AL GOVERNO UN MASCALZONE!

    POVERA ITALIA…..GLI STESSI INUTILI TI RITORNERANNO A DIRIGERE !
    COSI’ INCAPACI CHE” PARLANDO DI BUON ITALIANO”,CHIAMANO “ELECTION DAY”
    “YES WE CAN ” NON ESISTE IMMAGINAZIONE NELLE LORO TESTE E COPIANO
    QUELLO CHE VIENE DA UNA AMERICA CHE ODIANO O AMANO SECONDO LA
    LORO CONVENIENZA.

    BEATI COLORO CHE VIVONO IN UN MONDO DOVE LA POESIA I SENTIMENTI E
    L’AMORE AL PROSSIMO SONO UNA PRIORITA’ DI VITA.!


  186. Salvatore (Syracuse NY. USA)

    CARISSIMI AMICI DEL BLOG, NON ME NE VOGLIATE PER FAVORE, MA SIAMO PARTITI DICENDO: NIENTE RELIGIONE E NIENTE POLITICA. ABBIAMO TANTISSIMI ARGOMENTI SU I QUALI DISCUTERE. SCUSATEMI, SPERO CHE SAREMO D’ACCORDO SU QUESTO.
    UN CORDIALISSIMO SALUTO A TUTTI I CARI AMICI.
    Salvatore.


  187. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    CARA FEANCESCA,
    SONO D’ACCORDO……
    NON RELIGIONE E NON POLITICA.!
    MA ANCHE NON POLITICANTI IN CERCA DI VOTI!


  188. Fernando Mastrangelo ( Rockville, MD , USA )

    Francesca buon fine settimana,e a tutti gli amici del blog e per tutti gli Italiani nel mondo.
    Fernando M.


  189. da Giuseppe ( USA )

    Cari bloggisti,
    Credo che l’abbiamo fatta grossa. Questo blog e` unapolitico, e deve restare unapolitico. Abbiamo sbagliato, (si non dovevo annuciare il “news” del voto canadese) credo che quell’annuncio fu` la scintilla che causo` quest’infiammata politica.
    Per adesso dobbiamo controllarci e non esprimere le nostre preferenze politiche. E non credo che sia giusto a insultare altri su questo amichevole blog fondato dalla nostra cara Francesca per aiutare tutti gli italiani all’estero.
    Essendo nel periodo quaresimale, facciamoci un esame di coscienza, e cerchiamo di stare in tema il 99,999%.

    Facciamo il nostro meglio ad essere piu` altruisti…
    e non cercare di distruggere cio` che Francesca ha fondato con tanto amore!!!


  190. Carla ( BALI , iINDONESIA ASIA )

    Carissima Francesca,immagino tu stia leggendo queto tuo blog che sta esagerando,ti prego di correre ai ripari lanciando un nuovo tema poiche’ l’ultimo
    come vedi si e’ esurito abbondantemente.Grazie e scusa dell’intrusione.
    Per favore non sbraniamoci per una persona di partito entrata nel nostro blog,trattiamolo come PERSONA senza considerare la sua provenienza politica,va bene? D’accordo?
    Mi sono talmente affezionata ai miei amici del salotto che mi dispiacciono questi disguidi.Ciao GRILLO sei una persona speciale l’ho sempre pensato,continua ad accogliere i ragazzi che non hanno tutte le fortune…..
    LINO voi per le elezioni andate in Italia a votare o avete la possibilita’ di farlo in loco?.Noi qui ,non essendoci sicurezza delle poste e telecomunicazioni dobbiamo votare in Italia.Mi farebbe piacere una tua risposta in merito.
    Saluto tutti gli amici con affetto
    carla


  191. grillo parlante - brazil ( campos gerais , BR )

    Scusatemi gente …se intervengo com molta durezza su questo argomento.
    NON TOCCATEMI LA POLITICA E L ON. ZACCHERA. Anche se non lo conosco personalmente.

    Abbiamo l’onore di ricevere um ospite prestigioso nel salotto e lo trattiamo cosi’ ?,.
    RISPETTO PER FAVORE….RICORDATEVI CHE E’ UM RAPPRESENTANTE DELLE ISTITUZIONI.
    Volete fare delle domande ? creare um contraditorio….. fatelo com civilta’.

    IO NEL 99’ HO FATTO UMA CAMPAGNA ELETTORALE…. SONO STATO ELETTO, SO COSA SIGNIFICA IN TERMINI DI SACRIFICIO FISICO E MENTALE …nel senso che alle volte si arriva anche allo scontro anche dentro la propria stessa famiglia.
    MA LA DIGNITA’ NELLA DISCUSSIONE NON DEVE MAI VENIRE MENO.

    Non aproffittiamo che francesca sia molto impegnata, e ringraziamo di questa opportunita’ eventualmente per porre delle domande a zacchera.

    L ‘on zacchera e barabra contini di forza italia ( leggetevi i curriculum vitae prima di parlare )i media non ne hanno parlato molto ma ricoprono um ruolo delicatissimo e com tutto il merito acquisito sul campo vi consiglierei di leggere qualcosa http://bp3.blogger.com/_bifohamOdgQ/R6qUBvgVNWI/AAAAAAAABbI/5ytNJH5HV88/s1600-h/Beffa.jpg

    L’ importante che nessuno si permetta di discutere la presenza di um ospite…..al massimo farete le vostre domande e dopo commenteremo insieme le loro eventuali risposte.

    Io qua sono il piu’ giovane e forse quello che vi sta piu’ antipatico …ma possibile che gente di uma certa eta’ qui debba dare il cattivo esempio ?

    Cos’e’ sta aggressivita’ ? …moderazione tolleranza….rispetto …proviamo a trasformalrla in interrogazione curiosita’….poi giudicheremo ZACCHERA ED ALTRI CHE ENTRERANNO QUI .

    …..per dindiridina :-)


  192. Lea ( Roma , Italia )

    Miei cari, nell’approssimarsi della festa di San Valentino, vogliamo rialzare il tono un pò bizzoso di questo salotto?
    per questo dedico a tutti gl’innamorati una poesia che scrissi nel lontanissimo 1940, augurando di trovare un grande amore anche ai cuori solitari.
    anche a te cara Francesca.

    OLTRE LA VITA

    Sei il sole
    che riscalda i miei pensieri

    Sei musica
    che fa cantare il cuore

    Sei come dolce nettare
    che appaga
    l’esile farfalletta
    sopra il fiore

    e la carezza lieve
    del tuo amore
    discioglie dentro l’anima
    il dolore.

    Basta il sorriso tuo
    così sereno
    per rischiarare a un tratto
    tutte l’ore

    e a te, mio tutto,
    sovrumano amore
    con dedizione tenera
    e infinita

    io sarò accanto sempre
    oltre la vita.


  193. silvia,são paulo,Brasile

    Carissima Francesca,io entro ancora nellargomento anteriore,ma per una ragione specifica….per dire aGrillo Parlante,che é un assiduo nel blog,che una volta lessi una cosa che trovo molto bella ” Non fare della gioventú una professione e neanche della vecchiaia una giustificativa”…né una né l altra.Io sono pienamente d accordo con cio che dice,del rispetto dovuto all altro,é una questione di riguardo,di educazione,chiunque esso sia,specialmente se siamo in un blog,immagino di gente perbene.Solo,e mi rivolgo a Grillo,il fatto di essere il piu giovane(poi non só,perche come sai l eta dei frequentatori del blog?)non credo ti possa permettere di generalizzare dicendo i vecchi……ma di che vecchi parli?Nonna Lea che ha dichiarato la sua etá é molto piu giovane penso,di tutti noi messi insieme,perche la gioventu sta nello spirito e non nelle anagrafe,e poi,come i politici,pure i vecchi vanno rispettati non ti pare?e se sbagliano vanno criticati per cio che dicono ma non per vecchiaia,non ti dispiacere,ma ti dico quello che penso.Un grande abraccio a Francesca e atutti


  194. silvia,são paulo,Brasile

    Cara Francesca :un adendo a Grillo Parlante,chi te l ha detto che stai antipatico ,e a chi?a me certo no del tutto,anzi.Certo che quel tuo testo,dove dicevi aver avuto 500 donne in 23 anni,3 amori veri,che guidi a 200 all ora bevendo,ecc ecc…non avendo capito l ironia(pare che era tutto ironico)mi ha strabiliato, non ho visto la compatibilitá col tema e il blog….penso che cosí sia capitato per altri,ma stai da tanto tempo nel blog ed é stata l unica volta che cé stato un gesto contro,io neanche ho detto niente perche mi sembrava inverosimile vantarsdi delle donne e della guida ubriaco…ripeto,non avendo capito(fino ad oggi) l ironia del resoconto,mi dispiace,ma la mia testa ha dei limiticredo che si limita a questo,per il resto un forte abraccio ok?


  195. Taddeo Scalici ( Estero , USA )

    Prima di tutto mi scuso con te,Francesca,perche’ per ragioni di lavoro ho potuto leggere solamente ora le varie email che t’inviano.Sono molte e sono contento per Te che ami il pubblico come lo amo io per questo continuo a fare il cantante.E’ vero che non si deve mai parlare di religione e di politica perche’ c’e’ sempre qualcuno che dissente.Ma se non parliamo di politica non miglioreremo mai la situazione nostra che viviamo lontano dalla Patria e nemmeno migliorera’ la situazione politico-economica dell’Italia.Quindi Federico,ricorda fra i due mali scegli sempre il male minore se ce ne fosse…Ma non credi che la prossima volta con Berlusconi si migliorera’?E quindi anche Francesca ritornera’ in Televisione alla faccia di chi non ce l’ha voluta…almeno abbiamo una faccia bella ed onesta che dice pane al pane e vino al vino (altrimenti sarebbe rimasta in TV con Badaloni,che non ha ascoltato la voce degli italiani nel mondo con tutte le richieste legittime ed anche legali perche’ erano state presentate dai rappresentanti legittimamente eletti dal popolo italiano all’estero.Percio’ Federico non te la prendere,anzi Berlusconi togliera’ le tasse ai pensionati ed a quelli che vivono fuori dall’Italia,parole di uno che crede nel Popolo delle Liberta’!Questa sara’ la volta buona,credimi,votate per il Popolo delle Liberta’ che vi ridara’ fiducia nelle Istituzioni e nella Giustizia mettendo le giuste persone.Ciao Francesca e chissa’ se potrai venire in Florida magari a MIAMI?!Faccelo sapere,Ciao Taddeo


  196. grillo parlante - brazil ( campos gerais , BR )

    usare il termine vecchio e’ corretto nel contesto in cui e’ inserito, si usa vecchio quando si associa a esperienza e buon esempio, non voleva essere offensivo.
    i miei vecchi quando parli dei genittori diventa quasi affettuoso…capisci ?..poi io adoro la compagni di anziani da domani ne avro’ ospiti 4 …pellegrini in visita al monaster di caramebei
    non stare sempre li a misurare tutte le parole con il bilancino immaginale invece in quale contesto sono inserite.


  197. Mario Novati ( OTTAWA , Canada )

    Mario Novati

    POCHE PAROLE : NON SONO UN POETA, MA LEGGENDO ALTRE POESIE MI E` VENUTO QUESTA PICCOLA VOGLIA DI ESPRIMERE
    QUELLO CHE SENTO NEL CUORE: VENEZIA !

    RITORNO AL MIO VECIO AMOR !
    Bondi Venessia,
    bondi tesoro,
    bondi bel anzolo,
    anozolo d’oro !

    Son partio da ti,
    Venessia mia,
    son partio in gringola
    son venuo in Canada.

    Speravo de far soldi,
    Venessia mia,
    par ritornar da ti,
    con la nostalgia !

    Bondi bel cielo
    bondi bel mar
    me sento in forma
    vogio cantare.

    Go fato miseria,
    in Canada
    ma sempre co la speranza
    a ti ritornar !

    Venezia, amor mio,
    verzime fora la storia,
    tociaro` l’anema,
    ne la to gloria !

    Quando ritornero`
    e ai Doxi cantero`,
    virtu` de nobili e trofei,
    co la voxe rota dei plebei.

    Cento batalgie,
    cento vitorie,
    baloni e musiche
    sagre e baldorie.

    Son venuo a trovarte,
    Venessia mia,
    e go trova` la bucintoro
    co la basilica de ta Ca’ d’oro

    Ne la to vita
    nei to ricordi
    trovaro` el tema
    par i nostri acordi.

    Ma sastu che qua in Canada
    no se parla e no se canta
    saria come una casa da morto
    che quando te ge si, te resti storto ~

    Te resti storto de malinconia
    Venessia Mia
    Venessia mia
    ciameme de ritorno che vegnaria!

    Al mio riotrno da ti,
    Venessia mia,
    cantero` albe e tramonti,
    la piaza el molo le cale e i ponti.

    E via cantando
    sempre de ti,
    te diro` in ultima
    bondi`, bondi`

    Mi fasso el vecio disoupa`
    lo fasso con passion,
    te canto su le corde
    ‘na vecia canzon.

    Ola`, Ola`, ola` !
    Venessia mia cita` !
    Che splendida cita` !
    Ola` ! Ola` ! Ola`!
    Venessia, magnifica cita` !

    Bondi Venessia mia,
    l’anema a ti se inchina
    rideme co quei oci
    profondi da regina !

    Son venuo a trovarte
    e te go trova bela .
    Ma ti xe bela, sastu,
    ma ti xe tanto bela,
    no ghe ne altre al mondo!

    Che campi, che canali,
    che molo e che fassae;
    le gondole se cicciola
    davanti a le casae.

    Me son mostra` un fia` da un pergolo
    vardo el to canalasso,
    ri


  198. Mario Novati ( Ottawa , Canada )

    Questa la continuazione della mia poesia che e` stata tagMe son mostra` un fia` da un pergolo
    vardo el to canalasso,
    rialto e l’academia,
    oh ! Che piasser, che ciasso !

    Te go trova,
    Venezia mia,
    te go trova` neta come un bocolo
    tra fondamente e calete.

    Ma co bela che te xe,
    Venessia Mia
    te prometo che ritornaro`
    pa starghe, sta volta…e cosi sia !

    Lezenda de San Marco
    o fior de poesia,
    prima pagina certo,
    de sta Venessia mia !

    Bondi Venessia,
    Bondi tesoro,
    bondi bel anzolo,
    bel; anxolo d’oro !
    liata a causa di spazio:


  199. maria rosaria martinellida Brooklyn, N.Y.

    Ringrazio la cara nonna Lea e il signor Enrico per lo scambio della poesia di Trilussa, mi ha fatto ricordare la mia passata gioventu’, quando frequentavo le scuole elementari al mio paese d’origine.Rispondo al signor Enrico a proposito del quadro che raffigura quel piccolo squarcio del Vicolo della Pace, purtroppo non c’e’ nessun nome su questo quadro,sembra che sia gesso stampato non so esattamente, penso sia piu’ una riproduzione, dico soltanto che rappresenta un portone, una piccola fontana a muro e dei piccoli manifesti attaccati ai muri.Sara’ stata una riproduzione di scarso valore? Grazie di cuore ad Enrico e alla cara nonna Lea.


  200. Maria Lista ( Woodbridge, Ontario , Canada )

    Cara Francesca,
    ho ricevuto la tua cartolina a Natale con estremo piacere. Io ti penso sempre e aspettavo che ritornavi a RAI International ma purtroppo non ho visto piu’ il tuo programma che a me piaceva tanto. A noi qua in Canada ci fanno vedere lo scarto dei programmi-per dirterne una la Domenica e’ una giornata piena di sport piena di partite di calcio e alla fine invece di mettere qualche programma decente mettono un programma come il “Terzo Pianeta” che a noi non interesse quanto ieri sera si parlava dell’acqua di Roma. Dopo Domenica In, solo la parte di Pippo Baudo– aspettavamo qualcosa allegra invece questi programmi sono solo lo scarto per noi immigrati che ci trattono come estranei ormai in Italia. Mi dispiace tanto perche’ paghiamo questi abbonamenti e poi vediamo questi programmi. Io parlo in nome anche di altre pensionate. Non voglio piu’ annoiarti….saluti affettuosi da parte di Maria Lista.


  201. ziswtxum ( QWefNRGBDYmZE , QKuoPIhdJFOaBTYyh )

    rf9vmg lmbnftgsdtig, [url=http://owkmxnowrwdq.com/]owkmxnowrwdq[/url], [link=http://wmzjlebrlijj.com/]wmzjlebrlijj[/link], http://nxvvuizaqlgx.com/


  202. britney spears in stocking ( Algiers , Algeria )

    britney spears in stocking [url=http://www.disciplesconnect.com/user/320]britney spears in stocking[/url]


  203. lindsay lohan tits ( Algiers , Algeria )

    lindsay lohan tits [url=http://www.jewcy.com/user/11927/beerdsa]lindsay lohan tits[/url]


  204. red tube ( Algiers , Algeria )

    red tube [url=http://rezzable.com/users/fasare]red tube[/url]


  205. Daniele ( Cagliari , Italia )

    Ciao a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Mi chiamo Daniele ed ho lavorato nel campo delle radio per ben 11 anni poi ho perso il lavoro :-( Mi piacerebbe continuare questo lavoro fuori dall’italia…qualcuno può aiutarmi a trovare radio italiane nel mondo????
    Grazieeeeeeeeeeeeee


  206. Franca Maida ( caltagirone ct sicilia )

    My dear Francesca , dopo tanto tempo che pensavo di scriverti , finalmente stasera eccomi qui. io la mia gioventù lo trascorsa in Australia , precisamente in Rosanna Melbourne. bellissimo posto . non c’è un giorno che non penso a quei tempi per me bellissimi , nel frattempo che scrivo ho il magone per la nostalgia di tornare per sempre in australia. Nel 1913 sono stata a Melbourne 1 anno , poi a mal cuore sono dovuta rientrare. A me l’italia non piace , non si vive bene, la vita è diventata impossibile , specialmente per gli anziani .Adesso qui è molto tardi mi stò guardando il festival di San remo. ma se ti fa piacere ti scriverò ancora la prossima settimana e ti racconterò. io ho tre figli nati in Australia . sono poetessa , partecipo ad una trasmissione televisiva locale e leggo le mie poesie. Adesso ti lascio, ti auguro una buona giornata sia a te che a tutto lo staf. e a tutti gli ITALIANI in australia.. ciao <3


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili