prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

Archivio di febbraio 2008

giovedì 28 febbraio 2008
TRIBUNA POLITICA

Per prima cosa desidero ringraziarvi veramente di cuore per avere in questi giorni trattato con pertinenza il tema della cittadinanza. Come vi ho già accennato, il blog da questo momento si arricchirà della presenza di alcuni autorevoli collaboratori, che con grande entusiasmo e partecipazione hanno accolto il mio invito a rispondere alle domande di chi vive lontano dall’Italia ed è spesso disorientato dalla troppa burocrazia. Il primo consulente ad entrare a fare parte del nostro “salotto mondiale” è stato il DOTT. CLAUDIO BALLETTA, Viceprefetto del Ministero dell’Interno e ringraziandolo a nome di tutti voi per la cortese disponibilità, vi anticipo che saranno molti altri gli esperti che avrete modo di ritrovare nelle prossime settimane. Per ora non vi anticipo nulla e vi chiedo solo ancora un po’ di pazienza per fare in modo di potere elaborare con la dovuta calma, alcune risposte ai vostri molti quesiti. Da quando sono tornata dal mio viaggio in Australia, avverto molto forte la necessità di occuparmi di “cose” importanti….. non che prima non lo facessi, anzi! Però credo che il mio diario in rete rispecchi non solo le mie emozioni, ma anche le mie intuizioni e farò di tutto per continuare a perseguire fino in fondo il mio obiettivo: creare uno spazio libero per dare voce agli italiani nel mondo. Come sempre mi sono dedicata con grande interesse alla lettura dei vostri commenti e desidero rispondere ad alcune vostre domande e considerazioni che mi hanno fatto molto riflettere. Inizio con piacere da FEDERICO, da Key Biscayne, Florida, Stati Uniti, che scrive “L’avere un blog comporta spese e molta dedizione dalla tua parte! Scusa…. ma di cosa vivi?” Grazie Federico per interessarti alle mie “finanze”; anche se qualcuno (giustamente!) ha interpretato come troppo personale la tua domanda io rispondo volentieri perché so che tu me l’hai fatta motivato da affetto nei miei confronti ed anche da una certa apprensione per il mio futuro professionale. Non vi nascondo che in alcuni giorni anche io avverto una certa ansia: a giugno sarà un anno che non lavoro ed essere stata esclusa da Rai International, sicuramente non è stata una notizia che mi ha fatto piacere. Vorrei chiarire una volta per tutte che la mia scelta di continuare ad avere un contatto con chi mi ha seguito e voluto bene per tanti anni, è nata dalla convinzione di non volere azzerare quelle che sono le mie competenze acquisite in ben 1200 puntate di SPORTELLO ITALIA. Il fatto che sia stato deciso di non confermarmi alla conduzione del MIO programma, mi ha incentivato ancora di più a non “mollare”…. io credo troppo in quello che faccio e per questo ho deciso di investire una parte dei miei risparmi in questo blog, che ci tengo a ricordare a tutti voi, non è finanziato da nessun partito politico, associazione, ente vario e via dicendo. Continuo a vivere delle mie risorse, certa che prima o poi (speriamo prima, che poi!!) possa tornare ad avere uno spazio televisivo dedicato agli italiani nel mondo. E poi come fa notare SAVERIO, da Fountain Hills, in Arizona, “La Francesca è di antica nobiltà e discendenza. Agli atti della corte, risulta possidente di immense quantità di terreni, ducati sulle costiere Amalfitane.” Ciao Saverio, quanto scrivi mi ha fatto molto sorridere e poi come diceva il grande Totò “Signori si nasce ed io modestamente lo nacqui!” Continuando a sbirciare tra i vostri commenti desidero ringraziare LUIGI, da Sydney, in Australia, che afferma “Francesca, saresti la persona ideale per rappresentare la politica degli italiani all’estero.” Grazie Luigi per avere tanta fiducia in me, ma come ho già avuto modo di specificare più volte io credo che in politica non ci si possa improvvisare e poi mi ritengo persona troppo “vera” e non so se avrei vita lunga in mezzo ai politici di mestiere. A tale proposito torno a fare velocemente riferimento ad un commento scritto sempre da FEDERICO “Propongo invece di votare i candidati, di scrivere il tuo nome in modo da formare una lunga catena….” No, Federico!!! Non sia mai, in questo modo il voto non sarebbe valido e mi sentirei in parte responsabile. Come scrive GIUSEPPE dal Connecticut, Stati Uniti  “Cari blogghisti, io sarei il primo a sponsorizzare Francesca come nostra rappresentante al Governo, ma ci sono alcuni dettagli che lo impediscono.” Carissimo Giuseppe, grazie per la tua doverosa precisazione ed a tale proposito invito tutti a leggere con attenzione i dieci punti che hai evidenziato. Una cosa però mi piacerebbe veramente moltissimo: condurre un giorno un programma televisivo politico, in cui potere mettere a confronto a modo mio, i rappresentanti politici degli italiani all’estero. Faccio questa riflessione perché è notizia di poco fa che la Commissione di Vigilanza della Rai ha deciso quali saranno le modalità televisive per informare gli elettori: nessun faccia a faccia, ma una serata su RaiUno con tutti i candidati premier. La Commissione approva quindi la formula della trasmissione televisiva in diretta, che durerà un’ora e mezza e vedrà presenti tutti i candidati. La trasmissione sarà moderata da un giornalista Rai ed andrà in onda negli ultimi dieci giorni di campagna elettorale. Questo per quanto riguarda la televisione pubblica italiana nazionale, per ciò che concerne invece Rai International, è sempre notizia di poco fa che saranno trasmesse otto Tribune Politiche, due per ciascuna ripartizione geografica della Circoscrizione Estero. Questi otto appuntamenti elettorali saranno registrati negli studi di Saxa Rubra a Roma e saranno condotti dal Direttore di Rai International Piero Badaloni e dai Vicedirettori. In più verrà mandato in onda un programma settimanale della durata di quindici minuti, dedicato alle iniziative elettorali organizzate dalle diverse liste in ogni parte del mondo. Che dire? Io confido che gli elettori all’estero arrivino ben informati e preparati all’importantissimo appuntamento del voto e non posso non fare una nostalgica citazione alla TRIBUNA POLITICA di tanti anni fa. Chi di voi se la ricorda? Facendo una ricerca in internet ho trovato un interessante articolo che vi segnalo, in cui si ripercorrono alcune tappe di quello che è stato l’appuntamento televisivo politico più catalizzante della storia della televisione italiana. Il meccanismo era piuttosto semplice: un moderatore, in genere un giornalista Rai, aveva il compito di fungere da “cronometrista”, sia nei dibattiti tra gli esponenti dei vari partiti, sia nelle conferenze stampa con i leader di partito, nelle quali era presente un gruppo di giornalisti, rappresentanti ognuno di una testata sorteggiata. Clicca qui per l’articolo completo. E sempre facendo una ricerca in rete ho scoperto che sono andate letteralmente a ruba le videocassette che ripropongono le TRIBUNA POLITICA con le interviste ai leader politici di anni fa: Andreotti, Berlinguer, Almirante, Fanfani, Pannella….. Erano proprio altri tempi, non solo televisivamente parlando!! Ed a proposito di televisione ho deciso di dedicarvi una vera e propria chicca presa da You Tube: uno sketch di una puntata di “Studio Uno” del 1961, in cui una inequiparabile Mina, partecipa ad una particolarissima TRIBUNA POLITICA con il Quartetto Cetra. Prima di lasciarvi la parola, oggi desidero utilizzare al massimo le potenzialità dello strumento telematico, facendovi una domanda importante. Sono rimasta infatti molto colpita da una notizia ripresa qualche giorno fa dall’agenzia di stampa AISE, nella quale viene fatto riferimento ad una dichiarazione dell’Onorevole Marco Zacchera, che invita tutti gli elettori all’estero a fare attenzione ai Patronati. Mi interesserebbe molto sapere direttamente da voi, che siete i diretti interessati, cosa ne pensate a riguardo, certa che anche questa volta contribuirete a rendere ancora più vivace questa pagina del mio diario…