prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

giovedì, 24 gennaio 2008
E’ CADUTO IL GOVERNO PRODI

Ho appena capito che avere un blog non è per niente facile dovendo decidere in quattro e quattr’otto se scrivere o meno la notizia di qualche minuto fa che il Governo Prodi non ha ottenuto la fiducia al Senato con 161 NO e 156 SI. Sinceramente ho avuto molti dubbi nel farlo perché mi sono prefissata nella mia “linea editoriale” di essere assolutamente apolitica in coerenza con quello che è sempre stato il mio comportamento anche durante tutte le puntate di SPORTELLO ITALIA da me condotte. Entrare nelle case dei telespettatori è sempre stata per me una fortissima emozione, ma anche una grande responsabilità ed a questo proposito vorrei citare una frase detta da Raffaella Carrà durante una puntata di qualche mese fa di Anno Zero, il programma condotto da Michele Santoro. Si discuteva di politica e televisione e la mia grande Maestra ha affermato che ognuno ha le proprie idee politiche, ma quando lei è in televisione è di tutti gli italiani indipendentemente da quale siano le sue idee ed io, cara Raffaella, ancora una volta la penso esattamente come te! Nelle mie riflessioni di questi ultimi minuti ho valutato vari aspetti e sono giunta alla conclusione che sarebbe stato un segno di grande rispetto, lasciare uno spazio del mio diario in rete a quelle che sono le vostre considerazioni a caldo, anche perché come ben sappiamo gli italiani all’estero hanno da poco raggiunto il traguardo del voto e quello che è appena successo sicuramente coinvolge non solo chi ha votato (gli italiani iscritti all’AIRE) ma ogni italiano che vive il rapporto con la Madre Patria come un sentimento forte ed incondizionato. Considerando la delicatezza dell’ argomento vi invito ad usare un linguaggio “pulito” e non rendere il nostro meraviglioso “salotto mondiale” un luogo dove urlare ed ostentare le proprie ideologie, magari litigando tra di voi solo perché la pensate in maniera diversa. Di discussioni dai toni forti ne vedremo, ascolteremo e leggeremo molte nei prossimi giorni. Cerchiamo quindi di creare, come stiamo facendo ormai da più di un mese, un momento di confronto sereno, magari potreste farmi sapere cosa ne pensate della crisi politica che sta attraversando l’Italia e se secondo voi sarebbe il caso di tornare subito al voto o istituire un Governo tecnico temporaneo. Come sempre a voi la parola e fatene buon uso!

234 Commenti a “ E’ CADUTO IL GOVERNO PRODI ”

  1. maurizio ( mexico city , Mexico )

    Io mi astengo


  2. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    A tutti VOI non Poletiziamo il “SALOTTO” che Dio ispiri e ilumini i nostri Politici a facciano qualcosa per salvare la nostra Grande e amata Patria Italia!
    VIVA ITALIA! LUIS.


  3. GAETANA ( MELBOURNE , A )

    C’ERA DA ASPETTARSELO CON TUTTI CONTRO, NON LE HANNO DATO LA POSSIBILITA DI GOVERNARE. CERTO UNA COSA E CERTA SIAMO DIVENTATI UN PAESE DEL TERZO MONDO ( QUESTA E LA MIA OPINIONE. NON DEVONO ANDARE AL VOTO,
    MA FARE UN GOVERNO TECNICO PER IL MOMENTO.
    MI DISPIACE PER GLI ITALIANI ALL’ESTRO CHE CREDONO NEI LORO ( EROI ) DI GOVERNO.PENSATE CHE ABBIAMO RICEVUTO LA NOTIZIA TRAMITE LA BBC DALL’INGHILTERRA, 5 MINUTI DOPO. AUGURO ALLA NOSTRA ITALIA CHE LE COSE SI METTONO A POSTO PIU PRESTO POSSIBILE. GAETANA


  4. Juliana Guelph On Canada

    Io personalmente sono neutra alla politica e non meneindento a fatto,
    Pero’ voglio,dire quello che ho notato, che e’ molto difficile di accondentare tutti,
    La gende si lamendava quanto cera Bellusconi, come pure ora che cera Prodi,
    Pero quello che c’e’ stato l’anno fatta unpo sporcca,sui confrondi di Prodi.

    Saluto a tutti,e spero che si aggiustano fra di loro.J D


  5. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    CARA FRANCESCA,
    PRODI HA FATTO MALABARISMI DEGNO DEL PIU’ BRAVO GIOCOLIERE DEL MONDO
    PER STARE A GALLA IN MILLE CRISI DI GOVERNO.
    OGGI NON C’E’ LA FATTA…………
    LA POLITICA E’ SPORCA…..PIENA DI INTERESSI……..
    OGNI TANTO IL POPOLO TORNA AD ESSERE RE…….E……
    CUANDO SI VA AL VOTO ………RORDATE TUTTI ……CHE……….

    “OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA”


  6. martino ( adelaide , australia )

    Gia’ e’ caduto il governo di un paese ‘civile’ che presenta da 100 anni 3 associazioni criminali a livello nazionale e oltre. Che dio ce la mandi buona. Ora non si fara’ sicuramente la legge sul conflitto d’interessi, speriamo nella riforma elettorale che deve essere per forza alla francese, tedesca, spagnola eccetera, non riusciamo a fare niente di buono che sia all’italiana.In Italia con tre gradi di giudizio basta che vada bene una volta su tre e l’accusato esclama: ho sempre avuto fiducia nella giustizia (quando e’ assolto). Il rinascimento e’ finito da un pezzo e abbiamo vissuto di rendita culturale.
    martino


  7. lino da phuket

    OGGI ESSERE DI DESTRA O DI SINISTRA NON HA SENSO VISTO IL PIETOSO SPETTACOLO OFFERTOCI DAI NOSTRI POLITICI,DISCUSSIONI DA BAR DELLO SPORT,LA POLITICA E’ MORTA CON LA MORTE DI TOGLIATTI E ALMIRANTE,CREDETEMI IL CAMBIO DI GOVERNO PER NOI ALL’ESTERO E ANCHE PER QUELLI IN ITALIA,NON CAMBIERA NIENTE NEL MIGLIORE DEI CASI SE NON ANDRA PEGGIO.
    A TUTTI GLI ITALIANI DICO CHE DIO CI PROTEGGA


  8. Leonella di FAIV ( Caracas )

    Felicissima per la 2a – e speriamo definitiva – caduta di Prodi.


  9. lino da phuket

    P.S.
    L’ITALIA E’IL PIU BEL PAESE DEL MONDO…..SENZA I POLITICI


  10. luciana cianfarani ( Troy, mi , usa )

    Carissima Francesca, sono 60 anni che questi italiani hanno avuto l’opportunita` di democraticamente eleggere un governante che guidi questa nazione e popolo verso il bene e per il bene di tutti i cittadini non solo di alcuni pero` ancora non capiscono che non e` il benessere del partito che fa una nazione forte ma quello di ciascuno dei cittadini. Come ho sempre detto dove ci sono troppi galli non si fa mai giorno. ELIMINATE TUTTI QUESTI PARTITI! Quanti governi sono caduti in questi 60 anni? Cosa deve succedere per far svegliare tutti gli italiani che vivono in queste condizioni? Ma per caso l’Italia e` una nazione del 3zo mondo? Forse devo appellarmi ai capi di ogni partito e chiedere a loro di essere coraggiosi e veramente pensare al benessere del popolo invece delle loro tasche. Cosa devo dire: CHE LA NAVE VADA A FONDO, MICA E` NOSTRA, tanto a loro non gliene frega. luciana


  11. Gino Amoretti ( Lima , Peru )

    Credo che si deve stabilire un governo tecnico temporaneo. Andare subito alle elezioni credo che non sia la soluzione giusta.


  12. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cara Francesca,
    io la notizia l’ho avuta dall’ANSA, non dalla RAI con una Gigliola Cinquetti che continua imperterrita il suo programma.
    Detto questo, a me interessa poco che si abbia un Governo tecnico temporaneo o che si vada subito alle elezioni. L’importante per me e’ sapere che il prossimo governo abbia una maggioranza tale da poter legiferare senza lemosinare voti ogni volta che c’e’ una decisione importante da prendere. E di decisioni importanti da prendere, per non parlare di vere e proprie emergenze, ce ne sono tante in Italia.
    Un abbraccio,
    Giorgio


  13. vanda foschi ( Belo Horizonte , Brazile )

    I discendenti che vivono al’ estero vogliono votare ma non conoscono la realtá del’Itália.


  14. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    ITALIA

    Italia sei grande nel bene e nel male!

    Ti popola ovunque la gente cordiale

    Che semina i campi radiosi e fecondi.

    La gente che soffre e che tacita aspetta.

    Che ha mente geniale e che sa lavorare

    Poeti e artigiani son tutti tuoi figli

    E adesso per loro distruggi gli artigli

    Di tanta violenza che oltraggia e avvilisce.

    Ritorna com’eri ! Oh Italia possente!

    Riforma i sentieri più fulgidi e fieri

    Che secoli addietro già furono amati

    E gli avi d’un tempo saranno onorati.

    nonna Lea


  15. Mena (San Francisco)

    Cara Francesca, ancora una volta il mio cuore piange.
    Soffro quando vedo la mia Napoli in ginocchio a causa di
    una politica vergognosa troppo impegnata nei propri interessi.Questi ultimi avvenimenti ci danno ancora prova di quanta ipocrisia regni alla camera al parlamento,ma chi deve pensare al paese al suo benessere?
    ai suoi cittadini che fidano nelle istituzioni,sperando in un mondo migliore. Ora si va alle urne ad eleggere CHI??
    Sara’ utopia, ma si faccia piazza pulita,l’Italia possiede uomini validi: economisti,imprenditori,scienziati> Individui capaci di scindere il bene dal male portiamoli al governo e abbandoniamo questo sudiciume che non fa altro che infangare l’immagine dell’Italia nel mondo,mentre chi ne fa le spese sono i nostri concittadini.
    Ti saluto sempre con grande affetto.


  16. Maria Grazia ( Pto La Cruz , Venezuela )

    Mi dispiace non politicamente parlando, ma perchè a me crea un senso d’ incertezza, tutto da rifare e speriamo bene! Sto vivendo in Venezuela, un paese con “elezioni” frequenti, l’ ultima il 2 dicembre: siamo stanchi, basta….. speriamo che l’ Italia non vada sulla stessa strada.


  17. Matías Marini ( Buenos Aires , Argentina )

    Non mi sembra normale che un intero governo debba cadere perchè uno dei suoi ministri si sia dovuto dimettere per un’inchiesta giudiziaria. In altri paesi questo sarebbe solo una crisi politica, ma non di governo. Non è possibile che ancora oggi nella politica italiana un piccolo partito inneschi una crisi del genere. Quindi, le maggioranze devono essere autosufficienti e non fatte solo per vincere elezioni.
    È un peccato che un paese membro del G8 come l’Italia abbia ancora un sistema politico così debole, con ripetute cadute politiche. Perciò, prima di andare alle urne, ritengo necessario stabilire una larga intesa bipartisan che consenta una seria riforma della legge elettorale (quella attuale con premi di maggioranza solo alla Camera è micidiale) e la messa in atto di un vero bipolarismo alla spagnola che consenta al Paese di evitare il ricatto dei partiti nani, come li chiama il lucido Giovanni Sartori. Per fare ciò, ci vuole un governo istituzionale o tecnico, richiesta dal Presidente Napolitano, che metta in atto queste riforme prima di tornare alle elezioni. Altrimenti, si rischia un’altra crisi.
    A sinistra, c’è già una chiara leadership: Walter Veltroni, capo del nuovo Partito Democratico e sicuramente prossimo primo ministro. A destra, invece, non sono ancora d’accordo: Berlusconi vuol resistere e Fini vuole guadagnare spazio. Manca ancora in loro un accordo allo stile PD.
    Come italiano all’estero mi auguro solo una cosa: che questa crisi diventi un’occasione perché i giovani possano finalmente approdare in Parlamento. In Italia ci vuole un cambio generazionale. Come la pensate?
    Saluti a tutti.


  18. Luigi Aiello ( Kenosha,WI. , U.S.A. )

    Ciao Francesca,ho letto la notizia del governo Prodi, non che cambii molto per noi qui in America, ma grazie per averci dato la notizia cosi presto, continua a fare un buon lavoro,a mantnerci informati..

    Cordialmente. Luigi Aiello


  19. Enrico Montelli ( Miami , USA )

    Affinche’ una barca arrivi in porto ha bisogno della voga continua ed all’ UNISONO dei suoi rematori . Speriamo che ” ministri” (sic) come Pecoraro Scanio,Oliviero Diliberto, Luxuri e compagnia bella , che hanno sempre remato contro corrente, non facciano parte del prossimo equipaggio perche’ un timoniere solo non potra’ mai farla andare.


  20. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Si, è caduto!

    Adesso sarà il turno di Silvio (Il “Berlusca” nazionale …..), probabilmente…

    Saprà fare meglio???

    Mbè, di certo sarà difficile fare *peggio* ed in ogni caso per quanto riguarda noi italiani all’ estero, quello “buono” sarà quello che si deciderà *finalmente* di ricordarsi che esistiamo anche quando *non* ci sono imminenti elezioni; per noi sarà quello buono colui il quale si occuperà di potenziare e migliorare la rete consolare e soprattutto *controllare* l’ operato della stessa, istituendo appropriati, reali ed efficienti controlli; per noi sarà quello “buono” colui il quale si preoccuperà di tutelare energicamente i diritti umani e civili degli italiani all’ estero, turisti e residenti, troppe volte impunemente calpestati da governi e/o frange deviate e corrotte del sistema giudiziale di molti Paesi, in particolare in America Latina, abusi i quali troppo spesso vengono, apparentemente, messi in secondo piano o diminuiti di importanza in nome delle “buone e prospere relazioni economiche e di amicizia” fra l’ Italia e detti Paesi.

    Spero che fra i lettori ci sia qualche ispettore del MAE o Ambasciatore, perché avrei tante cose da dire.

    In ogni caso, come ho detto, spero che chi venga dopo di Prodi, sappia rimettere l’ Italia al posto che gli Italiani residenti ed espatriati, ci meritiamo sulla scena mondiale.

    W la Repubblica!

    Stefano Mollo.
    Guayaquil, Ecaudor.


  21. Chiara, USA ( Pittsburgh , Pa )

    Anche io , appena tornata dal lavoro, so la notizia dal blig di Franceasca, piuttosto che da RaiInternational
    ( che era accesa perche’ mia madre e’ qui in visita dall’Italia) . Sicuramente il Direttore Badaloni sta programmando un programma” politico” per stasera . Lancio una scommessa su quale trasmissione scegliera’….

    Detto questo, mai e poi mai vorrebbe che tornasse il vecchio governo…


  22. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Post Scriptum; l’ ho saputo da rainew24, che si può seguire in diretta su

    http://www.rainews24.it/ran24/rainews24_2007/live/player/

    Ciao, Stefano.


  23. Giuseppe ( " Giose' " , USA )

    Faceva piu` bella figura a dimettersi, ma forse e` politica, Sperava forse?
    Ma quardando “Italia RAI” hanno fatto vedere celentano che cantava vestito da straccione, come “no morto de fame”, Credo che era il modo della cinquetti di annuciare la “Caduta dell’Impero di Romano”.
    Se era negli Stati Uniti, un “FLASH NEWS” avrebbe fermato i programmi in corso per darci la notizia.

    Non per cambiare tema, ma voglio chiedere scusa se mi sono intromesso parecchie volte nel blog sullo stesso tema, e chiedo gentilmente ad altri che non commettessero lo stesso sbaglio, e limitarsi a meno e non tanto lunghi commenti, e dare ad altri l’oppurtunita` di “innaffiare l’orto”.

    E non credo che sia giusto di far diventare questo Blog un “Batti Becco”.
    Un po` di “Self Control” non ha fatto mai male a nessuno..
    Grazie, e preghiamo Iddio per un migliore Governo.


  24. Enrico ( Sydney , Australia )

    Cara Francesca.
    Era inevitabile. Le cose stanno precipitando rapidamente in Italia e cio’ si riflette anche nella politica.
    Mi auguro che una futura generazione di politici, ponga fine ad un sistema corrotto, dove si combatte solo per proteggere gli interessi di chi e’ – o ambisce – al potere, volontariamente trascurando i problemi della nazione. Purtroppo questo atteggiamento sara’ molto difficile eradicare in quanto da molti decenni e’ stato il solo motivo conduttore dei diversi governi.
    Che peccato!
    Per cio’ che riguarda il ritorno diretto al voto o ad un Governo temporaneo io penso che il Presidente della Repubblica ha le idee chiare e senz’altro scegliera’ l’alternativa piu’ opportuna.
    Per tutti gli Italiani, residenti o all’estero, questo e’ un momento per considerare SERIAMENTE questi fattori nella luce di un futuro migliore per la nostra Patria.

    Salutoni a tutti.


  25. Pier Ludovico Pavoni

    Cara Francesca,
    avevo da tempo in serbo una bottiglia di Champagne e questa sera l’ho stappata con soddisfazione. Mi auguro che il Presidente della Repubblica non abbia in mente di rimandare Prodi alle Camere come ha già fatto una volta. Per il futuro considero indispensabile un Governo di transizione che realizzi la nuova legge elettorale. Quanto al voto degli italiani all’estero, spero che venga organizzato meglio dell’ultima votazione, quando abbiamo notato purtroppo l’inefficienza di molti Consolati. Ho anche un desiderio: che gli italiani all’estero che non sono al corrente della situazione politica italiana, non votino.


  26. SCAROGNI ANTONIO ( YONKERS NEW YORK , USA )

    Ciao Francesca,come si deve governare un paese se non si da possibilita di finire il termine .in Itaia ci stanno troppi partiti e coruzione.


  27. Saverio ( Fountain Hills , Arizona Usa )

    Caduta Di Prodi

    Gli Italiani festeggiano per strada,come quando l’Italia vinse i mondiali.Connazionali c’e’ da piangere.
    Si va di nuovo alle elezioni; con i prodiani,i diniani,i mastelliani,il senatur e senatore a vita,il belluccio,il baffetto,il casini,il berlusca,i veltroniani,i soliti.Comunque,chiunque arrivi la casta e’ sempre la solita.
    Siate pronti:Li vedremo tutti in prima serata sul carrozzone di mamma Rai a sbraidare,insultarsi,calunniarsi,etc.
    Non cambiera nulla,solo uno sperpero di denaro.
    Non e’ ammissibile che un tale salta banco (Mastella)con quattro gatti,fa saltare un governo,che abbi governato bene o male,non e’ questo il modo di stare in un governo di coalizione.
    Mastella: non c’e’ stata soliderieta nei nostri confronti.
    Ma che cosa avevi da difendere, quando tutti del tuo partito,incluso la tua Signora e Suocero sono stati messi al fresco.
    Corrono voci,alle prossime elezioni il Mastella confluira nelle liste del CDL a fare cosa,a minare un eventuale prossimo governo.
    Saluti,
    Saverio


  28. Alessandro

    Adesso ci saranno le opinioni ovviamente discrepanti fra i frequentatori di questo salotto, e guai se non fosse cosi. Gia ci sono commenti vari, che sono del tutto leciti e anche ragionevoli. Senza entrare nel merito, su una cosa pero siamo tutti daccordo: Francesca e stata sostituita dal governo che e appena caduto, per far posto a la cantante, per il concetto di dover “sistemare” gli amici di partito, in barba alla meritocrazia che dovrebbe essere il vero interesse degli italiani, tutti.


  29. Gianni ( Bostonia , USA )

    Nostra Francesca!
    La tua posizione “apolitica” e’ politicamente corretta in referenza alla caduta del Governo.
    Presto vi sara’ un’ altra amministrazione, e dovrai darti da fare con conoscenze ed appoggi per “defenestrare” l’ altra e tornare a Sportello Italia.
    Se necessario potrai organizzare qualcosa che noi dall’ estero potremo dare voce in capitolo. Ti vogliamo di nuovo! Siiiiii…di nuovo!


  30. Francesca verde ( Melbourne Australia , Craigieubrn )

    Carisssima Francesca, io di politica non me ne itento, so solo che il pesce da mal odore dalla testa poi quanto DIO ha creato il monto, le urtime sue parole ha detto io faro una cosa che amerete piu di me e questa era la moneta, quinti tutti vanno la per un solo scopo non sanno che il polo sofre come ora sofre la nostra ITALIA, noi allestero sofriamo in sieme a lei quinti ci vorebe una persona che si farebe prima unesame di coscienza, e poi andare a governare, ma poi tutto questo sara troppo perfetto, un augurio che tutto si agiustera al piu presto. Francesca da Melbourne Australia


  31. pasquale ( clifton , usa )

    Cara Francesca sono contento che questo governo e’ caduto. E’ stato un governo che ha portato l’Italia in declino. Spero che ci saranno nuove elezioni ma con un governo piu’ forte, eliminando tutti questi piccoli partitini che non fanno altro che ostacolare l’economia e il progresso. comunque se la sinistra vincesse un’altra volta andremo di nuovo in declino. la sinistra non ha nessun valore umano e neppure e’ sensibile alla moralita’ cosi come descrive la legge di Dio.
    Ciao, e viva l’Italia.


  32. Lea ( Roma , Italia )

    Carissimi tutti, avrei voluto limitarmi alle sole parole poetiche per augurare alla nostra Patria un ritorno a quella serietà politica che l’aveva resa maestra del diritto, ma mi rendo conto che se non cambiano radicalmente i candidati non avremo nulla di nuovo.
    ma nel constatare che l’amor di Patria che esiste fra voi connazionali all’estero, non si trova più fra quanti ( sempre i soliti) saranno in lizza per formare un nuovo governo, chiedo: perché non si fa avanti uno di voi che dal difuori vede ciò ch’è sbagliato e avendo assimilato anche esperienze di altre nazionalità, saprebbe raddrizzare le cose storte di questo nostro bellissimo e amato paese.
    fatevi avanti!
    l’invito ve lo fa la vostra nonna lea.


  33. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    Nonna Lea, ….

    io sarei *ben contento*, avrei tempo e sarei disponibilissimo per andare a Roma a difendere gli interessi di noi Italiani all’ estero … ma come si fa?

    Io non sono un politico e non ho mai fatto politica, ma ho un cervello funzionante, so leggere e scrivere (qualcuno dice anche bene …) e di certo so quali sono i nostri problemi ….

    Come faccio?

    Stefano.


  34. anna -Sao Paulo/Brasile

    Stavo vedendo la RAI, programma della Cinquetti. Qui avrebbero interrotto per una notizia così qualunque giornale, loro invece no. Così che l’ho saputo grazie al nostro blog.
    Io sono d’accordo con Pier Ludovico Pavoni 23.10. Io non me ne intendo di politica, comunque non avrei votato, non me la sarei sentita in coscienza, solo che comunque non l’avrei potuto fare, i miei nipoti hanno ricevuto tutto per votare, io niente…valli a capire.
    Comunque se è un bene per l’Italia, meno male, mi sembra che la maggioranza è contenta…


  35. Ezio - Manuel Antonio - Costa Rica

    Hola Francesca, sono le 17.05 locali l’una del 25 Italiana. Per alcuni secondi e’ apparsa sullo schermo l’edizione straordinaria del telegiornale con l’annunciatrice che dava, probabilmente alcune ore fa in diretta per l’Italia, l’annuncio della sfiducia al governo. Saranno stati una decina di secondi poi…..il nulla, poi il logo Rai Italia per altri interminabili secondi e poi il solito Varieta, e in questo momento un pezzo in bianco e nero….roba da cineteca!!! Ecco come ci considerano. E chiaro che all’una di notte non ci sia in redazione uno straccio di giornalista in grado di fare ulteriori commenti sulla notizia e che probabilmente il tecnico che si e’ preso la briga di mandare in onda la notizia, peraltro immediatamente censurata , domani si prendera’ una strigliata coi fiocchi ma la sfiducia e’ stata data piu’ di cinque ore fa. Direttore Badaloni dov’eri? Ad aspettere ordini e direttive dal MinCulPop? (Ministero della Cultura Popolare cui era affidata la propaganda di regime ai tempi del Duce)
    Che Dio ce la mandi buona e che questa volta la casa della liberta’ corra unita per riprendersi 5 dei 6 senatori all’estero cui avrebbe avuto diritto con il 65% dei suffragi!!!!!! Chiedo scusa, non avrei voluto schierarmi partiticamente ma non ce l’ho fatta.


  36. YaraPacchioni ( San Paolo , Brasile )

    Cara Francesca Penso que Prodi ha fatto bene estare nel senato per la votazione ma agora andare afare votazione antecipada non sia una soluzione giusta, bisognerebbe cambiare a forma de fare politica. Per momento penso che um governo tecnico temporaneo seja a giusta postura a ser tomada.
    Un abracci a tutti Yara


  37. VILMA WALLY FARINELLO SERAI ( SANTOS , BRASILE )

    CARA FRANCESCA
    QUESTO ASSUNTO MI INTERESSA E MOLTO. NON DANDO LA FIDUCIA A PRODI (IL MIL FAVORITO ASSOLUTAMENTE) CHI PERDE É L ´ITALIA SICURAMENTE. NON HANO LASCIATO A GOVERNARE, L ´OPOSIZIONE ERA MOLTO FORTE VERSO DI LUI, INVECE DI SEMPRE CRITICARE, DOVEVANO UNIRSI IL PROL DELL ´ITALIA. SPERO SOLTANTO, CHE BERLUSCONI, VADA IN PENSIONE IL PIU PRESTO POSSIBILE.SCUSATEMI FRANCESCA, MA NON POSSO LASCIAR PASSARE IN BIANCO QUESTA MIA OPINIONE.
    VEDIAMO ADESSO COSA SUCCEDERÁ. SPERO CHE L ÍTALIA DIVENTA COME ERA, GRANDE E FORTE.
    UN ABBRACCIO DELLA

    VILMA WALLY FARINELLO SERAI


  38. maria riciardi ( miramar , argentina )

    Anche io sono a-politica anzi non ho mai votato in vita mia. Sono giornalista all estero e credo che la vita in Italia era diventata molto difficile in queste giorni….mi dispiace per tanti amici e familiari italiani e tutto il popolo italiano…..


  39. Giuseppe (Dal Canada)

    Nonna LEA, sei grande!!
    Se si potesse tornare al tempo dei grandi poeti….
    Ciao Francesca!


  40. ignazio giunta ( Porlamar=isola Margarita , Venezuela )

    Cara Francesca,

    Mi sono reso conto in tempo reale, giusto al momento
    della novità, stavo vedendo la RAI, voglio però dire,
    ogni volta che cade un governo perdiamo tutti, simpatizante della sinstra o della destra. Lamento tanto l`accaduto. Un forte abbraccio a te Francesca, sakuti a tutti.


  41. giuseppina chinnici

    ciao francesca come si prevedeva finalmente l’anno fatto cadere a prodi , credo che ne saranno tutti contenti, in italia c sono troppi partiti fate come noi in canada c sono solo 3 partiti ein e gli stati uniti 2 cosi con questi partiti nnsi va avanti c ne sono troppi, come da noi siciliani diciamo mangiatari , ciao a presto josephine


  42. Umberto Giampaolo ( Philadelphia )

    Carissima Francesca,ho appreso quando e accaduto in Italia,purtroppo non e una cosa nuova,l’Italia dovrebbe
    cambiare la costituzione.
    1) eliminare tutti quei partiti
    2)eliminare tutti quei senatori a vita
    3)eliminare tutti quei politici che vivono sulle spalle dei cittadini ecc.ecc. ecc.
    Ora vediamo cosa succedera’ nel futuro.
    Un abbraccio da Umberto.


  43. tony screnci ( Montreal , Canada )

    Cara Francesca? riguardo la caduta del governo Prodi ma? io un po’ me la spettavo ma io mi domando come puo andare avanti un paese civile come l’italia con un governo dove e governato da 50 partiti ma mi sembra una cosa ridicola di governare in questo modo. Bisogna fare un governo forte senza nessuna alleanza di partito cosi un governo potra essere forte e . Se poi non va si va al voto nelle prossime quattro Anni. Edeccosi che un governo puo essere stabile per le conomia E per il benessere del paese.Un salutone tutti gli Italiani allestero ciao e arrisentirci presto


  44. Maria Zannelli ( Melrose )

    Francesca grazie di averci dato la notizia ,ho letto i
    commenti e con tanti sono daccordo bravi anchio mi
    chiedo dovera Badaloni?rispondo alla signora Vilma
    lei dice non lanno fatto governare,ma lei la vista come si e ridotta la nostra ITALIA ??? sono daccordissima
    che tu ritorni a SPORTELLO ITALIA perche come ti ho scritto tante volte cuesto BADALONI ci fa vedere cuello che piace a lui.essendo di sinistra.
    Comunque mi auguro che la nostra ITALIA si rimetta in piedi e dia largo ai giovani,che si levino tutti questi politici e partiti e chi sale governi bene
    e non fanno vedere piu` dibattiti di destra e sinistra che si accavalano le voci e non si capisce niente.
    con affetto ti saluto


  45. Maria Rosa ( Luján , Argentina )

    Grazie Francesca per la notizia, io la penso come Matías Marini di Buenos Aires 22.44 , manderei quasi tutti in pensione!!!!! Nonna Lea tanti baci, sei grande, io voto te!!!!!!!!


  46. Alessandro

    Carissima Nonna Lea, quello che Lei propone e ASSOLUTAMENTE giusto, ma vedo un grande MA. La legge e sbagliata, secondo me, perche e vero che ci vorrebbe un candidato che conoscesse i problemi di coloro che vivono all’estero e che avesse la visione “dal di fuori” e su questo mi trova assolutamente schierato dalla sua parte. Il MA e rappresentato dal fatto che l’eletto per fare bene il suo “lavoro” deve necessariamente vivere a Roma, in una legislatura non si puo partecipare saltuariamente ai doveri del parlamento. La soluzione mi era venuta da questo Blog/Forum, e cioe canditare Francesca. Una maniera nuova di fare politica e cioe usare il sito per far conoscere le decisioni che devono essere prese e consultare i propri elettori, in forma democratica e agire di conseguenza, cosi si avrebbero la visione esterna e la conoscenza delle problematiche contemporaneamente. Lei che e una persona intelligente mi risparmiera i dettagli dato che non sono necessari. Gradita sarebbe una sua opinione. saluti


  47. antonia ( toronto )

    CARA FRANCESCA ,IO NON VOREI DIRE NIENTE,PERO UN PELO SULLO STOMACO CE’, A PRODI NON HANNO DATO IL MODO DI GOVERNARE, GIA DALL’INIZIO L’ONOREVOLISIMA OPOSIZIONE GLI PESTAVA I PIEDI,IN OGNI MODO ,IN OGNI APPARIZIONE BERLUSCONI DAVA TUTTO IL SUO IO PER BUTTARLO GIU , MA LUI COSA HA FATTO DI PIU PARLA ,PARLA E POI E UGUALE QUANDO LUI E IL SUO PARTITO ERANO AL GOVERNO NESUNO GLI ROMP………..LE SCATOLE MI POTETE DIRE CHE NON CERA BISOGNO ALLORA PERCHE ,GLI ITALIANI GLI HANNO VOTATO CONTRO .SPERO CHE SE VANNO HA VOTARE GLI ITALIANI NON LO RIVOTANO [SPERO CHE SI RICODANO QUANDO CI HA CHIAMATO COGLI………] E FINALMENTE VOTANO QUALCUNO CHE VERAMENTE AIUTI IL POPOLO ITALIANO E CHE NON PENSA SOLO ALLA SUA DI TASCA.E POI PERCHE CI SONO TANTI PARTITI TROPPE TESTE TROPPE PAROLE AL VENTO.CARA FRANCESCA HO ANCHE DUE PAROLE ANCHE PER MASTELLA PERCHE ANCHIO PENSO CHE LUI CENTRI NELLA CADUTA DEL GOVERNO ,FORSE E GIA PASSATO ALLA DESTRA????????.UN SALUTO A TUTTI


  48. Ersilia De Grandis ( Los Teques , Venezuela )

    Ciao Francesca, non sapevo niente, sono tornata dal lavoro e ho letto la notizia sul tuo blog, mi dispiace perche a me Prodi piaceva, mi sembrava un vero uomo che sa di politica, quando ci hanno dato l’oportunitá di votare dall’estero io ho votato per lui perché Berlusconi non mi piace mi sembra a quello del mio paese( per non dire nome), pero speriamo bene per noi che viviamo fuori dal’Italia e non cambiano le leggi in contro a noi……… Mi auguro per me e tutti gli italiani il meglio. Ciao, buonanotte, al prossimo commento, un bacio a tutti!!!!!!!!!!!!


  49. Adriana ( buenos aires , argentina )

    Cara Francesca,
    Quello che io mi domando e perché il governo Prodi, avendo vinto le elezioni con pocchi voti ed essendo il popolo italiano diviso a mettá, non ha avuto il coraggio di distribuire alcune cariche significative alla opposizione e cosi almeno condividiva e acontentava non sola alla destra senó anche il 50% dei cittadini italiani.
    Credo che si é commesso il peccato di gula.
    Ho saputo la notizia a traverso della TV e la radio in Buenos Aires oltre alla CNN, la Rai come al solito ha fatto un programma di varietá insoffribile, degno delle idee oscurantiste, in bianco e nero come per non perdere il marchio Badaloni. La TV spagnola e tedescha informarono la notizia.
    A me piacce che si rispettano i diritti e per cuanto a noi italiani in Argentina, Berlusconi aveva fatto la parametrazzione togliendogli ai pensionati italiani che hanno versato i contributti una cuantitá di Euros perché viveno in un paese Sudamericano. Prodi non l’ha corretto perché anche a Lui i soldi tolti ai anziani gli venivano bene, inoltre non ha aumentato le minime come aveva promesso nella campagna elettorale e allora la pensione minima in Argentina e circa E 400.
    Berlusconi e Prodi la stessa cosa, la destra o la sinistra? chiudeno le idee.
    Per me rispettare la libertá, i diritti e la giustizia, e al di soppra di cualsiasi ideologia o governo.
    A me piacce la politica e seguo ogni giorno cosa sucede nella mia patria, grazie Francesca per abordare questo argomento, non per dibbattere se uno e di destra o sinistra, senó perché ognuno podiamo versare le nostre idee riguardo ai problemi non risolti.
    Ha presto Adriana


  50. Danila ( JAx , Florida )

    E` CADUTO IL GOVERNO PRODI…

    PERCHE`????

    l’acqua e` poca e la papera non galleggia…
    ripeto
    l’acqua e`poca e la papera non galleggia!!!


  51. Romina,Virginia,U.S.A.

    Nonna Lea mi fai morire……..forse hai ragione se uno di noi che vede la situazione al di fuori si facesse avanti,forse davvero potrebbe cambiare le cose,ma chi ci sta’ a sentire? Nessuno……….
    Mio padre mi dice sempre”Ringrazio il Signore che tu sei all’estero, perche’ se vivessi qui ti vedrei sempre in televisione a menifestre le tue idee ed i tuoi principi”.
    Io credo che abbia ragione e sai il xche’?,se vivessi in Italia sarei una delle prime a stare davanti ad ogni manifestazione per far valere i diritti del cittadino,mi farei in quattro per rivedere fiorire la mia Italia.
    Io non so’ piu’ a che pensare dei politici e della politica Italiana,anche quelli che credi che erano dalla parte del popolo sono diventati anche loro il motivo di una politica rozza e corotta.
    Boh,si arrivera’ davvero ad una grande guerra civile,dove ci scanneremo l’un con l’altro………..
    Che peccato,……..davvero che peccato,siamo diventati la barzelletta del Mondo intero,stanno rovinando l’Italia……che peccato,davvero che peccato.
    Romina


  52. Franco Simone ( Mcdonald ,Ohio , U S A )

    Ciao Francesca
    Hanno mandato Prodi a casa , adesso speriamo che tutti gli altri politici Italiani fanno la stessa cosa .E tempo che esca qualcuno nuovo ,perche’ se no e’ sempre la stessa cosa
    Come hanno cacciato Prodi dal governo dovrebbero cacciare anche il Direttore di RAIINTERNATIONAL , perche’ son sicuro che nei prossimi giorni non ci saranno altro che i stessi programmi politici che siamo forzati a vedere da quando e’ entrato Lui ‘questa raiinternational all’Italia di certo non fa bene ,prima si parlava di un’Italia da favola il direttore prendeva dei noti personaggi e gli faceva fare degli spot per esaltare le sue bellezze e poi dava la linea a porta a porta per parlare dell’immondizia che era per le strade della Campania , bell’immagine che il direttore manda in giro per il mondo della nostra Italia ,cosi come fa mandando in onda in tutto il mondo tutti i programmi politici , perche’ la politica e’ piu’ sporca e piu’ puzzolenta di tutti i rifiuti che ci sono per le strade della Campania . Speriamo che uno di questi giorni o si dmetta oppure lo cacciano via a Questo direttore del cavolo e se quel giorno arrivera’ e mi auguro al piu’ presto allora saro’ io a festeggiare con una bella bottiglia di spumante
    Ciao Francesca e scusami se a volte mi faccio prendere da queste fantasie ,pero’ non ce la faccio piu’ a sopportare questa raiinterational politica , io direi che e’ tempo di smetterla .
    Ciao

    Franco Smone


  53. Umberto Virgillo ( Minneapolis , U.S.A. )

    Carissimi connazionali,il giorno dopo la celebrazione del 60mo anniversario della costituzione Italiana, il nostro paese ha visto la fine di un governo che in realta’ non ha mai esistito,e’l grande auspicio,che chiunque si apprestera’ ha formare il nuovo governo, sara’ una persona che mettera’ in atto l’amor patrio,ed non soltanto l’amor di riempirsi il proprio
    libretto di risparmio,l’italia merita molto di meglio di quanto si sta verificando,ma fin quando gironzola questo gregge di “Lupi Silani”, ben difficilmente le cose cambieranno.Un governo istituzionale e’ assurdo, in quando darebbe agli stessi politici un’altra opportunita’ di far sparire quanto di poco e’ rimasto.
    Io direi,che prendendo tutto in considerazione,l’unico esponete politico che potesse restaurare l’ordine e’ Gianfranco Fini,non perche’ io sono con la A.N.,ma bisogna dare quello che e’ di Dio a Dio, ed quello che e’ di Cesare a Cesare,per quanto io sappia il ministro Fini e’ l’unico che non e’direttamente coinvolto in qualsiasi scandalo , quindi non giudico nessun partito, bensi’ ho espresso la mia opinione nei riguardi di Sig. Fini.
    Non tutti i mali vengono per nuocere,uniamoci ed spingiamo la nostra Francesca di avventurarsi verso la carriera politica,sicuramente la sua diligente la farebbe distinguere,ancora di piu’ di quanto si e’ distinta per ben 7 anni conducendo “Sportello Italia”.
    Adesso che Prodi ormai sta impaccando i suoi bagagli, e’ mio fervido augurio e speranza,credo che al piu’ presto vedremo anche la fine del pugile barcollante” mi riferisco al Prodino di Badaloni, a proposito sfortunatamente l’ho visto ieri in televisione, sembrava un cadavere appena esumato,chissa’ forse era gia di lutto per l’imminente morte del governo “Prodi.
    Cari connazionali,stasera, quando recitiamo le nostre preghiere, facciamone una, affinche’ colui che sara’ chiamato ha giudare la nostra amata Italia, sara’ illuminato dal divina provvidenza, affinche’ possa governare con coscienza ed integrita


  54. Romina,Virginia,U.S.A.

    Ernesto ho vissuto anche io in Oregon per 3 anni,in Corvallis.Mio marito ci ha vissuto la dall’infanzia,bel posto,ma piove sempre.Baci Romina


  55. Chiara ( Pittsburgh , USA )

    Scusate se torno ( di solito non lo faccio). Ma vorrei dire che , per quanta simpatia mi faccia Francesca, non vorrei mai che tornasse a Rai International perche’ il governo cade ed un’altra deve essere defenestrata.
    Mi piacerebbe che Francesca tornasse perche’ lo merita, perche’ e’ colta , intelligente e professionista. Mi farebbe paura se tornasse per ” meriti politici” , cosi’ come mi ha fatto orrore che sia stata allontanata solo perche’ il vento ha girato…
    In ogni caso” Forza Francesca!”


  56. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Carissima Francesca,

    oggi mentre guardavo alla televisione i nostri politici litigare, sputare,svenire e brindare ho provato cosi’ tanta vergogna all’idea che tutto il mondo ci guardava.
    E’ uno di quei rari momenti che ringrazio di non vivere piu’ in Italia.
    Che peccato, un paese cosi’ bello, mi chiedo chi vuole avere ancora a che fare con l’Italia?

    Sprofondo dalla vergogna per loro.
    Claudia


  57. ernesto ( USA )

    Ciao Francesca,
    io mi associo a MAURIZIO, MEXICO CITY,MEXICO.
    e MI ASTENGO COMPLETAMENTE.

    A CLAUDIA ROMAN, JACKSONVILLE :
    parliamo di cose serie:
    adesso che hai voluto sapere con insistenza dove vivo,
    che te ne fai?????????????????
    Pace e bene,
    Ernesto.


  58. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    ERNESTO,

    Grazie. Mai stata da quelle parti deve essere un bel posto.
    Ciao


  59. GIANNI [TORONTO]CANADA

    carissima FRANCESCA
    SE TI RICORDI LA PRIMA VOLTA CHE TI HO SCRITTO TI HO DETTO SPERIAMO CHE QUESTO GOVERNO SE NE VA’
    E CREDIMI NON E’ PER IL COLORE O PER LALA CHE OCCUPANO
    MONTE CITORIO E’ DIVENTOTO UN BARACCONE DA CIRCO
    BASTA GUARDARE COSA E’ SUCCESSO TRA BARBATO E CUSUMANO ‘ SPUTI INSULTI E BOTTE DA ORBI
    SOLO PER CITARE QUELLI PIU’ RECENTI.
    LA BBC STASERA INTITOLA [ITALIA IL PAESE PIU’ MAL GOVERNATO D’EUROPA
    PER RISPONDERE ALLA TUA DOMANDA SE SI DEVE ANDARE ALLE URNA IO PENZO CHE L’ITALIA HA GIA’ ABBASTANZA PROBLEMI E NON PUO’ PERMETTERSI UNA CONSULTAZIONE ELETTORALE, NON E UN BENE PER IL PAESE SPERPERO DI DANARO PUBLICO CIAO GIANNI


  60. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl, USA )

    Ernesto,

    ero curiosa, va bene? Tutti dicono da che parte vivono e tu no. Magari stavi qui dietro l’angolo tra i coccodrilli e le paludi come me! Insomma volevo sapere se le tue battute spiritose erano ispirate dall’ambiente o al dna. Ovvio che avevo bisogno di sapere qual’era l’ambiente.

    Ma ora dobbiamo parlare di PRODI che l’ambiente di sicuro lui non ce l’ha e tantomeno il dna….
    ciao


  61. Salvatore (Syracuse NY. USA)

    IO CERCO DI MANTENERMI NEUTRALE, MA QUALCHE VOLTA PERDO ANCH’IO LA PAZIENZA, MI E` SUCCESSO QUANDO HANNO FATTO L’INDULTO; E` STATA LA PRIMA LEGGE CHE HANNO PASSATO E SAPPIAMO TUTTI QUALE SONO STATE LE CONSEGUENZE.
    OGGI IN ITALIA SUCCEDEVANO COSE DI MASSIMA IMPORTANZA E RAI INTERNATIONAL MOSTRAVA LA CINGUETTI, INGOMBRANTE, INTERMINABILE… ALLORA HO PERSO LA PAZIENZA ED HO MANDATO UN E-MAIL DICENDO: “FATEVI VA PARTE COL LE VOSTRE STUPIDAGINI E FATECCI SAPERE COSA STA SUCCEDENDO IN ITALIA OGGI.” IO NON SO SE LA CADUTA DI QUESTO GOVERNO SIA BENE O MALE, MA SE APPORTERA` I DOVUTI CAMBIAMENTI A RAI INTERNATIONAL FARA` BENE DI SICURO.


  62. Francesco da toronto

    Ciao Francesca, il senato ha fatto cadere il governo Prodi, che secondo me, e` stato un grande sbaglio. Noi dal nord america abbiamo votato per fare un governo, di sinistra per fare un Italia migliore. Ma purtroppo i stessi membri del governo che il popolo, li ha votati questi secondo me, hanno traditi anche i loro lettori. Oggi quel che abbiamo visto, dai senatori non e` stato una cosa bella. Ho sentito molti italiani che sono stati intervistati qui ha Toronto.Che La pensano come la penso io! E` Una grande vergogna per l`ITALIA, ed ha noi dispiace molto. volevo fare dei nomi ma mi sono astenuto di farlo. Ora? Cosa succede? Vorrei dire molte cose ma per tuo rispetto, non le dico ed con un forte dispiacere mi sto zitto. Francesca non so` se mi capisci, ma oggi e` successo una cosa incivile da parte di alcuni SENATORI….Te saluto come sempre, Francesco. Ciao bella..


  63. A. Margarita Morales da Ibagué-Colombia

    Francesca, come editorialista di un giornale che sono, a me piace opinare di política, ma come non sono italiana penso che, in questo caso, non sia prudente farlo.

    Non ebbi del tempo per fare prima un commento sulla lingua italiana. Anche se non ho antenati italiani mi piace moltissimo fare uso di tutte le competenze: ascoltare, parlare, leggere, scrivere in italiano. Tuttavia non ne ho con chi parlare buon italiano. Qualche volta quando per motivi di lavoro accademico arriva alla università con cui ho vincolo, un professore italiano ne approfitto per parlare. Inoltre amando tanto la mia lingua, mi sembra che di tutte le lingue derivate dal latino sia l’italiano quella più musicale.

    In quanto a mezcolare le lingue, non mi piace affatto. Cattiva abitudine anche in spagnolo. Quando parlo spagnolo voglio parlare solo spagnolo e quando parlo italiano voglio sentire che senza ricorrere a parole straniere posso farmi capire. Ah, un’altra cosa, quando un italiano mi dice che parlo abbastanza bene l’italiano mi sento lusingata.

    Un caro saluto a tutti i bloghisti,

    Amparo Margarita


  64. ENZO TORTORA ( MANSFIELD , USA )

    Ciao Francesca, Il governo PRODI e’ caduto questa e’ qualcosa che prima o poi si aspettava PRODI, non ha fatto altro che fare il prestigiatore,l’illusionista,
    facedo il gioco delle tre tavolette. E’ stato responsbile
    di sotto valutare le vecchia lira contro l’euro indebitando l’ITALIA ,in un modo scandaloso pur di aumentare le esportazioni, Lui fu delegato a BRUXELLE per
    formare l’EUROPA UNITA grande errore a svantaggio della popolazione.Noi emigrati abbiamo lasciato posto agli extracomunitari legali o non che hanno avuto diritto di
    rubare ed uccidere i nostri concittadini secondo la legge SCHENGEN che vuol dire se io nato ed educato in ITALIA volendo ritornare nella mia Patria per rimanerci avendo una cittadinanza o passaportro estero
    posso risiedere no piu’ di 90 giorni se non ottenuto il visto sul passaporto che lo fanno pagare intorno ai $100.00. Gli extracomunitari possono godere di contributi di vario genere se residenti, come invalidita’ecc.
    L’onorevole PRODI e’ stato con tutti i suoi
    discepoli il grade cervello del prodigio economico del
    nostro Paese si dovrebbero rifare le elezioni con uomoni nuovi e non fare ,come si dice , CAMBIA LA MUSICA
    MA I MAESTRI SIONO SEMPRE GLI STESSI Spero che gli elettori memori di quanto accaduto scegano gli eletti giusti.
    Con rispetto del Paese Un abbraccio a te Francesca
    ENZO dagli usa


  65. Roberto Giordano ( Concord , Canada )

    Francesca,secondo il mio modesto parere il problema dell’Italia e’ perche’ ci sono molti partiti.Noi qui in Canada abbiamo solo tre partiti ufficiali e quando un partito va al Governo ci resta per tutta la durata del suo mandato.E’ molto raro che un partito cade.Con un governo stabile si possono portare a compimento tutte le promesse fatte durante una campagna elettorale e progettare per i quattro anni che il governo sta in carica.Io non sono di nessun partito politico Italiano,pero’credo che al sig.Prodi gli avrebbero dovuto dare l’opportunita’di finire il proprio mandato.In quanto alla notizia della caduta di Prodi io l’ho appresa in diretta da SKY TG 24,niente da mammarai.Francesca alcuni lettori del tuo blog hanno espresso l’idea che sia tu a candidarti,non e’ una cattiva idea.Puoi contare sul mio voto.Ciao e abbracci.Roberto.


  66. Erminio Gambone ( norristown , usa )

    Cara Francesca
    Tranquillizzati, hai fatto bene ad aprire il discorso sulla caduta del governo. E’ un topico troppo importante per non parlarne e non ti preoccupare di essere politicamente corretta perche quando si dice la verita’ non c’e’ pericolo di sbagliare.
    Quello che mi dispiace e’ che a tante crisi che stanno affligento l’Italia negli ultimi tempi e non fanno onore agli Italiani si e’ aggiunta anche questa. Sappi che siamo stati noi Italiani all’estero a spostare l’ago della bilancia su questo governo. Con questo voglio solo dirti che noi contiamo parecchio e che se tu ti volessi canditare sotto qualsiasi forma, noi ti voteremo all’unanimita’ certi che tu faresti indiscriminatamente il nostro interesse e quello di tutti gli Italiani.
    NOI VOTIAMO FRANCESCA!!!!!!!!
    ciao
    Erminio


  67. LILLA ( BUENOS AIRES , ARGENTINA )

    NON COMMENTO DI POLITICA, SONO LONTANA E POTREI NON ESSERE GIUSTA, SOLO CHE CI SONO DEI POLITICI, UNO IN PARTICOLARE, CHE IL SOLO PENSIERO CHE POTESSE RIFARSI AVANTI M’IMPAURISCE.
    COMUNQUE, FRANCESCA E NONNA LEA SONO CON VOI, VI PORTO NEL CUORE. LILLA


  68. Mirella ( Buenos Aires , Argentina )

    E finalmente il Berlusca é la sua Cricca c´é riusito al suo proposito!! Prodi ha tenuto anche troppo, per me é un bravo politico, ma certamente il delirio di potere che ha Berlusca ( dato che soldi non le mancano!!) é riuscito a farlo cadere. Ebbene, io domando………..e adesso che??
    Tutti i carcamani mummie inefficienti della classe politica italiana ormai hanno dimostrato che non servono altro che a riempirsi le tasche , ci vuole sangue nuovo, che se ne vadano TUTTI!!! Gente che sia giovane, con cuore di patria, con voglia di lavorare per la sua gente, e basta con tutti i partitini che non servono a nulla per caritá! Ho sempre comparato Berlusconi con il nostro vecchio Menem, pagliacci da circo, ansiosi solo di presentarsi in tv e fare bravate con le belle ragazze, malati di potere al punto che , come ha fatto qui Menem, accetino che gli ammazzino il figlio senza battere ciglio, solo per poter perpetuarsi nel potere, gente che non ha morale né valori e sono solo innamorati di sé stessi! TUTTI VIA!! e A VOI, POPOLO ITALIANO, IMPARATE ORMAI LA LEZIONE, CE NE SONO STATE TROPPE ORMAI, SAPPIATE CHE IL VOTO É L´UNICA ARMA CHE AVETE PER SBATTERE VIA TUTTA QUESTA GENTAGLIA!!Il mio enorme dispiacere é vedere una nazione come la nostra ridotta ad essere motivo di risate in tutti gli angoli del mondo, molti anni fa erano i spagnoli quelli arretrati, e presi in giro, ma loro sí hanno imparato bene la lezione dopo essere stati dissanguati da una guerra civile, volete arrivare a questo? Ora é la Spagna che é diventata una delle principali economie europee, sappiate imparare POPOLO ITALIANO, SOLO COSÍ FINIRÁ LO SCHIFO CHE É DIVENTATA LA NOSTRA CARA PATRIA!
    Quello che state facendo si chiama ” ognuno pensa per sé e Dio per tutti”, cosí mai si arriverá ad essere un governo serio. Non ho preferenze politiche, né di destra né di sinistra, ma cuando sento gli stessi argentini beffeggiare la mia italia, io, che mi sono litigata mille volte per difenderla, sento tanta VERGOGNA!!!DIO


  69. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Francesco da Toronto,

    Te lo dico con un sorriso di pace come chiede Francesca,
    noi del Nord America abbiamo fatto cosa? Io no.
    Guarda che al momento mantengo una posizione neutrale come la Svizzera (visto che ci stavo vicino)ma non crederai alla favoletta del governo di sinistra che ci rende tutti uguali eh? Forse non sai che i “sinistroidi” in Italia sono ben diversi e predicano bene ma razzolano male.
    Loro speravano nei voti da quelli come te che forse non hanno avuto modo di vedere bene come stanno le cose.
    Mica per niente alle ultime elezioni hanno concesso il voto anche agli italiani all’estero. Se no, non ce la facevano.
    Ho alcune PSEUDOAMICHE di sinistra a Torino vicinissime a Bertinotti che girano in mercedes (spesso accompagnando lui e i suoi amici qua’ e la’) ed hanno la mega villa in collina con tanto di schiavetti e con il loro macchinone vanno a sfilare in corteo con gli operai fiat ….le parcheggiano pure in sosta vietata e manco pagano la multa tanto Bertinotti gliela fa togliere. Giuro che e’ vero.
    No, non fanno “quel” mestiere. Sono sposate con mariti IMPRENDITORI.
    Poi dimmi da Toronto hai avuto modo di vedere che fine hanno fatto tutti i paesi di sinistra?
    Guarda che io non appoggio alcun partito, pero’ un paese di sinistra…perfino la storia ti mostra che non ha mai funzionato. Ideologicamente hanno magari anche delle buone idee ma…
    Comunque rispetto le tue idee.
    Ciao


  70. Pino Amara ( Boston, Massachusetts , Stati Uniti )

    Il governo Prodi era gia’ caduto, ma il Presidente Napolitano, gli permise di continuare pochi mesi fa’. Un governo nato male con 24.000 voti in piu’, e l’appoggio dei senatori a vita ultra ottantenni e mai eletti da nessuno. Stare a governare in questo modo, per il sistema complicato italiano, non giovava a nessuno, e tirare a campare con tanti nuovi e vecchi problemi non era il caso. Speriamo che si facciano al piu’ presto delle nuove regole del gioco per non fare il bello e il cattivo tempo dei partitini. Nel frattempo, preparati la valigia Francesca per tornare in RAI col tuo bel programma di “Sportello Italia”. La par condicio di Badaloni non ha funzionato. Sappiamo tutti che con le sue manovre, ha sistemato i suoi amici.


  71. Maria Rosa Caporossi-Punta Alta.Argentina

    Carissima Francesca:come argentina,nipote d´italiani,che ha sofferto ,come soltanto noi argentini lo sapiamo,chiedo a DIo che accarezze con le sue mani al´ITALIA ed illumine a chi deva governare a fin di evitare piu dolore al popolo.A tutti voi,amici,un grande abbraccio!!.


  72. Carlos Castiglione

    Carissimi amici…
    Questo è un argomento difficile per me perchè non me intendo di politica italiana. Ma rispondendo a Luciana Cianfarani, sono caduti 61 governi in questi ultimi 60 anni. Magari una dimostrazione che qualcosa deve essere cambiata. Comunque, sono perfettamente d’accordo con Pier Ludovico alle 23:10… Italiani all’estero, che non sono corrente della situazione politica italiana, non votino.
    Un esempio qui in Brasile: La moglie del Presidente della Republica Brasiliana, Signora Marisa ha ottenuto la Cittadinanza italiana in tempo record : 15 giorni, più o meno!!! Assurdo!!! Lei che non conosce nemeno una parola in italiano e non parla nè il portoghese, quando ha ricevuto il materiale necessario per votare, non sapeva assolutamente cosa era…
    Sarebbe proprio divertente se non fosse la realtà…
    Abbraccio a tutti.


  73. Enrico

    Claudia Roman: ti sei dimenticata che L’onorevole usa SOLO golf di cachemir
    Maurizio Mexico: e un dovere suffragare, poi e un diritto non commentare
    Mirella Buenos Aires: non e stato Berlusconio a farlo cadere, ma fra di loro, lui solo lo diceva
    Scusatemi se mi intrometto, ma vedendo i vari commenti, e non essendo simpatizzante di nessuno, vorei solo fare alcune precisazioni, proprio da persona non influenzata da propaganda di nessun tipo.
    Innanzi tutto le epidemie di fascismo, Marxismo, Nazismo e quanto simile, sono state debellate con la fine del secolo scorso.
    Oggi e lo vediamo con quello che e successo in Italia, e prendere in giro il popolo, gente semplice lavoratori, massaie, impiegati, nel fargli credere menzogne di tanta enormita, oggi non esiste piu una ndestra o una sinistra, prodi ha fatto quello che faceva il governo berluscoi, solo che faceva cose che non sono nel suo DNA, e pertanto male.
    Dire agli operai che avrebbe fatto pagare le tasse a chi non le pagava gli ha resi euforici cosi da non accorgersi che stavano pagando piu tasse. Gli ambientalisti a dire che non si devono fare programmi che non sono prodotti dalla stessa natura, sono stati seguiti in cortei da migliaia di persone, poi la spazzatura di napoli e non solo ha aperto un po gli occhi.
    La manipolazione dei mezzi di informazione, meglio dire il lavaggio del cervello e una tecnica vecchia di secoli, se qualcuno crede che Il protocollo di Sion sia un falso, lasci perdere.
    Berlusconi ha saputo usare bene le sue televisioni, ma non per il fatto di essere di statura nanesca e profondamente antipatico e sbruffone, si deve votare contro. Sono i fatti, non la simpatia, e come se un grande calciatore come Maradona si dovesse giudicare per quello che dice e no per i gol che fa, bisogna riconoscere che come presidente del Milan, dopo che e arrivato ha collezionato solo successi, continua a essermi antipatico e poi non ho visto che e aumentato di statura, ma vorrei che comprasse anche la mia


  74. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Lo sapevate che uno degli ultimi ministri del trasporto (non ricordo piu’ quale perche’ e’ difficile per me tener conto di tutti sti cambiamenti)NON AVEVA LA PATENTE?

    Mai guidato in vita sua……..come faceva a organizzare la viabilita’?
    Che disastro.


  75. GIANNI ASCOLINI ( SATTAHIP , THAILANDIA )

    PRODI SE AVESSE AVUTO UN MINIMO DI DIGNITA’DAVA LE DIMMISSIONI PRIMA….ED ORA CHI VIVRA’ VEDRA’……
    AUGURO ALL’ITALIA UN FUTURO MIGLIORE.
    GIANNI ASCOLINI


  76. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    Cari amici di Francesca,
    vedo con un misto di piacere e di orrore allo stesso tempo che molti vogliono spingere Francesca verso l’immondezzaio della politica che, anche se ne riconosco l’utilità, io letteralmente detesto.
    La cosa mi fa venire in mente uno spintone che ricevetti io il giorno della mia Prima Comunione poco dopo la cerimonia (per fortuna che il fatto non era successo prima della cerimonia…). Stavo giocando con alcuni amici, tutti ancora in abito bianco, in una fattoria non lontano da casa, quando un cosiddetto “amico” mi desse uno spintone facendomi finire a faccia in giù dentro il porcile, con il risultato che divenni bicolore: bianco da una parte e marrone dall’altra.
    Perchè volete far fare la stessa fine a Francesca spingendola verso la politica? Non credo se lo meriti!
    Ciao a tutti.
    Giorgio


  77. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Ciao a tutti ed eccomi di nuovo grazie a nonna Lea di Roma per darci il voto di confidenza e per i suoi sentimenti. Per mio avviso,noi italiani all’estero non avremmo mai dovuto avere l’opportunita` di partecipare alle votazioni perche` non viviamo li. Io non parlo di quelli che sono fuori dall’Italia per poco tempo per via di lavoro o consulenza o scuole, io parlo di persone che sono emigrati da piccoli e hanno passato una vita fuori dalla patria perche` non siamo residenti e non viviamo la vita giornaliera e non conosciamo tutto cio` che serve per eleggere un candidato. Poi oggi per cio` che e` successo e per quello che ha fatto Mastella l’altro giorno proprio mi vergogno di dire che sono italiana. Neanche i bambini si comporterebbero come hanno fatto questi cosidetti adulti. VERGOGNA!! ELIMINATE TUTTI QUESTI PARTITI, TRE VI BASTANO, SI RISPARMIEREBBERO UN SACCO DI EURO.
    Luciana


  78. Fernando ( Rockville, MD , USA )

    CIAO FRANCESCA, SALUTI A TUTTI, LEGGENDO QUALCHE COMMENTO(DIFICILLE LEGGERLI TUTTI ) VEDO CHE ENRICO (NON SO SE VIVE IN ITALIA O ALL’ESTERO)CON TUTTO IL RISPETTO E UN BEL COMMENTO E UN PO DI CONTRARIETA’AL FINALE,ANCHE IO NON ME NE INTENTO MOLTO DI POLITICA, FORSE SONO UN PO AMERICANIZZATO,(DOPO TANTI ANNI),QUANDO SI ELEGGE UN GOVERNO IL POPOLO DEVE LAVORARE INSIEME PER FARE IL MEGLIO POSSIBILE,SE RIMANIAMO SEDUTI NESSUNO TI ALZA,IN POCHE PAROLE SE NON CI DIAMO DA FARE NESSUNO TI AIUTA,PERO’ SE CI DIAMO DA FARE L’AIUTO ARRIVA,COME DISSE UN GRANDE PRESIDENTE NON VEDERE QUELLO CHE IL PAESE TI DA MA QUELLO CHE TU FAI PER IL PAESE. IL COMMENTO DI CLAUDIA IL PRIMO MOLTO ITERESSANTE QUELLO DEL MINISTRO PUO DARSI CHE LA PATANTE SE L’ABBIA COMPRATO!!!UNA BATTUTA!!!


  79. Mario ( Port Mac , Australia )

    Prodi governo e’ caduto………. chissa’ io penso che la persona che sara’ piu’ preoccupato per nuove elezione sara’ il caro direttore di Italia rai perche lui a differenza di te Francesca lui ha sempre detto e dimostrato di essere uno della sinistra e io credo che con nuove elezioni la sinistra sara molto preoccupata e chissa magari un giorno presto avremo il nostro programma SPORTELLO ITALIA dinuovo in rete ciao a tutti


  80. Fernando ( Rockville, MD , USA )

    CLAUDIA ROMAN, HO DEGLI AMICI IN ROCKVILLE MD, DI COGNOME ROMAN, PASSO SPESSO PER JACKSONVILLE,FL VADO A TROVARE A MIO FIGLIO CHE VIVE IN ORLANDO. FRANCESCA SCUSA SE MANDO UN MESSAGGINO FUORI DEL COMMENTO.


  81. Mario ( Port Mac , ustralia )

    La par condicio di Badaloni non ha funzionato. Sappiamo tutti che con le sue manovre, ha sistemato i suoi amici

    Che bel commento


  82. Mario ( Port Mac , Australia )

    RAI INTERNATIONAL MOSTRAVA LA CINGUETTI, INGOMBRANTE, INTERMINABILE… ALLORA HO PERSO LA PAZIENZA ED HO MANDATO UN E-MAIL DICENDO: “FATEVI VA PARTE COL LE VOSTRE STUPIDAGINI
    Forse un giorno il caro Badaloni capira’ il messaggio firmato clip clip


  83. Carla

    Ciao Francesca,una mia amica mi ha interrotto il sonno alle 4 di notte per annunciarmi la caduta del governo.per me ,ti confesso, non e’ stata una novita’ mi aspettavo prima o poi che sarebbe successo,aveva una maggioranza troppo risicata.Tutta questa GENTE di destra e di sinistra e’ simile (come dicevi tu) agli SQUALI,ma almeno quelli sott’acqua mangiano il giusto per la sopravvivenza mentre questi Squali terreni non ne hanno mai abbastanza.
    Sono dell’opinione,condivisa da molti in questo blog di mettere gente giovane che lavori per ideali politici e non per il POTERE e quel che ne deriva.
    Mi hanno detto:ma non hanno esperienza!Ed io rispondo: tutti non avevano eperienza ,se sono bravi impareranno ma almeno non distruggeranno il patrimonio che gli altri hanno sperperato per usi personali.
    A nonna LEA dico che i tuoi scritti portano una ventata di spontaneita’ e danno coraggio ai giovani di farsi avanti senza permettere di lasciarsi sbranare dai vecchi del MESTIERE.Un abbraccio a tutti
    CARLA


  84. Giuseppe ( USA )

    A Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )
    25 Gennaio 2008 alle 4:34

    Non meravigliarti dei ministri senza patente, usano l’autista, ma preoccupiamoci di quelli senza portafoglio, e che sprecano un sacco di soldi.

    Na cosa vorrei sapere, tra “Porta a Porta”, “Ano Zero”,
    “Ballaro`” e altre arene politiche televisive, quando questi politici trovono tempo di governare la nazione.


  85. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Fernando,
    visto l’argomento, ogni tanto penso che faccia bene andare fuori tema, cosi’ spezziamo la tensione…
    Io di cognome faccio Roman-Mina, ho probabilmente dei quasi cugini in Michigan e forse anche li in Maryland.
    Discendenti dala famiglia di mio padre. Si chiamano forse Roman-Di bon? Dovrebbero provenire da Maniago o Pordenone. Li cerco da tempo, va a vedere che li trovo cosi’….guarda che di Roman non ce ne sono molti neanche in Italia e di Roman-Mina siamo alla fine della generazione visto che mio fratello non ha procreato.
    Se ti capita di passare da Jacksonville, noi quattro o cinque italiani viventi qui, abbiamo uso di berci un caffe’ in un bar di tanto in tanto e saremmo felici di berlo anche con te.
    Informati sui Roman tuoi amici.

    Piu’ fuori tema di cosi’.
    Ciao


  86. Alessandro

    Una precisazione: il voto agli italiani residenti all’estero e stato voluto da Tremaglia, non di sinistra.
    Una precisazione per luciana cianfarani, molti hanno padri, figli, nipoti vivendo in Italia, che non hanno mai cambiato o perso la nazionalita italiana, pertanto situazioni molto diverse, e dovendo fare una legge per dare il diritto di voto si doveva dare a tutti o a nessuno.
    Sono invece dell’opinione che non si doveva eleggere delle persone dell’estero, solo votare, per diritto dovere, con le stesse liste dei residenti in Italia, cosi sarebbe stato lo stesso diritto.
    Non sono daccordo che la politica sia un immondezzaio come dice Turi, la differenza la fanno le persone, per questo appoggio Francesca, non sempre le spinte sono verso il fango, ma anche per meriti riconosciuti e pertanto verso l’alto.
    Enrico ha ragione, la manipolazione mediatica, fa vedere uno, bello e bravo, ma poverino, in Argentina e invece, a Napoli e meglio che non ci vada che lo bruciano, potere dei media.


  87. Carmela Celentano ( São Paulo , BRASIL )

    Carissima Francesca
    grazie per la notizia…purtroppo notizia brutta, vien da piangere…avevo fiducia in questo governo…Prodi è stato un grande lottatore, era riuscito a risanare i conti pubblici in appena un anno e mezzo e questo non mi sembra poco…e poi ha dimostrato una grande dignità…poteva dimettersi ma ha preferito rispettare la costituzione e si è presentato al Senato…ma come ce la poteva fare con tutti quei partitini che lo hanno tradito? non ha avuto bisogno di nemici…i suoi stessi “amici” si sono incaricati di farlo cadere…
    …ed ora leggendo dai vari giornali italiani vedo che l´opposizione si è scatenata nelle piazze a festeggiare in maniera circense la sconfitta di un rivale politico che si è soltanto impegnato per il bene del Paese…

    Ora spero che si arrivi a qualcosa di buono per l´interesse, lo sviluppo e il bene dell´Italia e che i nuovi governanti non si dimentichino degli italiani all´estero.
    Un abbraccio a te e saluti a tutti.


  88. Giuseppe ( " Giose` " , usa )

    Notiziario NIP – News Italia Press agenzia stampa – N° 17 – Anno XV, 24 gennaio 2008

    Di Biagio: “le comunita’ italiane all’estero ringraziano Napolitano”

    “Per aver ricordato gli italiani residenti all’estero” nel corso del discorso di ieri per la celebrazione dei 60 anni della Costituzione italiana

    Roma – “Le Comunità italiane ringraziano il Presidente della Repubblica per aver ricordato gli italiani residenti all’estero” Così si è espresso Aldo Di Biagio, Coordinatore dei Comitati Tricolore per gli Italiani nel Mondo (C.T.I.M.), in merito al discorso di ieri del Presidente Napolitano a Montecitorio, davanti alla Camere riunite, per la celebrazione dei 60 anni della Costituzione italiana.

    In sessant’anni di storia della Costituzione, continua Di Biagio, “abbiamo assistito a due importanti mutamenti: la concessione del voto alle donne e la possibilità, per gli italiani all’estero, di votare. Quest’ultimo risultato è stato il frutto dell’impegno, del lavoro e dell’abnegazione dell’Onorevole Mirko Tremaglia, che resta il simbolo di questo storico cambiamento”.
    L’Onorevole Tremaglia, durante la cerimonia, ha preso posto accanto ai Presidenti della Repubblica del passato, come a volersi idealmente porre come punto di riferimento di tutti gli italiani all’estero, senza alcuna distinzione.

    Dobbiamo essere orgogliosi -ha concluso Di Biagio “della dignità che ha dato ai nostri concittadini residenti all’estero, la possibilità di poter partecipare alla vita politica del nostro Paese, dandogli l’occasione di sentirsi, anche se lontani dalla madrepatria, ugualmente protagonisti”.

    News ITALIA PRESS

    GRAZIE On. Mirko Tremaglia


  89. Alessandro

    A volte siamo in disaccordo con altri che frequentano il salotto, normalmente accetto le differenze, ma ne ho letta una che non posso lasciare senza un commento, dal momento che mi tocca familiarmente.
    Dall’estero e facile credere alla propaganda che ci mandano tramite RAI. Come che il governo prodi aveva risanato i conti pubblici, NON E VERO, e stata mia madre a risanarli, insieme a altri anziani, dopo essere arrivata alla vecchiaia con una pensione (guadagnata con lavoro e conseguente pagamento di contributi)piu che decente, si trova adesso in difficolta a arrivare alla fine del mese.


  90. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    a Mirella 3.42
    Guarda che oggi Prodi non é caduto per colpa di Berlusconi, senatori del partito politico Udeur, della propria magioranza del governo in carica e altri della sinistra radicale, non hanno dato il voto a Prodi e allora é caduto.


  91. maria r guerra;(norridge,ill,U.S.A)

    Cara Francesca, certo che la nuova caduta di Prodi e una vergogna,che fa il giro del mondo,gia’ce’la spazzatura, ma comunque,pero’sono dell’opinione che
    era ora che finisse questo,gia quando l’anno scorso il presidente Napolitano gli fece il miracolo di farlo restare perche’ di miracolo sti tratta poi ti dico che quand ci furono le elezione,e parlando con un mio cugino che era matto per Prodi e che votava per lui allora io gli dissi ma non ti ricordi che prodi l’altra volta che era al governo e’caduto? ma lui mi rispose che questa volta era diverso,ed io le dissi vedi che si verifichera’di nuovo.Oggi lui non ha avuto il coraggio di parlarmi per telefono,pero’cari amici del blog io lo sapevo che andava a finire cosi’ anzi questo governo con l’incapacita’di governare e durato fin troppo a lungo
    e a quelli che dicono,che e’ stata l’opposizione,ma dove erano,io con mio marito ne abbiamo visti di dibattiti a[ porta a porta ]e quando cerano loro all’opposizione si scannavano e si scagliavano contro
    chi governava,ma allora se erano cosi affamati di andare al potere,perche’poi quando hanno vinto non hanno cercato di dimostare quello che predicavano,
    oppure a loro interressava solo andare contro Berlusconi io non dico che il berlusca e’ un santo pero \com on\ come si dice in inglese dove e’andato a finire tutte le cose migliore che loro promettevano o era solo per andare al governo e poi chi si e’ visto, se visto,io sono daccordo con, Pier Ludovico Pavone e mi dispiace che non avevo una bottiglia di spumante sara’perquesto sabato,e ci tengo a dire che noi beviamo solo spumante Italiano
    e speriamo in una sorta migliore per l’Italia che la gente lo merita,poi peggio di come era non puo andare
    ciao a tutti …………
    mria r guerra


  92. Stefano Mollo ( Guayaquil , Ecuador )

    He Cara Claudia Román, …..

    Hai ragione; persino IN ECUADOR (!!!) se la ridono della situazione italiana ….. e “LORO” tecnicamente sono “terzo mondo” …..

    In fondo non si sta poi tanto male, manco in Ecuador….

    Comunque sono d’ accordo; io voto Francesca.

    Stefano.


  93. Rosaria dal Texas ( San Antonio )

    Cara Francesca, a tutti noi e’ dispiaciuto moltissimo apprendere la notizia. Ma era da immaginarselo. E’ vero che non avevano una grande maggioranza, e quindi dovevano sottostare ai vari ricatti dei vari partiti, ma la PRIMA cosa che si doveva fare, per me, era la legge del conflitto d’interesse, che non hanno VOLUTO fare, perche’ fa comodo a tutti. Piu’ non ci sono leggi precise, piu’ si puo’ imbrogliare. A tutti loro interessano solo i gudagni favolosi, di noi non se ne fregano.Leggi il libro”la Casta”. A me veniva il vomito. Anche io sono d’accordo con DI PIETRO, che quel battimani fatto a Mastella contro la magistratura e’ una cosa vergognosa. Come si indaga su di loro, questi vengono attaccati. Purtroppo, non si cambiera’ mai nulla, ed io sono contenta di vivere in USA, perche’ solo cosi’ ho potuto dare un futuro a mio fliglio, non avendo, in Italia “santi in paradiso”. Basta guardare gli interessi ed i miliardi che ci sono dietro al problema spazzatura, procurando, senza fregarsene, danno ambientale e tante malattie alla popolazione. Speriamo solo che non tirano tanto la corda e che non venga una rivoluzione. Perche’ quando ci sono tanti problemi per vivere,la popolazione, ad un certo punto si ribella.


  94. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    a Luciana Cianfaroni 4.57
    Scusa Luciana, peró gli italiani all’estero anche sono cittadini, hanno sofferto la sciagura della emigrazione ma questo non significa che non possano sentirsi cittadini come tutti quelli che possono esprimere il voto
    Mi domando, in quale condizione legale o civile saremo messi come persone? Fuori di tutto, il non potere votare nel paese dove sei nato e nemmeno in quello di residenza e praticamente non esistere come persone con diritti, sarebbe molto triste. Certo e vero che e necessario istruirsi.
    Ciao Adriana.


  95. POSITANO RECORDS ( NAPOLI , AGEROLA )

    Ehi! Chi siete?? Cosa fate?? Cosa portate?? Si ma quanti siete?? Un fiorino??
    “NON CI RESTA CHE PIANGERE”
    Chi vuole ascoltare questa famosa parte del film del grande Massimo Troisi potrà farlo in questa pagina web
    http://WWW.MASSIMOTROISI.NET/PAGINA1.HTML

    Nel porgere cordiali saluti a Voi tutti vi invito anche a scaricare dal mio sito wwww.positanorecords.it, nelle NEWS, questo brano musicale solo strumentale: PIAZZA MASSIMO TROISI.
    Nicola Buonocore
    Positano Records


  96. Rosaria ( USA )

    Cara Francesca, capisco che non vuoi affrontare la politica, in questo tuo salotto virtuale, ma credo che una scambio di opinioni, in modo corretto, sia giusto averlo. Questo e’ importante, soprattutto, per le persone che vivono qui da tanti anni e che , a volte, non hanno rapporti piu’ con, l’Italia, perche’ mancano dalla loro cara patria da tanti anni. Non possono,quindi, farsi delle idee, solo sentendo Rai international, in quanto non hanno termini di confronto con altre televisioni, oppure leggendo libri, o vivendo, li’.
    Quindi ti dico brava, BRAVA…BRAVA…


  97. Vanessa Mendoza ( Lima , PERU )

    Veramente una giornata dura ed un giorno piu di crisi politica che non fine? a volte ed ignobili pensare a affari suoi ed non ascoltando al popolo, a chi tutti i giorni si alza presto la mattina ed va a lavorare, chi paga le tasse, chi ha fede al futuro, ed non puo essere tolto cosi, stiamo meglio che il peggio? Coraggio, e non perdere mai la fede, la politica non e sporca, sono le persone chi lo fanno diventare cosi, con le fatti, le pensieri, le parole, cerchiamo di fare una coalizione per vivire guardando al futuro , senza egoismi, qui solo deve contare solo L’ITALIA


  98. Rosaria

    Solo ora mi e’ capitata di leggere questa lettera che invito a leggere.
    Sempre di piu’ la frase,” LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI”
    mi suona falsa.
    http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/post/1758949.html


  99. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    Ciao ERNESTO.Come mai dopo tutte le lezioni di lingua italiana che hai tenuto ieri su questo blog,ora ti astieni dal dire la tua sull’argomento del giorno?
    Guarda che francesca ci rimane male!!!!!
    Naturalmente volevo punzecchiarti un po’…
    un salutone
    CARLA


  100. gaspare e famiglia ( laguna , brasile )

    abbiamo appreso la notizia attraverso la bbc alle 18 ore locali speriamo che sia la volta buona che il sig. badaloni facci le valigie e scomparisca vergogna vergogna saluti a te e famiglia non vediamo l’ora di vederti in tv


  101. lino da phuket

    mi dissocio da questo tema se non lo facessi mi contradirei con cio che gia ho scritto prima,la contradizione e’ la forma piu evidente dell’ignoranza
    che dio ce la mandi buona e arrivederci al prossimo tema


  102. Carla ( Bali , indonesia ASIA )

    Bravo Lino,approvo la tua coerenza!
    Ma per curiosita’ vai a leggere il mio commento sugli squali qua sopra e dimmi sinceramente cosa ne pensi
    Ciao Lino
    Carla


  103. Neiva Zanatta ( Porto Alegre , Brasile )

    Cara Francesca ed amici virtuali !

    Proprio in questi giorni ho scritto un´articolo che ora è sul sito http://www.oriundi.net con il titolo: “Salviamo l´Italia”. Facio un commento rispetto alla situazione sócio-politica italiana, soprattuto sull´immigrazione. Ma non sarebbe necessario dirlo perchè tutti sano che non ci sono , da anni , decizione politice efficenti, i politici fanno finta d´essere preocupati , però il loro interesse è soltanto rimanere nella confortevole poltrona e basta ! Siano di destra o di sinistra, purtroppo ! C´è un´altro testo mio nell ” Messaggero d´Santo Antonio ” giornale di Padova del mese gennaio/2008 , Itália: Madre o matrigna ? Anche li parlo dei probblemi decorrenti della insalubre gestione política nella peninsola italiana. Magari le donne italiane dovrebbero cominciare a farse ” vive” nella politica. Mi sembra che gli uomini sono stanchi !

    Cari saluti Neiva Zanatta
    del sud del Brasile


  104. Claudia

    Attraverso questo blog ho saputo della caduta del governo Prodi, mi dispiace e mi preoccupa la situazione in Italia.
    Sono d’accordo con il commento di Matias Marini.
    Claudia da Baires


  105. Elvira Balderi São Paulo Brasile ( Elvira Balderi , Brasil )

    Cara Francesca, ho assistito ieri sera al GT3 e ho sentito della caduta del Governo Prodi.Io credo, secondo la mia opinione, che noi dall´estero non possiamo sapere come veramente i cittadini la pensano e qual´è la maggioranza, quindi la cosa é difficile per votare. Solo se si segue fedelmente con giornali italiani o si ha contatti politici. Dico questo perché nell´ultima volta che sono venuta e vivendo lì per qualche mese,nel Nord come nel Sud, sentivo cose che qui non si sanno, non si vive bene l´argomento per avere un´opinione giusta, ….non si sta dentro.Certamente in questo bel blog non si può far politica, bisogna essere neutri.Se già é difficile parlare di politica, figutrati in un modo…. compiutoriano….ahhh, è una parola nuova, un neologismo inventato ora. Dó un grande abbraccio a te e a tutti i fratelli d´Italia.Elvira


  106. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    Da vari giorni che stiamo nelle prime pagine dei Giornali e delle TV mondiali,pero’ ieri siamo arrivati alla “CIMA”,il senato e’ diventato una trattoria con spumante etc,per le vie di Roma cortei,Macchine,bandiere,come se si avrebbe vinto un altro campionato Mondiale di Calcio….si abbiamo vinto un altro campionato …NO COMMENT!pero’ nello stesso momento davanti a la FARNESINA c’erano le Famiglie dei CONNAZIONALI dispersi nel Aereo caduto en Los Roques (Venezuela) facevano una fiaccolata chiedendo aiuto per il ritrovamento dei LORO CARI!
    Non commento della caduta..quello che dico che da tutto questo scandalo si salva l’ITALIA degli ITALIANI iscritti al AIRE. saluti LUIS!


  107. Mara Rosa ( Luján , Argentina )

    carissimi amici, penso che tutti che viviamo qui in Argentina, vediamo adesso in Italia cose gia viste prima qui e per quello abbiamo paura!!!!! Francesca continua cosi, sarai piu tranquilla che in politica!!!!! un bacio a tutti


  108. lino da phuket

    CARLA,ho letto il tuo commento,ma come ho scritto,non voglio entrare in merito,forse in altra occasione ti rispondero’
    un abbraccio


  109. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    LINO,ti ringrazio ugualmente,sei stato carino a rispondermi,sono contemta cosi’.
    Un abbraccio e….al prossimo argomento
    Carla


  110. antonella ( buenos aires , argentina )

    ciao francesca scusa que non ti scrivo speso ho cominciato a lavorare dopo le vacanze non so cosa dirti del governo noi abiamo pasate tanti che a volte mi sembra di averlo visto gia questa crisi da noi”” non vorrei che l’italia finise come noi al 2001 te lo ricordi ?? speriamo che no ma il camino della politica e da per tutto uguale il mondo non va bene in somma vi auguro tante buone cose per tutti si deve stare attenti ””’


  111. Marta Galzerano ( Chivilcoy , ARGENTINA )

    Cari amici:
    Questi signori che, in rappresentanza del popolo italiano, hanno fatto sui banchi del Senato una scenata indecorosa, con un linguaggio indigno, bruttissimo, oltre tutto esteticamente, hanno mostrato al mondo una politica così debole, che permette gestire interessi lontani dai bisogni dei cittadini e non perseguono il bene comune.
    Il Paese vuole certezze e moralità; i futuri elettori dovrebbero ripassare la storia e prenderne le distanze.
    Un vecchio detto recita:” si può mentire una volta, non si può mentire per sempre”
    Oggi c’è la responsabilità politica di costruire una società più giusta per tutti.
    Arrivederci.


  112. Lea

    rispondo a tutti , ma particolarmente ad Alessandro che vuol conoscere la mia opinione? Bé! sarebbe drastica e nessuno la prenderebbe in considerazione poiché si tratterebbe di azzerare tutti i partiti politici attuali che sono troppi e costituirne due o tre soltanto con dei concetti davvero sociali e con leggi aggiornate che garantissero,secondo meritocrazia , studio e lavoro per la tranquillità delle famiglie che non avrebbero più l’ansia del futuro per i figli che è una delle ragioni per cui sono diminuite le nascite. e sia data ai vecchi la possibilità di vivere con dignità i loro ultimi anni di riposo dopo una vita di lavoro. certo che non sarebbero solo queste le cose da fare subito, ma tanto per incominciare…
    queste sono visioni utopiche e lunghe da realizzare per come siamo messi adesso e, per il bene che voglio a Francesca , pur ritenendola capacissima di operare al meglio, non mi sento di proporla a paladina dello Stato Italiano , senza collaboratori che abbiano il suo medesimo amor patrio e rispetto per la persona umana.

    stretta la foglia , larga la via dite la vostra che ho detta la mia .
    Nonna Lea


  113. Lorenzo Bergamasco ( North Brunswick , N J. USA )

    FRANCESCA,IN DIRETTA SI ASPETAVA CHE CIO’ SAREBBE SYCCESSO. IL GOVERNO DI PRODI E’ CADUTO.E’ UN PECCATO POICHE PRODI; SAREBBE UN BUON POLITICO SE SAREBBE DI DESTRA.MI AUGURO CHE SANGUE NUOVO ENTRI NEL GOVERNO E COSI SVILUPPARE UNA NUOVA POLITICA.AUGURO ALL’ITALIA MIGLIORE AVVENIRE.


  114. Francesco da toronto

    Francesca, ieri dopo la caduta del governo,l`ho presa un pò male, perchè non è una cosa buona per l`ITALIA.
    Nel governo c`è più di un partito che l`hanno messo in difficoltà, ma uno di questi è sempre stata la pecora nera, ed per colpa loro il governo è caduto. Ora io penso che quando un governo vince le elezioni tutti i membri, dovrebbero sempre essere uniti fino , alla fine della legistradura. Questo è come la penso io. Francesca ieri ti ho detto, ciao bella spero che non ti sei offesa. Mi auguro che hai capito di chi parlo, ed come sempre, saluti ed alla prossima Franceso.


  115. renato ( Caracas )

    Amica Francesca, lasciamo da parte la retorica e guardiamoci intorno, nessuno, dico nessuno può escludersi dalla politica e che altri ragionino per d noi. Non credi sarebbe ora, quelli che noi mandiamo al parlamento siano impudenti ma Onesti, Etici e che ci rappresentino per il benessere di tutti i cittadini. I paroloni li lasciamo a chi non è democratico e mancano di quel tatto che fa sì che ci siano rapporti in armonia con le necessità di questo povero bistrattato Paese. Non clamiamo rivoluzioni ma amore all’Italia e non ai partiti che essi rappresentano. Vedi gli spettacoli poco edificanti del Parlamento e del Senato. Troppa gente che ci mangia sopra.E noi all’estero non credere che con il voto abbiamo avuto quello che ci aspettevamo. Stiamo sempre nelle stesse condizioni. Che fa la Bafile? va in giro per consolidare il suo partito, ed hanno fatto fiasco.Non sto nemmeno clamando per Berlusconi, che sarebbe ora si togliesse di mezzo e desse spazio ai giovani Mettiti nel Blog di Beppe Grillo e incomincia a impapparti delle verità nascoste. E Napoli, la nostra bella Campania? Da quanti governi passati e presenti l’hanno portata allo stato in cui stà.
    Dimentica l’amarezza di Sportello Italia e entra a pieni polmoni nella realtà di questo Paese: LA NOSTRA ITALIA!- Che ne dici dell’operato di Mastella? Dove stanno la indipendenza dei poteri? I Magistrati?
    Saluti, Renato Farina


  116. Danila

    Molti di voi hanno un particolare attaccamento a Piero Badaloni,nn so se avete saputo..

    (ma fa che portare un po’ sfiga.. )

    – BADALONI COLPITO DA MALORE IN STUDI RAI SAXA RUBRA…
    (Ansa) – Sono definite stabili dai sanitari del Policlinico Sant’Andrea di Roma le condizioni di Piero Badaloni, ex governatore della Regione Lazio e giornalista Rai, colpito poco fa da ’una sincope’ mentre si trovava nel centro Rai di Saxa Rubra. Il giornalista e’ stato sottoposto ad una serie di esami che hanno evidenziato valori non preoccupanti ma, secondo quanto si apprende da fonti sanitarie, nelle prossime ore verra’ sottoposto ad una tac per verificare l’entita’ del malore che lo ha colpito.


  117. Ana ( San Isidro , Argenitna )

    Gentile Aldo Lombardo,
    Ho tentato di risponderLe in poche righe la sua domanda sull’ erre moscia. Ho inserito il mio commento dopo tutti i commenti di ieri su “Difendiamo la nostra lingua”.
    Alla prossima!
    Ana


  118. Alayde Anna Maria Pardini ( Saõ Paulo , Brasil )

    Ola Francesca, mi dispiace assistere il momento politico italiano ,senza giudicare quale devo dire che in questi ultimi trenta anni la nostra cara Italia e pegiorata (culturalmenta ,educazione e comuni ).
    riguardo agli italiani al’Aire per votare sarebbe giusto che prima parlalessero italiani e i locali fisici di dove appartengono , non credo che siamo cosi al corrente per votare . grazie per l’articolo di oggi cari saluti Alayde


  119. augusta prina ( milltown nj , usa )

    buon giorno a tutti e voglio dire che da come si erano messe le cose la caduta del governo era inevitabile e….allora si puo brindare!!!!!.Adesso arrivano i tempi difficili e spero tanto che avvengano cambiamenti radicali ,e’ tempo che i politici anziani guardino la tv dalla poltrona di casa e non dalle poltrone del governo.Ci vogliono persone nuove e soprattutto GIOVANI, ridurre drasticamente il numero dei partiti e non dare il voto agli Italiani all’estero se non a persone che vivono negli State per brevissimo tempo. Conosco persone che non sanno niente della politica italiana non se ne interessano e solo perche’ hanno il doppio passaporto possono votare.Non ha senso tutto questo anche perche’ in Italia non ci andranno piu’. La Rai di Badaloni in questa occasione ha dimostrato quella che e’,e …speriamo tutti che i programmi migliorino..Alla Francesca e per tutti i miei cordiali saluti .augusta prina nj. usa


  120. Renato Gagliardi ( Campinas , Brasil )

    Gianfranco Fini e la sua AN nel poter, lúnica uscita per l’Italia!


  121. Angelina Testa (molisana) dal Canada

    Ciao a tutti in particolare a Francesca,
    sono apolitica,perche` non ci capisco sinceramente niente,ma per casoieri, mia giornata libera,ho avuto la ” fortuna” di assistere,IN DIRETTA,alla vicenda della caduta Prodi. Non ho pensato a quello che sara` il futuro italiano,ma, alla vergogna ed incapacita`dei
    politici, non avrei mai immaginato che in Parlamento si potesse mettere su uno “spettacolo del genere,che vergogna.
    A Roberto Giordano dal Canada…lasci stare che anche i politici canadesi lasciano a desiderare, non solo quelli del governo Federale,provinciale,ma anche quelli municipale, ha dimenticato la faccenda del sindaco di Vaughan? Bella roba. Quindi per concludere “ogni mondo e` paese” e tutti aspirano al modo di come ingrandire i propri acconti in banca….Ciao a tutti

    politici,non avrei mai immaginato che in parlamento si potesse mettere su uno “spettacolo” del genere.


  122. Angelina Testa (molisana) dal Canada

    sono ancora io non mi sono accorta di non aver cancellato quei due ultim righi, sbagliando… si…impara.Scusa France`


  123. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Cara Adriana- 25 gennaio all 7,48, l’emigrazione non e` una sciagura come tu dici, sono scelte della vita che uno fa o vengono fatte dai genitori come nel mio caso. Sono cittadina naturalizzata americana e quindi ho il diritto di voto negli USA. Con la legge del 92 ho riacquistato la cittadinanza italiana e quindi il diritto di voto in Italia bensi non e` un diritto alla pari degli italiani residenti in Italia. Adesso, i miei figli nati negli USA hanno la doppia cittadinanza tramite me e mio marito, per quale ragione mi chiedo loro hanno diritto del voto in Italia? e lo stesso per gli emigranti che sono fuori dalla patria da oltre 60 anni. Che ne sanno loro delle situazioni economiche, politiche ecc. ecc. i problemi e la vita vanno vissuti giornalmente per capire da che parte voltare, non si capiscono istruendosi. Io penso che queste come tante confusioni create dal governo e popolo italiano sono come la nebbia: nasconde per un po` ma poi i problemi sono sempre li. Io ovviamente non so la tua situazione, pero` se non sei contenta potresti ritornare a casa e vivere la realta` italiana in prima persona. Spero che abbia dato un po` di luce sulla ragione per cui ho scritto la mia opinione.Idem per Alessandro, calorosamente, Luciana


  124. NORMA PALMIERI ( LOS ANGELES , USA )

    CARA FRANCESCA, SULLA CADUTA DI PRODI COSA DIRE?
    SFORTUNATAMENTE IN ITALIA CI SONO UNA CINQUANTINA DI PARTITI CHE NON SI METTONO MAI D’ACCORDO, QUANDO VINCE QUELLO DI SINISTRA (PRODI) I POLITICI DI DESTRA FANNO DEL TUTTO PER FARLO CADERE (BERLUSCONI), E VICEVERSA,
    SENZA MAI PENSARI AL MALE CHE FANNO AL NOSTRO PAESE, VANNO IN PARLAMENTO NON PER SERVIRE I CONCITTADINI CHE HANNO VOTATO PER LORO, MA PER SERVIRE I PROPI INTERESSI.
    COME SCRISSE VERDI” HO MIA PATRIA SEI BELLA E PERDUTA”


  125. aldo lombardo

    Italiani all’estero alla riscossa , uniamoci , andiamo tutti insieme a Roma, con nonna Lea in testa e Luciana subito dietro, e’ ora che le donne prendano il comando. Fuori tutti questi uomini che sono li’ da sempre un partito solo, be, forse due fatto di donne pero’ . Teniamo solo Di Pietro , peccato non ha saputo asuo tempo , prendere la palla al balzo , e andare al top secondo me era l’unico , anche se e’ un uomo . Grazie Ana della risposta, saluti atutti aldo


  126. Josefina ( Chivilcoy , Argentina )

    Ciao Francesca, non lo so, io di politica non seguo molto, ma mi sembra che Prodi stava facendo le cose meglio di Berlusconi, é adesso invece é caduto l suo governo. Tu che ne pensi? che Berlusconi possa ritornare nuovamente a governare?
    Piú sú una signora dice che l´Italia é diventata un paese del Terzo mondo, ma davvero tu lo credi cosí?


  127. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Aldo,
    grazie del tuo voto di confidenza a tutte le donne e specialmente a nonna Lea. Dai nonna Lea, infiamma un po` i cuori (nel modo corretto) della gioventu` italica
    a riportare la nostra patria alla gloria mondiale che tanto merita. O Francesca questo vale anche per te, carissima. VV L’ITALIA!


  128. roy ( sydney , AUSTRALIA )

    Cara Francesca,
    prima di tutto, preferisco sempre avere le notizie da
    un amico, e’ per questo ti ringrazio. Tu sei stata
    sempre apolitica, e per questo motivo sei stata
    sempre capace di piu aproffondare e seguire le
    necessita e gli interessi di tutti che ti seguino.
    La caduta del governo!!!!… ce’ qualche novita qui!!
    Cercando di rimanere anche io apolitico, io credo
    che un governo dato un mandato , sia per 10 oppure
    10milioni , deve fare il suo lavoro per il periodo
    stabilito! Per il BENE del paese!
    E anche l’opposizione, se per il bene del paese sempre
    dovrebbe da tanto in tanto usare il voto della
    coscienza, sempre per il bene del paese!
    Purtroppo, in politica ,non essiste la parola ‘coscienza’, e ovviamente nemeno la frase ‘per il bene
    del paese , ed il poppolo’.
    Per prima , come fa un paese con ’39’partitte politeche , cercare di formare una maggioranza con
    le ‘famose’ penta-partitte, dove sono tutti ‘capocetti’ (con grandissimi ego) , sensa soldati!!
    “Troppi topi intorno al ‘cascio'”
    Scusate, non avevo nessun diritto, ne intenzione, di offendere il topo!!!!!
    Andare alle urne!! per quale moyivo, tanto sono
    sempre gli stessi.. cambiano discorso, cambiano sedie
    si spostano un po di qua , un po di la…….
    PERO sono sempre loro!!!
    Per me la piu grande vergognia e che , i miei genitori, come tanti altri milioni di ITALIANI che sono immigrati,(come tutti qui in salotto) insiemmi
    ad altre tanti ITALIANI rimasti in patria, hanno
    lavorato e sacrificato sangue, sudore e anche famiglia
    per dare al poppolo ITALIANO un rispetto mondiale,
    secondo a nessun altre paese, persino invidiato da tutte le altre nazione!!!!
    INVECE, quando si parla della politica:
    L’ITALIA e’ la barzelletta mondiale!!!!
    QUESTO SI CHE FA MALE!!!!
    VIVA L’ITALIA , unita’ puo fare tutto!!
    un bacione
    roy


  129. Alessandro

    Cara Nonn LEA, grazie per il commento.
    Solo una cosa ancora, la storia e piena di persone e personaggi coraggiosi, che hanno avuto il valore di vivere le loro utopie con drasticita.
    Garibaldi era “un matto” pero la sua ferma convinzione ci permette criticare molte cose di un “Italia”, che non esisterebbe senza i suoi “meno di” mille.
    Forse il rinunciare e la ragione che poi porta a dire che ogni popolo ha il governo che si merita.
    Credo che tutti coloro che scrivono qui e poi chissa quanti ancora dopo, sarebbero felici di aiutare e appoggiare Francesca, “paladina dello Stato Italiano , con collaboratori che si hanno il suo medesimo amor patrio e rispetto per la persona umana”, come lei puo ben vedere leggendo i post di tutti. Il vantaggio di vivere fuori e vedere le realta da un ottica diversa e confrontarla con le altre realta. Tutti vorremmo una patria migliore di quella che e rimasta nella foto dei ricordi, non peggiore come stiamo vedendo.
    Pensi solo che da fuori, amiamo l’Italia molto di piu di coloro che ci vivono, che complici l’hanno ridotta cosi.


  130. Maria Sciortino ( naples )

    Grazie Francesca d,aver parlato della caduta del governo Prodi, come tu dici non ti metti ne’ di destra ,ne’ di sinistra e fai bene. anzi benissimo lascia che ognuno esprime la sua opione. Certamente mi disliace pensare che in 50 anni di republica il governo e’ caduto tantissime volte. Secondo me dovrebbero cambiaretante cose . come prima buttare fuori tutti questi vecchi parlamentari, che da 50 anni sono sempre le stesse persone al governo che girano e rigirano e sono sempre i soliti mangiatari che non lasciano mai nessun spazio …… come si puo’ continuare …. Certamente credo sarebbe giusto dinuovo chiamare il popolo alle votazioni. poveri Italiani avevano votato prodi per cambiare un po’ lecose e invece si ritrovano ad incominciare d,accapo. Io non sono esperta di politica, ma questa situazione e’ tremanda , si veve cercare qualcosa di nuovo , cambiare , cercare al piu’ possibile una nuova strada , da portare gl,Italiani in alto con migliori leggi e sopratutto piu’ onesti parlamentari . Auguri al nostro governo di una migliore svolta .. ciao Maria


  131. Franco Gentili ( Florianopolis , Brasile )

    Cara Francesca,
    Come pensavo moltissimi italiani residenti all´ estero sono molto confusi, male informati e disinteressati alla politica italiana. Mi sono sempre lamentato del vergognoso comportamento di Rai Internacional e del suo direttore politico-trombato, ed avevo ragione, se la Rai Internacional unico canale che siamo obbligati a vedere (evviva la pluralitá dell´informazione !) non ci informa, é ovvio che per molti é difficile farci delle opinioni.
    Sono per le elezioni immediate, ma non con gli stessi elettori della scorsa volta dove votarono migliaia di non aventi diritto, perché i Consolati hanno iscritto nell´AIRE non i cittadini italiani residenti all´estero, ma tutti quelli che hanno avuto il passaporto italiano che equivale ad un riconoscimento di nazionalitá ,NON DI CITTADINANZA, e solo i cittadini italiani, nati in Italia e trasferitesi all´estero e i loro figli hanno diritto di voto . Questo argomento merita un tema a parte.


  132. Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )

    a DANILA 15:56
    Salve Danila. A proposito di Piero Badaloni e RAI International, ho trovato un articolo scritto da Marco Castoro che sono sicuro troverai interessante, sempreche’ non lo abbia gia’ letto:
    http://www.marcocastoro.it/?p=1500
    Ciao,
    Giorgio


  133. Rodolfo Cesarini ( Buenos Aires , Argentina )

    Per mé buon pomeriggio a tutti, Francesca ho letto il tuo articolo “la caduta di Prodi”, e per capire un poco di piú mi sono letto tutti i commenti, poi ho cominciato a pensare in conclusione mi sono detto, “l’uomo diventa vecchio troppo presto e sabio troppo tardi giusto propio quando non c’é piú tempo”.
    Saluti da Rodolfo Cesarini.


  134. Juliana Guelph On Canada

    Mi dispiace per Prodi, per quello che ho visto ieri sera, con il programma di annozero, mia fatto rebrezza per quello che fanno i politici, dell’Italia,e forse lo fanno da pertutto non lo so’ andate su internet http://www.annozero.rai.it January 24. be se avete opportunita’ di vedere vi incoragio di farlo.

    Pero’ state certi che fra breve un grande cambiamento ci sara’ e beato colui che non si trovera’ inmezzo a quelli che dovranno perire. Leggete, Nalla Bibbia il libro di Daniele Capitolo 2. Versetto 44,45 e fatemi capire cosa dice li’ non vi preocupate, tutto viene alla Galla agli occhi di Dio non passera’ nulla senza essere osservato
    Un saluto a tutti, e a te Francesca,un abraccio J D


  135. Danila ( Jax , Florida )

    a Giorgio Turri ( Middletown, CT , USA )
    25 Gennaio 2008 alle 20:01

    non lo avevo letto, grazie…insomma al sor Badaloni sta RAI INTERNATIONAL proprio nn gli porta bene…o lui nn ha portato bene alla R.I.? mahh!! Non ho mai visto R.I. e per quanto sento dire, anche nel blog, riguardo al palinsesto attuale nn mi sembra che ci sia la necessita` di tuffarsi in picchiata per abbonarsi…anzi..SU INTERNET C’E` TUTTO QUELLO CHE VI SERVE, CANCELLATE L’ABBONAMENTO A RAI INTERNATIONAL, DATE UN ESEMPIO DI CAMBIAMENTO AGLI ITALIANI IN ITALIA!!
    FATE VALERE LE VS VOLONTA`, SE R.I. NON E` COME LA VOLETE , NON PAGATE PIU` PER MANTENERE LA CINQUETTI E TUTTO IL RESTO DELLA BAND.
    LE RIVOLUZIONI SI FANNO CON PICCOLI CAMBIAMENTI….SE NO SONO SOLO LAGNE CHE SI RIPETONO.
    Tornando a Prodi e alla caduta del 61esimo governo italiano dalla 2nda guerra mondiale ad oggi, vedrete che ora tante cose cambieranno…siiii tutte quelle cose che ai politici dei diversi schieramenti fa piacere cambiare, ma non le cose importanti per l’Italia, quelle nessuno ha interesse a cambiarle. Faranno nuove elezioni, le danze si riapriranno, ma in Italia si balleranno le solite tarantelle..
    Del resto se i maestri di ballo sono sempre gli stessi che vuoi che cambi?? il giorno in cui cambiera` il sistema elettorale e invece di votare la lista voteremo le persone forse il ns paese iniziera` a vedere un po’ di luce.
    SVECCHIAMO IL PARLAMENTO!gli italiani vanno in pensione a 65 anni di media..perche` i politici a 65 anni sono in piena carriera e se non spengono 101 candeline nn se ne vanno?? Quali idee e programmi per un futuro possono avere? quale voglia di innovare hanno dimostrato in 60 anni di repubblica? Nelle tribu` indiane i capi erano vecchi saggi,erano la guida decisionale e spirituale della loro gente, i ns attempatissimi politici la saggezza dove l’hanno lasciata??.. Forse sono troppo dura nei loro confronti..ci manco solo io a fare la sovversiva..gia` c’hanno la prostata infiammata!!


  136. Franco Simone ( Mcdonald , ohio , u s a )

    Ciao Francesca
    io mi associo a Giuseppe (da Jacksonsville Florida )
    quello che dice e’ la sacrosanta verita’ come fanno i politci Italiani a fare il loro lavoro se sono sempre nei vari programmi televisivi? Eil peggio di tutto questo e’ che noi poveri Italiani nel mondo dobbiamo sopportarli tutti i giorni perche’ la nostra rai international dovrebbe essere chiamata con un nome nuovo e cioe’ RAI POLITECS ‘ NON FANNO ALTRO CHE MANDARE PROGRAMMI POLITICI ormai e’ diventata come la CNN AMERICANA

    Ciao Francesca e speriamo che con questa caduta di govenro cada anche il Direttore di rai international cosi forse potremmo avere di nuovo SPORTELLO ITALIA

    CIAO


  137. Maria Rosa ( Luján , Argentina )

    Nonna Lea una poesia PER FAVORE!!!!!! Baci!!!!!!


  138. ilena ( Guanare , Venezuela )

    cara Francesca e a tutti gli amici del “grande salotto”, solo oggi guardando il blog ho appreso la notizia della caduta del governo Prodi.
    Personalmente non me la sento di incolpare questo governo e nessuna corrente politica. A mio giudizio incolperei in buona parte all’entrata in’Italia dell’euro che ha causato un tasso d’inflazione spaventoso. Poi la corsa alla globalizzazione che fa si che paesi che producono merci a basso costo, anche sfruttando la mano d’opera infantile, mettono in crisi tutti i paesi occidentali che producono le stesse merci pero a prezzi piu elevati. Poi che dire dell’instabilità del sistema politico che ci ha messo anche una mano….ci sono troppi partiti, troppi politici, troppe poltrone da salvare, troppe promesse che non possono essere mantenute. Molte incomprensioni, e niente per lavorare seriamente per il bene dei propri cittadini.
    Io mi auguro un futuro migliore soprattutto nelle mani di noi le donne!!!!Un affettuoso abbraccio a te francesca e a tutti gli amici del blog…


  139. Francesco Scotto ( Monte di Procida Napoli , Italia )

    FINALMENTE PRODI A CASA…ORA SUBITO AL VOTO

    Carissima Francesca
    carissimi amici italiani del mondo. Il Professore Romano Prodi, testardo, coerente, combattente…persona per bene…ha rassegnato le dimissioni del suo governo. Ed è la seconda volta, (accadde anche 10 anni fa, il 09 ottobre 1998 ) che dopo due anni di governo va in crisi, forse non sa governare oppure il centrosinistra per vincere in Italia fa alleanze zeppe di persone e partiti diversissimi tra loro, incapaci di stare assieme e di fare una sintesi degli interessi legittimi ed è la seconda volta che scoppiano…la caduta è fragorosa, rumorosa e lascia il campo pieno di cocci e macerie….cqualcuno li rimetterà assieme?? Ma il Paese ha bisogno di un governo forte, autorevole, credibile, capace di prendere anche provvedimenti impopolari…occorre dunque andare a elezioni politiche anticipate e questa volta dovremmo essere noi a decidere e dare una maggioranza certa, ampia a chi crediamo sia migliore o più capace. Io sono un elettore di centro-destra e voterò per la Casa delle Libertà e vorrei votare per Gianfranco Fini premier, ma anche stavolta dovrò votare per Silvio Berlusconi, che a 74 anni ancora non ha capito che forse sarebbe meglio passare la mano…ma tant’è…questo passa il convento e allora corriamo alle urne e cerchiamo, anzi chiediamo un voto pulito in Italia e all’estero…mentre l’altra volta ci furono parecchie situazioni discutibili. Il governo tecnico per la legge elettorale? penso sia una bufala, proposto da chi ha paura delle elezioni, come Veltroni,Rutelli,Fassino e tutti i piccoli partiti del centrosinistra che hanno governato M A L E per due anni e fatto fare all’Italia una figura pessima in tutto il mondo ( anche in Campania governa la sinistra ) ..quindi posso chiedere che questi della sinistra vadano a casa…!!!! E poi sulla legge elettorale non sono nemmeno d’accordo…quindi non possono fare un governo sul cui oggetto non sono d’accordo..ma già è cominciata……..


  140. Francesco Scotto ( Monte di Procida Napoli , Italia )

    ma già è cominciata …la campagna elettorale. Sto scrivendo questo messaggio mentre seguo Rutelli a Matrix…fa venire proprio da ridere…mandiamolo a casa…….Ridicolo !

    ciao a tutti
    Francesco


  141. Adriana ( Buenos Aires , Argentina )

    Cara luciana,
    non e la mia storia in particolare, e la di molti italiani del dopoguerra costretti ad emigrare per poter lavorare e anche poi mangiare, la mia singola storia non interessa.
    Perché non sono ritornata?, scusa ma e una domanda un pó altisonante
    D’accordo con te, non darei il voto ai figli che sono nati fuori dall’Italia. Sai perché? hanno gia un senzo di appartenenza a quello che si chiama patria, il luogo dove sono nati.
    Ti domando in che condizioni metteresti agli emigrati dal punto di vista politico per esercitare la democrazia?. Non esisterebbero. E una questione cuasi astratta ma di profonde radici esistenziale. Lo hanno capito e diffeso nel parlamento italiano i parlamentari esperti nel tema. Per questo ci hanno dato il voto.
    Peró quello piú importante e che tutti possiamo esprimere le proprie idee.
    Ciao Adriana


  142. Fernando Mastrangelo ( Rockville, MD , USA )

    CIAO FRANCESCA. SRA. ROMAN MI INFORMERO ‘ DA CHE CITTA VENGONO I MIEI AMICI, DAL TRENTINO A. A. PERO’ NON SO LA CITTA’,ANDRO’ IN ORLANDO PRIMA O DOPO PASQUA, NON SONO SICURO,IN TUTTI I MODI FARO’ UN PENSIERINO PER IL CAFFE DI JACKSONVILLE. BUON FINE SETTIMANA
    SALUTI
    FERNANDO


  143. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Fernando,
    ti ringrazio per l’interessamento, non si sa mai…vediamo che dicono. Vedi se conoscono anche la fam. Cancian o se il cognome gli e’ familiare, questo era il cognome di mia nonna paterna prima di sposarsi e so con certezza che sua sorella abito’ in New jersey a poi Maryland fino alla fine degli anni 80, poi mori’. Ma ci sono i suoi figli. Non riesco a trovarli.Sai sto preparando l’albero genealogico da lasciare ai miei figli e a quelli che verranno…
    Quando avrai occasione di passare di qua fammelo sapere che ci organizziamo per un super caffe, espresso ovviamente.
    Grazie,
    Claudia


  144. Giannini Giovanni - Krabi - Thailandia ( Krabi , Thailandia )

    Condivido pienamente le parole di Lino da Phuket: L’ITALIA E’ IL PIU’ BEL PAESE DEL MONDO….. SENZA I POLITICI. Molte turisti vengono a visitare la Thailandia ma, noi italiani, non siamo secondi a nessuno: isole bellissime e 10000 km di coste meravigliose, una catena montuosa che da est ad ovest ci mostra le bellezze della nostra natura, aziende meccaniche, tessili ecc. che producono un Made in Italy amato e desiderato da tutto il mondo, prodotti del suolo che variano da nord a sud data l’estensione longitudinale del nostro Paese consentono una cucina varia ed unica che piace a tutti, la ricchezza culturale e la bellezza delle nostre citta’ d’arte (ma anche i piccoli paesi parlano di storia e di arte) che richiamano turisti da tutto il mondo con un gettito di valuta notevole e tanto altro ancora. Con tutto questo, che pochi altri Paesi in Europa e nel Mondo hanno, c’e’ da domandarsi come mai i bilanci non siano in attivo!!!! Quartieri, comuni, province, regioni, deputati e senatori che ci governano con questi risultati!!! Quando siamo pieni di debiti, i tesoretti si utilizzano per azzerarli o diminuirli e non come e’ stato fatto; questi atteggiamenti servono solo a mantenere o acquisire nuovi voti senza pensare al bilancio dello Stato. Sintomatici sono stati poi gli ultimi fatti in merito ai problemi dei rifiuti nella Campania. Veramente ridicolo: un ministro dell’ambiente di Salerno e tanti personaggi politici di questa regione ci hanno fatto sprofondare all’ultimo posto nella gestione politica di un Paese e vorrei che tutti loro si sentissero colpevoli e si prendessero le loro responsabilita’. I danni che tutto questo ha creato all’immagine dell’Italia nel mondo sono incalcolabili! Come si puo’ avere un giudizio positivo e dare fiducia a questa classe politica?
    Vi ringrazio per la possibilita’ che mi avete dato di poter esprimere tutto il mio disappunto ed il mio rammarico nei confronti della classe politica che ci governa. Il futuro? Mah!!! Giovanni


  145. Giovanni ( Manaus , Brasile )

    A Juliana Guelph , 20.45 (On,Canadá)

    Cara Juliana,non che io pretenda spiegarti quello che vuol dire Daniele in 2,44-45;ma cerco di dirti qualcosa.
    Certamente non si riferisce alla caduta di Prodi.Questa caduta é niente altro che il normale svolgersi della vita umana e politica. Né Dio ,né la Bibbia non c’entrano niente con questo.Nenche a tirarli per i capelli. C’entrano solo gli uomini e donne della politica.
    Quanto a Daniele la spiegazione del sogno ha un quadruplice senso.
    1o.- Certificare al re Nabucodonosor che il sogno ha un vero e grande signidficato pere il suo impero.Lui non ha sognato invano.La divinitá si é comunicata con lui.
    2o.- Spiegare questo sogno,con una visione storica perfetta prevedendone lo sfracellamento del regno dovuto a debolezze interne dei successori,e l ‘arrivo di altri imperi che lo sustituiranno.Il sassolino che cade sul piede e butta giú tutto,non dimostra l’intervento diretto di Dio,ma l ‘azione umana.(Anche se Dio ne é a conoscenza).
    3o. – Stabilire dentro una visione storica l’arrivo del Messia che avrebbe innalzato un regno senza fine.
    4o.- Ottenere dal re un riconoscimento di lealtá e potere spirituale che permettesse l’innalzamento di Daniele a cariche amministrative che possibilitassero la sopravvivenza delpopolo d’Israele in Babilonia.

    Come vedi Prodi proprio non c’entra, al massimo potresti fare una comparazione,ma da mia parte non la vedo proprio tra Nabucodonosor e Prodi.
    In tutti i casi ognuno la pensa sempre come vuole.
    Ciao Juliana.
    giovanni


  146. Carla ( Bali , INDONESIA ASIA )

    carissimi amici del blog,vi comunico una notizia dell’ultim’ora.
    BERLUSCONI non si e’ accorto che e’ caduto il governo PRODI.
    E” talmente invidioso del presidente francese SARKOSY che per andarecon la sua amata CARLA BRUNI,modella bellissima e altissima,si e’ comprato un bellissimo paio di scarpe con 5cm. di tacco.IL piccoletto BERLUSCA per non essere da meno
    ha spedito in tutto il mondo i suoi scagnozzi per cercare suddette scarpe.
    Poverino….come possiamo aiutarlo?Queti si’ che sono problemi!!!!
    Un abbraccioCARLA


  147. Lea Mina Ralli ( Roma , italia )

    a te Rosa e a quanti la gradiranno . ciao a tutti.

    GLI ANNI NUOVI

    Verranno gli anni nuovi
    che smorzano gli ardori,
    livellando i dolori
    di quei che spariranno.

    Ed altri cresceranno,
    forti ed intemerati,
    con grandi ingegni alati
    e desideri ardenti
    avranno quelle menti.

    Ma quali soluzioni
    vedranno gli anni nuovi?
    Saranno ancora e sempre
    dei sogni solamente?

    Ma i giovani virgulti
    non vogliono illusioni
    che placando i tumulti
    non danno soluzioni.

    Di più si applicheranno
    per poter valutare
    i compiti e le azioni
    perciò vieppiù sicuri
    e tutti solidali
    faranno gli anni nuovi
    con ampie basi nuove.


  148. Sam Pizzo ( Melbourne , AUSTRALIA )

    Cara Francesca, l’opinione sulla politica Italiana di uno che manca dall’Italia(sempre mia terra nativa!) da piu’ di mezzo secolo sono sicuro conta poco o niente.
    Pero’, leggendo le testate dei giornali di tutte le altre Nazioni del mondo(Europa e fuori), mi sento imbarazzato ai loro commenti, quasi sempre ironici, quando dicono: “In Italia e’ caduto un altro Governo!”
    Poi penso ai vari programmi televisivi a sfondo politico (Porta a Porta, Anno Zero, Ballaro’), che seguo su RAI INTERNATIONAL,ricordo quelle sgridate senza senso, abusi personali tra politici di una certa importanza e mi dico : ” Purtroppo agli Italiani piace solo far teatro. Governare ? Chi s ne frega !”


  149. Maria Rosa ( Luján , Argentina )

    Grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!TANTE GRAZIE NONNA LEA, tu sei grande!!!! avevo bisogna d´un aria fresca!!!!!
    Carissima Franci, sai cosa succede? Nonna Lea mette in parole quello che io non so capace di sprimere!!!!!! ti voglio bene!!!!!!……..anche a voi….salotieri!!!! baci a tutti


  150. Luis Romagni ( Miami,Fl. , USA )

    Signori del Salotto,il Buon Giorno!Anche se fuori argomento vorrei che quelli che hanno visto ieri Venerdi alle ore 14,30 locali per le Americhe e 20,30 ore Italiane non hanno TRASMESSO ITALIA RAI, E HANNO MANDATO UNA STARNA PELICOLA E SOTTO C’ERANO SOTTOTITOLI CHE DICEVANO “PER MOTIVO DI SCIOPERO DEL PERSONALE DE LA RAI NON TRAMETTIAMO “ITALIARAI” NON SARA’ UN PRIMO SEGNO IMPORTANTE,PER CHI LO HA VISTO CONFERMATELO IN QUESTO SITO GRAZIE E SALUTI luis!


  151. romuald ( ydé , CAMEROUN )

    ciao francesca mi scusi perché non mi interessa alla politica italaina ma conosco romano prodi che era l’ex-prisende del consiglio italiano , berluscoli , cassini, ti lascio ciao.


  152. LILLA ( BUENOS AIRES , ARGENTINA )

    GRAZZIE CARISSIMA LEA!! POSSIEDI IL DONO DELLA SAGGEZZA E DELLE PAROLE QUI TANTA CARENZA NE HA IL MONDO!


  153. Francesco da toronto

    Signora Claudia Roman. Io quel che ho detto è, quello del risultato, del nord America, quel che lei dice è anche giusto. Ma deve anche riconoscere che dopo, cinque anni de l`altro governo, non è stato fatto un granchè. Io ho vissuto sia in Germania Francia ed anche quattro anni in Svizzera. la ringrazio con tutto rispetto, con la speranza che il prossimo governo, sia serio ed honesto. Francesco.


  154. Francesco da toronto

    Buon giorno Francesca, qui sono le ore nove del mattino, il buon giorno comincia dal mattino, che cosa succede in Italia? L`ho faranno un governo? L`ho spero bene, ed anche subito. chiunque esso sia. Come sempre ti saluto, ed ha risentirci ciao Francesco.


  155. Giannini Giovanni - Krabi - Thailandia

    Ho gia’ scritto su questo blog quanto grande sia la mia fiducia per la nostra classe politica. Personalmente condivido molti punti delle parole dette da Beppe Grillo ma sono anche convinto che non si possa cambiare radicalmente la nostra politica quindi, dovendo decidere come superare questa crisi, faccio riferimento alle parole di Gianfranco Fini: “da circa 10 settimane il Governo ha mostrato l’intenzione di cambiare l’attuale legge elettorale ma, anche all’interno delle due coalizioni, e’ risultato difficile trovare un accordo. Come si puo’ pensare che un Governo tecnico temporaneo (di quanto tempo?) possa trovare il giusto accordo con tutti i partiti? Secondo me, quindi, dovremmo andare a votare subito per rendersi conto di quale siano le volonta’ dell’elettorato magari facendo, se possibile, qualche variazione alla legge attuale. Poi fare un governo che, con un programma chiaro e condiviso pienamente, sia in grado, con serieta’ ed onesta’, di risolvere i tanti problemi del nostro Paese. Fantapolitica???

    Giovanni


  156. R.C. ( g.b. , g,b, )

    francesca carissima come vuoi oggi o deciso come va va?
    ase tutti scrivisti al direttore della rai e farle sapere le intenzione sui programmi, sarebbe bellisimo io le invio sempre domante lui non mi a mai risposto fateolo per favore.
    la sua emele credo che international@rai.it.
    per favore fatelo subito cosi si rentera conto di che cose ci a tolto e tutte le stupidagine che mette su in onda che tante e tante non ci proprio interessano grazie r, c,


  157. vito de frenza punto fijo venezuela

    Ola France…. oggi voglio uscire dal argomento politica e vorrei usare questa pagina per fare una ricerca personale se fra i frequentatori di questa pagina c´e qualche persona che nel lontano marzo 1956 precisamente il 19 giorno di San Giuseppe abbia viaggiato da Napli a La Guaira ( Venezuela )con una nave che si chiamava FRANCESCO MOROSINI credo che era un navigatore . Ebbene io avevo 14 anni con il mio gruppo cérano 3 signore una con tre figli era di ALTAMURA un altra era sposata e veniva a incontrarsi con il marito ed la ultima si era sposata per procura cosi si usava allora .Queste ultime erano di PALO DEL COLLE pr. Bari Di quel viaggio ho dei ricordi belli e allo stesso tempo la traversata duro 19 giorni gia che la MOROSINI era una nave COMBI adibita a trasporto di cose e persone pertanto era molto lenta . Ricordo che la giornata la passavo seduto sopra i camion Fiat , vighe di ferro ed altro . Per dormitorio cérano due cameroni ricavato nelle stive ed una era per gli uomini e l´altra per le donne . L´odore di quei cameroni me lo sono portato per almeno 10 anni appresso : MI spiego quando sentivo un mal odore lo affibiavo ai cameronoi del MOROSINI . Cosi e stato il mio primo viaggio da emigrante . spero che con questa qualcuno possa ricordare di aver viaggiato in quella data come pure mi piacerebbe sapere delle tre signore che ho detto prima . anzi conservo una foto con le signore e i bambini fatta su quella nave. Saluti a te e a tutti gli amici di questa pagina Vito


  158. Giuseppe ( USA )

    NOTIZIE DA CHI AMA VERAMENTE GLI ITALIANI ALL’ ESTERO, DAL CUORE, NON SOLO CON PAROLE!!!

    Roma – “Nuove elezioni. E’ iniziata una nuova stagione politica. Riandiamo a votare anche all’estero. E’ la grande rivincita degli italiani nel mondo”. Esordisce così l’Onorevole Mirko Tremaglia, ex Ministro per gli Italiani nel Mondo e padre del voto degli italiani all’estero, commentando la caduta del Governo Prodi.
    “Lo dico con commozione. Già arrivano le telefonate da ogni parte. Posso dire con commozione: rifaremo il Ministero per gli Italiani nel Mondo. Siamo ritornati subito in forma. Con una grande organizzazione che è il Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo, ovunque già rinnovati, ci prepariamo con una grande alleanza che potrà essere una grande Associazione degli Italiani all’estero” prosegue Tremaglia.

    “Ringrazio tutti quanti mi sono vicini. Ancora una volta in nome dell’Italia e nella difesa ed esaltazione dei loro diritti. Sarà una grande vittoria per l’Italia. Cominceremo subito nel votare in Parlamento per la costituzione della Commissione Parlamentare bicamerale degli Italiani nel Mondo. Questo è il primissimo appuntamento e impegno” conclude Tremaglia.

    News ITALIA PRESS


  159. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Grazie Francesca di avermelo ricordato, sè è questo che volevi diri.
    Per il resto aspetteremo con ansia, con la speranza che sia tutto, fatto bene.
    Saluti da Francesco.


  160. Giffone, Cinquefrondi, Polistena Social and Cultural Clubs ( Toronto , Canada )

    Cara Francesca, andare al voto subito chi vincera’ si trovera’ nella stessa situazione , noi diciamo di fare prima una nuova legge elettorale ove il partito vincente puo’ governare per tutto il mandato e tutti i piccoli partiti devono scomparire. Saluti


  161. MENA ( USA )

    Caro Giuseppe io son d’accordo con te che questa cosa doveva succedere non avevano altra scelta pero, vorrei ricordarti che proprio per i voti degli italiani all’estero vinse Prodi, spero che questa volta faccino le cose meglio perche` io conosco persone che non avevano il diritto al voto ma comunque li fecero votare, dobbiamo ringraziare Tremaglia per aver combattuto tanto per noi italiani all’estero ma, dobbiamo capire che gli imbrogli ci sono sempre e di vero cuore spero che questa volta le cose vengan fatte meglio. Io sono molto orgogliosa di essere italiana ma ultimamente mi piange il cuore a vedere tutte le immagini in tv e sui giornali incluso giornali locali americani, e` una vergogna vedere la bellissima Campania coperta d’immondizia allora dico io cerchiamo di fare veramente qualcosa di buono anche noi italiani all’estero cioe` votare per chi potrebbe davvero far si che la nostra Italia venga trattata per quello che e` cioe` una bellissima nazioneeeeeeeeeeeeeee
    e con questo chiudo
    un abbraccio a tutti voi
    Mena


  162. Dora Malagrino ( Mar del Plata , Argentina )

    Cari amici e carissima Francesca,
    io non dirò niente sulla situazione politica di Italia
    perché non ne ho una conoscenza così importante che me-
    riti opinare,ma quello che sì voglio dire è che sono
    d’accordo con molti amici della rete che la pensano co-
    me me per quanto riguarda il voto degli italiani all’e-
    stero e tutti coloro che hanno il passaporto italiano,
    ci sono tantissime persone che votano senza sapere
    niente,domandano ad un amico che cosa possono fare e poi mettono il voto,è incredibile!! dato che è una cosa
    seria e importante,non dovrebbero permettere che questo
    accadesse,è una vergogna!! Alla prossima, Dora


  163. Alessandro

    Cari amici, mi viene di domandare cosa hanno fatto Prodi e Berlusconi per noi.Perche dovremmo schierarci a favore di questo o quello, essere dispiciuti o brindare. In questa pagina nei giorni scorsi, qualcuno si lamentava che scontano le tasse sugli assegni che ricevono i connazionali anziani all’estero. Noi dovremmo votare per le persone che si occupano di noi, e non cadere nel giochetto della politica italiana. Votiamo quelli che si interessano dei nostri problemi, che sono ben pochi. Per questo chiedevo a Francesca di rappresentarci. Cosa puo interessare a noi chi vince o perde, se e caduto o no.
    Noi dobbiamo votare per la persona che faccia qualcosa perche i connazionali in difficolta non debbano pagare delle tasse non dovute, si occupi dei problemi degli italiani all’estero come siamo tutti noi, il resto e aria fritta.


  164. Fernando ( Rockville, MD , USA )

    Come sia il governo iataliano sempre ritrova la soluzione per riportare l’Italia all’atezza delle altre nazioni, e della stessa Italia quanto sei bella!!
    Saluti


  165. Fernando ( Rockville, MD , USA )

    Sra.Roman ti faro sapere qualcosa al piu’ presto, gli amici sono 2 fratelli e una sorella
    Fernando


  166. Fernando

    Cara Francesca,credo che avrai molto lavoro con i cmmenti, diferente idee politiche, purtropo cosi’ e’ la politica a risentirci a lunedi’.


  167. Ezio - Manuel Antonio - Costa Rica

    Ieri di fronte a Montecitorio c’era un tipo con il braccio destro teso.
    Gli si avvicina un poliziotto e gli dice
    “ma cosa sta facendo”
    e lui :
    “saluto Romano”


  168. Giuseppe ( USA )

    LA POLITICA VISTA DAGLI OCCHI PURI DI PIERINO!!!

    Pierino al babbo: “Papa’ cos’ e’ la politica?”. Il papa’: “Vedi Pierino, non e’ facile da spiegare cos’ e’ la politica, ma posso provare con un esempio: io porto a casa i soldi quindi sono il capitalismo, tua madre li amministra quindi e’ il governo, la cameriera e’ la classe operaia, tu che brontoli sempre che vuoi una paghetta piu’ alta sei il sindicato, e la tua sorellina e’ la generazione futura”. Quella stessa notte Pierino viene svegliato dal pianto della sorellina che si era fatta la cacca addosso.
    Decide quindi di andare a svegliare la madre e mentre va verso la camera dei suoi, sente dei rumori provenienti dalla stanza della cameriera, sbircia nella serratura e vede suo padre a letto con la cameriera, e ad un tratto ha l’illuminazione: “Ho capito cos’e’ la politica : il capitalismo si frega la classe operaia, il governo dorme e i sindacati stanno a guardare, mentre le generazioni future sono nella puppu` fino al collo!!”.


  169. Tony da Chicago ( Des Plaines , USA )

    No c’e’ da farsi illusioni, cade Prodi, arriva un’altro dei soliti ciarlatani, senza idee senza niente di nuovo da dire, senza alcun piano per fare Un’Italia piu’ competitiva, che sappia sfruttare le risorse che ha, che investe in modo da evitare l’esodo di cervelli. Un governo fatto da persone che sono esperti nei propri campi sia Finanza o sanita’ etc… Un governo che sia sostenibile per anni, che sia capace di goveranare e passare leggi, un governo che non imbarazzi noi itaiani all’estero come ha fatto Berlusconi per anni.

    Ma si puo’ anche sognare, anche se e’ inevetabile che uno dei soliti andra’ al governo,e niente di nuovo accadra.


  170. Stefano Cafiero Falcone ( san antonio de los altos , Venezuela )

    Viva le donne italiane: Francesca, la Kostner, la Karlon.
    Perché non arriva in ITALIA una donna al governo?
    Io credo che sarebbe la soluzione per salvarci un poco,
    da tanti dinosauri.
    Rispetto al voto all´estero, cara Francesca per me
    é stata una vera burla, che fú usata per fare brogli.
    Mentre i politici italiani non lasciano da parte i
    loro interessi e pensano al bene della PATRIA,potranno
    usare i differenti sistemi: tedesco, americano, francese, ecc. purtroppo no servirá a niente.
    Debbono eliminare tutti quei partitini e partitucci,
    sopratutto quelli di sinistri che ancora vivono della
    nostalgia della unione sovietica e sono difensori di
    gruppi terroristi e ammiratori di governanti autoritari
    e calpestatori dei diritti umani come chavez in Venezuela.


  171. Enrico Montelli ( Miami , USA )

    Spero che presto nella RAI ci sia una sana ripulita e che si ritorni, per quel che concerne la politica, alla vera Par Conditio perché sotto l’ attuale direzione si è asfissiati da programmi come Anno Zero, Ballaro’, Chetempochefa, Primo Piano,ecc. dove i conduttori pendono sfacciatamente tutti da una parte ingannando il pubblico con un ipocrita istrionismo. Basta vedere in particolare Michele Santoro che, mentre spulcia i suoi scarsi riccetti e si porta due dita sulla bocca, ogni tanto sembra cercare tra il pubblico (dico sembra perché in realtá è una messa in scena) un interlucutore che esteriorizzi qualche concetto che, puta caso, sempre appoggia le sue tesi. Quando vedo questa pantomima ho l’ impressione del pollaiolo che imbecca le sue galline. Alla faccia della par conditio!


  172. Rosaria ( San Antonio , USA )

    Vorrei rispondere ad Enrico Montelli. Credo che sia molto giusto , invece, vedere questi programmi, che per molti di noi che siamo qua, sono interessanti. Anzi, per me, con la trasmissione di Santoro,siamo venuti a conoscenza di cose che non avremmo saputo. Vedi,invece, Bruno Vespa, come si barcamena, ipocritamente, tra i politici. E poi non ce la faccio piu’ a sentire, puntate, su delitti. Ora basta.
    No, per me, si devono continuare a vedere, perche’ proprio noi che stiamo lontani dobbiamo capire.
    E poi “che tempo che fa” e’ una trasmissione bella. Certo dipende dagli ospiti ma e’ interessante. No, scusami ma non sono d’accordo con te.


  173. Stefano Mollo

    Cara Francesca e cari Tutti, …..

    Lo so che è fuori tema e chiedo anticipatamente scusa, ma ….

    Sto cominciando a notare che quando su questo Blog si comincia a parlare di un tema, poco tempo dopo su RAI Int. tale argomento viene trattato; qualcun’ altra lo ha notato a proposito della signora Cinguetti Gigliola, la quale un paio di settimane fa ha trattato un’ argomento che era stato trattato qui pochi giorni prima (casualmente).

    Adesso io mi sono accorto che il signor Badaloni Piero, nella sua trasmissione del 11 Gennaio 2008 (cercare su Google “italia world web tv 11 gennaio 2008) Italia World ha trattato guarda caso il tema della WEB-TV, tema toccato da tanti più o meno profondamente (“Francesca, perché non fai la tua WEB-TV?” ha scritto qualcuno …).

    Che coincidenza, no?

    Mi sa tanto che veniamo letti molto attentamente anche in RAI, perché “…tanto se un’ idea è buona, perché non usarla, pensano LORO ….

    Bah, contenti loro …. certo che se si debbono ridurre a copiare, ma allora perché in Italia ancora pagano il canone?

    Ok, scusate la divagazione.

    Adesso vorrei aggiungere un commento che invece è pertinente.

    È vero, bisognerebbe fare un distinguo fra Italiani NATI e CRESCIUTI, almeno fino alla maggiore età, in Italia e gli Italiani nati e/o cresciuti all’ Estero.

    No, non voglio proprio IO creare due “tipi” di italiani.

    Ma dico io, ma che senso ha far votare una persona che non è nata e non è cresciuta in Italia??? Che non ha la MINIMA IDEA di COSA È L’ ITALIA e di cosa vuol dire essere italiani?

    Essere italiani non è solo mangiare pizza, pasta e caffè espresso.

    Per capire i problemi italiani, bisogna conoscerli, averli toccati con mano e quindi averci vissuto.

    Saluti.

    Stefano.


  174. Salvatore (Syracuse NY. USA)

    NOTO CHE CI SONO MOLTI COMMENTI SU COME DOVREBBERO ESSERE I PROGRAMMI DELLA TELEVISIONE…NATURALMENTE, C’E` A CHI PIACE UNA COSA, A CHI UN’ALTRA…ED E` BELLO CHE I GUSTI SIANO DIFFERENTI. IO NON SAREI CONTRO UN PROGRAMMA OD UN ALTRO, SAREI PER PIU` CANALI E PIU` PROGRAMMI DOVE OGNUNO POTREBBE SCEGLIERE…LA TECNOLOGIA DI OGGI RENDE POSSIBILE TUTTO CIO`.
    CIAO FRANCESCA ED AMICI TUTTI.


  175. ernesto ( USA )

    A Francesca
    e agli altri amici :
    (Ansa) – Un’ Italia ormai in ginocchio, con una classe politica ’iper-pagata’ preda dell’ ’immobilismo’ e del ’trasformismo’ che sta inesorabilmente perdendo ’legittimita’’ tra i cittadini stanchi e disillusi. E’ un quadro nero della Penisola, il Paese ’peggio governato d’Europa’, quello che il professor Martin Rhodes traccia nella pagina dei commenti del Financial Times.
    Il gancio per attualizzare la nuova bocciatura del Bel Paese sono ’l’eruzione’ dell’emergenza rifiuti a Napoli e le dimissioni dell’ex ministro della Giustizia Clemente Mastella: ’Povero Romano Prodi – inizia il commento -. L’anno nuovo comincia male per il primo ministro italiano, colpito da due eventi avversi, entrambi provenienti dalla Campania’. Se quello che sta succedendo a Napoli e dintorni illustra perfettamente la ’scleroticita’ ’ dei governi italiani che non hanno saputo sbrogliare una crisi dominata dalla camorra che va avanti da due decenni (il che dimostra che ’la lotta contro il crimine e’ ancora molto lontana dall’essere vinta’), il caso-Mastella e’ sintomatico del ’fallimento italiano nell’affrontare la corruzione rampante 15 anni dopo Tangentopoli’.

    ’Malgrado le promesse della nuova cosiddetta Seconda Repubblica infatti – attacca Rhodes – l’Italia rimane il paese peggio governato in Europa’. E le responsabilita’, secondo l’analista, sono assolutamente bipartisan: dalla ’confusa e improbabile coalizione di nove litigiosi partiti’ messa insieme da Prodi, fino alla nefasta eredita’ sul piano della legge elettorale lasciata da un governo Berlusconi che e’ stato ’fiscalmente irresponsabile’. Ad ogni modo decenni di periodica svalutazione della moneta e di deficit-spending hanno lasciato ’strutturalmente indebolita l’economia’, e ora ’l’immobilismo regna’: il risultato e’ un sistema nel quale ’tutti i partiti, e lo stesso governo democratico, stanno continuamente perdendo legittimita’’.
    Soluzione senza via d’uscita, quindi ???
    SEGUE………


  176. ernesto ( USA )

    SEGUITO :
    Prodi ha dichiarato che, con questa sconfitta da ora in pooi fara’ solo il NONNO ai suoi nipotini, si dichiara sembra NON DISPONIBILE.
    Berlusconi, invece, ha la faccia tosta di riproporsi.
    Perche?????
    Ecco i due provvedimenti che ha dichiarato fara’ approvare per primi:
    A) abolizione dell’ ICI (Imposta Comunale sugli Immobili), cio’ erche’ egli ce ne ha tali e tanti che
    sborserebbe per imposte decine di migliaia di euro e non vuole farlo; e scommetto che lo ha mai fatto finora.
    B) abolizioni delle interccettazioni telefoniche, in quanto EGLI vuole avere assolutamente le mani libere e non essere spiato neanche dalla magistratura quando colloquia con camirristi et mafiosi e quando raccomanda “belle donne” a qualcuno.
    Benissimo!
    Il sottoscritto,astenutosi per 76 ore, rompe il silenzio
    data la preoccupante gravita’ della situazione.
    La patata bollente e’ nelle mani del Presidente della Repubblica, il quale,dopo due giorni di consultazioni per ora NON trova via d’uscita.
    Ma,siamo ottimisti. Ci vuole coraggio.
    Ernesto.


  177. Carla ( BALI , INDONESIA ASIA )

    GRAZIE ERNESTO! Mi hai fatto da portavoce dicendo esattamente quello che penso ma non trovavo le parole appropriate,sono una pigra con le parole.
    Sono d’accordo anche con STEFANO MOLLO.Io sono un’espatriata da pochissimi anni ed ho vissuto appieno per 60anni la politica italiana poi me ne sono andata
    vedendo che invece di vedere qualche barlume cambiando governi in continuazione,siamo arrivati allo sfacelo piu’ totale.
    Purtroppo e me ne dispiaccio, finche’ non si rinnovano i personaggi della politica si rimarra’ in questo pantano
    Ora sono proprio seria.
    CARLA


  178. Mario ( Port Mac , Australia )

    IL PARADOSSO In Italia cade il governo, Badaloni manda in onda Varietà
    “Ora che questo governo non c’è più, speriamo che la nuova maggioranza sappia prendere le dovute decisioni speriamo bene


  179. Lea Mina Ralli ( Roma , Italia )

    SFACELO

    Io vedo un mondo
    ch’è trasformato,
    se ne va a fondo
    tutto il creato.
    Solo l’istinto
    prevale ognora
    e si disperde
    la civiltà.

    Per tanti secoli
    si è costruito
    ora ai primordi
    si tornerà.
    Siam tutti inermi
    di fronte al male
    che sta sommergendo
    l’umanità.

    Aridi frutti
    raccoglieremo
    se non si argina
    tanto sfacelo.
    Ma le parole
    son solo trappole
    che non risolvono
    tanti problemi.

    Se non collabora
    tutta la terra
    con mano ferma
    e tanta bontà.

    concordo con le analisi fatte da voi Commentatori e
    mi auguro che delle menti sagge e volenterose si attivino coscienziosamente per risolvere i molti problemi che si sono accumulati nel nostro Bel Paese
    per evitare lo “Sfacelo” di cui sopra.

    buona domenica a tutti da nonna Lea


  180. romuald fezeu ( ydè , camerun )

    ciao francesca va ben il mio presidente si chiama s.e paul biya e qui da noi abbiamo uno stato democratico con un madato presidenziale di sette anni che potrebbe essere rinovato una sola volta ma dipende anche.
    Ciao bellezza francesca big kiss to u ciao.


  181. silvia,são paulo,Brasile

    Cara Francesca e amici del blog: Non avevo detto niente fin ora,perche non sapevo cosa dire……hó deciso oggi di dire peró pubblicamente(tra di noi) CHE NON SO COSA DIRE ,penso sia perche non vivo in Italia,pure se vivo l Italia,sia perche la RAI non ci aiuta a capire la situazione politica vera(perche é sempre tendenziosa,)sia perche ,ovviamente leggi e senti mille argomenti diversi,alle volte perfino convincenti,ma per farsi una opinione propria devi avere un bagaglio o una vivenza che non hó….il blogmi staaiutando asentire le varie posizioni,ma non a farmene una mia…io solo só che non vorrei vedere l Italia in questa situazione,quelle scene in parlamento vergognose,..vorrei sapere quel champagne buttato in quella penosa scena in piena cas del popolo l abbiamo pagato noi?spero no sia stato il Don Perignon…almeno questo.Un abraccio a tutti,Silvia


  182. Giuseppe ( USA )

    Ciao Ernesto,

    Welcome back, credevo che avresti avuto o un acuta indigestione di blog virale, o che avevi fatto una prematura astinenza quaresimale dal blog.
    Io sapevo “deep inside” che not potevi star via per tanto tempo.
    Benvenuto indietro anche se hai usato 4000 parole.
    Crash diet fanno male alla salute.
    Ciao dall’altra costa statunitense.


  183. Saverio ( Fountain Hills , Arizona USA )

    Cara Francesca

    Sento parlare da i vari politici Italiani di una eventuale prossima nuova legge elettorale.
    In caso si dovesse fare,quale sono le possibilita che a noi Italiani residenti all’estero non ci permetteranno piu di votare.
    Alle ultime elezioni le cose non andarono per il verso giusto per qualcuno.
    Questa volta ho l’impressione che ce la faranno pagare.
    Saluti.
    Saverio


  184. ernesto ( USA )

    CARLA, BALI, INDONESIA
    Sei bravissima con le parole, e’ sempre un piacere leggerti.

    GIUSEPPE USA
    grazie !!! l’indigestione NON e’ stata tanto acuta, fortunatamente.
    Saluti alla costa atlantica, dal….far west.
    Ernesto.


  185. Enrico Montelli ( Miami , USA )

    Per Rosaria.
    Io non ho detto che non si debbano vedere quei programmi ma ho espresso il mio desiderio (e che è di molti) per una vera Par Conditio e cioè vedere non solamente programmi sinistroidi ma di tutte le tendenze. In quanto a Bruno Vespa ho una profonda stima per la forma della sua conduzione che, dal punto giornalistico, mi sembra impeccabile ed anche, aggiungerei, signorile.


  186. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    Stefano,

    anch’io ho notato piu’ volte la strana coincidenza che alla Rai si parlasse dello stesso argomento trattato sul blog.
    Mi sorge un dubbio,Siamo letti e controllati? Io comunque non ho niente da nascondere, per entrare in questo paese, mi hanno preso le impronte digitali,letto il 740, controllato i miei avi e fatto i raggi x probabilmente per vedere che anima avessi,penso sappiano anche di che colore sia la mia aura…
    I miei suoceri arrivati ieri dall’Italia hanno confessato di aver votato Prodi solo perche’ promise di aumentare le pensioni (motivo per cui molti italiani all’estero l’hanno votato). In effetti hanno ottenuto un aumento, secondo voi da dove vengono quei soldi? Di certo non da chi ne aveva presi in eccesso.
    Probabilmente arrivano da quelli come mio fratello e sua moglie super tassati, lavorano in fabbrica, con due stipendi arrivano a mala pena a fine mese, non si comprano un’auto da dieci anni e non possono farlo, non hanno figli da mantenere solo un piccolo mutuo sulla casa. Avranno mai la pensione loro?
    Pare che molti Italiani si asterranno dal voto sentono che non farebbe la differenza. E’ un atteggiamento molto grave di sfiducia e sconforto, mentre vedo che gli italiani all’estero ancora si illudono e CREDONO alle promesse.
    Avete parlato di destra, sinistra ma che differenza fa?
    I nostri politici sono come l’araba fenice che muore e risorge ogni volta.
    Penso che li’ in parlamento ci sia un’epidemia misteriosa che trasforma tutti i politici in zombies.
    Magari entrano anche normali e con buoni principi ma ne vengoso subito colpiti et voila’ un nuovo zombie/draculino pronto a succhiarci il sangue!
    Va be’ l’ho messa un po’ sul ridere, ma seriamente, anche se una persona entra in parlamento con idee serie e valide per sistemare un po’ le cose, pensate forse che lo lascino fare? Non hanno alcun interesse ad aprire il vaso di Pandora,ognuno di loro l’ha riempito con il proprio marciume e tutti si aiutano a tenerlo ben
    chiuso.


  187. Francesco da toronto ( TORONTO ON, , CANADA )

    Ciao Francesca, oggi domenica 27 gennaio 2008, come sempre, dopo la Santa Messa, guardo le partite di colcio, del programma la giostra dei gol. Nemmeno questo programma, si vede in Italia. Ha me piacciono le partite, quando nei stati non ci sono problemi, è tutto molto bello, ed quando tutto si svolge, sportivamente. Però sono anche appassionato di altri sport. Buona domenica ed tanti Saluti, Francesco.


  188. Lino da Phuket ( thailand )

    un saluto a tutti,solo questo e basta
    i commenti li leggo ma mi astengo dal farne.


  189. ernesto ( USA )

    A CLAUDIA ROMAN, JACKSONVILLE,FL.
    DA ERNESTO, OREGON ( E CI CREDI ??)

    Claudia, sei formidabile, mi inchino alla tua prosa e intelligenza. Mi ha entusiasmato soprattutto il fatto
    dello….”zombi/draculino”. bellissimo, ciao,
    Ernesto.


  190. ernesto ( USA )

    Scusa la mia ignoranza, CLAUDIA ROMAN, JACKSONVILLE,FL

    Cosa e’ “il vaso di Pandora”…e’ quel vaso dove si mette il PANDORO durante le feste di Natale??
    Ernesto.


  191. ernesto ( USA )

    CLAUDIA ROMAN, JACKSONVILLE, FL
    Please, abbi pieta’ di noi, poveri mortali molto
    “terra-terra” E cosa e’ sto fatto della “araba fenice”
    che citi? Io ricordo mi pare che era il nome di una bella ragazza amante nr 1 dell’harem di Bin Laden.
    O sbaglio ?? Abbi comprensione, Ernesto.


  192. Alessandro

    In questo momento sto assistendo su Rai Int’, un dibattito politico sugli italiani che vivono all’estero.
    Adesso si ricordano di noi, che strano!!
    Sicuramente gli servono i nostri voti.
    Sono daccordo con Stefano e anche con un altro, mi scuso se non ricordo chi, che dovrebbero votare solo i nati in Italia e i loro figli.
    Solo che, andremo al voto con questa legge elettorale. Per noi forse e meglio cosi, tanto tempo per avere un sacrosanto diritto e il rischio di perderlo di nuovo non e cosi fantasioso. Non sono daccordo invece che nuovi parlamentari, niente potrebbero fare. Non si vincono le battaglie senza provarci. Per le elezioni comunali mi viene inviata una cartolina che da il diritto a viaggiare gratis sui treni nazionali per andare a votare, peccato che non ci posso andare in treno, pertanto il voto per corrispondenza mi permette un diritto che ho, ma che degli inutili, lautamente pagati, mi negavano prima che Tremaglia facesse la sua battaglia e la vincesse.


  193. Lino da Phuket ( kata beach , thailand )

    il vaso di pandora,scusa la mia ignoranza,non era per caso un vaso che conteneva tutti i mali regalato a pandora,credo da zeus?
    e l’araba fenice non era per caso un uccello che rinasceva dalle sue ceneri dopo la morte?,
    ma sono sicuro che ernesto potra’ essere piu preciso di me


  194. Claudia Roman ( Jacksonville , FL,USA )

    Per ERNESTO,LINO e tutti coloro che non lo sanno:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Vaso_di_Pandora

    http://it.wikipedia.org/wiki/Fenice

    Ah! Lo sapevo che voi due sareste spuntati, sapevo di farvi il solletico eh eh!
    Comunque ho usato due espressioni abbastanza comuni non credi anche tu Francesca?
    Per quanto riguarda i nostri amici politici,parlamento e sceneggiate varie a me rievocano sempre il famoso film ” The dawn of the dead” sugli zombies appunto.
    Non trovate che hanno molto in comune?
    Ernesto, se mi dici che vivi in Oregon ci credo, perche’ non dovrei? Sei forse un politico? Solo in tal caso avrei dei dubbi.

    Dal paese degli alligatori,
    Claudia


  195. Alessandro

    Cara Claudia sei veramente simpatica.
    Comunque vado a fare le correzioni opportune su wikipedia, visto che Pandora e mia zia e nel vaso ci sono i cioccolatini, mentre Fenice e solo una lontana cugina musulmana, che non vediamo da tempo.
    cari saluti


  196. FEDERICO ( KEY BISCAYNE , FLORIDA , United States )

    CARA FRANCESCA,
    DOPO QUALCHE GIORNO TORNO AL TUO FORUM E VEDO CHE IL TEMA “PRODI”
    HA COMMOSSO IL TUO SALOTTO……..
    CERTO, GLI ITALIANI SANNO DI CALCIO E DI POLITICA ………
    “UN FOGLIO PIU’ DEL LIBRO”.
    MA IO, RIPETO:

    “OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA”


  197. Enrico Montelli ( miami , USA )

    Mi permetto trascrivere un email che a suo tempo inviai alla RAI international circa il voto degli Italiani all’ estero.
    “Ho assistito alla trasmissione circa il Voto degli Italiani all’ estero e gli eventuali brogli che ci sarebbero stati od alle imperfezioni che tale evento avrebbe comportato per ottenere un risultato diafano.
    Gli argomenti esposti ed analizzati si sono tutti limitati a suggerire come dovrebbe essere fatta o stata fatta la votazione e mi ha sorpreso che non sia stato preso in considerazione il motivo principale che ha dato luogo alla trasmissione stessa:sono sufficientemente edotti gli Italiani all’ estero delle faccende politiche ed economiche italiane per poter emettere un voto realmente valido?
    Personalmente, ed io sono uno di loro da oltre 60 anni fuori dall’ Italia , non credo che sia opportuna tale votazione perché mi consta che la stragrande parte di noi non sa assolutamente niente del modus politicandi Italiano . Forse, dei tre milioni e passa dei possibili votanti solamente un 5% è in grado di capirci qualche cosa e questi sono solamente gli ultimi arrivati.
    Non mi sembra giusto per l’ elettorato Italiano , che vive e soffre in Patria le proprie faccende, che il proprio destino politico/economico debba dipendere dal giudizio di persone (anche se oneste, lavoratrici, orgogliose della loro etnia) che hanno dell’ Italia solamente un nostalgico ricordo e che, fra l’ altro, neanche pagano le tasse (a parte quelle del Paese che le ospita).
    Senza poi prendere in considerazione le difficoltá per una trasmissione corretta ed esente da ” errori” che un voto all’ estero puó occasionare.


  198. Maria Rosa ( Luján , Argentina )

    Carissimi sono qui, buona domenica!!!!!! e grazie Nonna Lea!!!!!!! Una preghiera per la nostra cara ITALIA!!!!!!! per me é tema finito, Arrivederci!!!!


  199. Vincenzo Lettieri

    Carissima Francesca, Come stai?
    Per me va tutto bene, non (delusioni)…
    Il “computer” prima o poi dovrà far parte anche della mia cultura!!! Francesca, a me la politica m’interessa poco che niente.Quindi Cambio tema.
    Adesso vorrei rispondere con poche parole, alla Gentma.
    Claudia Roman. F.L.USA.
    Carissima Claudia, sei Grande non solo perchè losiete… Ma ancor di più perchè sei una Dantista, e, questo mi fa molto piacere.
    Anch’io sono uno tra i quali amano il “DIVIN POETA”!! Però sono anche un appassionato dei Classici.
    Quindi mi sono preso la libertà di scriverti solamente per risponderti su qualche cosa su Dante…e anche per farti conoscere che io sono sarto! E non un laureato? Quindi i miei “leggiadri studi” non li passai “Tra le sudate carte” ma bensì “tra le sudate stoffe per vestiti”.
    Comuque i tuoi scritti: mi danno l’impressione come se avessi d’innanzi agli occhi un “Cielo tutto Stellato”. Allora ho pensato di scriverti: la fine di tutte tre le Cantiche della (Commedia Dantesca)
    INFERNO
    Lo duca ed io per quel cammino ascoso
    entrammo a ritornar nel chiaro mondo:
    e senza cura aver d’alcun riposo

    salimmo su, ei primo ed io secondo,
    tanto ch’io vidi delle cose belle,
    che porta il ciel per un pertugio tondo
    e quindi uscimmo a riveder le stelle.

    PURGATORIO

    ma perchè piene son tutte le carte
    ordite a questa cantica seconda,
    non mi lascia più ir lo fren dell’arte.

    Io ritornai dalla santissim’onda,
    rifatto sì come piante novelle
    rinnovellate di novellafronda
    puro e disposto a salire alle stelle.

    PARADISO

    ma non eran da ciò le proprie penne,
    se non che la mia mente fu percossa
    da un fulgore, in che sua voglia venne,

    All’altra fantasia quì mancò possa,
    ma già volgeva il mio disiro e il velle,
    sì come rota ch’egualmente è mossa.
    l’amor che move il sole e l’altre stelle.

    Un cordiale saluto a te Claudia e a tutti gli amici del Salotto,in cui, credono nell’amicizia Vincenzo.


  200. Ottavio ( Boston , usa )

    Cara Francesca la tua mancanza a sportello Italia e un grande dispiacere. Comunque finalmente il governo Prodi e caduto e spero di vederti di nuovo sul Rai International.Sono un Lucano nostalgico.


  201. Alessandro

    L’argomento ha perso interesse, come fa notare Maria Rosa, e normale che si dedichi il tempo a cose piu imprtanti e si lascino i politici liberi di fare di noi quello che vogliono. Ciascuno valuta secondo il proprio pensiero. Se ci sono stati brogli, il compito di controllare e evitarli e del Ministero degli Interni. Non sono informato se un elettore che vive diciamo a Roma sia piu edotto di uno che vota da Miami, personalmente credo di no, comunque i due voti si equivalgono, anzi credo che vivendo fuori si abbia un’idea molto piu chiara del modus politicandi grazie alla possibilita di fare confronti e paragoni. Chi ha la fortuna di viaggiare puo vedere come sia diversa e distante da quella di paesi evoluti e sempre piu simile ai sottosviluppati. Sofia Loren fece 1 mese di carcere per evasione fiscale pur vivendo e pagando le tasse in Svizzera. Nascere in un paese non e una scelta, pertanto partecipare alla sua vita civile e un obbligo. Comunque essendo un dovere volontario sempre si puo evitarlo se ci si appella alla propria morale. Per me e un dovere difendere la democrazia partecipativa, per i miei familiari, genitori, sorella, figli e nipoti che vivono per loro sfortuna ancora li, vorrei per loro un Italia migliore, e contribuire con il mio voto a che questo avvenga.


  202. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    ciao Francesca e partecipanti chiedo scusa se mi rivolgo solamente a ADRIANA pero` volevo chiarire alcune lacune. MIO NONNO E` EMIGRATO NEL 1900 POI MAN MANO ABBIAMO TUTTI DELLA NOSTRA FAMIGLIA SCELTO DI EMIGRARE PER MIGLIORARE LA NOSTRA SITUAZIONE ECONOMICA E PER RIUNIRCI. SE FOSSIMO RIMASTI IN ITALIA SONO SICURA CHE NON SAREMMO MORTI DI FAME PERCHE` GLI OLTRE 60MILIONI CHE CI SONO VIVONO ABBASTANZA BENE. NELLA MIA PRECEDENTE AVEVO SOLO DETTO CHE L’EMIGRAZIONE NON E` UNA SCIAGURA MA UNA SCELTA. VORREI ANCHE CHIARIRE UN FRANINTESO: IO NON TI HO CHIESTO PERCHE` NON RITORNI IN ITALIA HO SEMPLICEMENTE DICHIARATO CHE QUELLA SAREBBE UNA SCELTA, SEMPRE VOLENDO, NON MI PERMETTEREI MAI DI FARE UNA DOMANDA SIMILE. INOLTRE, GLI EMIGRANTI DOVREBBERO INTEGRARSI IN TUTTI I SENSI NELLA NAZIONE CHE LI OSPITA; IMPARARE LA LINGUA, SEGUIRE LE LEGGI E PARTECIPARE ALLE ELEZIONI PERCHE` SOLO COSI SI PUO` ESERCITARE LA DEMOCRAZIA NEL VERO SENSO. IL VOTO CHE HANNO DATO AGLI ITALIANI ALL’ESTERO PER ME E` SBAGLIATO PERCHE` NON E` ALLA PARI DEGLI ITALIANI IN ITALIA QUINDI UNA PANACEA E POI IO CHE NON VIVO GIORNALMENTE IN ITALIA MORALMENTE NON MI SENTO DI IMPORRE LE MIE IDEE A QUELLI CHE DEVONO VIVERCI GIORNALMENTE. IL VOTO SERVE PER MIGLIORARE LE SITUAZIONI DELLE PERSONE CHE VIVONO SUL LUOGO E NIENTE ALTRO. POI LA POLITICA E` SPORCA OVUNQUE, FIGURATI SE POI AGGIUNGIAMO ANCHE L’IGNORANZA E MENEFREGHISMO DIVENTA INSOPPORTABILE. E COME DICE FEDERICO: “OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE MERITA” LUCIANA


  203. Francesco da toronto ( TORONTO ON. , CANADA )

    Francesca, non voglio parlare di politica, dobbiamo solo aspettare, se faranno un governo al più presto.
    Ciao Francesco.


  204. Giuseppe ( USA )

    Cari amici Italiani nel Mondo,
    Leggendo i 2652 messaggi sul blog ho constatato che ci sono varie differenze nelle nostre opinioni.
    Chi e` in favore del tricolore, chi e` contrario ad usare i colori italiani per decorare un ristorante, chi e` contrario ad inserire vocaboli di lingue straniere nel nostro italiano, chi non crede a parlare i dialetti chi e` in favore “ai fatti in casa”, chi ama l’Italia, chi vuole la cittadinanza italiana ma non crede a votare per i propi senatori e depudati al governo italiano. Abbiamo tutti ragione perche` siamo liberi di esprimere le nostre opinioni, essendo cittadini e residendi di nazioni dove la liberta` dei diritti umani e` sacrosanta.
    Vorrei chiarire un fatto, e` nostro diritto per legge di ricevere la doppia cittadinanza, e come diritto di essere cittadino abbiamo il dovere di votare. Se non credete a questi diritti nessuno vi obblica a diventare cittadini o a votare. Ma non credo di imporre ad altri e dire che noi italiani all’estero non abbiamo diritto votare, e` cosa ingiusta. C’e` una maggioranza in noi che crede ad essere “Cittadini del Mondo”, non credete che questi diritti sono finalmente i primi gradini verso quella ancora impossibile vetta.
    La cittadinanza italiana non solo ci da` diritti come cittadini italiani ma siamo considerati anche cittadini con i diritti europei. Ed il voto non e` l’unico diritto che riceviamo. Se i nostri figli o nipoti o noi stessi desideriamo attendere qualunque universita`, o cercare lavoro in Italia o in altre nazioni europee, avremmo agevolezze come residenti e non come stranieri.
    Percio` non facciamo ammuina per diritti che non erano mai dati ai nostri avi. Finalmente abbiamo un oca che ci da` uova d’oro, vogliamo mangiare l’uovo? Buon appetito, ma non ammazzate l’oca!!!
    Se non desiderate bere, non c’e` bisogno di fare la fila alla fontana, facete spazio per quelli che hanno bisogno di attingere l’acqua.

    A voi che capite l’inglese:Remember
    FREEDOM IS NOT FREE!!!


  205. Claudia Roman ( Jacksonville , Fl,USA )

    VINCENZO LETTIERI

    sono commossa e onorata, non so se mi merito tanti complimenti,ma ti ringrazio per dedicarmi tanta bella poesia. Ora si che la mia autostima e’ salita alle…stelle.
    Pero’ giusto perche’ non vorrei suscitare ingiustificate gelosie o inutili sensi di inferiorita’ culturale da parte dei nostri amici vorrei dire che neanche io sono laureata, e tutto quello che so e’ grazie al “desiderio di sapere”.
    Essere un sarto non e’ poca cosa, ci vuole talento e passione per questa forma d’arte.
    Ci accomuna l’interesse per i classici e il fatto che entrambi abbiamo senso artistico.
    La mia piu’ grande passione e’ dipingere sulla porcellana,lo faccio da quando ero ragazzina.
    Sto qui nel mio studio dipingo e leggo il blog,con tutti i miei nuovi amici che mi fanno compagnia e talvolta mi dedicano una poesia.
    Vincenzo che posso chiedere di piu’?
    Claudia


  206. luciana cianfarani ( troy,mi , usa )

    Giuseppe mi e` piaciuta la tua analogia della politica e poi non solo la liberta` non e` gratis – Niente e` gratis. buona notte luciana


  207. Adriana ( buenos Aires , argentina )

    risposta a Claudia 27-1- 17.52
    Cara Claudia,
    In efetto molti italiani all’estero hanno votato ha Prodi per la`promesse elettorale di aumentare le pensione minime (credo circa 700 o 800 Euros). In Argentina non lo hanno fatto, anzi dal governo precedente gli togliono ai pensionati che riscuotono la pensione minima e che “hanno versato i contributti” come cualsiasi cittadino che risiede in Italia, ben dico gli togliono circa 130 Euro,(la ingiusta parametrazzione) perché loro dicono che in Sudamerica il Euro si paga bene. Prodi ha continuato con questo attegiamento discriminatorio giaché sarebbe come se per la costituzione italiana, ci fossero due tipi di cittadini diversi asecondo dove viveno. Questo sottopone agli anziani a un vero stress giaché dipendono delle economie vacilante dei paesi emergenti.
    Avendo versato i contributti riscuoteno circa 400 euro al mese e da due anni non gli pagano nemeno gli arretratti.
    Non so come sará nel tuo paese. Ciao Adriana


  208. Adriana ( Buenos Aires )

    risposta a Luciana 1.42
    Cara Luciana, prima di tutto ben venute le idee condivise e non condivise peró con animo costruttivo.
    Nel 1949, se mio padre emigrato, non gli mandava dennaro dalla Argentina a mia madre e noi piccole figlie rimaste in Italia, veramente pativamo da fame ed e inutile negare questo fatto purtroppo della realtá ormai lontana.
    Ho due figlie che per essere figlie di madre italiana, sono adirittura italiane per diritto. Nonostante seguire tutte le tradizione, perché cosi le abbiamo educate, viaggiano all’estero col pasaporto Argentino, giacché quí sono nate, non pensano nemeno al voto italiano.
    Tu mi racconti che tue figlie, nate negli Stati Uniti hanno la cittadinanza e passaporto italiano, allora hanno “scelto di essere italiane con tutti i diritti”, sarebbero tra quelli anche votare, senó il passaporto e soltanto per lavoro, turismo etc. e non comportarebbe la contraparte che sono le obligazioni verso la nazione che ti ha dato la cittadinanza.
    Ritorno al argomento della mia prima lettera e penso che il parlamento sia il luogo dove si dibattino le idee in democrazia.
    Cari saluti Adriana


  209. Giuseppe

    Ciao Luciana, grazie per l’appoggio. Lo sai che mia nonna era Michiganian” o “Michigander” ma non credo che veniva dal “Yooper”.
    Buona notte!!!


  210. Giuseppe ( USA )

    Grazie Luigi, Dr. Ferretti ed On. Zacchera.

    Per chi non ha letto l’articolo
    di Luigi Todini, nell’Italiano eccolo:

    Quando qualche giornale straniero
    riporta i soliti luoghi comuni sugli
    italiani, i soliti pregiudizi, i soliti
    stereotipi, giustamente ci risentiamo.
    Non ci va giù essere considerati mafiosi,
    mammoni, ladruncoli, infingardi, pulcinella,
    mangia spaghetti e facezie del genere.
    C’incazziamo, proprio come mi sono
    incazzato questa mattina io leggendo il
    mio quotidiano preferito. E’ Libero, un
    giornale dichiaratamente di centrodestra,
    ma questa volta l’ha fatta tanto grossa
    quanto brutta.
    Parlando degli scenari al Senato in vista
    del voto di fiducia, un giornalista ha scritto:
    “Come ogni votazione al cardiopalmo
    che si rispetti non può infine mancare El
    Senador. Luigi Pallaro, l’indipendente
    eletto in Sudamerica, l’amico di Andreotti.
    Dicono che sia ancora nella pampa
    argentina e arriverà solo nelle prossime
    ore. Secondo copione comincerà la sua
    tiritera voto-non voto, voto sì-voto no, poi
    alla fine troverà l’accordo..”
    E fin qui nulla da ridire. Si tratta della
    legittima critica al politico italo-argentino.
    Ma sentite come continua: “..e per incanto
    la comunità degli italiani all’estero avrà
    i soldi per accordare i mandolini e fare
    festa”. Eh, sì, perché per lui gli italiani
    all’estero sono tutti mandolinari.
    Ma il fatto è che sono come gli italiani in
    Italia. E dunque si deve concludere che
    se sono un branco di mandolinari quelli,
    lo sono anche questi, compreso lui, Gianluigi
    Paragone. Così si chiama il giornalista.
    Segnatevi il nome e mettete da parte
    le uova marcie, chissà che prima o poi
    non passi dalle vostre parti.
    Avreste modo di accoglierlo in maniera
    folkloristica. Magari coi mandolini che
    suonano Funiculì funiculà.


  211. fernando fancelli

    CARA FRANCESCA,

    FINALMENTE, È CADUTO!!!

    S.ALUTI FERNANDO


  212. Cecilia DiMari

    Cara Francesca
    Un bel paese com´e L´Italia dovrebbe sempre mantenerse nell´onestita sopratutto, sebbene siamo molto lontani per sapere la realta dell´italia, col cuore prego a Dio sia per il bene de l´italia ma pero principalmente per il bene di tutti i cittadini italiani specialmente quegli che vivono nell´italia, che i politici facciano tutto il meglio in beneficio Loro e lasciano a pensare a SE STESSI
    Cecilia – Argentina


  213. Sabino da Roma ( roma )

    Cara Francesca,
    rientro oggi da un viaggio in Russia, esattamente da San Pietroburgo, e trovo la tua ultima lettera sulla caduta del Governo Prodi. Fai benissimo e condivido il tuo modo di agire nel non manifestare pro o contro determinate scelte politiche, anche se ognuno di noi può avere una sua personale opinione. La platea di Pronto Francesca è così ampia e dalle idee più svariate e il proposito di mantenere il blog nell’attuale forma di “apolitica” onora te e tutti i tuoi lettori e sostenitori.
    Cosa ci si può ora augurare: che ci sia un Governo che sappia affrontare i grossi problemi che quotidianamente formano oggetto delle lamentele della maggioranza degli Italiani: sicurezza, tasse, calmiere sull’aumento dei prezzi, pulizia, sanità, giustizia, rinnovo dei contratti, pensioni.
    Oltre a cercare di risolvere tali problemi (quasi una missione impossibile), personalmente mi auguro ci possa essere un nuovo Direttore di Rai Internazionale capace di riconoscere i tuoi indiscussi meriti e che ti affidi, di conseguenza,la riconduzione di Sportello Italia. Che magnifico “regalo” per tutti gli Italiani all’estero!


  214. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Ciao Adriana,
    noi non viaggiamo con il passaporto italiano bensi ne abbiamo la facolta` . I miei figli sono nati in USA e non hanno nessuna intenzione di usare la doppia cittadinanza per scopo di lucro. Sono orgogliosi di essere 100/% di sangue italico e se ne vantano pero` sono ben consci della loro nazionalita` americana figli di italiani ed e` giustissimo. Sono in pieno accordo con te che il voto e` l’unico strumento per dar spunto alle idee per migliorare la nazione ma nel luogo dove si risiede e questo lo credo fermamente perche` come hai detto tu: la fame la pativate voi quando eravate in Italia non il cittadino italiano residente all’estero e quindi i cambiamenti avrebbero dovuto beneficiare voi incluso tutti gli italiani che si trovavano in Italia. Se io abitassi in Italia mi darebbe molto fastidio se un italiano che non vive in Italia da anni e anni si permettesse di esprimere un voto per decidere la mia situazione che lui non ha la minima idea di come la vivo. La cosa giusta per noi italiani all’estero sarebbe un rappresentante che si facesse valere per facilitarci ad ottenere i nostri diritti pensionistici, per quelli che hanno proprieta` in Italia e via dicendo e mi potresti dire che c’e` il COMITES e i Consolati ma come tu sai sono di poco aiuto. Con affetto, Luciana


  215. maria rosaria martinellida Brooklyn, N.Y. ( Brooklyn,N.Y. )

    Cari amici e Cara Francesca, io come tanti altri non ne capisco un fico secco di politica,pero’ una cosa mi sento di dirla:tutti questi politici che rifaranno le rielezioni continueranno a dire la stessissima cosa e continueranno a beccarsi come i polli di Renzo di manzoniana memoria. Tanto sullo spiedo finiranno i cittadini. Chi di politica se ne intendeva replico’ cosi’:governare gli italiani non e’ difficile, e’ inutile. A presto, Maria Rosaria


  216. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    Giuseppe, i residenti del Michigan preferiscono michiganian e la mia citta` si trova appena a nord di Detroit. Oggi e` un’altra bellissima giornata solare ma fredda. Un’altra WINTER WONDERLAND DAY. Buona giornata, Luciana


  217. LILLA ( BUENOS AIRES , ARGENTINA )

    DUE PAROLE A LUCIANA CIANFARANI. NON TUTTI GLI ITALIANI EMIGRATI SONO NELL’AMÉRICA DEL NORD DOVE CREDO CE NE SARANNO TANTI ITALIANI CHE VORREBBERO ESSERE PURE NATI IN “QUELLA PARTE DELL’AMERICA” DOVE SONO STATE RISOLTE LE LORO TRIBOLAZIONI, CHE CREDIMI, NON SEMPRE É SOLO LA FAME. E DOVE I LORO FIGLI HANNO RIUSCITO LA LORO VITA SENZA DOVERE RIPETERE LA STORIA DEI LORO GENITORI.
    CON TUTTO RISPETTO NON “GENERALIZARE”
    SALUTI A TUTTI. LILLA


  218. ernesto ( USA )

    Cara Francesca,
    se si va alle elezioni subito, voteremo con la stessa nefanda legge elettorale voluta da Berlusconi che ha sfasciato, ancora di piu’, il Parlamento e,pertanto, il Paese. Ha potuto fare cio’ approfittando della enorme maggioranza nel Parlamento, che ebbe dal Popolo, che credette in lui e da lui tradito, la quale maggioranza non sara’ mai piu’ cosi’ forte. Aveva 100 deputati in piu’ alla Camera e circa 50 senatori in piu’ al Senato.
    Cosa ne fece di tale straordinaria maggioranza? Nulla !
    Fu un miracolo,dopo 50 anni di “governicoli pietosi”,
    l’occasione per CAMBIARE veramente tutto. Cambio’ solo la legge per svincolarlo da ben 5 tribunali che lo indagavano su fatti di corruzione e mafia.
    Gli interessi personali per “non perdere la pagnotta” e non per altro, sono altissimi : voto subito !! gridano Berlusconi, la Lega e Fini. Un Governo per le riforme, difficilissime a farsi, gridano altri; altri invocano il referendum e cioe’ mettere il cambiamento della legge elettorale attuale nelle mani del Popolo.
    Come sciogliere l’imbrogliatissima matassa??
    Tutto e’ ancora confuso al terzo e penultimo giorno di consultazioni. Ma le facce sono sempre le stesse, per ora.
    Ernesto.

    Se si fa un Governo


  219. ernesto ( usa )

    Cara Francesca,
    Proprio ieri, parlando con un amico, mi ha chiesto :
    E tu ERNESTO…..cosa faresti ??

    Io ????? Io cambierei subito la ridicola fraseologia politica da sempre in uso.
    Centro-sinistra-destra,estrema sinistra-estrema destra…..
    Dovrebbero esistere soltanto “partiti politici”,votati dal Popolo, ridotti nel numero,per essere piu’ serii di fronte al mondo e per farci stimare di piu’. E per farci prendere in giro un po’ meno.
    Sono trascorsi anni da quando cercai di spiegare ad amici americani la nostra politica.
    Non ho piu’ fatto altri tentativi perche’, gia’ allora, alcuni mi guardarono strano come se fossi pazzo ed altri mi compatirono con ironici sorrisi.
    Infatti, qui ed anche in altri luoghi serii, le parole : centro-destra- sinistra servono soltanto per prendere la patente automobilista !!
    Poi c’e’ anche il fatto del : centro. Che sarebbe quello formato dalla UDC soprattutto ( ex DC… il lupo cambia il pelo ma non il vizio…, cio’ vale anche per altre nefande associazioni, come il PCI che e’ cambiato in RC, ecc..), l’UDC, cioe’ il partito del : mi raccomando,fate qualche cambiamento,pero’ per l’amor di Dio, senza fretta e senza offendere nessuno…, fate compromessi, fratelli, compromessi,,,).
    Di centro ce n’e’ uno solo, ne’ puo’ essere diversamente : c’e’ il centro del tavolo dove scrivo, il centro della terra, il centro del sistema solare,il centro della galassia.
    NO !! da noi…NO!! Di centri cene sono due : uno a destra – il centro-destra ed in altro a sinistra, il centro-sinistra.
    A ben pensarci, fui fortunato,allora, parlando con quegli amici, avrebbero potuto mettermi la “camicia di forza” immediatamente.
    Anche questa fraseologia e’ mantenuta in piedi per suddividerci ancora di piu’.
    Questo e’ quello che cambierei per primo.
    Cosa ci vuole per essere “Italiani” in casa e nel mondo ??? fegato,coraggio e facciatosta.
    Saluti, Ernesto.


  220. Pino Amara ( Boston, Massachusetts , Stati Uniti )

    Vorrei far notare che la battaglia per il voto degli italiani all’estero, e’ cominciata ufficialmente con Lando Ferretti(MSI), l’uomo politico che per primo, il 22 ottobre 1955, presento’ la mozione per dare il voto agli italiani all’estero. Dal 1972 e’ stato Mirko Tremaglia a combattere contro le sinistre, per farci avere questo sacrosanto diritto. Ora che l’abbiamo ottenuto, c’e’ sempre qualcuno che non lo vuole per svariati motivi. Siamo in democrazia, e discuterne per alcune modifiche mi sta bene. Togliercelo Mai! L’Italia, e’ fra le ultime nazioni al mondo ad averci dato questo sacrosanto diritto, dopo piu’ di cento anni di lotta politica! Con la globalizzazione, coi media che ci informano immediatamente su tutto quello che succede in Italia e nel mondo, non sono piu’ isolato come quando giovinetto arrivai a Boston il 2 marzo 1961, quando si ascoltava la radio ad onde corte. Ora c’e’ il computer, e basta cliccare sui gionali italiani che preferisci, e se vuoi essere aggiornato anche su quello che succede nella tua citta’, basta cliccare sul suo sito. RAI International e’ stata la cosa piu’ bella ad entrare a casa mia. Sembra di vivere in Italia! Con Badaloni, le cose sono cambiate di gran lunga. Il nuovo direttore ha mandato a casa la nostra Francesca ed altri, per il solo motivo di sistemare i suoi amici. Non ha rispettato la par conditio. Spero che il prossimo direttore faccia tornare Francesca! Il sistema italiano sulle elezioni politiche deve essere rimodernato, troppo vecchio, e troppo succube dei partitini di coalizione. I nipoti e discendenti che non sanno pronunciare in italiano il loro cognome, per me non dovrebbero votare, e’ un grande insulto vedere qualcuno del genere coi miei stessi diritti. Ah … dimenticavo, le tasse in Italia le pago e come le pago!


  221. Santo ( Buenos Aires , Argentina )

    RICORDATE QUESTO

    La Costituzione della Repubblica Italiana

    Art. 3.

    Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

    È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

    Non dice niente se il cittadino é in patria o all´estero, e allora perché non abbiamo gli stessi diritti?


  222. Santo ( Buenos Aires , Argentina )

    I CITTADINI ITALIANI ALL´ESTERO

    Da molto tempo ho una strana sensazione quando ascolto la benedetta frase “cittadino italiano all´estero”, e non so il perché, ma mi piacerebbe mettere sulla carta queste strane idee. Mi piacerebbe che qualcuno mi aiutasse a pensare e mi dicesse quanto sono sbagliato.Non so chi sono stati quelli che l´hanno inventata,é bella, io vorrei dargli tante grazie é anche dirgli che non si dovessero avere disturbati, non era necessario creare una nuova categoria, a me bastava semplicemente con essere CITTADINO ITALIANO, anche suona molto bella ed é più precisa.

    Perché essere diverso ai miei connazionali che vivono in Italia? Io non ho deciso di lasciare il luogo dove sono nato perché non mi piaceva o perché non li volevo bene, sono stati altri a decidere e non lo dico per i miei genitori, loro solo hanno creduto ad una politica di stato che li ha chiesto di andare altrove a cercare fortuna perché l¨Italia non poteva dargli da mangiare a tutti e quando i problemi fossero state superati l¨Italia non si avrebbe dimenticato di loro, come non si era dimenticata di chiamarli quando ha avuto bisogno per andare in guerra, come ha ringraziato le piccole o grandi rimesse di soldi che ogni famiglia mandava in Italia per aiutare la famiglia che era rimasta nel paesino e che e stata una delle principali ragioni del miracolo italiano del dopo guerra, ognuno nella sua misura, nell´ attesa di ritornare ad essere una famiglia unita, ma molti non ci sono riusciti, sono morti prima, mai più si sono visti padri e figli, figli che non hanno potuto lasciare un fiore sulla tomba dei loro genitori, figli che non hanno conosciuto il padre o che l´ hanno conosciuto dopo tre, cinque e alcuni quando avevano quindici anni.

    Certo, e facile vedere le cose con gli occhi d´oggi quando in solo 14 ore siamo in Italia e non si rendono conto che prima un viaggio era una avventura di più di venti giorni, e non solo per il viaggio.

    Quanti problemi si avrebbero risolti se no


  223. Santo ( Buenos Aires , Argentina )

    non ci avessero messo in questa nuova categoria, molti non sarebbero stati ingannati ed oggi non avrebbero bisogno di mendicare per ottenere la loro cittadinanza alla quale non hanno mai rinunciato, non c´era necessità di fare una legge speciale per esercitare il nostro diritto di eleggere le nostre autorità, non c´era necessità di creare una circoscrizione estera per eleggere 12 deputati e 6 senatori che rappresentano milioni di persone con diverse necessità, a volte molto differenti, molti dei nostri anziani non avrebbero bisogno di ritornare temporaneamente in Italia per prendere una piccola pensione e poi vivere un po´ meglio in Argentina. Quanti sprechi di risorse che si potevano utilizzare meglio, a noi bastava con i diritti che ci da la nostra costituzione, se li servono a quelli che vivono in Italia, perché inventare nuovi diritti per chi siamo all´estero, ci hanno voluto privilegiare?, io gli ringrazio moltissimo ma vi dico che con quelli che mi da la mia costituzione mi bastavano.

    Se semplicemente ci avessero considerati come corrisponde “cittadino italiano”, da tempo avremmo goduto di tutti i diritti civili, avremmo avuto un´ assistenza sanitaria come l´hanno loro che sono rimasti in patria o come l´hanno sognata quelli che hanno creato l´Ospedale Italiano 150 anni fa, e che oggi ci dicono é una società privata…..?.

    Tutto questo mi sembra un po´ discriminatorio, e se no, come si intendono diritti per chi vive in Italia e diritti per chi é all´estero, come si intende il principio del “iure sanguinis”, sono italiano per il mio sangue e no per dove sono nato o dove abito e un po di più: IO SONO NATO LI, come tanti altri.

    Ora sembra che qualcosa si stia facendo, vogliono rimediare certe cose perché gli italiani dell´ altra Italia non tacciono più come l´ hanno fatto i nostri genitori preoccupati per lavorare e dare da mangiare ai suoi figli, farsi la casa, farli studiare, credo erano troppo occupati per difendere i loro diritti,e anzi, non so se li cono


  224. Santo ( Buenos Airesa , Argentina )

    conoscevano.

    Bene, queste sono alcune delle cose che mi vengono a mente, non so se sono sbagliate, se é cosi mi piacerebbe sapere quali sono i miei sbagli, saranno veramente apprezzati e concludo dicendo che da ora in poi mi piacerebbe che mi chiamassero semplicemente CITTADINO ITALIANO, quello che sono, senza aggettivi.

    Scusate se é un po´ troppo.


  225. anna -Sao Paulo/Brasile

    Proprio non resisto a quanto scritto da SANTO (BAIRES)-
    Secondo la mia modestissima opinione, e proprio modesta perchè di politica me ne intendo pochissimo o niente, tanto che quasi non ho partecipato di questo argomento, ripeto, secondo meHAI CHIUSO CON CHIAVE D’ORO L’ARGOMENTO, non solo politico ma principalmente per quanto riguarda noi italiani(tiriamo all’estero che non interessa e tanto fà dove stiamo).Se avessi parlato prima…credo che molti commenti non avrebbero ragione d’essere, principalmente sul voto o non voto(salvo per una questione di coscienza di chi non se ne intende e non può votare bene, punere questo non colpa nostra di certo.)
    A me hai convinto e moltissimo, non c’era neanche bisogno di tanto, sei stato bravo
    Anna


  226. Pino Amara ( Boston, Massachusetts , Stati Uniti )

    Caro Santo, sei sempre un cittadino italiano. Ma siccome viviamo fuori dai confini d’Italia, ci hanno appioppato il titolo di “Cittadino italiano residente all’estero”, come da prassi. Questa e’ la risposta che ti danno al consolato! E se giustamente chiedi per un aiutino, la risposta e’ sempre quella : ” non si puo’, perche’ lei e’ un cittadino italiano residente all’estero!” Bisogna far pressione ai nostri rappresentanti politici che dovrebbero rappresentarci a Roma.


  227. Adriana ( Buenos Aires )

    Cara Luciana, meglio lasciamo il argomento senó i amici del blog ci mandano via. Anche perché Santo ha chiuso il tema benissimo scrivendo la Art. 3 della Costituzione italiana. A presto Adriana


  228. Il Mango di Treviso ( Asia )

    Ottima cosa. adesso che questi sinistri buffoni sono stati mandati a casa (ed era ora) subito elezioni. E cari amici italiani che vivete all’estero, questa volta per favore votate per la (vera) serieta’, per i candidati che difenderanno i vostri interessi, per il partito delle riforme e che vuole il cambiamento. E questo parito e’ il partito della liberta’. Non i parrucconi come Pallaro o peggio Randazzo (ma chi lo ha mia piu’ visto quello?) o tutti i senatori e deputati che abbiamo mandato a Roma e che CI HANNO INGANNATO!.
    Il partito della liberta’ e’ il partito che vi rendera’ nuovamente fieri di essere italiani.
    Evviva l’Italia!


  229. Il Mango di Treviso ( Asia )

    Scrivo di fretta…Intendo “CI”, visto che il sottoscritto vive in Aisa ed e’ un italiano resdiente all’estero…..


  230. luciana cianfarani ( troy, mi , usa )

    A Santo,Adriana, Anna, Pino e tutti gli altri per mio avviso il vostro concetto e` bello pero` Utopia non esiste e la realta` e` che noi che siamo cittadini italiani per nascita o per merito dei nostri avi ma non siamo residenti della nostra patria quindi non abbiamo gli stessi diritti che hanno loro e le cose non cambiano e se si pensa a tutti i problemi che vivono i nostri connazionali che risiedono in Italia forse siamo fortunati che viviamo all’estero. Non si puo` avere la botte piena e la moglie ubriaca. Noi che vediamo le situazioni dal di fuori dovremmo ritornare in massa e riacquistare la residenza in Italia cosi forse le cose potrebbero cambiare. Mandare un rappresentante non risolve nulla perche` e` sempre fuori dal cerchio e vi dico quello che mi disse un amico politico in Italia: litighiamo ce le diamo di santa ragione fra di noi ma non andiamo mai contro la nostra tasca. Termino e spero di non aver causato del malumore e facciamoci coraggio. VV l’ITALIA non il governo.


  231. Enzo Amara ( Winthrop, MA , USA )

    Cara Francesca,
    anch’io voglio inserirmi nella tua grande famiglia.
    Ti auguro immenso successo, ma, principalmente, un veloce ritorno a farci compagnia sulla RAI per gli Italiani all’estero.
    E’ un vero peccato che la politica debba influire sulle persone che ci fanno compagnia ognigiorno.
    Io per 25 anni ho portato avanti programmi radiofonici e televisivi per gli Italiani di Boston e dintorni e non c’e’ cosa piu’ importante al mondo sentire delle belle parole da chi ti ascolta che ti dice semplicemente “grazie’ nel portare un po’ di conforto e compagnia.
    Sei brava e meriti tutti gli elogi che ti arrivano da lontano.
    Anch’io, come te, penso che in politica non c’e’ posto per noi, finche’ non si cambia la mentalita’ degli italiani e dare una “schiaffeggiata morale” a tutti quelli che hanno fatto del “servizio politico” un diritto personale per incremetare la propria figura e non un dovere pubblico per migliorare la vita di quelli che li hanno eletto.
    Grazie dello spazio e del tuo bel sorriso.
    Enzo


  232. Santo ( Buenos Aires , Argentina )

    Grazie a tutti quelli che hanno condiviso il mio pensiero e le belle parole che hanno scritto, ma la mia non é una Utopia, è la veritá, soltanto dobbiamo farci rispettare e avere gli stessi diritti che hanno in Patria i nostri concittadini.


  233. Laura ( Colorado Springs , U.S.A. )

    Sono appena tornata ieri dall’Italia!

    Sono felice che il Governo Prodi e’ caduto! Un Governo che non ha fatto altro che aumentare le tasse e aggiungere altre! Per la prima volta, Prodi e’ riuscito a far felici la maggior parte degli Italiani.
    A suo tempo, la sinistra ha fatto molta propaganda nei Paesi esteri dove risiedono moltissimi Italiani e mi auguro che la destra faccia altrettanto.
    Il Governo Prodi ha chiuso Consolati in Canada e in Grecia, mentre ha voluto espandere uffici del Consolato Italiano a Mosca per affrontare la grande richiesta di visti per i cittadini russi che vogliono vivere in Italia.
    Non hanno avuto nessuna considerazione per le esigenze degli Italiani all’estero……come la cittadinanza italiana, le pensioni,l’assistenza sanitaria e tante altre cose…..
    V’indico un sito che trovo molto interessante
    http://www.italiachiamaitalia.com

    Ora, abbiamo bisogno di una riforma elettorale e di un Governo che opera per il benessere dei cittadini.

    In Italia, ho la mia famiglia, amici e in Italia lascio il mio cuore! Un carissimo saluto a tutti coloro che vivono all’estero come me…..
    Laura


  234. Maria Rosa ( Luján , Argentina )

    BRAVO SANTO, penso come te


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili