prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

giovedì, 3 gennaio 2008
CHE GIORNATA…..!!

Bentrovati a tutti, a chi ormai da qualche settimana partecipa con assiduità al mio nuovo progetto, a chi ne è entrato a fare parte da poco, a chi magari oggi ha lasciato il suo primo (spero non ultimo) commento ed anche ai tanti curiosi che vengono a sbirciare tra le pagine del mio diario in rete: bentrovati anche a voi!! Oggi ho deciso di raccontarvi la mia giornata….. che giornata! Una giornata nata con tutto un altro programma, ma poi trascorsa in tutt’altro modo. Va bene comunque, l’importante è esserci, con la stessa voglia di ritrovarvi, confrontarci su vari temi, scambiare in libertà i nostri punti di vista e soprattutto cercare di essere non solo polemici, ma anche e soprattutto prepositivi. Non posso non dedicare un mio breve commento ai tanti che sono giunti in riferimento alla mia riflessione di ieri. Non citerò nessuno perché vi ho sentito tutti molto coinvolti, anche se logicamente ognuno ha le sue idee….. per fortuna non siamo tutti uguali,altrimenti sarebbe una noia infinita. Mi sono permessa di chiedere privatamente a qualcuno di voi di usare un linguaggio meno “colorito” e non farne un discorso prettamente politico, poiché vorrei che questo spazio diventasse lo spazio di tutti, una voce libera dedicata a tutti gli italiani nel mondo, ma anche a tutti coloro che desiderano farne parte. Tornando alla mia giornata, oggi ho proprio avuto la conferma che la vita è tutto quello che ti accade mentre stai facendo altre cose o per lo meno pensi di farle. E poi in fondo se io sono ora a scrivervi qui dal mio computer è proprio perché è accaduto qualcosa di diverso dai soliti “programmi”… o no? Io oggi avrei voluto rispondere con un po’ di calma ai vostri commenti, poi scegliere un tema da trattare, poi sviluppare una sorpresa che sto preparando, poi andare a fare la spesa ed in palestra, magari riuscire a leggere almeno uno dei tanti giornali che ormai stanno formando una piramide sulla mia scrivania e poi, e poi, e poi….. Invece non appena ho aperto gli occhi, ho sentito un rumore fortissimo provenire dal bagno, ho scoperto che i termosifoni non funzionavano…. ho chiamato un tecnico della caldaia….. ho aspettato che venisse….. ho scoperto che non era la caldaia bensì un tubo dell’acqua calda….. ho chiamato  l’idraulico….. ho aspettato anche lui….. ho assistito alla demolizione delle mattonelle del bagno per trovare la perdita….. ed alla fine sono rimasta senza acqua calda. Probabilmente non interessa a nessuno, ma ho deciso lo stesso di scrivere oggi qualcosa della mia giornata perchè sento di avervi trascurato. Certo non sarà la prima nè l’ultima volta che accadrà qualcosa di diverso dai programmi, in fondo nessuno più di me ormai lo sa. Certo non sempre riuscirò a stare in continuo contatto con tutti rispondendovi immediatamente, ma sappiate una cosa che invece è certa, anzi certissima: io ci sono e ci sarò sempre…… anche senza acqua calda! 

86 Commenti a “ CHE GIORNATA…..!! ”

  1. Nella da Rocland County,Bardonia,New York

    Cara Francesca
    mi dispaice della giornata che ai avuto
    pero accade a tutti noi una di queste giornate
    io sono contenta che tu racconti nache quello che ti succede durante il giorno e un modo ti sentirci piu vicini non dire mai non importa perche invece e bello sentire che anche tu ai delle gornate non tante belle
    un bacione a presto


  2. POSITANO RECORDS

    Vide ‘o mare quant’è bello!
    spira tanta sentimento…
    Comme tu, a chi tiene mente,
    ca, scetato, ‘o faje sunná!

    Guarda guá’ chisti ciardine,
    siente sié’ sti sciure ‘arancio…
    nu prufumo accussí fino,
    dint”o core se ne va…

    E tu dice: “Io parto, addio!”
    T’alluntane da stu core…
    Da la terra de ll’ammore,
    tiene ‘o core ‘e nun turná?!

    Ma nun mme lassá,
    nun darme stu turmiento…
    Torna a Surriento:
    famme campá!…

    II

    Vide ‘o mare de Surriento
    che tesore tene ‘nfunno:
    Chi ha girato tutt”o munno,
    nun ll’ha visto comm’a ccá!

    Guarda, attuorno, sti Sirene
    ca te guardano ‘ncantate
    e te vònno tantu bene:
    Te vulessero vasá!…

    E tu dice: “Io parto, addio!”
    ………………………..
    TORNA A SURRIENTO


  3. vicentini nicoletta

    ciao francesca sono nicoletta da sydney ,mi dispiace per tutto quello che ti e’ successo oggi ,andra’ meglio domani vedrai………e’ bello sapere che ci sarai sempre (anche senza acqua calda calda )grazie mia dolcissima francesca ……..ricordati che anche se sono molto lontana pure io ci saro’ sempre ti voglio bene un abbraccio da sydney NICOLETTA


  4. Franco Simone

    Ciao Francesca
    mi dispiace immensamente per la tua giornata
    non tanto fortunata ,purtroppo la vita e’ fatta di tante piccole e grandi sorprese oggi e’ andata male
    speriamo che domani sia un giorno migliore
    non solo per te Francesca ma anche per me ,
    perche’ e’ da un po di tempo che di giornate storte
    me ne capitano molte , comunque ti voglio dite che anch’io ci sono sempre
    Ciao Francesca
    spero che domani sia un giorno migliore
    non solo per noi ma per tutti quelli che seguono il tuo
    progetto

    Ciao

    Franco


  5. max.....

    …qui e’ da un’ora di orologio che e’ uscita la squadra di idraulici ….ve lo giuro sulla mia familgia… il bene piu’ prezioso che ho…si ! qui c’era una squadra ….ma perche’ una squadra ?…perche in brasile fanno tutto in squadra …e non aggiungo altro…ho fatto sostituire in 5 bagni la doccia elettrica..non e’ una tortura no ! si tratta di un sistema in uso qui che a me non e’ mai píaciuto …cosi’ ho fatto istallare due scaldabagno a gas in un locale al piano terreno….hanno lavorato tutto il giorno …alle 6 mi hanno comunicato che non ‘c’e abbastanza pressione…risultato domani tornano per istallare una pompa elettrica….risultato il conto sale a 2000 euro perche la pompa e’ di importazione ITALIANA !!!!….RISULTATO IO DOMANI MATTINA DOVEVO ANDARE AL MARE PER IL FINE SETTIMANA …LUNEDI’ COMPRESO….NON C’ERA NEANCHE IL MILAN QUESTO FINE SETTIMANA …ERA TUTTO PERFETTO……

    SE NON LI FACCIO VENIRE DOMANI NON LI VEDO PIU’ FINO A CARNEVALE …..VA BE DIRE COSA….COME SI DICE A MILANO PRIMA IL DOVERE POI IL PIACERE
    ~~~~~~~~~~~~~~~~~SIETE FANTASTICI~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

    in trentino sta nevicando da due giorni e due notti ….che bello !!!…nostalgia al contrario :-)


  6. Giorgio Turri

    Giorgio Turri, Middletown, CT USA
    Cara Francesca,
    queste tue vicissitudini, di cui ci dispiace immensamente, ci dicono pero’ che anche tu sei una mortale. Non una comune mortale, ma pur sempre mortale e simile a noi. Per questo ti siamo vicini anche in questo momento. Se oggi succedesse una cosa del genere a casa mia (ed è già successa in precedenza) dovrei spegnere la caldaia per il riscaldamento e qui ora la temperatura è di –10 gradi C. Cose che capitano ma, come ben sai, dopo la tempesta esce sempre il sole.
    Ciao,
    Giorgio


  7. Dora Malagrino

    PRONTO FRANCESCA?!E SI FACCIAMO FINTA DI ESSERE AL TELE-
    FONO? CIAO, SONO IO DORA,NON TI RICORDI? QUELLA CHE ABI-
    TA A MAR DEL PLATA,MI RICORDI ADESSO? TU CREDI CHE CAPI-
    TANO SOLO A TE QUESTE TRAGEDIE QUOTIDIANE?QUALCHE GIORNO
    FA A CASA MIA É MANCATA L’ACQUA DURANTE QUINDICI ORE,PER
    CHÉ IL PORTIERE DEL CONDOMINIO NON C’ERA E ABBIAMO DOVU-
    TO ASPETTARE CHE LUI RITORNASSE,E IERI SERA É MANCATA LA
    LUCE DURANTE QUATTRO ORE,E NON TI RACCONTO TUTTO CIÓ CHE
    ABBIAMO PASSATO PERCHÉ NON NE HO TEMPO.
    STO TENTANDO DI METTERE UN PO’ DI UMORE DOPO IL TEMA DI
    IERI,IO NON NE HO SCRITTO NULLA PERCHÉ NON ERO D’ACCOR-
    DO CON TANTI AMICI DELLA RETE CHE HO PREFERITO TACERE,A
    VOLTE É PREFERIBILE NON DIRE NIENTE,COSÍ POSSIAMO CONTI-
    NUARE CON IL TUO PROGETTO.
    SAI FRANCESCA,TI SCRIVO E MI SEMBRA FARLO AD UNA AMICA
    DA SEMPRE,QUESTO MI FA MOLTO PIACERE,ORA SCAPPO VADO A
    TROVARE MIO NIPOTE LUCAS (CHE OGGI COMPIE DUE ANNI E
    MEZZO)É UNO DEI GRANDI AMORI DELLA MIA VITA,E UN ALTRO
    AMORE É L’ITALIA,A CUI AMO CON I SUOI PREGGI E I SUOI
    DIFETTI. CIAO E A PRESTO. UN BACIONE DORA


  8. COMUNICAZIONE DI SERVIZIO:

    SIETE CORTESEMENTE PREGATI DI SPECIFICARE NEI VOSTRI COMMENTI LA CITTA’ O IL PAESE DA DOVE SCRIVETE.

    GRAZIE PER LA GENTILE COLLABORAZIONE


  9. Tony da Chicago

    Francesca,

    sei la piu grande parlarci della tua gionata e vicessitudini no fa altro che aggiungere al mito che sei diventada. Spero proprio che ci sarai sempre, pero mi manca tanto la tua voce ma per ora ci accontentiamo.

    Ciao,


  10. Rodolfo Cesarini

    Appena mezz’ora fá ho mandato un E-mail con delle bellissime immagini accompagnate con audio, giustamente perquè volevo rompere il silenzio, ma que bella sorpresa ricevere “que giornata”. Sono su tutto d’accordo con Té riguardo alla ripercussione prodotta dal “non toccate la mia Italia”, nel commento mio lo dico chiaramente. Bé non tutti i giorni si rompe una tuberia dell’acqua piglalo come un divertimento e guarda le immagini que ti ho trasmesso. Cordiali saluti da Rodolfo Cesarini, Buenos Aires Argentina.


  11. Antonio Stefani

    Cara Francesca….
    Come dicevano le parole di quella canzone famosa di Ornella Vanoni…
    …DOMANI È UN’ALTRO GIORNO SI VEDRÀ…..
    È proprio cosí…sempre……
    salutoni dal Brasile…..forza che sei fantastica (e lo sai}…
    Antonio


  12. LUCIANA CIANFARANI

    e` stata fortunata che i tecnici richiesti siano venuti anche abbastanza in fretta e mi dispiace che purtroppo non hanno aggiustato il problema. Spero tanto che la
    sua notorieta` le sia di aiuto a risolvere il problema piu` presto possibile.


  13. mariela Ferravante

    Cara Francesca, sono Mariela della Argentina sono contenta di avere contatto con te, Italia sará per me sempre mi seconda patria. Mio padre é italiano e ho avuto la fortuna de potere trovare alle 40 anni i miei parenti a Torino. Ancora non posso dimenticare l´emozione, cosi che puoi contare con me, per essere un´soldato del tuo progetto.Mi piace l´attualitá, anche la politica i tutto quello che ha che vedere con la vita di tutti i giorni della gente comune.Sara per me sempre una fissazione,trovare il modo di migliorare la qualitá di vita di tanta gente piena di scarsezza. Forse fra tutti? Auguri per il nuovo anno y per il progetto. un bacio Mariela


  14. Francesco Scotto

    Una giornata…davvero particolare…
    Oggi ho avuto, cara Francesca, cari amici, la sensazione precisa di ciò che sta diventando questo blog, una cosa che ci manca, che mi manca, oggi è stata una giornata particolare non solo per il bagno di Francesca ma anche per qualche problemino che ha avuto il server che permette a questo blog di esistere…per molto tempo oggi non sono riuscito a connettersi ed ho avuta netta la sensazione di non poter vedere gli amici di sempre…brutta sensazione, dunque, tu Francesca e voi tutti state davvero diventando importanti per me, e debbo ringraziarVi perchè date a me e penso a tutti gli altri, la possibilità di comunicare. Scrivo queste poche righe mentre ascolto il grande Benigni rdcita e spiega Dante su RaiUno..ancora un meraviglioso canto dell’inferno…questa è la grandezza dell’Italia che dobbiamo recuperare..Voglio dire grazie a Roberto Benigni e a chi ha deciso di mettere la Divina Commedia in televisione. Oggi che la televisione è di solito spazzatura, ci dimostra che sa anche essere di qualità e non ci vuole chissà che format o quale fantasia.bastano cose semplici e soprattutto idee chiare.Un bacione a tutti ed un abbraccio a Francesca.


  15. maria mandarino

    ciao francesca sono maria da WOODBRIDGE CANADA stare senza acqua calda in italia non e cosi male se succede qua in canada con [20]- zero allora si che sono problemi ciao


  16. Paolo Massetani - São Paulo (SP) - Brasil

    Cara Francesca,
    Se è vero che “mal comune mezzo gaudio” per consolarti ti racconterò quello che mi è successo dal 23/12/07 fino ad oggi, 03/01/08. Dunque:
    Il 23/12 la mia macchina lavatrice ha deciso di non centrifugare più. Siccome era alquanto sopracaricata, io e mio moglie, abbiamo provato, varie volte, ad alleggerire sempre più il carico per vedere se il problema si risolveva da solo. Ti domanderai, perchè? Ti spiego. In questo periodo di feste Nataline e di Fine d’Anno, qua a San Paolo, non trovi un “cristo” di un tecnico che non “esteja viajando” (stia viaggiando). Naturalmente la roba sporca si stava accumulando! Finalmente ieri, 02/01, mi è riuscito trovarne uno, fra quelli che conosco e di cui mi fido, che disgraziatamente poteva venire soltanto oggi. Sai cosa è successo? Oggi, 03/01, quando è venuto e l’ha fatta funzionare per vedere cosa realmente avesse, quella lì si è messa a funzionare e fin’adesso non ha smesso (deve smaltire la roba sudicia di ben 12 giorni!). Valla a capire! Si vede che anche lei voleva qualche giorno di riposo in questo periodo festivo!
    Salutoni,
    Paolo


  17. Francesco da toronto

    Ciao, Francesca ho appena mandato un messaggio qualche ora fa`, non so se` l`ai ricevuto perche`, comunque non e`, importante, come avevo detto che il computer era guasto,ed per ripararlo ho perso tutto,di cio` che avevo. Ora sto incominciando, tutto di nuovo.
    Ma ho appena ricevuti i tuoi messaggi, ed cosi`sto
    di nuovo incominciando, le feste qui sono passate, ed il freddo si fa sentire,qui sono le ore 17:52 di giovedi 3 gennaio, ti auguro un buon 2008, con tanta
    felicita. saluti da toronto, Francesco


  18. YaraPacchioni

    Cara Francesca
    A melhor soluçao para o seu problema é paciencia e esperança para que tudo se resolva o mais rapido possivel.
    Um grande abraço afetuoso
    Yara Pacchioni São Paulo Brasil


  19. Stefano Mollo

    Ciao Francesca, ….

    Insomma, oggi disastri a catena !!!!

    Mi sento un po’ “solo” in mezzo a tanti disastri, …. la mia giornata è trascorsa senza intoppi; l’ acqua calda non se n’ è andata (qui ci sono sempre 35 gradi di temperatura ambiente, quindi l’ acqua calda c’ è sempre ed è gratis), la lavatrice non si è rotta (non cell’ ho: mando tutto in lavanderia); i tubi dell’ acqua del bagno non si sono rotti (si sono già rotti l’ hanno scorso e le piastrelle le hanno già sostituite); le docce elettriche non cell’ ho (non mi piacciono neanche a me) quindi non le sto neanche cambiando; la pompa elettrica c’ è ma anche quella si è già rotta l’ hanno scorso; il cane si era mangiato i fili elettrici riuscendo a NON folgorarsi (e poi dicono che i gli animali non ragionano …); la macchina (automobile) funziona (è nuova, ci mancherebbe pure …), l’ energia elettrica c’ è ed i miei tre computer funzionano come orologi, miracolosamente senza virus, l’ Internet (linfa vitale per la mia sanità mentale) anche oggi mi sta regalando la meravigliosa sensazione di essere in Italia, vedendo la Tv Italiana, ascoltando la radio Italiana (occhio: NON la RAI) e mantenendomi in contatto con le persone che amo, con Skype!

    Che dire, per oggi nessun disastro in casa Mollo.

    (Ma come direbbe Ezio Gregio in “Striscia la notizia” ….)

    MA NON PERDIAMO LE SPERANZE !!!

    Sono le 18:50 locali e la giornata non è ancora finita; c’ è ancora la speranza di qualche disastro (esplosione di un monitor, per esempio, ne ho uno che ha quasi 10 anni ….) dovuta ad una variazione di voltaggio che mi bruci anche il condizionatore d’ aria (anche se la quota di disastri degli A/C dovrebbe essere già raggiunta, mi è scassato un A/C proprio così l’ anno scorso …). Oppure un passero potrebbe mangiarsi il cavo dell’ Internet …

    Ok, RIDIAMOCI SU, che la vita è BELLA !!!!
    In fondo i piccoli disastri, sono il sale della vita.

    Un abbraccio a tutti.
    :-))))))

    Stefano Mollo
    Guayaquil, Ecuador.-


  20. nadiadicarlo

    Cara Francesca, mi dispiace che hai avuti cosi’ tanti problemi oggi e che sei senza acqua calda , ma sai purtroppo si dice a Frosinone, “sono cose che capitano solo ai vivi. Domani ti auguro una giornata splendida.

    Con affetto

    Nadia Di Carlo


  21. Francesca verde

    Bella mia mi dispiace di tutto quello che ti e capitato a me mi capitato una cosa simile sono tornata dopo un mese a casa e quanto entro casa sembrava una casa abbantonata un po di cose pure a me non funzionavono me lo presa con la santa pacisnza e pianpianino si aggiusteranno ma intanto la pressione mi ha umentata ma io sa che cosa ho fatto mi sono seduta vicino al compiuter mi ho messo a leggere tutti i tuoi commenti e questo mia rallegrato il cuore penzanto dallatra parte del monto ce quacuno ancora che si ricoda di noi sai questo che cosa voldire che avento te abbiamo tutto nella vita vai avanti non ti fermare mai un forte abbraccio Francesca da MELBOURNE AUSTRALIA


  22. da Giuseppe, Norwalk, CT, USA

    Se tocchi i tricolori da Falcone vai a letto senza cena… BRAVO DANNY & GOD BLESS THE USA, W L’ITALIA.

    (Articolo copiato da NIP)

    Danny Falcone caccia tre pubblici ufficiali dal proprio ristorante
    Edmond – Un ristoratore dell’Oklahoma ha etichettato diversi pubblici ufficiali come persone non gradite perché hanno obiettato riguardo alle sue tende con i colori della bandiera italiana. Sopra la cassa del ristorante di Danny Falcone, c’è un avviso su cui è scritto che Lydia Lee, Suzy Thrash e Ingrid Young sono pregate di andare a mangiare altrove.

    “Abbiamo una grande tenda con i colori della bandiera italiana” ha detto Falcone, “Queste donne dicono di non volere tutti questi colori e di non volere che negozi diversi abbiano tende di colori diversi”. È marketing, ha dichiarato il proprietario, e i colori rappresentano le sue origini. “A differenza di altri ristoranti, io ho un autentico ristorante italiano che viene mandato avanti da un italiano. Quindi non capisco se è perché hanno dei pregiudizi o perché sono ignoranti, ma qua non sono più le benvenute”.


  23. Lucia - Buenos Aires, Argentina

    Cara Francesca,
    stamattina mi sono alzata e come al solito accendo il mio computer per leggere la mia posta, i giornali e il tuo blog. Ma per quest’ultimo non avevo la possibilita di vedere nulla. Mi veniva fuori un piccolo avviso che diceva che c’erano problemi con il MySQL. Io mi sono sentita come un naufrago e ho avuto tanta paura di non poter avere piu accesso al tuo blog.
    Volevo parlare con mio figlio informatico, ma era molto presto per l’ora di Chicago, per contattarlo quindi dovevo aspettare per lo meno due o tre ore ancora… Allora ho avuto l’idea di andare su Wikipedia per sapere di che cosa si trattava questo MySQL e ho capito un pochiiiiiino di piu, ma non tanto da tranquillizzarmi. Per fortuna subito dopo ho riprovato con PRONTOFRANCESCA.IT e tutto era tornato normale. MENO MALE!!!!!!!! Mi sono sentita tanto felice e sollevata al vedere che non ero rimasta fuori dal tuo blog e dal contatto con tutti gli italiani e con te mia carissima Francesca.
    Ecco, questo è stato il mio problema tecnico di oggi
    (giusto per rimanere in tema con il tuo scritto) :-)
    Salutissimi a tutti e a te un bacione
    Lucia


  24. Nella da Rocland County,Bardonia,New York

    ciao a tutti
    vedo spesso che ce il messaggio a chi non mette il nome da dove scrive per favore collaborate mica cerca molto grazie


  25. Elvira Balderi

    Cara Francesca, immagino il trastorno, tanto più che fa molto freddo e senz´acqua calda è un disastro. Ma ora già è trutto a posto? Spero di si e che tu abbia tempo disponibile per dedicarlo a noi come fai sempre così affettuosamente. Ciao. Elvira Balderi
    São Paulo del Brasile


  26. Maria Rosa Caporossi di Punta Alta,Argentina

    Carissima Francesca:per ora a casa Palomo-Caporossi funziona tutto bene …e…come diciamo noi,in Argentina,per non chiamare alla cattiva sorte:Toco madera(In italiano:tocco legno)…e metto la mano sulla testa….Arrivederci bella ,domani sara meglio!!!!.Un bacione


  27. Saverio Fountain Hills Arizona

    Ciao Francesca
    A fine fine,non ti e’ andato tanto male,pensavo peggio.
    Solo qualche lira/euro in meno nel conto in banca.
    E non sei mai sicuro finche non sfasci tutto,se serve altro.
    Al idraulico e al muratore gli e’adato bene, avranno qualche giorno di lavoro in piu.
    Saluti,
    Saverio


  28. ignazio giunta

    Ciao Francesca,

    È interessante sapere, in che modo trascorre Francesca una giornata a casa, lamento tanto l`accaduto con la
    rottura del tubo d`aqua della caldaia, ben sai che son cose che interessano a tutti, malgrado il freddo che adesso starà facendo. Coraggio Francesca, domani son sicuro andrà meglio, mente positiva sempre.
    Il tu slogan, con aqua fredda, o con aqua calda, Francesca sempre ci sarà. A domani e un forte abbraccio.
    ig.Porlamar-Venezuela


  29. Gesualdo Paterno`

    Grazie Francesca per la tua sincerita’,abbiamo scoperto che sei mortale perche’ uno a volte crede che le Star sono come i dei dell’olimpo. Ma per curiosita cuanto ai speso per fare ritornare l’acqua calda, perche ho sempre pensato di portare una squadra di idraulici amici miei in italia, e sicuro che mi faccio ricco giacche in venezuela ognuno guadagna non piu’ di 4o euro al giorno.Ma comunque stiamo con te in questa non brutta ma normale giornata, pero senti cara ,gia’ gli scrivani siamo abituati alla fotografia che tu scegli in ogni edizione, quindi quella non deve mai mancare…grazie.Francesca se non ho letto male sto incuriosito con le tue parole “.. e poi sviluppare una sorpresa che sto preparando “, speriamo che sia per il blog, comunque anche le tue parole finale mi hanno colpito molto”..io ci sono e ci saro sempre..” e sicuramente i tuoi migliaia di nuovi amici del mondo ti seguiremo sempre, perche stiamo sicuri che la tua energia e proffesionalita’ ti portera lontano, il successo di questo blog dovrebbe tra poco aprire una porta o..il portone che ti meriti.
    Sono direttivo della federazione di siciliani del venezuela(FARSV),quindi ti dedico anche se in ritardo questa piccola poesia.FRANCA..LI TO AMICI SICILIANI/VULISSIRU ITTARI NU BANNU/PI STRINGIRITI LI MANI DOPU CAPUDANNU/E PI TUTTI L’ANNI CHI VO TU:/SALUTI, RICCHIZZI E.. CHI VO CCHIU.
    ” ciaaooo bella ” a presto di gesualdo


  30. Nella da Rockland County,Bardonia,New York

    Cara Francesca spero che domani per te domani sia una bella giornata
    bacioni


  31. maria r guerra norridge, illinois

    Ciao Francesca,

    Dispiace quello che e’ successo ma come si dice basta che stai bene il resto si aggiusta,e come diceva nino manfredi basta a salute e un par de scarpe nuove e puoi girae tutto er monno


  32. teresa fantasia

    Ciao Francesca
    brutto il freddo senza acqua calda … ma credimi ,di peggio é non avere acqua …ne eletricitá con una temperatura di 42 º gradi!!!! come acaduto a miei nipoti e tantissimi altri abitanti di diversi quartieri di Buenos Aires e altre cittá circondanti.un brutto capodanno e un inizio veramente Caliente!
    meno male che é arrivata la pioggia e oggi si respira …
    pensare che miei amici italiani virtuali ci invidiano(sanamente si intende)perchè in patria stá facendo sotto 0º !ahhhh
    gli esseri umani non siamo mai contenti .se fa freddo ci lamentiamo, se fa caldo , peggio ancora.

    impareremo un giorno ad esere positivi e goderci il bello di ogni stagione?
    certo con acqua !!!
    atenti a non sprecarla amici !
    cari saluti buon anno e buona musica a tutti .


  33. Maria Zannelli

    Ciao Francesca mi dispiace che sei rimasta sensaaqua calda,ti immagini se succede a me,qui`a Boston siamo
    a 5 faranait che col vento si va a finire a 15 sotto zero faranait fai il conto in centigradi,che freddooooooooooo ma comunque cerchiamo di tenerci al calduccio un bacione Maria


  34. maria r guerra; norridge, illinois

    Francesca son di nuovo io perche’non avevo finito di scrivere che e’ partito l’email ed io che non ho fatto in tempo a fermarlo comunque continuo dicendo che l’importante e’stare bene,e poi ti dico personalmente che questo tuo progetto va a gonfie vele e spero che gli altri bloggers sono daccordo pure loro, poi,mi piacerebbe sentire di piu’persone
    da Chicago perche’ credo che ce ne sono molto piu
    di quanto si fanno sentire.Ed inoltre se ti fa piacere Sia,a Te che a tutti che vedono questa pagina che ho un [sito web]se lo vogliono visitare mi fate sapere.Ciao Francesca!e ciao a tutti voi connazionali saluti a a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


  35. GAETANA

    .
    CARA FRANCESCA DI QUESTE GIORNATE CAPITANO A TUTTI.SAI NOI PENSIAMO CHE SIAMO SOLI AL MONDO, CHE INTORNO A NOI NON SUCCEDE MAI NIENTE, INVECE ”””””””
    TI SCRIVO DA MELBOURNE DOVE OGGI FA 36 GRADI, SE TU ERI QUI NON AVEVI BISOGNO DI ACQUA CALDA??? SAI BISOGNA PRENDERE LE COSE CON FILOSOFIA.TU DICI E FACILE PARLARE MA PAZIENZA, CI SONO COSE TANTO PIU GRAVI, SE SOLO POTESSI PARLARTI A TU X TU DI DIREI ALTRE COSE, PER IL MOMENTO TI SALUTO BACI DA GAETANA


  36. lino da Phuket

    cara Francesca,saro’ meno assiduo,per via dell’incidente e devo scrivere con un solo dito e scusa gli errori.Io penso che oggi parlare di schieramenti politici sia utopia o nostalgia,oggi cio’ che fa e’ la persona fisica che governa,quindi dire che io sono di sinistra o di destra vale a dire come io sono del milan o della juve,almeno dall’estero io la vedo cosi’.i battibecchi che si vedono in tv,mi sembrano discussioni del bar dello sport,poi visto che i governi precedenti non facevano di meglio,lasciatelo lavorare in pace il povero Prodi,gia’ afflitto da un dover fare per una italia a pezzi e cercare di tirare su alla meno peggio.Certamente molti non saranno della mia idea,ma appunto come diceva Francesca se fossimo tutti uguali che noia…..
    Mi spiace per la tua acqua calda,se abitassi qui dove sono io,non ne avresti bisogno.


  37. jose' bezzi

    cara francesca,Tutti si dispiacciono del tuo bagno senza acqua calda….Ma e’ veramente importante? Pensa che qui in Indonesia vi sono da tre mesi alluvioni tremende che hanno messo al tappeto milioni di indonesiani,oramai senza casa…Ma di acqua quanta ne vuoi …Te ne mandero’ un po’ dato che non c’e’bisogno dello scaldabagno…Qui ai tropici l’acqua e’ gia’ calda di suo….Nessuno mi ha risposto ne commentato la mia idea di istituire un’ufficio AIUTI nei nostri rispettivi paesi…Per Italiani Indigenti et anziani,che per motivi vari non possono tornare in italia e,non hanno nessuna pensione,anche se venissero rimpatriati si troverebbero ad affrontare la vita sotto i ponti con gli exstra…copiosi nel nostro bel paese….Penso che questa povera gente non si lavi con l’acqua calda da secoli…PENSACI FRANCESCA>>>>E PENSATECI VOI ITALIANI>>>>Cerchiamo in qualche modo di riunire le nostre forze e aiutare il nostro prossimo…Questo sito e’ meraviglioso…Se usato nella giusta dose et intelligenza.grazie se qualcuno mi ha letto.Jose’ bezzi da bali Indonesia.


  38. lino da Phuket

    aneddoto:
    un giorno ero in libreria ho posato gli occhi su un libro di uno scrittore egiziano,ho sfogliato alcune pagine e su una era scritto:c’e’ una macchia sul muro,deve essere il tubo dell’acqua rotto,gli do tre giorni per aggiustarsi da solo……
    mi se3mbrava molto interessante e satirico,allegro,
    sono tornato per comprarlo e non c’era piu’
    un abbraccio


  39. Angelina Testa (molisana) dal Canada

    ….perciò la vita é bella, perché le vicende si alternano, ma come tutti hanno già detto,capita, non si é mai soli….Ang


  40. Gesualdo Paterno`

    SALVE JOSE DA BALI,credo che molti residenti nei paesi poco sviluppati consideriamo necessario la tua idea di un ufficio aiuti .Qua in venezuela molti connazionali vivono nella indigenza e l’aiuto del consolato o delle associazioni e patronati non e’ sufficiente. Pero dobbiamo riconoscere che i 18 parlamentari eletti all’estero e che ci stanno rappresentando stanno lavorando,credo io. Lo dico perche in vzla gia’ sono stati assegnati mille polizze di assistenza sociale per gli indigenti con fondi del governo, specialmente per latinoamerica e poi per tutte le altre nazioni con difficolta’.Ho letto anche dell’assegno sociale in euro che daranno per i connazionali piu’ bisognosi durante questo 2008, quindi come dicevo in altri commenti dobbiamo unirci per aiutare alle associazioni regionali locali nel suo lavoro ad honorem…Comunque Jose ti accompagno nella idea e risentiamoci perche’ ogni giorno ci sono piu’connazionali in mala situazione che aspettano del nostro aiuto..Ti scrivero al tu email, cosi mi commenti sullla situazione in indonesia ..complimenti da gesualdo. guanare-venezuela


  41. Umberto Virgillo

    Ciao Francesca, ho letto come si e’ volta la tua giornata, malgrado il discapito,hai saputo usare un certo che’ di buon umore,rimedio infallibile in ogni situazione.
    Stamattina, come al solito mi sono alzato per farmi pronto,per andare al lavoro,quando ho schiacciato il pulsante per aprire la porta del garage,in modo che potevo uscire con l’auto,grazie alla temperatura di 38 gradi sotto zero,il motore elettrico che apre e chiude la porta del garage non funzionava,cosi’ sono rientrato a casa per pensare quale fosse stata la miglior soluzione,sperando che mia figlia oggi non doveva lavorare,immodo che potevo usare la sua Mazda 3,invece come sono entrato per chiederle se lavorava, mi ha detto di andare a mettere in moto la sua auto immodo che si riscaldava,l’auto non si e’ messa in moto, grazie alla temperatura molto rigida,cosi’ mia figlia mi ha chiesto un passaggio, in quanto aveva un appuntamento molto importante,a quel punto ho deciso di disconnetare tramite una leva il motore elettrico,in modo che potevo aprire la porta del garage manualmente,la stessa pesa oltre 200Kg,quindi si fatica a alzarla,be facendo questo il freddo si vaceva sentire abbastanza, ma al fine sono riuscito ad aprire la porta, riscaldar la mia “Lincoln Town car” ed accompagnare a mia figlia ,proseguendo verso dove lavoro io,ho bucato una gomma,mi sono accostato sulla corsia d’emergenza, con le luci d’emergenza lampeggiando, sperando che qualche anima di paradiso mi dava una mano,ho atteso quasi 20 minuti,finalmente ho visto una macchina della polizia stradale che si e’ fermata dietro la mia auto,il poliziotto gentilmente si e’ messo a cambiar il peumatico,dopo che aveva finito, mi sono reso conto che nel serbatoio avevo benzina sufficiente per altri 3 km,ho chiesto all’agente se mi dava un passaggio presso qualche stazione di rifornimento, una giornata proprio da non dimenticare.
    Comunque durante il tutto mi e’ venuta in mente la canzone
    “Storta e deritta viene ”
    Umberto Virgillo


  42. Salvatore Prattico ( Syracuse NY. USA )

    Ciao Francesca,mi dispiace per la tua giornataccia. Non ti raccontero` la mia, perche` gli amici te ne hanno raccontate tante. Per sviarti un po’ ti diro` una cosa carina: Mi e` capitato di scrivere il mio nome nella ricerca “Google” e con mia grande sorpresa e` apparso il tuo sito: “www.prontofrancesca.it” Subito non ho capito, poi mi son reso conto che il fatto di mandare i miei commenti, mi fa diventare parte del tuo progetto, percio`, grazie per farmi sentire importante. Son sicuro di far cosa gradita a tutti gli amici che mandano i loro commenti;in nome di tutti:Grazie Francesca per farci sentire IMPORTANTI!

    Salvatore


  43. giuseppetrabace

    cara francesca,
    sono lieto di contattarti, dietro consiglio della carissima amica comune nonna lea. ti ho seguito talvolta nella tua delicata ed importante attività giornalistica tesa a risollevare,con quella speranza che non deve mai mancare,il morale dei nostri connazionali all’estero. ho saputo delle “dolci” attenzioni che hai dovuto subire da quella persona che fu un pessimo presidente della giunta regionale del lazio e di cui ho buona conoscenza quale ex dirigente della stessa regione.tu sei giovane e devi continuare la tua battaglia di civiltà per dare un bello schiaffo ai pavidi ed agli inefficienti che nella nostra bella italia non mancano di certo.continuerò a seguirti con maggiore assiduità e,ove dovesse occorrerti,potrei dare un contributo al sito. sentiti saluti
    giuseppe


  44. romuald ( ydé cameroun)

    Cara francesca mi dispiace per te ma puo’ accade a ognuno di noi come oggi mi son svelto oggi con un squillo della mia sorella me diceva che è malata siccome lei è in tunisia ho trasmesso la notizia alla mamma che mi datto qualche denario per mandarla si fa appena che ho mandato circa cento cinquanta tnd. Ed ho deciso di andare al cyber in cui mi trova adesso dunque la mia gironatta sta comiciando male spero’ che domani sara una giornatta felice per me ti lascio francesca sto andando a scuola studio la banca in una scuola priva superiore in cameroun. Buona giornatta a tutti ciao


  45. Marcelo

    Ciao Francesca!!!!
    Insomma che te ne posso dire… sono quei giorni in cui ti domandi “tutte a me capitano?” Credo che a tutti succedano queste cose che certamente fanno parte della vita, altrimenti, come dici tu, sarebbe una noia infinita. Quando capitano questi imprevisti all’inizio ti arrabbi molto, ma alla fine ci ridi sopra. Per esempio a me è successo il 31 dicembre a mezzogiorno, e dopo aver fatto un sacco di cose (salutare amici, supermercato, vinaio, spese, + spese e compagnia bella), di trovarmi di fronte a casa mia senza le chiavi per entraci. In quel momento ho sentito e ho pensato delle cose che non considero conveniente riprodurre qui. Ma dopo quell’istante di rabbia ho cominciato a rifarmi (mentalmente) tutto il lungo percorso della mattinata per poter “scorgerci” le mie chiavi. Ho, quindi, cominciato a telefonare finché FINALMENTE dall’altra parte del telefonino sento: “Sì, le hai dimenticate qui”. Un bacio e come diciamo qui a Mar del Plata: FELIZ AÑO NUEVO!!! TODO LO MEJOR PARA VOS!!
    Marcelo – Mar del Plata


  46. Elvira Balderi São Paulo Brasile

    Cara Francesca,finalmente sono riuscita a scrivere nel tuo grande diario. Sono le nove e mezza mi sono svegliata ora e per prima cosa vengo al compiuter per vedere se c´é la tua letterina. Oramai sta diventando una cosa che fa parte della nostra vita quotidiana è come dire “buongiorno” alla famiglia. Ti auguro un giorno di allegria. Ciao


  47. Lea Mina Ralli

    Cara Francesca,eccomi ad esporre anche le mie vicissitudini casalinghe, avvenute in prossimità delle feste. dovendo inviare alcune poesie augurali personalizzate, una sera, prima di mettermi a poetare al computer, ho pensato di avviare la lavatrice che abitualmente uso in ore serali.
    a metà lavaggio, vado a verificarne l’andamento, ma nell’entrare in cucina mi ritrovo con le pantofole immerse in una vera piscina…
    non so come sia capitato questo guasto poiché la lavatrice l’ho acquistata da poco più di un anno e questa fuoruscita di acqua non me l’aspettavo proprio e data l’ora non ho osato chiedere aiuto a nessuno.
    con la cucina completamente allagata ho rischiato anche di fare qualche scivolone mentre raccoglievo la copiosa acqua.
    dalla poesia mi sono ritrovata di colpo nella più amara prosa perché dopo aver prosciugato il pavimento, ho dovuto estrarre le lenzuola schiumose di detersivo e lavarle a mano giacché la mia lavatrice non ha più voluto saperne di funzionare.
    ho contattato l’indomani il venditore che dopo due giorni ha inviato il suo esperto ed io che credevo di poter usufruire della garanzia, ho appreso bruscamente che, essendo invece scaduta, avrei dovuto provvedere a mie spese all’acquisto di un nuovo termostato e al pagamento della mano d’opera
    più che la spesa imprevista che, insieme alle mance natalizie elargite ai miei numerosi nipoti, ha sterminata la mia misera pensione, ciò che più mi ha disturbato è stato il traffico in cucina che ha comportato molta fatica personale giachhé la mia colf che mi aiuta settimanalmente, in questo periodo non può venire perché sta per avere una figlioletta.
    carissima, come vedi non tutti siamo esenti da tali imprevisti. ed io con l’età che mi ritrovo troppi ne potrei raccontare!!!
    nonna Lea con tanti saluti a tutti.


  48. Dora Malagrino

    Sgre.Francesco Scotto,mi piace tantissimo leggere le
    sue parole sul programma in cui il grande Benigni ha
    recitato e spiegato con semplicità uno dei meravigliosi
    canti dell’Inferno della Divina Commedia,io l’ho visto
    una sola volta perchè non guardo molto la TV,ma ne sono
    rimasta incantata. A presto
    Dora di Mar del Plata Argentina


  49. vito de frenza

    Ola France quello che ti e successo oggi a me successe esatamente un anno fa cosi passai natale e tutto il mese di gennaio con l idraulico in casa gia che dovetti cambiare la tuberia della calda e della fredda ai 4 bagni e cucina . Questo credo che non interessa a nessuno come tu hai detto pero e solo per darti la mia solidarieta Un saluto da Vito Punto Fijo. Venezuela


  50. José Crochenci

    Carissima Francesca:
    Mientras ustedes sufren tanto frío, nosotros padecemos temperaturas cercanas a los 40 ºC, y también los problemas energéticos que hacen todo más difícil. Lo importante es poder disfrutar de la vida siendo feliz con cosas simples y cotidianas.
    Espero sepas disculpar que mi escritura es en español, pero he comenzado un curso de vuestro idioma, pero aún no me animo a escribir.
    Ciao car Francesca, sé feliz.
    José


  51. Dora Malagrino

    Jose Crochenci,è un piacere che abbia cominciato un
    corso di italiano,ma devi aver coraggio en cominciar a
    scrivere in questa lingua,qualcosa che non sai puoi do-
    mandare a noi,io almeno se posso ti aiuterò volentieri,
    io ho una bella conoscenza della lingua e ciò nonostante
    sbaglio tantissime volte,e anche quando scrivo,siccome
    non mi fermo a correggermi,dopo aver scritto mi rendo
    conto degli errori.
    Coraggio!!! A presto
    Dora di Mar del Plata Argentina


  52. Il Mango di Treviso

    Non per essere bastian contrario, ma forse potremmo parlare un po della RAI International ed i suoi vergognosi programmi no? Ne abbiamo fin sopra in capelli all’estero di questi programmi assurdi, vergognosi, volgari, propaganda sinistra, inguardabili.
    Un articolo che avevo scritto a suo tempo sul mio blog.
    http://mangoditreviso.blogspot.com/2007/07/rai-international-altra-vergogna-tutta.html
    Ecco come la RAI spende i soldi invece di fare programmi intelligenti….


  53. roy

    Cara Francesca,
    per quanto me dispiace della tua giornata senza
    acqua calda, mi fai tornare in dietro un ‘paio’
    d’anni, quando non a’pena finite anni di studi,
    siamo partiti per le vacanze in Europa. Partendo
    da Sydney(AUS), in gennaio(pieno estate)
    arrivando a Londra, con in quei tempi , il nostro
    cambio invernale; due maglie di lanna , camicie con
    manicche corte, jeans e scarpe da tennis!!!!
    la prima notte andiamo in ‘alberghi dei giovane’
    per respiamare qualcosa, e poi per essere furbo,
    per evitare la massa in mattina, decido di farmi
    la doccia prima di andare a letto.!!!
    Francesca, fin’ora me ricordo quella doccia…
    con l’acqua gelata!!!
    Spero che tu almeno ai avuto il buon senso
    di aspettare.
    Tanto per cambiare, Francesca , ieri ti avevo
    risposto al ‘argomento di non toccare…
    dopo un ora di scrivere(perche mi chiamono due dita roy)
    quando ho inviato il commento, il mio testo e’
    sparito, pero ho visto che sul sito, il messagio
    non e arrivato. Ora, non posso ricordar’mi quello che ho
    scritto, pero io ,come penso tutti noi, l’ITALIA
    la amo, la difendo, e’ se mi permetto di fare la
    critica, e solo peche vorrei trovare un miglioramento,
    e pertanto con la critica va sempre suggerito un
    modo di cambiamento, un alternativa, un idea per
    migliorare quel’che devo criticare!
    Francesca, per ora nemeno qui serve l’acqua calda
    un bacione,
    roy (sydney) AUSTRALIA


  54. Angelina Testa (molisana) dal Canada

    per il mango….sono d’accordissima con te (posso darti del tu?) i programmi RAI sono un insulto all’inteligenza degl’italiani all’estero;non vorrei fare polemica ma la vedo così. Dall’arrivo del nuovo “direttore” nella nostra zona poi,Canada, ci hanno spostato i programmi ad orari inguardabili e pertanto rimangono seguibili solo le partite di calcio,che pare siano in diretta, fortuna dei mariti appiattiti su poltrone davanti alle tv… Nonna Lea ci dipiace tanto di quanto le é accaduto se solo avessimo potuto darle una mano ad asciugare i pavimenti,pensa che se fosse successo in una casa Canadese si sarebbe allagato pure il piano inferiore, senza poi parlare dei danni al soffitto. É successo a casa nostra si é rotto il bagno al secondo piano e l’acqua si é fatta strada dove ha voluto fino al seminterrato,e noi? non eravamo in casa naturalmente…. saluti saluti Ang.


  55. anna maranca

    Carissima Francesca,
    Non riesco proprio ad aver pena di te per via della caldaia, per varie ragioni: primo che qui in Brasile stá facendo un caldo terrificante e pensare ad una caldaia solo non mi fà venire i brividi, secondo che per avere problema alla caldaia bisogna averla,e non voglio avere invidia di nessuno, il che è un vantaggio. Io ho tolto la mia così che d’inverno, per fare il bagno caldo uso un apparecchio giapponese tipo una scopa, con una serpentina dentro, che riscalda l’acqua in pochi minuti.
    Come vedi, tutto lí. Ma il giorno al giorno tuo è più divertente che commenti politici.
    Stò scherzando, ovviamente, in parte…
    un abbraccio
    anna


  56. Vito Gugliotta

    Cara Francesca mi dispiace che sei rimasta senza aqua calda,se avevi intenzioni di andare in palestra,te potevi fare la doccia li o no? tanti saluti e spero che hai risolto il problema Ciao a presto VIto Gugliotta


  57. ernesto

    Carissimi,
    straordinari i commenti……. sull’acqua calda.
    pero’, il fatto della scopa giapponese mi interessa.
    Mai sentito, ne’ vista. Non sara’ quella della Befana aggiornata alla giapponese
    Ernesto.
    (dove sto gia’ lo sapete).


  58. ernesto

    ANGELINA TESTA(MOLISANA)DAL CANADA.
    Carissima,
    giusta in caso che si ripeta, ce le avete le scialuppe di salvataggio li’ in canada?
    E poi dici…il Canada…una meraviglia….mah!
    Scherzo,Angelina,scherzo, cari saluti,
    Ernesto.
    (dove vivo? andatevi a sentire la cavatina di Figaro che dice l’indirizzo…ecco io sto proprio li’ accanto.)


  59. ernesto

    SULLA LETTERA DI DORA MALAGRINO, ore 14,33 (NON 13,26)

    DORA,
    nella nostra bella lingua, talvolta, si unsano pure i PUNTI. Va bbeh! Essenziale e’ farsi capire.
    Ciao, Ernesto.
    (alla mia di sopra,si tratta del “Barbiere di Siviglia”,Rossini.)


  60. Francesco Scotto

    IL PROBLEMA RIFIUTI, EMERGENZA SENZA FINE

    Napoli produce 1600/1800 tonnellate di rifiuti al giorno, le discariche dove portare questo ammassi di mondezza sono chiuse, solo ieri, con la forza della Polizia e dei Carabinieri, il Prefetto di Napoli, Pansa, ha disposto la riapertura della discarica di Pianura, (un quartiere a nord di Napoli). Una discarica aperta fino al 1996 e chiusa, a detta della gente del posto, per far posto a campi di calcio, di basket ed altre attrezzature di pubblico utilizzo. Naturalmente non è stato realizzato nulla, e dopo undici anni, come un passo indietro nella storia, li si tornerà a scaricare i rifiuti della terza metropoli italiana e di alcuni comuni della sua provincia, quelli più vicini a Pianura fino a quando? Intanto fino a quando non sarà piena..dicono i tecnici può contenere un milione e centomila tonnellate di rifiuti. In attesa che venga aperto il termovalorizzatore di Acerra, nel 2009 (!?). La spazzatura se resta in strada puzza, è una cosa incivile e indecorosa, e la gente protesta per l’aumento dei topi e dei ratti e del rischio di malattie, quando questa spazzatura viene bruciata (200 roghi al giorno negli ultimi giorni) la plastica che brucia provoca il rischio diossina. Quando viene raccolta e portata nelle discariche, queste sono a cielo aperto e nemmeno coperte con ecoballe, quindi emanano un fetore assurdo da tenere vicino le case, le scuole, i luoghi di lavoro. Naturalmente il rischio malattie è in aumento…ed oramai l’allarme è lanciato da tutti i medici anche a livello nazionale. Naturalmente la gente blocca e bloccherà qualsiasi apertura di discariche, ma manco vuole la spazzatura in mezzo alla strada. E molti, popolazioni locali comprese non vogliono i termovalorizzatori. Ma come si risolve questo problema..?? Ecco io ho solo domande.
    Insomma…la gente protesta se la spazzatura resta in strada, protesta se viene aperta o riaperta una discarica, protesta se si aprono si cercano siti per i termovalorizzatori. ecc


  61. Francesco Scotto

    dicevo, solo domande…ma ora, grazie allo stimolo che mi offri, cercherò delle risposte…intanto, quando riesco a farlo ti mandero’ le fote, bellissime della zona dove vivo…una zona meravigliosa. Perche’ Napoli e la Campania non meritano questa vergogna…e la cosa piùà assurda è che per i nostri connazionali all’estero…queste cose sonoassurde, perche’ loro vivono in paesi civili, dove spendono bene i soldi dei cittadini. Ciao a tutti.


  62. Dora Malagrino

    ERNESTO,SE VUOI CRITICARMI,CRITICA PURE FORSE QUESTO TI
    FA PIACERE.IO AMO QUESTA LINGUA TANTO O MOLTO DI PIÙ
    DEGLI ITALIANI,E ANCHE SE NON LA PARLO BENISSIMO,TI
    DIRÒ CHE HO CONOSCIUTO TANTISSIMI ITALIANI, QUI IN
    QUESTA CITTÀ,CHE QUANDO LI HO SENTITO PARLARE HO VERA-
    MENTE PROVATO VERGOGNA.AD OGNI MODO TI RINGRAZIO LE
    TUE CORREZIONI. CIAO E A PRESTO CARO CRITICONE
    DORA MAR DEL PLATA ARGENTINA


  63. Francesco Scotto

    RAI INERNATIONAL…UNA GRANDE SCONOSCIUTA
    Amici, vivendo in Italia, non vedo le trasmissioni di RAI International…ma vi assicuro che ci sono delle trasmissioni RAI che vedo in Italia che rendono bene l’Italia…A proposito di RAI International, volevo fare una domanda…ho letto da qualche parte che presto, secondo la convenzione firmata tra RAI e STATO, Rai International deve essere visibile anche in Italia ed in Europa, e quindi mi pare di aver capito, che RAI INTERNATIONAL sta per sbarcare sulla piattaforma SKY.
    Se cosi fosse, allora la vedrò, in qualche modo, e così magari possiamo darvi una mano a sollecitare programmi diu qualità…e programmi di informazione del livello di CNN,BBC ed altri. Speriamo bene
    ciao a tutti
    Francesco
    Monte di Procida Napoli


  64. Dora Malagrino

    SONO IO,DORA,STO LEGGENDO QUELLO CHE HO SCRITTO, E NON
    SI VEDONO I PUNTI, FORSE HAI RAGIONE,NON SI VEDONO


  65. Horacio Novelletto

    Cara Francesca:Da tempo non ti vediamo piú alla RAI.Io e la mia sposa ti vedevammo contanto affetto,quá a Buenos Aires.Io sono argentino e sono orgoglioso di esserlo.Ma dei otto bisnonni,sei sono italiani.Quel 75%di sangue italiano mi attira profondamente e mi fá amare tanto,tanto l´Italia ,la su gente ,la sua cultura e la storia.I nonni paterni gherano padován.Anche mío padre nato a Galliera Veneta ,e venuto in Argentina nel 1926,dove a sposato mía mamma figlia di mía nonna alessandrina e di mío nonno di vecchia famiglia dei primi colonizzatori spagnoli del cinquecento.Sono médico,e non posso lagnarmi della mia vita.Ho sposato una donna bella e brava di vecchia famiglia di Asolo.Mío padre dottore in scienze comerciale e politiche si é laureato nella universitá Foscari di Venezia.E venuto a Buenos Aires nel 1926 per ragioni politiche.Sono stato otto o nove volte in Italia ,la prima nel 1953 coi miei genitori e mío fratello.Ancora si andava in barco,lÁugustus alla andata e il Conte Grande al ritorno.Sono stato dopo con mía sposa e mía figlia diverse volte.Mía figlia ci ha dato tré bellisime nipotine,che sono la nostra gioia.Ti volevo dire che quá Italia non ha da molto tempo, una buona propaganda,sia dalla ambasciata sia dai consolati.Non si difondono le cose belle,buone o costruttivi degli italiani o della Italia.Sebbene l´Italia forse é in un momento non tanto buono,quá in Argentina stiammo molto peggio.Vengono personaggi italiani(non tanti perla distanza)e si sá dopo che si sono andati(Zucchero)Non si trovano libri,riviste,dischi,video etc.Mi pare che i senatori e deputati extracomunitari non fanno proprio niente.Bene cara Francesca,dai belli occhi,questo nonno ti desidera tanta ,tanta fortuna nella tua vita.Riceve un forte abbraccio da Orazio.


  66. Pina-Mississauga, Canada

    Non preoccuparti queste cose succedono a tutti.
    Ho appena parlato con mio marito a telefono e mi ha detto che ha sentito un forte rumore e che i tubi della acqua dentro “the green house” sono scoppiati per il freddo. In questo momento siamo a -16 senza il fattore vento, con il vento -25. Dovresti vedere come e’ bello il Canada tutto bianco, specialmente nei dintorni delle Cascate di Niagara. La prossima volta di mandero una bella foto.
    Mi dispiace tanto di quello che si dice della nostra bella Italia, ma non sono tutte frottole, bisogna accendere la tv or ascoltare la Radio italiana.
    Speriamo che i nostri politici e connazionali smettono di sognare e incominciare a crescere e ad agire da onesti cittadini italiani.

    Un abbraccio Pina


  67. ernesto

    Cara Dora,
    com si vive li’ a Mar Del Plata?
    adesso e’ estate e vero? e bella la citta? credo che avrete li’ vicino molte belle spiagge e un bel mare, quel mare che tanto mi manca, qui in mezzo alle Montagne Rociose. Il mare e una lunga spiaggia,accarezzando col piede l’ultima spinta dell’onda, sulla sabbia lasciare l’impronta, e i “pensieri che volano come gabbiani lontani,cercando di scacciare le speranze perdute e sforzandosi di credere in quelle future.

    “Come scorreva la calda sabbia lieve
    “per entro il cavo della mano in ozio
    “il cuor senti’ che il giorno era piu’ breve.
    “E un’ansia repentina il cuor m’assalse
    “per l’appressar dell’umido equinozio
    “che offusca l’oro della piagge salse.
    “Alla sabbia del tempo urna la mano
    “era,clessidra il cuor mio palpitante
    “l’ombra crescente d’ogni stelo vano
    “quasi ombra d’ago in tacito quadrante.” (D’annunzio)

    Ecco, ti offro questa poesia per far la pace.
    Ernesto.


  68. Angelina Testa (molisana) dal Canada

    Dora non te la prendere con Ernesto, gli piace pizzicarci.Sono venuta da poco su questo sito e non ho avuto il tempo di ” navigare ” molto Ernesto dove sei? (Mia figlia si chiama Ernesta).Saluti saluti


  69. Dora Malagrino

    STA BENE ERNESTO FACCIO LA PACE CON TE, NON MI PIACE
    LITIGARE. MA VOGLIO FARTI UNA CORREZIONE,”E” QUANDO È
    VERBO PORTA L’ACCENTO, QUANDO È CONGIUNZIONE NON LA POR-
    TA,…..HAI CAPITO CARO AMICO DELLA RETE?
    UN’ ALTRA COSA,MOLTO BELLA LA POESIA, GRAZIE MOLTE.
    A PRESTO DORA MAR DEL PLATA

    SI FA UN PO’ DI CALDO,ED È UNA BELLA CITTÀ,AVER VICINO
    IL MARE È UN REGALO DI DIO. CIAO


  70. ernesto

    GRAZIE,
    Angelina Testa(molisana)dal Canada.
    Credo che questo straordinario salotto mondiale creato dalla fantasia indomita di Francesca possa essere utile molto a chi – meravigliosamente – vuole scrivere nella nostra lingua abbandonata tanti anni prima, o sentita soltanto dai genitori. Non sono “pizzichi”(beh…un po’ lo sono)o critiche, pero’ sono spunti per rivedere e migliorarsi negli sforzi. Ed anche un po’ di cultura italiana ci azzecca molto, per me, come un ricordarsi, o prendere nota per progredire nella conoscenza.
    Non trovi ???? Io trovo.
    Dove sono, mi chiedi? Montagne Rocciose, Utah,Usa……brrrrrr, che freddo, di notte elulano i lupi, per fortuna di indiani non se ne vedono, Ugh!
    saluta Ernesta.


  71. ernesto

    …………ululano i lupi, non elulano, senno’ che razza di pseudo-lezioni darei, modestamente.
    Ciao, Angelina.
    Ernesto.
    (basta…mo’ sto scocciando priprio)


  72. ernesto

    …..proprio….non priprio…..e’che nel cervello ho un pensiero fisso a qualcuno.


  73. ernesto

    …tanto fisso che a Dora ho scritto: “credo che avrete…” anzicche’ : “credo che abbiate….”

    Insomma, sto nei guai.
    Ernesto.


  74. Sueli Colletto Dell'Angelica Franco

    Ciao Francesca! Come stai?
    Un caro saluto a te e alla nostra Italia, lontana dei nostri occhi e vicina dal cuore.
    Sono di origine italiana (Lucca e Venezia) e anche della Comunità Italiana da San Paolo – Brasile.
    Noi ancora viviamo nella nostra Italia antica, quella che i nostri nonni hanno lasciato a noi, con molte feste tradizionale, gruppi folcloristici, tarantelle e molta nostalgia della nostra terra di origine.
    La canzone “Va Pensiero” tradurre questo nostro sentimento d’amore italiano.
    Vorrei darti due dei nostri siti:
    http://www.nostraitalia.com. br e http://www.inesrizzardo.com.br
    Guardi le canzone di Ines: “Avante Ancora”,”Merica, Merica” e “La Bella Polenta”, che raccontano la storia dei nostri antenati, che da molto tempo sono venuti in Brasile, hanno costruitto le nostre città e hanno vinto. Anche hanno lasciato a noi esempi di onestà, pazienza, bontà e il più bel regalo: l’orgoglio delle nostre origini!!
    Un bacione!
    Viva la nostra Italia!!!
    Sueli Colletto Dell’Angelica


  75. Giovanni Gerbaldo da Manaus Brasile

    Cara Francesca,
    quanti ti vogliono bene !Quanti ti scrivono sorridendo del tuo particolare momento che ti fa uguale a tutti!
    Tu non avresti mai pensato che un fatto cosí comune ti portasse tanto affetto ! Quanto al riscaldamento ti suggerisco un piccolo consiglio : Vieni a vivere a Manaus che non avrai mai bisogno né di riscaldamento, né di caldaie,e molte volte neanche di idraulici !
    Qui la temperatura piú bassa é attrorno ai 25 gradi C.
    Sottoscrivo l’idea di quel signore dell’Indonesia .Possiamo fare qualcosa!
    Mi ha fatto impressione,e sottolineo la bellezza dell’umiltá di Dora Malagrino ! Sei fantastica ,Dora. Molti non avrebbero fatto cosí ! Grazie per l’esempio.
    Quanto alla Rai,non penso assolutamente che i suoi programmi siano cosí cattivi.Li assisto, e se qualcuno non mi va (non si puó accontentare greci e troiani !) cambio canale!
    Quanto ai rifiuti di Napoli ( Chissá perché sempre Napoli quando si tratta di immondizie ?) oggi su Italia News ci sono stati ottimi commenti ed anche una spiegazione che per me ha convinto : I problemi sono legati agli appalti,alla malavita ed ai guadagni di diverse societá legate ai diversi caponi e la politica
    non sa né controllare, né mediare , né comandare.
    Purtroppo chi paga le spese é la popolazione e noi all’estero che ne subiamo una cattiva fama.
    Ciao Francesca !
    Una curiositá: dimmi , tu sei romana ?
    Se lo sei ti suggerisco una bella canzone : Semo gente de borgata che a la vita ce tien…..
    Non sentirai piú i problemi dell’acqua calda……….
    Io non sono romano!
    ciao, Giovanni


  76. Alessandro

    HAHAHAHAHAHA ieri sera mi si e rotto lo scaldabagno, evviva le coicidenze, pero sono ancora senz’acqua in casa perche non hanno portato il nuovo. Evviva, senz’acqua calda ne fredda, evviva


  77. A. Margarita Morales

    Ernesto, da alcuni giorni non leggevo i commenti di Pronto Francesca. Oggi che sono arrivata a casa, trovo la critica che hai fatto a Dora. Ti dico, non cominciare a fare delle critiche alle scritte perché non finirai mai. Sono pochissimi quelli che vivendo da molto tempo fuori dal bel paese scrivono o parlano bene l’italiano. Sicuramente ci sono molti motivi, uno di tanti è non avere con chi esercitare la lingua.

    Amparo Margarita da Ibagué-Colombia


  78. vittorio galli

    Perche’ le giornate nate in un modo devono finire in un malo modo? Un piccolo racconto.
    Era un sabato mattina d’estate; a spiaggia molta gente a prendere il sole, un po’ annoiata, accaldata, abbronzata, sperando in una sera più confacente. Si, ma che fare, e’ troste pensare ad una serata da soli? D’un tratto Sandro ha visto passare sul bagnasciuga due ragazze ed ha riconosciuto in una di queste, una sua conoscente. Un saluto, le solite domande: come stai… dove vai… eppoi, la domanda, – quasi reciproca –
    Che fai stasera? In quel momento il sole ‘e diventato piu’ luminoso, il caldo meno opprimente, il mare più caldo e azzurro. Ed ecco fatto: accordi per andare a ballare insieme quella stessa sera. E l’amica di lei? “Nessun problema, rispose Sandro, ho un amico molto simpatico; sara’ una bella serata per tutti.”
    E così fu. Andarono a ballare tutti insieme, e la notte li accarezzò tutti e quattro fino al mattino, quando la prima, flebile, tenera luce dell’alba, li ha visti innamorati: Sandro con Laura e l’amica di lei, Gloria, con l’amico di Sandro… io.-
    Allegra Francesca! può succedere a tutti!
    Ciao


  79. Juliana

    Ciao Francesca….ti capisco come e’ brutto quando fai un piano ma poi ne viene unaltro. E’ si’ mie capitato pui’ di una volta, e proprio quando non puoi fare almeno,una mattina mentre faceva la doccia viene il freddo, se era a me’ non fa niente perche io faccio sembre la doccia molto fredda e buona per la salute provaci specialmente di inverno ti sendirai piu’ calda dopo,e dell’estate falla calda ti sendirai molto fresca, ma per mio marito vuole sembre molto calda, come ha detto la signora Maria Mandarino, in Italia non e’ proprio male ma qui’ se si frisano le pipe che conetano l’acqua sono molti soldi da spendere, e molte volte ricapita questa cosa, perche’ qiu c’e’ molto fraddo.Comungue cara Francesca queste sono cose che fa parte della vita che stiamo godento oggi, quando io ero in Italia non avevamo caldaie di acqua caldo neache quelle fredde perche’ dovevamo andare alla fondana e poi la scoldavamo,e facevamo quello che dovevamo fare, si’ ricordo quei giorni orano belli sai perche’, perche eravamo ragazze e se vedavamo un ragazzo ingiro be faciavomo finda di andare a prendere l’acqua,per parlare a cuesto giovane,Si’ solo cosi’potevamo parlare con qualcuno,le mamme non ci mandavano fuori come si usa adesso che vanno alle discoteche per tornare alle 4 am a casa ..be lasciamo stare un abraccio e spero che ora e’ tutto apposto Juliana dal Canada, Ciao Maria Mandarino un abraccio anche a te’ (Guelph)


  80. Gabriella Tami-

    Brava, A.Margarita Morales dalla Colombia. Mi hai preceduta nel “fermare” un po’ Ernesto da tante critiche agli altri che scrivono col cuore e, a volte, si confondono con le parole e la scrittura. Anche a me “saltano” agli occhi, subito, gli “orrori” ortografici, specialmente sui giornali locali e qui non posso essere tollerante. Mentre con tutti questi cari “amici” sparsi per il mondo, chi parla l’inglese, chi lo spagnolo, altri il brasileiro, é facile dimenticare l’italiano tanto piú se non si pratica spesso. Leggo a volte un “que” spagnolo invece del “che” italiano. E’ molto normale anche viceversa… dopo che si é scritto in italiano e si passa allo spagnolo, vien da farlo questo sbaglio involontario. Lasciamo stare gli errori, i punti (che io SI’ li vedo !) di Dora e soffermiamoci invece sui gradevoli racconti di Francesca che ci permette di “entrare” in casa sua, nel suo mondo, nel suo cuore e seguirla giorno a giorno!. Volevo tanto ringraziare gli sposi di Bali con quel video meraviglioso subacqueo. Anche in Venezuela abbiamo degli spettacoli sotto il mare, ma non ho mai visto qualcosa che assomigli a quelli di Edoardo e Carla. Un grazie anche al video di Ines Randazzo, molto bella lei e la sua voce. Peccato che non finisca la canzone !


  81. Gabriella Tami-Valencia, Venezuela

    Ohhh, é partito il mio commento quando volevo aggiungere, accanto al mio nome, la cittá di Valencia, in Venezuela ! Non avevo ancora finito… almeno dare un saluto a Francesca e uno a tutti voi di Buon Anno 2008 ! Per quel che riguarda il clima nelle varie cittá da cui questi “amici invisibili” scrivono, penso che noi qui in Venezuela abbiamo una fortuna incredibile: di giorno fa caldo, sí, ma la notte sempre rinfresca. A volte c’e’ bisogno anche di un giachettino. Dicono che per questo fenomeno (caldo e fresco) il Ron di qui é uno dei migliori al mondo. Ora sí, finisco e… saluto rinnovando a tutti i miei migliori auguri, con acqua calda o fredda, a gusto di ognuno !!!!!!!!


  82. Dora Malagrino

    Grazie Gabriella per la tua comprensione, io parlo tut-to il giorno in spagnolo,con la mia famiglia,con i miei
    amici,insomma, con tutti, e come tu dici se non hai
    qualcuno con chi praticare questa lingua,si dimenticano
    le parole,io ho studiato e molto l’italiano,ma purtrop-
    po non conosco nessuno che parli benissimo questa lin-
    gua perchè così si impara di più.La rete mi sembra una
    cosa bella per poter scrivere in italiano.
    Un bacione e a presto. Dora di Mar del Plata


  83. Dora Malagrino

    Ringrazio anche Margarita(Colombia) e Giovanni (Brasile) per le sue parole,vi dico lo stesso che
    ho detto a Grabiella.
    Un caro saluto di Dora di Mar del Plata
    siete veramente bravi,grazie mille


  84. augusta prina

    ……le sorprese sono sempre dietro l’angolo,quindi ….male comune mezzo gaudio. In occasione del Natale ho raggiunto Boston per poi andare con i miei ragazzi nella loro casa di montagna che si trova nel Vermont in Ludlow-Okemo per trascorrere le feste e per loro dare sfogo al piacere di volare sulle piste innevate. Fin qui’ tutto bene ma rientrando a casa mia ho avuto la sgradita sorpresa di trovare la porta di casa sfondata e chiusa piuttosto male. Mi e’ stato riferto dai vicini di casa che c’era stato un fuoco di poco conto ma i pompieri trovando la porta chiusa non hanno fatto altro che sfondarla perche’ dovevano essere certi che non ci fossero focolai in atto.Fortuna vuole che tutto era come avevo lasciato, non ci sono stati danni e adesso sono in attesa di una porta nuova.Un paio di chiavi di casa sono da una mia amica ma in quel momento non c’era tempo di aspettare e…cosi’e’successo quello che ho detto in poche parole. Questo e’ tutto e saluto la Francesca molto affettuosamente insieme agli amici di blog. Leggo comunque che le critiche alla Rai di Badaloni non mancano e mi associo con simpatia ad ogni tipo di protesta. Grazie di tutto. augusta prina NJ USA


  85. E n z o ( Buenos Aires , Argentina )

    Ciao Francesca,

    certo che a qualcuno interessa la tua giornata, io sono tra quelli.
    Guarda caso (telepatia): nella notte del 3 c.m. – ore 02.30 circa, svegliatomi, ho deciso di farmi una doccia (quì navighiamo…..tra i +36º ed i + 40º e
    Patricia LUCIO, ne sa qualcosa); ho trovato il bagno allagato e dopo aver steso, stracci e vari Corriere
    della Sera, sono riuscito a farla; senza aprire i rubinetti, sfruttando l’acqua che fuoriusciva da un foro nelle mattonelle – altezza uomo – poi tappato con gomma da masticare e nastro adesivo. Dell’idraulico, non ne parliamo, si è fatto vedere lunedi 7 c.m., dato, che secondo lui, era un caso urgente.
    Con ciò, non per consolarti, ma per consolarti….come
    vedi tutto, il momdo è paese.

    Nuovamente ciao e fatti una bella e sonora risata.

    Enzo – da Bs.As.


  86. mlm business leads ( Saint Ptersburg , Russian Federation )

    [url=http://blend.gatewaycc.edu/members/Mlm_2D00_Leads/default.aspx]leads for mlm[/url]


Lascia un commento per Francesca





(non verrà pubblicata)

Caratteri disponibili