prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

Archivio di gennaio 2008

giovedì 31 gennaio 2008
INDOVINATE DOVE SONO?

adelaide.jpg

Ebbene si! Questa volta vi ho fatto proprio un bello scherzetto d’altronde siamo in tema considerando che è periodo di carnevale. In questo momento sto scrivendo sulla prima pagina di un blocco bianco comprato da poco per l’occasione (amo l’odore della carta nuova) e lo sto facendo con la mia penna preferita, quella rossa, che spesso avrete visto durante le puntate di SPORTELLO ITALIA, dal momento che io senza penna mi sento veramente “impotente”, quasi come se mi mancasse la mia bacchetta magica. Tra circa un giorno questi miei appunti verranno trascritti in fretta e furia per iniziare ad aggiornarvi in tempo quasi reale su quello che sta avvenendo. Ah dimenticavo, non vi ho detto la cosa più importante: “in questo momento sono su un aereo destinazione Hong Kong, poi Australia!!!  Se ancora non siete svenuti sulla tastiera del vostro computer vorrei provare a trasmettervi quelle che sono le mie emozioni e ringraziare Nonna Lea, alla quale a sua insaputa, ho affidato il mio diario in rete in questi giorni. Grazie Lea, a quanto sembra vi siete tutti divertiti a parlare a ruota libera di tutto e di più. Mentre sto scrivendo, l’aereo sul quale volo, compagnia Cathay Pacific, si è trasformato in una specie di dormitorio, ma io sono talmente eccitata per chiudere occhio ed ho tirato su la tendina del mio finestrino per provare a capire, purtroppo senza successo, su quali paesi stiamo volando. Fuori è già notte ed in basso si intravedono luci qua e là, sembra quasi un presepe. Alla fine decido di chiedere all’elegantissima hostess orientale, che con un sorriso mi informa che siamo sopra Tehran…. le credo, anche perché la geografia non è mai stata il mio forte. Non so se vi è mai capitato di desiderare a tal punto qualcosa che quando si avvera non vi sembra vera. Sono esattamente due mesi che in gran segreto organizzo con l’aiuto di alcuni telespettatori questo viaggio ed ora che ci sono mi sembra di sognare. Tutti i miei incontri con le comunità italiane sono un momento di grande emozione e crescita personale; raccontare le storie è un conto, viverle è molto diverso. Tra i vari viaggi che mi sono prefissata per i prossimi mesi, questo e’ stato sicuramente il piu’ difficile  se non altro per la distanza e proprio per questo motivo ho deciso di farlo proprio all’inizio del nuovo anno e poi ho detto più volte in trasmissione che sarei venuta in Australia e le promesse si mantengono, sempre! Mentre qui tutti continuano a dormire, io mi fermo qui, per ora il mio pensiero va a alle circa sette ore di volo che dovrò ancora fare (tre sono appena trascorse) poi le otto di scalo ad Hong Kong e le altre più di dieci per raggiungere la prima meta. Ma il mio pensiero va soprattutto a voi che mi state leggendo in questo momento, a chi di voi incontrerò durante la mia permanenza ed alle tante storie che vi racconterò nelle prossime settimane.” Logicamente ora che sto trascrivendo i miei appunti sono già arrivata a destinazione, esattamente ad Adelaide, dove mi aspetta venerdi 1 febbraio il mio primo incontro ufficiale con la comunità italiana, poi volerò a Sidney, Brisbane e Melbourne. Per fare in modo che chiunque desideri incontrarmi possa sapere dove e quando trovarmi, è in preparazione un cartello grafico che troverete a breve nella home-page del sito durante tutta la mia permanenza nella “terra dei canguri”. Prima di andare a recuperare un po’ di sonno perso a causa del fuso orario, desidero approfittarne per darvi alcune comunicazioni importanti visto che non avete più mie notizie da qualche giorno. Ho appena letto tutti i vostri commenti e sono molto felice nell’avere constatato che coinvolgere in prima persona Nonna Lea per qualche giorno sia stata un’idea di vostro gradimento. Ciò non toglie che per me è fondamentale non stravolgre l’impostazione data in questo primo mese e mezzo di vita al mio blog, che non voglio assolutamente trasformare (come ho scritto più volte) in una chat. Per questo motivo rispondo a GABRIELLA TAMI, che scrive da Valencia in Venezuela suggerendo di mettere una foto accanto ad ogni commento. Cara Gabriella la tua idea è molto carina ma non è in linea con ciò che desidero fare. Per quanto il mio progetto possa sembrare all’insegna della casualità, non è cosi, credetemi. Al mio rientro dall’Australia saranno ancora molte le novità che ho in serbo per tutti voi, anzi noi…. altri viaggi compresi. Vi chiedo di tutto cuore di darmi tempo e libertà creativa per potere sviluppare serenamente le mie idee all’insegna dell’identità editoriale che ho scelto. Come sempre i vostri consigli saranno ben accetti, ma per correttezza vi dico anche che non sempre corrisponderanno con ciò che ho in mente. E rimanendo in tema di sincerità preferirei che i commenti non si limitassero solo a “piccole conversazioni” tra due tre persone, che potrebbero alla fine risultare per certi versi anche ripetitive e scoraggiare chi desidera partecipare ai temi proposti. Nelle prossime settimane il mio blog si trasformerà in una specie di diario di bordo, nel quale non solo vi raccontero alcune storie di italiani incontrati in Australia, ma proverò a trasmettervi le mie sensazioni, rendendovi partecipi di un viaggio a distanza…. non capita tutti i giorni di avere un’inviata in giro per il mondo. Ora vado a dormire, non sono stata mai cosi stanca, libera e felice. Prima di salutarvi con un forte abbraccio  vi dedico questa fotografia scattata nel parcheggio dell’aereoporto di Adelaide…oltre la mia “piccola” valigia, vedete un koala che mi è stato regalato dai Signori De Ionno che mi ospiteranno a casa loro per i prossimi giorni, non appena ho messo piede su terra d’ Australia, ma per ora non vi dico di più…..