prontofrancesca.it

ProntoFrancesca.it

Archivio di dicembre 2007

lunedì 31 dicembre 2007
MI GUARDO ALLO SPECCHIO E VEDO…..

Ci siamo! Tra poche ore, circa sette, in Italia, scoccherà la fatidica mezzanotte ed in un secondo, almeno per me mai così lento, passeremo in quello che sarà per tutti noi, chi prima chi dopo, l’Anno Nuovo. Per essere precisi infatti, c’è chi già ha brindato, mi riferisco a chi vive in Australia ad esempio, come ROY, che ha scritto alle 13.47 (ora italiana) da Sydney  “Mancano solo 10 minuti alla mezzanotte, al 2008. Io vorrei proporre un brindisi al nuovo anno, al tuo sito, che ci fa entrare tutti dentro una casa, ovunque ci troviamo.” Grazie Roy! Auguri affettuosi e sinceri anche a te, che hai avuto il pensiero di condividere con noi un augurio pochi istanti prima della “tua” mezzanotte. Nelle prossime ore ci rincorreremo tutti tra anno vecchio ed anno nuovo, ma un pensiero allineerà le lancette di tutto il mondo, indipendentemente da fusi orari, nazionalità, religioni e via dicendo: il pensiero di un Anno migliore, un Anno di Pace, Salute e perchè no, anche Benessere. Questo è quello che penso sarà ciò che tutti noi nel nostro intimo ci auspicheremo per i giorni che verranno. Sinceramente non ho mai amato i discorsi retorici, gli auguri di forma e le frasi scontate che si dicono perchè, quasi da copione, ci si ritrova a recitare negli anni la stessa parte. Approfitterò quindi della possibilità di potermi lasciare andare in libertà ai miei pensieri e potere condividere i vostri, per guardarmi ancora una volta allo specchio….. l’ultima in questo 2007. Voi non ci crederete, ma mai come in queste ultime settimane, ho dedicato così poco tempo alla mia immagine esteriore. Non che io prima passassi le giornate a farlo, ma in fondo da donna, anzi femmina, di spettacolo quale sono, in questi giorni di festa avrei dovuto tirare  giù dal mio armadio i miei abiti più belli, magari quelli scintillanti come un albero di Natale ed indossare il mio accessorio preferito: le mie MERAVIGLIOSE SCARPE, con le quali non solo mi sento un pò più alta del mio metro e sessanta  (caso vuole, la stessa altezza della Carrà!!), ma soprattutto non so perchè anche più forte ed invincibile. Invece, in queste ultime settimane tra le mie priorità ci siete stati proprio voi voi, l’avervi ritrovato, la gioia di sentirvi entusiasti nel partecipare alle mie e vostre emozioni, priorità che mi hanno distratto in un certo senso dal tutto il resto, facendomi sentire bene con me stessa  nonostante fossi senza trucco ed indossassi tuta e scarpe da ginnastica. Molti di voi, che ormai mi conoscono da anni, sapranno che io non sono mamma, almeno per ora non ho avuto la gioia di potere provare quella che tutte le mie amiche mi dicono essere “la Gioia” più grande del mondo, ma adesso capisco di più perchè le mamme sono così belle anche se non dedicano, a volte per mancanza di tempo, le proprie attenzioni a se stesse: lo sono perchè si completano veramente e solo attraverso l’amore che riversano sui propri figli. Non avendo figli, vi confesso che nella mia vita, almeno fino ad oggi, il mio amore è stato il mio lavoro; il lavoro che ho scelto e che nel tempo è diventato la mia passione, l’ossigeno della mia vita, salvandomi, nel vero senso della parola, dai momenti tristi e difficili. I momenti difficili ci sono per tutti, anche per noi “stelline televisive”, credetemi!! Ma a volte mi domando: sarebbero veramente belli i momenti belli se non avessimo passato quelli brutti? In fondo per capire che cosa è veramente la felicità, non pensate che bisogna avere provato anche in parte l’infelicità? Certo io non posso paragonare il mio lavoro ad un figlio, per carità, ma ho voluto fare questo esempio per farvi comprendere fino in fondo una cosa: guardandomi allo specchio in questi giorni, non mi sono mai sentita così “bella”, non ci crederete, ma è così. Ci tenevo a farvelo sapere, perchè il mio “trattamento di bellezza” siete stati voi. Ho preferito concludere cosi le mie riflessioni al termine dell’Anno che sta per finire, perchè sarebbe stato molto facile concentrare l’attenzione sulle cose brutte degli ultimi mesi, quelle che io avrei voluto buttare via del 2007, ma vi garantisco che è molto meglio pensare anche e soprattutto alle cose belle, come ad esempio i viaggi che ho avuto modo di fare ultimamente, i miei primi incontri ravvicinati con le comunità italiane, le strette di mano che mi avete dato e l’incoraggiamento a non cambiare mai che ho ricevuto personalmente da molti di voi. E se oggi sono qui è solo ed esclusivamente perchè credo profondamente in quello che faremo insieme. Tornando ancora un attimo alle mamme, non posso non pensare alla mia bellissima mamma, che tra le tante bellissime cose che ha fatto, continua a fare e farà per me, mi fece trovare tanti anni fa un biglietto sul cuscino del mio letto. Ciao Mamma, tu non lo sai quante volte ho letto, leggo e leggerò il pensiero che mi hai voluto dedicare. Solo ora che lo comprendo fino in fondo ti dico grazie, perchè è stato, soprattutto in questi ultimi mesi, un grande insegnamento di Vita, che desidero condividere con voi tutti:   “DIO MI CONCEDA LA SERENITA’ DI ACCETTARE LE COSE CHE NON POSSO CAMBIARE, IL CORAGGIO DI CAMBIARE LE COSE CHE POSSO CAMBIARE E LA SAGGEZZA DI DISTINGUERE TRA LE UNE E LE ALTRE. ”         Con questo pensiero auguro a tutti voi ed anche a me Buon Anno Nuovo, sperando veramente che questo sia solo l’inizio…….